Backup fallito, denuncia per Apple

Un avvocato canadese perde tutte le sue foto per un problema a Time Capsule e porta l'azienda di Cupertino davanti al giudice

Roma – Perminder Tung, avvocato originario della British Columbia (Canada), ha denunciato Apple chiedendo un risarcimento di 25mila dollari. L’accusa ruota attorno a un malfunzionamento di Time Capsule , dispositivo di backup wireless integrato con Time Machine di OS X. Il device crea una copia di sicurezza di tutti i file presenti sul computer, riducendo così il rischio di perdere i dati. Rischio che – nel caso di Tung – si è concretizzato a causa di un crash del sistema, causando così la cancellazione di tutte le foto appartenenti all’uomo e alla sua famiglia, comprese quelle del figlio appena nato. Un anno di ricordi dissolti in un attimo.

Resosi immediatamente conto dell’accaduto, l’avvocato Tung ha portato il device difettoso nell’Apple Store della sua città, Surrey, ma il tecnico, dopo un’accurata ispezione, ha sentenziato che non c’era nulla da fare e che tutti i contenuti erano irrimediabilmente perduti. L’uomo non si è perso d’animo e ha provato a cercare in Rete una soluzione al suo problema, ma ha constatato con amarezza che moltissimi altri utenti avevano avuto simili disavventure con Time Capsule.

Di qui la decisione di adire le vie legali per ottenere un risarcimento per il danno subito. “Sebbene Time Capsule assicurasse la conservazione e la protezione delle mie foto, a causa del guasto non ha fatto il suo dovere – ha riferito l’uomo tramite il suo legale – Questo malfunzionamento costituisce dunque una violazione dell’accordo fra produttore e consumatore, pertanto il risarcimento appare ragionevole, in quanto è venuto meno il carattere funzionale del bene venduto”.

Apple non ha commentato la vicenda ma la linea difensiva dell’azienda di Cupertino pare essere orientata al fatto che deve essere Tung a dimostrare se le sue foto fossero presenti o meno sul device e che questo abbia effettivamente avuto un malfunzionamento dovuto a un problema interno e non a una negligenza.

Fin dal suo primo rilascio nel 2008 Time Capsule ha avuto diversi problemi : già nei primi giorni dopo l’uscita Apple aveva richiamato alcuni modelli a causa di un guasto all’alimentazione. E secondo molti utenti, Cupertino si sarebbe rifiutata di sostituire il device in garanzia nonostante il problema dipendesse da un difetto di fabbricazione. Il modello acquistato da Tung risaliva appunto al 2008.
Ora la palla passa al giudice canadese: in caso di sentenza favorevole all’avvocato Tung, potrebbe crearsi un precedente importante.

Cristiano Vaccarella

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alvaro scrive:
    col cavolo
    col cavolo che ci ho mai messo nome o foto...bisogna essere scemi a lasciare i propri dati ai social networks.
  • alvaro scrive:
    truffatori
    e certo i truffatori se sono potenti risolvono tutto con i soldi...senza sequestri del sito gdf fbi o quant' altro...solito schifo
Chiudi i commenti