Cambia il metro, cambia il mercato

NetApplications cambia metodo di raccolta e composizione per le sue statistiche sull'uso di sistemi operativi e applicazioni di rete. La Mela Morsicata ne esce ridimensionata

Roma – A ulteriore riprova del fatto che tutte le statistiche vanno prese cum grano salis poco importa quale ne sia la fonte, il noto ricettacolo di cifre, diagrammi a torta e statistiche Net Applications sta facendo discutere per i dati contenuti nel suo ultimo rapporto mensile . Dati parecchio diversi rispetto ai report passati in conseguenza di un drastico switch nella metodologia usata per quantificare il market share riconducibile ai singoli marchi.

Nell’esteso serbatoio di visitatori dei siti web suoi clienti (160 milioni di hit mensili), Net Applications è ora passata a contare quelli residenti nei paesi sottorappresentati nelle stats ma dotati di un’estesa popolazione di internauti (Cina su tutti) con un peso specifico superiore rispetto agli stati da cui proviene il maggior numero di viste (States in primis).

Pare si sia trattato di uno switch con pesanti ripercussioni sui dati finali, talmente pesanti che Net Applications ha preferito saltare a piè pari il rapporto di giugno per passare direttamente a quello di luglio rilasciato a cavallo dello scorso fine settimana. La musica comunque non cambia e il “terremoto” nelle cifre rimane, anzi si istituzionalizza: con la nuova metodologia statistica lo share delle macchine Windows guadagna oltre sei punti percentuali passando dall’87 al 93 per cento, mentre Apple subisce una vera e propria debacle perdendo 51 punti sui sistemi Mac OS (da 9,7 a 4,73 per cento), 58 su iPhone (dallo 0,60 allo 0,25 per cento) e annullando lo 0,15 per cento precedentemente assegnato a iPod Touch.

Tra i risultati più interessanti (o anche sorprendenti) delle “nuove” stats di Net Applications c’è la crescita di 18 punti di Linux (1,17 per cento) e l’esplosione dei dispositivi basati su piattaforma Java in versione mobile che arrivano allo 0,25 ma guadagnano ben il 212,50 per cento in proporzione. Le cifre non relative ai sistemi operativi comprendono poi un calo dello share globale di Google in favore di Baidu (non per niente considerato “il Google in lingua cinese”) e la crescita del browser Opera (molto più usato nell’Europa dell’Est e in Asia che altrove) al 2 per cento del mercato.

Nonostante le critiche che le stanno piovendo addosso, Net Applications difende la nuova metodologia statistica dicendo che essa permette di avere una visione globale più accurate dell’utenza dei vari sistemi. Le modifiche sono insomma definitive, e sono già state applicate retroattivamente al resto dei rapporti pubblicati in passato dalla società.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fsdfs
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches
  • Fabrizio Farina scrive:
    P.S. bigG TI PREGO CREDI ANCHE NEL CAFFè
    Solo una piccola aggiunta al post di prima che potrebbe essere un invito al colosso, GOOGLE ti prego inizia a credere anche nelle macchine del caffè, sono stanco di spendere 80 cent acquistarlo, potresti pensare di mettere spot sulle tazzine o chissà.Cmq è solo una provocazione, ma se domani Google dovesse comprare la Lavazza e regalare caffè Gratis a tutti, sappia che io preferisco quello decaffeinato....Scusate ancoraFabrizio
    • fiertel91 scrive:
      Re: P.S. bigG TI PREGO CREDI ANCHE NEL CAFFè
      Ma pensi veramente che il modello del finanziamento esclusivo da parte degli sponsor sia veramente sostenibile?
  • Fabrizio Farina scrive:
    Ma Domani Domani ...
    Signori miei, questa si chiama evoluzione e libera concorrenza che porta al risparmio, e se domani Vodafone l'operatore di telefonia più valente in italia decidesse di regalare 10000 ore al mese di telefonate gratis a tutti previo ascolto di 30 secondi di pubblicità prima della chiamata? Direste anche che è scorretta? Questa si chiama libera concorrenza, ognuno fa pagare il prezzo che vuole per un proprio servizio, se questo non crea disagi agli acquirenti. E' palese che se decido di andare in Groenlandia a vendere ghiaccio agli eschimesi vado a mio rischio e pericolo. Quindi se decido di vendere servizi cartografici ed oggi tali servizi sono gratis, tale operazione la faccio a mio rischio e pericolo. Ognuno è padrone di buttare i soldi come meglio crede. Ad oggi, Google è gratis così come il 90 % dei suoi servizi. Ed io sono uno di quelli che se domani google dovesse mettere a pagamento l'acXXXXX al suo dominio, io pagherei tranquillamente senza problemi. Il servizio è valido, il risultato è ottimo e la presenza è veloce e capillare.Se il servizio migliora la vita ed è gratis, o quanto meno pagato da altre aziende che credono nel click da anni e se continuano a crederci un motivo sicuramente ci sarà, bene, la vita è così e se per qualcuno rimane un problema, bè, affari loro.Bye
  • pablo scrive:
    Quest'azienda ha ragione
    Ha ragione così come migliaia di altre aziende rovinate dal business model di Google che regala tutto gratis , perchè fa fior di milioni di dollari sfruttando la sua posizione DOMINANTE in ambito pubblicitario.Prima o poi anche Google verà spezzata o fermata dall'antitrust (si spera), si lancia in tutti i settori possibili e costringe tutte le altre aziende a dare prodotti gratis in cambio di pubblicità fornita dallo stesso Google.Peccato Google abbia molti adepti, come fosse una setta, voi accecati dalla Microsoft che non ha altro che il monopolio dei OS desktop non vedete questo mostro che si finge buono che ha il monopolio TOTALE di INTERNET, in cui a confronto il monopolio di Microsoft è RIDICOLO
    • ioioio scrive:
      Re: Quest'azienda ha ragione
      - Scritto da: pablo
      Ha ragione così come migliaia di altre aziende
      rovinate dal business model di Google che regala
      tutto gratis , perchè fa fior di milioni di
      dollari sfruttando la sua posizione DOMINANTE in
      ambito
      pubblicitario.

