Bonus psicologo: Speranza firma il decreto

Bonus psicologo: Speranza firma il decreto

Il Ministro Speranza ha formato il decreto che stabilisce le modalità di erogazione del Bonus psicologo pari ad un massimo di 600 euro.
Il Ministro Speranza ha formato il decreto che stabilisce le modalità di erogazione del Bonus psicologo pari ad un massimo di 600 euro.

Come anticipato a fine aprile, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato il decreto che stabilisce i beneficiari e le modalità di presentazione delle domande per il Bonus psicologo. I cittadini interessati potranno richiedere il contributo economico attraverso il portale INPS, ma solo se in possesso di un reddito ISEE inferiore a 50.000 euro.

Bonus psicologo fino a 600 euro

Il Bonus psicologo è previsto dalla legge n. 15 del 25 febbraio 2022 che converte il decreto n. 228 del 30 dicembre 2021 (decreto “Milleproroghe”). Il governo ha stanziato in totale 20 milioni di euro per l’anno 2022. Il 50% della somma è destinata al potenziamento dei servizi di salute mentale a beneficio di tutta la popolazione. Gli altri 10 milioni di euro sono riservati all’erogazione di un contributo a vantaggio delle persone in condizione di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica, a causa dell’emergenza pandemica e della conseguente crisi socio-economica.

Il bonus potrà essere utilizzato per coprire le spese relative a sessioni di psicoterapia fruibili presso specialisti privati regolarmente iscritti all’albo. Il decreto del Ministro Speranza stabilisce l’importo del beneficio:

  • ISEE inferiore a 15.000 euro: fino a 50 euro per ogni seduta e importo massimo di 600 euro
  • ISEE compreso tra 15.000 e 30.000 euro: fino a 50 euro per ogni seduta e importo massimo di 400 euro
  • ISEE superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro: fino a 50 euro per ogni seduta e importo massimo di 200 euro

L’assegnazione del contribuito avverrà in base ad una graduatoria, dando quindi priorità alle persone con reddito ISEE più basso. La domanda dovrà essere presentata sul portale INPS. L’istituto comunicherà l’accoglimento della richiesta e fornirà un codice da indicare al momento della prenotazione della visita. Il beneficio dovrà essere utilizzato entro 180 giorni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 29 mag 2022
Link copiato negli appunti