Canone RAI, la mossa dell'ombrello

Come evitare di pagare la tassa per un iPod o il videocitofono? La soluzione l'ha trovata ADUC, che la propone a tutti i contribuenti italiani. Un modulo può salvare il portafoglio e restituire certezze

Roma – L’italianissima retenovela relativa alla tassa sul possesso di apparecchi “atti o adattabili” alla ricezione del segnale televisivo potrebbe trovare un felice epilogo. Lo spiega ADUC , che ha annunciato di aver formulato una particolare richiesta al ministero delle Finanze, una richiesta dalle conseguenze giuridiche .

L’associazione dei consumatori e degli utenti è, come ben sanno i lettori di Punto Informatico la promotrice di iniziative di ogni genere per porre termine all’incertezza su chi, come e quando debba pagare il canone: l’ultima novità si chiama interpello .

Spiega ADUC: “Da oltre un anno stiamo cercando di ottenere una risposta precisa dalle istituzioni: quali sono gli apparecchi atti o adattabili soggetti al canone/tassa? Lo abbiamo chiesto al servizio Rispondi Rai, alle sedi regionali della Rai, all’Agenzia delle Entrate, al ministro della Finanza. Lo abbiamo fatto per telefono, per lettera raccomandata a/r di messa in mora e con ben cinque interrogazioni parlamentari. Fino ad oggi, siamo stati cortesemente ignorati”. “Oggi – continua ADUC – proviamo a chiederlo tramite un interpello alla Direzione generale del ministero delle Finanze. Contrariamente ad altre forme di richiesta, se l’interpello non riceve risposta, il contribuente puo’ far valere la sua interpretazione della legge, senza incorrere in future sanzioni”.

Si tratta, dunque, di una sorta di ultimatum che il singolo cittadino può far valere nei confronti dell’inadempiente amministrazione dello Stato: se continuerà a non ricevere risposta alle sue richieste di chiarimento, l’utente potrà lavarsi le mani del Canone. Quel che è ovvio è che, se molti cittadini adotteranno questa strategia, è possibile che l’amministrazione finanziaria ne prenda atto e contribuisca finalmente a determinare se il canone sia dovuto anche per personal computer, smartphone, videoproiettori, videocitofoni e qualsiasi altro apparecchio dotato di schermo. ADUC, in particolare, individua 15 apparecchi potenzialmente interessati dal problema:

1. Computer senza collegamento Internet
2. Computer con collegamento Internet tramite modem analogico (56k)
3. Computer con collegamento Internet a banda larga (o Adsl)
4. Computer senza monitor
5. Monitor senza computer
6. Modem Adsl
7. Modem analogico 56k
8. Ipod ed altri Mp3 player con display capace di riprodurre sequenze video
9. Videocellulare
10. Videocitofono
11. Videocamera digitale con display
12. Macchina fotografica con display capace di riprodurre sequenze video
13. Videoregistratore Vhs
14. Riproduttore Dvd
15. Decoder

“Per questo – spiega ADUC – invitiamo tutti i cittadini sprovvisti di televisore, ma in possesso di altri apparecchi multimediali (computer, etc.) per i quali hanno ricevuto una richiesta di pagamento da parte della RAI a proporre un proprio interpello al ministero delle Finanze. Se non vi sarà risposta, si potrà tranquillamente non pagare più il canone/tassa per computer e altri apparecchi multimediali senza rischi di incorrere in sanzioni”.

Sul sito di ADUC il modulo per compilare e inviare l’ interpello .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    In Italia
    prima prenderebbero i soldi poi con una scuona o con un'altra si bloccherebbe tutto, a costo di fare uno scipero in piazza.Sbaglio o a cameri dovevano fare degli aerei moderni ( quindi portare del lavoro ) e hanno fatto uno sciopero contro.
  • Number 6 scrive:
    Grazie tante...
    Domo Arigato Mr Roboto
  • Customer and Partner Experience scrive:
    Non vedo l'ora!
    Una bella robottona che ti scegli dell'aspetto che vuoi tu, che ti corre dietro per la casa e con suadente voce metallica ti dice: " VI-E-NI QUI CHE FAC-CI-AMO IL BA-GNET-TO! "[img]http://www.technoblog.it/wp-content/images/robot.jpg[/img]Ma io non vedo l'ora!!!
    • dindolo scrive:
      Re: Non vedo l'ora!
      io sono già innamorato, ma visto i tempi potrei pagare una tipa dall'aspetto simile perché faccia finta di essere un robot :D
  • Fabi3tto scrive:
    E la solitudine?
    Almeno avere una badante in casa ti fa anche compagnia, ma un robot?Non credo sara' sufficientemente avanzato da essere di compagnia :)Mi sa che si vivra' piu' a lungo ma veramente soli..
    • The buthcher scrive:
      Re: E la solitudine?
      - Scritto da: Fabi3tto
      Almeno avere una badante in casa ti fa anche
      compagnia, ma un
      robot?
      Non credo sara' sufficientemente avanzato da
      essere di compagnia
      :)
      Mi sa che si vivra' piu' a lungo ma veramente
      soli..Non posso che quotarti, già ora é cosi anche se non si é vecchi baucchi, puoi credere a ottant'anni...
    • dindolo scrive:
      Re: E la solitudine?

