Armani.it, Luca in sciopero della fame

Luca Armani non recede dalla sua azione, pensata per far emergere il clamoroso caso che lo vede coinvolto e che ha portato all'assegnazione di Armani.it alla casa della moda di Giorgio Armani


Roma – Luca Armani non si ferma, non ferma la sua protesta contro la sentenza che lo ha visto soccombere sull’affaire Armani.it. Di seguito riproponiamo la lettera indirizzata a Punto Informatico dallo stesso Luca nonché le prime reazioni, quelle del senatore dei Verdi Fiorello Cortiana e dell’assocazione New Global. Documenti pubblicati da PI in uno speciale pubblicato sabato.

Spettabile Punto informatico
Sono Luca Armani e comunico ufficialmente alla vostra spettabile testata giornalistica che ho dato mandato ai miei legali di notificare l’appello alla sentenza che mi ha visto soccombente in primo grado contro lo stilista Giorgio Armani.

Comunico altresì che ho iniziato uno sciopero della fame per portare alla ribalta della cronaca la mia vicenda e farla uscire dalle nebbie dove, escludendo poche eccezioni come la vostra testata, mi hanno relegato. Quando si decide di fare un passo così impegnativo concorrono sempre diverse motivazioni e devo dire che a questo punto non è più il dominio in sé la cosa importante.

Oggi io ci tengo ad affermare il mio diritto ad esistere, il mio diritto al pieno possesso del mio cognome.

Pensate, né io né i miei figli come i tanti Armani in Italia possiamo utilizzare a pieno titolo il cognome che non ci siamo scelti, come farebbe qualsiasi imprenditore aprendo una azienda, ma che ci è stato assegnato mentre se il sig. Giorgio Armani vende la sua azienda al sig. Esposito questo acquistando anche il marchio, in quanto bene dell’azienda, avrebbe il diritto di usare un cognome non suo e di inibirne l’uso a quelli che quel cognome hanno.

Sembra paradossale, ma in questo mondo dominato sempre più esclusivamente dagli interessi delle multinazionali che schiacciano le piccole imprese in vario modo, la mia vicenda è solo la punta dell’iceberg. La mia è una reazione di orgoglio dopo nove mesi difficili, fatti di frustrazione e rabbia ma soprattutto di umiliazione. Umiliazione nell’aver scoperto che da ignoto artigiano non ho neppure diritto al mio cognome. Ho speso tantissimo in questa causa legale che mi ha dissanguato economicamente, chi mi sta attorno non ha capito la mia testardaggine nel non volermi rassegnare a questo stato di cose a cominciare dai miei famigliari. Non so se faccio bene, sto perdendo la salute, la famiglia, il lavoro però in questi nove mesi in cui ho realmente pensato di mollare la spugna mi sono sentito a disagio con me stesso, non riesco a sopportare l’idea di tirarmi indietro. Se anche mi tirassi indietro oggi sul dominio cosa accadrà domani?

La legge sui marchi è terribile, non ho potuto nemmeno tentare di registrare www.@rmani.it come marchio senza sollevare le ire dello studio legale di Giorgio Armani con conseguente nuovo processo a mio carico. Devo cambiare solo cognome se voglio sfuggire a questa persecuzione.
Io mi e vi domando, è giusto dover cambiare cognome e quindi un elemento basilare della propria identità per sfuggire al potere del marchio? Credo di no, ma non potrò più vivere serenamente se a questo stato di cose non tentassi di porre qualche rimedio anche con questa scelta estrema dello sciopero della fame.

Ringrazio tutti quelli che mi hanno dato solidarietà in questi mesi, e sono tanti, in particolare ringrazio la vostra testata per aver seguito la mia vicenda e l’associazione newglobal.it per avermi dato solidarietà e calore umano in questi mesi terribili per me.

Distinti saluti,
Luca Armani

Informazioni sulla vicenda e sui modi per sostenere Luca Armani sono disponibili al momento proprio su armani.it

Di seguito gli interventi sullo sciopero della fame e la sentenza di Fiorello Cortiana, senatore dei Verdi, e dell’associazione NewGlobal.it


“Da sito di timbrificio lombardo a pagine web della multinazionale di Re Giorgio . Il dominio armani.it, secondo una sentenza del tribunale di Bergamo, non deve appartenere al signor Luca Armani, piccolo artigiano, ma all’Armani Spa del noto stilista”. Così la denuncia di Fiorello Cortiana che da tempo segue la vicenda del dominio armani.it. “Esprimo solidarietà a Luca Armani – dichiara -anche se lo invito a recedere dai suoi propositi e a non cedere alla disperazione”.

“Questa triste storia – spiega Cortiana – aveva suscitato grandissima indignazione presso il popolo di Internet tanto che, fin dall’inizio della vicenda, i Verdi insieme all’associazione Newglobal.it, avevano offerto al Sig. Armani l’assistenza di un legale esperto di informatica. Oggi purtroppo è giunta l’inaspettata sentenza, secondo la quale, il signor Luca Armani, non solo deve cedere il dominio corrispondente al suo cognome, ma è condannato anche a pagare 10.000 euro per gli onorari, euro 2.536 per diritti, euro 990 per le spese, oltre le spese generali su diritti ed onorari Iva e Cpa. Inoltre deve pagare 5000 euro per ogni giorno che trattiene il dominio. Oltre al danno anche la beffa”.

“In questa sentenza – continua Cortiana – c’è un assurdo evidente, nessun Armani puo’ usare il suo cognome nel settore economico perché è stato registrato come marchio. Però se il sig. Giorgio Armani vende la sua azienda ad un ipotetico sig. Rossi, quest’ultimo, acquistando anche il marchio, in quanto bene dell’azienda, avrebbe il diritto di usare a suo piacimento un cognome non suo”.

“Abbiamo il dovere di proteggere le piccole imprese come quella di Luca Armani – afferma il Senatore -, dalla prepotenza sempre più oppressiva delle multinazionali senza limiti nè morali né legali. Non posso che confermare la mia totale disponibilità a seguire con attenzione la vicenda di quest’uomo che, pur avendo perduto tutto, dal lavoro alla famiglia, per difendere quello che agli occhi di tutti appare un diritto inalienabile ha ancora voglia di non darsi per vinto”. “Caro Luca – ha concluso Cortiana – non arrecare danni alla tua salute, ferma la tua protesta estrema, ci sono ancora molte altre occasioni per far valere le tue ragioni”.

In una nota diffusa nelle scorse ore l’associazione Newglobal.it “pur dichiarando la propria incondizionata solidarietà alle ragioni che hanno spinto il sig. Luca Armani ad iniziare oggi il suo terzo giorno di sciopero della fame lo invita a recedere da questa estrema protesta o perlomeno a porsi immediatamente sotto controllo medico”.

“Molte strade – scrive Ettore Panella, il presidente dell’Associazione – sono ancora aperte e la nostra associazione è determinata a percorrerle tutte. Capisco personalmente il senso di umiliazione che in questi mesi ha messo a dura prova Luca ed anche la voglia di riscatto e di affermare la propria dignità. Apprezzo altresì la sua determinazione nel continuare una battaglia impari contro il potere del marchio. Ritengo però inopportuno che Luca rischi di peggiorare il suo stato di salute”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • puttana scrive:
    tua madre
    la puttana de mammata e una zoccola moo ci ridai sei euro ho seno ti faccio saltare la casa e te la incendio li morti toi e de tutta nla razza strazza ca porti
  • Anonimo scrive:
    real? no grazie
    real è un troiaio, ma oggi è di moda accusare gli altri delle proprie incapacità....
  • Anonimo scrive:
    Real LO ODIO!
    ogni volta che installo il player devo passare 10 minuti a togliere .... auto run .. smart center (o come diavolo si chiama) ripristinare tutte le "apri con " dei files ...(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Real LO ODIO!
      - Scritto da: Anonimo
      ogni volta che installo il player devo
      passare 10 minuti a togliere .... auto run
      .. smart center (o come diavolo si chiama)
      ripristinare tutte le "apri con " dei files
      ...

      (troll)e allora che lo installi a fare ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Real LO ODIO!
        ma forse che se non lo installi certi file non li guardi??...io a volte sto mesi senza usarlo... poi capita quel filmato che si vede sl cn real player e mi tocca metterlo... idem per quick time... o ci sono altre alternative??
    • Anonimo scrive:
      Re: Real LO ODIO!
      - Scritto da: Anonimo
      ogni volta che installo il player devo
      passare 10 minuti a togliere .... auto run
      .. smart center (o come diavolo si chiama)
      ripristinare tutte le "apri con " dei files
      ...

      (troll)usa real alternative: hai il codec rea e un player "pulito" e leggero che non installa u bel niente.Anzi, le devi impostare a manina le associazioni dei files :)http://home.hccnet.nl/h.edskes/mirror.htmps: lo stesso sito ha anche quicktime alternative :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Questa e` la Moda
    - Scritto da: Crazy
    Non concepisco perche` una azienda che vende
    un suo Sistema operativo, non possa metterci
    dentro i SoftWare che vuole per evitare la
    rogna agli utenti doverseli scaricare...Giusto! Dirò di più: perché M$ non regala a _tutti_ il suo SoftWare, per evitare la rogna agli utenti di pagare la licenza? :DUn attimo... ecco trovato il modo per troncare sul nascere l'ascesa del Pinguino nel mercato desktop! ;)
  • rocco tano scrive:
    da che pulpito...
    "l'azione di RealNetworks di oggi è spiacevole... "anche questo tipo di azioni è molto... 'spiacevole'...http://www.wup.it/article.php/sid/4567
  • rocco tano scrive:
    Re: Questa e` la Moda

    Non concepisco perche` una azienda che vende
    un suo Sistema operativo, non possa metterci
    dentro i SoftWare che vuole per evitare la
    rogna agli utenti doverseli scaricare...io invece capisco benissimo; anzichè fare una versione 'light' di windows e poi vendere (ad un prezzo accettabile) un cd separato le varie utility (es. WMP), ficcano tutto dentro win di default, così uno non ha scelta...
  • Anonimo scrive:
    prima netscape ora real chi sarà prox?
    distruggi o ingloba et impera!Tanto l'antitrust non fa nulla!Hanno iniziato con Netscape, ora tocca a real...Fra qualche anno daranno nel s.o. un autocad preinstallato, uno sfornapizzette, un player dvd, una macchina per il caffè ed il materasso...solo che il s.o. costerà 5000 euro...Ebbasta...Datte na regolata.
    • Anonimo scrive:
      Re: prima netscape ora real chi sarà prox?
      Il prossimo sarà AOL/Nullsoft per Winamp, facile no? :D
    • pippo75 scrive:
      Re: prima netscape ora real chi sarà prox?
      - Scritto da: Anonimo
      distruggi o ingloba et impera!

      Tanto l'antitrust non fa nulla!

      Hanno iniziato con Netscape, ora tocca a
      real...

      Fra qualche anno daranno nel s.o. un autocad
      preinstallato,
      uno sfornapizzette, un player dvd, una
      macchina per il caffè ed il materasso...
      solo che il s.o. costerà 5000 euro...io, al tempo avevo fatto un giochino, quello da mettere in ordine i 15 numeri, MS ha inserito il campo minato e ha impedito al mio gioco di dominare il mercato, ma basta 1 milione di euro (trattabili)ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: prima netscape ora real chi sarà prox?
        io invece al tempo ho fatto un sistema operativo, ma nescape ha scelto ms per far andare il suo browser. (la quale ha poi ringraziato netscape per aver ampliato e supportato il proprio sistema operativo, si si, lha proprio ringraziata, gli ha dato un colpo di grazie e poi gliene ha dato un altro [ Rin-graziata])Se ci fosse stato netscape sul mio s.o. avrei sicuramente dominato il mercato.adesso voglio 2 milioni di euri. ed in banconote di piccolo taglio...
  • AirForceOne scrive:
    Quelli di Real...
    ...mi dovrebbero spiegare perche' il loro player tenta di connettersi ai loro server quando non viene utilizzato...Il log del firewall e' pieno dei loro tentativi di accesso.E sopratutto che cosa deve dire il mio client alla Real?
    • Mechano scrive:
      Re: Quelli di Real...
      - Scritto da: AirForceOne
      ...mi dovrebbero spiegare perche' il loro
      player tenta di connettersi ai loro server
      quando non viene utilizzato...

      Il log del firewall e' pieno dei loro
      tentativi di accesso.

