CD e DVD, più denunce nel 2005

Dati FPM


Roma – La Federazione contro la pirateria musicale ( FPM ) ha diffuso i dati raccolti nel corso del 2005 relativi alle denunce e alle operazioni condotte dalle forze dell’ordine italiane nei confronti di privati per violazioni alle leggi sul diritto d’autore.

In particolare, spiega FPM, nel 2005 sono stati sequestrati un numero di CD masterizzati illegalmente superiore del 21 per cento rispetto all’anno precedente, vale a dire 1.675.349 CD, e sono aumentati anche i dischi vergini o i DVD musicali (900mila) sequestrati nel corso delle operazioni antipirateria.

Rispetto al 2004 si segnala anche un aumento di sequestri a carico dei privati (16 per cento sul totale dei sequestri nel 2005 contro il 10 per cento del 2004).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Un po' di chiarezza
    Il sito ufficiale di TheOpenCD Edizione Italiana e':http://goemon.polito.it/ileana.phpqui si puo' scaricare l'iso di TheOpenCD Edizione Italiana 3.0 (con programmi, testi e quide in italiano).Il contenuto del CD e` visionabile anche su:http://www.theopencd.itma questa vuole essere solo un'anteprima, si vede bene solo con firefox perche` sono le stesse pagine contenute sul CD ottimizzate per il browser kamaleon che si avvia in autoplay inserendo l'OpenCD nel lettore CD (quindi se avete solo explorer il CD lo navigate bene lo stesso tranquilli!!)Il sito ufficiale della versione inglese e`:http://www.theopencd.orgda cui si puo' scaricare la versione 3.1 ma tutta in inglese e con molti meno programmi ed extra, vi consiglio di scaricarvi la 3.0 Italiana!..questo almeno e` quel che ho capito io, spero sia corretto ed utile anche a voi.CiaoIlMaGoDiOz
  • Anonimo scrive:
    Rilasciato The Open CD 3.1
    Basta andare sul sito originale:http://www.theopencd.org/
    • pippo75 scrive:
      Re: Rilasciato The Open CD 3.1
      - Scritto da: Anonimo
      Basta andare sul sito originale:
      http://www.theopencd.org/un giorno a testa, l'altro giorno lo vedevo mal con IE e bene con FireFox, ora il contrario.ciao
      • pippo75 scrive:
        Re: Rilasciato The Open CD 3.1

        un giorno a testa, l'altro giorno lo vedevo mal
        con IE e bene con FireFox, ora il contrario.

        ciaoCapito :-)Versione FireFoxhttp://www.theopencd.it/Versione InternetExplorerhttp://www.theopencd.org/ciao
        • Anonimo scrive:
          polito irraggiungibile...
          - Scritto da: pippo75


          un giorno a testa, l'altro giorno lo vedevo mal

          con IE e bene con FireFox, ora il contrario.



          ciao

          Capito :-)

          Versione FireFox
          http://www.theopencd.it/poi quando devi andare a scaricare non ce la fa... a voi capita? :(
  • Anonimo scrive:
    Sito inusabile...
    non aggiungo altro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sito inusabile...
      - Scritto da: Anonimo
      non aggiungo altro...ho pensato fosse colpa di IE ... ma ho provato con Opera e i problemi restano
      • francescor82 scrive:
        Sito usabile
        Io sto usando Konqueror e Firefox, e tutto va bene. Il sito rispetta anche le specifiche HTML, non so che dirti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sito usabile
          - Scritto da: francescor82
          Io sto usando Konqueror e Firefox, e tutto va
          bene. Il sito rispetta anche le specifiche HTML,
          non so che dirti.e se fosse il javascript?se non sbaglio ci sono delle differenze tra l'uno e l'altrociao
  • pippo75 scrive:
    Interessante ma......
    premesso che ho solo visto il sito.Dall'elenco dei programmi ( per come la vedo io )Produttivita':Mettendo OpenOffice non vedo piu' di tanto l'utitlita' di AbiWordInternet: Se metti FireFox+Thunderbird, Mozilla diventa un'altro doppione.Multimedia:Multimedia indica piu' media, peccato che e' presente un solo editor audio, ci sarebbe voluto anche qualcosa per il video, tipo cinelerra e/o kino e/o ......Secondo me, Non sarebbe male fare un dvd per avere maggior spazio per programmi, altrimenti alcune sezioni rimerrebbero scarne.ciao
    • francescor82 scrive:
      Re: Interessante ma......

      Produttivita':
      Mettendo OpenOffice non vedo piu' di tanto
      l'utitlita' di AbiWordOOo è un'intera suite, AbiWord no. E' giusto che ci siano entrambi, così che si possa scegliere.
      Secondo me, Non sarebbe male fare un dvd per
      avere maggior spazio per programmi, altrimenti
      alcune sezioni rimerrebbero scarne.

      ciaoD'accordissimo con te sulla necessità di usare un DVD.
      • pheudo scrive:
        Re: Interessante ma......
        C'è da considerare il fatto che la maggior parte di questi software sono molto "piccoli" e leggeri.Ottimi anche per dare un po' di vita a vecchi computer che magari non hanno un lettore DVD...Che ne so...Nell'idea di cambiare il computer vecchio per un nuovo e regalare il vecchio ad associazioni di volontariato, evitandogli tutti i problemi di licenze.==================================Modificato dall'autore il 29/12/2005 22.49.48
    • Anonimo scrive:
      Re: Interessante ma......

      Non sarebbe male fare un dvdInfatti, e credo che i ragazzi sianointeressati a gente disponibile acontribuire, specie se appassionatae competente rispetto a windowscome teciao e auguri
    • Alessandrox scrive:
      Re: Interessante ma......
      - Scritto da: pippo75
      premesso che ho solo visto il sito.
      Dall'elenco dei programmi ( per come la vedo io )
      Produttivita':
      Mettendo OpenOffice non vedo piu' di tanto
      l'utitlita' di AbiWordDatabase, fogli di calcolo, disegni e presentazioni?
      Internet:
      Se metti FireFox+Thunderbird, Mozilla diventa
      un'altro doppione.Concordo
      Multimedia:
      Multimedia indica piu' media, peccato che e'
      presente un solo editor audio, ci sarebbe voluto
      anche qualcosa per il video, tipo cinelerra e/o
      kino e/o ......Infatti...
      Secondo me, Non sarebbe male fare un dvd per
      avere maggior spazio per programmi, altrimenti
      alcune sezioni rimerrebbero scarne.mah.. se si limitassero a togliere Mozilla e a metterci qualcosa di multimediale il CD dovrebbe comunque bastare; Bisogna poi vedere quanto spazio rimane ma ovviamente se poi lo arricchiscono con qualcosaltro un DVD sarebbe auspicabile
      • Anonimo scrive:
        Re: Interessante ma......
        tutto ok ma ricordiamoci che Open Source significa tanti sviluppatori anche indipendenti e quindi anche tanti doppioni.Sperare che tutti gli sviluppatori passino a OpenOffice e abbandonino tutto il resto è implicitamente una scelta che rischia di ritorcersi contro il concetto di 'libero'.
  • Anonimo scrive:
    Ma la cosa piu' bella:
    "TheOpenCD è una piccola raccolta di OSS per Windows, solo della migliore qualità, comodamente disponibile su un CD. I programmi sono stati accuratamente selezionati per assicurare stabilità, facilità d'uso e un'installazione e rimozione pulita dal tuo computer. Questo CD è inteso per essere una prima introduzione nel mondo dell'OSS, ma speriamo che in seguito tu ti spinga a esplorare altri progetti, e ad un certo punto che ti venga persino voglia di provare un intero nuovo sistema operativo, come Linux (qualche volta chiamato GNU/Linux)."E ti pareva che anche questa cosa, non mettesse di mezzo Linux, la GNU, la GPL, la FSF e tutto il movimento politico che si e' venuto a creare attorno alla questione licenze? E' vomitevole, che ogni volta che si parla di opensource, ci sia qualcuno che non perde occasione per fare proselitismo, come i testimoni di geova che vengono la domenica mattina a suonare al campanello! L'informatica deve rimanere informatica. L'ideologia e la politica, lasciamola ai politici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la cosa piu' bella:

      L'informatica deve rimanere informatica.
      L'ideologia e
      la politica, lasciamola ai politici.Infatti la Microsoft non fà politica quando elargisce grandi somme di denaro ai partiti, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma la cosa piu' bella:

        Infatti la Microsoft non fà politica quando
        elargisce grandi somme di denaro ai partiti,
        vero?L'informatica non e' la Microsoft.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma la cosa piu' bella:
          - Scritto da: Anonimo

          Infatti la Microsoft non fà politica quando

          elargisce grandi somme di denaro ai partiti,

          vero?

