Avieri, attenzione ai social network

Preoccupazioni dell'Air force USA per l'uso dei social network da parte delle forze aeree. Sotto accusa la geolocalizzazione che rischia di minare la segretezza

Roma – “Attenzione ai social network”. Non è la prima volta che ci si trova di fronte a tale raccomandazione. Ma questa volta a lanciare l’allarme è l’ Air Force USA , che mostra di avere serie preoccupazioni per l’uso dei social network da parte dei soldati dell’aviazione militare statunitense che, disponendo di dispositivi smartphone o BlackBerry e navigando in Rete, inavvertitamente, potrebbero rivelare la loro posizione al nemico .

La comunicazione mette in luce le preoccupazioni legate all’impiego delle nuove tecnologie a causa di alcune nuove applicazioni che potrebbero mostrare al nemico l’esatta posizione dei soldati, in particolare quando sono operativi in zone di guerra. Nell’avviso l’Air Force ha dichiarato che “l’uso sconsiderato di questi servizi da parte degli aviatori può avere conseguenze devastanti per la sicurezza e la riservatezza delle missioni”. Allertata dai rischi potenziali dei servizi di geolocalizzazione, l’Air Force ha inviato il comunicato anche ai comandanti con la raccomandazione di diffondere il più possibile il messaggio.
L’uso avventato di tali siti, in particolare quelli ad essere incriminati sono Facebook, Foursquare, Gowalla e Loopt, che permettono di localizzare l’utente nel momento in cui si connette, potrebbe aver fatto fallire operazioni di sicurezza e aver determinato implicazioni per la violazione della privacy.

I servizi di localizzazione geografica come Foursquare o Facebook hanno risposto a queste accuse sostenendo che essi forniscono una segretezza più che ampia tramite varie impostazioni di protezione, e che è nelle mani dell’utente scegliere di effettuare un accesso pubblico piuttosto che limitato ad un gruppo di amici fidati.

Il Dipartimento della Difesa, in passato, aveva preso in considerazione l’alternativa di vietare l’uso dei social network ai militari, ma questa strategia venne abbandonata quando venne preso in considerazione il rovescio della medaglia: ovvero che questi utlimi avrebbero favorito la raccolta di preziose informazioni, e che rappresentavano un ottimo strumento di comunicazione (anche personale dei soldati con le famiglie).

Messo difronte agli stessi pericoli – secondo quanto riportato da Associated Press – la prossima settimana l’Esercito USA, che oggi conta circa 95mila soldati in Afghanistan e altri 50mila in Iraq, prevede di inviare un messaggio simile a quello dell’Air Force.

