Arriva il terzo service pack per Win2000

Oggi Microsoft rilascia la versione finale dell'SP 3 per Windows 2000, mega aggiornamento contenente, oltre a fix e patch, alcune novità legate al processo antitrust


Redmond (USA) – Ad oltre un anno di distanza dal rilascio del Service Pack 2 , Microsoft ha finalmente tolto gli ormeggi alla terza collezione di patch, fix e aggiornamenti destinata a tutti gli utenti della famiglia di sistemi operativi Windows 2000. Il Service Pack 3, che include tutte le patch di sicurezza rilasciate fino ad oggi, è fra i più “grassi” update di tutti i tempi, pesando, nella sua versione base, circa 125 MB.

Sul lato della sicurezza il service pack ha perso parte della sua importanza in seguito alla recente istituzione, da parte di Microsoft, di un altro tipo di aggiornamenti denominato “security roll-up package”: il primo (e per ora unico) di essi, contenente tutti i fix di sicurezza usciti dopo il Service Pack 2, fu rilasciato all’inizio di quest’anno.

Quello che però rende di particolare rilevanza questo nuovo pacco per Windows 2000 è il fatto di includere, oltre a fix e piccoli update, anche quell’insieme di modifiche al sistema operativo che rispecchiano gli accordi presi lo scorso novembre da Microsoft con il Dipartimento di Giustizia americano e nove stati. Come si ricorderà, il compromesso firmato fra le parti – di cui si attende ancora l’eventuale approvazione definitiva da parte del un giudice federale – obbliga il big di Redmond a fare in modo che i produttori di PC e gli utenti possano facilmente rimpiazzare le applicazioni integrate nel sistema operativo con quelle di terze parti.

Similmente a quanto verrà introdotto nell’imminente Service Pack 1 per Windows XP, anche il pacco per Windows 2000 offre dunque all’utente la possibilità di configurare come applicativi di default il software middleware di terze parti: browser, media player, client di posta elettronica, instant messenger e virtual machine Java. Rispetto al service pack per Windows XP, che conterrà quattro diverse opzioni d’intervento, quello per Windows 2000 offre un unico schema per la configurazione del software middleware.

L’altra novità introdotta dal Service Pack 3 è data da una nuova versione dell’AutoUpdate, una funzionalità che, similmente a quella già integrata in Windows XP, provvede a notificare, scaricare e installare in modo automatico gli aggiornamenti più importanti.

Il Service Pack 3 per Windows 2000, già scaricabile nella giornata di ieri (in lingua inglese) da alcuni link diretti, verrà rilasciato ufficialmente nel corso della giornata e sarà raggiungibile da questa pagina .

Per farsi un’idea del numero di fix integrati nel nuovo service pack è possibile dare uno sguardo a questa directory FTP .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma che cos'è il cybersesso?
    Qualcuno me lo vuole spiegare in maniera precisa e univoca?O forse è un termine pomposo che i giornalisti usano al posto del più prosaico "scaricare foto porno dalla rete e usarle per praticare autoerotismo" ?Studiosi della lingua e segaioli illuminatemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che cos'è il cybersesso?

      Qualcuno me lo vuole spiegare in maniera
      precisa e univoca?

      O forse è un termine pomposo che i
      giornalisti usano al posto del più prosaico
      "scaricare foto porno dalla rete e usarle
      per praticare autoerotismo" ?

      Studiosi della lingua e segaioli
      illuminatemi.come diceva il grande Lebowsky: "io le seghe me le continuo a fare a mano!"
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che cos'è il cybersesso?
        - Scritto da: thehun
        come diceva il grande Lebowsky: "io le seghe
        me le continuo a fare a mano!"il venerabile maestro lebowsky fondatore del seganzhang
  • Anonimo scrive:
    Il porno nucleare.
    Curie e Fermi non erano dei criminali di guerra, ma dei benefattori dell'umanità. Eppure il frutto del loro intelletto ha devastato vite umane prima ed ecosistemi naturali poi.Il male non è nella tecnologia, ma nell'uso scellerato che se ne fa.Ed è un tale uso ad infangarne l'immagine. Che poi questo porti a discutibili guadagni economici (internet) o a biechi equilibri di potere (il nucleare), non ne rende meno abietto l'abuso.Il porno ha infognato la rete, bruciato milioni di IP e ingiustamente criminalizzato la tecnologia più utile degli ultimi decenni.Questi i fatti. Il resto sono solo opinioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il porno nucleare.

      Curie e Fermi non erano dei criminali di
      guerra, ma dei benefattori dell'umanità.
      Eppure il frutto del loro intelletto ha
      devastato vite umane prima ed ecosistemi
      naturali poi.
      Il male non è nella tecnologia, ma nell'uso
      scellerato che se ne fa....mi è venuta un'idea... per un film pornotitolo 'pornoscienziati nucleari' madame curie e fermiscopromo che un certo raggio (raggio sex) fa crescere la libido... inizialmente se lo sperimentano su se stessi... poi inizia a divertirsi anche con altri/altreil film finisce che l'invenzione diventa di pubblico dominio e inizia una nuova era per l'umanità.... "fatta di sesso e chi vivrà vedrà!"
      • Anonimo scrive:
        Re: Il porno nucleare.
        - Scritto da: thehun

        Curie e Fermi non erano dei criminali di

        guerra, ma dei benefattori dell'umanità.

        Eppure il frutto del loro intelletto ha

        devastato vite umane prima ed ecosistemi

        naturali poi.

        Il male non è nella tecnologia, ma
        nell'uso

        scellerato che se ne fa.
        ...
        mi è venuta un'idea... per un film porno
        titolo 'pornoscienziati nucleari'
        madame curie e fermi
        scopromo che un certo raggio (raggio sex) fa
        crescere la libido... inizialmente se lo
        sperimentano su se stessi... poi inizia a
        divertirsi anche con altri/altre
        il film finisce che l'invenzione diventa di
        pubblico dominio e inizia una nuova era per
        l'umanità.... "fatta di sesso e chi vivrà
        vedrà!"C.V.D. l'eccesso di onanismo digitalmente indotto apporta gravi disturbi di linguaggio e comportamentali.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il porno nucleare.
          Grazie profeta Gesu'.Vedo la luce ora che mi hai fatto capire che il Porno porta morte e distruzione di milioni di persone e cose nel mondo.Porno=Cancroera ovvio...che coglione segaiolo che ero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.
            - Scritto da: ex-Onan
            Grazie profeta Gesu'.

            Vedo la luce ora che mi hai fatto capire che
            il Porno porta morte e distruzione di
            milioni di persone e cose nel mondo.

            Porno=Cancro

            era ovvio...
            che coglione segaiolo che ero.Non fate teatrini inutili e fuori luogo.Il concetto espresso è un'altro:quando un 'businnes' tenta di appropriarsi a parole (quelle nell'articolo) e coi fatti (l'assegnazione di IP e l'occupazione di banda sulle dorsali e oltre) di una tecnologia dagli usi più seri e importanti, allora credo sia quantomeno il caso di porsi qualche interrogativo.L'invasione sul web di siti porno equivale allo spamming via email, più o meno.E' solo una questione di risorse ed del loro giusto utilizzo. La mona non c'entra, le pippe neanche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.
            Fuori luogo è stato paragonare un problema reale come il Nucleare e la Guerra Fredda alla pornografia in rete.L'invasione di pornografia l'hai solamente se ne vai in cerca, insomma se vai in un portale e clicchi il banner "ragazze nude" e ti scarichi il .exe che ti fa connettere dall'altra parte del mondo è giusto che ti capiti, così chi sbaglia impara dai propri errori.Per quanto mi riguarda "Ritual" di Michael Ninn e "Spider-man" di Sam Raimi hanno la stessa finalità.Sono intrattenimento e come tale sono inutili entrambi.Eppure in entrambi la tecnologia viene usata.Secondo la tua visione di risorse per cosa si dovrebbe usare la tecnologia?O hai anche un metro per giudicare cosa è utile e cosa non lo è?P.s. Cmq. vale la pena vedere entrambi i film =).
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.
            - Scritto da: Onan
            Fuori luogo è stato paragonare un problema
            reale come il Nucleare e la Guerra Fredda
            alla pornografia in rete.Si chiama iperbole, ed oltre ad essere una funzione analitica è una figura retorica. Ergo non è fuori luogo.
            L'invasione di pornografia l'hai solamente
            se ne vai in cerca, insomma se vai in un
            portale e clicchi il banner "ragazze nude" e
            ti scarichi il .exe che ti fa connettere
            dall'altra parte del mondo è giusto che ti
            capiti, così chi sbaglia impara dai propri
            errori.Ciccio, non parlo di popup o dialer, ma di saturazione di banda sulla rete e di esaurimento di indirizzi IP, che sono un bene prezioso e comune.
            Per quanto mi riguarda "Ritual" di Michael
            Ninn e "Spider-man" di Sam Raimi hanno la
            stessa finalità.
            Sono intrattenimento e come tale sono
            inutili entrambi.

            Eppure in entrambi la tecnologia viene usata.Non c'entra nulla.
            Secondo la tua visione di risorse per cosa
            si dovrebbe usare la tecnologia?Per le cose diatticamente e socialmente utili. Divertitevi col make, vedrete che libidine vedere scorrere tutte quelle righe di C come una scheggia sul monitor...
            O hai anche un metro per giudicare cosa è
            utile e cosa non lo è?Sì, il mio buon senso.
            P.s. Cmq. vale la pena vedere entrambi i
            film =).Ma va, meglio GOLA PROFONDA! ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Il porno nucleare.