      Almeno avere una badante in casa ti fa anche
      compagnia, ma un
      robot?
      Non credo sara' sufficientemente avanzato da
      essere di compagnia
      :)chiariamo subito una cosa, se il robot è sufficientemente avanzato da tenerti compagnia in tutti i sensi col cavolo che ci si andrà più ad impelagare con storie amorose del cavolo. la canzone 10 ragazze per me diverrebbe reale, e costruirsele in casa, bug di linux a parte :), sarebbe molto eccitante, almeno per chi si accontenta. l'amore diverrebbe una scienza e le nascite un compito da lasciare agli altri.vale sia per i maschi che per le femmine, se in futuro si sarà ancora costretti a fare distinzioni di sesso.
    • Autodafè scrive:
      Re: E la solitudine?
      si ma se la badante non c'è come si fà?l'iniziativa è proprio dovuta alla scarsità di personalePiccolo OT:io ho una signora vedova nel palazzo che vive sola da ormai 10 anni, due anni fà ha scoperto grazie ad un nipote il computer ed internet, morale: ORA CHATTA TUTTO IL GIORNO e gioca a bridges via internet con vecchietti di tutta italia!lo so perchè vado a sverminarle il computer e controllare che vada tutto bene ogni tanto (e non mi faccio pagare visto che prende la minima), a quanto dice la sua vita dopo la scoperta di internet è cambaita radicalmente, da vecchietta tutta sola con i suoi gatti è diventata la nonnetta online!
      • Customer and Partner Experience scrive:
        Re: E la solitudine?
        - Scritto da: Autodafè
        si ma se la badante non c'è come si fà?
        l'iniziativa è proprio dovuta alla scarsità di
        personale

        Piccolo OT:

        io ho una signora vedova nel palazzo che vive
        sola da ormai 10 anni, due anni fà ha scoperto
        grazie ad un nipote il computer ed internet,
        morale: ORA CHATTA TUTTO IL GIORNO e gioca a
        bridges via internet con vecchietti di tutta
        italia!

        lo so perchè vado a sverminarle il computer e
        controllare che vada tutto bene ogni tanto (e non
        mi faccio pagare visto che prende la minima), a
        quanto dice la sua vita dopo la scoperta di
        internet è cambaita radicalmente, da vecchietta
        tutta sola con i suoi gatti è diventata la
        nonnetta
        online!Una nonnetta online tutta sola che ha appunto (come molti di noi) l'illusione di non esser sola. Sempre meglio di niente, per carità, ma a me sembra che negli ultimi tempi internet sia sempre più espressione di come i rapporti umani stiano andando definitivamente in vacca, ringraziando per questo i geni del marketing che dagli anni 80 in poi hanno alimentato all'eccesso invidia e competizione fra le persone per piazzare inutili beni di consumo, e soprattutto, grazie alle persone che piuttosto che "fare squadra", preferiscono stare alle regole fatte (per farsi mettere nel sacco) dalla parte più infima e rozza dell'umanità. Se andiamo avanti di questo passo, il fare sesso coi robot non sarà più soltanto una battuta, bensì l'estrema espressione dell'invasione dell'industria nella nostra vita privata. Non sarebbe il caso di invertire la rotta e cominciare ad avere una visione reale della vita che è fatta di persone fisicamente variegate, di abolire per sempre un concetto di "razza ariana" che non è per niente decaduto col nazismo, ma persiste subdolamente oggigiorno su tutti i mezzi di comunicazione e che nega l'esistenza di espressioni della vita quali vecchiaia, malattia e mortalità?Come sempre, ci faremo imboccare e faremo gli affari dell'industria convinti di aver scelto liberamente.[img]http://www.sfcamerawork.org/past_exhibits/past_src/Elena_Dorfman_xl.jpg[/img]http://www.transhumanism.org/index.php/WTA/more/1203/A meno che ...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2185862&m=2186658#p2186658
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: E la solitudine?
      " Uno è lieto di poter servire.... "
    • pippo75 scrive:
      Re: E la solitudine?
      - Scritto da: Fabi3tto
      Almeno avere una badante in casa ti fa anche
      compagnia, ma un
      robot?dipende tutto da:a: avere la badante, oggi sono disponibili, ma fra 20 anni?b: quano costa il robot e quanto una badante?c: tu faresti quel lavoro? Io non ne sarei ne capace e neanche mi piacerebbe farlo, pensa se trovi uno con problemi di mente ( brutto a dirsi, ma capita anche quello ) o peggio ancora uno antipatico.
  • picchiatello scrive:
    Forse la cosa
    Forse la cosa deve essere posta come si fa nel nostro paese per cui un anziano in ospedale o casa di cura ha un costo quasi 10 volte superiore per i comuni che nella propria casa.Oltre che se solo, se posto in questi luoghi il comune ne diviene anche il tutore e da qui ulteriori costi.Da noi si e' risolto il tutto molto piu' velocemente con le cooperative di extra-comunitari, pagati molto meno dei "robot".Per una volta siamo molto piu' avanti....... :@
Chiudi i commenti