Banca Centrale Europea: Bitcoin diventerà irrilevante

Banca Centrale Europea: Bitcoin diventerà irrilevante

Secondo la BCE, il Bitcoin diventerà irrilevante nei prossimi anni e non può essere usato come mezzo di pagamento (poche transazioni sono legali).
Secondo la BCE, il Bitcoin diventerà irrilevante nei prossimi anni e non può essere usato come mezzo di pagamento (poche transazioni sono legali).

Secondo la Banca Centrale Europea (BCE), Bitcoin diventerà presto irrilevante. Il suo valore era già in diminuzione prima del fallimento di FTX e il declino continuerà nei prossimi mesi. I due dirigenti della BCE (Ulrich Bindseil e Jürgen Schaaf), autori dell’articolo sul blog ufficiale, affermano che la criptovaluta viene usata principalmente per transazioni illecite.

Bitcoin è destinata all’oblio

La BCE sottolinea che il valore della moneta digitale ha raggiunto il picco di 69.000 dollari a novembre 2021. Il valore è crollato a 17.000 dollari a metà giugno 2022. Da allora, il valore ha oscillato intorno ai 20.000 dollari. Sembrerebbe quindi un segnale di stabilizzazione.

Secondo i due dirigenti, si tratta probabilmente di “un ultimo sussulto indotto artificialmente prima della strada verso l’irrilevanza“. Questo trend era già prevedibile prima del fallimento di FTX, in seguito al quale il valore del Bitcoin è crollato sotto i 16.000 dollari.

Gli autori dell’articolo evidenziano inoltre che il Bitcoin, pubblicizzato come moneta digitale decentralizzata, non può essere usato come mezzo di pagamento, in quanto le transazioni sono “ingombranti, lente e costose“.

Bitcoin non è mai stato utilizzato in misura significativa per transazioni legali nel mondo reale.

Bindseil e Jürgen aggiungono inoltre che il Bitcoin non è nemmeno adatto come investimento.

Non genera flussi di cassa (come gli immobili) o dividendi (come le azioni), non può essere utilizzato in modo produttivo (come le materie prime) o fornire benefici sociali (come l’oro). La valutazione di mercato di Bitcoin si basa quindi esclusivamente sulla speculazione.

I grandi investitori in Bitcoin hanno tutto l’interesse di “mantenere viva l’euforia“. Ciò è avvenuto anche attraverso la “manipolazione degli exchange“. Nell’articolo sono inoltre evidenziati altri aspetti negativi della criptovaluta. Il mining consuma elettricità all’anno come l’intera Austria e genera rifiuti elettronici quanto l’intera Olanda. Quindi il Bitcoin è uno dei maggiori inquinatori mondiali.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: BCE
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 nov 2022
Link copiato negli appunti