Brasile: arrivederci Creative Commons

Passo indietro di uno dei primi governi ad appoggiare le licenze libere: ora rimosse dal sito del ministero della Cultura

Roma – Il ministro della Cultura brasiliano, Ana De Hollanda, ha ordinato di rimuovere il riferimento alle licenze Creative Commons dal sito del Ministero.

Commentando la decisione, De Hollanda si è limitata a spiegare che “la questione della riforma del diritto d’autore sarà discussa quando sarà il suo momento”.

Si tratta di una sorta di retromarcia per il Brasile, che con l’ex ministro alla cultura Gilberto Gil aveva introdotto questo tipo di licenza e rilasciato uno dei primissimi documenti in CC .

Il dibattito nel paese si è acceso, anche perché la nuova decisione sembra incongruente anche con quanto fatto nel precedente mandato dagli uomini dell’ex presidente Lula.

La decisione, inoltre, appare in contraddizione rispetto a quello che sembrava il trend del dibattito in materia nel paese: si stavano discutendo proposte sulla protezione del fair use delle opere protette da diritto d’autore e di legalizzazione del P2P a fronte di un abbonamento generico.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • uno qualsiasi scrive:
    E che c'entra con l'informatica?
    Come da oggetto.
    • Non voglio mica la luna scrive:
      Re: E che c'entra con l'informatica?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Come da oggetto.Niente, ma ormai chi si stupisce più.Pinguini per piante."Vaschette" per pesci rossi da un litro con porta-aggeggi incorporato.Portafogli che si rifiutano di darti i soldi.Cuscini che vibrano.Farfalle di plastica in barattoli di vetro.Bici-cavallo.Credo possa bastare... :)
    • OldDog scrive:
      Re: E che c'entra con l'informatica?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Come da oggetto.Ci sono i led e il circuito che ne regola l'accensione in sequenza. Mettici pure le batterie e considerando che lo si impugna io lo metto nella categoria "Handheld / Palmari". :-)
  • Non voglio mica la luna scrive:
    Mah
    Mah. Non ne capisco il senso. Lumigram fa un sacco di prodotti belli (per quanto strani) ma questo, proprio... :-o
Chiudi i commenti