Avanza il diritto all'accesso nella PA

Sono ormai più di 80 i parlamentari che hanno sottoscritto il progetto di legge Campa - Palmieri che intende rendere obbligatorio per i siti della Pubblica Amministrazione l'adozione di criteri di accessibilità


Roma – Il progetto di legge 3486 Campa – Palmieri avanza negli interessi degli esponenti politici italiani se si considera che proprio in questi giorni è salito oltre quota 80 il numero di parlamentari che lo hanno sottoscritto.

La proposta di legge viene considerata da più parti di grande interesse perché mira a vincolare la Pubblica Amministrazione ai criteri di accessibilità delle risorse informatiche nel predisporre la propria presenza in rete e nella fornitura di servizi telematici. Si tratta di parametri che, come noto, possono consentire l’accesso anche a chi deve utilizzare software specializzati di supporto, come i non vedenti o gli ipovedenti.

Le firme finora raccolte sono tutte di esponenti di Forza Italia, partito a cui appartengono i proponenti. “Da oggi – ha però affermato Cesare Campa – sottoporremo il testo alla firma di tutti gli altri deputati di tutti gli schieramenti”.

A fine febbraio si terrà un seminario pubblico sulla proposta di legge. “Con queste iniziative – hanno dichiarato Campa e Antonio Palmieri – vogliamo aumentare la sensibilità dell’opinione pubblica, del Parlamento e dei responsabili dei siti internet della Pubblica Amministrazione in merito a questo tema. Siamo convinti che questo sia il modo migliore per preparare il terreno a una rapida approvazione della legge: il nostro obiettivo, pienamente condiviso dal ministro Stanca, è di vedere approvata definitivamente la legge entro la fine del 2003”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Riflettiamo insieme
    Se ne sono lette di tutti i colori, vorrei soffermarmi 5 minuti a riflettere con voi:MITAC è una marca che lavora molto in diversi campi. Non è famosissima perchè non produce per lo più componenti per se stessa ma bensi produce componenti che poi vanno a terzi, vengono marchiati (con il proprio nome) e rivenuti.Quindi non mi sembra proprio un marchio da terzo mondo.Per quanto riguarda il prezzo dei portatili, bhè non è che siano proprio in massimo del risparmio; Basta considerare che prima di tutto vende dei Notebook base, quindi senza CPU,HDD,RAM. Per fare un esempio il base 8575A senza i componenti sopracitati costa sui 1250?. Non poco, visto che andando a comprare i pezzi mancanti si arriva ad una spesa che sicuramente supera il prezzo di un Compaq o similari.Cosa ancor più importante è che se compro un qualsiasi bene la casa produttrice, prima di metterlo in commercio, deve effettuare un test qualità. In questo caso, visto quanto scritto dal nostro sfortunato amico, credo proprio che il test sia stato fatto giusto per dire, in quanto un guscio con quelle caratterstiche il test qualità difficilmente lo avrebbe superato.Ho lavorato per un lungo periodo in un centro di riparazione pc; vi posso dire che i MITAC sono dei buoni portatili paragonabili tranquillamente ai Compaq, Acer o Asus.Di fatto i MITAC sono gli unici che non hanno mai sofferto di problemi al display o alla MainBorad (per quel che ho visto), le parti più costose da sostituire quando scade la garanzia. La maggior parte dei problemi sono sulla scocca superiore o sulla USB; a differenza dei sopracitati che presentano problemi ben più gravi quando si guastano.Meditate gente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflettiamo insieme
      Ciao, ho letto le tue considerazioni con molto interesse e per questo volevo chiederti un consiglio, se possibile.Il mio pc portatile (è un Nevada) ha circa 5 anni durante i quali ha lavorato davvero molto. Stamattina, aprendolo per l'ennesima volta, mi sono accorto di una crepa formatasi alla base del monitor, proprio dove fà leva in fase di apertura....Ho subito pensato che fosse arrivato il suo momento, ma un mio amico mi ha fatto presente che esistono dei "collanti" per le scocche dei pc portatili abbastanza efficaci.......Potresti darmi una delucidazione in merito per favore?Grazie! (mar75@tele2.it ,è il mio nuovo indirizzo)
