California, nuovi paletti per la diffamazione online

Un tribunale locale assolve una donna dal reato di diffamazione: le parole che ha citato sul proprio sito non sono sue, e la responsabilità deve ricadere esclusivamente sugli autori originali

Los Angeles – Esultano gli attivisti delle libertà digitali: la responsabilità di affermazioni diffamanti riportate in rete non può ricadere su chi si limita a riferire parole altrui , né sui servizi che danno la possibilità di esprimere liberamente opinioni online, per quanto esse possano risultare offensive o diffamatorie. Il caso dell’avv. Ilena Rosenthal, portata in tribunale per aver trascritto sul web un’email presumibilmente offensiva, e ora assolta, avrebbe potuto avere ripercussioni nefaste per la libertà di espressione in rete, dicono le associazioni pro-diritti digitali.

La querelle, riferisce AP , è nata da una missiva elettronica scritta da Tim Bolen e inviata all’avvocato Rosenthal, promotore di cure mediche omeopatiche e gestore di diversi gruppi di discussione. La mail conteneva alcune invettive contro i medici Terry Polevoy e Stephen Barrett, dello stato della Pennsylvania, autori di un sito web dedicato alle frodi sanitarie. La denuncia alla Rosenthal è scattata dopo che la suddetta aveva pubblicato la missiva su due newsgroup, nonostante fosse stata avvertita da Polevoy e Barrett circa la falsità del suo contenuto.

Dopo una prima assoluzione in appello e una successiva condanna in secondo grado, la Corte Suprema dello stato della California ha infine sentenziato che, in rispetto al Communications Decency Act del 1996, gode della piena immunità dalle accuse di diffamazione chiunque pubblichi informazioni su Internet riprese da un’altra fonte .

“La prospettiva della piena immunità per coloro che redistribuiscono intenzionalmente affermazioni diffamatorie su Internet ha delle implicazioni preoccupanti”, scrive Justice Carol A. Corrigan nella decisione presa a maggioranza dalla corte giudicante, “e tuttavia, la piena immunità è necessaria a proteggere la libertà di espressione in rete e ad incoraggiare l’auto-regolamentazione, così come deciso dal Congresso”.

In occasione del processo, molti big della rete, inclusi Amazon.com , America Online , eBay , Google , Microsoft e Yahoo! , avevano preso le parti della Rosenthal, temendo di poter diventare facile bersaglio di querele e denunce qualora l’Alta Corte si fosse pronunciata a suo sfavore.

Del tutto insoddisfatti gli avvocati di Polevoy e Barrett, che hanno rilasciato commenti al vetriolo: “Quello che in sostanza fa la decisione è promuovere la distribuzione di materiale offensivo, cosa che io non posso immaginare che il Congresso avesse mai avuto intenzione di fare”.

Di parere opposto Electronic Frontier Foundation : secondo la celeberrima associazione per i diritti digitali la decisione della Corte “ha riaffermato il concetto cruciale che il palco usato per fare affermazioni al pubblico non è responsabile per ciò che l’oratore afferma”. Ann Brick, avvocato della divisione locale di American Civil Liberties Union , ha aggiunto: “Qualunque altro verdetto avrebbe inevitabilmente finito per restringere la libertà di parola su Internet”.

Sul suo blog l’avv. Daniele Minotti pubblica una breve segnalazione su questa vicenda.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paolodelben e scrive:
    steve ballmer
    ma steve ballmer è demente o lo fa il demente ?
  • paolodelbene scrive:
    petizione
    petizione http://techp.org/petition/show/1paolo del bene Vs Microsoft e Novell
    • Anonimo scrive:
      Re: petizione
      - Scritto da: paolodelbene
      petizione

      http://techp.org/petition/show/1

      paolo del bene Vs Microsoft e Novell
      http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1776517&m_rid=0postato 5 giorni fa'.Ma i forum li leggete mai?Sono cosi' interessanti....
  • paolodelbene scrive:
    Re: novell e microsoft
    http://it.theinquirer.net/2006/11/una_petizione_contro_il_patto.htmlhttp://techp.org/petition/show/1
  • Anonimo scrive:
    Bruce Perens chiede il tuo supporto
    Lettera Aperta al Presidente Novell circa l'accordo con Microsoft.Si tratta di una petizione:http://techp.org/petition/show/1
  • Anonimo scrive:
    fire.shit alla deriva
    ops... sbagliato post :$
  • Anonimo scrive:
    W Richard Stallman
    Manca poco perchè venga consacrato da tutto il mondo come l' unico e vero difensore della spinta propulsiva del vero SW.Checchè ne dicano i soliti invidiosi detrattori.http://www.stallman.org/
    • Anonimo scrive:
      Re: W Richard Stallman
      - Scritto da:
      Manca poco perchè venga consacrato da tutto il
      mondo come l' unico e vero difensore della spinta
      propulsiva del vero
      SW.
      Checchè ne dicano i soliti invidiosi detrattori.
      http://www.stallman.org/Per chi non sapesse chi è:http://www.stallman.org/#serious
    • Anonimo scrive:
      Re: W Richard Stallman
      - Scritto da:
      Manca poco perchè venga consacrato da tutto il
      mondo come l' unico e vero difensore della spinta
      propulsiva del vero
      SW.
      Checchè ne dicano i soliti invidiosi detrattori.
      http://www.stallman.org/eh occhio che non brevetti pure la testa dei detrattori,cosi' poi si che siamo apposto.
  • Anonimo scrive:
    Noi di Debian...........
    Semo li mejo!
  • Anonimo scrive:
    Per il Ciccione Ballmer. BOMBOLO
    Dedicata al ciccione Ballmer come ninna nanna.BOMBOLO. Trio Lescano.Era alto così, era grosso cosìlo chiamavan Bombolo.Si provò di ballar, cominciò a traballarfece un capitombolo.Ruzzolò di qua, rimbalzò di làcome fa una pallae, destin fatal, cadde in un canalma rimase a galla.Pei suoi piccoli piè, pel suo grande giletlo chiamavan Bomboloe gridavano: "Ahimè, chissà mai cosa c'èsotto quel gilet?"
  • Anonimo scrive:
    Per il DRAGA. iL Pinguino Innamorato...
    Dedicata al DRAGA come ninna nanna.http://www.italianissima.net/testi/ilpingui.htmIl pinguino innamorato. Trio Lescano.Guarda, guarda, guardail bel Pinguino innamoratocol colletto duro e con il petto inamidato...Va passeggiando per il packcon un'aria molto chickmolleggiando dolcemente il frac.Sotto al chiar di lunava a cantar la serenatadove fa la nannala pinguina innamorata"Oh, bella figlia dell'amor,schiavo son dei vezzi tuoi,io son tutto tuose tu mi vuoi!"Ma il papà della pinguinaesce con la scopa in man:"Lascia star la mia bambina!Via di qua, o marran!"Quatto, quatto, quattoil bel pinguino innamoratocon il cuor trafittos'allontana disperato...Poi nella notte s'ode un click.sopra il pack che ha fatto cracks'è sparato il bel pinguino in frac.
  • Anonimo scrive:
    Abbiamo puntato troppo su linux?
    E' una cosa che io, linaro da quattro anni, mi sto chiedendo. Lo sviluppo di Linux è iniziato in un periodo relativamente fortunato, quando i dispositivi da supportare erano, almeno nel mondo PC, molto pochi: l'hard disk, DUE tipi di floppy, UNA sola scheda video (la VGA), DUE schede audio (Roland e Adlib/SoundBlaster), un paio di tipi di Mouse, e qualche altra cazzabubbolata (le stampanti sono un discorso a parte). Un qualsiasi videogioco portava con se tutti i driver per gestire queste cose. Linux è cresciuto assieme alla quantità di periferiche da supportare, magari in leggero ritardo rispetto alla piattaforma windows ma solo per colpa dei produttori di hardware e dei patti di esclusiva con microsoft. Ma se oggi si dovesse cominciare tutto da zero, con un sistema operativo brand new, ci troveremmo in una situazione in cui si arriverebbe a supportare tutte le periferiche che ci sono oggi solo in un futuro lontanissimo in cui queste sono cadute in disuso causa l'invenzione di tecnologie molto più performanti. Già è difficile far tenere il passo a BSD, figuriamoci rispolverare Hurd, se perdiamo linux hai voglia a partire da zero
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo puntato troppo su linux?
      Bravo e questo microsoft lo sa molto bene.Da un lato fara' in modo di rivedere (e di molto) le ambizioni di linux commerciale attraverso l'appoggio di Novell contro RedHat,dall'altro ha di fatto gia' direzionato la comunita' verso la GPLv3.Questo vuol dire la fine di tutte le ambizioni future di vedere linux nel mercato che conta.
      • FDG scrive:
        Re: Abbiamo puntato troppo su linux?
        - Scritto da:
        Questo vuol dire la fine di tutte le
        ambizioni future di vedere linux nel mercato che
        conta.Ma c'è già! Ma che cavolo dite?
        • Anonimo scrive:
          Re: Abbiamo puntato troppo su linux?
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da:


          Questo vuol dire la fine di tutte le

          ambizioni future di vedere linux nel mercato che

          conta.

          Ma c'è già! Ma che cavolo dite?Non la vedo ampiamente diffusa nel mercato desktop.
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo puntato troppo su linux?
            - Scritto da:
            - Scritto da: FDG

            - Scritto da:


            Questo vuol dire la fine di tutte le


            ambizioni future di vedere linux nel


            mercato che conta.

            Ma c'è già! Ma che cavolo dite?
            Non la vedo ampiamente diffusa nel mercato
            desktop.Infatti parlavamo del mercato che conta : server e soprattutto embedded hanno una diffusione molto superiore ai Pc desktop.
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo puntato troppo su linux?
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da: FDG


            - Scritto da:




            Questo vuol dire la fine di tutte le



            ambizioni future di vedere linux nel



            mercato che conta.



            Ma c'è già! Ma che cavolo dite?


            Non la vedo ampiamente diffusa nel mercato

            desktop.

            Infatti parlavamo del mercato che conta : server
            e soprattutto embedded hanno una diffusione molto
            superiore ai Pc
            desktop.Infatti non ho ancora capito come ci sia arrivato windows sui server.
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo puntato troppo su linux?
      - Scritto da:
      E' una cosa che io, linaro da quattro anni, mi
      sto chiedendo.

      Lo sviluppo di Linux è iniziato in un periodo
      relativamente fortunato, quando i dispositivi da
      supportare erano, almeno nel mondo PC, molto
      pochi: l'hard disk, DUE tipi di floppy, UNA sola
      scheda video (la VGA), DUE schede audio (Roland e
      Adlib/SoundBlaster), un paio di tipi di Mouse, e
      qualche altra cazzabubbolata (le stampanti sono
      un discorso a parte). Un qualsiasi videogioco
      portava con se tutti i driver per gestire queste
      cose.Non è mica vero quello che dici...Già allora esistevano i dischi SCSI, inoltre, oltre agli IDE di oggi, esistevano pure gli MFM.Di floppy ne esistevano due tipi, oggi solo uno...Di schede video ne esistevano diverse: CGA, EGA, MCGA, VGA, Hercules, ATT400, IBM8514.Poi sono iniziate a circolare le cosiddette SuperVGA, con almeno una mezza dozzina di chipset diversi.Oggi di fatto con Nvidia, ATI, SIS, Matrox e VESA hai fatto praticamente tutto.La differenza semmai è che allora i protocolli erano pubblici.Di mouse allora ne esistevano diversi tipi, oggi sono tutti uguali.Al massimo potrei darti ragione sulle schede audio.Semmai si può dire che oggi ci sono diverse periferiche e porte che allora non esistevano, ma tranne casi particolari è interesse stesso dei produttori condividere le specifiche di funzionamento.
      • Fidech scrive:
        Re: Abbiamo puntato troppo su linux?

        Al massimo potrei darti ragione sulle schede
        audio.Le schede integrate sono tutte AC '97...Il problema è nelle Creative nuove, non ancora pienamente supportate.
        • Anonimo scrive:
          Re: Abbiamo puntato troppo su linux?
          - Scritto da: Fidech

          Al massimo potrei darti ragione sulle schede

          audio.
          Le schede integrate sono tutte AC '97...
          Il problema è nelle Creative nuove, non ancora
          pienamente supportate.Ma dai ? Mi citi qualche modello ?
  • Anonimo scrive:
    Bye bye Suse
    Microsoft sta facendo il suo solito lavoro comprare con accordi e acquisizioni i suoi concorrenti per poi affondarli.direi che Suse e' solo la testa di ponte per minare la credibilita' di Linux.Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Bye bye Suse
      - Scritto da:
      direi che Suse e' solo la testa di ponte per
      minare la credibilita' di
      Linux.Difficile ... Direi anzi che puo' accadere il contrario.
  • FDG scrive:
    Alla fine gli si ritorcerà contro
    Una supposizione che sta già iniziando a confermarsi:http://www.computerworld.com/action/article.do?command=viewArticleBasic&articleId=9005338&source=rss_topic89
    And Microsoft's assertions might be even
    backfire. "There were some applications I had
    been thinking about moving to a Microsoft
    platform, but this has now totally alienated
    me from Microsoft," Strasnick said.
  • rock and troll scrive:
    LA GRANDE MIGRAZIONE
    Tutti sanno che i pinguini non sono uccelli migratori, ma oggi come oggi con il discioglimento dell'antartide e con la nascita della prima distro legalmente riconosciuta, le cose stanno cambiando. I pinguini stanno migrando, verso quale meta non e' dato saperlo, ma una cosa e' certa sono un preda facile e ambita. La stagione di caccia e' aperta, ballamer e gli altri bracconieri made in redmond attendono mimetizzati l'ennesimo storno open sorcio intento nella faticosa migrazione. Mimetizzati in una miriade di documentazione cartacea che reclama la partenita' di fantomatici brevetti, i nostri amici cacciatori attirano le prede utilizzando abili richiami ed esche truffaldine. Minaccie di azioni giudiziarie o promesse di protezione sono solo alcune delle micidiali tecniche sviluppate dagli strateghi microsoft per fare piazza pulita di ogni creatura piumata. La stagione di caccia e' aperta, sta ai linari decidere che fine fare: In padella con billgais o imprigionati nello zoo con nowell. Il vincitore comunque e' sempre billgaits. Cacciatori e Billgates+150000Pinguini -250000(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 13.57-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: LA GRANDE MIGRAZIONE
      Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 13.57
      --------------------------------------------------davvero un ottimo quadro della situazione, solo il finale mi è sembrato un po' scontato
    • vannaraptus scrive:
      Re: LA GRANDE MIGRAZIONE
      E bravo rock and troll, l'ho sempre detto che c'è del buono in te. Ottimo riassunto della situazione, che pecca solo nel passaggio dove dici che "i pinguini sono una preda facile", infatti pur se in natura sono abbastanza innocui sono tutt'altro che tonti (anzi, utonti) e sanno bene come muoversi. E perciò il fatto che il vincitore alla fine sarà sempre mister Cancelli non è così scontato.Però eri più divertente da leggere quando facevi l'asinello ;)Ciao
  • Anonimo scrive:
    DEBIAN è la migliore
    Usate Debian.Debian è immune dai VIRUS e dalle lusinghe del DRAGA e della sua banda.
    • Anonimo scrive:
      Re: DEBIAN è la migliore
      Debian e poi il nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: DEBIAN è la migliore
      - Scritto da:
      Usate Debian.
      Debian è immune dai VIRUS e dalle lusinghe del
      DRAGA e della sua
      banda.oh madonna,ma sai scrivere solo questo? Ho letto lo stesso thread almeno quattro o cinque volte.Ma sei in grado di esprimere un parere tuo,sul caso in esame,senza esprimerti per slogan? Secondo me continui ad essere OT.
      • Anonimo scrive:
        Re: DEBIAN è la migliore
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Usate Debian.

        Debian è immune dai VIRUS e dalle lusinghe del

        DRAGA e della sua

        banda.

        oh madonna,ma sai scrivere solo questo? Ho letto
        lo stesso thread almeno quattro o cinque volte.Ma
        sei in grado di esprimere un parere tuo,sul caso
        in esame,senza esprimerti per slogan? Secondo me
        continui ad essere
        OT.Se se pubbliacno sempre le stesse notizie è giusto anche che leggi gli stessi 3d.Perchè? Non ti va? Sei geloso o invidioso?
        • Anonimo scrive:
          Re: DEBIAN è la migliore
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Usate Debian.


          Debian è immune dai VIRUS e dalle lusinghe del


          DRAGA e della sua


          banda.



          oh madonna,ma sai scrivere solo questo? Ho letto

          lo stesso thread almeno quattro o cinque
          volte.Ma

          sei in grado di esprimere un parere tuo,sul caso

          in esame,senza esprimerti per slogan? Secondo me

          continui ad essere

          OT.

          Se se pubbliacno sempre le stesse notizie è
          giusto anche che leggi gli stessi
          3d.
          Perchè? Non ti va? Sei geloso o invidioso?Non meriti altra risposta.Sei un provocatore e pure OT,mi fermo qui.
          • Anonimo scrive:
            Re: DEBIAN è la migliore
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Usate Debian.



            Debian è immune dai VIRUS e dalle lusinghe
            del



            DRAGA e della sua



            banda.





            oh madonna,ma sai scrivere solo questo? Ho
            letto


            lo stesso thread almeno quattro o cinque

            volte.Ma


            sei in grado di esprimere un parere tuo,sul
            caso


            in esame,senza esprimerti per slogan? Secondo
            me


            continui ad essere


            OT.



            Se se pubbliacno sempre le stesse notizie è

            giusto anche che leggi gli stessi

            3d.

            Perchè? Non ti va? Sei geloso o invidioso?

            Non meriti altra risposta.Sei un provocatore e
            pure OT,mi fermo
            qui.E te non sei OT, ma sei BAMBOCCIO.Se permetti........mi fermo là.
    • Anonimo scrive:
      Re: DEBIAN è la migliore
      - Scritto da:
      Usate Debian.
      Debian è immune dai VIRUS e dalle lusinghe del
      DRAGA e della sua
      banda.io uso quello che voglio, pussa via lamerun!
      • Anonimo scrive:
        Re: DEBIAN è la migliore
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Usate Debian.

        Debian è immune dai VIRUS e dalle lusinghe del

        DRAGA e della sua

        banda.

        io uso quello che voglio, pussa via lamerun!No. Te non puoi usare quello che vuoi. E' solo un' illusione.Pensi di usare quello che vuoi e che sei quindi libero di scegliere, ma non lo sei.Con Debian invece lo sei.
  • Anonimo scrive:
    usate fedora redhat o ubuntu via mono
    Bisogna boicottare la Novell bisogna boicottare mono e i monkey boys che stanno dietro al progetto.Miguel dei Icaza è il cavallo di troia di microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: usate fedora redhat o ubuntu via mono
      - Scritto da:
      Bisogna boicottare la Novell
      bisogna boicottare mono e i monkey boys che
      stanno dietro al
      progetto.
      Miguel dei Icaza è il cavallo di troia di
      microsoft.hasta la victoria siempre!http://www.seanius.net/img/chetux.png(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: usate fedora redhat o ubuntu via mon
        Ecco bravo aggiungici anche un po' di politica cosi' se a qualcuno veniva qualche dubbio ora non ne ha piu'.
      • Anonimo scrive:
        Re: usate fedora redhat o ubuntu via mon
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Bisogna boicottare la Novell

        bisogna boicottare mono e i monkey boys che

        stanno dietro al

        progetto.

        Miguel dei Icaza è il cavallo di troia di

        microsoft.

        hasta la victoria siempre!

        http://www.seanius.net/img/chetux.png

        (rotfl)LINUX=COMUNISMOGNU FUNDATION=SOVIET
        • Anonimo scrive:
          Re: usate fedora redhat o ubuntu via mon
          - Scritto da:
          LINUX=COMUNISMO
          GNU FUNDATION=SOVIETCentrosociale, cantina, cacciavitari ... Niente ?Non fanno piu' i troll di una volta :( ...
        • Anonimo scrive:
          Re: usate fedora redhat o ubuntu via mon
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Bisogna boicottare la Novell


          bisogna boicottare mono e i monkey boys che


          stanno dietro al


          progetto.


          Miguel dei Icaza è il cavallo di troia di


          microsoft.



          hasta la victoria siempre!



          http://www.seanius.net/img/chetux.png



          (rotfl)

          LINUX=COMUNISMO
          GNU FUNDATION=SOVIETSi in effetti sembra che la comunita' si sia riempita di tutta questa gente che con l'informatica ha poco a che vedere.Peccato rischiano di rovinare pure linux con la loro intransigenza.La storia non insegna proprio nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: usate fedora redhat o ubuntu via mon
            - Scritto da:
            Si in effetti sembra che la comunita' si sia
            riempita di tutta questa gente che con
            l'informatica ha poco a che vedere.Gente come Richard Stallman ?
            Peccato
            rischiano di rovinare pure linux con la loro
            intransigenza.La storia non insegna proprio
            nulla.E' già successo ? Quando ? Dove ?
          • Anonimo scrive:
            Re: usate fedora redhat o ubuntu via mon
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Si in effetti sembra che la comunita' si sia

            riempita di tutta questa gente che con

            l'informatica ha poco a che vedere.

            Gente come Richard Stallman ?No gente come quello sopra che non ha capito che se dio vuole l'informatica e' apolitica.

            Peccato

            rischiano di rovinare pure linux con la loro

            intransigenza.La storia non insegna proprio

            nulla.

            E' già successo ? Quando ? Dove ?No comment sono gia' OT.
        • Anonimo scrive:
          Re: usate fedora redhat o ubuntu via mon
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Bisogna boicottare la Novell


          bisogna boicottare mono e i monkey


          boys che stanno dietro al progetto.


          Miguel dei Icaza è il cavallo di troia di


          microsoft.

          hasta la victoria siempre!

          http://www.seanius.net/img/chetux.png

          (rotfl)
          LINUX=COMUNISMO
          GNU FUNDATION=SOVIETMa non e' microsoft che vuole unificare tutto sotto lo stesso colore, lo stesso modo, lo stesso SO ?
  • Anonimo scrive:
    VIOLAZIONE DEI BREVETTI?
    RIBADISCO, PER TUTTI QUELLI CHE SI CHIEDONO "E SE LINUX AVESSE VIOLATO DEI BREVETTI?" CHE È IMPOSSIBILE SVILUPPARE UN PROGETTO SOFTWARE COMPLESSO SENZA VIOLARE DEI BREVETTI PERCHÈ I BREVETTI NON SONO IL COPYRIGHT.I BREVETTI COPRONO IL MODO DI FUNZIONARE DEI PROGRAMMI E ANCHE UN SITO WEB COME "PUNTO-INFORMATICO" VIOLA UN NUMERO ESORBITANTE DI BREVETTI.PERSINO I LINK IPERTESTUALI, LE IMMAGINI ANIMATE E QUELLE STATICHE SONO STATE BREVETTATE E QUINDI OGNI VOLTA CHE SE NE METTE UNO SU UNA PAGINA WEB SI DOVREBBE PAGARE UNA "QUOTA" (CREDO ANCHE LE EMOTICONS). OGNI NEGOZIO ON LINE CHE TROVATE VIOLA UNA MIRIADE DI BREVETTI.ANCHE IL VOIP È BREVETTATO ED OGNI MINIMA FUNZIONE DI UN QUALUNQUE PROGRAMMA...SE IMMAGINI UNA FUNZIONE DA INSERIRE IN UN TUO PROGRAMMA, STAI SICURO CHE QUELLA FUNZIONE VIOLA QUALCHE BREVETTO... NON C'È SCAMPO, L'UNICA SPERANZA E CHE IL "PROPRIETARIO" DI TALE FUNZIONE NON VENGA MAI A SAPERE DELL'ESISTENZA DEL TUO PROGRAMMA.PER QUESTO I BREVETTI SOFTWARE SONO DANNOSI PER LO SVILUPPO, PERCHÈ PERMETTONO LA POLITICA (MAFIOSA) DEL FUD.
    • Giambo scrive:
      Re: VIOLAZIONE DEI BREVETTI?
      Avessi il brevetto sul Caps-Lock, ora sarei straricco ...
    • Anonimo scrive:
      Re: VIOLAZIONE DEI BREVETTI?
      Puoi dire la tua ragione anche senza attivare il capslock.Nessuno vuole alzare la voce qui,e men che meno per farsi ascoltare.
    • Anonimo scrive:
      Re: VIOLAZIONE DEI BREVETTI?
      - Scritto da:
      RIBADISCO, PER TUTTI QUELLI CHE SI CHIEDONO "E SE
      LINUX AVESSE VIOLATO DEI BREVETTI?" CHE È
      IMPOSSIBILE SVILUPPARE UN PROGETTO SOFTWARE
      COMPLESSO SENZA VIOLARE DEI BREVETTI PERCHÈ I
      BREVETTI NON SONO IL
      COPYRIGHT.
      I BREVETTI COPRONO IL MODO DI FUNZIONARE DEI
      PROGRAMMI E ANCHE UN SITO WEB COME
      "PUNTO-INFORMATICO" VIOLA UN NUMERO ESORBITANTE
      DI
      BREVETTI.
      PERSINO I LINK IPERTESTUALI, LE IMMAGINI ANIMATE
      E QUELLE STATICHE SONO STATE BREVETTATE E QUINDI
      OGNI VOLTA CHE SE NE METTE UNO SU UNA PAGINA WEB
      SI DOVREBBE PAGARE UNA "QUOTA" (CREDO ANCHE LE
      EMOTICONS). OGNI NEGOZIO ON LINE CHE TROVATE
      VIOLA UNA MIRIADE DI
      BREVETTI.
      ANCHE IL VOIP È BREVETTATO ED OGNI MINIMA
      FUNZIONE DI UN QUALUNQUE
      PROGRAMMA...
      SE IMMAGINI UNA FUNZIONE DA INSERIRE IN UN TUO
      PROGRAMMA, STAI SICURO CHE QUELLA FUNZIONE VIOLA
      QUALCHE BREVETTO... NON C'È SCAMPO, L'UNICA
      SPERANZA E CHE IL "PROPRIETARIO" DI TALE FUNZIONE
      NON VENGA MAI A SAPERE DELL'ESISTENZA DEL TUO
      PROGRAMMA.
      PER QUESTO I BREVETTI SOFTWARE SONO DANNOSI PER
      LO SVILUPPO, PERCHÈ PERMETTONO LA POLITICA
      (MAFIOSA) DEL
      FUD.hai dimenticato il doppio click, anche quello è brevettato, e indovina da chi ?
  • Anonimo scrive:
    LINUX AL TAPPETO
    come da titolo
  • danieleMM scrive:
    dimostrazione che i brevetti software..
    ..ostacolano l'innovazionevanno aboliti!il vero scopo di questo giochino è spiegato qui:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1774572&m_id=1774903&r=PIqui:http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1775427&id=1774572&r=PIe il tutto veramente bene ed in italiano qui:http://www.bloggers.it/darkamex/index.cfm?blogaction=permalink&id=B7C4F420-0813-64DE-4B668E09C001FC7E#moretutto questo gioco sporco non sarebbe possibile senza i brevetti software, dimostrazione che non servono all'innovazione (che in questo campo è obbligata dal mercato) ma ad ingabbiarla
    • Anonimo scrive:
      Re: dimostrazione che i brevetti softwar
      - Scritto da: danieleMM
      e il tutto veramente bene ed in italiano qui:
      http://www.bloggers.it/darkamex/index.cfm?blogacti
      e tu credi che la gente possa prendere sul serio un articolo come quello?così vi fate male da soli
      • danieleMM scrive:
        Re: dimostrazione che i brevetti softwar

        e tu credi che la gente possa prendere sul serio
        un articolo come
        quello?

