Chi ha paura di Internet in Parlamento?

Giorgio Jannone del PDL presenta tre interrogazioni parlamentari riguardo i danni provocati dall'uso di Internet e delle nuove tecnologie. In attesa della risposta degli interessati

Roma – Giorgio Jannone è un parlamentare del PDL, eletto alla Camera nel 1994, attualmente presidente della Commissione parlamentare di controllo sulle attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale.

A dare uno sguardo alla recente attività parlamentare dell’onorevole, si nota una certa insistenza sul tema di Internet , nuove tecnologie, new media e sui danni che provocherebbero in diverse circostanze. Jannone, infatti, è stato il promotore di tre interrogazioni parlamentari rivolte al Ministro della Salute, al Presidente del consiglio dei Ministri e al Ministro della Difesa.

Nella prima interpellanza destinata al ministro Fazio, Jannone si scaglia contro i “comportamenti compulsivi nei confronti dei social network” che caratterizzano persone adulte e adolescenti, spingendole a eliminare ogni occasione di incontro, fino ad arrivare, sostiene il parlamentare, a sindromi depressive causata dall’astinenza. Per questo motivo, si chiede al ministro quali iniziative intenda adottare al fine di aiutare persone affette da comportamenti compulsivi nei confronti dei social network .

Nella seconda interrogazione , rivolta al premier Berlusconi in persona, Jannone cita il rapporto nazionale sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza, in particolare la relazione tra i minori e le nuove tecnologie. Si legge: “Anche al di là di possibili rischi, non si può fare a meno di osservare come in molti casi i new media svolgano un ruolo, soprattutto per i più giovani, di invito e supporto al superfluo. Cellulari, ne possiedono uno il 53,7 per cento dei bambini ed il 97,8 per cento degli adolescenti, ed I-pod ( sic ), connessione ad Internet e social network rappresentano una sorta di appendice irrinunciabile per tanti adolescenti”. Persuaso che le moderne tecnologie “dovrebbero favorire l’incontro non la chiusura o un confronto vuoto e mascherato con il mondo esterno”, l’onorevole giudica Facebook “un ulteriore esempio emblematico delle potenzialità spesso sprecate dei nuovi media”. Affermando che “i nuovi mezzi di comunicazione troppo spesso amplificano i comportamenti devianti”, Jannone chiede al Presidente del Consiglio quali iniziative il governo intenda adottare al fine di migliorare la tutela dei bambini e degli adolescenti , preservandoli maggiormente dai pericoli incombenti dall’eccessivo utilizzo di Internet e dei social network.

Non contento, il parlamentare ha interrogato anche il ministro La Russa, per chiedergli quali interventi intenda adottare per contrastare le possibili minacce di “hacker” all’interno del cyber-spazio delle forze armate e della pubblica amministrazione italiane.

Come notano alcuni addetti ai lavori , è singolare che tutte le interrogazioni, presentate a ridottissima distanza l’una dall’altra, evidenzino una forte preoccupazione circa la dipendenza tecnologica nonostante gli italiani risultino quasi ultimi in tutte le classifiche relative all’utilizzo di Internet .

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Darth Vader scrive:
    Risposta agli antiberlusconiani
    http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/clinton-berlusconi-wikileaks_95b148ec-fd22-11df-a940-00144f02aabc.shtmlE muti.
    • Darth Vader scrive:
      Re: Risposta agli antiberlusconiani
      - Scritto da: Darth Vader
      http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/cli

      E muti.Ah, dienticavo: non parla di Italia ma di BERLUSCONI .Ancora più muti.
    • krane scrive:
      Re: Risposta agli antiberlusconiani
      - Scritto da: Darth Vader
      http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/cli

      E muti.http://www.disinformazione.it/clinton.htmSicuramente una persona pura e degna della massima fiducia, quando dice una cosa lui puoi essere sicuro che e' la cristallina verita'!
      • Darth Vader scrive:
        Re: Risposta agli antiberlusconiani
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Darth Vader


        http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/cli



        E muti.

