Binance: riciclaggio e violazione delle sanzioni

Binance: riciclaggio e violazione delle sanzioni

Binance pagherà oltre 4,3 miliardi di dollari per la violazione della legge antiriciclaggio e l'aggiramento delle sanzioni contro alcuni paesi.
Binance: riciclaggio e violazione delle sanzioni
Binance pagherà oltre 4,3 miliardi di dollari per la violazione della legge antiriciclaggio e l'aggiramento delle sanzioni contro alcuni paesi.

Binance Holdings Limited, azienda che gestisce il più grande exchange di criptovalute del mondo, pagherà una multa di oltre 4,3 miliardi di dollari per aver violato la legge antiriciclaggio, aggirato le sanzioni in vigore contro alcuni paesi e consentito transazioni senza licenza. Il CEO e fondatore Changpeng Zhao (CZ), che dovrà pagare una multa di 50 milioni di dollari, ha rassegnato le dimissioni. Il nuovo CEO è Richard Teng.

Finanziamenti a terroristi e ransomware

Le multe e le dimissioni di CZ sono il risultato delle indagini avviate da Dipartimento di Giustizia, U.S. Commodity Futures Trading Commission (CFTC) e due agenzie del Dipartimento del Tesoro, ovvero Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN) e Office of Foreign Assets Control (OFAC). La Securities and Exchange Commission (SEC) aveva presentato una denuncia contro Binance e CZ lo scorso mese di giugno.

Le attività di Binance sono iniziate nel 2017 e in appena 180 giorni è diventato il più grande exchange di criptovalute del mondo. Questa crescita esponenziale è stata ottenuta senza rispettare le leggi statunitensi. L’azienda doveva chiedere una licenza a FinCEN e rispettare la legge antiriciclaggio. Le indagini hanno dimostrato che non è stato effettuato nessun controllo per evitare transazioni tra cittadini statunitensi e clienti che si trovano in paesi soggetti a sanzioni (Iran, Cuba, Siria e Russia).

Binance non ha inoltre segnalato transazioni sospette. La piattaforma è stata infatti utilizzata per finanziare gruppi di terroristi, tra cui Al Qaeda e ISIS, riciclare i proventi illeciti derivanti dagli attacchi ransomware e anche per la vendita di materiale pedopornografico, droga e prodotti contraffatti nel dark web.

Binance ha ammesso la colpevolezza, quindi pagherà una multa di oltre 4,3 miliardi di dollari. CZ ha rassegnato le dimissioni, pagherà una multa di 50 milioni di dollari e non assumerà più ruoli esecutivi nell’azienda (ma rimarrà il proprietario).

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 nov 2023
Link copiato negli appunti