  • Anonimo scrive:
    cignali!
    Che ci siano pezzi con difetti di fabbrica non lo metto in dubbio....sennò, che gli fate a questi poveri portatili?io ne ho avuti 4 e non ho avuto mai problemi con nessuno di questi.Sono oggetti molto delicati lo sapevate?Secondo me invece disparare critiche a destra e a manca si dovrebbe fare un po' più di attenzione.
  • Anonimo scrive:
    Alcune Riflessioni
    Lavoro da ormai 5 anni nel settore della vendita di hardware, e la mia piccola esperienza me la sono fatta, esperienza della quale vorrei rendervi partecipi, senza avere la presunzione di voler sapere tutto io e solo io.-- PUNTO 1 --Per quanto riguarda le marche dei notebook, più o meno conosciute, e bene sapere che non esiste una marca che produce e assembla tutto in proprio, anzi, nella maggior parte dei casi l'elettronica interna dei prodotti è la stessa, e a cambiare è la disposizione delle unità (cd,dvd,cdrw,hd,floppy...) e il design della scocca. Quindi molte volte un pc della marca y, e un pc della marca x sono prodotti e assemblati della stessa fabbrica.-- PUNTO 2 --Nel valutare l'affidabilità di un prodotto bisogna distinguere tra parti meccaniche e parti elettroniche. Le prime per loro natura sono soggette a maggiore usura, ed è quindi ovvio che nella casistica ci siano rotture di scocche in corrispondenza delle cerniere per aprire e chidere il monitor. Così come è normale che in un pc (fisso o portatile) a rompersi prima siano HD, CDrom, Floppy, Dvd, masterizzatori, e in casi più rari processori, schede madri, schede video. Parlo sempre di uso "normale" di pc!!!-- PUNTO 3 --Per quanto riguarda la garanzia che offrono le varie case, questa è svolta da aziende terze che con quelle case hanno un semplice e puro rapporto di lavoro. Quindi non devono diventare gli unici colpevoli di ritardi o malfunzionamenti. Se il marchio non gli autorizza ad effettuare la riparazione che colpa ne hanno loro, o se il pezzo è irreperibile o non ricevono l'adeguata assistenza dal marchio cosa dovrebbero fare?In ogni caso le garanzie sono sempre un problema, per qualsiasi marca, e nell'acquisto di un prodotto bisognerebbe tenere conto di dove si trova il centro assistenza più vicino, di quanti anni di garanzia ci sono, e se è possibile estenderla, se sono comprese le spese di spedizione.-- PUNTO 4 --Un consiglio: quando valutare l'acquisto di un pc (fisso o portatile) non basatevi sull'estetica e, in modo particolare per i fissi, sulla marca. Certo l'estetica ha la sua importanza ma.....Informatevi su quali componenti sono presenti, se con il prodotto vi danno manuali e cd di ogni singolo componente, quanto dura la garanzie e chi la fa e con quali modalità, tempistiche e costi. Se il prodotto è già predisposto per accogliere componenti già in vendita e di prossima uscita (mi capita spesso di ricevere clienti che hanno appena acquistato in qualche centro un pc fisso, e chiedono di installare una scheda video più potente, risultato sulla mainboard manca lo slot agp!!).Inoltre non acquistate mai l'ultimo modello! Il prezzo non ne vale mai le prestazioni reali! E in più non ha ancora subito il test della grande massa come per un prodotto di qualche mese e per il quale potete raccogliere informazioni da altri acquirenti.Non basate i vostri acquisti su quello che dicono le riviste, ricordate che vivono grazie alla pubblicità, e non parleranno mai male di un loro potenziale o meno inserzionista.Non fidatevi dei consigli dei negozianti che vendono prodotti che hanno a magazzino, quei prodotti li devono vendere, e per tanto non ne potranno mai parlare male.Ci sono dei negozi che hanno magazzini ridicoli, e che devono ordinare ogni cosa gli chiediate. A fronte di uno svantaggio di dover attendere per avere il prodotto avete la certezza che il commerciante non vi sta rifilando un fondo. In più se è quello stesso commerciante ad offrirvi l'assistenza e la garanzia (anche per alcuni componenti dei notebook può essere così) fidatevi dei suoi consigli, perchè l'ultima cosa che vorrebbe e vedervi ritornare con un problema, con conseguente perdita di tempo e denaro. Quindi sarà lui il primo ad offrirvi un prodotto che per sua esperienza reputa affidabile.Ultima cosa: ultimamente molte persone acquistano notebook per utilizzarli unicamente come pc domestici. E' verissimo che si risparmia spazio e lo si può spostare (in casa) con facilità. Ma se non avete problemi di spazio compratevi un fisso, magari con un LCD, sono più economici (anche se lo stanno diventando sempre meno), danno più possibilità di upgrade, cambio pezzi, e qualsiasi tecnico ci può mettere le mani per ripararlo, riducendo così i costi del fuori garanzia, e i tempi di intervento.Ho finito. Spero di aver aiutato qualcuno e che quanto scritto risulti compreso.Carlo.
  • Anonimo scrive:
    x la redazione, proposta di FORUM
    perchè non fare un forum di "consigli e Sconsigli x gli acquisti??" suddiviso x HW, SW, servizi, ecc... ... o rischiate qualche denuncia ;-) hehehescherzi a parte, è ovvio che si rischia che ci siano solo lamentele ( un albero che cade fa + rumore di 1000 che crescono...) oppure false segnalazioni ( tipo: io importatore della marca xyz la pubblicizzo con commenti fantastici... )boh, fate voi...
  • Anonimo scrive:
    Un portatile che cade a pezzi?
    Ho lo stesso problema pensate che ho incolpato un amico pensando avesse riposto con malacura il portatile in borsa.Io ho gli angoli superiori rotti e le crepe alla base del monitor propio come descritto, e l'ho gia fatto ripare ben DUE volte, pazzesco.L'assistenza é a Torino e io sono di Milano.
  • Anonimo scrive:
    Ancora????
    ancora lo sfortunato di turno che gli si e' rotto il portatile........chiedo pietà, bastaaaaaaaama chi se ne frega????
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora????
      Ma chi se ne frega finché non capita a te...
    • Bruco scrive:
      Re: Ancora????
      - Scritto da: Anonimo
      ancora lo sfortunato di turno che gli si e'
      rotto il portatile........
      chiedo pietà, bastaaaaaaaa
      ma chi se ne frega????a me mi frega
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora????
      - Scritto da: Anonimo
      ancora lo sfortunato di turno che gli si e'
      rotto il portatile........
      chiedo pietà, bastaaaaaaaa
      ma chi se ne frega????A me importa sapere chi ha avuto problemi e quali e con cosa. E' un aiuto nel scegliere dove e da chi acquistare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora????
      A me interessa abbastanza... E' utile sapere i difetti che possono avere i vari portatili così, posso fare delle scelte più mirate nel momento in cui lo acquisto.Grazie.
  • Anonimo scrive:
    MITAC?
    Ma che è? L'azienda dietro casa tua?Te credo che c'hai tanti problemi.. te compri un portatile da 4 soldi per risparmiare e poi c'hai pure il coraggio di lamentarti? Compralo IBM o Toshiba o Compaq, lo paghi 1000 euro in più ma non ti si rompe ogni 5 mesi...Chi più spende meno spende, si dice...e poi...Con quello che costerà non fai prima a ricompratelo quando scade la garanzia?Mo me compro una scheda video Barilla da 6 ? con un chilo di rigatoni inclusi e quando mi si sfascia scrivo a Punto informatico...dicendo che non mi funziona...Cavolo che gente che c'è a sto mondo.....e c'ha pure il coraggio di lamentarsi...
    • Anonimo scrive:
      Re: MITAC?
      mitac è la solita azienda Taiwanese-Coreana che produce portatili prima ancora che certa gente poppasse il latte, Ha prodotti di fascia alta e proditti di fascia bassa, e siccome produce anche per ASUS (guardacaso componentistica per Portatili) non credo si trovi proprio dietro la casa di questo sfortunello.
    • Anonimo scrive:
      Re: MITAC?
      - Scritto da: Anonimo
      Mo me compro una scheda video Barilla da 6 ?
      con un chilo di rigatoni inclusi e quando mi
      si sfascia scrivo a Punto
      informatico...dicendo che non mi funziona...

      Cavolo che gente che c'è a sto mondo...
      ..e c'ha pure il coraggio di lamentarsi...Cavolo che gente che c'è a sto mondo......e c'ha pure il coraggio di scrivere certe fregn....
    • Anonimo scrive:
      Re: MITAC?
      Mitac e' una multinazinale con uffici in tutto il Mondo
    • Anonimo scrive:
      Re: MITAC?

      lamentarti? Compralo IBM o Toshiba o Compaq,
      lo paghi 1000 euro in più ma non ti si rompe
      ogni 5 mesi...
      Và non mi far dire nulla và... il mio Compaq 705EA, comperato un anno fa, si congela a caso dopo l'installazione della SP1 di WinXP e l'unico modo per porre rimedio è spegnere e riaccendere!!!l'unica patch disponibile sul sito della compaq funziona solo se hai mantenuto l'istallazione col partizionamento Compaq (con la partizione di backup... bah!!)Piergiorgio
    • Anonimo scrive:
      Re: MITAC?
      beh nn esageriamo con i pc di marca se si spaccano anke x quelli ti fanno penare............... in riparazione da novembre siamo al 4 di febbraio ed ogni volta ke telefono mi diconono la stessa cosa deve arrivare il pezzo di ricambiomi spiace e' arrivato ma il pc non funziona ancora stiamo aspettando un'altro pezzo di ricambioinvece di sostituirmi tutta la makkina vanno avanti a pezzi di ricambio facendoci una pessima figuradiciamo ke se ti va male qualsiasi si a la marca son cazzi tuoi
  • Anonimo scrive:
    Calma e gesso!
    Secondo me iniziare di nuovo (vedi precedenti recenti su Asus e Toshiba) con lo sparare sventagliate a raffica è la via meno intelligente.Fa bene la redazione a dar enfasi ai problemi di assistenza, con lo spazio adeguato a tutte le controrepliche, a partire da quelle del distributore/costruttore.Ma a continuare con: 1- "tutti sono fatti male"2- "no il mio va bene" 3- "bisogna fargli causa"e via dicendo, porta poco lontano: fa da sfogo a chi scrive e lascia le cose come stanno.Tanto a dar alcune spiegazioni: i marchi costruiscono sempre meno in proprio, per lo più realizzano la stragrande parte della propria prodzione in estremo oriente.Siccome qui si parla di Mitac, val la pena far sapere che Mitac ha per proprio conto la produzione OEM di marchi ben noti, che anche in questo forum sono ritenuti di qualità.Lo stesso vale per Dell, Toshiba ed Apple, che usano dei costruttori a Taiwan per una gran parte della propria produzione: vanno lì con un progetto, seguono l'avvio della produzione e monitorizzano la qualità di quello che esce.Ma lo stesso vale per Compaq, HP, Siemens-Fujitsu e chiunque altro si voglia nominare.A volte sulle riviste compaiono i nomi di chi costruisce per chi altro e quindi mi astengo di citarli.Parte della produzione, eventualemnte con piccole modifiche, va sul mercato della libera distribuzione e qui compaiono altri marchi locali, che cercano di far del loro meglio a vendere le quantità che riescono.E' vero che alcuni prodotti nascono "meno peggio" di altri, ma mi guarderei bene a distinguerli in base ai marchi per poi estender a tutti modelli di quel marchio!Resta il fatto che a spender molto meno rispetto ad un prezzo medio, qualche magagna significa andarsela a cercare!
  • Anonimo scrive:
    Al mio Toshiba il monitor
    morto fuori garanzia, per fortuna solo (!!!) 250 ? (si vede che non l'hanno cambiato).E poi c'è un pezzetto che balla sempre dentro il coperchio, non so cosa sia , ma sembra proprio un pezzo staccato. Non si sa mai cosa c'è dentro e cosa ci fanno quando li riparano, quegli affari lì
  • Anonimo scrive:
    Anche agli asus si crepa lo chassis!
    Giuro è successo a me con l'asus, ovviamente fuori garanzia.Poi mi si è bruciato anche il processore, quindi non devo più preoccuparmene :((((
  • Anonimo scrive:
    E' Risaputo
    TUTTI quelli che hanno avuto un Mitac si lamentano della scocca che si crepa.CON CHE CORAGGIO CONTINUANO A VENDERLI???
    • motoracer scrive:
      Re: E' Risaputo
      a me è successa la stessa cosa con un notebook Asus, il guscio si è rotto dopo un anno in prossimità delle cerniere, ho visto anche notebook della acer con il solito problema......
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Risaputo
        se leggete tutti i commenti di fila è facile rendersi conto che di quasi tutte le marche si puo' parlare bene o male, qualcuno ad esempio ha scritto che gli asus vanno evitati.Io ho un asus serie L8k da 17 mesi, che lavora anche per 20-24 ore al giorno, e spesso lo porto di qua e di là.....mai un problema.Certo è che quasi tutti, leggendo l'articolo, alla frase "acquistai un portatile Mitac", si sono chiesti: e che è?Con un po' di fatica, ho cercato di capire quanto era costato il notebook al nostro amico e, con stupore, mi sono accorto che il prezzo era piuttosto alto.Mi rendo ben conto che con il senno di poi è facile dire tutto, ma una domanda viene spontanea: " se proprio avevi intenzione di spendere quella cifra, non potevi andare sul sicuro, e comprare un portatile ben recensito dal mercato?"The Grooverider
    • Anonimo scrive:
      Re: E' Risaputo
      - Scritto da: Anonimo
      TUTTI quelli che hanno avuto un Mitac si
      lamentano della scocca che si crepa.
      CON CHE CORAGGIO CONTINUANO A VENDERLI???Con che coraggio continuare a comprare notebook di marchi assurdi come Mitac, Asus o Acer. Chi sono? Da dove vengono? Fino a pochi anni fa non esistevano 'sti marchi da terzo mondo, se prendete un HP, un Dell, un Apple, un iBM non dico che sia impossibile che vi capiti qualcosa ma almeno è moooolto improbabile, con quei "cosi" lì invece si lamenta chiunque li abbia presi.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Risaputo
        Ma in ogni caso... CHI CA%%O HA MAI SENTITO 'STA MITAC?!?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Risaputo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        TUTTI quelli che hanno avuto un Mitac si