        http://www.disinformazione.it/clinton.htm

        Sicuramente una persona pura e degna della
        massima fiducia, quando dice una cosa lui puoi
        essere sicuro che e' la cristallina
        verita'!Uhhhhhh.... ma come siete pronti oggi a sXXXXXre uno dei fari guida della sinistra mondiale.Vogliamo andare a prendere alcuni articoli in cui la sinistra si sperticava nell'elogiare le virtù dei candidati dei democratici, Clinton inclusa, durante le primarie vinte da Obama?Che buffoni che siete voi antiberlusconiani. Se la realtà non si adatta alle vostre idee, bé: tanto peggio per la realtà.
      • Darth Vader scrive:
        Re: Risposta agli antiberlusconiani
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Darth Vader


        http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/cli



        E muti.

        http://www.disinformazione.it/clinton.htm

        Sicuramente una persona pura e degna della
        massima fiducia, quando dice una cosa lui puoi
        essere sicuro che e' la cristallina
        verita'!qualche anno fa tutti nel centrosinistra ad osannare la Clinton e Obama come il ticket perfetto. I nuovi fari luminosi della democrazia mondiale.Basta un mezzo complimento a Berlusconi ed ecco che la Clinton diventa campionessa di disinformazione.Certo che voi antiberlusconiani siete impagabili. Se la realtà non si accorda con le vostr idee, tanto peggio per la realtà.
        • krane scrive:
          Re: Risposta agli antiberlusconiani
          - Scritto da: Darth Vader
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Darth Vader
          http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/cli


          E muti.

          http://www.disinformazione.it/clinton.htm

          Sicuramente una persona pura e degna della

          massima fiducia, quando dice una cosa lui puoi

          essere sicuro che e' la cristallina verita'!
          qualche anno fa tutti nel centrosinistra ad
          osannare la Clinton e Obama come il ticket
          perfetto. I nuovi fari luminosi della democrazia
          mondiale.
          Basta un mezzo complimento a Berlusconi ed ecco
          che la Clinton diventa campionessa di
          disinformazione.
          Certo che voi antiberlusconiani siete impagabili.
          Se la realtà non si accorda con le vostr idee,
          tanto peggio per la realtà.Ma perche' pensi che tutti quelli con cui parli siano antiberlusconiani ? Solo perche' pongono domande ?
          • Darth Vader scrive:
            Re: Risposta agli antiberlusconiani
            - Scritto da: krane

            Ma perche' pensi che tutti quelli con cui parli
            siano antiberlusconiani ? Solo perche' pongono
            domande
            ?Guarda, io capisco che uno è antiberlusconiano da una cosa sola: parla in continuazione di Berlusconi.Chi vota Berlusconi (il termine "berlusconiano" non esiste) non ne parla quasi mai.Mi pare che qui ci sia una sola categoria di persone che è andata a spulciare sui report di Wikileaks per capire cosa dicevano, indovina un po' di chi, di Berlusconi. Io onestamente non l'ho fatto. Perché non me ne frega niente. Io sono contento che abbiano approvato la riforma del federalismo, della scuola, dell'università, che abbiano reintrodotto il nucleare, che non abbiano fatto il matrimonio gay / DICO / PACS, che abbiano arrestato 4000 mafiosi tra cui 28 dei 30 più pericolosi, che abbiano fermato gli sbarchi di clandestini a Lampedusa, che i dipendenti pubblici non siano più assenti dal posto di lavoro a farsi i fatti propri o un secondo lavoro, che abbiamo patito la crisi meno di quanto ci si sarebbe aspettati in un paese con il nostro debito pubblico...Non me ne frega niente di chi lo ha fatto, né di chi si porta a letto chi lo ha fatto.Ti ricordi lo spot contro l'omofobia? Quello con la voce che dice: ti interessa di che orientamento sessuale è il chirurgo che ti opera? Bene: a me del bunga bunga o delle D'Addario non me ne frega niente.Poi, se vuoi, discutiamo di quello che non è stato fatto. E protestiamo pure insieme. Qui, invece, il dibattito politico è da 2 anni che si è avvitato sulle indiscrezioni e invenzioni pruriginose e immobiliari di Repubblica, Santoro, Travaglio, Gabanelli e compagnia cantante.
          • krane scrive:
            Re: Risposta agli antiberlusconiani
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: krane

            Ma perche' pensi che tutti quelli con cui parli

            siano antiberlusconiani ? Solo perche' pongono

            domande ?
            Guarda, io capisco che uno è antiberlusconiano da
            una cosa sola: parla in continuazione di
            Berlusconi.Quindi tu sei evidentemente antiberlusconiano (rotfl)La risposta seria a domani, sto uscendo, buona serata.
            Chi vota Berlusconi (il termine "berlusconiano"
            non esiste) non ne parla quasi
            mai.

            Mi pare che qui ci sia una sola categoria di
            persone che è andata a spulciare sui report di
            Wikileaks per capire cosa dicevano, indovina un
            po' di chi, di Berlusconi. Io onestamente non
            l'ho fatto. Perché non me ne frega niente. Io
            sono contento che abbiano approvato la riforma
            del federalismo, della scuola, dell'università,
            che abbiano reintrodotto il nucleare, che non
            abbiano fatto il matrimonio gay / DICO / PACS,
            che abbiano arrestato 4000 mafiosi tra cui 28 dei
            30 più pericolosi, che abbiano fermato gli
            sbarchi di clandestini a Lampedusa, che i
            dipendenti pubblici non siano più assenti dal
            posto di lavoro a farsi i fatti propri o un
            secondo lavoro, che abbiamo patito la crisi meno
            di quanto ci si sarebbe aspettati in un paese con
            il nostro debito
            pubblico...

            Non me ne frega niente di chi lo ha fatto, né di
            chi si porta a letto chi lo ha
            fatto.

            Ti ricordi lo spot contro l'omofobia? Quello con
            la voce che dice: ti interessa di che
            orientamento sessuale è il chirurgo che ti opera?
            Bene: a me del bunga bunga o delle D'Addario non
            me ne frega
            niente.

            Poi, se vuoi, discutiamo di quello che non è
            stato fatto. E protestiamo pure insieme. Qui,
            invece, il dibattito politico è da 2 anni che si
            è avvitato sulle indiscrezioni e invenzioni
            pruriginose e immobiliari di Repubblica, Santoro,
            Travaglio, Gabanelli e compagnia
            cantante.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Risposta agli antiberlusconiani
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Darth Vader

            - Scritto da: krane



            Ma perche' pensi che tutti quelli con cui
            parli


            siano antiberlusconiani ? Solo perche' pongono


            domande ?


            Guarda, io capisco che uno è antiberlusconiano
            da

            una cosa sola: parla in continuazione di

            Berlusconi.

            Quindi tu sei evidentemente antiberlusconiano
            (rotfl)
            La risposta seria a domani, sto uscendo, buona
            serata.





            Chi vota Berlusconi (il termine "berlusconiano"

            non esiste) non ne parla quasi

            mai.



            Mi pare che qui ci sia una sola categoria di

            persone che è andata a spulciare sui report di

            Wikileaks per capire cosa dicevano, indovina un

            po' di chi, di Berlusconi. Io onestamente non

            l'ho fatto. Perché non me ne frega niente. Io

            sono contento che abbiano approvato la riforma

            del federalismo, della scuola, dell'università,

            che abbiano reintrodotto il nucleare, che non

            abbiano fatto il matrimonio gay / DICO / PACS,

            che abbiano arrestato 4000 mafiosi tra cui 28
            dei

            30 più pericolosi, che abbiano fermato gli

            sbarchi di clandestini a Lampedusa, che i

            dipendenti pubblici non siano più assenti dal

            posto di lavoro a farsi i fatti propri o un

            secondo lavoro, che abbiamo patito la crisi meno

            di quanto ci si sarebbe aspettati in un paese
            con

            il nostro debito

            pubblico...



            Non me ne frega niente di chi lo ha fatto, né di

            chi si porta a letto chi lo ha

            fatto.



            Ti ricordi lo spot contro l'omofobia? Quello con

            la voce che dice: ti interessa di che

            orientamento sessuale è il chirurgo che ti
            opera?

            Bene: a me del bunga bunga o delle D'Addario non

            me ne frega

            niente.



            Poi, se vuoi, discutiamo di quello che non è

            stato fatto. E protestiamo pure insieme. Qui,

            invece, il dibattito politico è da 2 anni che si

            è avvitato sulle indiscrezioni e invenzioni

            pruriginose e immobiliari di Repubblica,
            Santoro,

            Travaglio, Gabanelli e compagnia

            cantante.Guarda che non sono stato io a tirare fuori l'argomento. Io non ho mai nemmeno votato Berlusconi. Io voto lega e ho parlato dei risultati che secondo me ha conseguito il governo.
          • krane scrive:
            Re: Risposta agli antiberlusconiani
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Darth Vader


            - Scritto da: krane



            Ma perche' pensi che tutti quelli



            con cui parli siano



            antiberlusconiani ? Solo perche'



            pongono domande ?


            Guarda, io capisco che uno è antiberlusconiano


            da una cosa sola: parla in continuazione di


            Berlusconi.

            Quindi tu sei evidentemente antiberlusconiano

            (rotfl)

            La risposta seria a domani, sto uscendo, buona

            serata.


            Chi vota Berlusconi (il termine
            "berlusconiano"


            non esiste) non ne parla quasi


            mai.





            Mi pare che qui ci sia una sola categoria di


            persone che è andata a spulciare sui report di


            Wikileaks per capire cosa dicevano, indovina
            un


            po' di chi, di Berlusconi. Io onestamente non


            l'ho fatto. Perché non me ne frega niente. Io


            sono contento che abbiano approvato la riforma


            del federalismo, della scuola,
            dell'università,


            che abbiano reintrodotto il nucleare, che non


            abbiano fatto il matrimonio gay / DICO / PACS,


            che abbiano arrestato 4000 mafiosi tra cui 28

            dei


            30 più pericolosi, che abbiano fermato gli


            sbarchi di clandestini a Lampedusa, che i


            dipendenti pubblici non siano più assenti dal


            posto di lavoro a farsi i fatti propri o un


            secondo lavoro, che abbiamo patito la crisi
            meno


            di quanto ci si sarebbe aspettati in un paese

            con


            il nostro debito


            pubblico...





            Non me ne frega niente di chi lo ha fatto, né
            di


            chi si porta a letto chi lo ha


            fatto.





            Ti ricordi lo spot contro l'omofobia? Quello
            con


            la voce che dice: ti interessa di che


            orientamento sessuale è il chirurgo che ti

            opera?


            Bene: a me del bunga bunga o delle D'Addario
            non


            me ne frega


            niente.





            Poi, se vuoi, discutiamo di quello che non è


            stato fatto. E protestiamo pure insieme. Qui,


            invece, il dibattito politico è da 2 anni che
            si


            è avvitato sulle indiscrezioni e invenzioni


            pruriginose e immobiliari di Repubblica,

            Santoro,


            Travaglio, Gabanelli e compagnia


            cantante.

            Guarda che non sono stato io a tirare fuori
            l'argomento. Io non ho mai nemmeno votato
            Berlusconi. Io voto lega e ho parlato dei
            risultati che secondo me ha conseguito il
            governo.A no ? E chi ha messo il link con relativo : E muti (rotfl)(rotfl)Aprendo un tread appostito ?Certo poi il tread prima l'ha aperto quell'antiberlusconiano di Underktaker.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Risposta agli antiberlusconiani
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Darth Vader

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Darth Vader



            - Scritto da: krane





            Ma perche' pensi che tutti quelli




            con cui parli siano




            antiberlusconiani ? Solo perche'




            pongono domande ?




