ChatGPT potrebbe diventare l'assistente predefinito su Android

ChatGPT potrebbe diventare l'assistente predefinito su Android

ChatGPT potrebbe presto diventare un'assistente predefinito su Android, sono stati infatti trovati dei riferimenti all'interno dell'app.
ChatGPT potrebbe diventare l'assistente predefinito su Android
ChatGPT potrebbe presto diventare un'assistente predefinito su Android, sono stati infatti trovati dei riferimenti all'interno dell'app.

Attualmente Google Assistant ricopre il ruolo di assistente virtuale predefinito su tutti gli smartphone e i tablet Android, ma a quanto pare prossimamente l’app di ChatGPT, fruibile per gli utenti italiani a partire da luglio scorso, potrebbe venire proposta come valida alternativa, o almeno questo è quel che suggeriscono le più recenti indiscrezioni.

ChatGPT: assistente predefinito su Android

Andando più in dettaglio, una nuova attività nell’ultima versione dell’app ChatGPT individuata dalla redazione di Android Authority, ovvero com.openai.voice.assistant.AssistantActivity, attiva l’app per mostrare una sovrapposizione che implica il supporto per l’input vocale. È molto simile a Google Assistant, ma la funzionalità attualmente non è abilitata per impostazione predefinita e non è nemmeno completamente funzionante.

Ulteriori parti di codice nell’app fanno riferimento al fatto che gli sviluppatori di ChatGPT stanno lavorano per permettere di impostare l’app come assistente predefinito, ma i lavori sono ancora in corso e manca ancora molto affinché possa essere raggiunto l’obiettivo.

Non è chiaro quando, di preciso, ChatGPT potrà essere impostato come assistente predefinito su Android e soprattutto non è chiaro se si tratterà di un’opzione gratuita o se occorrerà sottoscrivere l’abbonamento Plus, ma di certo nelle settimane a venire saranno disponibili maggiori dettagli.

Da notare che gli assistenti di terze parti su Android non sono affatto una novità. In passato, Microsoft ha fatto altrettanto con Cortona e Amazon propone la sua alternativa con Alexa. Quando un’app viene impostata come assistente predefinito su Android, è in grado di sostituire Google Assistant nei gesti a pressione lunga per il pulsante Home o di accensione e nelle gesture di scorrimento.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 gen 2024
Link copiato negli appunti