Backup di iPhone: come farlo facilmente senza iCloud

Backup di iPhone: come farlo facilmente senza iCloud

L'abbonamento di iCloud è troppo costoso? Ecco un'alternativa per eseguire un backup del nostro iPhone senza iCloud.
L'abbonamento di iCloud è troppo costoso? Ecco un'alternativa per eseguire un backup del nostro iPhone senza iCloud.

Quando si parla di eseguire il backup di un iPhone il metodo più utilizzato è iCloud, il servizio di cloud storage di Apple in cui è possibile archiviare qualsiasi tipologia di file – dalle foto ai video, fino alla musica e ai documenti. Ma vale la pena usare iCloud? Uno tra gli svantaggi principali, infatti, riguarda la natura a pagamento del servizio. Ogni utente ha infatti a disposizione solamente 5 GB gratuiti e per archiviare file più pesanti è necessario sottoscrivere un abbonamento mensile nemmeno troppo economico: in Italia 2 TB di spazio costano quasi 10 euro al mese.

Come eseguire il backup di un iPhone senza iCloud

Esistono quindi delle alternative a iCloud, magari più economiche? La risposta è sì: pCloud è un servizio efficiente e innovativo che nulla ha da invidiare allo storage Made in Apple, anzi. Innanzitutto il prezzo è molto più vantaggioso: pCloud offre la possibilità di registrare un account gratuito con 10 GB a disposizione dell’utente, oppure di acquistare piani a vita che saranno tuoi per sempre, senza alcun abbonamento. Un solo pagamento una tantum, senza costi extra nascosti.

Un’alternativa che, sul lungo termine, è sicuramente molto più vantaggiosa di un abbonamento iCloud. Il piano pCloud da 2 TB è disponibile in promozione al prezzo di 350 euro: una cifra che puoi raggiungere in tre anni di abbonamento continuativo ad iCloud. Con la differenza che pCloud sarà disponibile per sempre e superata la soglia dei tre anni saranno soltanto soldi risparmiati. Il piano da 500 GB invece è in offerta a soli 175 euro, perfetto per chi non ha tanti file da archiviare. In caso fosse necessario, è comunque possibile effettuare un upgrade del proprio piano per ottenere più spazio.

I vantaggi di pCloud rispetto a iCloud

Proprio come iCloud, anche pCloud permette di caricare automaticamente all’interno del proprio spazio di archiviazione virtuale tutti gli elementi del nostro rullino fotografico, che siano fotografie, video, immagini scaricate online, canzoni o documenti. Così avrai sempre un backup aggiornato del tuo iPhone senza doverti preoccupare di nulla. Inoltre, ogni file caricato all’interno di pCloud viene sincronizzato automaticamente con tutti i tuoi dispositivi. Immagina di scattare una fotografia e poterla visualizzare istantaneamente su PC, iPad o un altro telefonino: comodo, no?

È possibile inoltre condividere qualsiasi file caricato attraverso cartelle condivise oppure link condivisi. La gestione dei file è semplicissima e intuitiva: puoi recuperare file cancellati automaticamente, visualizzare anteprime direttamente in app (oppure ascoltare e visualizzare video grazie al media player incorporati) e anche recuperare vecchie versioni dei file. pCloud è sicuro e utilizza protocolli di sicurezza TLS/SSL. Inoltre, il provider applica crittografia 256-bit AES per tutti i file caricati, di cui esegue ben cinque copie su server differenti.

Insomma: pCloud è un servizio eccellente sotto tutti i punti di vista, dall’interfaccia semplice e intuitiva alle funzioni e vantaggi, fino al prezzo molto più economico rispetto a un abbonamento iCloud. Collegandoti alla pagina ufficiale di pCloud è possibile visualizzare tutte le funzionalità e i piani disponibili, al momento in promozione fino all’80% di sconto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 25 lug 2022
Link copiato negli appunti