Bridgestone, schermi e-ink A4 e A3

Più grandi e con un touch screen più reattivo per una scrittura realistica, sarebbero per il momento destinati a fungere da cartellonistica nei negozi
Più grandi e con un touch screen più reattivo per una scrittura realistica, sarebbero per il momento destinati a fungere da cartellonistica nei negozi

Nel corso di Display 2011 , la conferenza giapponese che ospita i produttori di schermi, Bridgestone ha presentato un nuovo terminale e-paper, ribattezzato AeroBee, che si distingue per le dimensioni.

Disponibile in due modelli, uno con schermo A3, l’altro A4 . Soprattutto la prima misura da 21 pollici, dalle dimensioni ben più generose di quelle che si è abituati a vedere negli e-reader in circolazione, è interessante e spinge a pensare all’idea di un lettore elettronico sostitutivo dei libri di testo, sul genere di quello sognato da Kno .

I vantaggi che promette non sono solo relativi alle dimensioni degli schermi: i prototipi sono anche touch screen e sembrano dalle prime testimonianze assicurare tempi di reazioni ridotti per una naturale esperienza di scrittura su e-paper.

Per il momento Bridgestone non pensa di portare AeroBee sul mercato consumer, ma ha diverse soluzioni di veloce personalizzazione per permettere ai produttori di sviluppare e-reader che ne sfruttino la tecnologia: l’ idea è vederlo utilizzato come display destinato ad aiutare nell’organizzazione dei magazzini e con impieghi business .

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti