Brevetti GPU, anche Samsung chiede il blocco

Nuova rappresaglia della corporation asiatica contro la produttrice delle GeForce: violerebbe certi brevetti e per questo sarebbe da mettere al bando negli USA. Almeno per quel che riguarda il tablet Shield
Nuova rappresaglia della corporation asiatica contro la produttrice delle GeForce: violerebbe certi brevetti e per questo sarebbe da mettere al bando negli USA. Almeno per quel che riguarda il tablet Shield

La battaglia legale tra NVIDIA e Samsung si fa sempre più tesa e complicata, con il colosso asiatico che ora si rivolge alla International Trade Commission (ITC) statunitense e chiede di proibire la commercializzazione dei tablet Shield. Il motivo? Lo stesso di NVIDIA, ma su fronti opposti: le GPU della tavoletta violerebbero i brevetti Samsung.

La nuova guerra legale dei brevetti l’ha cominciata NVIDIA lo scorso settembre , sostenendo che Samsung e Qualcomm siano colpevoli di aver violato le proprietà intellettuali associate alla GPU (Graphics Processing Unit), una tecnologia che NVIDIA dice di aver creato per prima.

A questa mossa è seguito il coinvolgimento di ITC : NVIDIA ha chiesto alle autorità statunitensi di mettere al bando la vendita di smartphone, tablet e phabet della linea Galaxy prodotti dalla concorrente sudcoreana.

Samsung a sua volta ha denunciato NVIDIA e partner per l’infrazione di alcuni brevetti sulle tecnologie connesse alle GPU, e ora prende a sua volta la via dell’ITC per chiedere il blocco delle vendite dei tablet ludici Shield di NVIDIA .

La parola passa quindi alle autorità USA, che dovranno decidere se prendere in considerazione la richiesta di Samsung – come già successo con NVIDIA – o se rispedirla al mittente.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 11 2014
Link copiato negli appunti