Canone RAI, ADUC conferma la situazione di caos

Un'indagine condotta dall'associazione che da lungo tempo si batte per l'abolizione del canone accerta come al momento viga la massima incertezza su chi deve pagare e chi no. I particolari

Firenze – La nuova puntata dell’iniziativa ADUC sul canone RAI sembra confermare l’attuale stato di incertezza del diritto che circonda il balzello inviso a tanti italiani: nessuno infatti sarebbe ancora in grado di dire con certezza chi deve pagarlo e chi no.

La nota associazione ha comunicato di aver effettuato una indagine dopo aver ricevuto migliaia di segnalazioni di cittadini a cui è stato chiesto il pagamento del canone anche se non posseggono televisioni o computer dotati di scheda TV . Come noto, la normativa attuale, il Regio Decreto del 1938, n. 46, e successive modifiche, sostiene che sono tenuti a pagare il canone coloro che detengano un apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni , una locuzione ambigua che, a quanto pare, getta nell’incertezza gli stessi organismi che dovrebbero riscuotere il canone.

ADUC, che di recente si è scagliata contro il modo in cui il canone viene riscosso , spiega di aver interpellato a questo proposito la RAI, il ministero delle Finanze, la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate. “Abbiamo riscontrato – scrive l’associazione – totale incertezza e contraddittorietà nelle risposte”.

Incertezza che evidentemente nuoce al diritto del cittadino. “È evidente – sottolinea ADUC – che, per non evadere le tasse, il contribuente deve pagare sempre e comunque”. Tra le risposte più interessanti, quella che ADUC dice di aver ricevuto da RAI, secondo cui il canone sarebbe dovuto per tutti gli apparecchi elettronici dotati di schermo , come videocamere, videocitofoni, computer, iPod, telecellulari, monitor (“anche quando sprovvisto di computer”), perché sono tutti potenzialmente “adattabili” alla ricezione.

“Se non vogliamo perdere tempo e denaro alla ricerca di presunti evasori, visto che tutti devono pagare per il solo fatto di avere una residenza anagrafica – sottolinea ADUC – sarebbe più vantaggioso che lo Stato erogasse questi soldi in modo diverso, prelevandoli indirettamente dalle tasche dei contribuenti attraverso, per esempio, un’imposta sulla benzina, Iva maggiorata, etc… Insomma, niente più costose campagne pubblicitarie spacciando per abbonamento il pagamento di una tassa e in cui si premia chi fa il proprio dovere; niente più bollettini e code alla Posta, visite e minacce di incaricati RAI e della Guardia di Finanza, libretti di abbonamento, disdette o adesioni, raccomandate, diffide, e così via”.

Il dettaglio dell’indagine come riportato da ADUC

Operatori “Rispondi-Rai”
Abbiamo chiamato più volte (venti operatori diversi) questo servizio al numero 199.123.000. Le risposte sono state varie e contraddittorie, ma emerge un’ampia interpretazione dell’espressione “apparecchi atti o adattabili”.
Per alcuni operatori il canone/tassa è dovuto solo se si è in possesso di un televisore, di un computer (anche senza scheda tv e connessione Internet) o di un videoregistratore.
Per altri operatori, la tassa deve pagarla anche chi detiene solo uno dei seguenti apparecchi: registratore dvd, videofonino, foninotv, iPod e apparecchi mp3-mp4 provvisti di schermo, monitor a sé stante (senza computer annesso), videocitofono, modem, decoder, videocamera, alcuni tipi di macchina fotografica digitale.
Tutti questi apparecchi, riferiscono gli operatori della RAI, sono infatti “adattabili” alla ricezione dei programmi tv (cosa che potrà essere confermata da un qualsiasi esperto di elettronica).

Agenzia delle Entrate
Abbiamo prima chiamato il numero verde 848.800.444, dove dopo 25 minuti di attesa ci hanno suggerito di chiamare l’Agenzia delle Entrate Torino 2. Ma al numero dell’Agenzia di Torino ci hanno invitato a chiamare il numero 199.123.000, ovvero gli operatori Rispondi-Rai già da noi interpellati più volte.

Ministero delle Finanze
Il centralino ci ha detto di chiamare l’Ufficio Legislativo, il quale ci ha suggerito di chiamare l’Ufficio Legislativo-Finanze. Quest’ultimo ha detto di non poterci rispondere, ma ci ha suggerito di inviare un fax al fine di aprire una istruttoria.

Guardia di Finanza
Abbiamo contattato l’organo di polizia predisposta al controllo sul territorio. L’Ufficio Centrale per le Relazioni con il Pubblico ci ha suggerito di chiamare il Comando Provinciale di Roma. Questi ci hanno rimandato prima al ministero delle Finanze (già chiamato) e poi all’Ufficio monopoli, che non risponde. Abbiamo quindi contattato vari comandi regionali e provinciali della Guardia di Finanza. Nessuna risposta, eccetto per un cortese ufficiale di Torino che ci ha invitato a recarci nel suo ufficio per cercare risposte meno generiche.

Come noto ADUC da tempo propone una petizione per l’abolizione del canone disponibile a questo indirizzo .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • de lisa cosimo scrive:
    cd copiati
    se e proibito vendere cd falsi perché ci sono molti siti pirata su internet.
  • Anonimo scrive:
    Terùn barbùn...
    ...marcisc in galèr! C'è post per un sol gen del crimin!E non può ess un terùn!Uaz! Uaz! Uaz! (cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Terùn barbùn...
      - Scritto da:
      ...marcisc in galèr!
      C'è post per un sol gen del crimin!
      E non può ess un terùn!
      Uaz! Uaz! Uaz! (cylon) :D :D :D[img]http://www.ilpotereelagloria.it/images/immagini/Cattivik_IlGegnoDelMale.jpg[/img]
  • Anonimo scrive:
    Nives
    :@ Maledetti Napoletani!
    • Anonimo scrive:
      Re: Nives
      Ignorante, stronzo e razzista.Se e' vero che tra il pensare una cosa ed il dirla sia meglio contare fino a dieci, comeminimo tu dovresti aspettare un quarto d'ora.
  • Anonimo scrive:
    MAFIAA sempre più potente
    MAFIAA (e MAFIAE) sono molto più potenti della camorra, anche perché sono meglio inseriti nell'organizzazione statale.
    • Anonimo scrive:
      Re: MAFIAA sempre più potente
      Scusa, ma non e' che abbia molto senso quello chedici... La camorra purtroppo esiste da molto piu' tempo,tanto che nell'800 si parlava di mafia come di un"tipo di camorra".Il problema con la camorra, e' che una mano lorote la fanno pure vedere, ma (ancora purtroppo) non puoi nemmeno immaginare cos'abbiano nell'altra.Ad ogni modo, se qualcuno vuole capire un po'il fenomeno, se di fenomeno si puo' parlare,ci sono tanti libri che parlano piu' o menoapprofonditamente di questo brutto cancro che affligge la nostra societa'.
  • Enjoy with Us scrive:
    INDECENTE !
    ma come solo 3 anni e mezzo a soggetti con connivenze con la camorra e poi minacciano di pene pecuniarie e addirittura con il carcere qualsiasi libero cittadino che usi il P2P.Ma vi sembra la stessa cosa?Comunque le case discografiche si possono rilassare, queste organizzazioni sono alla frutta e non per l'attività di repressione che per come è condotta non le intimorisce, ma appunto per la concorrenza del P2P.Quindi oserei dire più P2P uguale meno camorra!P.S. conosco molto bene Napoli ed in particolare la zona ex Upim, davanti alla stazione centrale, è perlomeno dagli anni 90 che vengono smerciati diffusamente Musicassette/CD/programmi informatici/filmCirca 4-5 anni fa per un DVD (DVX rimaneggiato ripreso al cinema di qualità audio e spesso anche video penosa) in prima visione chiedevano 5 euro. Controlli della polizia.... ma se in alcuni casi fra i clienti vi erano addirittura dei finanzieri.
  • Anonimo scrive:
    Io l'ho sempre detto...
    napoli (volutamente minuscolo) FUORI dall'Italia!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho sempre detto...