      E sopratutto che cosa deve dire il mio
      client alla Real?Non sai quanto siano utili e preziosi gli elenchi con le preferenze multimediali degli utenti.Soprattutto quanto possono fruttare se rienduti ai soggetti giusti...Ilmercato dei player multimediali e' goloso soprattutto per queste carateristiche di "secondaria" importanza...--Ciao. Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    RealOne=c@cc@
    Strano che non sappiano integrare le loro tecnologie con win visto che il loro RealOne si apriva anche quando partiva il salvaschermo, aprivo un jpeg e mi collegavo ad internet!!!l'ho dovuto disinstallare per non sognarlo di notte!
  • yusaku scrive:
    Re: Questa e` la Moda
    la
    Rocchetta mi ha fatto perdere 1milione di
    Euro, la San Benedetto ha regalato bottiglie
    d'acqua per la strada, e` monopolista ...ok...d'accordo, ma io a quelli che mi regalano l'acqua posso anche dire: grazie, no! e non la prendo. Perche' non devo avere la possibilità di disintallare IE, WMP o Outlook? Io IE non lo uso, outlook neanche, non li voglio, pero' sono un (come direbbe qualcuno) Utonto e voglio continuare ad usare Win, ma voglio togliere cio' che non mi serve. Perchè non ne ho la possibilità?
  • Anonimo scrive:
    PRO MS
    una volta tanto mi schiero dalla parte di Bill... per quanto mi stia sulle palle. Ma l'odio che ho verso i prodotti Real è troppo profondo....inoltre le motivazioni che portano sono ridicole.. sono dei bambini. cercano il soldo facile.iniziate a fare un player serio e riparliamone.
    • Anonimo scrive:
      Re: PRO MS
      - Scritto da: Anonimo
      una volta tanto mi schiero dalla parte di
      Bill... per quanto mi stia sulle palle. Ma
      l'odio che ho verso i prodotti Real è troppo
      profondo.
      ...inoltre le motivazioni che portano sono
      ridicole.. sono dei bambini. cercano il
      soldo facile.
      iniziate a fare un player serio e
      riparliamone.il problema è che se un player non è serio verrà 'battuto' dalla concorrenza LEALE di altri produttori di player, qui la cosa è diversa, M$ sta (ancora una volta) usando la sua posizione per 'segare' un eventuale avversario ...
      • Anonimo scrive:
        Re: PRO MS

        il problema è che se un player non è serio
        verrà 'battuto' dalla concorrenza LEALE di
        altri produttori di player, qui la cosa è
        diversa, M$ sta (ancora una volta) usando la
        sua posizione per 'segare' un eventuale
        avversario ..."Nota: RealOne Player Plus è attualmente disponibile solo per i sistemi operativi Windows 98, ME, 2000, NT e XP."e allora perche' Real non comincia a fare un player fatto bene anche per le altre piattaforme?tra cui linux e Apple?perche'?perche' non gli frega un cazzo degli utenti o di fare un prodotto veramente concorrente a wmp, gli interessa solo di ritagliarsi la sua nicchia nel mercato windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: PRO MS
          - Scritto da: Anonimo


          il problema è che se un player non è serio

          verrà 'battuto' dalla concorrenza LEALE di

          altri produttori di player, qui la cosa è

          diversa, M$ sta (ancora una volta) usando
          la

          sua posizione per 'segare' un eventuale

          avversario ...

          "Nota: RealOne Player Plus è attualmente
          disponibile solo per i sistemi operativi
          Windows 98, ME, 2000, NT e XP."

          e allora perche' Real non comincia a fare un
          player fatto bene anche per le altre
          piattaforme?
          tra cui linux e Apple?
          perche'?
          perche' non gli frega un cazzo degli utenti
          o di fare un prodotto veramente concorrente
          a wmp, gli interessa solo di ritagliarsi la
          sua nicchia nel mercato windows.ma tu un giretto sul sito non lo hai mai fatto vero?http://forms.real.com/real/player/unix/unix.htmlhttp://www.real.com/realone/mac/index.htmla me sono sempre stati antipatici quelli di real (una brutta copia del noto stile M$) questo non significa pero' che sia necessario sparare bugie a "razzo" non ti pare?
  • Anonimo scrive:
    Un Real pulito
    Andate a rileggere questo articolo di PI per scaricare due utilissime alternative a RealPlayer e Quicktime, ma senza spyware o pubblicità di sorta: http://punto-informatico.it/p.asp?i=46187
  • Anonimo scrive:
    [OT] Errorino
    "Netscapenei" va scritto staccato;)
  • Anonimo scrive:
    dove c'è monopolio, c'è sofferenza
    ne sappiamo qualcosa noi italiani, con Telecom
    • Anonimo scrive:
      Re: dove c'è monopolio, c'è sofferenza
      purtroppo è così..l'antitrust dov'è?dove c'è barilla, c'è casa...
    • Anonimo scrive:
      Re: dove c'è monopolio, c'è sofferenza

      ne sappiamo qualcosa noi italiani, con
      Telecomcome fa ad esserci concorrenza se real non sforna player per altre piattaforme?io se usassi real e lo potessi installare su linux, di certo non userei mai wmp...ma real per linux non esistee allora che vogliono questi?ovviamente su windows installo quello che mi paree se wmp mi basta perche' dovrei installare real?mozilla e' meglio di IE e lo usoma real non e' certo meglio ne di wmp, ne di itunes ne di winampe per fargli torto i filmati real me li vedo con mplayer
      • Anonimo scrive:
        Re: dove c'è monopolio, c'è sofferenza
        - Scritto da: Anonimo

        ne sappiamo qualcosa noi italiani, con

        Telecom
        come fa ad esserci concorrenza se real non
        sforna player per altre piattaforme?
        io se usassi real e lo potessi installare su
        linux, di certo non userei mai wmp...
        ma real per linux non esisteChissa' come mai invece io ce lo ho su Linux? http://forms.real.com/real/player/unix/unix.html;-)io non lo uso granche (preferisco mplayer) questo pero' non significa che non ci sia!
        e allora che vogliono questi?
        ovviamente su windows installo quello che mi
        pare
        e se wmp mi basta perche' dovrei installare
        real?
        mozilla e' meglio di IE e lo uso
        ma real non e' certo meglio ne di wmp, ne di
        itunes ne di winamp
        e per fargli torto i filmati real me li vedo
        con mplayerDaccordo su questo ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Questa e` la Moda
    leggi il primo post !!!!"liberta degli utenti si, ma"e capirai che cosa sono gli utenti e quanto prigri siano.
  • maciste scrive:
    Re: Questa e` la Moda