      Prima o poi anche Google verà spezzata o fermata
      dall'antitrust (si spera), si lancia in tutti i
      settori possibili e costringe tutte le altre
      aziende a dare prodotti gratis in cambio di
      pubblicità fornita dallo stesso
      Google.

      Peccato Google abbia molti adepti, come fosse una
      setta, voi accecati dalla Microsoft che non ha
      altro che il monopolio dei OS desktop non vedete
      questo mostro che si finge buono che ha il
      monopolio TOTALE di INTERNET, in cui a confronto
      il monopolio di Microsoft è
      RIDICOLOtu e quelli come te sono BUG della rete,ma chi ve lo fa fare di venire su internet?Vi vedrei bene nella giungla a dire alla tigre di non ammazzarvi perchè è troppo facile per lei...
    • krane scrive:
      Re: Quest'azienda ha ragione
      - Scritto da: pablo
      Prima o poi anche Google verà spezzata o fermata
      dall'antitrust (si spera), Certo, appena commettera' abusi di posizione.Quando smettera' di chiedere il permesso all'antitrust prima di fare le cose come fa adesso.
    • lufo88 scrive:
      Re: Quest'azienda ha ragione
      Non è come Intel. Google può offrire gratis i suoi servizi perché ha scoperto come guadagnare comunque (pubblicità). Non vende alcunché sottocosto.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Quest'azienda ha ragione
      fossero tutti come te il nostro modello economico sarebbe fermo a prima delle rivoluzioni industriali. pensa un pò, riempire le fabbriche di macchine a vapore e licenziare operai? orrore, non sia mai.. meglio pagare gente in piu invece che innovare vero? guarda un pò invece l'industrializzazione dell'europa ha portato il mondo a dove è oggi, nel bene come nel male, socialmente tecnologicamente e politicamente. in pratica l'azienda francese si lamenta perchè non ha voglia di rinnovarsi o di tentare nuovi mercati o settori? azzi suoi, il mondo del commercio non è fatto per riposarsi sugli allori una volta aperta una qualsiasi attività, i clienti premiano chi offre il servizio migliore a minor costo, è questa la molla che spinge l'economia degli ultimi 60 anni minimo.
      • fiertel91 scrive:
        Re: Quest'azienda ha ragione
        Sta parlando del monopolio, non dello sviluppo capitalistico o rivoluzione industriale. Di cose concrete. Di fatto la situazione rispecchia abbastanza la sua visione.
    • franz1789 scrive:
      Re: Quest'azienda ha ragione
      con un'unica fastidiosa differenza: io posso usare yahoo!, bing, hotmail, zenbe, dailymotion, posso non usare servizi come maps o pages o reader, posso smettere di usarli quando voglio, se voglio fare a meno di ottimi servizi. Ma secondo te posso fare a meno quando compro un pc di trovarmi windows?poi una cosa mi fa ridere: perchè tutti quelli che dicono che google è vergognosa-un-potere-pericoloso-per-internet poi usano iGoogle + Gmail + Youtube? Ma dai, almeno un po' di coerenza...
      • fiertel91 scrive:
        Re: Quest'azienda ha ragione
        E cosa direbbe uno che si ritrova Google Desktop e simili applicazioni desktop di BigG nel proprio pc Packard Bell appena acquistato?
  • lufo88 scrive:
    Da ridere
    Se io POSSO offrire un servizio gratuitamente, senza per questo rimetterci (non offro nulla sottocosto!) perché diavolo dovrei far pagare?
    • Google Fan scrive:
      Re: Da ridere
      Il punto è che per regalare le mappe (oggi) Google ci rimette centinaia di milioni di dollari.Chiaro che una cosa del genere possono permettersela in pochi e per tutti gli altri vuol dire morte commerciale.Per questo potrebbe essere veramente concorrenza sleale.
      • Ing scrive:
        Re: Da ridere
        offrire qualcosa gratis mentre gli altri lo fanno pagare è concorrenza sleale ed abuso di posizione dominante in ambito pubblicitario.Google andrebbe gambizzata prima che facia altri danni
        • Australiano scrive:
          Re: Da ridere
          Adesso ho capito quali sono le aziende che hanno rovinato l'economia mondiale: non la banca italiana che mi strozzava con il mutuo e le commissioni impossibili, non la compagnia di telefonia che continuava a mandarmi ingiunzioni per una bolletta di un mio omonimo, ma Skype, Google, Ubuntu, OpenOffice, Mozilla.Come si permettono 'sti malfattori di rovinare aziende serie, regalando prodotti o servizi?Grazie a questo delinquenti, faccio ore di telefonate intercontinentali dall'Australia all'Italia gratis, uso un client di posta gratis, addirittura un intero sistema operativo a sbafo, con tanto di suite office e browser.Fate il conto di quanti soldi hanno "rubato"...
          • fiertel91 scrive:
            Re: Da ridere
            - Scritto da: Australiano
            Adesso ho capito quali sono le aziende che hanno
            rovinato l'economia mondiale: non la banca
            italiana che mi strozzava con il mutuo e le
            commissioni impossibili, non la compagnia di
            telefonia che continuava a mandarmi ingiunzioni
            per una bolletta di un mio omonimo, ma Skype,
            Google, Ubuntu, OpenOffice,
            Mozilla.