          C.V.D. l'eccesso di onanismo digitalmente
          indotto apporta gravi disturbi di linguaggio
          e comportamentali.masturbazione?! io preferisco chiamarla fare l'amore con la propria mano. :-))*mi fa felice pensare che ho fatto sesso migliaia di volte!*io se fossi in te non darei molti giudizi morali:l'eccesso di moralismo comporta gravi disturbi mentali (tra cui l'assenza di umorismo)!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.

            io se fossi in te non darei molti giudizi
            morali:
            l'eccesso di moralismo comporta gravi
            disturbi mentali (tra cui l'assenza di
            umorismo)!Eddalle... ma moralismo dove?VIVA LA GNOCCA, EVVIVA LE PUGNETTEEEE!!!Va bene così?Ma è tanto difficile capire che il problema non è il porno (ci mancherebbe) ma la fagocitazione che questo sta facendo della rete e delle sue preziose risorse (ribadisco, banda e IP)?!Eccacchio...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.

            Eddalle... ma moralismo dove?
            VIVA LA GNOCCA, EVVIVA LE PUGNETTEEEE!!!
            Va bene così?perlomeno sei più simpatico :-)
            Ma è tanto difficile capire che il problema
            non è il porno (ci mancherebbe) ma la
            fagocitazione che questo sta facendo della
            rete e delle sue preziose risorse
            (ribadisco, banda e IP)?!
            Eccacchio...cosa è?! dalle tue parte non è ancora arriva l'adsl?cosa c'entra la banda e IP con la pornografia? spiegamelo... non riesco a capire!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.
            - Scritto da: thehun

            Ma è tanto difficile capire che il
            problema

            non è il porno (ci mancherebbe) ma la

            fagocitazione che questo sta facendo della

            rete e delle sue preziose risorse

            (ribadisco, banda e IP)?!

            Eccacchio...
            cosa è?! dalle tue parte non è ancora arriva
            l'adsl?
            cosa c'entra la banda e IP con la
            pornografia? spiegamelo... non riesco a
            capire!Già, io sono uno di quelli 'sfigati' che naviga con FASTWEB (P.S. Il pacco n.3 l'ho tirato giù una volta tornato a casa nel tempo di una pisciatina ed un succo di frutta gustato con calma).Allooooraaaa... Sperando che non debba spiegarti il problema degli indirizzi IP ti spiego quello della banda. Se prima c'erano 100 utenti che usavano la rete *anche* per le cose serie ora ce ne sono 10.000 che scaricano immagini e filmetti. Secondo te come è cambiata l'occupazione della banda passante sulle dorsali come sui segmenti terminali, sia dei client che dei server?E secondo te perché quelli di Libero Light & Co. si lagnano che in certe ore il transfert rate diventa patetico?Du iu anderstend?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.

            Allooooraaaa... Sperando che non debba
            spiegarti il problema degli indirizzi IP ti
            spiego quello della banda. Se prima c'erano
            100 utenti che usavano la rete *anche* per
            le cose serie ora ce ne sono 10.000 che
            scaricano immagini e filmetti. Secondo te
            come è cambiata l'occupazione della banda
            passante sulle dorsali come sui segmenti
            terminali, sia dei client che dei server?
            E secondo te perché quelli di Libero Light &
            Co. si lagnano che in certe ore il transfert
            rate diventa patetico?
            Du iu anderstend?hai uno strano concetto sul traffico di rete.secondo te tutti i problema di banda sono imputabili soltanto(o solo) alla pornografia.In ogni caso quest'ultima fa parte del contenuto che la rete offre... nessuno ti obbliga di guardare le immagini e filmini (io potrei accusare punto informatico perchè pubblica commenti di persone non intelligenti!):-P.se poi libero ha problemi è xchè forse ha stipulato troppi contratti! *non ci hai mai pensato?*visto che ho la fortuna di trovarmi davanti ad un esperto di reti (e di dorsali) mi spieghi il problema degli indirizzi IP?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.
            - Scritto da: thehun
            hai uno strano concetto sul traffico di rete.
            secondo te tutti i problema di banda sono
            imputabili soltanto(o solo) alla
            pornografia.
            In ogni caso quest'ultima fa parte del
            contenuto che la rete offre... nessuno ti
            obbliga di guardare le immagini e filmini
            (io potrei accusare punto informatico perchè
            pubblica commenti di persone non
            intelligenti!):-P.
            se poi libero ha problemi è xchè forse ha
            stipulato troppi contratti! *non ci hai mai
            pensato?*:| Allora, mettiamola così... Non posso certo impedire che la gente vada in giro a bighellonare sulle autostrade causa ferie, ma io camionista (se lo fossi) preferirei che, piuttosto che impedirmi di lavorare con i blocchi domenicali dessero la precedenza a me che uso l'asfalto per cose serie.Ora, è vero che l'autostrada è grande, ma non vorrai negare che ci sono momenti in cui si congestiona. La rete è uguale, anche le strutture più grosse hanno dei limiti di banda. O no?
            visto che ho la fortuna di trovarmi davanti
            ad un esperto di reti (e di dorsali)
            mi spieghi il problema degli indirizzi IP? :\ Devo? Vabe'... Allora, ai bei tempi se chiedevi allo IANA classi intere di IP addr. te le concedevano pure, ora a meno che non sia la Microsoft o similari ti sputano in faccia. Almeno sino a quando IPv6 non sarà una realtà diffusa. Esagerando è ipersemplificando la situazione oggi è questa, e grazie alle miriadi di indirizzi assegnati per quelle vaccate di siti. IMHO.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.

