Carta elettronica, rischio schedatura

Ne parla il senatore verde Fiorello Cortiana in una lettera al Direttore dove sottolinea i rischi e le ambiguità legate all'introduzione della scheda sanitaria. Tra telematica, servizi e privacy

Roma – di Fiorello Cortiana – Gentile Direttore, entro pochi giorni noi senatori saremo chiamati a discutere del Decreto Legge 269 . Oggi ho inviato ai colleghi senatori una lettera perché pongano attenzione sull’articolo 50, che rischia di aprire la strada ad una vera e propria catalogazione di massa della condizione sanitaria di tutti i cittadini italiani, con tutti i rischi connessi per il mantenimento del diritto di privacy per un aspetto così delicato come la salute.

Si tratta di una norma assai pericolosa per molti motivi.

Dal punto di vista politico e istituzionale si realizza un’ulteriore concentrazione di potere nel Ministero dell’economia e delle finanze, peraltro con modalità che configurano un’invasione di competenze delle regioni.

Si prevede, inoltre, una nuova carta elettronica, indicata come “apposita tessera” alla fine del comma 1. Sarebbe così accresciuta la confusione già determinata dagli annunci e dalle sperimentazioni della carta d’identità elettronica (Ministero dell’Interno), della carta dei servizi (Presidenza del Consiglio – Ministero dell’Innovazione Tecnologica), della carta sanitaria (Ministero della Salute e alcune Regioni).

Per quanto riguarda la concreta fattibilità di questi vari progetti, a parte i conflitti tra le amministrazioni, è il caso di ricordare che proprio in questi giorni il Ministero dell’Interno ha comunicato che la consegna di un milione e mezzo di carte di identità elettroniche, previsto per la fine di questo anno, è slittato al 2004 , sì che bisognerà attendere quattro o cinque anni prima che il nuovo documento sia davvero disponibile per quaranta milioni di cittadini.

Dal punto di vista della tutela dei diritti fondamentali le conseguenze dell’approvazione della norma sarebbero gravissime. Si creerebbe una banca dati centralizzata contenente dati analitici sulla salute senza paragone alcuno al mondo.

Fiorello Cortiana La prevista conservazione separata dei dati ricavabili dalle ricette e dei dati identificativi dei pazienti attraverso il codice fiscale solo nelle apparenze offre garanzia. Infatti, se le finalità della norma sono quelle indicate nella relazione che accompagna il decreto – “accelerazione della liquidazione dei rimborsi ai soggetti erogatori di servizi sanitari nonché monitoraggio e controllo della spesa sanitaria” -, il codice fiscale dovrebbe essere immediatamente cancellato subito dopo aver accertato se l’interessato ha i requisiti necessari per il diritto all’esenzione. Altrimenti la conservazione di dati , che comunque consentirebbe di risalire agli interessati, dà vita ad un sistema ad alto rischio: attraverso i farmaci prescritti e le prestazioni specialistiche ottenute potrebbe essere sempre possibile ricostruire la storia sanitaria di ciascun soggetto, con violazione non solo del diritto alla riservatezza e alla privacy, soprattutto del fondamentale diritto alla salute.

Quale che possa essere l’esito della discussione in corso, è indispensabile eliminare ogni forma di conservazione dei dati personali ricavati dal codice fiscale o da altri indicatori. Altrimenti ai rischi già indicati, se ne aggiungerebbe un altro, gravissimo, già denunciato quest’anno nella relazione del Garante per la protezione dei dati personali : E’ opportuno ricordare che più volte il Garante ha dato un’interpretazione rigorosa delle norme in materia, quando si intendeva ricorrere a dati sulla salute per realizzare, ad esempio, finalità di lotta all’evasione fiscale. Intendiamo tenere fermo questo orientamento, anche per evitare violazioni del fondamentale principio di eguaglianza tra i cittadini. Se, ad esempio, si costituissero banche dati contenenti tutte le prescrizioni di medicinali con indicazione nominativa delle persone alle quali si riferiscono, si creerebbe un sistema ad alto rischio sociale, al quale potrebbero sottrarsi soltanto coloro i quali decidessero di non utilizzare il Sistema Sanitario Nazionale e di pagare direttamente i farmaci. ”

Infine, dal punto di vista economico molti sono gli aspetti inquietanti. Un primo grande affare è legato proprio alla nuova tessera, di cui dovrebbero essere predisposti e distribuiti non meno di cinquanta milioni di esemplari. Quali i costi? Quali i tempi? Chi avrebbe l’incarico di produrre le tessere, e con quali procedure?

Vi è poi l’installazione, a cura e spese del Ministero dell’Economia, di apparecchiature e collegamenti telematici “presso le farmacie, i dispensari, i laboratori e gli altri enti di cui al comma 1”. Anche qui un altro grosso affare: quali i costi? Quali i tempi? Quali le procedure e le garanzie nelle forniture?

Le apparecchiature e i collegamenti telematici servirebbero a trasmettere al Ministero tutti i dati riguardanti le ricette e le prescrizioni specialistiche. Si tratta di milioni di transazioni al giorno. Altri Affari. Quali vantaggi ne ricaverebbe il gestore della rete telefonica ?

Per tutti questi motivi ritengo che l’articolo 50 debba venire soppresso dal Decreto legge 269.

Cordiali Saluti
Sen. Fiorello Cortiana

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mi sa anche a me
    ... che va tutto a fortuna. Ho festeggiato da poco il mio primo anno di FW e non ho avuto mai un problema. funziona (quasi) sempre tutto. Cioè internet sempre ok, il telefono non sempre va al primo colpo ma la situazione è migliorata ultimamente.
  • Anonimo scrive:
    Non c'è da stare allegri
    25 minuti di attesa per parlare con un'operatore e 2 giorni diinterruzione di pubblico servizio. IMHO niente di eccezionalmente positivo. C'è di peggio daccordo, maper gli stanrdard che mi aspetto da un'operatore telefonico nazionalequesto è il minimo per non essere considerati dei truffatori.Sono in attesa da 1 mese che mi si allacci l'ADSL perchè Telecom non fa entrare FW nella sua centrale.. ma più di 1 mese fa sul sito c'era scritto che la mia abitazione era raggiunta dall'ADSL FW!!! E questa IMHO è pubblicità ingannevole!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      Io +ho atteso sei mesi dall'attivazione del contratto!!! Che venissero ad installarla poi ho recesso il contratto e mi hanno staccato la linea telecom, sono stato costretto a chiamare Fastweb e dopo 48 ore mi hanno attivato la linea!!Ora ogni tanto ho dei problemi con il telefono, e alcuni servizi internet.... ultimamente non ho avuto accesso al mio sito web.. per 4 giorni a forsa di solleciti ho risolto.. usano troppo i cache servers per la connessione... a mio parere.
  • sathia scrive:
    servizio strano
    io feci una sottoscrizione online il martedi ed il giovedi mattina ero a 10 Mb.solo una cosa.da contratto c'era scritto che potevo usufruire del'ip pubblico per 20 h al mese.non ho ancora capito se è vero o leggenda.
  • Anonimo scrive:
    Anche a me
    hanno sostituito due (eh sì, ben due :) ) hag adsl perchè si erano rotte le porte dati e non riuscivo a navigare, in tempi celeri (massimo 2 giorni senza internet)Ma i call center no... sono addestrati a fare i furbi!!! :@Per arrivare a farti mandare un tecnico devi sudare sette camicie e farti 2 ore (almeno, ne ho fatte anche 3 o più, considerando i tempi di attesa e tutte le telefonate ricevute), facendo capire che sei competente in materia.La seconda volta, dopo aver raccontato all'operatore tutte le prove che avevo fatto, questo dice: "sicuramente ha il cavo di rete rotto" (certo, 2 cavi di rete su 2 pc diversi si rompono nello stesso istante... ma và...). Non ci ho più visto e, con tono incazzato ma con linguaggio educato, gli ho fatto presente che in mancanza dell'hag avevo messo i due pc in rete tra loro e funzionavano benissimo, quindi i cavi erano perfetti, era l'hag che non andava!!!Allora.. con fare un pò imbarazzato, ha detto che mi avrebbe mandato il tecnicoMorale della favola: con fastweb o sei competente in materia di lan, ping, routing, ecc. oppure ti raggirano addebitando la colpa a componenti che funzionano benissimo; immaginate quanti avranno 2 schede di rete o 2 cavi UTP perchè il call center aveva detto che era quello il problema.fastweb, come gli altri isp, cerca di farsela sulla pelle degli incompetenti :@Però quando funziona va benone (ip pubblico a parte) :(GreetingsAlba di Luna