            Come si permettono 'sti malfattori di rovinare
            aziende serie, regalando prodotti o
            servizi?

            Grazie a questo delinquenti, faccio ore di
            telefonate intercontinentali dall'Australia
            all'Italia gratis, uso un client di posta gratis,
            addirittura un intero sistema operativo a sbafo,
            con tanto di suite office e
            browser.

            Fate il conto di quanti soldi hanno "rubato"...Skype e Google regalano prodotti? :| Mi sa che hai un po' di confusione, oppure ignori l'argomento.
        • krane scrive:
          Re: Da ridere
          - Scritto da: Ing
          offrire qualcosa gratis mentre gli altri lo fanno
          pagare è concorrenza sleale ed abuso di posizione
          dominante in ambito pubblicitario.
          Google andrebbe gambizzata prima che facia altri
          danniBhe, se nei sei convinto denunciala no ?
      • lufo88 scrive:
        Re: Da ridere
        Google ci rimette? Provalo. Se lo provi sono d'accordo con te: è concorrenza sleale.Inoltre, l'azienda francese non ha detto questo. A lei dà fastidio che ci sia un prodotto concorrente e gratis. Un po' come se Microsoft si lamentasse per Ubuntu o Redhat.Il punto è anche un altro. L'azienda francese sarebbe una massa di polli se non offrono nulla più di google maps.
  • Adriano scrive:
    E Microsoft ?
    Se si parla di concorrenza sleale con Google-Maps... allora con Windows che viene installato obbligatorioamente sui PC ?
    • pablo scrive:
      Re: E Microsoft ?
      Stai scherzado vero? Oppure non sai minimamente di cosa parli...
      • Uroboros scrive:
        Re: E Microsoft ?
        - Scritto da: pablo
        Stai scherzado vero? Oppure non sai minimamente
        di cosa parli...No, ha ragione, ma in un altro senso. Sarebbe un po' come se Microsoft accusasse Linux di concorrenza sleale, per questo la vicenda è patetica....
    • KLSA scrive:
      Re: E Microsoft ?
      Non è Micorsoft che obliga sono i produttori che decidono che sistema preistallare
      • Sandrino scrive:
        Re: E Microsoft ?
        Ne sei proprio convinto?Rileggi qualche articolo in merito, magari di qualche anno fa...
      • franz1789 scrive:
        Re: E Microsoft ?
        scusa, ti prego, ti posso mettere in firma in un forum? sei il miglior WTF che abbia mai letto...
  • Aname scrive:
    La quastione di principio
    È che il pesce grosso mangia il pesce piccolo
  • Jeff Caird scrive:
    E allora...
    Chiudiamo anche Auchan, perchè fa concorrenza leale al piccolo negozio...
  • Anonymous scrive:
    wtf
    Può darsi che non abbia letto molto attentamente, ma qual è il problema di questi signori? Si lamentano che G. offre un servizio gratis, perché in realtà sarebbe un modo per "rubare il mercato"?Seriosly, WTF? O_o
    • sam scrive:
      Re: wtf
      credo sia lo stesso problema che si è posto quando microsoft ha iniziato a regalare Internet Explorer per vincere la guerra dei browser. Infatti alla fine Netscape è prima quasi finita in bancarotta, per poi essere acquisita da AOL, per poi far la fine che ha fatto...Secondo me cmq la questione potrebbe essere un po' diversa. Google "offre" gratuitamente le mappe, ma ci inserisce pubblicità. Se un'azienda non la vuole, che si rivolga pure all'azienda francese... in questo caso c'è concorrenza:mappe gratuite + pubblicità VS mappe a pagamento senza pubblicità, un po come è o dovrebbe essere tra TV commerciale (pubblicità) VS TV pubblica (canone)
      • Morte al copyright scrive:
        Re: wtf