            :| Allora, mettiamola così... Non posso
            certo impedire che la gente vada in giro a
            bighellonare sulle autostrade causa ferie,
            ma io camionista (se lo fossi) preferirei
            che, piuttosto che impedirmi di lavorare con
            i blocchi domenicali dessero la precedenza a
            me che uso l'asfalto per cose serie.
            Ora, è vero che l'autostrada è grande, ma
            non vorrai negare che ci sono momenti in cui
            si congestiona. La rete è uguale, anche le
            strutture più grosse hanno dei limiti di
            banda. O no?cose serie? il turismo è un industria:ci vive molta gente!cmq porti l'esempio sbagliato... casomai il problema del cammionista è un problema di latenza (il tempo che impiega ad arrivare a destinazione)la banda sarebbe il numero aiuto che possono percorre la strada in certo dato momento (le corsie)in teoria possono essere tutte occupate senza rallentamente e il tuo cammionista(datagramma ip) percorre la strada a 130!una saturazione della banda può portare a lunghi tempi di latenza ma sono due cose diverse!per le vaccate di siti poi che ti posso dire? ci sono anche un sacco di persone che scrivono discorsi inutili e pensano di essere intelligenti....


            visto che ho la fortuna di trovarmi
            davanti

            ad un esperto di reti (e di dorsali)

            mi spieghi il problema degli indirizzi
            IP?

            :\ Devo? Vabe'... Allora, ai bei tempi se
            chiedevi allo IANA classi intere di IP addr.
            te le concedevano pure, ora a meno che non
            sia la Microsoft o similari ti sputano in
            faccia. Almeno sino a quando IPv6 non sarà
            una realtà diffusa. Esagerando è
            ipersemplificando la situazione oggi è
            questa, e grazie alle miriadi di indirizzi
            assegnati per quelle vaccate di siti. IMHO.hai ragione che problema! e chi sa quanti indirizzi MAC ethernet utilizzano! :-P
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.
            - Scritto da: thehun
            cmq porti l'esempio sbagliato... casomai il
            problema del cammionista è un problema di
            latenza (il tempo che impiega ad arrivare a
            destinazione)

            la banda sarebbe il numero aiuto che possono
            percorre la strada in certo dato momento (le
            corsie)

            in teoria possono essere tutte occupate
            senza rallentamente e il tuo
            cammionista(datagramma ip) percorre la
            strada a 130!Errore: se l'autostrada è decongestionata il camionista ha a disposizione tutte le n corsie per arrivare a destinazione nel tempo previsto. Se le n-x corsie sono congestionate, il camionista avrà (n-x)-1 possibilità di trovarne un'altra che sia scorrevole. Se a causa di ciò un camion ci metterà un tempo T+delta_T, con delta_T il maggior impiego di tempo necessario per raggiungere la destinazione, avremo che la quantità di merce trasportabile dal camionista (e relativo guadagno economico) - in altri termini DATI/TEMPO, ovvero la BANDA - a parità di ore lavorative si ridurrà da:B(T1)= ggl/T1aB(T2)= ggl/T2conggl=giorni lavorativiT1=T (nei giorni normali)T2=T+delta_T (nei giorni vacanzieri),con, ovviamente B(T2) una saturazione della banda può portare a
            lunghi tempi di latenza ma sono due cose
            diverse!Infatti, la latenza sarebbe stata conseguenza di una rete meno affidabile, come a dire che il camion, a parità di congestione della rete (informatica o viabile), arriverà + tardi perché invece dell'autostrada percorre la provinciale.Ma appunto, non c'entrava nulla.
            per le vaccate di siti poi che ti posso
            dire? ci sono anche un sacco di persone che
            scrivono discorsi inutili e pensano di
            essere intelligenti....E tanti che puntualizzano solo per fare gli sboroni...


            visto che ho la fortuna di trovarmi

            davanti


            ad un esperto di reti (e di dorsali)


            mi spieghi il problema degli indirizzi

            IP?



            :\ Devo? Vabe'... Allora, ai bei tempi se

            chiedevi allo IANA classi intere di IP
            addr.

            te le concedevano pure, ora a meno che non

            sia la Microsoft o similari ti sputano in

            faccia. Almeno sino a quando IPv6 non sarà

            una realtà diffusa. Esagerando è

            ipersemplificando la situazione oggi è

            questa, e grazie alle miriadi di indirizzi

            assegnati per quelle vaccate di siti.
            IMHO.

            hai ragione che problema! e chi sa quanti
            indirizzi MAC ethernet utilizzano! :-PEbbe', anche quelli, certo...Cia'
          • Anonimo scrive:
            Re: Il porno nucleare.

            congestione della rete (informatica o
            viabile), arriverà + tardi perché invece
            dell'autostrada percorre la provinciale.
            Ma appunto, non c'entrava nulla.vedi che hai sbagliato esempio... internet è diversa da una strada...è un collegamento connectionless e come se in un'autostrada in caso di code si potessero distruggere delle macchinein caso di congestinamento molto probabilmente il tuo cammion andrebbe distrutto(oppure solo una parte di esso)!



            visto che ho la fortuna di trovarmi


            davanti



            ad un esperto di reti (e di
            dorsali)



            mi spieghi il problema degli
            indirizzi


            IP?