          L'informatica non e' la Microsoft.la politica incide e manipola l'opinione delle masse, le quali sono generalmente indottrinate riguardo alla missione planetaria dei "signori dell'informatica" situati a Redmond.poiché MS si serve della politica per ridurci le libertà, ben venga la mobilitazione politica per promuovere le LIBERTA'.Se ti fa schifo puoi cambiare pianeta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la cosa piu' bella:
      - Scritto da: Anonimo
      "TheOpenCD è una piccola raccolta di OSS per
      Windows, solo della migliore qualità, comodamente
      disponibile su un CD. I programmi sono stati
      accuratamente selezionati per assicurare
      stabilità, facilità d'uso e un'installazione e
      rimozione pulita dal tuo computer. Questo CD è
      inteso per essere una prima introduzione nel
      mondo dell'OSS, ma speriamo che in seguito tu ti
      spinga a esplorare altri progetti, e ad un certo
      punto che ti venga persino voglia di provare un
      intero nuovo sistema operativo, come Linux
      (qualche volta chiamato GNU/Linux)."


      E ti pareva che anche questa cosa, non mettesse
      di mezzo Linux, la GNU, la GPL, la FSF e tutto il
      movimento politico che si e' venuto a creare
      attorno alla questione
      licenze? E' vomitevole, che ogni volta che si
      parla di opensource, ci sia qualcuno che non
      perde occasione per fare proselitismo, come i
      testimoni di geova che vengono la domenica
      mattina a suonare al campanello!

      L'informatica deve rimanere informatica.
      L'ideologia e
      la politica, lasciamola ai politici.Guarda che la politica l'hai tirata in ballo tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la cosa piu' bella:

      L'informatica deve rimanere informatica.
      L'ideologia e
      la politica, lasciamola ai politici.Giusto: comincia a convincere Bill Gates e isuoi tirapiedi evangelisti e rompiOO chespendono e spandono miliardi in evangelizzazione e che ficcano il nasodappertutto anche a livello di marketingpolitico (bustarelle a iosa, rettori universitariche fanno pubblicità a xp home come grandeprodotto di innovazione tecnologica, etc)Quando sarai riuscito in questo intentoe quando potrai dire che le grandi multinazionaliextraeuropee rispettano le regole di una corretta concorrenza leale, cosa che per oranon fanno e per questo la MS deve pagare2,7 miliardi di dollari al giorno dal 15 dicembreall'ue, riparleremo di fattori tecnici, che per ora,a causa delle suddette multinazionali e dellaloro fuffa politico-pubblicitaria, non sono certo in primo pianoFatti, ragazzo, non pignattee venditori di pentolame
    • pippo75 scrive:
      Re: Ma la cosa piu' bella:


      E ti pareva che anche questa cosa, non mettesse
      di mezzo Linux, la GNU, la GPL, la FSF e tutto il
      movimento politico che si e' venuto a creare
      attorno alla questione e quindi, credo che quello che conti siano i programmi, vedrei bene sullo stesso disco piu' versioni dello stesso programma (se disponibili).- versione per window- versione per distro linux- versione per Zeta......Come diceva califano tutto il resto e' ........
      licenze? E' vomitevole, che ogni volta che si
      parla di opensource, ci sia qualcuno che non
      perde occasione per fare proselitismo, come i
      testimoni di geova che vengono la domenica
      mattina a suonare al campanello! facciano con comodo, al limite basta non ascoltarli, oppure ribattere con altri argomenti.ciao

      L'informatica deve rimanere informatica.
      L'ideologia e
      la politica, lasciamola ai politici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la cosa piu' bella:
      - Scritto da: Anonimo
      E ti pareva che anche questa cosa, non mettesse
      di mezzo Linux, la GNU, la GPL, la FSF e tutto il
      movimento politico che si e' venuto a creare
      attorno alla questione
      licenze? se tu vuoi farlo in un altro modo, sei liberissimo.loro fanno così.non ti piace? fai a meno di usare la loro raccolta.
      E' vomitevole, che ogni volta che si
      parla di opensource, ci sia qualcuno che non
      perde occasione per fare proselitismo, a dire la verità sei tu che ti infili nell'occasione di altri.loro STANNO facendo quello che stanno facendo e TU non hai perso occasione per polemizzare.non stanno "parlando di opensource" ; hai citato LORO e LORO sono partiti in quel modo. Quindi se non ti sta bene, ignorali, fine.
      come i
      testimoni di geova che vengono la domenica
      mattina a suonare al campanello! saranno 20 anni che non ne vedo uno.
      L'informatica deve rimanere informatica.questo lo dici tu.tutta la vita è politica in qualche modo
      L'ideologia e
      la politica, lasciamola ai politici.mai sciocchezza fu più grande. Si vede che di educazione civica non ne si è mai fatta... la politica riguarda TUTTI. I rappresentanti eletti del popolo sono solo li a tempo pieno... ma in questo periodo forse più che in altri ti sarai perfettamente accorto che è il caso di interessarsi PERSONALMENTE dei propri problemi, no?sveglia
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la cosa piu' bella:

