BSA parla agli operatori italiani

Pirateria e legge sul diritto d'autore al centro di una nuova serie di seminari dell'Alliance, dedicati agli operatori del settore IT


Roma – Dopo la serie di incontri con le istituzioni e le forze dell’ordine sulla legge sul diritto d’autore e il rispetto delle proprietà intellettuali in materia di software, gli uomini della Business Software Alliance tornano a parlare di questi argomenti in un ciclo di incontri dedicati questa volta a distributori e rivenditori di prodotti software italiani.

Gli incontri si terranno a Roma, Milano e Padova a partire dal prossimo 24 settembre, e hanno per titolo: “La nuova legge sul diritto d’autore, un’opportunità per il mercato legale del software”.

“I seminari – si legge in una nota – hanno lo scopo di sensibilizzare ed informare sul fenomeno della pirateria, sulla relativa estensione e sulle numerose implicazioni negative a carico dell’intero sistema economico e, in modo specifico, dei rivenditori che operano in modo conforme alla legge”.

BSA ha ribadito che dalle proprie ricerche emergono “effetti perversi” causati dalla pirateria sul mercato, “la contrazione dell’innovazione e degli investimenti e la relativa mancata creazione di posti di lavoro di opportunità di business”. L’obiettivo degli incontri è illustrare a rivenditori e distributori “i benefici derivanti dalla commercializzazione di software legale quali, ad esempio, la fidelizzazione della clientela attraverso l’erogazione di servizi di assistenza e supporto post vendita e il consolidamento della brand image grazie alla vendita di prodotti di alto standard qualitativo”.