        così vi fate male da solispiegami perché non si dovrebbe prenderlo sul serio
  • Anonimo scrive:
    Ballmer è un trollone ma...
    ... io alla storia che nel mondo open source+linux non ci sia la più minima violazione di brevetti non ci credo affattoanzi credo che oggi come oggi sia davvero difficile sfuggire a violazioni di brevettileggere qui per rinfrescarsi la memoriahttp://punto-informatico.it/p.aspx?id=1345420che poi sull'utilità dei brevetti si può discutere ve bene, ma non pensate che le sparate del panzone potrebbero anche avere qualche piccolo riscontro con la realtà?
    • Giambo scrive:
      Re: Ballmer è un trollone ma...
      - Scritto da:
      anzi credo che oggi come oggi sia davvero
      difficile sfuggire a violazioni di
      brevettiProbabilmente se ti mettessi a lavorare la selce come facevano i nostri progenitori due milioni di anni fa, violeresti un brevetto :)Questa storia dei brevetti e' come la corsa agli armamenti durante la guerra fredda. Ognuno ha in mano una potenza 10 volte superiore al necessario, ma nessuno osa premere il bottone rosso per paura della distruzione globale.Una guerra di brevetti tra IBM e Microsoft vedrebbe quest'ultima capitolare, ma pure IBM ne uscirebbe conciata male.Non conviene a nessuno, Zio Fester usa la storia dei brevetti come minaccia, come FUD.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ballmer è un trollone ma...
        - Scritto da: Giambo

        Zio Fester usa la storia
        dei brevetti come minaccia, come
        FUD.esatto, ma a quanto pare non è solo un vizio di zio festerhttp://punto-informatico.it/p.aspx?id=1715561
      • FDG scrive:
        Re: Ballmer è un trollone ma...
        - Scritto da: Giambo
        Questa storia dei brevetti e' come la corsa agli
        armamenti durante la guerra fredda. Ognuno ha in
        mano una potenza 10 volte superiore al
        necessario, ma nessuno osa premere il bottone
        rosso per paura della distruzione
        globale.E magari beccare ogni tanto qualche sfigato privo di armamenti e di protettori :)
    • FDG scrive:
      Re: Ballmer è un trollone ma...
      - Scritto da:
      che poi sull'utilità dei brevetti si può
      discutere ve bene, ma non pensate che le sparate
      del panzone potrebbero anche avere qualche
      piccolo riscontro con la
      realtà?Probabilmente si, ma il problema è riuscirne a tirare fuori qualcosa di utile per chi ne voglia approfittare. Siamo sicuri che alla prova legale questo non gli si ritorca contro come un boomerang legale e/o mediatico, quest'ultimo magari in grado di mettere in crisi tutto il sistema dei brevetti software?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ballmer è un trollone ma...
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da:


        che poi sull'utilità dei brevetti si può

        discutere ve bene, ma non pensate che le sparate

        del panzone potrebbero anche avere qualche

        piccolo riscontro con la

        realtà?

        Probabilmente si, ma il problema è riuscirne a
        tirare fuori qualcosa di utile per chi ne voglia
        approfittare. Siamo sicuri che alla prova legale
        questo non gli si ritorca contro come un
        boomerang legale e/o mediatico, quest'ultimo
        magari in grado di mettere in crisi tutto il
        sistema dei brevetti
        software?senza contare che per ora i brevetti sul sotware sono validi solo sul suolo americano
    • Anonimo scrive:
      Re: Ballmer è un trollone ma...
      - Scritto da:
      ... io alla storia che nel mondo open
      source+linux non ci sia la più minima violazione
      di brevetti non ci credo
      affatto

      anzi credo che oggi come oggi sia davvero
      difficile sfuggire a violazioni di
      brevettiI brevetti SW sono come le scorregge; infettano tutto, anche chi le fa.
  • Anonimo scrive:
    Nulla di nuovo sotto il sole
    La maggior parte dell'acredine che la gente ha nei confronti di M$ è dovuta alle sue strategie di marketing che definire corsare è un eufemismo: molti ricorderanno la stragegia del FUD, Fear-Uncertainty-Doubt ben delineata nei famosi Halloween Documents, documenti riservati e autentici di Microsoft (per sua stessa ammissione) trapelati fuori dall'azienda e pubblicati qualche anno fa sulla rete da Eric S. Raymond. In pratica, dall'alto di una posizione dominante, si cerca di iniettare paura, incertezza e dubbio in chi si trova a valutare se è possibile considerare alternative allo standard de facto.Quando fallisce questa strategia si passa alla fase due, che si potrebbe riassumere nel motto "fatteli amici e poi fagli le scarpe" cioè alla strategia del Embrace, Extend and Extinguish. Abbiamo visto in questi giorni la fase Embrace (l'accordo con Novell) e fanno già capolino i primi passi della fase Extend (la patch di OpenOffice.org per far girare le macro di Excel. Penso di essere facile profeta se dico che non tarderanno ad arrivare soluzioni alternative a Samba targate Novell.Se la gente ci casca come ha fatto Novell (aiutata da qualche milione di dollari versati da BillG) la fase Extinguish arriverà in un paio di anni al più.A supporto della mia analisi, aggiungo solo altri due dati:- il travaso di moneta sonante da M$ a Novell;- lo sbilancio dei portfolio brevetti pendente a favore di M$.Ora, va bene che BillG è noto per la sua attività caritatevole fuori dal business, ma non venitemi a dire che a Redmond si investono soldi e proprietà intellettuali per fini umanitari.In breve, con il noto accordo, Microsoft ha infiltrato una quinta colonna nella comunità opensource, una mina vagante, con la speranza di causare l'implosione di un movimento visto come pericoloso, sia tecnicamente che culturalmente.L'unica soluzione è valutare al più presto la migrazione da Suse, che ai primi segni di emorragia, potrebbe ripensare questo patto scellerato.HFRiferimenti:http://it.wikipedia.org/wiki/Abbraccia%2C_estendi_ed_estingui
    • Anonimo scrive:
      Re: Nulla di nuovo sotto il sole
      Ridicolo... Ti ricordo che le cause per i brevetti si pagano (e da quanto si è capito IBM e Sun, che ne hanno tanti di brevetti sono dalla parte dell OS...) e comunque tra un pò esce la GPL 3... e Novell si potrebbe trasformare in un bel "cavallo di troia" per i brevetti microsoft...
      • FDG scrive:
        Re: Nulla di nuovo sotto il sole
        - Scritto da:
        Ridicolo...Beh, mi pare volesse principalmente descrivere le strategie di Microsoft, mica dimostrarne la loro efficacia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla di nuovo sotto il sole
        - Scritto da:
        Ridicolo...
        Ti ricordo che le cause per i brevetti si pagano
        (e da quanto si è capito IBM e Sun, che ne hanno
        tanti di brevetti sono dalla parte dell OS...) e
        comunque tra un pò esce la GPL 3... e Novell si
        potrebbe trasformare in un bel "cavallo di troia"
        per i brevetti
        microsoft...Ah sì? Forse non sai che:- La GPL v3 Linus Torvalds NON LA USERA'.- IBM e SUN trasformano direttamente i loro brevetti in codice del kernel.- M$ invece promette di non perseguire chi usa EVENTUALI suoi brevetti in Linux solo se questo si chiami SUSE.Non noti una certa differenza? Su, ridi meno e argomenta meglio...HF
        • FDG scrive:
          Re: Nulla di nuovo sotto il sole
          - Scritto da:
          - La GPL v3 Linus Torvalds NON LA USERA'.Ora non sarei più così convinto :)
          - IBM e SUN trasformano direttamente i loro
          brevetti in codice del kernel.E di conseguenza devono accettare che questi possano essere utilizzati da chi riceve il software GPL (cosa che è stata fatta), altrimenti la licenza verrebbe violata. Leggiti meglio la licenza.
          - M$ invece promette di non perseguire chi usa
          EVENTUALI suoi brevetti in Linux solo se
          questo si chiami SUSE.Oooh, che grande concessione! Dobbiamo esser proprio grati!Ma fallissero ora all'istante!
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla di nuovo sotto il sole
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da:


            - La GPL v3 Linus Torvalds NON LA USERA'.

            Ora non sarei più così convinto :)Piuttosto, vorrei che la nuova GPL, ancora allo stato di bozza quindi emendabile, tenesse conto attentamente dello stato di cose che si sono venute a creare in seguito questo scellerato accordo.

            - IBM e SUN trasformano direttamente i loro

            brevetti in codice del kernel.

            E di conseguenza devono accettare che questi
            possano essere utilizzati da chi riceve il
            software GPL (cosa che è stata fatta), altrimenti
            la licenza verrebbe violata. Leggiti meglio la
            licenza.Appunto. La GPL credo di conoscerla bene, infatti quello che volevo sottolineare sopra è che i brevetti di Sun e IBM portano innovazione nel mondo Open.

            - M$ invece promette di non perseguire chi usa

            EVENTUALI suoi brevetti in Linux solo se

            questo si chiami SUSE.

            Oooh, che grande concessione! Dobbiamo esser
            proprio
            grati!

            Ma fallissero ora all'istante!Mentre invece questo accordo non aggiungerà niente di nuovo se non per pochi "eletti", violando lo spirito e la lettera della GPL. L'obbiettivo di M$ di seminare zizzania (il divide et impera) nella comunità con questo accordo è stato sancito e SUSE si è svenduta per un motivo che mi rifiuto di pensare sia solo la manciata di dollari e brevetti avuti in cambio.Anche io la penso così: o SUSE fa un passo indietro o, per me, può pure andare al diavolo in buona compagnia. E se pure si ricredesse, dovrebbe riguadagnarsi i molti punti persi in questi giorni.HF
        • Anonimo scrive:
          Re: Nulla di nuovo sotto il sole
          senza gcc come fai a compilare il kernel?
          • Giambo scrive:
            Re: Nulla di nuovo sotto il sole
            - Scritto da:
            senza gcc come fai a compilare il kernel?Allo stesso modo nel quale e' stato compilato il primo compilatore :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla di nuovo sotto il sole
            Ho immediatamente scritto a Novell il seguente messaggio:" Spett.le Novell,a seguito del vostro accordo con Microsoft corporation vi invito a cancellare definitivamente ogni riferimento alla mia persona e/o società presente nei vostri archivi.Con la presente nego ogni forma di utilizzazione dei miei dati personali. "Sto cercando una nuova distribuzione.Sono orientato verso Kubuntu ma accetto volentieri dei suggerimenti.Novell con me ha chiusoGrunch
  • Anonimo scrive:
    L'onere della prova
    Se ho ben capito, l'idea sarebbe, dopo aver stretto un accordo con Novell secondo il quale *solo* i suoi clienti sarebbero al riparo da denunce, ora il passo successivo è lasciare intendere che tutti gli altri se le devono aspettare. Questo per violazioni di brevetti.Prima di tutto, per il momento i brevetti sul software in UE e nel resto del mondo non valgono, o sbaglio? Fuori dagli USA i brevetti sulle idee non possono essere rivendicati, tpo brevettare l'alfabeto o il Teorema di Pitagora o l'area del cerchio.Negli USA la normativa sui brevetti è molto più lasca, però rimane pur sempre il fatto che l'onere della prova spetta a chi muove l'accusa. E l'accusa deve prima essere mossa. Linux viola i brevetti? Quali? Ciò è palesemente ridicolo, perché tutta la filiera di produzione di tutte le applicazioni GNU/GPL che concorrono a comporre tutto il sistema operativo Linx, incluso il kernel, è documentata e documentabile. Piuttosto, guardarsi dall'incorporare a questo punto patch e componenti prodotte in ambito Novell
    • Anonimo scrive:
      Re: L'onere della prova
      Si ma le spese processuali a carico degli utenti chi le paga?
      • FDG scrive:
        Re: L'onere della prova
        - Scritto da:
        Si ma le spese processuali a carico degli utenti
        chi le paga?Non ti preoccupare, ci penso io.
    • Giambo scrive:
      Re: L'onere della prova
      Aggiungo: Ma e' l'utente che deve pagare ?Se la mia Toyota viola un brevetto della Nike, quest'ultima viene a bussare alla mia porta ?Non credo proprio, siamo di fronte al piu' classico del FUD :)
  • Anonimo scrive:
    E Linspire (Lindows)?
    Credo che sia da Boycottare molto più di novell:http://www.linspire.com/lindows_news_pressreleases_archives.php?id=191http://www.linspire.com/lindows_news_pressreleases_archives.php?id=207
    • Giambo scrive:
      Re: E Linspire (Lindows)?
      - Scritto da:
      Credo che sia da Boycottare molto più di novell:Hanno fatto anche loro un "Patto con il diavolo" ?A me non pare, non e' che ti sei scaldato solo perche' hai letto "Microsoft" nella notizia :) ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 10.54-----------------------------------------------------------
  • FDG scrive:
    Re: novell e microsoft
    - Scritto da: paolodelbene
    Gnu General Public License al punto 7, vedasi
    http://www.gnu.org/licenses/gpl.htmlCioè, o puoi applicare la licenza nella sua pienezza o non la puoi applicare affatto, quindi la licenza non vale se gli applichi le condizioni dell'accordo tra Novell e Microsoft. Dico bene? E allora perché si parla della necessità di passare alla GPL3? Nota: devo ancora leggere l'articolo di Moglen.
  • Anonimo scrive:
    BUTTARE VIA UBUNTU!
    e installare suse , questo e' il consiglio che posso dare a tutti i linux-user qui presenti.
    • pikappa scrive:
      Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
      - Scritto da:
      e installare suse , questo e' il consiglio che
      posso dare a tutti i linux-user qui
      presenti.
      ROTFL con tutto il rispetto, se con ubuntu vi trovate bene tenetevela, se usate suse idem, ma magari fate sentire la vostra voce su questo accordo
      • Anonimo scrive:
        Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
        - Scritto da: pikappa

        - Scritto da:

        e installare suse , questo e' il consiglio che

        posso dare a tutti i linux-user qui

        presenti.