        lamentano della scocca che si crepa.

        CON CHE CORAGGIO CONTINUANO A VENDERLI???


        Con che coraggio continuare a comprare
        notebook di marchi assurdi come Mitac, Asus
        o Acer. Chi sono? Da dove vengono? Fino a
        pochi anni fa non esistevano 'sti marchi da
        terzo mondo, se prendete un HP, un Dell, un
        Apple, un iBM non dico che sia impossibile
        che vi capiti qualcosa ma almeno è moooolto
        improbabile, con quei "cosi" lì invece si
        lamenta chiunque li abbia presi.con che coraggio fare ragionamenti così palesemente privi di senso? Se uno compra un prodotto e lo paga ha diritto a un minimo di funzionalità, o no?Facile il senno del poi, giacomino
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Risaputo
        Sono un possessore contento di un Acer TM 613TXV... questa macchina va costantemente per più di 10 ore al giorno... da circa 12 mesi senza mai fare una piega nè di case esterno nè di meccanica nè di elettronica!!!. La batteria dira ancora come nel primo giorno di vita... sarà un caso? Unico difetto della macchina è la tastiera che a forza di scriverci su si è "lisciata" ovvero i tasti sono diventati neri lucidi... :)Sono contento di Acer, non lavoro per acer :)Frozen
        • Anonimo scrive:
          Re: E' Risaputo
          - Scritto da: Anonimo
          Sono un possessore contento di un Acer TM
          613TXV... questa macchina va costantemente
          per più di 10 ore al giorno... da circa 12
          mesi senza mai fare una piega nè di case
          esterno nè di meccanica nè di
          elettronica!!!. La batteria dira ancora come
          nel primo giorno di vita... sarà un caso?
          Unico difetto della macchina è la tastiera
          che a forza di scriverci su si è "lisciata"
          ovvero i tasti sono diventati neri lucidi...
          :)

          Sono contento di Acer, non lavoro per acer :)

          Frozenidem per me, con il mio acer travelmate 351t.. va da dio, niente crepe, solo la tastiera nero lucido.. il che pero' mi piace :) ehehehanche il mio secondo notebook tira bene, un compaq presario 2813TC, 5 mesi, nessuna piega...Alex
        • Anonimo scrive:
          Re: E' Risaputo
          10 mesi?è poco...comincia a guardare se il coperchio ha qualche piccolissima crepa intanto
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Risaputo
        - Scritto da: Anonimo
        Con che coraggio continuare a comprare
        notebook di marchi assurdi come Mitac, Asus
        o Acer. Chi sono? Da dove vengono? Fino a
        pochi anni fa non esistevano 'sti marchi da
        terzo mondo, se prendete un HP,
        un Dell, ......beh non esageriamo !sul mio Latitude (Dell) mi si e' crepato/rotto il coperchio in prossimita' delle cerniere display...cambiato in garanzia... e rotto nuovamente 2 mesi dopo (questa volta la garnazia non c'e' piu' e quindi..... vai di SuperAttack, la colla)quindi non me la sentirei di NON generalizzare...vuoi sapere un notebook veramente solido ? IBM ThinkPad (brutto, costoso, ma.... SOLIDO)
        • Anonimo scrive:
          Re: E' Risaputo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Con che coraggio continuare a comprare