      Linux, la GNU, la GPL, la FSFEvvai, mele, pere, e cassette tutte insieme. Per giunta della stessa fattoria. Ed insieme non fanno un consorzio agricolo.FSF: la fondazioneGNU: il suo progetto principaleGPL: la sua licenza principaleLinux: il "programma di coordinamento" (kernel), rilasciato sotto licenza GPL, che mancava al "Sistema Operativo Completo tutto sotto licenza GPL" del progetto GNU della FSF. Ne esiste anche uno alternativo, "HARD" che ha avuto minor diffusione.Ergo, IN PRINCIPIO è stata una questione politica: agli inizi degli anni '80, da una situazione di condivisione di fatto si è passati a dover "firmare un accordo di non-diffusione persino per ottenerne una copia eseguibile. Questo significava che il primo passo per usare un computer era promettere di negare aiuto al proprio vicino. Una comunità cooperante era vietata. La regola creata dai proprietari di software proprietario era: «se condividi il software col tuo vicino sei un pirata. Se vuoi modifiche, pregaci di farle»."http://www.gnu.org/gnu/thegnuproject.it.htmlQuindi il PRIMO MOVIMENTO POLITICO che si e' venuto a creare attorno alla questione LICENZE è stato quello delle LICENZE PROPRIETARIE, agli inizi degli anni '80. Prima il codice sorgente girava di mano come le dimostrazioni di matematica. E lo stesso era per gli algoritmi (oggi "Brevetti Software").L'unica cosa che ha fatto il successo commerciale di GNULinux è stato quello di ricordare che la scelta di NON CONDIVIDERE è una delle possibili scelte, non l'unica possibile, né una scelta da privilegiare su altre.Che questo abbiamo avuto lo stesso effetto di quando si andava in Cecoslovacchia nel 1986 a ricordare che prima del 1939 erano una potenza economica in cui erano garantite le libertà individuali, è un altro discorso. Indovinate come la prendevano le gerarchie comuniste dominanti... (E noi eravamo fortunati, perché al massimo ci rispedivano in Italia come "Non graditi")L'esigenza di dire "GNULinux" invece di Linux, è recente. Prima del 1998, ogni libro su Linux iniziava con una prefazione sul progetto GNU e sulle licenze GPL e LGPL.Il termine "OpenSource" è successivo al termine "Free Software" ed è stato introdotto perché termini come "Software LIBERO", "Licenza PUBBLICA generica", "Fondazione per il software LIBERO" suonavano alle orecchie di molti Dirigenti d'azienda come "Libertà individuale", "mercato", "satira" alla nomenklatura cecoslovacca dell'86. Alcuni cercano di dare al termine "Open Source" una valenza "neutra", un tentativo di presentare il software libero SOLO come una Metodologia di sviluppo più efficiente di quella proprietarià: tentativo benintenzionato, ma che snatura le radici da cui viene.Un po' come usare il termine Democrazia, volendo dire che è solo un metodo più efficiente di gestione, dimenticando le libertà individuali su cui si fonda. I risultati si sono visti: prima della riunificazione, quale della due Germanie era quella "Democratica"?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma la cosa piu' bella:
        - Scritto da: Anonimo
        . Ne esiste anche
        uno alternativo, "HARD" che ha avuto minor
        diffusione.emh....HURDhttp://www.gnu.org/software/hurd/hurd.html

        Ergo, IN PRINCIPIO è stata una questione
        politica: agli inizi degli anni '80, da una
        situazione di condivisione di fatto si è passati
        a dover "firmare un accordo di non-diffusione
        persino per ottenerne una copia eseguibile.
        Questo significava che il primo passo per usare
        un computer era promettere di negare aiuto al
        proprio vicino. Una comunità cooperante era
        vietata. La regola creata dai proprietari di
        software proprietario era: «se condividi il
        software col tuo vicino sei un pirata. Se vuoi
        modifiche, pregaci di farle»."
        http://www.gnu.org/gnu/thegnuproject.it.html

        Quindi il PRIMO MOVIMENTO POLITICO che si e'
        venuto a creare attorno alla questione LICENZE è
        stato quello delle LICENZE PROPRIETARIE, agli
        inizi degli anni '80. Prima il codice sorgente
        girava di mano come le dimostrazioni di
        matematica. E lo stesso era per gli algoritmi
        (oggi "Brevetti Software").Piu' che altro perche' i computer si trovavano solo in alcuni ristretti ambiti

        L'unica cosa che ha fatto il successo commerciale
        di GNULinux è stato quello di ricordare che la
        scelta di NON CONDIVIDERE è una delle possibili
        scelte, non l'unica possibile, né una scelta da
        privilegiare su altre.No, l' unica cosa e' che funziona bene.

