Bollette pazze, 33 arresti

Smantellata un'organizzazione dedita a truffe telefoniche capaci di fruttare fino a 150mila euro al giorno. I consumatori applaudono ma chiedono più tutele. Calabrò (Agcom): in arrivo la nuova Telecom e risparmi in bolletta

Roma – Ne sono stati eseguiti 31, ma sono 33 (trentatre) gli ordini di custodia cautelare spiccati dal GIP di Perugia per sgominare un’organizzazione che si ritiene abbia intessuto una lucrosa rete di truffe telefoniche. La scoperta di questa gang è stata messa a segno dalla Polizia delle Comunicazioni di Perugia e dai Carabinieri di Torgiano ed è il risultato di un’indagine durata alcuni mesi. Il giro d’affari raggiunto dall’organizzazione, secondo le prime stime, si attesterebbe sui 100-150 mila euro al giorno .

Tutto è partito quando alcuni carabinieri fuori servizio hanno scoperto che un uomo che si fingeva operaio – con il pretesto di un’operazione di manutenzione su un palo della rete telefonica – in realtà trasmetteva l’oroscopo attraverso un aggancio abusivo ad una linea legata ad un servizio con numerazione 899 . Il bizzarro episodio è stato messo in relazione ad una lunga teoria di denunce, inoltrate da numerosi cittadini che avevano ricevuto “bollette pazze” per chiamate mai effettuate verso numeri a pagamento.

A capo dell’organizzazione sarebbe un pregiudicato di Perugia, in passato riconosciuto colpevole di reati contro il patrimonio. Dalla sua gestione dipendevano servizi che a loro volta gestivano call center con “numerazioni a valore aggiunto”. Ma una parte dell’organizzazione si occupava di aspetti più tecnici: il “modus operandi” prevedeva la violazione delle centrali Telecom e il collegamento di apparati che servivano ad addebitare scatti telefonici aggiuntivi ad utenti inconsapevoli , per accreditarne il valore a beneficio dei servizi 899. Ai “telefonisti” spettava un guadagno di un euro (i più fortunati arrivavano ad 1,5 euro) per ogni telefonata tariffata a 12,50 euro.

La Polizia delle Comunicazioni ha ricostruito gli spostamenti e gli scambi che avvenivano tra i componenti dell’organizzazione, attiva in Umbria, Lazio, Campania, Toscana, Marche, Emilia Romagna e Sardegna. A quanto risulta dalle indagini finora svolte, gli introiti indebitamente conseguiti venivano riciclati in investimenti immobiliari .

Questa operazione si lega dunque alla questione delle bollette gonfiate , una piaga che da tempo è oggetto di interesse da parte delle associazioni dei consumatori. Il Movimento Difesa del Cittadino , attraverso una nota, esprime “viva soddisfazione per l’operazione della Polizia Postale che ha finalmente portato a galla ciò che si diceva ormai da anni: dietro allo scandalo dei dialer e delle bollette pazze vi è una vera e propria organizzazione criminale che opera in diverse regioni d’Italia”.

“A questo punto – prosegue MDC – l’associazione dei consumatori invita Telecom e le altre compagnie telefoniche, cui i consumatori hanno inviato o invieranno reclami inerenti per chiamate a numeri a pagamento, a bloccare immediatamente ogni forma di riscossione fino a quando non saranno accertate le responsabilità penali dei personaggi coinvolti nelle truffe”. L’associazione suggerisce inoltre alla Polizia Postale di ampliare lo spettro delle indagini per verificare chi abbia effettivamente intascato i proventi di questa mega-truffa , preannunciando la propria costituzione di parte civile nel processo che dovrebbe seguire all’inchiesta. “Ricordiamo che potranno costituirsi parte civile – dichiara Francesco Luongo, responsabile del Dipartimento TLC del Movimento Difesa del Cittadino – anche tutti gli utenti che hanno presentato in questi mesi migliaia di denunce alla Polizia Postale”. MDC ricorda infine lo Sportello Sos Dialer a coloro che desiderano informazioni o approfondimenti.