          notebook di marchi assurdi come Mitac, Asus

          o Acer. Chi sono? Da dove vengono? Fino a

          pochi anni fa non esistevano 'sti marchi da

          terzo mondo, se prendete un HP,

          un Dell, ......
          beh non esageriamo !
          sul mio Latitude (Dell) mi si e'
          crepato/rotto il coperchio in prossimita'
          delle cerniere display...
          cambiato in garanzia... e rotto nuovamente 2
          mesi dopo (questa volta la garnazia non c'e'
          piu' e quindi..... vai di SuperAttack, la
          colla)
          quindi non me la sentirei di NON
          generalizzare...
          vuoi sapere un notebook veramente solido ?
          IBM ThinkPad (brutto, costoso, ma....
          SOLIDO)si infatti, compra le marche piu' costose, vedrai che quando si rompono avrai speso solo di piu'. Esempi ? sul lavoro avevo tra le mani un Siemen (con cpu PII-366) che era mal progettato e si spaccava il guscio in prossimita' delle cerniere. Lo stesso per un IBM (questo ancora piu' vecchio) che perdeva i tasti!!!Nota che tratto sempre con estrema cura i portati miei o del datore di lavoro.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' Risaputo ( DELL )


          beh non esageriamo !
          sul mio Latitude (Dell) mi si e'
          crepato/rotto il coperchio in prossimita'
          delle cerniere display...
          cambiato in garanzia... e rotto nuovamente 2
          mesi dopo (questa volta la garnazia non c'e'
          piu' e quindi..... vai di SuperAttack, la
          colla)al mio Latitude (CPx-H pIII 500) non sono mai occorsi problemi di case, comunque in 2 anni e mezzo (usato 10 ore al giorno, ci lavoro... ) ho cambiato 1 batteria nel 1°anno (pare fosse un problema di bios che la faceva rovinare...) , 1 tastiera e 1 Motheboard (entrambi per problemi di colonne di tasti che non funzionavano più... ) per l'assistenza non posso dire nulla di male... alla mia ditta vengono onsite a ripararli e sostituire i pezzi e lo fanno in pochi minuti... ho solo avuto _l'impressione_ che non fossero nuovi nuovi...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Risaputo
        - Scritto da: Anonimo
        Con che coraggio continuare a comprare
        notebook di marchi assurdi come Mitac, Asus
        o Acer. Chi sono? Da dove vengono? Fino aAcer e' anche Texas Pirla ..........La componentistica e' la stessa per tutti i portatili..............Asus/Mitac sono flessibili ........ma l'ntegratore che completa la macchina e l'utente ...sono spesso dei cretini ...che a scapito degli assorbimenti dell'autonomia e del calore generato ........assemblano delle macchine non adatte per quei tipi di case
        • friscom scrive:
          Re: E' Risaputo
          Imprecisioni:- Asus commercializza i prodotti che vengono configurati alla produzione, come tutte le altre "grandi marche".La certificazione che funzionino con quelle CPU, RAM e dischi la fa ASUS, non la dà il rivenditore, tant'è che le specifiche del prodotto sono quelle dei depliant e delle info sul sito. Se non corrispondono, allora qualcuno ci ha messo le mani sopra, ma conviene verificare iu sigilli di garanzia a riguardo per sincerarsene.- MITAC è un altro discorso, ha più distributori in ciascun paese, che acquistano la versione barebone (senza CPU, HDD e RAM) e poi il rivenditore/distributore, monta le parti in base alle specifiche, o dovrebbe farlo rispettando quest'ultime...Anche qui, basta veder quali sono i sigilli di garanzia sul dissipatore della CPU per capire chi è l'ultimo anello responsabile della catena.Per le parti in plastica, inutile nascondercelo, il problema è diffuso e comune un po' a tutti. Prima Apple, poi Toshiba ed IBM avevano rilasciato dei modelli con dei gusci parzialmente assemblati in mafnesio, ed poi anche con altre leghe che irrigidivano le scocche...Costano di più e la gente non è disposta a pagare più di tanto, ecco allora che poi si crepano.C'erano delle versioni con della plastica irrobustita con della fibra di vetro, e poi in ABS... ma la corsa al contenimento dei costi ha fatto si che si risparmiasse su tutto.Bisognerebbe far arrivare ai costruttori il messaggio forte e chiaro che questo stato di cose non è accettabile.Ma alteretatnto vale per il circuito di ricarica delle batterie, che dopo poco non si ricaricano adeguatamente ed altre piacevolezze del genere.Siccome su questi prodotti vale una garanzia complessiva di due anni (escluse quelle soggette ad usura) la si faccia rispettare e si scelgano bene i prodotti non solo per le caratteristiche elettroniche, ma anche per quelle meccaniche.E farla finita con ciò che costa due lire di meno, che la fregatura è dietro all'angolo, a partire dall'assistenza!friscom
      • Akiro scrive:
        Re: E' Risaputo