            Guarda, io capisco che uno è
            antiberlusconiano



            da una cosa sola: parla in continuazione di



            Berlusconi.



            Quindi tu sei evidentemente antiberlusconiano


            (rotfl)


            La risposta seria a domani, sto uscendo, buona


            serata.





            Chi vota Berlusconi (il termine

            "berlusconiano"



            non esiste) non ne parla quasi



            mai.







            Mi pare che qui ci sia una sola categoria di



            persone che è andata a spulciare sui report
            di



            Wikileaks per capire cosa dicevano, indovina

            un



            po' di chi, di Berlusconi. Io onestamente
            non



            l'ho fatto. Perché non me ne frega niente.
            Io



            sono contento che abbiano approvato la
            riforma



            del federalismo, della scuola,

            dell'università,



            che abbiano reintrodotto il nucleare, che
            non



            abbiano fatto il matrimonio gay / DICO /
            PACS,



            che abbiano arrestato 4000 mafiosi tra cui
            28


            dei



            30 più pericolosi, che abbiano fermato gli



            sbarchi di clandestini a Lampedusa, che i



            dipendenti pubblici non siano più assenti
            dal



            posto di lavoro a farsi i fatti propri o un



            secondo lavoro, che abbiamo patito la crisi

            meno



            di quanto ci si sarebbe aspettati in un
            paese


            con



            il nostro debito



            pubblico...







            Non me ne frega niente di chi lo ha fatto,


            di



            chi si porta a letto chi lo ha



            fatto.







            Ti ricordi lo spot contro l'omofobia? Quello

            con



            la voce che dice: ti interessa di che



            orientamento sessuale è il chirurgo che ti


            opera?



            Bene: a me del bunga bunga o delle D'Addario

            non



            me ne frega



            niente.







            Poi, se vuoi, discutiamo di quello che non è



            stato fatto. E protestiamo pure insieme.
            Qui,



            invece, il dibattito politico è da 2 anni
            che

            si



            è avvitato sulle indiscrezioni e invenzioni



            pruriginose e immobiliari di Repubblica,


            Santoro,



            Travaglio, Gabanelli e compagnia



            cantante.



            Guarda che non sono stato io a tirare fuori

            l'argomento. Io non ho mai nemmeno votato

            Berlusconi. Io voto lega e ho parlato dei

            risultati che secondo me ha conseguito il

            governo.

            A no ? E chi ha messo il link con relativo : E
            muti
            (rotfl)(rotfl)
            Aprendo un tread appostito ?

            Certo poi il tread prima l'ha aperto
            quell'antiberlusconiano di
            Underktaker.Bè, dopo una 40ina di post antiberlusconiani, permetti che si dica qualcosa? Ho detto "non ne parla quasi mai" non che non ne parla per niente.
          • Funz scrive:
            Re: Risposta agli antiberlusconiani
            - Scritto da: Darth Vader

