C'è vita dopo la Wii

La console Nintendo è quasi arrivata alla fine del suo ciclo vitale e nei laboratori nipponici si lavora ad un erede dal richiamo altrettanto familiare
La console Nintendo è quasi arrivata alla fine del suo ciclo vitale e nei laboratori nipponici si lavora ad un erede dal richiamo altrettanto familiare

Dopo aver sbaragliato ogni record di vendita con la console domestica attuale, Nintendo guarda alla prossima generazione. La Wii fu svelata per la prima volta nel 2005, durante la conferenza stampa dell’ E3 , con il nome provvisorio di “Revolution”. Durante l’esposizione di quest’anno, che si terrà a Los Angeles tra il 7 e il 9 giugno, la giapponese presenterà l’erede di questa rivoluzionaria macchina da gioco.

La breve dichiarazione ufficiale parla di un modello giocabile del nuovo sistema presente alla fiera e di specifiche tecniche “super” che verranno rese note in quella occasione. Le voci di corridoio si spingono oltre, arrivando a palesare anche il nome in codice della nuova console (“Project Cafe”) e a mostrare immagini rubate dai laboratori Nintendo.

Si ritiene che la Wii 2 offrirà giochi in alta definizione 1080P, recuperando il gap grafico con le ultime console da salotto Sony e Microsoft. Altre indiscrezioni parlano di videogiochi in 3D stereoscopico, joypad con un’area sensibile per controlli touch-screen . Le aspettative a livello hardware sono ovviamente alte, ma Nintendo ha già dimostrato di poter vincere la console-war puntando tutto sulla giocabilità.

Il CEO Satoru Iwata ha commentato il calo di vendite della console attuale, ammettendo quanto sia diventato difficile per gli sviluppatori sorprendere gli utenti con le magie della “vecchia” Wii. Con la macchina da gioco in uscita nel 2012 la casa di Super Mario continuerà comunque ad evolvere il concetto di videogame semplici e immediati, che permettano a genitori e nonni di divertirsi insieme a figli e nipoti.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 04 2011
Link copiato negli appunti