Australia, il 4G di Apple diventa cellulare

Cupertino cede alle pressioni delle autorità ed abbandona la denominazione che avrebbe potuto trarre in inganno i consumatori
Cupertino cede alle pressioni delle autorità ed abbandona la denominazione che avrebbe potuto trarre in inganno i consumatori

Apple ha ceduto alla richiesta delle autorità australiane e cambiato il nome del nuovo iPad con connessione mobile da “iPad WiFi+3G” a “WiFi-Cellular”.

La prima a puntare il dito contro la confusione creata dal nome è stata l’ Australian Competition and Consumer Commission australiana (ACCC), che accusava Apple di violazione della normativa nazionale in materia di pubblicità ingannevole per l’advertising che definiva il nuovo iPad dotato di connessione Internet di quarta generazione: mentre il nuovo iPad è stato sviluppato per connettersi alle frequenze comprese tra 700MHz e 2100MHz che ospitano il 4G statunitense, la rete mobile omologa in Australia, così come in molti altri paesi, opera su frequenze diverse.

In seguito all’accusa Cupertino aveva accettato di impegnarsi a contattare e rimborsare gli utenti eventualmente confusi da tale pubblicità, ma aveva provato ad opporsi alla richiesta di non impiegare più la formula “WiFi+4G”, che tuttavia Cupertino riteneva lecita in quanto indicazione di una “generica” velocità maggiore di connessione e non solo della connessione di quarta generazione di cui effettivamente non si può fruire nel paese.

Forse per uniformità, o forse in conseguenza delle azioni di altre autorità locali come quelle britanniche che si sono attivate per gli stessi motivi in seguito alla ricezione di dozzine di proteste da parte dei consumatori, peraltro, il cambio di nome è stato effettuato in molti altri paesi (ma non in Italia, per esempio).

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti