Cactus proteggerà i CD di BMG

Dopo la fase di testing, BMG è pronta per invadere l'Europa con i CD protetti dalla tecnologia Cactus di Midbar. Quanto durerà?


Tel Aviv (Israele) – Dopo una lunga fase di test, che lo scorso mese l’ha portata a rilasciare sul mercato europeo circa un milione di CD protetti, Midbar ha ora spuntato un contratto col colosso tedesco BMG per la licenza della propria tecnologia anti-copia Cactus Data Shield (CDS).

Ad utilizzare la tecnologia di Midbar sarà Sonopress, una sussidiaria di BMG che, oltre a produrre CD musicali per quest’ultima, ha numerosi altri clienti esterni, fra cui Microsoft, che l’ha scelta per duplicare titoli per Xbox. Prima di quella di Midbar, Sonopress aveva già licenziato le tecnologie anti-copia di Macrovision e SunnComm .

Bertelsmann/Sonopress ha acquisito da Midbar la licenza di tutte e tre le versioni di protezione: la CDS-100, che consente di riprodurre i CD solo da un tradizionale lettore di musica; la CDS-200, che permette la lettura dei CD anche su PC; la CDS-300, che, in aggiunta alla CDS-200, dà all’utente la possibilità di copiare la musica anche su hard disk.

La protezione CDS si basa su un meccanismo simile a quello implementato da altri sistemi di questo tipo, come il SafeAudio di Macrovision: in pratica viene aggiunto del rumore casuale sulla traccia audio, errori che vengono normalmente corretti da un tradizionale lettore CD ma che rimangono invece tali quando si estraggono le tracce come dati per mezzo di un CD-ROM. Grazie poi all’inserimento di una traccia di controllo scombinata, ma perfettamente leggibile da un player audio, questi CD dovrebbero risultare protetti anche dalla masterizzazione.

Il condizionale è d’obbligo, visto che non solo gli utenti più esperti possono aggirare la protezione copiando direttamente il flusso audio che esce da un lettore CD, ma, come si è visto anche recentemente per la tecnologia SafeAudio , questo genere di protezioni sembrano destinate ad essere craccate più rapidamente di quanto impieghino per raggiungere il mercato di massa.

Ma l’obiettivo delle case discografiche non è quello di trovare la protezione a prova di crack, probabilmente impossibile da ottenere se si vuole mantenere la compatibilità con gli attuali lettori, quanto quello di arginare la duplicazione di massa rendendola più difficile da realizzare o, perlomeno, meno accessibile di quanto lo sia oggi.

Ma per Midbar, come per altre società impegnate nello sviluppo di tecnologie anti-copia, la sfida è stata quella di trovare un meccanismo che potesse funzionare con tutti i lettori CD e DVD oggi esistenti, anche quelli più datati. Lo scorso hanno, proprio in un test sul mercato effettuato con BMG, il sistema CDS andò incontro a diversi problemi di incompatibilità con alcuni dispositivi e dovette essere rivisto.

Sebbene queste aziende sostengano che le loro tecnologie di protezione conservino intatta la qualità della musica, gli audiofili sembrano non essere dello stesso parere. Non resta che attendere indagini e test più approfonditi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Java No Problem...
    Al di la dell'innovazione o meno, bisogna vedere se serve. Non bisogna scordarsi che con Java non è possibile scrivere Applet che accedono alla macchina (a meno che l'utilizzatore non lo conceda esplicitamente). La tecnologia ActiveX è invece decisamente più pericolosa.Ergo la citazione di Applet Java non è corretta, ma è solo una manovra di marketing.
    • Anonimo scrive:
      Re: Java No Problem...
      - Scritto da: Isabella
      Al di la dell'innovazione o meno, bisogna
      vedere se serve. Non bisogna scordarsi che
      con Java non è possibile scrivere Applet che
      accedono alla macchina (a meno che
      l'utilizzatore non lo conceda
      esplicitamente). La tecnologia ActiveX è
      invece decisamente più pericolosa.
      Ergo la citazione di Applet Java non è
      corretta, ma è solo una manovra di
      marketing. Io in un corso di Java a vevo trovato unà utility per formattare i floppy che funzionava (su IE 4 al tempo) bypassando qualsiasi forma di protezione tu dessi al Java Virtual Machine.
      • Anonimo scrive:
        Re: Java No Problem...