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche a me
      Se ti fai fastweb non sei competente in maniera di reti.Altrimenti non ti metteresti dietro una MAN poco sicura e che funziona in maniera imbarazzante (se hai i pc in rete tramite l'HAG il traffico locale passa comunque sulla connessione esterna, limitando la banda in uscita e in entrata).Senza contare che per farti aprire una porta non standard o usare un servizio non standard devi fare i salti mortali con l'assistenza e devi aspettare un proxy server interno per grazia ricevuta
  • Anonimo scrive:
    Come The Italian Job
    L'ho visto l'altro giorno e (paranoie a parte :) ) il tuo episodio mi ha ricordato proprio quel film.Anche l'anticipo dell'intervento, impensabile altrimenti.....che dite ? :)
  • Anonimo scrive:
    CHI TI PAGA???
    Mi sembra alquanto strano visto che detengo un contratto small business 10 pc collegati ho avuto 4 down in 12 mesi uno e' durato 4 giorni qundi ninete fax niente telefono niente internet.Non ho avuto risposte chire ne rimborso ho divuto attendere 3 ore per parlare con il rsponsabile 3 ore sono tante.Dopo 12 mesi non ho ancora ricevuto il rimborso del canone telecom ho parlato con 3 responsabili diversi ed ognuno mi diceva la richiamo mai piu sentiti.Questa e' fastweb.
    • Anonimo scrive:
      Re: CHI TI PAGA???
      Ma se un servizio si chiama "connessione permanente", venderlo senza avere capacita' e mezzi per mantenerlo e' qualcosa di piu' che una semplice scorrettezza.Mi chiedo se non esista un Garante per queste cose.
  • Anonimo scrive:
    ...la seconda che hai detto!
    "O sono solo io ad avere problemi oppure sono estremamente fortunato!"...esatto, la seconda che hai detto...per farla breve, pago 100 euro al mese di abbonamento fastweb, ho speso 200 euro per il kit wireless usrobotics (quello che FW da' in comodato d'uso)... che ovviamente non funziona (ma solo attaccato all'HAG, chissà com'è?!!!)dopo aver passato una giornata intera al tel coi tecnici USR, per verificare che l'hardware funzionasse (e funziona!) e con Fastweb, per controllare se il problema fosse da questo lato, mi sento rispondere un innocente quanto disarmante "non so più che fare" dal solito ragazzino "tecnico di secondo livello" fastweb....e questo è solo l'ultimo dei problemi...per attivarmi la linea ci avevano messo più di 4 mesi...mi avevano detto che era possibile allacciarsi alla fibra quando ancora la fibra doveva essere stesa sotto casa!!!!pubblicità ingannevole?! NOOOOOO?!?!?!!!servizio customer centric?! ehhh.. che dici?! a proposito, mercoledì prossimo su Mi Manda Rai3 si parla dei disservizi di Fastweb.
  • seranto scrive:
    è SEMPLICE
    gli altri post non hanno pensato alla cosa più ovvia!semplicemente l'operatore si è accorto di avere a che fare con uno che non ci capiva gran che e quindi l'intervento è stato facilissimo!Che i call abbiano una priorità d'intervento, lasciando le rogne x ultimo?
  • Anonimo scrive:
    Aspetta un attimo
    Siamo così abituati a trafile e vie crucis che quando le cose vanno bene ci stupiamo.Ok, bravi a chi fa bene il suo lavoro, ma cerchiamo comunque di migliorare il servizio.
  • Anonimo scrive:
    ...la seconda che hai detto!
    "O sono solo io ad avere problemi oppure sono estremamente fortunato!"...esatto, la seconda che hai detto...per farla breve, pago 100 euro al mese di abbonamento fastweb, ho speso 200 euro per il kit wireless usrobotics (quello che FW da' in comodato d'uso)... che ovviamente non funziona (ma solo attaccato all'HAG, chissà com'è?!!!)dopo aver passato una giornata intera al tel coi tecnici USR, per verificare che l'hardware funzionasse (e funziona!) e con Fastweb, per controllare se il problema fosse da questo lato, mi sento rispondere un innocente quanto disarmante "non so più che fare" dal solito ragazzino "tecnico di secondo livello" fastweb....e questo è solo l'ultimo dei problemi...per attivarmi la linea ci avevano messo più di 4 mesi...mi avevano detto che era possibile allacciarsi alla fibra quando ancora la fibra doveva essere stesa sotto casa!!!!pubblicità ingannevole?! NOOOOOO?!?!?!!!servizio customer centric?! ehhh.. che dici?!
  • Anonimo scrive:
    CHI TI PAGA???
    Mi sembra alquanto strano visto che detengo un contratto small business 10 pc collegati ho avuto 4 down in 12 mesi uno e' durato 4 giorni qundi ninete fax niente telefono niente internet.Non ho avuto risposte chire ne rimborso ho divuto attendere 3 ore per parlare con il rsponsabile 3 ore sono tante.Dopo 12 mesi non ho ancora ricevuto il rimborso del canone telecom ho parlato con 3 responsabili diversi ed ognuno mi diceva la richiamo mai piu sentiti.Questa e' fastweb.
    • Anonimo scrive:
      Re: CHI TI PAGA???
      Io ho avuto risposta e il rimborso del canone, dopo lettere e fax senza fine, dopo essere stato completamente ignorato, ho minacciato di aprire un sito contro Telecom, lo stavo facendo davvero e quando i responsabili hanno visto che non scherzavo, ho ricevuto la chiamata di un primo funzionario che mi ha dato piena soddisfazione e quello che per legge avevo diritto. Il giorno dopo anche un secondo funzionario per vedere se tutto era di mio gradimento. Se ti fai forte hai risposta se sei debole solo calci in culo.
  • Anonimo scrive:
    CALL center Telecomm
    Ho avuto sempre esperienze molto negative:2 mesi per spostarmi la linea di 1km, dopo almeno 20 telefonate e un sacco di bugie.Ho avuto problemi con la linea: 8 telefonate, poi ho trovato un tecnico al telefono, ha fatto delle prove, la mattina dopo viene il tecnico, trova il problema, il giorno dopo mi cambiano la centralina per mettere l-adsl.Che qualcosa stia cambiando (non credo a sentire quello che ha detto il tecnico.. al "padrone" interessano solo i soldi..bai
  • Anonimo scrive:
    Sei di fastweb! ;-D
    Secondo me sei un dirigente di fastweb.. O come minimo era un problema semplice in casa tua.. com'è che io sono stato 15 giorni senza telefono?naaaaaa.Saluti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sei di fastweb! ;-D
      Tu 15, io 10 giorni senza telefono. Alla fine dopo ore al cellulare, infinite prove, tecnici che non trovavano il guasto, la situazione é andata a posto, ma ce n'é voluta di pazienza! Mi sa che il nostro amico qui é stato mooolto fortunato! (in compenso quando due anni fa misi l'adsl con telecom, la mia precedente connessione, mi andò tutto liscio al primo colpo, considerato quello che leggo in giro in quel caso fui fortunata io)
  • Anonimo scrive:
    Call center TELECOM ...
    ... esperienza vissuta.Il 30 maggio rimango senza telefono (completamente muto). Dopo 5 telefonate con rispettive aperture di chiamata (caso strano perdevano sempre la mia chiamata), vedo arrivare il tecnico il giorno 7 giugno 2003 che mi fa alcune prove e alla fine mi dice che dalla centrale non potevano fare nulla perche' avevano la numerazione errata della centralina...So solo una cosa che se qualcuno fosse stato male, ma veramente male, sarebero stati ..zzi amari dato che nella mia zone il cellulare non prende ....Che debbano vendere solo gomme al posto di servizi di telefonia?;)
