Aspettando iPhone Xs: il giorno di iOS 12

Miglioramenti nelle performance, nuove esperienze di realtà aumentata e Memoji: tutte le novità di iOS 12, disponibile da oggi su iPhone e iPad.

Quando mancano ormai solo pochi giorni al debutto ufficiale sul mercato dei nuovi iPhone Xs, la mela morsicata ha avviato il rollout del sistema operativo iOS 12. È la più recente evoluzione della piattaforma sulla quale poggiano i dispositivi delle linee iPhone e iPad, che compie alcuni significativi passi in avanti rispetto all’iterazione precedente, soprattutto in termini di performance.

iOS 12, download e compatibilità

Del sistema operativo si parla fin dal giugno scorso, quando andò in scena l’annuncio ufficiale sul palco della Worldwide Developers Conference. La compatibilità raggiunge anche i modelli ormai in commercio da qualche anno: per quanto riguarda iPhone si parte dal 5s per proseguire fino alle ultime new entry, mentre in merito a iPad il supporto è garantito per la quinta generazione del tablet, per il modello Mini 2 così come per tutte le incarnazioni Air e Pro. Non resta escluso dall’update nemmeno il lettore iPod touch di sesta generazione. Il download del pacchetto può essere effettuato in modalità OTA (“over the air“) oppure connettendo il device a un computer con installato il software iTunes.

Nello specifico, iOS 12 è compatibile con i seguenti iPhone:

  • iPhone XS
  • iPhone XS Max
  • iPhone XR
  • iPhone X
  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPhone SE
  • iPhone 5s

Il nuovo upgrade del sistema operativo è inoltre compatibile con i seguenti iPad:

  • iPad Pro 12,9″ (2ª generazione)
  • iPad Pro 12,9″ (1ª generazione)
  • iPad Pro 10,5″
  • iPad Pro 9,7″
  • iPad (6ª generazione)
  • iPad (5ª generazione)
  • iPad Air 2
  • iPad Air
  • iPad mini 4
  • iPad mini 3
  • iPad mini 2

iOS 12, tutte le novità

Prestazioni

Come già accennato, nello sviluppo di questo major update Apple si è concentrata in particolare sul miglioramento delle performance. iOS 12 promette di incrementare le prestazioni anche dei dispositivi meno recenti, con un boost che si fa ancora più evidente durante la gestione di più app in contemporanea: fino al 70% di tempo in meno per l’apertura della fotocamera, fino al 50% per visualizzare la tastiera e velocità raddoppiata nel multitasking.

FaceTime e Memoji

Entro l’autunno farà il suo debutto una novità gradita a tutti coloro che si affidano a FaceTime per le conversazioni: sarà possibile partecipare a videochiamate con un massimo di 32 partecipanti, aggiungendo persone anche a chiamata già avviata e con il sistema che ingrandisce l’immagine di chi sta parlando in modo del tutto automatico, in tempo reale. Le Memoji rappresentano invece l’evoluzione delle Animoji (che a loro volta si arricchiscono di una tigre, un koala, un tirannosauro e un fantasma), consentendo all’utente di riprodurre il proprio alter ego virtuale animato, da impiegare nelle chat e nei messaggi.

iOS 12: FaceTime e Memoji

Fotocamera e realtà aumentata

Con un focus sulla fotocamera, l’applicazione ora permette di condividere un’immagine o un video con Animoji, Memoji, filtri, testi animati e sticker, direttamente in Messaggi o FaceTime. Ben più interessanti le novità legate ad ARKit 2 e alle feature di realtà aumentata, con una migliore mappatura dell’ambiente e la possibilità di interagire in modalità AR con altri utenti in tempo reale.

iOS 12: ARKit 2 e la realtà aumentata

Al fine di semplificare la condivisione delle foto, la piattaforma individua i contatti immortalati nelle immagini acquisite e suggerisce all’utente a chi inviarle, all’interno di una sezione inedita chiamata Per te. Migliora anche il sistema di ricerca nell’archivio degli scatti, con suggerimenti visualizzati non appena si inizia a digitare una parola specifica relativa a una persona, a un luogo o a un oggetto.

iOS 12: nuove opzioni per la condivisione delle foto

Tempo di utilizzo e notifiche

iOS 12 porta con sé strumenti dedicati a quello che altrove (in casa Google) viene chiamato Digital Wellbeing ovvero studiati in modo da non eccedere con l’uso della tecnologia. Ecco perché il sistema operativo mostra statistiche legate al tempo di utilizzo per tenere sotto controllo le proprie abitudini e, se necessario, quelle dei figli.

iOS 12: statistiche sul tempo di utilizzo

Passi in avanti si registrano anche in termini di gestione delle notifiche, con la possibilità di specificare con un semplice tocco quali mostrare e quali invece nascondere, raggruppando eventualmente tutti i messaggi ricevuti all’interno della stessa conversazione.

iOS 12: la gestione delle notifiche

E per quando proprio si vuol staccare la spina, iOS 12 mette a disposizione la feature Non disturbare.

iOS 12: notifiche, Non disturbare

Siri

L’importanza di Siri rimane centrale anche in iOS 12, con l’assistente virtuale che ora fornisce suggerimenti automatici e mirati in base alle abitudini dell’utente, prendendo in considerazione anche le applicazioni sviluppate da terze parti. Nell’esempio di seguito propone di chiamare il proprio team per organizzare un meeting sulla base di un evento inserito nel calendario.

iOS 12: Siri

Privacy

Apple ha rafforzato anche le misure di tutela della privacy, impedendo ai widget e ai pulsanti di condivisione incontrati durante le sessioni di navigazione con Safari di tenere traccia dell’attività online senza il consenso esplicito dell’utente. Ancora, la piattaforma non mostra agli inserzionisti informazioni dettagliate sul dispositivo.

iOS 12: la tutela della privacy

L’elenco completo di tutte le novità introdotte da Apple con l’aggiornamento del proprio sistema operativo mobile alla release 12 è consultabile sulle pagine del sito ufficiale. Alcune delle più interessanti riguardano il restyling di Apple Books, dell’applicazione Borsa per seguire l’andamento dei titoli azionari, la disponibilità di Memo Vocali su iPad per le registrazioni audio, la creazione e memorizzazione automatica di password complesse nel browser, la compilazione automatica dei codici di sicurezza, l’inclusione dei software di terze parti in CarPlay e grafici dettagliati sull’utilizzo della batteria.

iOS 12: la nuova applicazione Borsa

Fonte: Apple

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti