ChatGPT sbarca sui visori di realtà aumentata Apple Vision Pro

ChatGPT sbarca sui visori di realtà aumentata Apple Vision Pro

ChatGPT sbarca sui visori di realtà aumentata Apple Vision Pro. Gli utenti possono interagire con il modello linguistico GPT-4 Turbo di OpenAI.
ChatGPT sbarca sui visori di realtà aumentata Apple Vision Pro
ChatGPT sbarca sui visori di realtà aumentata Apple Vision Pro. Gli utenti possono interagire con il modello linguistico GPT-4 Turbo di OpenAI.

OpenAI ha annunciato il rilascio di una nuova app ChatGPT per i visori di realtà aumentata Apple Vision Pro. L’applicazione permette agli utenti di interagire con GPT-4 Turbo di OpenAI, la versione più recente e potente del suo modello di intelligenza artificiale. Gli utenti possono porre domande, ottenere risposte, ricevere consigli, conoscere nuovi argomenti e persino generare immagini e testi direttamente nell’app.

OpenAI presenta ChatGPT for Vision Pro

Il rilascio di ChatGPT per i visori Apple Vision Pro rappresenta un importante traguardo per OpenAI, che punta a sviluppare un’intelligenza artificiale utile per il progresso dell’umanità. Questa novità offre un assaggio di come potrebbe essere in futuro l’interazione uomo-macchina: sempre più naturale, intuitiva e coinvolgente.

In futuro l’interazione con le applicazioni di intelligenza artificiale sarà sempre più simile a una conversazione naturale. Non dovremo più scrivere le nostre domande e richieste su una chat, ma potremo semplicemente parlarle con l’assistente AI, che sarà in grado di comprendere il linguaggio parlato e rispondere in modo pertinente.

La realtà aumentata permetterà anche di mostrare fisicamente all’AI degli oggetti reali come gli ingredienti disponibili nella nostra cucina, semplicemente inquadrandoli con la fotocamera del visore AR e chiedendo un consiglio su come usarli.

VisionOS, il sistema operativo per Apple Vision Pro

ChatGPT diventa così una delle prime delle oltre 600 nuove app realizzate per visionOS, il sistema operativo di Apple Vision Pro. VisionOS è stato progettato per fornire un’esperienza immersiva e senza soluzione di continuità agli utenti che desiderano interagire con i contenuti digitali nel mondo reale.

Secondo Apple, le app visionOS possono sfruttare le caratteristiche di Vision Pro, come Optic ID, il sistema di autenticazione biometrica che utilizza il tracciamento degli occhi e il riconoscimento dell’iride; Spatial Audio, il sistema audio che crea effetti audio realistici e direzionali; e VisionKit, il framework che consente agli sviluppatori di creare app in grado di vedere, sentire e parlare. Non è ancora chiaro però, se la nuova app ChatGPT per visionOS sfrutterà una di queste funzioni avanzate.

Un nuovo modo di interagire con l’intelligenza artificiale

Con l’arrivo di ChatGPT sui visori Apple Vision Pro, interagire con l’intelligenza artificiale diventa ancora più semplice e intuitivo grazie all’integrazione di testo, immagini e voce. Gli utenti potranno mostrare direttamente a ChatGPT gli oggetti che hanno di fronte, come il motore dell’auto o il contenuto del frigorifero, e ricevere consigli specifici. Sarà possibile dettare richieste e descrizioni per generare nuovi contenuti, come loghi o fumetti, in modo completamente naturale.

Basterà parlare a ChatGPT mentre si osserva un oggetto reale per ottenere informazioni al volo. L’app è disponibile gratuitamente da oggi per tutti gli utenti di Vision Pro, con possibilità di abbonamento a ChatGPT Plus per accedere a funzionalità avanzate. Questa integrazione segna un nuovo capitolo nell’interazione uomo-macchina, rendendo l’AI ancora più parte della nostra realtà quotidiana.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 feb 2024
Link copiato negli appunti