Sulla stessa linea Federconsumatori che, felicitandosi con la Polizia Postale attivata dalla Procura della Repubblica di Perugia, rilancia: “Tutte le Procure del nostro Paese devono continuare sulla stessa strada con grande determinazione”. I servizi “a valore aggiunto”, continua l’associazione, con la loro “scadente regolamentazione” finiscono per essere per i criminali “un facile e remunerativo strumento per illeciti guadagni e truffe a danno dei consumatori. Inoltre, non va dimenticato che il costo delle bollette pazze può superare anche i 1000 euro e che questo fenomeno ha coinvolto economicamente migliaia di cittadini, che, riversandosi in massa presso le associazioni dei consumatori, ne ha bloccato l’attività di sportello. È necessario quindi intraprendere ogni azione per superare definitivamente questo problema”.

Secondo l’associazione, per debellare il fenomeno si deve prima di tutto invertire “la pratica per cui si hanno questi numeri a sovrapprezzo. Se non li si vuole li si deve bloccare a richiesta. La pratica è inaccettabile ancorché fosse ritenuta corretta dalla Comunità Europea”.

Dal canto suo Altroconsumo ritiene che vi siano lacune nelle tutele degli utenti. “Abbiamo chiesto – ricorda l’associazione – che il blocco selettivo gratuito di chiamata sia esteso agli 892 e a tutte le altre numerazioni “pirata” che dovessero affacciarsi sulla linea. Telecom Italia deve rendersi responsabile affinché sulla propria linea gli utenti siano garantiti da intrusioni illegittime da parte di terzi. Chiediamo inoltre che la bolletta Telecom sia strutturata in modo tale da prevedere la fatturazione separata per i servizi a sovrapprezzo”.
In tema di bollette si collocano le dichiarazioni che ha rilasciato il presidente dell’ Autorità TLC Corrado Calabrò in una intervista uscita oggi su Panorama , dichiarazioni che parlano di una nuova Telecom Italia e di spese ridotte per gli italiani.

“Con la Telecom – spiega Calabrò – stiamo arrivando ad una soluzione simile a quella inglese: cioè la separazione gestionale della rete dal resto del gruppo attraverso la creazione di una organizzazione ad hoc”. Sebbene non si abbiano i dettagli di questa operazione, una forma di scissione delle attività Telecom , che divida la gestione della rete dall’operatore commerciale, è richiesta a gran voce da lungo tempo da molti soggetti del mercato.

“In questo modo – sostiene il presidente di Agcom – si garantirebbe un accesso a parità di condizioni alla più importante rete telefonica del paese”. Il riferimento è alle accuse ripetute infinite volte dagli operatori alternativi, costretti a competere con un altro operatore, Telecom, di cui sono anche clienti e che determina condizioni di servizio e tariffe sotto il controllo dell’Authority.

A smuovere le acque del mercato italiano anche il fatto che dall’anno prossimo, conferma Calabrò, partiranno nel nostro paese come già altrove i cosiddetti MVNO , gli operatori mobili virtuali. La loro attività, come noto, si basa sulla possibilità di sfruttare i network mobili esistenti e gestiti da altri operatori per dar vita a nuove tipologie di offerta: un modo per aumentare la concorrenza sul mercato senza moltiplicare le infrastrutture.

Altro nodo su cui Agcom sta continuando a lavorare è quello del contenimento delle tariffe mobili , in particolare delle chiamate verso terminali. “Grazie ai provvedimenti per la riduzione delle tariffe verso i telefoni mobili – spiega il presidente dell’Autorità riferendosi anche alle decisioni già attuate – tra il 2005 e il 2008 gli italiani risparmieranno almeno 2 miliardi di euro”. Bollette pazze permettendo, ovviamente.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E per Linux e Mac OS X?
    Come da oggetto... Quando si decideranno? (linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: E per Linux e Mac OS X?
      - Scritto da:
      Come da oggetto... Quando si decideranno?
      (linux)(linux)(linux) A fare che ? Portartelo a casa in confezione infiocchettata ???
      • Anonimo scrive:
        Re: E per Linux e Mac OS X?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Come da oggetto... Quando si decideranno?