    Non concepisco perche` una azienda che vende
    un suo Sistema operativo, non possa metterci
    dentro i SoftWare che vuole per evitare la
    rogna agli utenti doverseli scaricare...infatti la ms non sbaglia ad offrire i suoi software insieme al sistema operativo, ciò che mi scoccia è che non rende la loro installazione facoltativa e non ne consente neanche la disinstallazione; se ad esempio io utilizzo mozilla e non tocco explorer quest'ultimo non lo posso disinstallare e questo vale per il WMP, per Movie Maker, per OE e via dicendo...nel vecchio win95 si poteva scegliere in fase d'installazione cosa includere e cosa no, ormai da win2000 in poi le installazioni sono standard e dopo non si può più cancellare nulla.
  • Anonimo scrive:
    Re: Questa e` la Moda
    - Scritto da: Crazy
    Ciao a Tutti,
    La Real fa un ottimo prodotto, ma non per
    questo, puo prendere ed accusare Microsoft
    di averle portato via Soldi, nel mondo delSe rubi in banca e non ti arrestano sul momento hai una bella FACCIA TOSTA a dire che, se poi ti fermano, fanno male.Non vedo come Microsoft accusata in piu' occasioni di comportamento scorretto, di aver violato lo Shannon Act, e punita in piu' occasioni, o giunta ad accordi, con un comportamento VERAMENTE DISDICEVOLE, possa in ALCUN modo lamentarsi.Che sia per Java e i prodotti incompatibili, che sia per Caldera , oggi SCO, ed il DrDos, che sia per Netscape, o quant'altro.Vediamo di sparare meno cazzate, che il comportamento scorretto ed osceno di Microsoft e' sotto gli occhi di tutti, e raccontare che il sole e' nero e respiriamo fluoro, non servira' a voi di Microsoft, per scamparla.
  • TeX scrive:
    Re: Questa e` la Moda
    - Scritto da: Crazy
    Non concepisco perche` una azienda che vende
    un suo Sistema operativo, non possa metterci
    dentro i SoftWare che vuole per evitare la
    rogna agli utenti doverseli scaricare...Infatti....Non capisco perchè chi vende un computer non può metterci dentro il software che vuole..."[..] sostiene Real, i contratti di Microsoft con i produttori e rivenditori di PC non avrebbero consentito a questi ultimi di posizionare l'icona del RealPlayer sulla scrivania dei Windows pre-installati né avrebbero permesso loro di porre il player Real come media player di default.[..]"
  • maciste scrive:
    Real? che strazio!
    Allora...che Microsoft abusi della sua posizione dominante per spingere gli utenti ad utlizzare i propri software è un fatto assodato ma vogliamo parlare dell'invasività egli altri player? Se non fosse necessario per vedere alcuni filmati su siti che frequento abitualmente non installerei né Real One né Quick Time. Tutti e due sono pesanti, piazzano icone, task in esecuzione automatica, cercano di auto aggiornarsi e di prendersi le associazione dei file...insomma WMP è integrato, non lo si può cancellare ma almeno non rompe! :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Real? che strazio!
      rompe, rompe, solo che anche quell'opzione (di rompere) e' integrara :D :) :D(linux)
      • avvelenato scrive:
        Re: Real? che strazio!
        - Scritto da: Anonimo
        rompe, rompe, solo che anche quell'opzione
        (di rompere) e' integrara :D :) :D


        (linux)sarà ma io su win2000 non ho ancora visto il mio winzozmediaplayer7 prendere il sopravvento della macchina, non mi ha mai fatto scenate di gelosia quando uso winamp2, non mi ha mai dichiarato di essere vecchio e quindi raccomandato il suo nipote wmp9, eccetera...non scherzo, win dovrà certo fornire le specifiche per integrare i prodotti di parti esterne col suo SO, però intanto esiste un player funzionante in ogni SO, che bene o male fa il suo dovere, ed è facilmente rimpiazzabile da qualsiasi programma (winamp2, foobar, ciccioformaggioplayer, ecc)
    • Anonimo scrive:
      Re: Real? che strazio!
      - Scritto da: maciste
      Allora...che Microsoft abusi della sua
      posizione dominante per spingere gli utenti
      ad utlizzare i propri software è un fatto
      assodato ma vogliamo parlare dell'invasività
      egli altri player? Se non fosse necessario
      per vedere alcuni filmati su siti che
      frequento abitualmente non installerei né
      Real One né Quick Time. Tutti e due sono
      pesanti, piazzano icone, task in esecuzione
      automatica, cercano di auto aggiornarsi e di
      prendersi le associazione dei file...insomma
      WMP è integrato, non lo si può cancellare ma
      almeno non rompe! :-)Real One su OSX non piazza un bel niente, sta lì buono buono fino a quando mi serve.....e per disinstallarlo basta buttarlo nel cestino ;)Quick Time serve per lavorare, che tu sia su Mac o su Windows, senza QuickTime non potresti montare video pro, sopratutto con Avid o FCP. Per favore non trollate tirando fuori Premiere, potrei vomitare la carbonara di un mese fa......
  • Alessandrox scrive:
    L' unica soluzione...
    E' spingere altre piattaforme, alternative a quelle M$.Inoltre Real mi pare sia OPEN
  • Anonimo scrive:
    D'accordo, ma...
    ... ma lo vogliamo dire che RealPlayer è una specie di peste bubbonica?Quando ancora usavo Windows, i due software che odiavo di più erano RealPlayer e quell'altro lì della Apple [che adesso non mi viene il nome]: una volta installati, non te ne liberavi più!Si connettevano ai loro server, scaricavano aggiornamenti [aggiornamenti?], rompevano i coglioni con continue richieste di registrazione, facevano a gara fra di loro ad assumere il controllo dei files multimediali [se sbagliavi qualcosa te li trovavi associati anche ai PDF].Ok, l'ho installato anche adesso sulla mia MDK, ma almeno qui se ne sta buono e non scassa la wallera.Inoltre, sarebbe da precisare, prima di prendere le parti dell'uno o dell'altro, che "per me pari sono": antrambi software proprietari, entrambi cercano di promuovere formati proprietari.E io invece mi trovo tanto bene con Xine e XMMS...Detto questo, M$MediaPlayer è pure peggio e M$ è già nota per comportamenti analoghi[Pancho]
    • Anonimo scrive:
      Re: D'accordo, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ... ma lo vogliamo dire che RealPlayer è una
      specie di peste bubbonica?
      Quando ancora usavo Windows, i due software
      che odiavo di più erano RealPlayer e
      quell'altro lì della Apple [che adesso non
      mi viene il nome]: una volta installati, non
      te ne liberavi più!Hai ragione... :(Il programma Apple e' Quicktime... Una cosa che non sopporto e' che gli unici formati dei trailers su internet sono RM e QT.Mai sentito parlare di mpeg? :@
      • Anonimo scrive:
        Re: D'accordo, ma...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ... ma lo vogliamo dire che RealPlayer è
        una

        specie di peste bubbonica?

