Registro Elettronico Axios: serviranno giorni per il ripristino

Axios: il Registro Elettronico è ancora offline

La piattaforma non tornerà online nell'immediato: Axios chiede qualche altro giorno di pazienza a studenti, genitori e insegnanti.
La piattaforma non tornerà online nell'immediato: Axios chiede qualche altro giorno di pazienza a studenti, genitori e insegnanti.

Trascorsa ormai quasi una settimana dalla comparsa del problema, con le prime segnalazioni giunte nella mattinata di sabato, il Registro Elettronico di Axios ancora non è stato ripristinato. Come ormai ben noto è la conseguenza di un attacco ransomware che ha messo fuori uso il servizio.

Registro Elettronico Axios ancora fuori uso

I disagi si ripercuotono su tutti coloro che fanno quotidianamente affidamento alla piattaforma per l’attività scolastica, sia in presenza sia con le modalità della didattica a distanza: per studenti, genitori e insegnanti non c’è modo di inserire o consultare i voti né di appuntare le assenze o di inviare e ricevere comunicazioni. L’ultimo aggiornamento sull’attività di ripristino risale alla tarda serata di ieri, mercoledì 7 aprile, quando è stato pubblicato il messaggio che riportiamo di seguito.

Gentili Clienti, al fine di assicurare il ripristino dei sistemi mantenendo la qualità ed affidabilità garantita fino a questo spiacevole incidente, stiamo provvedendo, con l’ausilio ed il supporto di MOMIT Srl e SWASCAN Srl, ad effettuare tutte le opportune verifiche prima di ritornare “on line” con i sistemi.

Axios Italia si scusa per il protrarsi della situazione, rendendo noto che servirà qualche altro giorno prima di poter finalmente tornare alla normalità. Non sono state rese note tempistiche più precise.

Scusandoci per l’ulteriore disagio, siamo a comunicarvi che le attenzioni e i dovuti approfondimenti con i quali devono essere condotte tali attività richiederanno ancora qualche giorno di pazienza. Sarà nostra cura continuare a tenerVi costantemente aggiornati sull’evoluzione della situazione.

Il registro di Axios è bloccato da giorni

Tentando di connettersi al Registro Elettronico ci si trova di fronte a una schermata completamente vuota, come quella visibile nello screenshot qui sopra.

In un’intervista, l’amministratore Stefano Rocchi ha dichiarato che la società, dopo essere entrata in contatto con i cybercriminali responsabili dell’attacco, ha deciso di non pagare alcun riscatto, sottolineando inoltre che non vi è stata alcuna perdita di dati.

Fonte: Axios
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti