Attacchi DDoS: una VPN aiuta a fermarli?

Attacchi DDoS: una VPN aiuta a fermarli?

Gli attacchi DDoS sono tra i più subdoli e difficili da prevenire e fermare. Una VPN è in grado di aiutare in questi casi? Vediamo se sì e come.
Gli attacchi DDoS sono tra i più subdoli e difficili da prevenire e fermare. Una VPN è in grado di aiutare in questi casi? Vediamo se sì e come.

Gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono attacchi cyber che riescono a bloccare un sito Web o un server quanto di un cittadino privato che di un’organizzazione.

Ovviamente è un metodo illegale e molto popolare poiché il loro acquisto sul dark web è facile, come la distribuzione.

Attacchi DDoS: cosa sono?

attacchi DDoS

Gli attacchi DDoS sono in grado di colpire informazioni private, finanziarie e aziendali, arrivando persino a quelle governative.

Mettono seriamente a rischio le reti, le risorse tecnologiche e le proprietà intellettuali. Il pericolo arriva direttamente da fonti esterne, ma anche dall’interno di un’organizzazione.

Un attacco al server DDoS accade quando diversi sistemi lo bombardano sistematicamente tramite traffico dannoso. Ciò sovraccarica il server, che si blocca e non risponde più ad alcuna richiesta valida.

Insomma, un attacco che, se ben eseguito, è quasi impossibile da prevenire e fermare. L’uso di una VPN come NordVPN può aiutare in questi casi?

La risposta è sì, anche se ci sono alcune circostanze in cui l’intervento è troppo tardivo per essere efficace.

Come agisce NordVPN? Siccome un attacco DDoS viene perpetrato nel momento in cui gli hacker riescono a ottenere l’indirizzo IP della vittima NordVPN, che lo nasconde, impedisce di fatto di loro di conoscerlo.

Quindi, in altre parole, NordVPN è in grado di contrastare questa tipologia di attacco. Però, come dicevamo, ci sono dei casi, fortunatamente piuttosto rari, in cui l’hacker riesce ad accedere nel sistema attraverso una backdoor oppure infettandolo con un RAT (Remote Access Trojan).

NordVPN è l’unico modo per impedire che un attacco DDoS possa bloccare un server o un sito Web. Ciò perché non permette a nessuno di monitorare l’attività web, poiché modifica l’indirizzo IP e oscura la posizione virtuale.

Ciò grazie a una crittografia all’avanguardia, che mette al sicuro i dati quando si naviga su Internet usando le reti Wi-Fi pubbliche o qualsiasi altra rete.

È anche conveniente perché attualmente è in corso una promo natalizia, che prevede lo sconto del 63% sul prezzo di acquisto e 3 mesi gratuiti con il piano di due anni. Accedere QUI per acquistarlo.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 8 dic 2022
Link copiato negli appunti