        Con che coraggio continuare a comprare
        notebook di marchi assurdi come Mitac, Asus
        o Acer. Chi sono? Da dove vengono? Fino a
        pochi anni fa non esistevano 'sti marchi da
        terzo mondo, se prendete un HP, un Dell, un
        Apple, un iBM non dico che sia impossibile
        che vi capiti qualcosa ma almeno è moooolto
        improbabile, con quei "cosi" lì invece si
        lamenta chiunque li abbia presi.quando leggo certe cose...capisco che la Marca è la Marca... vuoi perkè ci bombardano ogni 5' in tv, radio sui giornali... ma non è mica detto che tutto quello che è conosciuto, famoso e ovunque sia buono!Poi se mi parli di IBM che da quando ho un piccì è la marca più cara al mondo... vabbè per l'ultima affermazione mi sono lasciato un po' trasportare... =D
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Risaputo

        Con che coraggio continuare a comprare
        notebook di marchi assurdi come Mitac, Asus
        o Acer. Chi sono? Da dove vengono?L'ignoranza è una brutta bestia... dove pensi vengano prodotti il 70% dei portatili? Risposta Taiwan, Filippine, e sud est asiatico in generale... negli states ed in Europa ci sono, al limite, i centri di ASSEMBLAGGIO...A proposito di "marchi da terzo mondo"... ho recentemente seguito un seminario universitario sulle "Tigri Asiatiche" (no, il felino non centra niente ;-) ) ed ho scoperto cose interessanti... tipo che Acer è stata la prima al mondo a creare il chip set per 386SX-33 o il primo computer con un doppio processore di classe Pentium... oltre ad essere recentemente cresciuta tantissimo in termini di mercato in Europa (ho controllato sul sito IDC www.idc.com) sorpassando nel settore notebook addirittura Toshiba!Mi sembra che l'atteggiamento nei confronti di questi marchi sia più o meno quello avuto dagli americani nei confronti delle macchine Giapponesi... tutti le criticavano ma poi visti i prezzi se le compravano comunque... poi la qualità e i servizi al cliente sono migliorati e i marchi storici (quelli da mondo avanzato) l'hanno presa un poco nel didietro...Chi vivrà vedrà!PS: tutto questo non giustifica comunque i problemi avuti dal lettore di PI... mi sarei incazzato anch'io!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' Risaputo
      Confermo!Nella mia azienda tempo fa ne sono stati acquistati diversi (circa una decina direi) e TUTTI piano piano hanno fatto, o stanno facendo, la stessa fine: perdono pezzi del guscio specialmente vicino alla cerniera del display.Sto parlando del modello 6120, magari gli altri modelli sono piu' robusti.Ovviamente quando se ne sono resi conto hanno cambiato marca (Acer).Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Risaputo
        Probabilmente parliamo della stessa azienda... Una bella croce sugli Acer, e via con un nuovo fornitore: IBM. in ogni caso qui i portatili girano a migliaia e ne abbiamo provati di tutte le marche. personalmente ho un Dell Inspiron, ha 2 anni esatti. fa tutti i giorni lavorativi dell'anno 50 km in un bauletto di una moto (buche, sorpassi, marciapiedi e impennate), sta acceso 10 h, e vi garantisco funziona alla grande. tutti quelli che conosco che hanno acquistato marche minori sono poi passati a IBM, Dell, etc.. e' inutile, non basta prendere una serie di componenti e assemblarli.
Chiudi i commenti