      napoli (volutamente minuscolo) FUORI
      dall'Italia!!!E perche'?Perche' qui da noi (ebbene si', sono di Napoli) ci sono un po' piu' di notizie da titoloni perche' c'e' piu' gente che non sa come sbarcare il lunario ?Con il tuo ragionamento dovremmo mettere fuori dall'italia tutte le citta' con un tot di criminali a prescindere dalla gente onesta che si guadagna il suo stipendio senza finire sui giornali.Ti ricordo che fra Napoli (nota la maiuscola) e provincia ci vive un milione e mezzo di persone.Siamo tanti e come in tutte le grandi citta' ci sono tanti problemi. Qui sono solo un po' di piu' che a Roma o Milano.Apri gli occhi, non cadere nella retorica e non fare di un'erba un fascio, perche' commetti un errore enorme.Saluti
  • Anonimo scrive:
    NAPOLI AL TAPPETO
    come da titolo
    • Anonimo scrive:
      Re: NAPOLI AL TAPPETO
      - Scritto da:
      come da titoloSe proprio hai bisogno di un tappeto, ci sono negozi in quantità che li vendono praticamente in ogni città: compratelo e non sprecare più la banda di internet, che è già scarsa di suo...
  • Anonimo scrive:
    A me queste notizie fanno sempre piacere
    Contrariamente agli utenti che condividono per scopo privato, che si scaricano una canzonetta poi cestinata il giorno dopo, magari per valutarla, chi sfrutta per lucrare sul lavoro altrui giustamente va punito.Ovviamente noto con amarezza che le pene applicate, in caso si tratti di utenti senza scopo di lucro o di bande criminali dedite ad arricchirsi, sono piu' o meno le stesse.... anzi, forse agli utenti sono comminate pene piu' pesanti.
  • Anonimo scrive:
    3 anni e mezzo....
    ...che con l'indulto, praticamente sono già belli che andati.
    • Anonimo scrive:
      Re: 3 anni e mezzo....
      ma si, qualunquismo a gogo, complimenti !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: 3 anni e mezzo....
        - Scritto da:
        ma si, qualunquismo a gogo, complimenti !!!Ok, è qualunquismo ma nella pratica ha ragione ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: 3 anni e mezzo....
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          ma si, qualunquismo a gogo, complimenti !!!

          Ok, è qualunquismo ma nella pratica ha ragione ;)Non e' qualunquismo, e nella pratica ha ragione.Il qualunquismo e' (cito da vocabolario) atteggiamento di sfiducia e scetticismo nei confronti delle forme tradizionali di organizzazione della vita politica e dello stato, caratterizzato dal rifiuto di qualsiasi presa di posizione ideologica e di ogni impegno civile; atteggiamento di indifferenza nei confronti di qualsiasi scelta ideologica e morale anche in ambiti estranei alla politica Come tutti ben sappiamo, il fatto che l'Indulto sia stata una manovra socialmente e politicamente scorretta e' noto.Dirlo ad alta voce non rende chi lo dice "qualunquista", semmai rende chiaro il dissenzo (generalizzato e giustificato) che questa manovra d'impronta dittatoriale ha suscitato nel cittadino medio.Concordo : 3 anni e mezzo ora diventano 6 mesi, che poi diventano 2 mesi con (forse) l'obbligo di firma.La multa per motivi familiari, di salute, economici (disoccupazione, figli a carico, etc...) si trova sempre il verso di non pagarla.Riassumendo : non gli faranno un razzo, e il mese prossimo tornano a vendere Cd piratati sulle bancarelle.
          • Anonimo scrive:
            Re: 3 anni e mezzo....
            ì
            Riassumendo : non gli faranno un razzo, e il mese
            prossimo tornano a vendere Cd piratati sulle
            bancarelle.speriamo ..perkè se davvero la gente deve inziare ad andare in galera per spaccio di cd siam proprio alla frutta + di ora.è inutile che vi ricordi quante cose peggiori considerate normali avvengono ogni gg no?
          • Anonimo scrive:
            Re: 3 anni e mezzo....
            - Scritto da:
            ì