  • Anonimo scrive:
    Secondo me non c'è nessuna stranezza...
    Effettivamente si parla solo dei problemi con i call center, mentre invece quando le cose vanno bene non ne parla nessuno.Anche io, felice possessore di una linea ADSL Virgilio (base)da 2 anni, le quattro volte che ho dovuto contattare l'assistenza (803380)ho sempre trovato persone competenti e risolutive, e la sola volta che sono rimasto senza portante per 3 ore filate, il tizio al telefono mi ha detto che avrebbe fatto controllare dal tecnico e che mi avrebbe addirittura chiamato per verificare l'esito dell'intervento..."Seeee, e come no!!" - penso io...E invece dopo 2 ore squilla il telefono ed era proprio il tecnico! E mi fa: "Ora la disconnetto per verificare, lei mi dica se la portante ritorna". E in effetti 2 secondi dopo che aveva finito la frase, la lucetta verde tornava a lampeggiare per poi fissarsi... "Tutto risolto, e grazie per la segnalazione".Incredulo, ma connesso!Un grazie ci sta tutto, però effettivamente gli sfortunati sono ancora troppi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me non c'è nessuna stranezza...
      Anche io devo segnalare l'efficenza che ho riscontrato in Fastweb. Mi si era fumato l'hag, la signorina (gentile) del call center mi ha fatto fare alcune prove dopo le quali mi ha detto che il giorno dopo mi avrebbe mandato il tecnico a casa per la sostituzione dell'hag stesso (segnalo che erano le 19:00), tempestiva chiamata per concordare l'ora ed il giorno dopo effettivamente alle 10:00 il tecnico si è presentato, ha sostituito lo scatoletto e tutto è ripreso a funzionare :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Secondo me non c'è nessuna stranezza
        Io ho avuto a che fare con fastweb, e la maggior parte dei ragazzi del primo livello si e' dimostrata gentile e competente, tuttavia il problema e' stato brillantemente risolto in appena 2 mesi. Per quanto sentito non hanno abbastanza tecnici, per cui se possono ricorrere agli esterni bene, altrimenti puoi picchiare la testa contro un muro di gomma assolutamente inpenetrabile.E' assurdo che a un servizio pubblico sia permessa una gestione tanto sgangherata.
  • Anonimo scrive:
    Assistenza di secondo livello...strano
    I call center sono strutture piramidali... in basso ci mettono gli ignoranti video-guidati, in mezzo gli ignoranti semi-istruiti, in alto uno sparuto gruppo di tecnici ed al vertice il nerd genialoide ideatore dell'infrastruttura tecnica: se dovessero passare tutta la gente ai tecnici...i call-center gli costerebbero 100 volte tanto.Io spero tanto che la tua esperienza sia la prima di tante e segno che qualcosa cambierà.... ma la vedo più una botta di fortuna.ciaoRenton78
  • pippero scrive:
    Fortuna..
    ..sicuramente, visto che la gran parte dei call center prima di smuovere un tecnico ti fa usare tutto il rosario in andata e ritorno..E poi.. Il tecnico quando viene, come hai detto non sempre è molto affidabile...Cmq 25 minuti di attesa son proprio eccessivi, almeno imho.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fortuna..
      ma guarda, 25 minuti di prove intense, stacca fili, resetta qui, resetta là, resetto io che resetti tu e i 25 minuti sono passati rapidi, ma aggiungo che ieri sera mi ha chiamato il tecnico del call center per sapere se dopo 24 ore tutto andava ancora.Disarmanti.Daniele A.
Chiudi i commenti