            :\ Devo? Vabe'... Allora, ai bei tempi
            se


            chiedevi allo IANA classi intere di IP

            addr.


            te le concedevano pure, ora a meno che
            non


            sia la Microsoft o similari ti sputano
            in


            faccia. Almeno sino a quando IPv6 non
            sarà


            una realtà diffusa. Esagerando è


            ipersemplificando la situazione oggi è


            questa, e grazie alle miriadi di
            indirizzi


            assegnati per quelle vaccate di siti.

            IMHO.



            hai ragione che problema! e chi sa quanti

            indirizzi MAC ethernet utilizzano! :-P

            Ebbe', anche quelli, certo...anzi peggio xchè ad un indirizzo IP può corrispondere molti indirizzi MAC ethernet :-))
      • Anonimo scrive:
        Re: Il porno nucleare.
        C.V.S.- Scritto da: thehun

        Curie e Fermi non erano dei criminali di

        guerra, ma dei benefattori dell'umanità.

        Eppure il frutto del loro intelletto ha

        devastato vite umane prima ed ecosistemi

        naturali poi.

        Il male non è nella tecnologia, ma
        nell'uso

        scellerato che se ne fa.
        ...
        mi è venuta un'idea... per un film porno
        titolo 'pornoscienziati nucleari'
        madame curie e fermi
        scopromo che un certo raggio (raggio sex) fa
        crescere la libido... inizialmente se lo
        sperimentano su se stessi... poi inizia a
        divertirsi anche con altri/altre
        il film finisce che l'invenzione diventa di
        pubblico dominio e inizia una nuova era per
        l'umanità.... "fatta di sesso e chi vivrà
        vedrà!"
      • Anonimo scrive:
        Re: Il porno nucleare.
        - Scritto da: thehunsull'archivio di thehun e' basato il bellissimo script porn-get per debianfunziona cmoe apt-get ma per il porno..semplicemente geniale...porn-get install jenna_jameson_posing :)))))
    • Anonimo scrive:
      Re: Il porno nucleare.
      uryoo scrisse:
      Questi i fatti. Il resto sono solo opinioni.Cioè, le parole che compongono la tua visione sono "i fatti", le parole che compongono la visione di tutti gli altri sono "solo opinioni".Non c'è che dire: hai una mentalità apertissima e democraticissima!!!!! :-))Hamlet
      • Anonimo scrive:
        Re: Il porno nucleare.
        - Scritto da: Hamlet
        uryoo scrisse:

        Questi i fatti. Il resto sono solo opinioni.

        Cioè, le parole che compongono la tua
        visione sono "i fatti", le parole che
        compongono la visione di tutti gli altri
        sono "solo opinioni".

        Non c'è che dire: hai una mentalità
        apertissima e democraticissima!!!!! :-))Lo so, spero di non dovermi pentire di tutta la libertà che vi sto lasciando... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il porno nucleare.

      Il porno ha infognato la rete, bruciato
      milioni di IP e ingiustamente criminalizzato
      la tecnologia più utile degli ultimi
      decenni.

      Questi i fatti. Il resto sono solo opinioni.non e' il porno che ha criminalizzato la rete, ma le persone.Il porno su internet e' una cazzata, a mio avviso, ma come mezzo di distribuzione per il porno, internet e' una manna.Tanto se voglio della roba porno basta andare dal giornalaio sotto casa.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Il porno nucleare.

        non e' il porno che ha criminalizzato la
        rete, ma le persone.Le persone a causa del porno allora.Ma il punto è un'altro... ma non mi va di riscriverlo di nuovo :\Ciu'
      • Anonimo scrive:
        Re: Il porno nucleare.