        uhm... a me sembra la stessa cosa con i vari windows e macos che si pagano mentre i vari linux no! Dovrebbero mettere la pubblicita dentro linux?
        • nome e cognome scrive:
          Re: wtf
          Nessuno dovrebbe essere obbligato a mettere la pubblicità dentro, come tutti dovrebbero essere liberi di metterci dentro quello che voglio. microsoft ed ie ad esempio
      • Enjoy yourself scrive:
        Re: wtf
        - Scritto da: sam
        credo sia lo stesso problema che si è posto
        quando microsoft ha iniziato a regalare Internet
        Explorer per vincere la guerra dei browser.
        Infatti alla fine Netscape è prima quasi finita
        in bancarotta, per poi essere acquisita da AOL,
        per poi far la fine che ha fatto...Beh, ma non mi pare che Netscape fosse a pagamento
        Secondo me cmq la questione potrebbe essere un
        po' diversa. Google "offre" gratuitamente le
        mappe, ma ci inserisce pubblicità. Se un'azienda
        non la vuole, che si rivolga pure all'azienda
        francese... in questo caso c'è
        concorrenza:
        mappe gratuite + pubblicità VS mappe a pagamento
        senza pubblicità, un po come è o dovrebbe essere
        tra TV commerciale (pubblicità) VS TV pubblica
        (canone)Ma che razza di discorso sarebbe? E' come dire che Linux non può essere scaricabile gratis perché gli altri sistemi operativi li paghi... Se questi francesi vogliono farsi pagare, che offrano loro qualcosa in più di Google: mica dev'essere Google ad abbassare il livello del suo servizio!!! Ma che stiamo scherzando?
        • sam scrive:
          Re: wtf
          Risposta tardiva:Netscape fino al 1998 era free solo per uso accademico e per organizzazioni no-profit. Poi è dovuto diventare gratuito per tutti, causa concorrenza con IE.
          Ma che razza di discorso sarebbe? E' come dire che Linux non può essere scaricabile gratis perché gli altri sistemi operativi li paghi...Mica ho detto che Google deve mettere la pubblicità: già ce la mette. L'azienda francese offre lo stesso servizio senza pubblicità, quindi offrono servizi sostanzalmente diversi.Avrei solo qualche perplessità se un'azienda sfrutta la propria posizione dominante e le ingenti risorse finanziarie accumulate per mettere fuori mercato altre aziende possibili concorrenti attuando politiche di dumping (credo si chiamino così), regalando servizi. Tu mi potresti rispondere che queste aziende dovrebbero offrire servizi + interessanti e innovativi. Solo che anche per innovare occorrono investimenti in programmatori, hardware, etc. E spesso il gradino dell'innovazione che porta le persone a usare un prodotto a pagamento rispetto a uno gratuito è più alto di quanto si credi.
      • vax scrive:
        Re: wtf
        - Scritto da: sam
        credo sia lo stesso problema che si è posto
        quando microsoft ha iniziato a regalare Internet
        Explorer per vincere la guerra dei browser.
        Infatti alla fine Netscape è prima quasi finita
        in bancarotta, per poi essere acquisita da AOL,
        per poi far la fine che ha
        fatto...In quel caso il problema era differente !Nessuno ha mai fatto causa a MS perche' offriva IE gratis,I problemi sono sorti perche' forniva il browser preinstallato su windows, cose che le altre aziende sviluppatrici non potevano fare (quello era l'abuso di posizione dominante).Ad esempio l'UE ha richiesto a MS di non mettere preinstalato IE in Windows e NON di farlo pagare...
    • lorenzo rossi scrive:
      Re: wtf
      Ah! l'invidia....