        L'esigenza di dire "GNULinux" invece di Linux, è
        recente. Prima del 1998, ogni libro su Linux
        iniziava con una prefazione sul progetto GNU e
        sulle licenze GPL e LGPL.L' esigenza esiste da quando il progetto GNU ha iniziato ad usare il kernel.

        Il termine "OpenSource" è successivo al termine
        "Free Software" ed è stato introdotto perché
        termini come "Software LIBERO", "Licenza
        PUBBLICA generica", "Fondazione per il software
        LIBERO" suonavano alle orecchie di molti
        Dirigenti d'azienda come "Libertà individuale",
        "mercato", "satira" alla nomenklatura
        cecoslovacca dell'86.
        Alcuni cercano di dare al termine "Open Source"
        una valenza "neutra", un tentativo di presentare
        il software libero SOLO come una Metodologia di
        sviluppo più efficiente di quella proprietarià:
        tentativo benintenzionato, ma che snatura le
        radici da cui viene.Le radici andrebbero studiate prima ed analizzate poi.....
        Un po' come usare il termine Democrazia, volendo
        dire che è solo un metodo più efficiente di
        gestione, dimenticando le libertà individuali su
        cui si fonda. I risultati si sono visti: prima
        della riunificazione, quale della due Germanie
        era quella "Democratica"?Questo non lo so' dovresti chiedere nel forum libero...............qui si parla di informatica.saluti
  • Anonimo scrive:
    ma il sito come l'hanno fatto?
    ok, che con mozzilla è "meglio" ma non deve essere normale che con IE tutto il sito sia un bel cesso ....
    • wowbagger scrive:
      Re: ma il sito come l'hanno fatto?
      - Scritto da: Anonimo
      ok, che con mozzilla è "meglio" ma non deve
      essere normale che con IE tutto il sito sia un
      bel cesso ....Uhm, a me sembra tutto normale, ho dato un'occhiata alla pagina e non c'è niente di strano.Non sarà che vedi male per via dei PNG, magari IE non li supporta?A proposito, li supporta? Qualche versione fa non lo faceva.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma il sito come l'hanno fatto?
        - Scritto da: wowbagger

        - Scritto da: Anonimo

        ok, che con mozzilla è "meglio" ma non deve

        essere normale che con IE tutto il sito sia un

        bel cesso ....


        Uhm, a me sembra tutto normale, ho dato
        un'occhiata alla pagina e non c'è niente di
        strano.
        Non sarà che vedi male per via dei PNG, magari IE
        non li supporta?
        A proposito, li supporta? Qualche versione fa non
        lo faceva.
        IE i png li ha sempre supportati, compreso la trasparenza almeno dalla versione 5.5 datata 2000finchè non ci scrolleremo di tutte ste bufale linare resteremo schiavi di questi 4 santoni politicizzati
        • Anonimo scrive:
          Re: ma il sito come l'hanno fatto?
          - Scritto da: Anonimo

          IE i png li ha sempre supportati, compreso la
          trasparenza almeno dalla versione 5.5 datata 2000

          finchè non ci scrolleremo di tutte ste bufale
          linare resteremo schiavi di questi 4 santoni
          politicizzatiFinche' la gente non impara a postare in forum educatamente...........http://forum.html.it/forum/showthread.php?threadid=721321Per visualizzare png e trasparenze con IE, bisogna praticamente tracciare un pentacolo di sangue di gallo nero in una notte senza luna.......
          • Anonimo scrive:
            Re: ma il sito come l'hanno fatto?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            IE i png li ha sempre supportati, compreso la

            trasparenza almeno dalla versione 5.5 datata
            2000



            finchè non ci scrolleremo di tutte ste bufale

            linare resteremo schiavi di questi 4 santoni

            politicizzati


            Finche' la gente non impara a postare in forum
            educatamente...........

            http://forum.html.it/forum/showthread.php?threadid


            Per visualizzare png e trasparenze con IE,
            bisogna praticamente tracciare un pentacolo di
            sangue di gallo nero in una notte senza
            luna.......basta un attimo
          • wowbagger scrive:
            Re: ma il sito come l'hanno fatto?
            - Scritto da: Anonimo
            basta un attimose ci vuole un attimo, potevi andare a dirlo a quello che si lamentava di non visualizzare bene la pagina, invece di inventare che "é dal 2000 che IE ...".A me IE su XP non visualizza le trasparenze, e sinceramente non mi interessa.Stai tranquillo, che non te lo tocco il tuo IE meraviglia della tecnica che già dal 1830 visualizzava 6000 formati grafici differenti.Per quanto riguarda la politica, non sono io a dare mance a mezzo Congresso USA, e di certo non sei schiavo mio o di qualche santone linaro cattivo. Evitiamo boiate: a decidere come devi lavorare al PC è il marketing MS, non i linari mangiabambini.Ciao.==================================Modificato dall'autore il 30/12/2005 18.30.56
        • Anonimo scrive:
          Re: ma il sito come l'hanno fatto?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: wowbagger



          - Scritto da: Anonimo


          ok, che con mozzilla è "meglio" ma non deve


          essere normale che con IE tutto il sito sia un


          bel cesso ....





          Uhm, a me sembra tutto normale, ho dato

          un'occhiata alla pagina e non c'è niente di

          strano.

          Non sarà che vedi male per via dei PNG, magari
          IE

          non li supporta?

          A proposito, li supporta? Qualche versione fa
          non

          lo faceva.



          IE i png li ha sempre supportati, compreso la
          trasparenza almeno dalla versione 5.5 datata 2000Le png si, ma con la palette sbagliata.Nuovi aggiornamenti corregono questo problema.Per le trasparenze pare che IE 7 le supporti, finalmente.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma il sito come l'hanno fatto?
      - Scritto da: Anonimo
      ok, che con mozzilla è "meglio" ma non deve
      essere normale che con IE tutto il sito sia un
      bel cesso ....http://validator.w3.org/check?uri=http%3A%2F%2Fgoemon.polito.it%2Fcdburned.php
      • pheudo scrive:
        Re: ma il sito come l'hanno fatto?
        Effettivamente su IE da gravi problemi di rendering derivante dall'uso di iframe credo... (non ho controllato l'html)Cmq qualche problemino lo da anche su Opera, lasciando scorrere più del dovuto i frame.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma il sito come l'hanno fatto?
          - Scritto da: pheudo
          Effettivamente su IE da gravi problemi di
          rendering derivante dall'uso di iframe credo...
          (non ho controllato l'html)

          Cmq qualche problemino lo da anche su Opera,
          lasciando scorrere più del dovuto i frame.ma iframe non era deprecato?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma il sito come l'hanno fatto?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ok, che con mozzilla è "meglio" ma non deve

        essere normale che con IE tutto il sito sia un

        bel cesso ....

        http://validator.w3.org/check?uri=http%3A%2F%2Fgoetohquesta gira nei confronti di microsoft, ma vale perfettamente con i validator-freaks come questo qui :)eccola:Un elicottero sta volando dalle parti di Seattle quando un guasto elettrico disabilita tutti gli apparati di navigazione e comunicazione dell'apparecchio. A causa delle nuvole e della nebbia, il pilota non puo' determinare la posizione dell'elicottero e fare rotta all'aeroporto. In questa situazione il pilota vede un palazzo molto alto, vola verso di esso e inizia a girargli intorno. Scrive un biglietto e lo mette sul finestrino dell'elicottero. Il biglietto del pilota dice "DOVE MI TROVO?" a lettere cubitali. La gente nel palazzo prontamente risponde al velivolo, scrivendo un biglietto e mettendolo su una finestra del palazzo. Il loro biglietto dice "TI TROVI IN UN ELICOTTERO". Il pilota sorride, guarda la sua mappa edetermina la rotta con sicurezza Giunti all'aereoporto il co-pilota chiede al pilota come il biglietto "TI TROVI IN UN ELICOTTERO" avesse potuto aiutarlo a determinare la loro posizione. Il pilota risponde "Sapevo che doveva trattarsi del palazzo della Microsoft perche', come i loro help in linea, mi hanno dato una risposta tecnicamente ineccepibile, ma completamente inutile".come dire... il sito è validato... eppure fa pietà. cosa che nessun sito decente, dal blog del bambino al sito professionale (dove questo termine viene usato con cognizione di causa e a ragion veduta) fa.adieu
        • Anonimo scrive:
          Re: ma il sito come l'hanno fatto?
          concordo...creare un sito del genere.... sembra fatto apposta per alimentare la solita diatriba su M$Io uso comunemente software Open Source, ma questa se la potevano risparmiare.
  • Anonimo scrive:
    Altra cosa inutile...
    ...un'altra solita cosa inutile, tipica dei movimenti italiani.
    • Anonimo scrive:
      Re: Altra cosa inutile...
      - Scritto da: Anonimo
      ...un'altra solita cosa inutile, tipica dei
      movimenti italiani.Di grazia, perchè sarebbe inutile?Quello che è inutile per qualcuno può essere utilissimo per altri, oppure sei al centro del mondo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Altra cosa inutile...