        ROTFL con tutto il rispetto, se con ubuntu vi
        trovate bene tenetevela, se usate suse idem, ma
        magari fate sentire la vostra voce su questo
        accordoio sono un utente Linux (uso kubuntu) non consiglierei suse per 2 motivi:1) secondo me opensuse dura molto poco2) le "migliorie" dell'accordo varranno solo per la versione a pagamento di Suse (da qui si sale al punto uno) quindi passare a suse per ricevere tali vantaggi costa sui 100 euriFabrizio
        • pikappa scrive:
          Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
          - Scritto da:

          - Scritto da: pikappa



          - Scritto da:


          e installare suse , questo e' il consiglio che


          posso dare a tutti i linux-user qui


          presenti.






          ROTFL con tutto il rispetto, se con ubuntu vi

          trovate bene tenetevela, se usate suse idem, ma

          magari fate sentire la vostra voce su questo

          accordo

          io sono un utente Linux (uso kubuntu) non
          consiglierei suse per 2
          motivi:

          1) secondo me opensuse dura molto poco
          2) le "migliorie" dell'accordo varranno solo per
          la versione a pagamento di Suse (da qui si sale
          al punto uno) quindi passare a suse per ricevere
          tali vantaggi costa sui 100
          euri
          Concettualmente, al di là delle cosiddette migliorie che potrebbero venir fuori da questo accordo (nulla di buono temo) non trovo sbagliato pagare una distribuzione se questa ha un valore,e te lo dice uno che anni fa si è comprato la 7.1 in scatola (7CD e 3 manualoni) e ne è stato molto contento, per tutto il tempo in cui l'ha usata
    • Anonimo scrive:
      Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
      - Scritto da:
      e installare suse , questo e' il consiglio che
      posso dare a tutti i linux-user qui
      presenti.Non chiedo di meglio che farmi dare consigli su Linux da qualcuno che non l'ha mai visto :D !
    • TADsince1995 scrive:
      Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
      - Scritto da:
      e installare suse , questo e' il consiglio che
      posso dare a tutti i linux-user qui
      presenti.
      Ubuntu è la distro che sta avendo maggior successo per la sua semplicità d'uso e la sua immediatezza. Perchè si dovrebbe buttarla? Per paura dei presunti brevetti Microsoft non pagati? (rotfl)TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da:

        e installare suse , questo e' il consiglio che

        posso dare a tutti i linux-user qui

        presenti.



        Ubuntu è la distro che sta avendo maggior
        successo per la sua semplicità d'uso e la sua
        immediatezza. Perchè si dovrebbe buttarla? Per
        paura dei presunti brevetti Microsoft non pagati?brevetti ricordiamolo ancora senza valore fuori dagli stati uniti d'america
    • Anonimo scrive:
      Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
      - Scritto da:
      e installare suse , questo e' il consiglio che
      posso dare a tutti i linux-user qui
      presenti.
      Mah, mi sembra terrorismo informatico questo... A casa nessuno verrà a incriminarmi per avere una Kubuntu sull'hard disk, e non credo proprio che Microsoft abbia la possibilità concreta di citare in giudizio migliaia di aziende su basi così deboli.
    • Anonimo scrive:
      Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
      - Scritto da:
      e installare suse , questo e' il consiglio che
      posso dare a tutti i linux-user qui
      presenti.
      E perchè ? Per le fesserie dette da Ballmer ?Dico... per una volta voglio rispondere seriamente ad un troll...Ammettiamo pure che per una volta Ballmer abbia ragione... comunque le questioni sui brevetti software sono sempre spinose... e alla fine rischia di vincere chi ha più soldi da spendere in avvocati...Comunque chi sarebbe a violare i brevetti ? L'utente finale inconsapevole o il produttore ? Quali brevetti poi ? Che Ballmer finisca di fare balletti scemi con l'ascella pezzata e dica chiaramente a quali brevetti si riferisce e dove sarebbero le violazioni, altrimenti fa solo FUD. Senza contare che anche la diffamazione a valenza legale.In ogni caso a chi farebbe causa ? A noi ? A Ubuntu ?Bene. Io (non uso Ubuntu, ma facciamo finta di si...) domani ricevo una lettera da un avvocato Microsoft... Bene, posso risparmiare un rotolo di carta igenica...Ubuntu riceve una lettera simile da Microsoft ? Bene anche lei risparmia un rotolo di carta igenica.Perchè fra le fesserie che dici ti sei dimenticato che i brevetti software non sono validi nè in Europa e nè in Sud Africa (dove ha sede Ubuntu).Detto in altri termini, come trollata non vale neppure i bit che occupa...
    • Anonimo scrive:
      Re: BUTTARE VIA UBUNTU!
      - Scritto da:
      e installare suse , questo e' il consiglio che
      posso dare a tutti i linux-user qui
      presenti.
      grazie del consiglio. Te ne do uno io: trova una rupe molto ripida e alta e spicca il volo
  • Anonimo scrive:
    futuro
    ballmer & co hanno visto il futuro dell'IT e in quel futuro non c'e' MS ma solo tanti tanti pinguini(linux)
  • Anonimo scrive:
    Io volevo segnalare questo
    Leggete con attenzione...http://www.groklaw.net/article.php?story=20061120203431766e chiedetevi..."che tipo di mondo vogliamo?"
  • Anonimo scrive:
    Accordo inutile? Sembra di si'
    Vediamo il perche':http://www.groklaw.net/article.php?story=20061121141625210
  • Anonimo scrive:
    E qui arriva il resto...
    Leggete qui:http://www.groklaw.net/article.php?story=20061121141625210
  • Anonimo scrive:
    che schifezze che sono questi
    voltiamoci dall'altra parte per nonvomitare
  • Anonimo scrive:
    usate gNewSense!
    visto come stanno andando le cose è ora di impegnarsi fermamente e portare avanti i nostri ideali.usiamo gnewsense l'unica distribuzione veramente libera e contribuiamo a migliorarla...P.S. in questi giorni hanno aperto il sito italiano: www.gnewsense.it
    • Anonimo scrive:
      Re: usate gNewSense!
      non credo che sia il momento ora...
    • Anonimo scrive:
      Re: usate gNewSense!
      - Scritto da:
      visto come stanno andando le cose è ora di
      impegnarsi fermamente e portare avanti i nostri
      ideali.
      usiamo gnewsense l'unica distribuzione veramente
      libera e contribuiamo a
      migliorarla...

      P.S. in questi giorni hanno aperto il sito
      italiano:
      www.gnewsense.itEcco bravo tu si che hai capito come risolverci i problemi.
    • vannaraptus scrive:
      Re: usate gNewSense!
      Ecco, io questa avversione verso il software non libero proprio non la capisco. Xché mai sul mio s.o. non dovrei usare i driver nvidia che nvidia stessa rilascia per fare funzionare la sua scheda video al 100%? Capirei se esistesse un prodotto open equivalente, ma finché non c'è per quale motivo dovrei rinunciarvi?Ciao e grazie x eventuali risposte (no flame no trolle grazie)
      • Anonimo scrive:
        Re: usate gNewSense!
        - Scritto da: vannaraptus
        Ecco, io questa avversione verso il software non
        libero proprio non la capisco.

        Xché mai sul mio s.o. non dovrei usare i driver
        nvidia che nvidia stessa rilascia per fare
        funzionare la sua scheda video al 100%? Capirei
        se esistesse un prodotto open equivalente, ma
        finché non c'è per quale motivo dovrei
        rinunciarvi?
        Ciao e grazie x eventuali risposte (no flame no
        trolle
        grazie)Funzionassero almeno... :( Sono due giorni che cerco di farli andare sun una Mandriva 2007 con sotto una Nv4 Go di un portatile, ma l'unico risultato ottenuto è il caricamento del driver...con lo schermo nero! @^ @^ @^
        • vannaraptus scrive:
          Re: usate gNewSense!
          - Scritto da:

          Funzionassero almeno... :(
          Sono due giorni che cerco di farli andare sun una
          Mandriva 2007 con sotto una Nv4 Go di un
          portatile, ma l'unico risultato ottenuto è il
          caricamento del driver...con lo schermo nero! @^
          @^
          @^Quando usavo Mandriva 2006 non sono mai riuscito a fare andare decentemente quelli pacchettizzati, mentre gli originali funzionavano che era una bellezza...Comunque rimane la questione di fondo: non capisco questa ostilità. L'obiettivo mio e (penso) comune è utilizzare un pc come e meglio di quanto si possa fare con Windows. Un software aperto ha generalmente possibilità di sviluppo che un modello chiuso non ha, ma perché rifiutarlo a priori? Poi ci lamentiamo della mancanza di supporto da parte delle ditte che producono hardware...Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: usate gNewSense!
            Perché c'è chi ritiene che la libertà e le licenze aperte vengano prima delle funzionalità.E' tutta una questione di filosofia.Se per te il software libero è solo un metodo di sviluppo, allora, no, è solo svantaggioso avere driver proprietari ma non un crimine.Se per te il software libero è una sceltà di filosofia, allora i driver proprietari sono un problema.Io, sono fondamentalmente della seconda ipotesi.GNU'S NOT UNIX.
      • pane@rita scrive:
        Re: usate gNewSense!
        - Scritto da: vannaraptus
        Ecco, io questa avversione verso il software non
        libero proprio non la capisco.

        Xché mai sul mio s.o. non dovrei usare i driver
        nvidia che nvidia stessa rilascia per fare
        funzionare la sua scheda video al 100%? perché di un kernel libero che non è libero non te ne fai poi molto...perché sono dei blottoni (scusa il neologismo) della madosca (guardati il peso di nvidia.ko e confrontalo con l'intero kernel)perché se alla casa non gira per il verso giusto ti ritrovi, in futuro, con ottimi driver come quelli ati (che, diciamocelo francamente, fanno piuttosto pena).Perché se ti metti a pecora (driver proprietari installati di default) come potrebbe fare ubuntu feisty non dai nessun incentivo allo sviluppo di driver open (nouveau) né incentivo alle ditta a rilasciare documentazione sull'hw (non chiedo driver open...)E queste sono problemi pratici (infatti sollevati dagli sviluppatore del kernel) aldilà di quelli filosofici-etici di Stallman...Preciso che ti dico questo anche se sul mio pc di software proprietario ce n'è, così come utilizzo protocolli proprietari... Ritengo che ognuno abbia la libertà di installarsi quello che vuole, ma sono felice se cìè qualcuno che spinge essenzialmente per il freesoftware (così come rimango dubbioso se una ditro decide di legarsi ai driver proprietari, senza farli installare a mano all'utente)
        • vannaraptus scrive:
          Re: usate gNewSense!
          - Scritto da: pane@rita

          Perché se ti metti a pecora (driver proprietari
          installati di default) come potrebbe fare ubuntu
          feisty non dai nessun incentivo allo sviluppo di
          driver open (nouveau) né incentivo alle ditta a
          rilasciare documentazione sull'hw (non chiedo
          driver
          open...)Partendo dal presupposto che dicevo "Capirei se esistesse un prodotto open equivalente" e quindi concordo con te sul fatto che x svariati motivi spesso open è meglio, conosco parecchia gente alla quale non interessa "cipollare" sul pc ma alla quale interesserebbe sicuramente un sistema alternativo (e superiore!) a windows come qualità, ma che si trovano in difficoltà perché non funziona il winmodem o piuttosto che la scheda video o lo scanner. Certo, la compatibilità di linux con l'hardware è ormai a livelli eccellenti, ed io stesso ho avuto problemi solo con il winmodem, ma non vedrei nulla di male nell'acquistare, ad esempio, la webcam da 15 euro della ditta xyz al supermarket e trovare nel cd di installazione, oltre ai driver per Windows, anche quelli per linux.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: usate gNewSense!
        - Scritto da: vannaraptus
        Xché mai sul mio s.o. non dovrei usare i driver
        nvidia che nvidia stessa rilascia per fare
        funzionare la sua scheda video al 100%? Capirei
        se esistesse un prodotto open equivalente, ma
        finché non c'è per quale motivo dovrei
        rinunciarvi?
        Ciao e grazie x eventuali risposte (no flame no
        trolle
        grazie)Vedi il problema è sia etico, ma anche pratico. Una delle ragioni ad esempio è che siccome nvidia non adotta una licenza libera non puoi vendere computer con sopra Linux e i driver già funzionanti. Infatti tempo fa c'era un distro chiamata kororaa che dava un Live cd con i driver nvidia e ati già funzionanti (e andava anche xgl), ma ha dovuto farla sparire perché è illegale.
        • Anonimo scrive:
          Re: usate gNewSense!
          - Scritto da:

          - Scritto da: vannaraptus

          Xché mai sul mio s.o. non dovrei usare i driver

          nvidia che nvidia stessa rilascia per fare

          funzionare la sua scheda video al 100%? Capirei

          se esistesse un prodotto open equivalente, ma

          finché non c'è per quale motivo dovrei

          rinunciarvi?

