Aziende e sicurezza informatica: gli 8 errori più comuni delle piccole imprese

Aziende e sicurezza informatica: gli 8 errori più comuni delle piccole imprese

Vediamo quali sono gli errori che le piccole imprese ripetono più di frequente in termini di sicurezza informatica.
Aziende e sicurezza informatica: gli 8 errori più comuni delle piccole imprese
Vediamo quali sono gli errori che le piccole imprese ripetono più di frequente in termini di sicurezza informatica.

Un’azienda di qualsiasi dimensione non può fare a meno di un computer, o meglio di una rete di computer, e dei dispositivi mobili come smartphone e tablet. D’altronde al giorno d’oggi per vendere e comprare l’accesso a Internet è fondamentale. Per questo motivo, una piccola impresa deve essere capace di gestire non solo la moderna tecnologia, ma anche (soprattutto) la sicurezza informatica. In un mondo ideale gli errori non esisterebbero, purtroppo però nella realtà di tutti i giorni – inutile negarlo – i problemi esistono e accomunano un gran numero di piccole imprese.

In questo articolo ci concentreremo sugli errori più comuni commessi dalle piccole aziende e su quella che può diventare la soluzione definitiva per antonomasia.

Gli 8 errori più frequenti delle piccole imprese nel campo della sicurezza informatica

Gli 8 errori più frequenti delle piccole imprese nel campo della sicurezza informatica:

  • scrivere le password sui post-it: può sembrare divertente, ma la pratica di annotare le password su dei semplici post-it che poi restano attaccati sui computer dei lavoratori espone l’azienda a un problema di sicurezza che si traduce in un furto di informazioni o denaro;
  • condividere le password tra dipendenti: capita di frequente che tra dipendenti ci sia la condivisione della password personali, un errore da evitare se si vogliono scongiurare guai peggiori nel medio-lungo termine;
  • impostare password semplici: una chiave di accesso banale, ad esempio password123, può essere craccata da un criminale informatico in circa 6 secondi;
  • non eseguire il backup: non avere una copia dei dati aziendali (registri contabili, file, documenti importanti, ecc.) equivale a non garantire la sicurezza degli stessi. Che cosa accadrebbe se l’hard disk dovesse rompersi?
  • dimenticare le autorizzazioni di accesso: spesso e volentieri i dipendenti che scelgono di andare a lavorare altrove possono sempre avere accesso alla propria ex postazione perché l’azienda dimentica di revocargli l’autorizzazione;
  • lasciare le impostazioni di default del router: capita di frequente che le aziende conservino le impostazioni di fabbrica del router che gestisce la rete aziendale, lasciando così scoperta l’intera rete di lavoro di fronte a possibili minacce informatiche;
  • scarsa formazione dei dipendenti sulla cybersicurezza: la maggior parte dei dipendenti delle piccole e medie imprese non hanno una formazione tale da capire la gravità di alcune azioni sul posto di lavoro;
  • assenza di un antivirus: le imprese più piccole commettono l’errore di pensare – date le proprie dimensioni irrisorie – di essere al riparo dalle azioni di hacker e cybercriminali, non investendo così in una protezione antivirus per l’azienda. Eppure la soluzione esiste ed è anche economica: Kaspersky Small Office Security. Grazie anche allo sconto del 15% che gli utenti di Punto Informatico potranno usufruire fino al 31 luglio 2023 inserendo il codice PUNTO15 in fase di acquisto.

La soluzione all in one per la protezione informatica, Kaspersky Small Office Security

kaspersky ksos web

Il miglior investimento possibile sulla sicurezza informatica che un’azienda può fare è dotarsi di un software all in one in grado di assicurare una protezione affidabile dell’azienda dalle minacce dei cybercriminali. Tra le soluzioni migliori in tal senso si annovera Kaspersky Small Office Security, la soluzione premium sviluppato da Kaspersky – azienda di fama internazionale specializzata nel campo della sicurezza informatica – per soddisfare le esigenze delle piccole e medie imprese.

Facile da installare e compatibile con tutti i dispositivi oggi disponibili, da PC a Mac, da device Android ad iPhone, il software di Kaspersky raccoglie in un unico prodotto un servizio di VPN premium, un avanzato Password Manager e lo strumento Safe Money. Il risultato? Una protezione totale per computer, dispositivi mobili, dati, server e denaro. Attivo in background e raggiungibile comodamente attraverso un portale web dedicato (ksos.kaspersky.com), Kaspersky Small Office Security fa il suo lavoro in maniera egregia mentre i vostri dipendenti eseguono la loro attività quotidiana.

Gli utenti di Punto Informatico fino al 31 luglio 2023 utilizzando il codice PUNTO15 potranno usufruire di uno sconto del 15% sull’acquisto di Kaspersky Small Office Security, quindi per la soluzione minima da 3 Workstations anziché €97,72 euro i nostri lettori pagheranno per un anno di abbonamento soltanto € 83,06.

Il piano di Kaspersky Small Office Security, tra i migliori antivirus per ufficio e sicurezza aziendale del 2024, è utilizzabile da un minimo di 3 utenti a un massimo di 50 utenti.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il
9 giu 2023
Link copiato negli appunti