Biometria, il convegno del CNIPA

In Confindustria


Roma – Capire quali normative, procedure e tecnologie sono alla base della “rivoluzione biometrica”, i nuovi ambienti di autenticazione e sicurezza che, dall’impronta digitale alla scansione dell’iride, cambieranno sempre di più la vita di tutti. Questo l’obiettivo promosso dal CNIPA per il convegno “La biometria entra nell’e-Government” in programma a Roma martedì 23 novembre (presso la sala Giunta di Confindustria all?EUR).

Nel corso del convegno, a cui parteciperà anche il ministro all’Innovazione Lucio Stanca, verrà presentato il lavoro “Linee guida per le tecnologie biometriche” realizzato dal CNIPA.

Il sito del CNIPA è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    non c'entra
    La legge "dell'innominabile" non c'entra nulla con questi casi.La pirateria "a scopo di lucro" era gia' illegale (e perseguita)in italia mi pare dal '95-96, quindi tutti questi casi sarebberostati parimenti trattati senza il decreto del maggio di quest'anno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma come ...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Saro' duro e spietato ma....quando ci
    vuole

    ci vuole...



    Ed e' per codeste teste di c...... che
    si

    rischia la galera, scaricando una
    canzonetta

    ....



    Non sono razzista NE leghista
    ma.....certo

    che i sudisti quando ci si
    mettono.....vanno

    con la mano pesante...



    Sparare a una persona perche' ti vieta
    di

    vendere cio' che non puoi ?



    Mah......io ovviamente son contrario al

    decreto dell'innominabile....pero' se si

    giunge a questi livelli beh....


    Con l'avvento dei Fascismo non fu possibile
    una pronta rinascita, anzi vi fu un completo
    affossamento, tanto vero che il regime, non
    avendo nulla da temere dalla Bella
    Società Riformata, in quanto
    organizzazione statuale forte,
    scarcerò i camorristi a scaglioni,
    che se ne stettero tranquilli. E' da
    ricordare che il regime aveva dato carta
    bianca al Prefetto Cesare Mori, che aveva
    distrutto la mafia in Sicilia.
    La nuova camorra è sorta nel dopo
    guerra ed è di stampo nord americano.
    Le azioni sono su basi industriali.
    Lo sgarro è punito con il mitra, non
    più con il coltello.

    Amen
    TheChristormai questi americani ci hanno proprio colonizzato.Noiche mafia e camorra non sapevamo cosa fossero...!!! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma come ...
    - Scritto da: Anonimo
    Saro' duro e spietato ma....quando ci vuole
    ci vuole...

    Ed e' per codeste teste di c...... che si
    rischia la galera, scaricando una canzonetta
    ....

    Non sono razzista NE leghista ma.....certo
    che i sudisti quando ci si mettono.....vanno
    con la mano pesante...

    Sparare a una persona perche' ti vieta di
    vendere cio' che non puoi ?

    Mah......io ovviamente son contrario al
    decreto dell'innominabile....pero' se si
    giunge a questi livelli beh....Con l'avvento dei Fascismo non fu possibile una pronta rinascita, anzi vi fu un completo affossamento, tanto vero che il regime, non avendo nulla da temere dalla Bella Società Riformata, in quanto organizzazione statuale forte, scarcerò i camorristi a scaglioni, che se ne stettero tranquilli. E' da ricordare che il regime aveva dato carta bianca al Prefetto Cesare Mori, che aveva distrutto la mafia in Sicilia.La nuova camorra è sorta nel dopo guerra ed è di stampo nord americano. Le azioni sono su basi industriali. Lo sgarro è punito con il mitra, non più con il coltello.AmenTheChrist
  • Anonimo scrive:
    Ma che pezzi di m...
    "Ti sparo o ti faccio sparare. Tu mandami in galera, poi vediamo. Hai finito di campare"Ma andate a prendervelo in quel posto, pezzi di sterco!Altro che in galera a nostre spese e a non fare una mazza: lavori forzati a vita!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma come ...
    Attenzione a non fare confusione, il decreto dell'innominabile ha proprio il difetto di paragonare tutti al caso qui discusso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma come ...
    Saro' duro e spietato ma....quando ci vuole ci vuole...Ed e' per codeste teste di c...... che si rischia la galera, scaricando una canzonetta ....Non sono razzista NE leghista ma.....certo che i sudisti quando ci si mettono.....vanno con la mano pesante...Sparare a una persona perche' ti vieta di vendere cio' che non puoi ? Mah......io ovviamente son contrario al decreto dell'innominabile....pero' se si giunge a questi livelli beh....
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma come ...
    Ovvio che li vendeva. La locuzione via internet vuol dire che tramite un sito o tramite e-mail o altro rivendeva prodotti contraffatti on-line, presumo spedendo il tutto per posta, almeno visto quanto successo in altri casi analoghi trattati anche da PI.Ovvero aveva una vera e propria attività commerciale.Riguardo al finanziere minacciato e scampato all'agguato sottolineo come i crimainali responsabili siano veramente della peggior specie, in quanto gestori di un business (e non di qualche sporadica scappatella alla legge) illegale che erano pronti a difendere a costo di ammazzare.
  • Anonimo scrive:
    Il Collezionista
    "migliaia di Cd-ROM, VHS e DVD illegalmente registrati e masterizzati, il tutto condito da una serie di impianti in serie per la masterizzazione e riproduzione dei film e degli altri materiali su qualsiasi supporto"..come dire, un collezionista.Peccato che li vendeva pure, e lì SGRANGHETE mazzata inesorabile della GDF.Complimentoni
  • Anonimo scrive:
    Ma come ...
    ....lo piazzava questo materiale ? lo vendeva o lo condivideva gratuitamente ?A volte servirebbe maggiore chiarezza.
Chiudi i commenti