        Quando ancora usavo Windows, i due
        software

        che odiavo di più erano RealPlayer e

        quell'altro lì della Apple [che adesso non

        mi viene il nome]: una volta installati,
        non

        te ne liberavi più!

        Hai ragione... :(
        Il programma Apple e' Quicktime...
        Una cosa che non sopporto e' che gli unici
        formati dei trailers su internet sono RM e
        QT.
        Mai sentito parlare di mpeg? :@http://punto-informatico.it/p.asp?i=46187
        • Anonimo scrive:
          Re: D'accordo, ma...

          http://punto-informatico.it/p.asp?i=46187è solo per Winz...ma non è quello il discorso: io volevo dire che tutti e tre [M$Player, RPlayer e QTime] sono dei bei scassawallera...e che tutti e tre trattano l'utente come una pezza da piedi...e che tutti e tre hanno il culo di piombo: dei mastodonti di svariati Mb, che ciucciano memoria come fossero noccioline...e che [almeno in questo caso] dalla lotta fra titani non discende nessun beneficio per gli utenti...[Pancho]
          • MaurizioB scrive:
            Re: D'accordo, ma...
            - Scritto da: Anonimo
            ma non è quello il discorso: io volevo dire
            che tutti e tre [M$Player, RPlayer e QTime]
            sono dei bei scassawallera...
            e che tutti e tre trattano l'utente come una
            pezza da piedi...
            e che tutti e tre hanno il culo di piombo:
            dei mastodonti di svariati Mb, che ciucciano
            memoria come fossero noccioline...Tra i 3 sicuramente Quicktime è il meno peggio. Non dico che non richieda risorse al sistema, ma è anche vero che la qualità che mostra (soprattutto se contiamo il discorso trailer tirato fuori qualche post fa) è anche di un certo livello. Livello che, nonostante tutti gli strombazzamenti da parte di MS e Real, non si è ancora visto altrove. Inoltre conta che Real ha un player strapieno di pubblicità e che ti chiede 35mila conferme prima di far qualsiasi cosa, proponendoti di avvertire i loro server pure quando ti alzi dalla poltrona per andare in bagno, mentre Quicktime a parte la nag screen iniziale per la registrazione (che non viene mostrata ogni volta, tra l'altro) non ti rompe le balle altrimenti.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: D'accordo, ma...
            Sai perche' quicktime e' quello con la qualita' migliore?Perche' usa compressione Mpeg-4. Solo che invece che mettere il flusso video in un file avi (come fanno DivX, Xvid & co.) lo mette in uno stream proprietario per aprire il quale ci vuole proprio il quicktime player.Se quel flusso dati fosse in un formato standard (avi o altri) basterebbe un filtro directshow (da 200k) per la decompressione e nessuno scaricherebbe quel cesso di player (da 10 mega)...
          • MaurizioB scrive:
            Re: D'accordo, ma...
            - Scritto da: Anonimo
            Perche' usa compressione Mpeg-4. Solo che
            invece che mettere il flusso video in un
            file avi (come fanno DivX, Xvid & co.) lo
            mette in uno stream proprietario per aprire
            il quale ci vuole proprio il quicktime
            player.Non è proprio così. Il formato (sorenson video) è basato su tecnologie create su standard relativi all'mpeg4, resta il fatto che il flusso dati risulta comunque di un certo "spessore". Non sto affatto dicendo che altri standard mpeg4 siano inferiori come qualità.
            Se quel flusso dati fosse in un formato
            standard (avi o altri) basterebbe un filtro
            directshow (da 200k) per la decompressione e
            nessuno scaricherebbe quel cesso di player
            (da 10 mega)...Direi anche molto più di 200k, visto che quicktime è un container a sé che supporta non solo stream audio e video ma anche dati particolari, con possibilità d'interazione; una specie di incrocio tra flash/director ed i menu dei dvd.Il fatto che sia un player stand-alone non è che sia poi così fuori dal mondo, il supporto per i dvd (ad esempio) in windows non è nativo e se c'è è alquanto contorto.In ogni caso se proprio non vi piace il player basta che vi installiate quicktime ed utilizziate un player tipo mpc ( http://sf.net/projects/guliverkli ) che può aprire anche real, a patto che entrambi siano installati nel sistema.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: D'accordo, ma...
      e' da un po' di tempo che la tecnoloia real e' aperta !!!sia per quanto riguarda i formati che il protocollo di streaming.infatto MPlayer li legge senza problemiByE(linux)
  • Anonimo scrive:
    [OT[ La cosa più bella...
    Attenzione: quello che scrivo potrebbe essere considerato una trollata ed inoltre di scarso interesse.Lavoro in una società che si occupa di IT.Sono da loro da un anno circa.Tutti server Win2000, tutti desktop Win2000 / 98.Tutti tranne uno: il portatile che mi porto da casa con la mia bella Mandrake.La cosa più bella? Vedere le facce dei colleghi (e dei CAPI) quando, un paio di mese fa, una variante del virus "blaster" ha tenuto ferme tutte le macchine per circa tre giorni.Tutte tranne una: il mio portatile.(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT[ La cosa più bella...
      Se i sistemisti, o i tecnici sapessero fare il loro lavoro, avrebbero aggiornato per tempo le macchine.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT[ La cosa più bella...

      La cosa più bella? Vedere le facce dei
      colleghi (e dei CAPI) quando, un paio di
      mese fa, una variante del virus "blaster" ha
      tenuto ferme tutte le macchine per circa tre
      giorni.
      Tutte tranne una: il mio portatile.
      Ma lo avevi collegato in rete ?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT[ La cosa più bella...
        E che attinenza ha ?e' ovvio che se fosse stato anche in rete sarebbe stato come se non lo fosse stato....ovvero sia: niente worm !!!Quindi rete o non rete, sempre niente worm !!
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT[ La cosa più bella...
          Peccato che se nella tua azienda ci fossero stati tutti computer Linux forse in unno avrebbe lavorato una sola persona: tu con il tuo portatile
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT[ La cosa più bella...
            Non capisco la frase: forse cìè un errore di battitura che mi fa perdere il senso.Comunque il mio portatile era in rete.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT[ La cosa più bella...
      - Scritto da: Anonimo
      Attenzione: quello che scrivo potrebbe
      essere considerato una trollata ed inoltre
      di scarso interesse.Già (troll)(troll) (troll)(troll)
      Lavoro in una società che si occupa di IT.
      Sono da loro da un anno circa.
      Tutti server Win2000, tutti desktop Win2000
      / 98.
      Tutti tranne uno: il portatile che mi porto
      da casa con la mia bella Mandrake.