          Ciao e grazie x eventuali risposte (no flame no

          trolle

          grazie)

          Vedi il problema è sia etico, ma anche pratico.
          Una delle ragioni ad esempio è che siccome nvidia
          non adotta una licenza libera non puoi vendere
          computer con sopra Linux e i driver già
          funzionanti. Infatti tempo fa c'era un distro
          chiamata kororaa che dava un Live cd con i driver
          nvidia e ati già funzionanti (e andava anche
          xgl), ma ha dovuto farla sparire perché è
          illegale.Ma cosa vuoi che interessi alla gente.Se i produttori i driver li fanno in questo modo,cosa credi di convincerli perche' Linux e' "eticamente accettabile"?? Ma pensate a come redistribuire linux anche con driver proprietari non a costruire fantasie ed a lamentarvi del perche' i produttori non rilasciano le specifiche.Bisogna assecondare le necessita' delle persone non quelle di Stallman e compagnia.
          • Anonimo scrive:
            Re: usate gNewSense!
            - Scritto da:
            Bisogna
            assecondare le necessita' delle persone non
            quelle di Stallman e
            compagnia.Il fatto è che tu, come tanti, non sai cogliere l' essenza nè dei fatti nè delle cose che ci stanno dietro.E' come se viveste con le fette di salame sugli occhi.Triste destino avete.
          • Anonimo scrive:
            Re: usate gNewSense!
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Bisogna

            assecondare le necessita' delle persone non

            quelle di Stallman e

            compagnia.

            Il fatto è che tu, come tanti, non sai cogliere
            l' essenza nè dei fatti nè delle cose che ci
            stanno
            dietro.
            E' come se viveste con le fette di salame sugli
            occhi.
            Triste destino avete.Difatti ho il difetto di non cogliere l'essenza ma la praticita'.Oggi linux non e' ancora concreto su molti aspetti.Chi lo dice? La marea di utenti che non ha ancora cambiato sistema.Vogliamo risolvere questi problemi per il bene di linux,si o no? Il destino triste purtroppo e quello che tocca a voi perche' nonostante avete in mano la chiave del cambiamento non sapete come usarla.Peggio di cosi'....
  • Anonimo scrive:
    Che strano...
    Ma cos'è questo olezzo che avverto?Che sia la cacca che si stanno facendo nelle mutande i poveri linari nel vedere messe a rischio le loro cantine?(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Che strano...
      - Scritto da:
      Ma cos'è questo olezzo che avverto?

      Che sia la cacca che si stanno facendo nelle
      mutande i poveri linari nel vedere messe a
      rischio le loro
      cantine?

      (rotfl)va a giocare col tuo winzombi e non rompere le palle a chi il computer lo usa sul serio ( e lo sa usare)
    • Anonimo scrive:
      Re: Che strano...
      - Scritto da:
      Ma cos'è questo olezzo che avverto?
      forse è venuto il momento di staccarti dai giochini e andare a fare una bella doccia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Che strano...
      - Scritto da:
      Ma cos'è questo olezzo che avverto?

      Che sia la cacca che si stanno facendo nelle
      mutande i poveri linari nel vedere messe a
      rischio le loro
      cantine?No. E' quella dei winari che finalmente hanno capito a cosa servono i soldi che hanno pagato per le licenze, invece che a migliorare il codice.
  • Anonimo scrive:
    Vincera' Ubuntu
    Tra i due (tre?) litiganti, il terzo gode.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vincera' Ubuntu
      - Scritto da:

      Tra i due (tre?) litiganti, il terzo gode.
      Perche' tutti e due glielo mettono in quel posto? :D
  • Anonimo scrive:
    Impossibile
    Quote dall'articolo: "Red Hat, il maggiore tra i distributori di Linux concorrenti, che però ha una storia e un rapporto con la comunità open source che le rendono estremamente difficile scendere a compromessi con il gigante di Redmond."Non e' difficile, e' proprio impossibile.
  • Anonimo scrive:
    AAAARGH!!!
    Togliete quella foto per favore. Il panzone sudaticcio ballerino e lanciasedie Ballmer ha un'espressione demoniaca...Forse mi sa che hanno ragione quando dicono che le scelte di Microsoft non hanno origini umane...
  • Anonimo scrive:
    E in Europa?
    I brevetti MS varranno in Europa?Io penso di no, quindi noi possiamo "fregarcene" e scegliere LIBERAMENTE.Al masimo RedHat si trasferirà in Europa (rotfl)Saluti..............Enrico (c64)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: E in Europa?
      Beh... l'idea che Red Hat si trasferisca in europa non sarebbe male... ma è molto improbabile...In Europa dovremmo fare molta attenzione i stanno cercando di far rientrare Brevetti Software.
      • Anonimo scrive:
        Re: E in Europa?
        - Scritto da:
        Beh... l'idea che Red Hat si trasferisca in
        europa non sarebbe male... ma è molto
        improbabile...Redhat in europa c'è già, ma non c'entra niente. Se vuole vendere in America deve avere una sede anche là. Oppure il vostro piano è di farle perdere tutti i clienti americani?
    • Anonimo scrive:
      Re: E in Europa?
      - Scritto da:
      I brevetti MS varranno in Europa?
      Io penso di no, quindi noi possiamo "fregarcene"
      e scegliere
      LIBERAMENTE.

      Al masimo RedHat si trasferirà in Europa (rotfl)

      Saluti...
      ...........Enrico (c64)(linux)per ora valgono meno di un rutto di mosca ma al parlamento europeo sta per ripartire il dibattito sui brevetti software
  • TADsince1995 scrive:
    Lo scisma è realtà
    Come Volevasi Dimostrare.Quello che scrivevo appena due giorni fa qui:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1769781&m_id=1770194è stato confermato in questa notizia. In particolare nei seguenti passaggi: chi non usa prodotti Microsoft o il Linux di Novell non può avere garanzie che il software che utilizza non finisca sotto la scure di una denuncia per violazione di brevetto con conseguenti danni finanziari e o i clienti di Red Hat passeranno a Novell, per sentirsi al sicuro (da guai legali, ndr.), oppure Red Hat sarà forzata a firmare un accordo con Microsoft Risultato? L'unico scopo di Microsoft era infinocchiare un'azienda linux (Novell) per creare un precedente giudiziario da usare come grimaldello per colpire altri (Red Hat) e spaventare tutte le altre distribuzioni non commerciali. Creare, insomma, uno "scisma", una sorta di parete divisoria tra le distribuzioni che a suo dire sono legali e quelle che rimarranno sotto la minaccia di azioni legali per presunti brevetti.Indebolendo e corrompendo, di fatto, l'intera iniziativa del free software tramite la solita, vile tattica che gli riesce sempre: il FUD.Che dire. Diabolico.TAD
    • Anonimo scrive:
      che amarezza
      oh come sono triste(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: che amarezza
        - Scritto da:
        oh come sono triste
        (rotfl)Una risposta idiota a un commento intelligente e argomentato, roba rara nei forum trollosi di pi. Poi vedrai quanto sarai triste quando non potrai scegliere altro che microsoft..
        • Anonimo scrive:
          Re: che amarezza
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          oh come sono triste

          (rotfl)

          Una risposta idiota a un commento intelligente e
          argomentato, roba rara nei forum trollosi di pi.


          Poi vedrai quanto sarai triste quando non potrai
          scegliere altro che
          microsoft..Io non vedo l'ora.(win)(win)(win)(win)(win)(win)
          • Anonimo scrive:
            Re: che amarezza

            Io non vedo l'ora.

            (win)(win)(win)(win)(win)(win)Supponendo che non sia una trollata, che vantaggi ti darebbe? C'è una diffusa tendenza all'autolesionismo su PI...
          • Anonimo scrive:
            Re: che amarezza
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            oh come sono triste


            (rotfl)



            Una risposta idiota a un commento intelligente e

            argomentato, roba rara nei forum trollosi di pi.





            Poi vedrai quanto sarai triste quando non potrai

            scegliere altro che

            microsoft..

            Io non vedo l'ora.

            (win)(win)(win)(win)(win)(win)Per il momento accontentati di questo: i soldi che hai speso per la licenza di uindovsicspiom sono serviti anche a finanziare Novell...
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scisma è realtà
      " Lo scisma è realtà "Errato.La cantina è realtà :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da:
        " Lo scisma è realtà "

        Errato.

        La cantina è realtà :)Il tuo post mi fa capire che anche l'idiozia è realtà...
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scisma è realtà
      be credo che sei arrivato un pò tardi...http://www.bloggers.it/darkamex/index.cfm?blogaction=permalink&id=B7C4F420-0813-64DE-4B668E09C001FC7E#moredarkamex :-)
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        Grazie del link molto interessante che sto leggendo con attenzione. Sono d'accordo su quasi tutto quello che c'è scritto. :)TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        bah e' uno scenario possibile.Dammi atto che colui che scrive e' un po' GPLcentrico.
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          Anche Linux e l'opensource sono GPL centrici... dove sarebbe il software libero senza GPL?
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da:
            Anche Linux e l'opensource sono GPL centrici...
            dove sarebbe il software libero senza
            GPL?Non in questi casini!
      • danieleMM scrive:
        Re: Lo scisma è realtà

        be credo che sei arrivato un pò tardi...

        http://www.bloggers.it/darkamex/index.cfm?blogacti

        darkamex :-)grazie del link..veramente ottimo (e in italiano tra l'altro):Dperché non ti iscrivi darkamex :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          per ora non ho tanto tempo... Sai non è facile aggiornarsi in tempo reale... ;-)comunque se ne può parlare dopo...
    • Nabla scrive:
      Re: Lo scisma è realtà

      Risultato? L'unico scopo di Microsoft era
      infinocchiare un'azienda linux (Novell) Infinocchiare ???Le prospettive per Novell sono quelle di aumentare notevolmente la quota di mercato, aumentare il fatturato, incrementare la propria visibilità e potenza... tutto sotto l'ala protettrice di mamma Microsoft...vorrei anche io essere infinocchiato così...per
      creare un precedente giudiziario da usare come
      grimaldello per colpire altri (Red Hat) e
      spaventare tutte le altre distribuzioni non
      commerciali.Per il momento MS ha solo insinuato il sospetto e non ha intentato nessuna causa.Sinceramente in un mercato dove le aziende venderebbero la madre per far fuori un concorrente non lo vedo come una cosa così tremenda o peregrina ... ci sono centinaia di società che rivendicano i loro brevetti e si fan pagare fior di quattrini (vedi l'ultima sul wi-fi).MS ha avvisato: con Novell non si rischia mentre con le altre distro si....se MS è un Demonio quando avvisa chissà cosa diventerà se e quando intenterà la causa... Creare, insomma, uno "scisma", una
      sorta di parete divisoria tra le distribuzioni
      che a suo dire sono legali e quelle che
      rimarranno sotto la minaccia di azioni legali per
      presunti
      brevetti.
      Guarda che le distro sono già divise tra di loro: Microsoft NON ha preso nessuna azienda e l'ha spaccata a metà ma semplicemente s'è alleata con una di esse (cosa comunissima nel mercato mondiale).Se Novell fosse stata così amica di RedHat si sarebbe alleata con questa invece che stringere "il patto demoniaco"In realà l'interesse primario di Novell è quello di fare le scarpe a Red Hat e diventare la distro linux ufficiale... con buona pace delle teorie edulcorate che vogliono le società distributrici di software OpenSource come teneri e candidi agnellini.
      Indebolendo e corrompendo, di fatto, l'intera
      iniziativa del free software tramite la solita,
      vile tattica che gli riesce sempre: il
      FUD.Paradossalmente in queste vicende MS ha fornito piu' certezze che dubbi:- prima dell'accordo con Novell tutte le distro Linux potevano essere bersaglio di una causa legale per violazione di brevetti (massimo dubbio, massimo pericolo)- dopo l'accordo con Novell si sa per certo che una distro è salvaguardata mentre le altre... non si sa (minore dubbio)

      Che dire. Diabolico.

      TAD...oppure, ha solo fatto un'azione comunissima nel mercato globale ?Nabla
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da: Nabla


        Risultato? L'unico scopo di Microsoft era

        infinocchiare un'azienda linux (Novell)


        Infinocchiare ???Vabbe' dilla coe vuoi il senso e' quello.