        Tanto se voglio della roba porno basta
        andare dal giornalaio sotto casa.Si, ma con internet puoi garantirti una maggiore (quando non assoluta) anonimità.
  • Anonimo scrive:
    pornografia e rivoluzione sessuale
    la pornografia è un invezione del mondo moderno e occidentale (viene importanta in altre culture con l'industrializzazione e prima della meta dell'800 la parola non esisteva).la pornografia è un industria: industria nata da un grande paradosso della nostra cultura.Il sesso è un tabù! mostrare(in pubblico) il sesso è sbagliato per la morale, mentre in privato no(basta che non se ne parli): quindi ecco la pornografia per soddisfare le più segrete fantasie!... e quale miglior mezzo di diffusione se non internet?!la pornografia è la nostra cultura conteporanea: c'è forse qualche differenza tra quello che trasmette canale5 e quello che propone flynt?no! viene presentato lo stesso identico modello: le pornoattrici assomigliano alle letterine.
    • Anonimo scrive:
      Re: pornografia e rivoluzione sessuale

      la pornografia è la nostra cultura
      conteporanea: c'è forse qualche differenza
      tra quello che trasmette canale5 e quello
      che propone flynt?
      no! viene presentato lo stesso identico
      modello: le pornoattrici assomigliano alle
      letterine.Assomigliano, ma solo se sei superficiale!Se fai attenzione ti accorgi che le letterine hanno ben 2 francobolli di stoffa sui capezzoli ed un fazzolettino sulla patata! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: pornografia e rivoluzione sessuale
        Per far sì che anche i minorenni facciano "pensieri impuri".Tipo che ambiscano a diventare calciatori.Che bei costumi nel "Bel paese".W Rocco, Peter North, Jenna, Devon, Kobe Tai etc. etc.
    • Anonimo scrive:
      Re: pornografia e rivoluzione sessuale
      - Scritto da: thehun
      modello: le pornoattrici assomigliano alle
      letterine. quindi le letterine sono tutte troie :D
      • Anonimo scrive:
        Re: pornografia e rivoluzione sessuale
        Sì perchè è più facile guadagnare tanti soldi sheckerando il proprio culetto in tv senza dire una parola, ed alimentare il "gossip" per le povere menti italiche, piuttosto che percorrere la strada in salita della programmatrice in Java.Vendersi è vendersi non importa quanto "deep inside" sia =)Cmq non le biasimo. E se ne avessi la possibilità fisica lo farei anche io.Ma preferisco Kobe Tai.Ragazzi la Pornografia è Anna Maria Franzoni al Costanzo Show!!E vi preoccupate di Business del porno in rete.haha
        • Anonimo scrive:
          Re: pornografia e rivoluzione sessuale

          Cmq non le biasimo. E se ne avessi la
          possibilità fisica lo farei anche io.Contento tu... io ho maggiore rispetto di me stesso.
          Ragazzi la Pornografia è Anna Maria Franzoni
          al Costanzo Show!!Sono due facce della stessa medaglia. "Panem et circenses". Date al popolo ciò che serve a soddisfare i loro "bassi istinti" e ottenebrare le menti. Li dominerete più facilmente.
          E vi preoccupate di Business del porno in
          rete.Già. Perché i rapporti ONU sulla buova tratta degli schiavi sono abbastanza impressionanti. E molti di questi schivai alimentano il mercato della prostituzione e pornografia.
      • Anonimo scrive:
        Re: pornografia e rivoluzione sessuale

        quindi le letterine sono tutte troie :Dtant'è che alla trasmissione radiofonica "lo zoo di 105" c'era la parodia "gerry scottex e le puttanine"ahuauha :D
  • Anonimo scrive:
    Il porno è una scuola di vita
    E da qualche anno anche una scuola di marketingChe dire
    • Anonimo scrive:
      Re: Il porno è una scuola di vita
      - Scritto da: PlayWow
      E da qualche anno anche una scuola di
      marketingPiù che altro una scuola di markeTting.
  • Anonimo scrive:
    bello..
    ....Il fondatore dell'impero pornografico di Hustler sostiene che l'industria del porno ha spinto lo sviluppo della pubblicità, del marketing e dell'interattività del Web. ....----------------------------------------------lo dice come se fosse una bella cosa avere la rete piena di markettari, utonti, flash, cazzate come se piovessero, ecc.. poi non capisco tutta questa smania per il porno, ma e' tanto difficile trovare una donna per fare sesso?? Mica si tratta di trovare l'anima gemella, solo una sc**ata.
    • Anonimo scrive:
      Re: bello..
      Da come parli di donne direi che la tua solitudine è senza fine.Mi spiace...
    • Anonimo scrive:
      Re: bello..
      - Scritto da: PorcoWeb
      ma e' tanto difficile trovare una donna per
      fare sesso?? Mica si tratta di trovare
      l'anima gemella, solo una sc**ata.No, non è difficile, è fottutamente impossibile.
  • Anonimo scrive:
    Porno come scuola di navigazione
    Do ragione a Flynt per 2 motivi:1. I siti porno sono stati i primi sul web a dover guadagnare dalla loro attivita'. Hanno da insegnare in termini di attrattivita' e capacita' di attrarre i clienti.2. Sono spesso all'avanguardia per quanto riguarda l'uso (non sempre corretto, d'accordo) delle tecnologie (scripting ecc.) per chi e' interessato consiglio questo articolo http://freshmeat.net/articles/view/220/ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Porno come scuola di navigazione