        Di grazia, perchè sarebbe inutile?Perche' se ho bisogno di questi software, me li scaricoda Internet. Cosa me ne faccio di un CD!
        Quello che è inutile per qualcuno può essere
        utilissimo per altri, oppure sei al centro del
        mondo?Ma smettila.
        • Anonimo scrive:
          Re: Altra cosa inutile...
          - Scritto da: Anonimo

          Di grazia, perchè sarebbe inutile?

          Perche' se ho bisogno di questi software, me li
          scarico
          da Internet. Cosa me ne faccio di un CD!Furbone, quel CD può essere utile se vuoi passarlo ad un amico senza connessione veloce... oppure se vuoi fargli conoscere dei programmi alternativi senza spiegargli tutto: gli passi il CD e si arrangia a scoprire le nuove applicazioni.

          Quello che è inutile per qualcuno può essere

          utilissimo per altri, oppure sei al centro del

          mondo?

          Ma smettila.Ottima argomentazione.Mi hai convinto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Altra cosa inutile...

            Furbone, quel CD può essere utile se vuoi
            passarlo ad un amico senza connessione veloce...Si ma dai , sono minchiate. Oggi chi non ha unaconnessione veloce o e' qualcuno a cui non frega unamazza di internet (quindi nemmeno di programmi) oppure qualcuno che ha un problema di connettivita'.Ma quanti ne esisteranno in italia? suvvia.
            oppure se vuoi fargli conoscere dei programmi
            alternativi senza spiegargli tutto: gli passi il
            CD e si arrangia a scoprire le nuove
            applicazioni.Azzo! Che bello!
          • Anonimo scrive:
            Re: Altra cosa inutile...
            - Scritto da: Anonimo

            Furbone, quel CD può essere utile se vuoi

            passarlo ad un amico senza connessione veloce...

            Si ma dai , sono minchiate. Oggi chi non ha una
            connessione veloce o e' qualcuno a cui non frega
            una
            mazza di internet (quindi nemmeno di programmi)
            oppure qualcuno che ha un problema di
            connettivita'.
            Ma quanti ne esisteranno in italia? suvvia.


            oppure se vuoi fargli conoscere dei programmi

            alternativi senza spiegargli tutto: gli passi il

            CD e si arrangia a scoprire le nuove

            applicazioni.

            Azzo! Che bello! Ma a te che te frega?Se c'é qualcuno che al posto di consigliarte software pirata consiglia quei programmi fornendo direttamente (o fornendo il link a) il CD è un male?
          • Anonimo scrive:
            Re: Altra cosa inutile...

            Si ma dai , sono minchiate. Oggi chi non ha una
            connessione veloce o e' qualcuno a cui non frega
            una
            mazza di internet (quindi nemmeno di programmi)
            oppure qualcuno che ha un problema di
            connettivita'.
            Ma quanti ne esisteranno in italia? suvvia.Ci sono due grossi problemi legati alla broadband:1) La copertura è bassa2) Permette a gente come te di scrivere tante cazzate
          • francescor82 scrive:
            Re: Altra cosa inutile...

            Si ma dai , sono minchiate. Oggi chi non ha una
            connessione veloce o e' qualcuno a cui non frega
            una
            mazza di internet (quindi nemmeno di programmi)Bellissima! :D Uno a cui non interessa internet è uno a cui automaticamente non interessano i programmi? Hai davvero detto questo?
            oppure qualcuno che ha un problema di
            connettivita'.
            Ma quanti ne esisteranno in italia? suvvia.Non pochi, non pochi.E non è sempre detto che qualsiasi computer sia sempre connesso ad Internet 24/7. Un CD può essere molto comodo per evitare di stare a scaricare ogni volta lo stesso programma (specie se i file da scaricare non sono piccoli).

            oppure se vuoi fargli conoscere dei programmi

            alternativi senza spiegargli tutto: gli passi il

            CD e si arrangia a scoprire le nuove

            applicazioni.