            Guarda, io capisco che uno è antiberlusconiano da
            una cosa sola: parla in continuazione di
            Berlusconi.Beh, qualsiasi persona dotata di senso civico e onestà non può che essere disgustata da Berlusconi, dal suo operato e da quello del suo governo.Quindi lamentarci in continuazione ci viene naturale...
            Chi vota Berlusconi (il termine "berlusconiano"
            non esiste) non ne parla quasi
            mai.Soddisfatti voi... comunque di apologeti berlusconiani come te se ne trovano, purtroppo.
            Mi pare che qui ci sia una sola categoria di
            persone che è andata a spulciare sui report di
            Wikileaks per capire cosa dicevano, indovina un
            po' di chi, di Berlusconi. Io onestamente non
            l'ho fatto. Perché non me ne frega niente. Io
            sono contento che abbiano approvato la riforma
            del federalismo, della scuola, dell'università,
            che abbiano reintrodotto il nucleare, che non
            abbiano fatto il matrimonio gay / DICO / PACS,
            che abbiano arrestato 4000 mafiosi tra cui 28 dei
            30 più pericolosi, che abbiano fermato gli
            sbarchi di clandestini a Lampedusa, che i
            dipendenti pubblici non siano più assenti dal
            posto di lavoro a farsi i fatti propri o un
            secondo lavoro, che abbiamo patito la crisi meno
            di quanto ci si sarebbe aspettati in un paese con
            il nostro debito
            pubblico...Tutto quello che credi di sapere sugli argomenti che citi, è sbagliato.Sei profondamente disinformato, su tutto. Se ti informassi un minimo al di fuori della TV, ti renderesti conto delle palle che ti hanno raccontato finora.Inoltre sei moralmente riprovevole per le tue posizioni sugli immigrati e sulle minoranze.
            Non me ne frega niente di chi lo ha fatto, né di
            chi si porta a letto chi lo ha
            fatto.Neanche a noi, non fosse per l'orribile danno di immagine che quell'uomo causa all'Italia tutta. Nel mondo guardano cosa succede all'estero (mica come da noi), e si chiedono COME POSSIAMO avere gente così al governo.
            Poi, se vuoi, discutiamo di quello che non è
            stato fatto. E protestiamo pure insieme. Qui,
            invece, il dibattito politico è da 2 anni che si
            è avvitato sulle indiscrezioni e invenzioni
            pruriginose e immobiliari di Repubblica, Santoro,
            Travaglio, Gabanelli e compagnia
            cantante.Che ridere le invenzioni immobiliari, qual era quel giornale che per tre mesi ha parlato sempre e solo della casa di Fini? (nota: la risposta è contenuta nella domanda)OK, basta con le pu**anate.Parliamo di corruzione di testimoni, giudici e finanzieri.Parliamo di P2, massoneria, conventicole varie che controllano l'economia.Parliamo di fondi neri, di società off-shore e degli strani giri di soldi Parliamo di collusione con la mafia, di rapporti tra criminalità organizzata e potere politico.Parliamo di accordi strategici con la Russia sull'approvvigionamento energetico presi arbitrariamente, senza consultare o informare né il Parlamento né la società civile, né gli alleati (che sono un tantino pissed off). Per conto di chi lavora B.? Cosa gliene viene in tasca?Parliamo di depenalizzazione del falso in bilancio, dello scudo fiscale e di tutte le azioni del governo che hanno fatto un favore ai delinquenti.Parliamo dello smantellamento dell'istruzione, della polizia, della giustizia, dell'asservimento di tutti i poteri dello Stato ad un unico potere, il Governo.Parliamo dello svuotamento della democrazia, con una legge elettorale che toglie ai cittadini il potere di nominare i propri rappresentanti, e lo consegna nelle mani dei partiti.Parliamo dello sperpero inaudito dei fondi pubblici, e dello stato pietoso dei servizi pubblici a fronte di tasse mai così elevate.Parliamo dell'informazione quasi completamente asservita al governo (e vi lamentate dei 4-giornalisti-4 rimasti a fare veramente giornalismo d'inchiesta)Parliamo dell'autorevolezza internazionale del Paese ormai completamente dissipataParliamo di una politica energetica dissennata che ci farà sperperare soldi e tempo in inutili e costose centrali nucleari quando l'unica strada percorribile è quella della riduzione dei consumi e delle energie rinnovabili.Parliamo dello smantellamento dell'istruzione pubblica, mentre quella cattolica è sempre più privilegiata.Però vorrei anche io che si smettesse di parlare di B., possibilmente perché ce lo siamo finalmente levato dalle palle e si è iniziato a rimediare a vent'anni di guasti.
  • Darth Vader scrive:
    Non vi preoccupate...
    ... Assange ha detto che al prossimo giro colpirà le banche. Ergo è un uomo morto. Gli USA stanno allo scherzo, ma le banche ... figurarsi.
  • Undertaker scrive:
    Tutti contro Berlusconi
    Qui non si fa che sparlare di Berlusconi, ironizzando sui famosi (o fantomatici) festini, di cui parla (senza avere nulla, se non chiacchiere di seconda mano) l'ambasciatrice USA.Non si parla degli ottimi rapporti tenuti da B. con la Libia o la Russia, o di come finalmente l'Italia sia vista come un alleato affidabile, non come il paese bizantino che puntualmente complotta con il nemico (vedi Aidid).Oggi la Russia non é piú il nemico con cui i patrioti di sinistra complottavano l'invasione e l'occupazione del nostro paese, forse per questo la sinistra critica Berlusconi: ora che la Russia non é piú il nemico i compagni la odiano.Vi faccio notare anche che l'odio antiberlusconiano di cui sono pieni forum, blog e trasmissioni tv puntualmente non resiste nel mondo reale,visti i risultati delle ultime elezioni, probabilmente confermati dalle prossime: siete solo quattro gatti con la bocca troppo larga che se la cantano e se la suonano da soli nei forum, masticando e sputando veleno contro un politico che sta cercando di far diventare l'Italia una nazione normale.
    • Darth Vader scrive:
      Re: Tutti contro Berlusconi
      - Scritto da: pippuz
      - Scritto da: Undertaker