      • Luca scrive:
        Re: wtf
        non confondiamo invidia e abuso di posizione dominante. Un detto popolare delle mie parti dice: nessuno lega i cani con le salsicce. Leggilo come: i regali te li fa un amico, non google.
    • Marco Aurelio scrive:
      Re: wtf
      Sempre detto io che quella fontanella in piazza faceva gioco sleale contro i bar e le multinazionale delle acque minerali. Tutta quell'acqua gratis senza nemmeno un pò di pubblicità, è disdicevole, non dovrebbe capitare in un paese civile ... certo in Italia sappiamo tutti come vanno certe cose!
      • nome e cognome scrive:
        Re: wtf
        Non ci crederai ma da me (Taormina) la piazza del Duomo ha una fontana, fra l'altro raffigura il simbolo di Taormina, che ha tre bocche su quattro chiuse.Il motivo principale? Troppa acqua, la gente tende a sXXXXXre il corso. In realta' i locali all'inizio del corso la vedevano come una concorrente.
        • Aname scrive:
          Re: wtf
          Qualche giorno fa avevo letto un aticolo su PI che parlava di uno stato USA (se non sbaglio era il Texas), in cui veniva appunto abrogata una legge che impediva di raccogliere l'acqua piovana... siamo a questi livelli!!! Certo che la Francia si sta piano piano trasformando in un paese mica tanto democratico... prima il loro presidente che rievoca i fantasmi delle ghigliottine sulle connessini, poi adesso alcune aziende si fanno avanti con argomentazioni a dir poco ridicole solo per poter preservare i propri interessi...
          • Australiano scrive:
            Re: wtf
            Nella principale spiaggia di Sydney il comune ha installato fontane con acqua depurata di qualità, semplicemente per combattere la plastica delle bottiglie.In tutte le città australiane ci sono fontane per bere ovunque, e nessuno si vergogna di girare con una bottiglietta riciclabile da riempire al bisogno, stessa cosa nelle palestre.In TV passano anche pubblicità che invitano a non comprare acqua in bottiglia, immaginatevi che succederebbe in itaglia...
          • Wolf01 scrive:
            Re: wtf
            Qui in Italia hanno proposto di non dare più i sacchetti di plastica ai supermercati per combattere l'inquinamento, chissà come la prenderanno i supermercati, visto che mi guardano torvo già ora che vado con la borsa di tela o anche senza e pur di non prendere un sacchetto faccio la borsa con la maglietta :D
          • Sandrino scrive:
            Re: wtf
            In Francia non trovi più sacchetti ai supermercati... se proprio non hai un contenitore ti compri (ovviamente solo la prima volta) il sacchetto di tela.
          • Giambo scrive:
            Re: wtf
            - Scritto da: Australiano
            In tutte le città australiane ci sono fontane per
            bere ovunque, e nessuno si vergogna di girare con
            una bottiglietta riciclabile da riempire al
            bisogno, stessa cosa nelle
            palestre.Quoto: Un due mesi ho comperato una sola volta una bottiglietta d'acqua, poi l'ho sempre riempita strada facendo.Ho trovato pure dell'acqua al Kata Tjuta :) !
          • paolo secco scrive:
            Re: wtf
            e allora?è stata abrogata, quindi non c'è più.
          • Uroboros scrive:
            Re: wtf
            - Scritto da: paolo secco
            e allora?
            è stata abrogata, quindi non c'è più.Come "e allora ?"... per te è normale aspettare il 2009 per abrogare una legge del genere ????
    • TrucidaGall i scrive:
      Re: wtf
      alla gigliottina i galli e i galletti invidiosi!
Chiudi i commenti