      La cosa più bella? Vedere le facce dei
      colleghi (e dei CAPI) quando, un paio di
      mese fa, una variante del virus "blaster" ha
      tenuto ferme tutte le macchine per circa tre
      giorni.Già, il blaster si fermava facilmente o patchando per tempo (patch disponibile da tempo), o usando un firewall (che i un'azienda dovrebbe esserci), o non mettendo a disposizione servizi inutili (come RPC su Internet, RPC è tipicamente usato solo nelle reti locali).Se, come vuoi insinuare, i server fossero stati su Linux, magari i fermi macchina erano ben maggiori visto che non è così facile trovare su Linux cosa c'è che non va quando qualcosa non funzia.
    • rocco tano scrive:
      Re: [OT[ La cosa più bella...
      - Scritto da: Anonimo
      Attenzione: quello che scrivo potrebbe
      essere considerato una trollata ed inoltre
      di scarso interesse.

      Lavoro in una società che si occupa di IT.
      Sono da loro da un anno circa.
      Tutti server Win2000, tutti desktop Win2000
      / 98.
      Tutti tranne uno: il portatile che mi porto
      da casa con la mia bella Mandrake.

      La cosa più bella? Vedere le facce dei
      colleghi (e dei CAPI) quando, un paio di
      mese fa, una variante del virus
  • Anonimo scrive:
    come si crea l'icona sul desk
    se notate ie non ha un collegamento bensi un icona"finta" che esiste solo nel registroadesso se io voglio fare un sw come la creo un icona come quella di ie ?altra cosa l'unica soluzione e' il codice sorgente
    • Anonimo scrive:
      Re: come si crea l'icona sul desk
      E' cio' che fanno anche i vari dialer degli ISP (esempio: TIN)le specifiche ci sono, non so dove, ma ci sono, basta poi solo creare qualche voce nel registro.per un icona, seppure "finta" mi sembra esagerato dover avere tutta quella merda di codice che e' win.PS [OT]:non lo daranno mai , oltre per motivi commerciali, soprattutto per non far vedere al mondo quanto hanno copiato e quanto schifo fa !!lo daranno solo a chi firma di stare zitto su tutto !!!!!!!!
    • Zeross scrive:
      Re: come si crea l'icona sul desk
      - Scritto da: Anonimo
      se notate ie non ha un collegamento bensi un
      icona
      "finta" che esiste solo nel registro
      adesso se io voglio fare un sw come la creo
      un icona come quella di ie ?Su MSDN è perfettamente descritto sotto la categoria "Windows Shell" (l'articolo è "Shell Links").Zeross
  • Anonimo scrive:
    consumatori sono liberi si, ma ....
    "I consumatori sono liberi di utilizzare qualsiasi media player"Gia' e' vero', ma alla fine dei conti e' una mezza verita' !!!Nessuno nega agli utenti di installarsi altri lettori, ma "l'utente" e' una razza peggiore dl bradipo: PIGRA !!Sono pochissimi quelli che avuto appena in mano un computer con preinstallato un windows avente tutto di serie che si vada a cercare softwares alternativo e migliore ( che per essere migliori dei software che da M$ preinstallato ci vuole poco ).Insomma:se la gente fosse un po' piu' sveglia ed informata di sicuro non userebbe internet explorer eppure lo usa continuando anche a prendere virus,dialer,worm .... etcse la gente fosse un po' piu' sveglia ed informata di sicuro non userebbe OutLook, eppurese la gente fosse un po' piu' sveglia ed informata di sicuro non userebbe windows, eppure.morale della favola, M$ per distruggere gli avversari, oltre a sfruttare la sua posizione dominante sfrutta anche la pigrizia mentale dell'utente medio e M$ sa meglio di tutti noi come gestire i greggi !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: consumatori sono liberi si, ma ....
      Ecco... il prototipo dello smanettone che pensa che Linux sia piu' stabile, che Linux sia immune da vulnerabilità...Sveglia !!!! Dobbiamo tanto a quell'uomo chiamato Bill Gates, se adesso abbiamo monitor a 2600x1400 lo dobbiamo a lui, se abbiamo i computer a colori, se premendo un tasto ci ritroviamo su internet....Se tutto fosse Unix-like come piace a te non userebbe nessuno il computer!!! E' vero che Microsoft ha sicuramente un atteggiamento monopolista, ma gli dobbiamo molto.Poi finiamola di dire che Linux non ha falle,. ne ha e come, già solo il fatto che sia tutto Open Source rende le cose molto piu' semplici da capire e da manipolare... E' solo che la maggior parte di hacker & Crackers preferise colpire sistemi MiCrosoft...
      • Anonimo scrive:
        Re: consumatori sono liberi si, ma ....
        ma che cavolo dici ?????!!!Possibile che ci sia gente cosi' rintronata ??sei solo un TROLL(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: consumatori sono liberi si, ma ....

          ma che cavolo dici ?????!!!


          Possibile che ci sia gente cosi' rintronata
          ??


          sei solo un TROLL
          Ecco chi non ha idee precise e fondate risponde con questi post privi di senzo e significato tecnico... ribadisco è il tipico smanettone bla bla bla Linux è meglio perchè c'è il testo da figo stile Matrix... M$ è una merda a priori... ecc ecc... MITTTIICOOOO
          • Anonimo scrive:
            Re: consumatori sono liberi si, ma ....
            ho poi risposto meglio nel post sucessivo !!
          • Anonimo scrive:
            Re: consumatori sono liberi si, ma ....
            - Scritto da: Anonimo

            Ecco chi non ha idee precise e fondate
            risponde con questi post privi di senzo e
            significato tecnico... ribadisco è il tipico
            smanettone bla bla bla Linux è meglio perchè
            c'è il testo da figo stile Matrix... M$ è
            una merda a priori... ecc ecc...