            Azzo! Che bello! Era una battuta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Altra cosa inutile...
      - Scritto da: Anonimo
      ...un'altra solita cosa inutile, tipica dei
      movimenti italiani.Ti riferisci al tuo commento?
    • wowbagger scrive:
      Re: Altra cosa inutile...
      - Scritto da: Anonimo
      ...un'altra solita cosa inutile, tipica dei
      movimenti italiani.Giusto, accidenti!Diciamole queste cose!Perché mai qualcuno si dovrebbe dare la pena di raccogliere degli stupidi software Open Source per grafica, office e cose così, quando in giro si trovano pacchi di MS Office, Photoshop, CorelDraw, AutoCAD e cose così, il tutto tranquillamente piratato ed accessibile a cani e porci? Vuoi correggere gli occhi rossi in una foto? Photoshop, accidenti, non useremo certo niente di meno: è gratis.Tanto, se qualche cattiva legge contro la pirateria rischia di metterti in crisi, ci sarà di sicuro qualche deficente che si batte per le libertà digitali a metterci una pezza, no? Basterà frignare un pochino, indignarsi perché ci "negano la libertà", e via. E poi, 'sto sorgente aperto: macchissenefrega dei sorgenti, mica ci si occupa di informatica e di altre menate per nerd, qui. E allora!Si mette in moto il mulo e giù tette e culi, a che vuoi che serva il piccì sennó?==================================Modificato dall'autore il 29/12/2005 15.25.32
      • Anonimo scrive:
        Re: Altra cosa inutile...

        Perché mai qualcuno si dovrebbe dare la pena di
        raccogliere degli stupidi software Open Source
        per grafica, office e cose così, quando in giro
        si trovano pacchi di MS Office, Photoshop,
        CorelDraw, AutoCAD e cose così, il tutto
        tranquillamente piratato ed accessibile a cani e
        porci? Ma chi l'ha detto. Piuttosto la domanda giusta e':Perche' mai qualcuno si dovrebbe dare la pena diraccogliere degli stupidi software Open Source, quando li puo' scaricare liberamente da Internet, sutantissimi siti che ti permettono di downloadarli?Per dirne uno: Mi viene in mente www.snapfiles.comtanto per dire.
        E poi, 'sto sorgente aperto: macchissenefrega dei
        sorgenti, mica ci si occupa di informatica e di
        altre menate per nerd, qui.Bravo. Questo e' il vero problema. Al 90% degliutilizzatori non frega niente di avere i sorgenti, tantonon sanno cosa farsene.
        • francescor82 scrive:
          Re: Altra cosa inutile...

          Ma chi l'ha detto. Piuttosto la domanda giusta e':
          Perche' mai qualcuno si dovrebbe dare la pena di
          raccogliere degli stupidi software Open Source,
          quando li puo' scaricare liberamente da Internet,
          su
          tantissimi siti che ti permettono di downloadarli?Forse perché è comodo averli "tutti" su un CD, e non doverli scaricare ogni volta?
          Per dirne uno: Mi viene in mente www.snapfiles.com
          tanto per dire.In genere preferisco scaricarli dal sito ufficiale o da siti associati (P.E.: MozillaItalia).
          • Anonimo scrive:
            Re: Altra cosa inutile...
            Ma non si porebbe smettere di scrivere queste porcate? C'è gente che ha lavorato per creare un CD che permette di risparmiare soldi in modo LEGALE (a chi fa schifo questo?) e anche di imparare cose nuove.Poi non capisco per quale motivo si stia criticando l'Italia... il progetto OpenCD è di Canonical (Ubuntu) se non mi sbaglio...E poi, perchè si viene qui a criticare? sempre criticare, solo criticare... usiamo il cervello... se una notizia non ci interessa, non annoiamo la gente che magari invece approfondisce l'argomento volentieri.A chi non piace leggere certe notizie non venga su punto-informatico... vada a leggere i gossip sul sito del TGCOM o si compri Novella 2000, visto che mi sembra che il livello di certi commenti sia compatibile con quel tipo di notizie.Ringrazio tutti per l'attenzione.Max
    • Anonimo scrive:
      Re: Altra cosa inutile...
      - Scritto da: Anonimo
      ...un'altra solita cosa inutile, tipica dei
      movimenti italiani.Cioe', se non serve a te e' inutile?Consiglio da amico: sgonfiati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Altra cosa inutile...

      ...un'altra solita cosa inutile, tipica dei
      movimenti italiani.un'altra solita persona inutile, tipica dellemamme italiote
Chiudi i commenti