        Io in un corso di Java a vevo trovato unà
        utility per formattare i floppy che
        funzionava (su IE 4 al tempo) bypassando
        qualsiasi forma di protezione tu dessi al
        Java Virtual Machine.E' risaputo che la JVM della M$ non e' conforme alle specifiche rilasciate da SUN ... Eisiste in Java un SecurityManager che opportunamente usato/settato/etc ... permettedi decidere cosa possa o meno fare un "coso" java.Gli applet scaricati ad esempio con netscape dalla "rete" .. non hanno accesso diretto al FileSystem (questo nelle ultime versioni dei JDK ... mi pare dalla 1.1 ... ) a MENO di non ESSERE certificata ...
  • Anonimo scrive:
    Frequentate solo programmi di buona famiglia
    Cosa sarebbe un "analisi in tempo reale del comportamento di programmi sospetti quando questi raggiungono il browser"??????????????????????????Sulla base di cosa un programma ha comportamenti sospetti??? si aggira con fare circospetto tra i telefonini e dall'impermeabile spunta un fucile? frequenta delle animazioni poco raccomandabili?E sopratutto, chi e' il cretino che ha lasciato brevettare questa mirabolante opera di ingegno? Cosa cosa lo rende cosi' innovativo rispetto al mettere l'antivirus su un proxy?
    • Anonimo scrive:
      Re: Frequentate solo programmi di buona famiglia
      Fai un salto all'ufficio brevetti americano e lo saprai... ;-)- Scritto da: Dixie
      Cosa sarebbe un "analisi in tempo reale del
      comportamento di programmi sospetti quando
      questi raggiungono il
      browser"??????????????????????????
      Sulla base di cosa un programma ha
      comportamenti sospetti??? si aggira con fare
      circospetto tra i telefonini e
      dall'impermeabile spunta un fucile?
      frequenta delle animazioni poco
      raccomandabili?

      E sopratutto, chi e' il cretino che ha
      lasciato brevettare questa mirabolante opera
      di ingegno? Cosa cosa lo rende cosi'
      innovativo rispetto al mettere l'antivirus
      su un proxy?
    • Anonimo scrive:
      Re: Frequentate solo programmi di buona famiglia
      - Scritto da: Dixie
      E sopratutto, chi e' il cretino che ha
      lasciato brevettare questa mirabolante opera
      di ingegno? Cosa cosa lo rende cosi'
      innovativo rispetto al mettere l'antivirus
      su un proxy?Pur rimanengo profondi dubbi sul sistema dei brevetti, questo e' il link dove puoi leggere tutta la descrizione del brevetto in esame:http://patft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PTO1&Sect2=HITOFF&d=PALL&p=1&u=/netahtml/srchnum.htm&r=1&f=G&l=50&s1='6272641'.WKU.&OS=PN/6272641&RS=PN/6272641In futuro, l'indirizzo dove scoprire chi sono "i cretini" che rilasciano questi brevetti (e marchi registrati), e' questo:http://www.uspto.gov/ Ovviamente e' solo per quei brevetti rilasciati negli US ma credo solo li ce ne siano di cosi' bizzarri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Frequentate solo programmi di buona famiglia
        - Scritto da: Emanuele Fabrizio (ex XP)
        - Scritto da: Dixie
        Pur rimanengo profondi dubbi sul sistema dei
        brevetti, questo e' il link dove puoi
        leggere tutta la descrizione del brevetto in
        esame:

        http://patft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sec
        Quindi non si sono limitati a brevettare lo scanning sul gateway wap ma direttamente sull'insieme dei proxy (http e wdp).Continua a sfuggirmi l'innovazione apportata da un brevetto simile. Di piu, l'aver brevettato una cosa simile e' in contrasto con la sicurezza degli utenti che si dichiara di voler proteggere, perche' in questo modo *solo* un antivirus sara' legale. Con tutte le conseguenze del caso.Sono polemico. Ma perche ritengo che questo sistema di brevetti e registrazioni e' assolutamente demenziale.ciaoP.S. Hai dismesso XP in quanto nome brevettato?
        • Anonimo scrive:
          Re: Frequentate solo programmi di buona famiglia
          - Scritto da: Dixie
          Quindi non si sono limitati a brevettare lo
          scanning sul gateway wap ma direttamente
          sull'insieme dei proxy (http e wdp).