        (linux)(linux)(linux)

        A fare che ? Portartelo a casa in confezione
        infiocchettata
        ???Che risposta imbecille... :
        • Anonimo scrive:
          Re: E per Linux e Mac OS X?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Come da oggetto... Quando si decideranno?


          (linux)(linux)(linux)



          A fare che ? Portartelo a casa in confezione

          infiocchettata

          ???

          Che risposta imbecille... :Qual e' il tuo problema ? E' una vita che uso skype su linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: E per Linux e Mac OS X?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Come da oggetto... Quando si decideranno?



            (linux)(linux)(linux)





            A fare che ? Portartelo a casa in confezione


            infiocchettata


            ???



            Che risposta imbecille... :

            Qual e' il tuo problema ? E' una vita che uso
            skype su
            linux.Credo che l'autore del post si riferisse alla versione 3 che è ben lungi dall'essere su linux e mac. Ad ogni modo io non sento la mancanza delle novità... credo che il maggior pregio di skype sia il fatto che funziona abbastanza bene e che, al momento, sembra essere il più diffuso per quanto riguarda le installazioni. Sotto windows ho installato l'ultima versione tanto per provarla ma non vedo nulla di realmente indispensabile o totalmente innovativo.
  • stefdragon scrive:
    19 Mb di Download
    :| Ma dico!! siamo impazziti? E oltretutto:- Molto spesso le chiamate hanno una qualità a dir poco pessima, cosa confermata anche da diversi amici (ora usiamo google talk con soddisfazione, per chiamate tra pc e pc);- La grafica, anche in questa nuova versione, non ha assolutamente nulla che possa giustificare questi 19 mb di download, anzi.. direi proprio che è bruttina!- Se durante la telefonata, ci si vuole trasferire un file: "aspetta, aspetta che ti mando la foto delle vacanze! tanto è solo 200k!" il trasferimento raggiunge velocità SPETTACOLARI (in ora di punta addirittura 500 b/s , corrispondenti all'enormità di 0.5 kB/s!!!!!! :-o)Per ora mi fermo qui.. sono stato tra i primi a utilizzare skype, ma ora devo purtroppo constatare un peggioramento progressivo del servizio. Preferirei 100000 volte un programma più "scarno", ma che faccia bene semplicemente ciò che deve fare, ovvero chiamate da pc a pc e da pc a telefono, in modo decente, una stupidissima chat senza emoticons, ma con una velocità di trasferimento adeguata.Naturalmente si accettano critiche! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: 19 Mb di Download
      Se non lo sai configurare bene, chiama qualcuno che lo sappia fare.
      • Luca Schiavoni scrive:
        Re: 19 Mb di Download
        - Scritto da:
        Se non lo sai configurare bene, chiama qualcuno
        che lo sappia
        fare.Ciao EmanuelaPeccato che Skype punta proprio ad essere un programma che NON va configurato, e cosi' si propone da sempre. Lo installi e via, parli chatti giochi wowE cosi dovrebbe essere cribbio, altrimenti quei 19MB di Download non si giustificano :Dconcordo pienamente con chi ha aperto il thread. Trovo che 19Mb di download per un programma di telefonia - e accessori - sia un classico esempio di Bloatware. Non parliamo poi dell'occupazione di memoria, disco e banda, per i quali Skype e' tristemente noto fin dalla sua nascita.Skype è il classico esempio anche di un programma mediocre che per motivi imperscrutabili diventa uno dei più utilizzati, in mezzo a tanti altri simili e/o migliori e/o più leggeri e rispettosi delle risorse e banda altrui... ;)LucaS
        • Crazy2 scrive:
          Re: 19 Mb di Download
          - Scritto da: lucaschiavoni

          - Scritto da:

          Se non lo sai configurare bene, chiama qualcuno

          che lo sappia

          fare.

          Ciao Emanuela

          Peccato che Skype punta proprio ad essere un
          programma che NON va configurato, e cosi' si
          propone da sempre. Lo installi e via, parli
          chatti giochi
          wow

          E cosi dovrebbe essere cribbio,
          altrimenti quei 19MB di Download non si
          giustificano
          :D

          concordo pienamente con chi ha aperto il thread.
          Trovo che 19Mb di download per un programma di
          telefonia - e accessori - sia un classico esempio
          di Bloatware.