Raffaella Gargiulo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • the lordo scrive:
    Romani, Deliziatevi
    adesso avrete internet (a pagamento tanto) e avrete anche l'alta velocità!il tutto a nostro discapito che tanto che ci frega, noi abbiamo i treni senza riscaldamento, ma siamo in tanti a prenderlo e stiamo così attaccati che non serve, risparmiamo CO2deliziatevi, mentre voi navigate nelle 3 ore che ci metterete ad arrivare a milano (contro i 50minuti di aereo) consapevoli di aver speso almeno il doppio di un lowcost (e per una sola tratta, altro che andata e ritorno), saprete che arriverete...al massimo farà 10 minuti di ritardo...a noi rimangono i 180 minuti di ritardo, le 4 ore per tornare a casa nostra, che non dista oltre 500km di milano ma 40 miseri schifosissimi chilometri...e parliamo di roma...che bel paese, che bei servizi, sono contento ogni giorno di stare a stretto contatto con altra gente pendolare come me!
    • Albe scrive:
      Re: Romani, Deliziatevi
      L'alternativa esiste: Ferrovie Nord. Da che hanno attivato il passante sulla mia tratta, il treno ci metterà anche di piu perchè fa tutte le fermate, però guarda caso è sempre puntuale, e dato che la rete ferroviaria se ha problemi PAGA (e salato ) a ferrovie nord, guarda caso il passante ha sempre priorità sui treni Trenitalia...Da pendolare ti auguro che anche sulla tua tratta prima o poi attivino un passante fornito da qualcuno di diverso da Trenitalia... ah e se lo fanno l'abbonamento fallo con loro, non alla stazione trenitalia, costa uguale vale uguale ma almeno i soldi vanno in parte maggiore a chi li merita e sa offrire un servizio quantomeno decente.
  • Joliet Jake scrive:
    "Tutta velocità"? Ma dove?
    Direi che sono in un ritardo mostruoso invece!All'estero le connessioni gratuite ci sono da almeno 5 anni. E non solo sui treni! Qui a Helsinki sono attive sulla rete dei tram e anche su parecchie linee di bus.Gratuite ovviamente!Sui treni inoltre, oltre al wifi gratuito, ci sono molti altri servizi come le sale giochi per i bimbi, la copertura dei cellulari, la cabine chiuse per telefonare (si! così non rompi le scatole ai vicini!), gli scompartimenti per gli allergici, le prese elettriche ovunque per collegarci il laptop, etc etcQui una lista più esaustiva:http://www.vr.fi/eng/palvelut/palvelut_junissa/index.shtml
    • Paperoliber o scrive:
      Re: "Tutta velocità"? Ma dove?
      Appunto lì ad Helsinki .....ma qui siamo in Itaglia...
      • ruppolo scrive:
        Re: "Tutta velocità"? Ma dove?
        - Scritto da: Paperoliber o
        Appunto lì ad Helsinki .....ma qui siamo in
        Itaglia...Già, qui chiudono il wi-fi se a Londra qualcuno fa un attentato terroristico.Mi chiedo: se l'attacco lo facessero a Roma, in Inghilterra vieterebbero il wi-fi libero?
    • deactive scrive:
      Re: "Tutta velocità"? Ma dove?
      basta, non dire altro o mi girano i chitarrini ; )e pensare che a me basterebbe che il treno arrivasse in orario.
  • fraiac scrive:
    Speriamo bene
    Anche se i problemi dei nostri treni sono ben altri, spero davvero che queste novità siano funzionanti.Per i cellulari sotto le gallerie sono meno contento, purtroppo ci sono sempre i maleducati che parlano ad alta voce fregandosene degli altri...
  • Alfredo Dal Caldo scrive:
    bha...
    Secondo me più che mettere il WIFI in treno, che sarei il primo ad utilizzare, provvederei a sistemare treni e linee ferroviarie, altro che 50milioni di euro per permettere ai viaggiatori di leggere i giornali on-line. Perchè non s'investe per far si che i pendolari non abbiano stress a viaggiare sui treni anche solo per meno di un'ora? Perchè continuano ad aumentare i prezzi dei biglietti e i servizi restano sempre gli stessi? Perchè non ci sono sconti per gli studenti, visto che prendere un treno per qualche centinaio di Km oggi è un lusso?
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: bha...
      17,80 alla settimana per fare castelfranco veneto - bologna e ritorno col regionale... meno male che ora non ci sono più ritardi però... niente sconto e con la carta verde risparmierei un 40 euro l'anno -.-ho avuto la fortuna di viaggiare sul treno "penitalia", ho sempre tre carrozze di seconda classe vuote! ah no aspetta, sono chiuse... (e il treno è lo stesso, quindi credo siano le stesse, quindi perché diavolo non le cambinano con carrozze funzionanti quando arrivano al deposito???)il wifi lo userei anch'io per passare più tranquillamente le 2 ore e mezza (mi è totalmente impossibile dormire in treno e a leggere su carta a volte mi viene mal di viaggio) però è vero devono essere altre le priorità
    • Aldo scrive:
      Re: bha...
      con 1 milione di euro avrei installato il wifi su tutti i treni, con 2 avrei fatto la linea wifi anche nelle stazioni, con 5 milioni credo avrei anche realizzato l'infrastruttura 3g da vendere alle compagnie telefoniche.Con 40 milioni di euro avrei fatto un pezzo linea AV, con 50 sarei riuscito a fare concorrenza a Trenitalia.Io non ho idea di come si faccia a sparare cannonate così forti e come faccia la gente a crederci...100 MILIARDI per fare il WiFi sul treno, ridicoli o ladri?
      • pippuz scrive:
        Re: bha...
        - Scritto da: Aldo
        con 1 milione di euro avrei installato il wifi su
        tutti i treni, con 2 avrei fatto la linea wifi
        anche nelle stazioni, con 5 milioni credo avrei
        anche realizzato l'infrastruttura 3g da vendere
        alle compagnie
        telefoniche.
        Con 40 milioni di euro avrei fatto un pezzo linea
        AV, con 50 sarei riuscito a fare concorrenza a
        Trenitalia.e io mi chiamo Paperino
      • BFidus scrive:
        Re: bha...
        - Scritto da: Aldo
        ridicoli o ladri?Ridicoli E ladri!
  • albe scrive:
    intanto all'estero..
    l'altra settimana ero in scozia.. sul bus glasgow edinburgo c'era il wifi libero e splendidamente gratuito.. per non parlare delle connessioni di burgerking, mcdonald ecc ecc...
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: intanto all'estero..
      tipo, al mac di certe città per usare i cessi bisogna avere il codice che ti danno con lo scontrino, stessa cosa per poter usare il wifi. se proprio vogliono limitano gli accessi a siti che usano certi protocolli, tipo a scuola.. non vedo che problemi ci sarebbero
      • albe scrive:
        Re: intanto all'estero..
        invero la cosa che + mi ha stupito è stata la sim vodafone..sono entrato da ìl tabaccaio e con un pound mi hanno dato la sim.. senza chiedermi documenti, firme ecc ecc, sim totalmente anonima..
        • deactive scrive:
          Re: intanto all'estero..
          mhmm, sei sicuro non richiedano un tuo invio di informazioni in un secondo momento?Te lo dico perche' anch'io ho vissuto all'estero in un paese dove per acquistare una sim basta 1 euro e non chiedono documenti. Il problema e' che in seguito devi registrare una prova di residenza e se non lo fai disconnettono la linea... senza preavviso.
          • Albe scrive:
            Re: intanto all'estero..
            - Scritto da: deactive
            mhmm, sei sicuro non richiedano un tuo invio di
            informazioni in un secondo
            momento?