      Do ragione a Flynt per 2 motivi:
      1. I siti porno sono stati i primi sul web a
      dover guadagnare dalla loro attivita'. Hanno
      da insegnare in termini di attrattivita' e
      capacita' di attrarre i clienti.Beh, mi sembra che ad attrarre i "clienti" non abbiano alcun problema... c'è troppa gente che ragiona con organi non deputati a ciò dalla Natura. Sicuramente ha molte più difficolta Amazon a vendere libri on-line che un sito porno a vendere la solita merce... leggere richiede uno sforzo maggiore che fare qualcos'altro di fronte al monitor.
      2. Sono spesso all'avanguardia per quanto
      riguarda l'uso (non sempre corretto,
      d'accordo) delle tecnologie (scripting ecc.)
      per chi e' interessato consiglio questo
      articolo
      http://freshmeat.net/articles/view/220/Può essere - anche i terroristi sono spesso all'avanguardia nell'uso delle tecnologie, per questo dobbiamo proporli come esempio? La pornografia spesso è sfruttamento, e comunque "produrre" il materiale costa poco - quindi bassi costi e alti ricavi, e clienti pronti a spendere, per forza hanno soldi da spendere. Prova a fare lo stesso producendo qualcosa di utile, e senza sfruttare la manodopera - non ci riuscirai mai.E hanno comunque "clienti" che si accontentano anche di una qualità tutt'altro che ottimale, e per vedere sempre le stesse cose... mah!
      • Anonimo scrive:
        Re: Porno come scuola di navigazione

        E hanno comunque "clienti" che si accontentano anche di una qualità tutt'altro che ottimale, e per vedere sempre le stesse cose... mah!Questo significa che non hai mai visto la pornografia di Hustler o di Private, per non parlare della Vivid interactive.Il VHS si è diffuso grazie principalmente al fatto che le videocassette porno usufruivano di quel formato.E così è stato per Internet.No porno, no technology.Il problema è un altro: siamo in una Nazione dove Cicciolina venne eletta parlamentare.Cmq. Cicciolina e Moana ai mondiali è un must, solo per Ron Jeremy che "interpreta" Maradona. =)Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Porno come scuola di navigazione
          - Scritto da: Onan
          E così è stato per Internet.
          bell'affare, chi ha detto che il fatto che internet si sia diffusa (in una certa maniera) sia un bene??
          No porno, no technology.
          cazzata
          Il problema è un altro: siamo in una Nazione
          dove Cicciolina venne eletta parlamentare.
          sempre meglio di dalema berlusconi e rutelli
          Cmq. Cicciolina e Moana ai mondiali è un
          must, solo per Ron Jeremy che "interpreta"
          Maradona. =)ma trovarti una donna e soddisfare lei anziche' il portafogli di chi ti vende sta roba no eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: Porno come scuola di navigazione
            Evvai con la solita cazzata secondo cui chi si guarda un sito porno non ha una donna!!!Venezia è una bellissima città ma non andrei mai a viverci...Non ci sono più le mezze stagioni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Porno come scuola di navigazione
            - Scritto da: ....
            Evvai con la solita cazzata secondo cui chi
            si guarda un sito porno non ha una donna!!!Se c'è l'ha, poverina...
          • Anonimo scrive:
            Re: Porno come scuola di navigazione
            Un po' presuntuoso da parte tua dirmi cosa fare senza nemmeno sapere chi sono.Come se il fatto di essere un appassionato di porno faccia di me uno sfigato.Cmq. anche se fosse così, non più sfigato di chi ha altre passioni. Tipo comprare giochi per la Playstation (ti ricordo che i giochi piratati sono illegali).Intanto con i soldi del canone mi sono gustato l'ultimo tour in America Latina del Papa.Figata in Mondovisione.Peccato non ci fossero stati i christian-Nu-metal P.O.D. ad aprire il concerto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Porno come scuola di navigazione


            E cosi' e'ì è stato per Internet.
            bell'affare, chi ha detto che il fatto che
            internet si sia diffusa (in una certa
            maniera) sia un bene??Beh... c'e' da dire che in internet si stava meglio prima che entrasse il popolo bue :)(ovvero, quando dovevi configurarti a manina il miami o il trumpet winsock)Ma mica possiamo metterci a fare selezione all'entrata... e poi in base a quali criteri? :)

            No porno, no technology.
            cazzataHumm... il termine "cazzata" mi sembra etimologicamente perfetto per l'argomento :)Qualche anno fa avevo letto che il 90% dei siti internet del pianeta erano siti pornografici, a dire il vero, la stima mi sembrava leggermente manipolata (anche "manipolato" in questo caso non mi sembra fuori luogo :), tuttavia, anche se i siti porno fossero solo un buon 70%, credo che bollare come "cazzata" il binomio porno-tecnologia sia quantomeno esagerato.Quello che il porno non e' mai riuscito a fare e' stato pilotare l'andamento della tecnologia (fatta eccezione per quella delle plastiche flessibili, anallergiche e trasparenti, credo :), ma ha sempre usufruito benissimo della tecnologia esistente ed in molti casi ne ha determinato l'andamento.Chi all'inizio degli anni 80 amava il cinema preferiva spendere un po' di piu' e prendere un videoregistratore Betamax. Se poi si e' diffuso il VHS vuol dire che chi ha pilotato il mercato, tutto sommato non era mostruosamente interessato ne alla trama, tantomeno alla nitidezza dell'immagine :)Una parte di tecnologia col porno ci va a braccetto... e ce ne renderemmo davvero conto se potessimo contare quelli che si sono comprati un PC esclusivamente per spugnettarsi davanti ai siti porno."Un paese senza bordellie come una casa senza servizi"...diceva quella gran signora di Marlene Dietrich.E non credo che qualcuno possa smentirla, almeno per un bel po' di tempo :)Terra2
          • Anonimo scrive:
            Re: Porno come scuola di navigazione

