Arriva il lucchetto per i CD-R/RW

Un'azienda propone un sistema anti-copia in grado di proteggere i tradizionali CD-R/RW scritti con speciali masterizzatori. Chi la vuole?
Un'azienda propone un sistema anti-copia in grado di proteggere i tradizionali CD-R/RW scritti con speciali masterizzatori. Chi la vuole?


Tokyo (Giappone) – Fuji Magne-Disk, una divisione del colosso giapponese FujiFilm , ha annunciato la commercializzazione, entro l’estate, di speciali masterizzatori in grado di scrivere CD-R e CD-RW protetti dalla copia.

L’azienda sostiene che il meccanismo di protezione si basa sull’introduzione, in ciascun file scritto sul CD, di alcuni dati errati che di fatto rendono il CD illeggibile senza l’utilizzo di un apposito software.

Fuji ha dichiarato che sebbene tecnologie simili vengano già adottate da tempo nei CD-ROM preregistrati, questa sarebbe la prima protezione di questo tipo a venire implementata all’interno di unità CD-R/RW.

E’ già possibile da tempo, attraverso appositi software di masterizzazione o con alcuni trucchi, produrre “in casa” CD-R non standard che possono risultare più difficili da copiare. C’è però da dire che fino ad oggi nessun sistema anti-copia per CD ha resistito a lungo alle tecniche sempre più avanzate di duplicazione permesse dal nuovo hardware e dal nuovo software.

L’azienda giapponese sembra però convinta della solidità della propria protezione, tanto che per essa è disposta a far pagare alle aziende fra i 26mila e i 43mila euro a dispositivo. Fuji non garantisce la compatibilità dei suoi sistemi di masterizzazione con tutti i dischi in circolazione ma suggerisce ai propri clienti l’adozione di alcune marche specifiche.

Fuji, che sta considerando la possibilità di concedere in licenza la propria tecnologia anche ad altri produttori di unità CD-R/RW, sostiene che in futuro potrebbe rendere il suo meccanismo anticopia compatibile anche con i CD audio.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 03 2002
Link copiato negli appunti