            Te lo dico perche' anch'io ho vissuto all'estero
            in un paese dove per acquistare una sim basta 1
            euro e non chiedono documenti. Il problema e' che
            in seguito devi registrare una prova di residenza
            e se non lo fai disconnettono la linea... senza
            preavviso.si ma nel frattempo puoi usare quella linea per organizzare un losco piano terroristico senza essere sgamato -.-
  • Jacopo Monegato scrive:
    regionali
    non so, domenica scorsa sul.. 2223 mi pare, da venezia a bologna delle 18 e 30 (preso a padova alle 19.33), regionale c'era un dispositivo wifi sempre presente, si chiamava FS qualcosa (se lo ribecco la settimana prossima riposto), chissà se mai ci sarà anche sui regionali.. (PS: per un mese di seguito 2 o 3 cabine di seconda classe fuori uso, 2 di prima vuote e 4 o 5 di bestiame sopra bestiame)(cmq è stato emozionante vedere che in certi punti della stazione di rovigo che prendeva la rete LIBERA di polesine tlc, progetto per mettere la fibra il tutta la provincia di rovigo)
    • panda rossa scrive:
      Re: regionali
      - Scritto da: Jacopo Monegato
      non so, domenica scorsa sul.. 2223 mi pare, da
      venezia a bologna delle 18 e 30 (preso a padova
      alle 19.33), regionale c'era un dispositivo wifi
      sempre presente, si chiamava FS qualcosa (se lo
      ribecco la settimana prossima riposto),Ero io!Avevo provato ad aprire un finto wifi libero, ma in realta' ti eri collegato al mio dispositivo che usciva tramite chiavetta.In quel viaggio ho beccato una dozzina di account di home banking, un centinaio di account di mail, e un paio di migliaia di account di fb.Di alcune di quelle mail ho potuto accedere anche al conto paypal, che la password era la stessa della mail.
      • Jacopo Monegato scrive:
        Re: regionali
        davvero O_O? ti potrei prendere sul serio... io ero il mac tra la carrozza di prima e di seconda classein effetti mi dava una connessione a un qualcosa, ma non l'acXXXXX ad internet
        • Jacopo Monegato scrive:
          Re: regionali
          il mio di pp è bloccato da mesi -.- va volo a cambiare le password
          • panda rossa scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: Jacopo Monegato
            il mio di pp è bloccato da mesi -.- va volo a
            cambiare le
            passwordQuando si trova una connessione wifi aperta, e' meglio sfruttarla solo per guardarsi qualche XXXXX, e non connettersi a nulla che richieda autenticazione.Che dietro ad un wifi aperto ci potrebbe essere un hacker che logga tutto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 novembre 2010 19.35-----------------------------------------------------------
          • Fiber scrive:
            Re: regionali
            Modificato dall' autore il 19 novembre 2010 19.35
            --------------------------------------------------fammi capireun hacker logga/sniffa in modalita' in The Middle su di una rete Wireless sprotetta anche il traffico dati HTTP S SSL 3.0 con chiave a 128bit tra il browser ed il sito di autenticazione che e' HTTP S ?da quando? (rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: Fiber
            fammi capire