        Le prospettive per Novell sono quelle di
        aumentare notevolmente la quota di mercato,
        aumentare il fatturato, incrementare la propria
        visibilità e potenza... tutto sotto l'ala
        protettrice di mamma
        Microsoft

        ...vorrei anche io essere infinocchiato così...Si giusto.Infatti credo che a Novell freghi molto poco di linux.Anzi quasi quasi ci da' un taglio netto e si compra SCO.



        per

        creare un precedente giudiziario da usare come

        grimaldello per colpire altri (Red Hat) e

        spaventare tutte le altre distribuzioni non

        commerciali.


        Per il momento MS ha solo insinuato il sospetto e
        non ha intentato nessuna
        causa.Basta che l'azienda con il 90% del mercato faccia la voce grossa....

        Sinceramente in un mercato dove le aziende
        venderebbero la madre per far fuori un
        concorrente non lo vedo come una cosa così
        tremenda o peregrina ... ci sono centinaia di
        società che rivendicano i loro brevetti e si fan
        pagare fior di quattrini (vedi l'ultima sul
        wi-fi).

        MS ha avvisato: con Novell non si rischia mentre
        con le altre distro
        si.Per adesso.Poi quando le altre distro non saranno piu' un problema,lo sara lo stesso linux di novell.Ma a quel punto ci pensera' novell stessa.

        ...se MS è un Demonio quando avvisa chissà cosa
        diventerà se e quando intenterà la
        causa...



        Creare, insomma, uno "scisma", una

        sorta di parete divisoria tra le distribuzioni

        che a suo dire sono legali e quelle che

        rimarranno sotto la minaccia di azioni legali
        per

        presunti

        brevetti.



        Guarda che le distro sono già divise tra di loro:verissimo e' qui sta' la prima falla
        Microsoft NON ha preso nessuna azienda e l'ha
        spaccata a metà ma semplicemente s'è alleata con
        una di esse (cosa comunissima nel mercato
        mondiale).

        Se Novell fosse stata così amica di RedHat si
        sarebbe alleata con questa invece che stringere
        "il patto
        demoniaco"
        In realà l'interesse primario di Novell è quello
        di fare le scarpe a Red Hat e diventare la distro
        linux
        ufficialevero il primo pezzo...per il secondo ribadisco che linux puo' interessarle molto poco

        ... con buona pace delle teorie edulcorate che
        vogliono le società distributrici di software
        OpenSource come teneri e candidi
        agnellini.




        Indebolendo e corrompendo, di fatto, l'intera

        iniziativa del free software tramite la solita,

        vile tattica che gli riesce sempre: il

        FUD.


        Paradossalmente in queste vicende MS ha fornito
        piu' certezze che
        dubbi:

        - prima dell'accordo con Novell tutte le distro
        Linux potevano essere bersaglio di una causa
        legale per violazione di brevetti (massimo
        dubbio, massimo
        pericolo)

        - dopo l'accordo con Novell si sa per certo che
        una distro è salvaguardata mentre le altre... non
        si sa (minore
        dubbio)





        Che dire. Diabolico.



        TAD


        ...oppure, ha solo fatto un'azione comunissima
        nel mercato globale
        ?No,perche' altrimenti non si spiegano i vari accordi dei mesi precendenti con chi in un modo o nell'altro ha a che fare con linux e l'opensource.

        Nabla
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        Le prospettive di Novell sono quelle di prenderle dalla comunità e da microsoft... Novell si è scordata che tutto quello che produce è "gentilmente" fornito dalla comunità del Free Software (che è formata da sviluppatori liberi ma anche dipendenti di tutte le aziende che si interessano di software libero).E che quindi deve dare conto alla stessa delle proprie azioni (altrimenti si becca un bel tronco d'albero in un posto non molto gradevole). La comunità chiede solo di essere rispettataMicrosoft lo sa e sta "giocando" con novell ma non sa che entrando nel nostro mercato regolato dalla GPL segue le NOSTRE regole (che imponiamo noi...)... quindi rischia di prenderlo anche lei il suo bel tronchetto...Nessuno mette in dubbio che ogni azienda è libera di fare quello che vuole... ovviamente facendo attenzione che i propri lavoratori non si rompano le cosiddette (soprattutto se possono essere tranquillamente pagati da altri...).Comunque... boomerang in ritorno!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da: Nabla
        Infinocchiare ???

        Le prospettive per Novell sono quelle di
        aumentare notevolmente la quota di mercato,
        aumentare il fatturato, incrementare la propria
        visibilità e potenza... tutto sotto l'ala
        protettrice di mamma
        MicrosoftInsomma, smettere di fare un lavoro "normale" e fare la pu77ana :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        Io a malinquore devo ammettere ciò che alcuni miei amici mi han sempre detto...Vedrai che i progetti Open più di "spicco" sfrutteranno le comunità fino al necessario e poi tanti saluti e via a una nuova Microzozz...In effetti sta proprio andando cosi :(
        • Giambo scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          - Scritto da:
          Io a malinquore devo ammettere ciò che alcuni
          miei amici mi han sempre detto...Vedrai che i
          progetti Open più di "spicco" sfrutteranno le
          comunità fino al necessario e poi tanti saluti e
          via a una nuova Microzozz...In effetti sta
          proprio andando cosi
          :(Evidentemente te e i tuoi amici non sapete che mai il software Open potra' diventare "una nuova microzozz".Parlando di software open: Lo sai che FireFox 2.0 integra il correttore ortografico ? E lo sai che mi sottolinea il tuo "malinquore" e mi consiglia di cambiarlo in "malincuore" :D ?
          • danieleMM scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da: Giambo
            Evidentemente te e i tuoi amici non sapete che
            mai il software Open potra' diventare "una nuova
            microzozz".preciso.. non significa che non potranno guadagnare, ma che dovranno sempre comunque distribuire il sorgente e mantenerlo libero
            Parlando di software open: Lo sai che FireFox 2.0
            integra il correttore ortografico ? E lo sai che
            mi sottolinea il tuo "malinquore" e mi consiglia
            di cambiarlo in "malincuore" :D
            ?si infatti... sai mica come si fa a cambiare "in real time" la lingua del correttore? non ho voglia di cercare e se mi rispondi faccio prima :D
          • Giambo scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da: danieleMM
            sai mica come si fa a cambiare "in
            real time" la lingua del correttore? non ho
            voglia di cercare e se mi rispondi faccio prima
            :Dclick destro -
            languages
          • danieleMM scrive:
            Re: Lo scisma è realtà

            click destro -
            languageshahahahanon l'avevo visto! :D tnx
        • pane@rita scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          - Scritto da:
          Io a malinquore devo ammettere ciò che alcuni
          miei amici mi han sempre detto...Vedrai che i
          progetti Open più di "spicco" sfrutteranno le
          comunità fino al necessario e poi tanti saluti e
          via a una nuova Microzozz...In effetti sta
          proprio andando cosi
          :(non funziona così.Ammettiamo un cambio di licenza (possibile solo se concordi chi ne detiene i diritti). Ammettiamo pure che i diritti siano delle casa (novell, sun etc).Nulla ti vieta di ripartire dall'ultima versione libera. Es compiz diventa chiuso (non so se i diritti siano di novellk o raveman) la comunità continuerebbe a svilupparlo dall'ultima versione prechiusura (del resto c'è già beryl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scisma è realtà
      Fino ad ora i pianoi diabolici dell' Impero del male del DRAGA si sono infranti contro le rocce dell' Open Surce e di Gnu-Linux.Succederà lo stesso ora.Red-Hat per conto suo sì era già mossa il giorno dopo l' accordo stupido Novell-Linux per parare il colpo.La Comunità Open Source farà il resto come contro SCO.Novell seguirà ad adeguarsi se non è stupida.
      • danieleMM scrive:
        Re: Lo scisma è realtà

        Fino ad ora i pianoi diabolici dell' Impero del
        male del DRAGA si sono infranti contro le rocce
        dell' Open Surce e di
        Gnu-Linux.
        Succederà lo stesso ora.
        Red-Hat per conto suo sì era già mossa il giorno
        dopo l' accordo stupido Novell-Linux per parare
        il
        colpo.
        La Comunità Open Source farà il resto come contro
        SCO.
        Novell seguirà ad adeguarsi se non è stupida.il caso SCO era differente perché era un distributore di distro linux ad accusare che ci fosse del codice di sua proprietà usato da altri (cosa non vera per altro)allora tra quelli che si sono schierati contro c'era proprio Novell (stavolta da citare, per ragioni storiche, con la lettera maiuscola)inoltre SCO aveva le spalle molto + piccole di microsoft, ed ora grazie a quella furbata naviga in cattive acque.. insomma non molto furbi quelli della sua societàper ora la comunità non sembra voler far causa per diffamazione com'era stato fatto allora.. vuole invece far leva sulla GPL per spezzare l'accordo microsoft - novell..non possiamo far altro che stare a vedere come vanno le cose...tutti gli utenti di software libero devono prestare molta attenzione al caso, se ci sarà una richiesta di massa da parte della comunità devono essere pronti a recepirla
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scisma è realtà
      - Scritto da: TADsince1995
      Come Volevasi Dimostrare.
      Che dire. Diabolico.Più che diabolico direi scontato, considerando che in Novell sapevano benissimo che Linus aveva messo dentro Linux interi pezzi di Unix.
      • FDG scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da:
        Più che diabolico direi scontato, considerando
        che in Novell sapevano benissimo che Linus aveva
        messo dentro Linux interi pezzi di
        Unix.Ancora con 'ste palle?
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da:

        - Scritto da: TADsince1995

        Come Volevasi Dimostrare.

        Che dire. Diabolico.

        Più che diabolico direi scontato, considerando
        che in Novell sapevano benissimo che Linus aveva
        messo dentro Linux interi pezzi di
        Unix.ma va là, burlone (rotfl) !
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da:

        - Scritto da: TADsince1995

        Come Volevasi Dimostrare.

        Che dire. Diabolico.

        Più che diabolico direi scontato, considerando
        che in Novell sapevano benissimo che Linus aveva
        messo dentro Linux interi pezzi di
        Unix.
        wowSCO is running agianma a repigliati dai
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da:

        - Scritto da: TADsince1995

        Come Volevasi Dimostrare.

        Che dire. Diabolico.

        Più che diabolico direi scontato, considerando
        che in Novell sapevano benissimo che Linus aveva
        messo dentro Linux interi pezzi di
        Unix.
        Beh, se hai delle prove forniscile pure a SCO, che da anni cerca di dimostrare la stessa cosa a partire dal nulla...
    • FDG scrive:
      Re: Lo scisma è realtà
      - Scritto da: TADsince1995
      Indebolendo e corrompendo, di fatto, l'intera
      iniziativa del free software tramite la solita,
      vile tattica che gli riesce sempre: il
      FUD.Il fronte del Free Software è così vasto che dubito riesca a soccombere. E soprattutto è per sua natura capace di adattarsi alle situazioni. La faccenda SCO alla fine ha avuto il peso di un peto casuale e ha prodotto come risultato una maggiore coscienza e capacità di interpretare e reagire alle minacce legali (si pensi ai contenuti della GPL3). Insomma, per Microsoft oggi è peggio di ieri. Anzi, penso proprio che alla fine il loro operato gli si ritorcerà contro.
    • danieleMM scrive:
      Re: Lo scisma è realtà
      non è la prima volta che in casa microsoft si dichiara il falso per diffamare/disinformarein questo caso: "se usate linux siete soggetti a rischi legali"che poi gli estremi per intentare una causa non ci siano è irrilevantemicrosoft fa leva sull'accordo con novell per convincere che linux è a rischio perché infrange dei brevetti microsoft.. ebbene non è vero.nonostante ciò un'azienda "normale" che decide di utilizzare Red Hat se la sentirà di rischiare una causa contro un colosso come microsoft?ed ecco il vero motivo di questo accordo..microsoft si è sempre fatta strada in questo modo.. quando è nei guai cerca la via di fuga sfruttando le sue spalle grosse e la sua diffusione finché è in tempose da un lato posso capire che un'azienda convenga comportarsi così, dall'altro non comprendo come possano invece i consumatori esserne felici, ed in particolare mi riferisco ad alcuni "intelligentissimi" post che ho letto qui ("finalmente linux morirà" o simili)novell ha visto uno spiraglio per accaparrarsi più mercato e si è lanciata a capofitto, violando tra l'altro la GPL!ed ora grazie a questo ha messo a rischio l'intera comunita e probabilmente dato a microsoft l'ennesima via di fuga!complimenti al CEO di novell e ai suoi scagnozzi..!quando microsoft avrà ottenuto il suo scopo (o quando non potrà più ottenerlo) credo che per novell saranno tempi duri... meglio che tengano gli occhi aperti.. (o dovrei dire li riaprano?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scisma è realtà
      - Scritto da: TADsince1995
      Come Volevasi Dimostrare.

      Quello che scrivevo appena due giorni fa qui:

      http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1769781&m_i

      è stato confermato in questa notizia. In
      particolare nei seguenti passaggi: chi non usa
      prodotti Microsoft o il Linux di Novell non può
      avere garanzie che il software che utilizza non
      finisca sotto la scure di una denuncia per
      violazione di brevetto con conseguenti danni
      finanziari

      e

      o i clienti di Red Hat passeranno a Novell,
      per sentirsi al sicuro (da guai legali, ndr.),
      oppure Red Hat sarà forzata a firmare un accordo
      con
      Microsoft

      Risultato? L'unico scopo di Microsoft era
      infinocchiare un'azienda linux (Novell) per
      creare un precedente giudiziario da usare come
      grimaldello per colpire altri (Red Hat) e
      spaventare tutte le altre distribuzioni non
      commerciali. Creare, insomma, uno "scisma", una
      sorta di parete divisoria tra le distribuzioni
      che a suo dire sono legali e quelle che
      rimarranno sotto la minaccia di azioni legali per
      presunti
      brevetti.