          Non parliamo poi dell'occupazione di memoria,
          disco e banda, per i quali Skype e' tristemente
          noto fin dalla sua
          nascita.

          Skype è il classico esempio anche di un programma
          mediocre che per motivi imperscrutabili diventa
          uno dei più utilizzati, in mezzo a tanti altri
          simili e/o migliori e/o più leggeri e rispettosi
          delle risorse e banda altrui...
          ;)

          LucaSUso skype con grande soddisfazione. Tutti i giorni (non esagero) parlo con miei amici all'estero a causa del costo irrisorio delle chiamate. Molti (quelli che ascoltano la mia voce per telefono) mi dicono che la qualità audio è di qualità superiore a quella di una chiamata tra telefono/telefono. C'è una piccola utility interna al programma per migliorare la qualità audio, anche se non si tratta di roba sofisticata. Per me, il problema è solo il trasferimento dei files. Evidentemente è una scelta quella di favorire i servizi a pagamento. Comunque, ritengo che molte persone - specie quelle che hanno modem e router "brandizzati" - soffrono di questi problemi. Provate a sentire quelli che hanno deciso di sostituire (per esempio) il modem standard di Alice con uno acquistato senza preconfigurazione. Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: 19 Mb di Download
        - Scritto da:
        Se non lo sai configurare bene, chiama qualcuno
        che lo sappia
        fare.La tua mi sembra una risposta veramente intelligente e furba, soprattutto, perchè non mi conosci e ti permetti di giudicarmi. Allora:1 - Non vedo perchè dovrei perdere tempo e sbattermi per studiare il sistema migliore, cercare plugin, ottimizzazioni, ecc... quando ci sono programmi che, installati e senza nemmeno entrare nel menu delle opzioni, funzionano decisamente meglio di skype (parlo delle chiamate da pc a pc, non skypeout), e soprattutto PESANO 3MB CONTRO I 19MB DI SKYPE, per fare praticamente la stessa cosa.2 - Ciò che ho detto è stato confermato da amici che utilizzano a loro volta skype, e lavorano nel settore dell'informatica. Visto che sei tu il genio, perchè non ci dici come configurarlo, invece di fare lo sbuffone? Sempre che qualcuno abbia voglia di starti a sentire! Com'è che per usare skype servono "particolari configurazioni", quando mi installo un qualsiasi altro programma e mi trovo benissimo, senza variare un parametro?3 - In azienda usiamo skype da 2 anni per tenerci in contatto tra fiere e viaggi all'estero, quasi tutti gli impiegati hanno skype per comunicare tra i vari uffici, lasciare messaggi e comunicare in tempo reale. Abbiamo anche un cordless skype per le chiamate senza pc, e tra non molto, un server per la gestione centralizzata del credito skypeout, ma effettivamente, non lo so configurare.. scusami tanto! Ti prego aiutami :D
    • Anonimo scrive:
      Re: 19 Mb di Download
      Che skype è una tecnologia proprieteria, che non si può usare senza un computer, è vero, ma che è lento e funziona male non mi risulta. Io al tuo posto cambierei l'ADSL. Oppure fatti configurare meglio la connessione internet.
      • Anonimo scrive:
        Re: 19 Mb di Download
        - Scritto da:
        Che skype è una tecnologia proprieteria, che non
        si può usare senza un computer, è vero, ma che è
        lento e funziona male non mi risulta. Io al tuo
        posto cambierei l'ADSL. Oppure fatti configurare
        meglio la connessione
        internet.Ti dirò che sinceramente, mi trovo molto molto meglio con gli altri programmi Voip. Ora da pc a pc uso google talk che funziona perfettamente, ho provato con soddisfazione anche voipstunt e yahoo messenger. Ripeto, nessun problema con tutti questi, ma skype mi dà problemi, e non solo a me... Provato con diversi pc e diverse adsl.
Chiudi i commenti