Bill Gates, i tablet e lo stilo

Il presidente di Microsoft sul successo di Apple e sui progetti della società da lui fondata. Jobs ha fatto bene, dice Bill, ma alla lunga BigM avrà successo grazie al pennino: almeno tra i banchi di scuola
Il presidente di Microsoft sul successo di Apple e sui progetti della società da lui fondata. Jobs ha fatto bene, dice Bill, ma alla lunga BigM avrà successo grazie al pennino: almeno tra i banchi di scuola

Ha venduto già un milione di esemplari , ma per il founder di Microsoft non è a prova di studente. iPad è un buon prodotto, concede Bill Gates, a cui però aggiunge manca una caratteristica essenziale a chi vorrebbe usare un tablet per lo studio: vale a dire oa stilo per scrivere in formato libero . E Microsoft è ancora impegnata nel settore dei tablet, rivela Gates.

A Redmond ci sono infatti “molti progetti di tablet in via di sperimentazione”, dice William H. III. “Il lavoro con la penna in cui Microsoft è stata pioniera – continua il magnate del software – diventerà mainstream per gli studenti” a cui interessa leggere ma allo stesso tempo anche creare documenti, in assoluta libertà e in punta di penna.

Ad iPad manca il pennino, ma Gates concede a Jobs quel che è di Jobs dicendo che “sia in generale che nello specifico, Apple sta facendo un ottimo lavoro”. I meriti commerciali di iPad non sono confutabili, sottintende Bill Gates, anche se alla lunga Microsoft sarà in grado di offrire un prodotto superiore per un utilizzo prettamente scolastico .

La brutta conclusione del progetto Courier , il tablet a forma di libro ufficialmente affossato dopo aver solleticato le fantasie di molti con tanto di stilo integrato, non rappresenta insomma l’abbandono definitivo del settore da parte di Microsoft. Che avrà ancora tanto da dire, e magari da innovare , in un mercato ancora in fasce su cui Apple ha già proiettato la sua ombra a forma di mela.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 05 2010
Link copiato negli appunti