BSA, denunce ad Ascoli Piceno

Annuncio


Milano – Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, sotto la guida del Colonnello t. SFP Giuseppe Montanaro, ha verificato lo status delle tecnologie software di PMI e studi professionali nell’area di Ascoli Piceno con la collaborazione tecnica di Business Software Alliance.

“Nel corso delle indagini – si legge in una nota – sono stati rinvenuti 1.390 file, musicali e video, 196 programmi illegalmente duplicati o scaricati, 87 CD o DVD masterizzati, contenenti a loro volta giochi, compilation musicali o programmi informatici; sono inoltre stati sequestrati 39 PC e 12 hard disk, su cui erano installati i software e i contenuti multimediali illegalmente installati e detenuti”.

“I consulenti di BSA – continua la nota – stimano il controvalore commerciale dei prodotti sequestrati in oltre 200.000 euro a prezzi medi di mercato”.

Sono state denunciate a piede libero 19 persone.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Bravi REP!!!
    Bravi i REP's che hanno presentato la proposta ma la strada e' tortuosa... le TLC corps fanno marcia indietro solo perche' si sono accorte che i consumatori hanno aperto un occhio... ma ci proveranno di nuovo magari prendendola piu' alla lontana... vediamo ora che succede in Europa.
  • Anonimo scrive:
    TELECOMMMMMMMMM!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    A MORTEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!e parlo sul serio
    • Oradelte scrive:
      Re: TELECOMMMMMMMMM!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      A
      MORTEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      e parlo sul serioParlare? Si capisse cosa dici cosa intendi e cosa ti frulla, chiamarlo parlare mi sembra oltremodo esagerato.
  • Enzo4510 scrive:
    E' il copyright il solito problema
    C'è una industria che sta lottando disperatamente per sopravvivere: quella dei venditori di copie.Ora i gestori delle rete di comunicazione si sono accorti di essere i più grandi produttori di copie; trasmettere dati significa infatti copiare qualcosa da un posto all' altro della terra.E' vogliono farsi pagare. Giustamente, infatti se gli editori, i discografici, ecc, si fanno pagare per vendere copie, perchè non dovrebbero farlo i gestori delle rete di comunicazione?.C'è solo un problema: il 60% del traffico internet è p2p (forse anche di più). Una cosa enorme, mi sembra chiaro cosa vogliono i consumatori.I provider stanno montando sul cavallo sbagliato: l' industria delle copie non ha futuro.
  • beka scrive:
    Esattamente come da noi, vero?
    Libero, se non hai le OO per dare la banda che hai venduto perchè non sei unbundled, lascia perdere per favore.Frasi come: "se i consumatori acquisteranno una linea con una velocità di tre megabit, non avranno limitazioni o blocchi d'alcun tipo e scaricheranno sempre alla solita velocità, indipendentemente da chi trasmette i contenuti".mi fanno piacere, immagino qui in Italia cosa possano pensare i vari fornitori di connettività che si sono inventati fornitori di contenuti (rossoalice in primis).Speriamo che queste frasi in America le abbiano dette perchè ci credono davvero e non per calmare le acque.
  • Anonimo scrive:
    Non dimentichiamoci del TC!
    La principale minaccia alla libertà della Rete è rappresentata dalle tecnologie invasive note con l'ipocrita nome di "trusted computing".
  • Anonimo scrive:
    quale sarà l'obbiettivo della telecom?
    ?
    • Enzo4510 scrive:
      Re: quale sarà l'obbiettivo della teleco
      - Scritto da: Anonimo
      ?telecom ha Rosso Alice... secondo te, qual'è il suo obbiettivo?
      • Anonimo scrive:
        Re: quale sarà l'obbiettivo della teleco
        - Scritto da: Enzo4510

        - Scritto da: Anonimo

        ?

        telecom ha Rosso Alice... secondo te, qual'è il
        suo obbiettivo?magari ci ripensano e tengono piu' conto degli utenti che dei loro interessi... :|
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: quale sarà l'obbiettivo della teleco
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Enzo4510



          - Scritto da: Anonimo


          ?



          telecom ha Rosso Alice... secondo te, qual'è il

          suo obbiettivo?

          magari ci ripensano e tengono piu' conto degli
          utenti che dei loro interessi... :|Come no..
        • Anonimo scrive:
          Re: quale sarà l'obbiettivo della teleco
          io ci credo che preferiscon opensare ai consumatori che ai loro interessifirmato: Geppetto :D
    • avvelenato scrive:
      Re: quale sarà l'obbiettivo della teleco
      - Scritto da: Anonimo
      ?



      Fare soldi.
Chiudi i commenti