BSA sarà a Milano il 26 settembre e a Padova il 2 ottobre. La partecipazione agli eventi è gratuita e la registrazione può avvenire sul sito dedicato .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    google e' tornato
    Come da oggetto, non poteva durare molto.altavista e' ancora oscurato ma credo ancora per poco.grazie per tutti i consigli
    • Anonimo scrive:
      Re: google e' tornato
      - Scritto da: WuMing
      Come da oggetto, non poteva durare molto.
      altavista e' ancora oscurato ma credo ancora
      per poco.OTTIMO :) :) :)
      grazie per tutti i consiglima figurati! Per pura curiosita' hai avuto modo di provare i proxy pubblici? Funziona(va)no?Ciaogv
  • Anonimo scrive:
    Io ho una soluzione...
    ... anche se e' un po' macchinosa.Basta interrogare google o altavista via email, ricevendo i risultati della ricerca sempre via mail.Ovviamente l'operazione non e' immediata come via web, ma non e' neanche impossibile.Per cominciare potete andare su http://www.searchlores.org/nb_se001.htmle seguire le istruzioni.Ma se volete a casa ho una documentazione piu' completa.Cosa ve ne sembra?
  • Anonimo scrive:
    Il problema? Troppi cinesi!
    Basta con questa marea di cinesi, sono 2 miliardi e fanno solo casini, qualcuno spruzzare un pò di spray per insetti?
  • Anonimo scrive:
    Da pechino la situazione e' realmente preoccupante
    Ciao a tutti,Vivo e lavoro a Pechino e da 10 giorni a questa parte non riuscivo piu' ad accedere al sito di google.com e .it, gli ho mandato una mail e mi hanno confermato questa situazione.All'url di google ora compaiono in modo random vari motori di ricerca cinesi.Io vivo in questo paese e mi trovo benissimo come tantissimi altri italiani e stranieri che vivono e lavorano in tutta la Cina.Censurare un motore di ricerca come google e' come censurare tutta la rete, ed e' una cosa ben piu' grave del censurare un Sito (comunque un'atto che viola la liberta'). Spero la cosa venga risolta ancheperche' google e' veramente una porta sulla rete.SalutiWuMing
    • Anonimo scrive:
      Re: Da pechino la situazione e' realmente preoccup
      Hai provato a connetterti mediante il semplice indirizzo ip (216.239.39.101)?Cosa succede se usi proxy e DNS esterni ai confini cinesi?Non credo vadano a bloccare l'accesso ai root dns, forse basterebbe installare un server DNS... ma no vivo in Cina e non posso provare di persona `:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Da pechino la situazione e' realmente preoccup
        Anche con l'ip e' irraggiungibile, se mi dai l'ip di un DNS fuori dai confini cinesi e che mi permetta di usarlo posso provarci.Grazie Ciao
        • Anonimo scrive:
          questo e' il risultato del treceroute
          Tracing route to www.google.com [216.239.39.101]over a maximum of 30 hops: 1
        • Anonimo scrive:
          Re: Da pechino la situazione e' realmente preoccup
          - Scritto da: WuMing
          Anche con l'ip e' irraggiungibile, se mi dai
          l'ip di un DNS fuori dai confini cinesi e
          che mi permetta di usarlo posso provarci.mmmmh, ho guardato l'out del traceroute. Il problema non sembra essere il DNS (che risolve il nome in un indirizzo corretto) ma una regola di firewalling. Cercare un altro DNS non serve a niente, ti occorre un altro gateway. Il problema e' che se hanno bloccato tutti i gw che ti portano fuori dalla Cina non puoi farci molto. L'unica via di uscita che mi viene in mente e' usare un proxy. Ti mando una parte dell'elenco preso da http://tools.rosinstrument.com/cgi-bin/sps.pl?pattern=%3b80%3b&max=50&nskip=0&file=proxlog.csvL'elenco e' un po' incasinato perche' ho fatto solo un taglia e incolla brutale dalla pagina html. Se hai problemi fai un fischio....prova a vedere impostando nel tuo browser uno di quei proxy se riesci a combinare qualcosaCiaogv1 stat0xc3d78fc2.honxl.paisdn.tele.dk807481102-05-042 stat10.244.37.212.access.eltele.no804238102-05-033 stat102.227.gdsl.nwc.net804866102-05-284 stat102.227.nwc.net804917102-05-315 stat10gym-laris.lar.sch.gr802482102-05-166 stat11.c88.ethome.net.tw809202102-06-037 stat12-24-251-131.roc.mn.charter.com808663102-06-298 stat12-250-212-121.client.attbi.com808639102-06-299 stat12-252-52-57.client.attbi.com806139102-06-3010 stat12-253-28-20.client.attbi.com806139102-06-3011 stat12-253-38-224.client.attbi.com808589102-06-3012 stat12.13.115.2801495102-04-0713 stat12.14.200.2508011451102-04-0914 stat12.14.232.2248011559102-06-0415 stat12.146.140.67803253102-06-0816 stat12.146.236.34803224102-04-2617 stat12.147.199.58011524102-04-0718 stat12.15.220.2548011532102-06-0119 stat12.154.7.125807351102-06-2920 stat12.159.173.129808570102-06-1721 stat12.17.12.117809248102-06-0422 stat12.18.158.25807558102-05-0623 stat12.19.119.163809150102-06-0624 stat12.20.112.18807525102-05-05
    • Anonimo scrive:
      Re: Da pechino la situazione e' realmente preoccup
      http://www.alltooflat.com/geeky/elgoog/un mirror di google..
  • Anonimo scrive:
    Fine di un sogno??
    La diffusione massiccia di internet ha portato due invasioni. La prima è stata quella dell'economia, per lo più fallita, i cui risultati sono stati il ritiro parziale con perdite di investimenti (fatti male, vedi i portaloni .it) o la tentata distruzione da parte di chi, come RIAA, non ha saputo comprendere, commercialmente, la natura della rete.. ben diversa dai mercati "tradizionali". Non hanno saputo "rinnovarsi" e capirne le prospettive da un punto di vista diverso rispetto a quello a cui erano abituati.Ora è il momento dell'invasione politica.. e questa sembra più difficile da superare. Non bisogna arrivare in Cina, Arabia, Turchia per vedere questo attacco all'opera.. basta soffermarsi sulla stupenda "Legge sull'editoria", tutta nostrana, la quale IMHO è stata lasciata ad un livello approssimativo non tanto per ignoranza in materia, quanto perchè si trasformasse in un sottile strumento di controllo (e i fatti che ne sono seguiti l'hanno ampiamente dimostrato).Internet si è evoluta col principio di creare una comunità globale, libera e cooperante, ma forse un mondo libero ed unito fa scomodo a troppi..Notte.
Chiudi i commenti