            MITTTIICOOOOSei tu che hai preso un abbaglio fantozziano:1) il tipo non ha parlato di linux, ha detto che ci sono alernative per ognuno dei programmi e anche per il sistema operativo;2) se abbiamo i monitor bla bla non lo dobbiamo a lui, i monitor avanzati sono comparsi con la apple3) i computer a colori hanno avuto diffusione con la apple4) la caratteristica di premere un tasto per fare qualcosa c'era anche nei terminali hp quando ancora M$ e apple non erano neanche una speranza seminale dei propri padri5) non dobbiamo niente a M$: agli uffici postali i terminali si inchiodano, in ufficio uso un sistema assolutamente inefficiente perché i sistemisti conoscono M$ e basta, sono inondato di mail da parte di amici che si beccano virus e non lo sanno ma neanche se ne preoccupano, internet è occupata anche dalle mail generate dai vari virus, e posso ancora continuare. No, non dobbiamo proprio niente a M$, sarebbe stato meglio avere meno pc ma usati con criterio, piuttosto che questo porcaio che non semplifica la vita a nessuno;6) Nessuno ha mai detto che linux non ha falle: ne è pieno il web dei vari bugzilla, le sue falle sono palesi, hai detto un'altra menzogna;7) il fatto che sia open li rende anche più facili da analizzare e correggere;8) gli hackers non colpiscono, migliorano, non sono crackers!!! questo è significativo della tua impreparazione sull'argomentoTutto sommato, visto le menzogne profuse, le invenzioni e le confusioni macroscopiche, non dico che sei un troll, ma ne hai tutti i connotati.Tit.
          • pippo75 scrive:
            Re: consumatori sono liberi si, ma ....

            2) se abbiamo i monitor bla bla non lo
            dobbiamo a lui, i monitor avanzati sono
            comparsi con la appleIn parte è vera, ma sono comparsi anche su PC per i caddisti e i DTPisti.
            3) i computer a colori hanno avuto
            diffusione con la appleVedi sopra, Mac per molti anni fu B/N.
            5) non dobbiamo niente a M$: agli uffici
            postali i terminali si inchiodano, in
            ufficio uso un sistema assolutamente
            inefficiente perché i sistemisti conoscono
            M$ e basta, sono inondato di mail da parte
            di amici che si beccano virus e non lo sanno
            ma neanche se ne preoccupano, internet è
            occupata anche dalle mail generate dai vari
            virus, e posso ancora continuare. No, non
            dobbiamo proprio niente a M$, sarebbe stato
            meglio avere meno pc ma usati con criterio,
            piuttosto che questo porcaio che non
            semplifica la vita a nessuno;Sono un winaro, ma devo confermare che windows o meglio OE e' un acchiappa e distribuisci virus da corsa.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: consumatori sono liberi si, ma ....
        - Scritto da: Anonimo
        Ecco... il prototipo dello smanettone che
        pensa che Linux sia piu' stabile, che Linux
        sia immune da vulnerabilità...
        Sveglia !!!! Molto, ma molto meno che M$decisamente molto, ma molto piu' stabile decisamente meno, ma molto meno ciuccia risorse, che in ambito server non e' da sottovalutare !!!In ambito desktop, dipende da che cosa si vuole.
        Dobbiamo tanto a quell'uomo chiamato Bill
        Gates, se adesso abbiamo monitor a 2600x1400
        lo dobbiamo a lui, se abbiamo i computer a
        colori, se premendo un tasto ci ritroviamo
        su internet....Bah, semmai alla APPLE !!!Ma non era la M$ a dire che Internet non era cosa buona e giusta !!!
        Se tutto fosse Unix-like come piace a te non
        userebbe nessuno il computer!!! MacOS-X non ti dice nulla ??Unix nel desktop e' possibile e MacOS-X ne e' la conferma !!come vedi stai sparando a vanvera !!
        E' vero che
        Microsoft ha sicuramente un atteggiamento
        monopolista, ma gli dobbiamo molto.Tu forse, io no !!!!Tu forse gli devi molto, quanto ti paga ???
        Poi finiamola di dire che Linux non ha
        falle,. ne ha e comeNon esiste un sistema immune
        , già solo il fatto che
        sia tutto Open Source rende le cose molto
        piu' semplici da capire e da manipolare...Non credo !!da quel che mi risulta le falle vengono solo coperte molto prima che nei prodotti closed !!taci se non sai !!!
        E' solo che la maggior parte di hacker &
        Crackers preferise colpire sistemi
        MiCrosoft... Certo, perche' ci sono + falle, e + che altrp rimangono aperte per molto + tempo.E altra cosa da non sottovalutare:Il mondo winz e' un mondo PIENO di incompetenti 99 a 1il mondo lin e' praticamente l'inverso.da quel che vedo tu sei nella fetta di 99 di win, ma fai parte di quelli ALTAMENTE INCOMPETENTI !!!!Salutami i tuoi amici Troll (troll)La prossima vola che ti becchi un vermicello, sorridi e ringrazzia ziobill HAHAHAHAByE(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: consumatori sono liberi si, ma ....

          Molto, ma molto meno che M$
          decisamente molto, ma molto piu' stabile
          decisamente meno, ma molto meno ciuccia
          risorse, che in ambito server non e' da
          sottovalutare !!!Decisamente molto ma molto vago....

          Se tutto fosse Unix-like come piace a te
          non

          userebbe nessuno il computer!!!
          MacOS-X non ti dice nulla ??Si lo usano in pochi


          E' vero che

          Microsoft ha sicuramente un atteggiamento

          monopolista, ma gli dobbiamo molto.

          , già solo il fatto che

          sia tutto Open Source rende le cose molto

          piu' semplici da capire e da manipolare...

          Non credo !!
          da quel che mi risulta le falle vengono solo
          coperte molto prima che nei prodotti closed
          !!

          taci se non sai !!!Il tuo non credo è uguale alla mia affermazione

          E' solo che la maggior parte di hacker &

          Crackers preferise colpire sistemi

          MiCrosoft...

          Certo, perche' ci sono + falle, e + che
          altrp rimangono aperte per molto + tempo.Non perchè ha piu' falle, ma perchè hanno il tuo stesso cervello... purtoppo

          E altra cosa da non sottovalutare:
          Il mondo winz e' un mondo PIENO di
          incompetenti 99 a 1E di persone che presumono di sapere aggiungerei...
          da quel che vedo tu sei nella fetta di 99 di
          win, ma fai parte di quelli ALTAMENTE
          INCOMPETENTI !!!!E di gasati ?


