Banche centrali e CBDC: il cedi digitale presto in Ghana

CBDC: il Ghana avrà presto un cedi digitale

La banca centrale del paese africano è pronta all'emissione di una versione digitale della valuta corrente: i lavori su e-cedi sono in fase avanzata.
La banca centrale del paese africano è pronta all'emissione di una versione digitale della valuta corrente: i lavori su e-cedi sono in fase avanzata.

In Ghana, durante una conferenza andata in scena nella capitale Accra, il governatore della banca centrale Ernest Addison ha dichiarato che i lavori per l'introduzione del cedi digitale sono in fase avanzata. Anche il paese africano avrà dunque la sua CBDC (Central Bank Digital Currency).

e-cedi, la moneta digitale del Ghana

La valuta, indicata come e-cedi, sarà presto oggetto di un programma pilota con accesso consentito a un numero limitato di persone, in modo da valutarne l'efficacia e far emergere eventuali criticità sulle quali intervenire prima di una distribuzione a livello nazionale. Queste le sue parole, che riportiamo in forma tradotta.

Siamo piuttosto avanti nel processo. In queste iniziative bisogna procedere per fasi, la prima ha riguardato il design della valuta elettronica. La squadra al lavoro è a uno stadio avanzato e sta pensando alla sua implementazione.

Il lancio della CBDC è frutto della collaborazione siglata nel mese di febbraio dalla banca centrale ghanese con EMTech, al fine di mettere in campo diversi progetti legati a tecnologie come blockchain, in ambito Fintech e per l'inclusione finanziaria.

Nel suo intervento, Addison ha toccato anche il tema delle criptovalute non regolamentate come Bitcoin, mettendo in guardia a proposito dei rischi connessi alla loro compravendita, in primis quelli relativi alla volatilità dell'investimento.

Altri paesi che stanno portando avanti iniziative sullo stesso fronte, al fine di emettere una moneta digitale controllata dalla banca centrale, ci sono la Svezia con e-krona, il Regno Unito con la valuta soprannominata Britcoin, la Cina con lo yuan digitale e il Giappone con lo yen digitale, senza dimenticare l'Europa che sta puntando nella stessa direzione.

Fonte: CoinDesk
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti