Broadcom-VMware: UE apre indagine sull'acquisizione (update)

Broadcom-VMware: UE apre indagine sull'acquisizione (update)

La Commissione europea ha avviato un'indagine sull'acquisizione di VMware da parte di Broadcom per verificare se potrebbe limitare la concorrenza.
La Commissione europea ha avviato un'indagine sull'acquisizione di VMware da parte di Broadcom per verificare se potrebbe limitare la concorrenza.

Come anticipato dal Financial Times a fine giugno, la Commissione europea ha avviato un’indagine approfondita sull’acquisizione di VMware da parte di Broadcom. L’autorità antitrust ritiene che “la transazione consentirebbe a Broadcom di limitare la concorrenza nel mercato di determinati componenti hardware che interagiscono con il software di VMware“.

Prezzi più alti e meno innovazione?

Broadcom è leader mondiale nel mercato dei chip e dei dispositivi per il networking. VMware è invece nota per i suoi software di virtualizzazione che sfruttano i dispositivi di rete di molti produttori, tra cui Broadcom. La Commissione europea ha rilevato due possibili conseguenze negative derivanti dall’acquisizione.

Broadcom potrebbe degradare l’interoperabilità tra i software di virtualizzazione per server di VMware e l’hardware dei concorrenti a vantaggio dei suoi dispositivi. L’azienda di San Jose potrebbe inoltre impedire l’uso dell’hardware concorrente con il software di virtualizzazione di VMware o ridurre le prestazioni. Ciò causerebbe un aumento dei prezzi, una diminuzione della qualità e meno innovazione.

La Commissione ha evidenziato altre due criticità. Broadcom potrebbe ostacolare lo sviluppo degli SmartNIC di altri fornitori (VMware ha avviato il Project Monterey con NVIDIA, Intel e AMD Pensando), limitando gli investimenti per proteggere i profitti derivanti dai suoi NIC (Network Interface Controller). Infine, Broadcom potrebbe integrare i software di VMware nel suo software (mainframe e security), bloccando la vendita separata.

La risposta (positiva o negativa) sull’acquisizione verrà comunicata entro l’11 maggio 2023. Un portavoce ha dichiarato che l’azienda collaborerà in modo costruttivo con la Commissione europea. Broadcom è convinta di completare la transazione entro il 2023.

Aggiornamento (26/01/2023): anche la Competition and Markets Authority del Regno Unito ha avviato un’indagine.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 dic 2022
Link copiato negli appunti