            un hacker logga/sniffa in modalita' in The
            Middle su di una rete Wireless sprotetta anche
            il traffico dati HTTP S SSL 3.0 con chiave
            a 128bit tra il browser ed il sito di
            autenticazione che e' HTTP S
            ?

            da quando? (rotfl)Non e' un man in the middle: e' un bridge.La connessione vera la creo io, e a te apro un wifi verso di me, non verso la connessione.Man in the middle e' quando la connessone gia' c'e' e io mi intrometto tra te e la connessione.Qui la connessione sono io.Tra te e me il traffico viaggia tutto in chiaro.
          • pippuz scrive:
            Re: regionali

            Qui la connessione sono io.
            Tra te e me il traffico viaggia tutto in chiaro.La connessione fra me e la mia banca o fra me e google è criptata tra i due endpoint, nel caso specifico il mio browser e il server di google. Perché altrimenti qualsiasi XXXXXXXX riuscirebbe a sniffarti le password e tutto il commercio online non esisterebbe, visto che non puoi fare alcun affidamento sui router tra te e la destinazione, nemmeno che consegnino il pacchetto, figuriamoci che non lo analizzino. Se queste sono le tue conoscenze tecniche...
          • panda rossa scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: pippuz

            Qui la connessione sono io.

            Tra te e me il traffico viaggia tutto in chiaro.

            La connessione fra me e la mia banca o fra me e
            google è criptata tra i due endpoint, nel caso
            specifico il mio browser e il server di google.
            Perché altrimenti qualsiasi XXXXXXXX riuscirebbe
            a sniffarti le password e tutto il commercio
            online non esisterebbe, visto che non puoi fare
            alcun affidamento sui router tra te e la
            destinazione, nemmeno che consegnino il
            pacchetto, figuriamoci che non lo analizzino.
            Si, ma nel caso della mia ipotesi, sono io che ti faccio da provider, e quindi non c'e' una connessione tra te e la tua banca, ma una connessione tra te e me, e tra me e la tua banca.Certo, se ti metti ad analizzare la cosa tu ti rendi conto che c'e' qualcosa che non va, ma gli altri?
          • pippuz scrive:
            Re: regionali
            Con tutta la cortesia possibile, smettila di fare brutte figure. Basta leggere due righe su Wikipedia per rendersene conto:"In pratica viene creato un canale di comunicazione criptato tra il client e il server attraverso uno scambio di certificati; una volta stabilito questo canale al suo interno viene utilizzato il protocollo HTTP per la comunicazione.Questo tipo di comunicazione garantisce che solamente il client e il server siano in grado di conoscere il contenuto della comunicazione."http://it.wikipedia.org/wiki/HTTPSSe il provider fosse in grado di leggere in chiaro il nostro traffico criptato, il commercio elettronico non esisterebbe!
          • panda rossa scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: pippuz
            Con tutta la cortesia possibile, smettila di fare
            brutte figure. Basta leggere due righe su
            Wikipedia per rendersene
            conto:

            "In pratica viene creato un canale di
            comunicazione criptato tra il client e il server
            attraverso uno scambio di certificati; una volta
            stabilito questo canale al suo interno viene
            utilizzato il protocollo HTTP per la
            comunicazione.
            Questo tipo di comunicazione garantisce che
            solamente il client e il server siano in grado di
            conoscere il contenuto della
            comunicazione."

            http://it.wikipedia.org/wiki/HTTPS

            Se il provider fosse in grado di leggere in
            chiaro il nostro traffico criptato, il commercio
            elettronico non
            esisterebbe!Te lo rispiego con parole semplici: cerca di comprendere perche' l'ultima volta.Io apro una fasulla connessione wifi, in cui io faccio da provider, da hdpc, da dns.Tu incautamente ti connetti al mio server, convinto di essere connesso in rete, ma sei connesso con me e basta.Qualunque tua richiesta a qualunque indirizzo, finisce da me.Tu digiti www.google.it, il mio dns risolve col mio ip, quindi tu chiami il mio server web, io poi esco, chiamo l'effettiva pagina, e quando mi arriva, te la mando.Tu digiti l'indirizzo della tua banca, con https, io te la risolvo col mio ip, e ti mando il mio certificato.Ti piace il mio certificato? Ok, andiamo avanti. Ma tu stai dialogando sempre con me, non con la banca.Non ti piace il mio certificato? Pazienza.Certo, se tu invece di cliccare e andare ti mettessi a tracciare e a fare qualche verifica, ti renderesti immediatamente conto che c'e' qualcosa che non va. Tanto mica riesci a individuare dove mi trovo, e io alla prossima fermata scendo.Capito adesso?
          • pippuz scrive:
            Re: regionali

            Tu digiti l'indirizzo della tua banca, con https,
            io te la risolvo col mio ip, e ti mando il mio
            certificato.Peccato che o l'indirizzo nella barra degli indirizzi non è quello corretto, oppure il certificato non è valido, quindi il tuo giochino per utonti finisce qua. Quindi tu non riesci a sniffare un bel nulla...
          • Fai il login o Registrati scrive:
            Re: regionali
            Occhio a questo:http://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2009-3555Ci sono ancora vagonate di server vulnerabili in giro
          • pippuz scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: Fai il login o Registrati
            Occhio a questo:

            http://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-

            Ci sono ancora vagonate di server vulnerabili in
            giroDa qui a dire che lui può loggare tutto ce ne passa, eh. Attacchi del genere, a meno che non siano estremamente mirati, sono di fatto impossibili e chi ha le conoscenze e le capacità per farli non si mette certo a craccare la password della posta del tizio seduto accanto in treno.
          • indiana jones scrive:
            Re: regionali
            capito che non sai cos'è un mitm, e che è meglio sul serio che ti fermi qui :)
          • ruppolo scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: panda rossa
            Te lo rispiego con parole semplici: cerca di
            comprendere perche' l'ultima
            volta.Ovvero non farai ulteriore arrampicate sugli specchi?
            Io apro una fasulla connessione wifi, in cui io
            faccio da provider, da hdpc, da
            dns.
            Tu incautamente ti connetti al mio server,
            convinto di essere connesso in rete, ma sei
            connesso con me e
            basta.
            Qualunque tua richiesta a qualunque indirizzo,
            finisce da
            me.

