Brevetti, sulle immagini vince Microsoft

Research Corporation aveva sperato di dimostrare la colpevolezza dell'azienda di Redmond ma il giudice ritiene che siano brevetti da invalidare. Un boomerang formato proprietà intellettuale


New York (USA) – Era stata seguita da pochi una piccola ma significativa causa sui brevetti hi-tech che tirava in ballo Microsoft : il colosso di Redmond era infatti accusato di aver violato le proprietà intellettuali di Research Corporation Technologies (RCT) , società specializzata in ricerca biomedica. Un giudice ha dato ora ragione a Microsoft.

Stando al magistrato distrettuale statunitense Manuel Real, alcuni brevetti RCT non possono essere rivendicati perché all’atto della richiesta dei brevetti stessi RCT avrebbe trattenuto informazioni essenziali che avrebbero influito sul processo decisionale dell’ Ufficio brevetti .

Dopo aver vinto una delle fasi processuali con cui dal 2001 si trascina questo caso, RCT si trova ora nell’impossibilità di chiedere a Microsoft i danni per avere impiegato nei procedimenti di visualizzazione e di stampa tecnologie specifiche per l’elaborazione delle immagini, le mezzetinte e la dimensione dei punti.

RCT ora può ricorrere ulteriormente contro questa sentenza, per tentare di ribaltarla, trovandosi però da subito a dover rifondere le spese legali al big di Redmond. Da segnalare che nel 1999, rivendicando i propri brevetti e dopo averla denunciata per motivi analoghi a quelli con cui si è mossa contro Microsoft, RTC ottenne l’avallo delle proprie richieste da Hewlett Packard , che decise di pagare per non avere grane giudiziarie.

Un caso, quello scatenato da RTC, che alcuni esperti ritengono emblematico della situazione di sofferenza indotta all’industria dell’alta tecnologia americana dall’attuale legislazione sui brevetti e dalle modalità con cui questi vengono rilasciati dall’Ufficio dedicato. Non sorprende quindi che sia in corso una profonda revisione del sistema che si spera riduca il numero dei contenziosi tra società del settore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AnyFile scrive:
    Re: oltretutto: pagare per pagare.
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    inoltre con la carta di credito ti fai fare

    credito anche se hai i soldi.

    col bancomat NO.



    quindi con la carta di credito paghi per poter

    pagare.


    con la mia amex non pago un euro ..... di piu' di
    quello che spenderei pagando in contanti ... [...]
    quindi ora la domandona finale .... ma che cosa
    stai a dire ?????
    Non sono quello che ha scritto il post precedente, ma presumo che si riferisce a quando prelevi i contanti dai bancomat con la carta di credito anziche' che con il bancomat.Anziche' essere considerata come un operazione di prelievo vineen considerata operazione di anticipo contanti.
  • Anonimo scrive:
    Protezione dai dati
    E come li avranno protetti questi dati per farseli rubare ?Se per censurare un documento gli sparano il neretto con word questa volta quale assurdo e complesso sistema di mimetizzazione degno di Sam Fisher avranno utilizzato ?Avranno chiuso tutti i file in una cartella chiamata: "Please don't open this folder bad guy" ?
  • Anonimo scrive:
    Re: oltretutto: pagare per pagare.
    - Scritto da: Anonimo
    inoltre con la carta di credito ti fai fare
    credito anche se hai i soldi.
    col bancomat NO.

    quindi con la carta di credito paghi per poter
    pagare.

    geniale.


    se poi ci aggiungiamo il contenuto
    dell'articolo... figata... :-Scon la mia amex non pago un euro ..... di piu' di quello che spenderei pagando in contanti ... Con la mia Visa idem, con la mastercard ... nemmeno ... con la amex gold beh si con questa spendo un tot l'anno ... , con la amex platino ... beh si questa costicchia ... e comunque questa carta e' ad invito ... e non credo che ti possa essere minimanente interessante sapere qualcosa sulla amex platino ...quindi ora la domandona finale .... ma che cosa stai a dire ?????
  • Anonimo scrive:
    Re: oltretutto: pagare per pagare.
    fa pagare al quadrato.
  • Anonimo scrive:
    Re: I codici dovrebbero....
    - Scritto da: Anonimo
    .... essere cancellati dopo la transazione.
    Questo almeno prescrive la legge per l'e-commerce
    con carta di credito.
    Allora perche' continuano a tenere memorizzati
    questi dati che a transazione avvenuta non devono
    piu' utilizzare???

    Se proprio li vuoi tenere, tienili, ma su una
    macchina non connessa alla rete esterna. Guarda l'unico modo sicuro è utilizzare carte a ricarica, l'unico rischio è quanto hai in quel momento nella carta...
  • Anonimo scrive:
    oltretutto: pagare per pagare.
    inoltre con la carta di credito ti fai fare credito anche se hai i soldi.col bancomat NO.quindi con la carta di credito paghi per poter pagare.geniale.se poi ci aggiungiamo il contenuto dell'articolo... figata... :-S
  • Anonimo scrive:
    I codici dovrebbero....
    .... essere cancellati dopo la transazione.Questo almeno prescrive la legge per l'e-commerce con carta di credito. Allora perche' continuano a tenere memorizzati questi dati che a transazione avvenuta non devono piu' utilizzare???Se proprio li vuoi tenere, tienili, ma su una macchina non connessa alla rete esterna.
Chiudi i commenti