          Salutami i tuoi amici Troll (troll)
          Non manchero'

          La prossima vola che ti becchi un
          vermicello, sorridi e ringrazzia ziobill
          HAHAHAHABasta avere le conoscenze per sapaerli non prendere... tu mi sa che l'hai preso vero ?
          • Anonimo scrive:
            Re: consumatori sono liberi si, ma ....
            Ultima cosa da aggiungere e poi chiudo perchè non mi va di perdere tempo con gente cosi di parte a pripori sulle vulnerabilità coperte da M$ in poco tempo...Acche questa è una fesseria, quando lavori in ambito professionale hai dei canali privilegiati che ti permettono di usufuire di fix & patch molto prima di utenti "normali".Fine delle comunicazioni
          • Anonimo scrive:
            Re: consumatori sono liberi si, ma ....
            Gia' solo il fatto che ringrazi M$ perche' oggi come oggi usiamo monitor a 2400xquello che vuoi... o che la diffusione dell'informatica la dobbiamo sempre a M$ denota un ignoranza estrema sulla storia dell'informatica. Documentati sui sistemi precedenti a Pc x86. Poi parleremo del ruolo di M$ nello "sviluppo" dell'informatica.Cya WarfoX
      • Anonimo scrive:
        Re: consumatori sono liberi si, ma ....
        - Scritto da: Anonimo
        Ecco... il prototipo dello smanettone che
        pensa che Linux sia piu' stabile, che Linux
        sia immune da vulnerabilità...
        Sveglia !!!!
        Dobbiamo tanto a quell'uomo chiamato Bill
        Gates, se adesso abbiamo monitor a 2600x1400
        lo dobbiamo a lui, se abbiamo i computer a
        colori, se premendo un tasto ci ritroviamo
        su internet....
        Se tutto fosse Unix-like come piace a te non
        userebbe nessuno il computer!!! E' vero che
        Microsoft ha sicuramente un atteggiamento
        monopolista, ma gli dobbiamo molto.
        Poi finiamola di dire che Linux non ha
        falle,. ne ha e come, già solo il fatto che
        sia tutto Open Source rende le cose molto
        piu' semplici da capire e da manipolare...
        E' solo che la maggior parte di hacker &
        Crackers preferise colpire sistemi
        MiCrosoft... Ma vaffarti un giro tu non hai mai visto un pc con linux e non lo sai usare altrimenti parleresti diversamentewindows rimane in vita per i pidokki che non capisco una sega di informatica.uso windows solo per giocare qualche gioco. ormai si è ridotto a questo il sistemone MS. una piattaforma da gioco.per tutto il resto vede e provede Linux Mandrake 9.2 su tutti i miei pc (3) domestici.
        • Anonimo scrive:
          Re: consumatori sono liberi si, ma ....
          io preferisco Debian, ma Mandrake e' secondo me la migliore orientata al desktop.Suse non l'ho mai provata e redhat dalla 8 in avanti ha tirato fuori solo brutta roba, fedora non soByE e buon linux, hem Natale a tutti quanti(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
      • shevathas scrive:
        Re: consumatori sono liberi si, ma ....
        - Scritto da: Anonimo
        Ecco... il prototipo dello smanettone che
        pensa che Linux sia piu' stabile, che Linux
        sia immune da vulnerabilità...Non che sia immune, ma almeno hai le patch in tempi più brevi :)
        Sveglia !!!!
        Dobbiamo tanto a quell'uomo chiamato Bill[cut]
        E' vero che
        Microsoft ha sicuramente un atteggiamento
        monopolista, ma gli dobbiamo molto.Purtroppo hai ragione, la M$ ha puntato più sulla facilità d'uso che sulla stabilità...(win)
        Poi finiamola di dire che Linux non ha[cut]
        piu' semplici da capire e da manipolare...Questo però è un vantaggio, almeno per gli smanettoni, per capire cosa ci sia dietro le icone(troll) ON
        E' solo che la maggior parte di hacker &
        Crackers preferise colpire sistemi
        MiCrosoft... Sono i più diffusi no? tra un pò ci saranno anche i bidoni della spazzattura con windows te (trashcan edition), a chi verrebbe in mente di sprecare tempo per attaccare un sistema operativo che non usa quasi nessuno?(troll) OFF==================================Modificato dall'autore il 22/12/2003 8.50.44
        • Anonimo scrive:
          Re: consumatori sono liberi si, ma ....
          Nessuno ? MA VAAA !!!a livello server e' decisamente piu' usato di windows.se si volessero fare dei danni seri attaccherebbero server Linux e FreeBSD , non di certo giocattoli come windowsgiocattoli -
          windows vive per vie della quantita' enorme di materalie ludico, quindi e' un giochino e poi non e' di certo un SO serio.che a livello desktop sia minore ok, certamente, ma sicuramente non sono neppure conteggiabili con precisione , essendo le varie distro liberamente copiabili.e poi ripeto, nei server i sistemi linux freebsd , hanno un numero decisamente + elevato .
    • pippo75 scrive:
      Re: consumatori sono liberi si, ma ....
      - Scritto da: Anonimo
      "I consumatori sono liberi di utilizzare
      qualsiasi media player"

      Gia' e' vero', ma alla fine dei conti e' una
      mezza verita' !!!

      Nessuno nega agli utenti di installarsi
      altri lettori, ma "l'utente" e' una razza
      peggiore dl bradipo: PIGRA !!O forse non vale la pena usare gli altri prodotti, i fatti dimostrano che quando i prodotti alternativi sono validi la gente li sceglie:IE: (alternative scelte) Opera, Mozilla, OE: (alternative scelte) Opera, Mozilla, MovieMaker: (alternative scelte) Studio8, Premiere, PRemiere LT, EdiStudio, VideoDeluxe..........MediaPlayer: CinePlayer, PowerDVD,Se il prodotto vale di piu' la gente sceglie le alternative (gli allocchi piu' allocchi che mai magari no.....).
      Sono pochissimi quelli che avuto appena in
      mano un computer con preinstallato un
      windows avente tutto di serie che si vada a
      cercare softwares alternativo e migliore (
      che per essere migliori dei software che da
      M$ preinstallato ci vuole poco ).Chi prende la prima auto difficilmente il secondo giorno va a cambiare i copertoni per averne di altri, magari dopo qualche mese e dopo che ha conosciuto meglio il suo mezzo........
      se la gente fosse un po' piu' sveglia ed
      informata di sicuro non userebbe internet
      explorer eppure lo usa continuando anche a
      prendere virus,dialer,worm .... etc
      se la gente fosse un po' piu' sveglia ed
      informata di sicuro non userebbe OutLook,
      eppureO forse MS farebbe dei prodotti diversi,
      se la gente fosse un po' piu' sveglia ed
      informata di sicuro non userebbe windows,
      eppure.E cosa userebbe, il Mac?
      morale della favola, M$ per distruggere gli
      avversari, oltre a sfruttare la sua
      posizione dominante sfrutta anche la
      pigrizia mentale dell'utente medio e M$ sa
      meglio di tutti noi come gestire i greggi
      !!!O forse è colpa anche degli altri che in fatto di vendere solo incompetenti, prova ad andare in negozio e cercare un realplayer, non lo trovi neanche con il lanternino.Cerca se hanno rivenditori in italia?E poi si lamentano che nessuno prende il loro prodotto.....ciao
Chiudi i commenti