            Tu digiti www.google.it, il mio dns risolve col
            mio ip, quindi tu chiami il mio server web, io
            poi esco, chiamo l'effettiva pagina, e quando mi
            arriva, te la
            mando.

            Tu digiti l'indirizzo della tua banca, con https,
            io te la risolvo col mio ip, e ti mando il mio
            certificato.
            Ti piace il mio certificato?No, non mi piace, perché il sistema mi avvisa che tale certificato non proviene da una identità conosciuta.
            Ok, andiamo avanti.No, ci fermiamo qui. Il certificato serve proprio a impedire queste truffe.
            Ma tu stai dialogando sempre con me, non con la
            banca.
            Non ti piace il mio certificato? Pazienza.Pazienza si, per te.
            Capito adesso?Capito che hai fatto la figura dell'incompetente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2010 09.48-----------------------------------------------------------
          • Fiber scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: panda rossa
            Io apro una fasulla connessione wifi, in cui io
            faccio da provider, da hdpc, da
            dns.
            Tu incautamente ti connetti al mio server,
            convinto di essere connesso in rete, ma sei
            connesso con me e
            basta.
            Qualunque tua richiesta a qualunque indirizzo,
            finisce da
            me.

            Tu digiti www.google.it, il mio dns risolve col
            mio ip, quindi tu chiami il mio server web, io
            poi esco, chiamo l'effettiva pagina, e quando mi
            arriva, te la
            mando.

            Tu digiti l'indirizzo della tua banca, con https,
            io te la risolvo col mio ip, e ti mando il mio
            certificato.
            Ti piace il mio certificato? Ok, andiamo avanti.
            Ma tu stai dialogando sempre con me, non con la
            banca.
            Non ti piace il mio certificato? Pazienza.

            Certo, se tu invece di cliccare e andare ti
            mettessi a tracciare e a fare qualche verifica,
            ti renderesti immediatamente conto che c'e'
            qualcosa che non va. Tanto mica riesci a
            individuare dove mi trovo, e io alla prossima
            fermata
            scendo.

            Capito adesso?ma tu come server farlocco non puoi emulare tutti i siti web HTTPS SSL3.0 a cui la gente vuole accedere dall'access point freedevi ricreare ogni il sito farlocco da servire alla gente che vuole accedere ad un X loro sito, ovvero avere una pagina web farlocca uguale al 100% per ogni sito https e' utopia
          • panda rossa scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: Fiber

            ma tu come server farlocco non puoi emulare
            tutti i siti web HTTPS SSL3.0 a cui la gente
            vuole accedere dall'access point
            freeCerto che no. Emulo solo quelli che mi interessa emulare per ciucciarti le password.
            devi ricreare ogni il sito farlocco da servire
            alla gente che vuole accedere ad un X loro sito,
            ovvero avere una pagina web farlocca uguale al
            100% per ogni sito httpsLa pagina farlocca la scarico in tempo reale.Il resto lo fa l'utente.
            e' utopiaMica tanto.
          • Albe scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: panda rossa
            Che dietro ad un wifi aperto ci potrebbe essere
            un hacker che logga
            tutto.al massimo si dice CRACKER gli Hacker sono ben altre persone e di certo non rubano la password o la carta di credito del primo che capita.
          • panda rossa scrive:
            Re: regionali
            - Scritto da: Albe
            - Scritto da: panda rossa


            Che dietro ad un wifi aperto ci potrebbe essere

            un hacker che logga

            tutto.