            Riassumendo : non gli faranno un razzo, e il
            mese

            prossimo tornano a vendere Cd piratati sulle

            bancarelle.


            speriamo ..perkè se davvero la gente deve inziare
            ad andare in galera per spaccio di cd siam
            proprio alla frutta + di
            ora.

            è inutile che vi ricordi quante cose peggiori
            considerate normali avvengono ogni gg
            no?E' inutile, lo so benissimo che ci sono cose peggiori, pero' se ragioniamo in questo modo, io ti posso prendere a ceffoni in mezzo alla strada e nessuno deve farmi nulla, perche' tanto ci sono cose peggiori (come l'omicidio) e quindi finche' il reato resta "minore" non lo si punisce.Mi pare un'assurdita', non trovi ? ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: 3 anni e mezzo....
            Allora domani mettiamoci tutti a vendere cd, così ci facciamo i soldi e tanto non ci fanno un **zzo!! Che ragionamenti della minc**a!! Le pene devono essere eseguite, altro che speriamo che non vada in gabbia...
        • Anonimo scrive:
          Re: 3 anni e mezzo....
          No, ed è pure ignorante come una zappa, oltre che qualunquista: l'indulto si applica a "tutti i reati commessi fino a tutto il 2 maggio 2006" come dall'articolo 1 della legge che lo istituisce. Altrimenti, per assurdo, chiunque commettesse un qualsiasi reato avrebbe diritto ad uno sconto di pena a forfait.
          • Anonimo scrive:
            Re: 3 anni e mezzo....
            - Scritto da:
            No, ed è pure ignorante come una zappa, oltre che
            qualunquista: l'indulto si applica a "tutti i
            reati commessi fino a tutto il 2 maggio 2006"
            come dall'articolo 1 della legge che lo
            istituisce. Altrimenti, per assurdo, chiunque
            commettesse un qualsiasi reato avrebbe diritto ad
            uno sconto di pena a
            forfait.Quale parte di "La sentenza della Corte d'Appello di Napoli, citata da Il Mattino, si basa sull'indagine con cui nel 2000 la Guardia di Finanza e la Polizia avevano ricostruito l'operato dell'organizzazione malavitosa.." NON hai capito?
      • Anonimo scrive:
        Re: 3 anni e mezzo....
        - Scritto da:
        ma si, qualunquismo a gogo, complimenti !!!Complimenti a te, che parli per dare aria alla bocca, dimostrando peraltro di non conoscere nemmeno l'italiano e il significato delle parole che usi. Purtroppo, triste ma vero, ha ragione l'autore del primo post...con l'indulto tutta l'operazione si ridurrà al solito spreco di soldi pubblici, dato che dopo processi, ecc, il tizio non subirà conseguenze degne di nota. Poi per carità, ovvio che la forze dell'ordine hanno fatto il loro dovere, dispiace solo che il loro lavoro venga vanificato da un governo di beoti.
  • Anonimo scrive:
    "Spaccio"
    (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: "Spaccio"
      - Scritto da:
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)È italiano. "Spaccio" = "Vendita al pubblico". :s
      • Anonimo scrive:
        Re: "Spaccio"
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)


        È italiano. "Spaccio" = "Vendita al pubblico".
        :sE' corretto, ma fa ridere... non diresti mai che uno spaccia automobili o un negozio spaccia gelati, oppure si'? Se si', sei un comico involontario.
Chiudi i commenti