ASP.NET, un altro tassello è open

Microsoft ha pubblicato sotto la propria licenza open source MS-PL il neonato ASP.NET MVC 1.0, un framework per lo sviluppo di applicazioni web che si affianca a Web Forms e vive su Linux grazie a Mono
Microsoft ha pubblicato sotto la propria licenza open source MS-PL il neonato ASP.NET MVC 1.0, un framework per lo sviluppo di applicazioni web che si affianca a Web Forms e vive su Linux grazie a Mono

Sono trascorse solo poche settimane da quando Microsoft ha rilasciato il suo nuovo framework ASP.NET MVC 1.0 , ed ora BigM ha annunciato di averne aperto il codice pubblicandolo sotto la propria licenza MS-PL.

ASP.NET MVC è un’alternativa, ma non un sostituto, di ASP.NET Web Forms, e permette di sviluppare applicazioni web seguendo il paradigma model-view-controller . La Microsoft Public License è invece una licenza open source ufficialmente riconosciuta da OSI, e come tale permette la modifica e la ridistribuzione del codice sorgente: similmente alla GNU GPL, la MS-PL impone che tutte le modifiche a un software siano ripubblicate sotto questa stessa licenza. Free Software Foundation annovera la MS-PL tra le licenze libere, ma la reputa incompatibile con la GPL, e per tale ragione ne sconsiglia l’uso.

Pur senza la benedizione di FSF, gli sviluppatori di terze parti possono ora mettere mano al codice del nuovo framework per ASP.NET e ridistribuirlo, anche in forma compilata, per scopi di lucro e non. Soprattutto, la licenza MS-PL permette ora la realizzazione e il deployment di web application basate su ASP.NET MVC anche sulla piattaforma Linux.

Secondo alcuni osservatori, questa mossa riflette la consapevolezza, da parte di Microsoft, di come l’interoperabilità e il supporto multipiattaforma siano fattori ormai cruciali per le nuove tecnologie di sviluppo Web: nell’era delle web application e degli standard aperti neppure Microsoft può più permettersi posizioni arroccate.

Tra chi ha accolto la notizia con maggiore entusiasmo c’è Miguel de Icaza, fondatore e supervisore del famoso Progetto Mono: il suo team di sviluppo ha infatti inglobato il codice di ASP.NET MVC 1.0 all’interno della propria implementazione del runtime MS.NET. Sebbene il progetto di de Icaza, di per sé, sia coperto dalle protezioni legali che Novell ha stipulato a suo tempo con Microsoft, gli altri vendor di Linux sono sempre stati scettici nel ridistribuire codice su cui Microsoft poteva accampare diritti: la licenza MS-PL dovrebbe fornir loro sufficienti garanzie.

Gli sviluppatori di Mono hanno già creato un plugin per il proprio ambiente di sviluppo MonoDevelop che permette di creare applicazioni in ASP.NET MVC 1.0 capaci di girare anche su Linux e Mac OS X. Maggiori informazioni sul plugin e qualche screenshot sono riportati qui .

Tra gli altri software pubblicati da Microsoft sotto licenza MS-PL vi sono ASP.NET AJAX Control Toolkit e Oxite , un CMS basato su MVC.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 04 2009
Link copiato negli appunti