      Indebolendo e corrompendo, di fatto, l'intera
      iniziativa del free software tramite la solita,
      vile tattica che gli riesce sempre: il
      FUD.

      Che dire. Diabolico.

      TADe se linux avesse davvero violato brevetti ms?ricorda che IBM e altri supporter open source hanno concesso brevetti alle comunità più di una volta...(newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da:
        e se linux avesse davvero violato brevetti ms?E se il mondo finisse oggi alle 14:37 per mano di alieni del tutto simili a Woody Hallen ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          e se linux avesse davvero violato brevetti ms?

          E se il mondo finisse oggi alle 14:37 per mano di
          alieni del tutto simili a Woody Hallen
          ?e più probabile che vengano gli alieni che linux non abbia mai violato alcun brevettose linux ha commesso reati sui brevetti è giusto che la comunità paghi, poi potete anche prendervela con le leggi sul brevetto, ma fin quando queste ci sono dovrete allora pagare altrimenti sareste dei fuorilegge
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            se linux ha commesso reati sui brevetti è giusto
            che la comunità paghi, poi potete anche
            prendervela con le leggi sul brevetto, ma fin
            quando queste ci sono dovrete allora pagare
            altrimenti sareste dei
            fuorileggeSe qui se là se su se giù è giusto qui e giusto là.MANVEDIDEANNÀA............xO!!
          • FDG scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da:
            se linux ha commesso reati sui brevetti è giusto
            che la comunità paghi, poi potete anche
            prendervela con le leggi sul brevetto, ma fin
            quando queste ci sono dovrete allora pagare
            altrimenti sareste dei fuorileggeSe se se se se... visto che stiamo sull'ipotetico... molto ipotetico... e se Microsoft avesse violato altri brevetti col suo software, dovreste disinstallare ogni copia di Office, Windows, Sql Server e quant'altro in vostro possesso in quanto software fuorilegge, vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da:


            se linux ha commesso reati sui brevetti è giusto

            che la comunità paghi, poi potete anche

            prendervela con le leggi sul brevetto, ma fin

            quando queste ci sono dovrete allora pagare

            altrimenti sareste dei fuorilegge

            Se se se se se... visto che stiamo
            sull'ipotetico... molto ipotetico... e se
            Microsoft avesse violato altri brevetti col suo
            software, dovreste disinstallare ogni copia di
            Office, Windows, Sql Server e quant'altro in
            vostro possesso in quanto software fuorilegge,
            vero?No. Troppo tardi. Verrebbero messi in galera per violazioni brevettuali e/o di copyright...Suona strano ? Obiettivamente si....Ma allora mi chiedo perchè per qualcuno non suona strano quando il software in questione non è by Microsoft...
          • FDG scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da:
            Ma allora mi chiedo perchè per qualcuno non suona
            strano quando il software in questione non è by
            Microsoft...Perché si illudono di potercela fare con le fesserie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            e se linux avesse davvero violato brevetti ms?



            E se il mondo finisse oggi alle 14:37 per mano
            di

            alieni del tutto simili a Woody Hallen

            ?

            e più probabile che vengano gli alieni che linux
            non abbia mai violato alcun
            brevetto

            se linux ha commesso reati sui brevetti è giusto
            che la comunità paghi, poi potete anche
            prendervela con le leggi sul brevetto, ma fin
            quando queste ci sono dovrete allora pagare
            altrimenti sareste dei
            fuorileggeGuarda che qui queste leggi NON ci sono...Per il resto ti rispondo come risposi tempo fa a qualcuno parlando del caso SCO, se Microsoft ha le prove di violazioni brevettuali che le tiri fuori e che dica dove e da chi sono state commesse le violazioni, altrimenti fa solo FUD e le sue parole valgono meno della scorreggia di uno scarafaggio.P.S. Per quanto riguarda il caso SCO le prove le stiamo aspettando ancora adesso...Prima ha detto che le aveva, poi che non le aveva ma che sicuramente le doveva avere IBM e quindi ha preteso di controllare il codice di IBM, poi ha detto che IBM non le aveva più perchè nel frattempo le aveva cancellate, infine ha dovuto ammettere che non aveva neppure le prove per quest'ultima affermazione... Secondo me il prossimo passo sarà di chiedere alla corte di intimare ad IBM di consegnare le prove del fatto che abbia cancellato le prove della violazione del copyright...In realtà in questi anni le uniche prove che sono saltate fuori sono quelle del finanziamento per vie traverse di SCO da parte di Microsoft...
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scisma è realtà
        - Scritto da:

        - Scritto da: TADsince1995

        Come Volevasi Dimostrare.



        Quello che scrivevo appena due giorni fa qui:




        http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1769781&m_i



        è stato confermato in questa notizia. In

        particolare nei seguenti passaggi: chi non
        usa

        prodotti Microsoft o il Linux di Novell non può

        avere garanzie che il software che utilizza non

        finisca sotto la scure di una denuncia per

        violazione di brevetto con conseguenti danni

        finanziari



        e



        o i clienti di Red Hat passeranno a Novell,

        per sentirsi al sicuro (da guai legali, ndr.),

        oppure Red Hat sarà forzata a firmare un accordo

        con

        Microsoft



        Risultato? L'unico scopo di Microsoft era

        infinocchiare un'azienda linux (Novell) per

        creare un precedente giudiziario da usare come

        grimaldello per colpire altri (Red Hat) e

        spaventare tutte le altre distribuzioni non

        commerciali. Creare, insomma, uno "scisma", una

        sorta di parete divisoria tra le distribuzioni

        che a suo dire sono legali e quelle che

        rimarranno sotto la minaccia di azioni legali
        per

        presunti

        brevetti.



        Indebolendo e corrompendo, di fatto, l'intera

        iniziativa del free software tramite la solita,

        vile tattica che gli riesce sempre: il

        FUD.



        Che dire. Diabolico.



        TAD

        e se linux avesse davvero violato brevetti ms?

        ricorda che IBM e altri supporter open source
        hanno concesso brevetti alle comunità più di una
        volta...(newbie)La violazione dei brevetti software è quanto di più aleatorio ci possa essere, visto che gli stessi brevetti software sono scritti in modo volutamente generico e confuso.Quindi delle ipotetiche violazioni ci sono sicuramente. Tanto per fare qualche esempio di brevetti software assai discutibili:1) Indicatore di avanzamento di un processo tramite una barra di scorrimento.2) Particolari azioni associate ad una particolare modalità di pressione di un tasto del mouse (doppio click, click prolungato, ecc.)3) Anteprima dei desktop virtuali multipliIl secondo e il terzo, mi sembra anche il primo ma non sono sicuro, sono effettivamente stati depositati da Microsoft.A parte l'idiozia di simili brevetti, gli stessi non reggerebbero un amen di fronte ad un serio processo con un avvocato della controparte un minimo preparato. Ad esempio l'anteprima dei desktop virtuali multipli (i desktop virtuali multipli non sono mai stati utilizzati da Microsoft, figuriamoci l'anteprima degli stessi...) sono utilizzati sulle GUI degli Unix probabilmente da prima che Microsoft se ne uscisse con il suo primo sistema operativo grafico, e sicuramente prima che Microsoft depositasse il brevetto. Per quanto riguarda il secondo, nel testo stesso del brevetto compare l'indicazione della prior art, visto che, parlando di un'azione associata a due click successivi del mouse, per far capire il concetto afferma che consiste nel doppio click... sottointendendo che tutti sanno cosa sia un doppio click... se lo sanno è ovviamente perchè sono abituati ad utilizzarlo...In pratica questi brevetti software (a mio avviso tutti i brevetti software...) servono solo per far paura a chi non può imbarcarsi in costosissime cause legali.Tirarli fuori contro grosse aziende invece molto probabilmente si risolverebbe solo con una causa persa e l'invalidazione dei brevetti stessi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da: TADsince1995


          Come Volevasi Dimostrare.





          Quello che scrivevo appena due giorni fa qui:








          http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1769781&m_i





          è stato confermato in questa notizia. In


          particolare nei seguenti passaggi: chi non

          usa


          prodotti Microsoft o il Linux di Novell non
          può


          avere garanzie che il software che utilizza
          non


          finisca sotto la scure di una denuncia per


          violazione di brevetto con conseguenti danni


          finanziari





          e





          o i clienti di Red Hat passeranno a Novell,


          per sentirsi al sicuro (da guai legali, ndr.),


          oppure Red Hat sarà forzata a firmare un
          accordo


          con


          Microsoft





          Risultato? L'unico scopo di Microsoft era


          infinocchiare un'azienda linux (Novell) per


          creare un precedente giudiziario da usare come


          grimaldello per colpire altri (Red Hat) e


          spaventare tutte le altre distribuzioni non


          commerciali. Creare, insomma, uno "scisma",
          una


          sorta di parete divisoria tra le distribuzioni


          che a suo dire sono legali e quelle che


          rimarranno sotto la minaccia di azioni legali

          per


          presunti


          brevetti.





          Indebolendo e corrompendo, di fatto, l'intera


          iniziativa del free software tramite la
          solita,


          vile tattica che gli riesce sempre: il


          FUD.





          Che dire. Diabolico.





          TAD



          e se linux avesse davvero violato brevetti ms?



          ricorda che IBM e altri supporter open source

          hanno concesso brevetti alle comunità più di una

          volta...(newbie)


          La violazione dei brevetti software è quanto di
          più aleatorio ci possa essere, visto che gli
          stessi brevetti software sono scritti in modo
          volutamente generico e
          confuso.

          Quindi delle ipotetiche violazioni ci sono
          sicuramente. Tanto per fare qualche esempio di
          brevetti software assai
          discutibili:


          1) Indicatore di avanzamento di un processo
          tramite una barra di
          scorrimento.

          2) Particolari azioni associate ad una
          particolare modalità di pressione di un tasto del
          mouse (doppio click, click prolungato,
          ecc.)

          3) Anteprima dei desktop virtuali multipli


          Il secondo e il terzo, mi sembra anche il primo
          ma non sono sicuro, sono effettivamente stati
          depositati da
          Microsoft.

          A parte l'idiozia di simili brevetti, gli stessi
          non reggerebbero un amen di fronte ad un serio
          processo con un avvocato della controparte un
          minimo preparato.


          Ad esempio l'anteprima dei desktop virtuali
          multipli (i desktop virtuali multipli non sono
          mai stati utilizzati da Microsoft, figuriamoci
          l'anteprima degli stessi...) sono utilizzati
          sulle GUI degli Unix probabilmente da prima che
          Microsoft se ne uscisse con il suo primo sistema
          operativo grafico, e sicuramente prima che
          Microsoft depositasse il brevetto.


          Per quanto riguarda il secondo, nel testo stesso
          del brevetto compare l'indicazione della prior
          art, visto che, parlando di un'azione associata a
          due click successivi del mouse, per far capire il
          concetto afferma che consiste nel doppio click...
          sottointendendo che tutti sanno cosa sia un
          doppio click... se lo sanno è ovviamente perchè
          sono abituati ad
          utilizzarlo...

          In pratica questi brevetti software (a mio avviso
          tutti i brevetti software...) servono solo per
          far paura a chi non può imbarcarsi in
          costosissime cause
          legali.
          Tirarli fuori contro grosse aziende invece molto
          probabilmente si risolverebbe solo con una causa
          persa e l'invalidazione dei brevetti stessi.
          vallo a dire a IBM che con la scusa dei brevetti inginocchia e infinocchia tutta la comunità degli open muli sognatori
          • FDG scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da:
            vallo a dire a IBM che con la scusa dei
            brevetti inginocchia e infinocchia tutta la
            comunità degli open muli sognatoriAdesso, terminati gli argomenti si passa al trolling più becero.IBM, come Sun ed altre aziende che distribuiscono software GPL, devono concedere licenza sui propri brevetti che riguardano il software in questione se non vogliono violare i termini della licenza GPL. E infatti lo fanno.Quindi, smettiamola con 'ste caxxate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scisma è realtà
      - Scritto da: TADsince1995
      Come Volevasi Dimostrare.

      Quello che scrivevo appena due giorni fa qui:

      http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1769781&m_i

      è stato confermato in questa notizia. In
      particolare nei seguenti passaggi: chi non usa
      prodotti Microsoft o il Linux di Novell non può
      avere garanzie che il software che utilizza non
      finisca sotto la scure di una denuncia per
      violazione di brevetto con conseguenti danni
      finanziari Ale'...Questo è l'anno di Linux (cit)L'ultimo, aggiungo io (rotfl)
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Lo scisma è realtà

        Ale'...
        Questo è l'anno di Linux (cit)
        L'ultimo, aggiungo io (rotfl)Che vantaggio si avrebbe a non avere alternative gratuite a un monopolio? State tifando e inneggiando a un disastro, è incredibile.TAD
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          - Scritto da: TADsince1995
          State tifando e
          inneggiando a un disastro, è
          incredibile.Trolls, sai come sono fatti ... Si divertono a scambiarsi violenti colpi di clava sulla testa :) ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          - Scritto da: TADsince1995


          Ale'...

          Questo è l'anno di Linux (cit)

          L'ultimo, aggiungo io (rotfl)

          Che vantaggio si avrebbe a non avere alternative
          gratuite a un monopolio? State tifando e
          inneggiando a un disastro, è
          incredibile.

          TADTad,bastano le alternative.Ma se continua cosi' gli stessi talebani dell'opensource affonderanno cio' che di buono e' stato fatto in questi anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da:
            Ma se continua cosi'
            gli stessi talebani dell'opensource affonderanno
            cio' che di buono e' stato fatto in questi
            anni.Quel che è stato fatto di buono l'hanno fatto proprio loro, i "talebani"
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo scisma è realtà
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma se continua cosi'

            gli stessi talebani dell'opensource affonderanno

            cio' che di buono e' stato fatto in questi

            anni.

            Quel che è stato fatto di buono l'hanno fatto
            proprio loro, i
            "talebani"Peccato che (sottolineo il mio dispiacere) non siano riusciti ancora a convincere molta gente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo scisma è realtà
          - Scritto da: TADsince1995


          Ale'...

          Questo è l'anno di Linux (cit)

          L'ultimo, aggiungo io (rotfl)

          Che vantaggio si avrebbe a non avere alternative
          gratuite a un monopolio? nessuna, ma non cambia di una virgola quello che ho detto (rotfl)
          State tifando e
          inneggiando a un disastro, è
          incredibile.E' incredibile che tutto ciò che viene detto da certe fonti viene sistematicamente smentito.
  • Anonimo scrive:
    un motivo in più per sostenere redhat
    ....magari tentando di buttare windows....w ajax...w le applicazioni neutrali contro i monopoli e gli sparagestionali
    • Anonimo scrive:
      Re: un motivo in più per sostenere redhat
      - Scritto da:
      ....magari tentando di buttare windows....

      w ajax...w le applicazioni neutrali contro i
      monopoli e gli
      sparagestionalia parte i bambini di punto informatico, secondo te alle aziende interessa di più utilizzare una distro che si appoggia a microsoft e che ne garantisce la compatibilità o a prodotti che oggi ci sono e domani chissà.Se non sbaglio poche settimane fa Oracle ha deciso di sostituirsi a Red Hat per i servizi basati sul suo OS.In questo caso il nemico di Novell non è Red Hat ma Oracle.
      • Anonimo scrive:
        Re: un motivo in più per sostenere redha
        e Nokia ha chiesto gentilmente a RED HAT di fornirgli tutti i sistemi operativi dei suoi server... la qualità paga...
        • Anonimo scrive:
          Re: un motivo in più per sostenere redha
          Non so come sia rh server, ma fedora l'ho trovata piuttosto deludente: a parte una buona presentazione di facciata(bei temi, xgl già incluso), il resto è stato abbastanza una delusione... un sistema di installazione dei pacchetti via internet neanche lontanamente paragonabile ad apt e una strutturazione del sistema abbastanza fastidiosa...non mi è proprio piaciuta..Omissis (apple)(linux)
          • BSD_like scrive:
            Re: un motivo in più per sostenere redha
            RH è pesante.La cosa strana, è che è fatta si per i386 (una scelta ormai moltoooooooo discutibile); ma addirittura se si osserva Ubuntu o Kubuntu che sono basati su Debian e quindi su i386 (ovviamente in questo discorso scartiamo le arch. 32-64) sono più leggeri di fedora o distro derivate!È un mistero!Fortunatamente stà facendo un buon lavoro in tal senso la distro italiana FoxLinux derivata da fedora. Già nata per i686. È ancora poco cmq: non tutto il codice è su i686 (nemmeno tutto quello che dovrebbe essere importante per le performance), ma il fututro di FoxLinux, in tal senso, sembra buono.A chi interessa e ha un pò di tempo da perdervi c'è arch linux:http://www.archlinux.org/basata interamente su i686.La rel. attuale è la 0.7.2.Vi è un pò da lavorarci, anche perchè non è ancora alla rel. 1.0: cmq nessuna paura, non si è ai livelli di Gentoo o dei *BSD.Certo non aspettarsi Ubuntu/Kubuntu, fedora, suse etc.
          • Anonimo scrive:
            Re: un motivo in più per sostenere redha
            - Scritto da: BSD_like
            cmq nessuna paura, non si è
            ai livelli di Gentoo o dei
            *BSD.Quale sarebbe il senso di questa affermazione?
          • BSD_like scrive:
            Re: un motivo in più per sostenere redha
            Che non presenta, la distro (Arch Linux) analoghi livelli di difficoltà e di tempo per la "messa a punto" rispetto a quelli ben maggiori Gentoo e *BSD.Ovviamente ne presenta un pò di più rispetto alle distro linux classiche.
          • Anonimo scrive:
            re: compilazione distro i386
            La maggior parte delle distibuzioni è compilata per i386, per un semplice motivo: le performance derviate dalla compilazione per un piattaforma specifica di tutto il sistema sono minime rispetto alla compilazione per i386.E' sufficiente compilare il kernel, le libc ed eventualmente qualche software specifico (pesare a programmi multimediali "pesanti" che fanno un uso massiccio delle istruzioni
            386).Ovviamente, lo dico per i criticoni, questi pacchetti sono già presenti in alcune distro, senza perdere tempo a compilarli.
          • Anonimo scrive:
            Re: un motivo in più per sostenere redha
            Ovviamente un server non deve essere esteticamente bello... ma deve offrire dei buoni servizi di assistenza e personalizzazione... dai ragà! qua stiamo a fare la storia e voi vi mettete a vedere chi ce l'ha più lungo?Un minimo di serietà... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: un motivo in più per sostenere redha
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ....magari tentando di buttare windows....



        w ajax...w le applicazioni neutrali contro i

        monopoli e gli

        sparagestionali
        a parte i bambini di punto informatico, secondo
        te alle aziende interessa di più utilizzare una
        distro che si appoggia a microsoft e che ne
        garantisce la compatibilità o a prodotti che oggi
        ci sono e domani
        chissà.Alle aziende interessa usare software di aziende stabili che diano sicurezza.Da questo punto di vista Red Hat si sta sicuramente comportando meglio di Novell che sembra non avere una direzione e un destino sicuri.Giuste o sbagliate che siano le scelte di Red Hat, se non altro ha una sua linea che porta avanti con decisione, e tipicamente questo comportamento e' premiante.
        Se non sbaglio poche settimane fa Oracle ha
        deciso di sostituirsi a Red Hat per i servizi
        basati sul suo
        OS.
        In questo caso il nemico di Novell non è Red Hat
        ma
        Oracle. Oracle non e' assolutamente in grado di fornire lo stesso livello di supporto di Red Hat. Se guardi gli ultimi annunci fatti da Oracle vedrai che sono loro stessi i primi ad ammetterlo.Inoltre oracle non sara' un fornitore ufficiale di GNU/Linux ma solo di una piattaforma per i suoi prodotti.
    • Anonimo scrive:
      Re: un motivo in più per sostenere redhat
      Ma cheddiavolo scrivi: Ajax viene da Microsoft!
  • Anonimo scrive:
    Microsoft atto finale?
    Se non ferma linux questa volta, con questi metodi (visto che non ne ha altri a quanto pare)... non avrà più chance in futuro...un Deja-vu molto forte... una "aziendina" di nome SCO, ricorda nessuno?...solo che questa volta è uscita allo scoperto addirittura la mandante... Mi posso solo immaginare quante notti in bianco avrà passato il buon Balmer prima di partorie un simile piano...
  • Anonimo scrive:
    COL DRAGA NON SI FANNO ACCORDI
    Inutile ripetersi. Come abbia fatto Novell a fare un accordo con l' Impero del Male lo sanno solo quelli di Novell, e infatti già se ne stanno pentendo.Chi sta con l' Open Source non può fare accordi con chi fino a ieri e ancora oggi ha usato tutti i mezzi legali e non fino agli insulti, fino ai documenti di Hallowen, fino a foraggiare milioni di dollari un azienda quintacolonna moritura come SCO per scagliarla in un' infinita battaglia legale che costa milioni di dollari tentando di aprire varchi da azzeccagarbugli in Linux per distruggerlo dall' interno.SCO ne sta uscendo scornata e pesta da questa battaglia legale e c' è da sperare che tra poco fallirà e i suoi rottami saranno forse raccolti dall' Impero del Male del DRAGA per dar modo al panzone Ballmer di prendere a cadregate sulla testa quelli di SCO.Se l' Open Source è la tesi microsoft è l' antitesi, se l' Open Source è l' acqua Santa microsoft è il diavolo; impossibile qualsiasi accordo tra queste entità.Novell ha combinato il guaio, ora Novell ripari e torni nelle regole dell' Open Source che sono come un faro di comportamento per evitar frammischiamenti malsani deleteri per tutti.Novell avrebbe fatto molto meglio consigliarsi prima di fare qualsiasi approccio di accordo con l' Impero del Male del DRAGA con lo studio legale dell FSF.
    • Anonimo scrive:
      Re: COL DRAGA NON SI FANNO ACCORDI
      Ma questa volta il DRAGA ha fatto male i conti...Con la GPL, il Free Software e la Comunità non si scherza... ;-)Americo
    • Anonimo scrive:
      Re: COL DRAGA NON SI FANNO ACCORDI
      - Scritto da:
      Inutile ripetersi. Come abbia fatto Novell a fare
      un accordo con l' Impero del Male lo sanno solo
      quelli di Novell, e infatti già se ne stanno
      pentendo.

      Chi sta con l' Open Source non può fare accordi
      con chi fino a ieri e ancora oggi ha usato tutti
      i mezzi legali e non fino agli insulti, fino ai
      documenti di Hallowen, fino a foraggiare milioni
      di dollari un azienda quintacolonna moritura come
      SCO per scagliarla in un' infinita battaglia
      legale che costa milioni di dollari tentando di
      aprire varchi da azzeccagarbugli in Linux per
      distruggerlo dall'
      interno.
      SCO ne sta uscendo scornata e pesta da questa
      battaglia legale e c' è da sperare che tra poco
      fallirà e i suoi rottami saranno forse raccolti
      dall' Impero del Male del DRAGA per dar modo al
      panzone Ballmer di prendere a cadregate sulla
      testa quelli di
      SCO.

      Se l' Open Source è la tesi microsoft è l'
      antitesi, se l' Open Source è l' acqua Santa
      microsoft è il diavolo; impossibile qualsiasi
      accordo tra queste
      entità.

      Novell ha combinato il guaio, ora Novell ripari e
      torni nelle regole dell' Open Source che sono
      come un faro di comportamento per evitar
      frammischiamenti malsani deleteri per
      tutti.

      Novell avrebbe fatto molto meglio consigliarsi
      prima di fare qualsiasi approccio di accordo con
      l' Impero del Male del DRAGA con lo studio legale
      dell
      FSF.Il punto della questione è che quelli sono l'impero del male, ma sei tu che stai male (non) amico mio, e di brutto.Dai retta a me, torna nella cantina a giocare con Fireshit, vedrai che dopo ti sentirai meglio perché la crisi da schizzoide che ogni tanto ti piglia ti sarà passata :(
      • Anonimo scrive:
        Re: COL DRAGA NON SI FANNO ACCORDI
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Inutile ripetersi. Come abbia fatto Novell a
        fare

        un accordo con l' Impero del Male lo sanno solo

        quelli di Novell, e infatti già se ne stanno

        pentendo.



        Chi sta con l' Open Source non può fare accordi

        con chi fino a ieri e ancora oggi ha usato tutti

        i mezzi legali e non fino agli insulti, fino ai

        documenti di Hallowen, fino a foraggiare milioni

        di dollari un azienda quintacolonna moritura
        come

        SCO per scagliarla in un' infinita battaglia

        legale che costa milioni di dollari tentando di

        aprire varchi da azzeccagarbugli in Linux per

        distruggerlo dall'

        interno.

        SCO ne sta uscendo scornata e pesta da questa

        battaglia legale e c' è da sperare che tra poco

        fallirà e i suoi rottami saranno forse raccolti

        dall' Impero del Male del DRAGA per dar modo al

        panzone Ballmer di prendere a cadregate sulla

        testa quelli di

        SCO.



        Se l' Open Source è la tesi microsoft è l'

        antitesi, se l' Open Source è l' acqua Santa

        microsoft è il diavolo; impossibile qualsiasi

        accordo tra queste

        entità.



        Novell ha combinato il guaio, ora Novell ripari
        e

        torni nelle regole dell' Open Source che sono

        come un faro di comportamento per evitar

        frammischiamenti malsani deleteri per

        tutti.



        Novell avrebbe fatto molto meglio consigliarsi

        prima di fare qualsiasi approccio di accordo con

        l' Impero del Male del DRAGA con lo studio
        legale

        dell

        FSF.

        Il punto della questione è che quelli sono
        l'impero del male, ma sei tu che stai male (non)
        amico mio, e di
        brutto.

        Dai retta a me, torna nella cantina a giocare con
        Fireshit, vedrai che dopo ti sentirai meglio
        perché la crisi da schizzoide che ogni tanto ti
        piglia ti sarà passata
        :(e se invece tu torni con il tuo Norton Antivirus, Ad-Aware, RegClean, Zone Alarm, ecc ecc,, ecc.. ecc... ecc.. ec... e poi tra un crash ed un'altro ti lobotomizzi? (troll3)(troll4)
Chiudi i commenti