            "Un paese senza bordelli
            e come una casa senza servizi"
            ...diceva quella gran signora di Marlene
            Dietrich.
            E non credo che qualcuno possa smentirla,
            almeno per un bel po' di tempo :)Beh, i tedeschi in campo di sfruttamento del prossimo, sessuale o no, sono fra i primi al mondo... e il confine fra un'attrice e una prostituta spesso è molto labile, in genere dipende solo da con chi va a letto, e cosa ottiene in cambio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Porno come scuola di navigazione

            ma trovarti una donna e soddisfare lei
            anziche' il portafogli di chi ti vende sta
            roba no eh?tua mamma va bene?
          • Anonimo scrive:
            Ehm....
            Ho un a vita felice per diversi motivi: sono di aspetto piacente, ho tanti amici, sono più che benestante, vivo solo in un'appartamento sopra la mia azienda, non ho debiti, ho parecchie relazioni con ragazze "normali", una famiglia che mi vuole bene, un'audi TT coupè quattro argento del 2001 da 320 CV, una Yamaha TT600E del 2002 trasformata in supermotard, ho l'hobby della computer graphic e un pò di altre cosucce. Ah, mi faccio tante seghe.Mi piacciono i film hard e ne acquisto parecchi.Trovo che anche generi forti, tipo animal, se non comportano sofferenza per gli animali e/o costrizione per uomini siano eccitanti.Ogni tanto non disdegno qualche pompino al night o qualche zoccola in appartamento.Cosa ne pensi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm....
            Ma non c'era un moderatore in questo forum?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehm....
            Fatti vedere da uno psichiatra, è ora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Porno come scuola di navigazione
            - Scritto da: PorcoWeb

            Il problema è un altro: siamo in una
            Nazione

            dove Cicciolina venne eletta parlamentare.


            sempre meglio di dalema berlusconi e rutelliNon direi.. ho sentito parlare Cicciolina di politica... è manovrata e dice cose sciocche.Serve solo per attirare voti.. a sto punto meglio Berlusconi.(tra l'altro Cicciolina sta alleata con Berlusconi)

            Cmq. Cicciolina e Moana ai mondiali è un

            must, solo per Ron Jeremy che "interpreta"

            Maradona. =)
            ma trovarti una donna e soddisfare lei
            anziche' il portafogli di chi ti vende sta
            roba no eh?Non tutti sono fighi come te.. che ci vuoi fare!..Le donne sono di più degli uomini, ma devono tirarsela parecchio.. visto che il porno è così diffuso :(
  • Anonimo scrive:
    Quanto è brutto!! =)
    Ammazza quanto è brutto Larry Flynt..ma parlando di industria del porno non era meglio mettere..ke sò...una koniglietta? giusto x rendere più piacevole la lettura..ehehehe
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto è brutto!! =)
      in effetti è bruttissimo, ma, io che sono più carino di lui (www.zopen.it
      mek in community), vedrò io in tutta la mia vita 1/1.000.000.000 della PaTaTa che vede lui in una settimana ? no.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto è brutto!! =)
        mek non ti lamentare che tanto sappiamo che ti fai tutte le tope di 2night ;)- Scritto da: mek
        in effetti è bruttissimo, ma, io che sono
        più carino di lui (www.zopen.it
        mek in
        community), vedrò io in tutta la mia vita
        1/1.000.000.000 della PaTaTa che vede lui in
        una settimana ? no.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto è brutto!! =)
        - Scritto da: mek
        in effetti è bruttissimo, ma, io che sono
        più carino di lui (www.zopen.it
        mek in
        community), vedrò io in tutta la mia vita
        1/1.000.000.000 della PaTaTa che vede lui in
        una settimana ? no.ecco uno che ha trovato un sistema alternativo per spammare, complimenti per la fantasia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto è brutto!! =)
      - Scritto da: TSbrego
      Ammazza quanto è brutto Larry Flynt..ma
      parlando di industria del porno non era
      meglio mettere..ke sò...una koniglietta?
      giusto x rendere più piacevole la
      lettura..ehehehequando ti sparano e rimani in paralitico dallavita in giu', ti abbruttisci un po' ... :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto è brutto!! =)
      Infatti sembra un maialino tipo Disney...
Chiudi i commenti