          Continua a sfuggirmi l'innovazione apportata
          da un brevetto simile. Di piu, l'aver
          brevettato una cosa simile e' in contrasto
          con la sicurezza degli utenti che si
          dichiara di voler proteggere, perche' in
          questo modo *solo* un antivirus sara'
          legale. Con tutte le conseguenze del caso.Mi sfuggono le "technicalities" perche' non ho neanche letto di cosa si tratta in maniera approfondita in quanto....
          Sono polemico. Ma perche ritengo che questo
          sistema di brevetti e registrazioni e'
          assolutamente demenziale.....hai detto bene te: il sistema di brevetti negli Staes e' molto discutibile. Mio cognato quando lavorara alla SGI ne ha registrati due:6,026,399 - System and method for selection of important attributes5,930,803 - Method, system, and computer program product for visualizing an evidence classifierAncora ci ride sopra pensando alle cavolate che ha dovuto scriverci per metterlo in formato "brevetto".
          P.S. Hai dismesso XP in quanto nome
          brevettato?No, ho accolto inviti di altri ad uscire dall'anonimato. E poi con tutto questo polverone su WindowsXP tante gente traeva conclusioni affrettate di tipo pro-Microsoft....Poi credo pure che sia un marchio registrato :-)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Frequentate solo programmi di buona famiglia

            No, ho accolto inviti di altri ad uscire
            dall'anonimato. E poi con tutto questo
            polverone su WindowsXP tante gente traeva
            conclusioni affrettate di tipo
            pro-Microsoft....Poi credo pure che sia un
            marchio registrato :-)Ci risiamo. E non ti scandalizza il fatto che questi registrino cose come "Enter the internet"? Loro e i loro amici? Intere frasi!!! E' da dementi accaparratori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Frequentate solo programmi di buona famiglia
            - Scritto da: The Oblivion
            Ci risiamo. E non ti scandalizza il fatto
            che questi registrino cose come "Enter the
            internet"? Loro e i loro amici?
            Intere frasi!!! E' da dementi accaparratori.Va bene, adesso ci perdo un po' di tempo e mi invento uno smiley con la faccina scandalizzata apposta per le questioni dei brevetti :-)Se ti da cosi' fastidio vado in giro ad ucciderli tutti ma dubito che poi possa far ritorno in Italia alla fine degli Studi. Mi limito a non prendere parte a simili progetti anche se in questa societa' ne hanno recentemente registrati due e penso un terzo sara' inviato a breve....che voi che distruggo gli incartamenti e do foco all'ufficio ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Frequentate solo programmi di buona famiglia
            Ad ogni modo, tanto per chiarire dubbi: "Windows XP" e "Office XP" sono stati registrati a Gennaio 2001, cosi' come "E Microsoft Internet Explorer" e' stato registrato solo a Giugno 2001.Ora, la questione e' capire in che contesto simili marchi registrati siano applicabili. Alcuni sono per il solo mercato interno altri invece hanno valenza internazionale; tutti comunque specificano in che categoria merceologica appartengono.Ovvio per esempio che se guardate "Windows XP" ha 5 marchi registrati per una quantita' immane di categorie. "Office XP" ne ha 10.Se vedete altri, per esempio quello di "Adobe Illustrator" e' valido solo in queste categorie: "computer software for use in graphic design, desktop publishing, electronic publishing, printing, artistic and technical drawing, creating fonts and typefaces, and special graphical and textual effects; computer software containing clip art, and typefaces; and users' manuals and instructional books sold as a unit therewith"Ed e' stato registrato il 13 Maggio 1997.Ad ogni modo anche "Opera" e' registrato tanto per sottolineare che chiunque puo' farlo, non solo societa' o individui con business negli States.Tant'e' che Opera e' registrato dal Settembre 1999 da parte di "Opera Software as Corporation Norway".Ripeto che non sto difendendo la "giustezza" della legge, solo il fatto che esiste ed e' li' per tutti e rende la vita complicata perche' si rischia sempre di fare degli errori, ma non mi sembra che casi del tipo "KIllustrator" escono fuori tutti i gorni....- Scritto da: The Oblivion


            No, ho accolto inviti di altri ad uscire

            dall'anonimato. E poi con tutto questo

            polverone su WindowsXP tante gente traeva

            conclusioni affrettate di tipo

            pro-Microsoft....Poi credo pure che sia un

            marchio registrato :-)

            Ci risiamo. E non ti scandalizza il fatto
            che questi registrino cose come "Enter the
            internet"? Loro e i loro amici?
            Intere frasi!!! E' da dementi accaparratori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Frequentate solo programmi di buona famiglia
      tu sei proprio un cretino.Lasciatelo dire...e vai a dormire pirla
Chiudi i commenti