            al massimo si dice CRACKER gli Hacker sono ben
            altre persone e di certo non rubano la password o
            la carta di credito del primo che
            capita.Il solito "rubano" usato a sproposito...
        • panda rossa scrive:
          Re: regionali
          - Scritto da: Jacopo Monegato
          davvero O_O? ti potrei prendere sul serio... io
          ero il mac tra la carrozza di prima e di seconda
          classeSe non ero io era mio cuGGino.
          in effetti mi dava una connessione a un qualcosa,
          ma non l'acXXXXX ad
          internetTroppa gente che pensava di scroccare e una chiavetta sola!
          • Jacopo Monegato scrive:
            Re: regionali
            si beh non avrei fatto nulla di diverso dal vedermi C&H e unpaio di puntate di south park in streaming (e fb ogni tanto O_O)guarda se ci sei martedì sono felice così scrocco di nuovo
      • iPaolo scrive:
        Re: regionali
        ma vai a letto ridicolo di un panda rossa!
  • Star scrive:
    Se il Wi-Fi sarà come i loro treni...
    ...prepariamoci a richiedere una pagina sul browser e a vederla comparie con 15 minuti di ritardo sempre se nel frattempo la rete non si guasta (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Piva piva olio di oliva scrive:
    Trenitalia
    Trenitalia... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • axelzzz85 scrive:
    ...
    Ma perchè non mettere sugli Eurostar anche un asilo nido e un servizio di taglia e cuci già che ci siamo...fate RIDERENoi poveri pendolari ancora senza treni decenti e con due prese di corrente per vagone (se va bene e in posizioni impensabili). Una sola parola: Vergognatevi
    • hp sucks sucks scrive:
      Re: ...
      Non sai nemmeno scrivere in italiano, che pretendi?
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: axelzzz85
      Ma perchè non mettere sugli Eurostar anche un
      asilo nido e un servizio di taglia e cuci già che
      ci siamo...fate
      RIDERE
      Noi poveri pendolari ancora senza treni decenti e
      con due prese di corrente per vagone (se va bene
      e in posizioni impensabili).

      Una sola parola: VergognateviTrenitalia, come tutte le aziende, pensa al business.Fino a 4 anni fa era candidata al ruolo di Alitalia, ma adesso sembra un po' piu' lontana dal fallimento.Il trasporto pendolare e' pagato per circa 1/3 dal costo del biglietto.Il resto arriva con i trasferimenti da parte dello stato e la pubblicita'.In cambio di un canone, trenitalia si impegna a far passare tot treni, punto.Se poi cominciano ad esserci ritardi nei pagamenti...Buon W.E.GTFS
    • Ronzino scrive:
      Re: ...

      Noi poveri pendolari ancora senza treni decenti e
      con due prese di corrente per vagonemi stanno bene le lamentele sulle pulizie: ma chi ha mai detto che ci debbano essere prese di correnet gratis a bordo di un treno pendolari?
      • axelzzz85 scrive:
        Re: ...
        beh se devo lamentarmi allora:primo: i sedili sono sempre sudici e non so chi ne abbia studiato l'ergonomia (a mio parere è un idiota)secondo: è impossibile sedersi comodamente sul sedile verso il finestrino perchè c'è un gradino gigante e ti sparano direttamente l'aria condizionata in faccia e sul collo (che è fredda pure d'inverno...)terzo: i porta bagagli (se così possono essere chiamati) sono alti 20cm, a mala pena ci sta uno zainoquarto: per cercare un controllore devi farti sempre tutto il treno e non è detto che ci siaquinto: non parliamo dei bagni! stendiamo un velo pietososesto: dei giorni si sta proprio l'uno sull'altro da quanto sono pienie poi si parla di frecciarossa....
    • Joliet Jake scrive:
      Re: ...
      Dipende dove vivi.Qui in Finlandia gli "asili nido" sui vagoni ci sono:http://www.vr.fi/eng/palvelut/palvelut_junissa/index.shtmlOltre a tutti gli altri servizi "di default", come wifi, copertura cellulare, etc etc
      • axelzzz85 scrive:
        Re: ...
        eh sì,lo so benissimo che in Finlandia ci sono quei servizi,ci sono stato un bel po' di volteè qui che siamo alle comiche,come sempre
Chiudi i commenti