      Qui non si fa che sparlare di Berlusconi,

      ironizzando sui famosi (o fantomatici) festini,

      di cui parla (senza avere nulla, se non

      chiacchiere di seconda mano) l'ambasciatrice
      USA.

      Precisazione del Dipartimento di Stato:Precisazione dell ministro degli esteri USA (Clinton):http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/clinton-berlusconi-wikileaks_95b148ec-fd22-11df-a940-00144f02aabc.shtml
      • pippuz scrive:
        Re: Tutti contro Berlusconi

        Precisazione dell ministro degli esteri USA
        (Clinton):

        http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/cliInsomma, dai più importanza alle dichiarazioni diplomatiche che si sono dimostrate (com'era prevedibile) un sacco di XXXXXXcce rispetto a documenti ufficiali.Inoltre, le parole "sostegno generoso", l' "amicizia", etc. non mi sembrano siano incompatibili con il fatto che B. venga ritenuto "incapace e vanitoso" e "portavoce di Putin".
        • shevathas scrive:
          Re: Tutti contro Berlusconi

          Insomma, dai più importanza alle dichiarazioni
          diplomatiche che si sono dimostrate (com'era
          prevedibile) un sacco di XXXXXXcce rispetto a
          documenti
          ufficiali.
          guarda che gli yankiee pensassero quelle cose dei vari leader politici era intuibile da chiunque fosse un minimo informato e non guardasse il mondo come un eterno scontro fra le forze del bene contro gli orchi di mordor. Quello che ha imbarazzato non è tanto il sapere cosa gli USA pensino quanto il fatto che ci sia un prova che pensino tali cose.
          Inoltre, le parole "sostegno generoso", l'
          "amicizia", etc. non mi sembrano siano
          incompatibili con il fatto che B. venga ritenuto
          "incapace e vanitoso" e "portavoce di
          Putin".Personalmente mi aspetto che il capo del governo italiano debba fare gli interessi dell'italia e non quelli degli USA. O dobbiamo diventare un protettorato USA per il semplice motivo di far dispetto al berlusco ?
          • Darth Vader scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: shevathas

            Personalmente mi aspetto che il capo del governo
            italiano debba fare gli interessi dell'italia e
            non quelli degli USA. O dobbiamo diventare un
            protettorato USA per il semplice motivo di far
            dispetto al berlusco
            ?E, comunque, lasciami dire che essere considerato il miglior amico degli USA e un amico della Russia non può che farci bene. Fintanto che le aziende italiane prendono commesse in entrambi i paesi... almeno finché non arriva la magistratura a rovinare tutto con le sue inchieste suicide su Finmeccanica.
          • pippuz scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi

            guarda che gli yankiee pensassero quelle cose dei
            vari leader politici era intuibile da chiunque
            fosse un minimo informato e non guardasse il
            mondo come un eterno scontro fra le forze del
            bene contro gli orchi di mordor. Quello che ha
            imbarazzato non è tanto il sapere cosa gli USA
            pensino quanto il fatto che ci sia un prova che
            pensino tali cose.Tutte cose che ho sostenuto in altri post, quindi sono d'accordissimo.
            Personalmente mi aspetto che il capo del governo
            italiano debba fare gli interessi dell'italia e
            non quelli degli USA. O dobbiamo diventare un
            protettorato USA per il semplice motivo di far
            dispetto al berlusconi?Assolutamente no, mica dico che dobbiamo fare l'interesse degli USA o di altri, solo il nostro. Ci mancherebbe, B. o non B. Solo che non ci si dica che l'immagine internazionale dell'Italia non è mai stata così buona, almeno le XXXXXXcce che ce le risparmino. D'altronde non è mica B. che ha iniziato una politica energetica con partner avversi agli USA, succede da (almeno) Mattei in poi.
        • Darth Vader scrive:
          Re: Tutti contro Berlusconi
          - Scritto da: pippuz

          Precisazione dell ministro degli esteri USA

          (Clinton):




          http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/cli

          Insomma, dai più importanza alle dichiarazioni
          diplomatiche che si sono dimostrate (com'era
          prevedibile) un sacco di XXXXXXcce rispetto a
          documenti
          ufficiali.

          Inoltre, le parole "sostegno generoso", l'
          "amicizia", etc. non mi sembrano siano
          incompatibili con il fatto che B. venga ritenuto
          "incapace e vanitoso" e "portavoce di
          Putin".Vedi, essere amici Putin non è necessariamente una condizione negativa. Soprattutto nel momento in cui c'è bisogno di qualcuno che faccia da mediatore. "Portavoce" mi sa tanto di invidia.Incapace e vanitoso... bè, vedremo dove arriverà la Dibble.
          • pippuz scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi

            Vedi, essere amici Putin non è necessariamente
            una condizione negativa. Soprattutto nel momento
            in cui c'è bisogno di qualcuno che faccia da
            mediatore. "Portavoce" mi sa tanto di
            invidia.Invidia di cosa, scusa?Il problema non è di per sé essere amici di Putin, il problema è che spesso non sappiamo neanche di cosa parlino i due, visto che quando si incontrano la parte ufficiale è minima. L'amicizia con Putin diventa un problema nel momento in cui ci sono in mezzo "regali sontuosi", ""misteriosi intermediari". O davvero sei così convinto che B. e P. parlino tra di loro solo nell'interesse dell'Italia e della Russia? Perché allora non rispondono al proprio parlamento (almeno il primo, mi basterebbe) di cosa parlano i due, nonostante le ripetute richieste?
          • Darth Vader scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: pippuz

            Vedi, essere amici Putin non è necessariamente

            una condizione negativa. Soprattutto nel momento

            in cui c'è bisogno di qualcuno che faccia da

            mediatore. "Portavoce" mi sa tanto di

            invidia.

            Invidia di cosa, scusa?

            Il problema non è di per sé essere amici di
            Putin, il problema è che spesso non sappiamo
            neanche di cosa parlino i due, visto che quando
            si incontrano la parte ufficiale è minima.
            L'amicizia con Putin diventa un problema nel
            momento in cui ci sono in mezzo "regali
            sontuosi", ""misteriosi intermediari". O davvero
            sei così convinto che B. e P. parlino tra di loro
            solo nell'interesse dell'Italia e della Russia?
            Perché allora non rispondono al proprio
            parlamento (almeno il primo, mi basterebbe) di
            cosa parlano i due, nonostante le ripetute
            richieste?Già, ma se poi l'ENI prende delle comessi in Russia, magari si capisce senza che te lo dicano.
          • pippuz scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi

            Già, ma se poi l'ENI prende delle comessi in
            Russia, magari si capisce senza che te lo
            dicano.Peccato che tutto questo sia noto, non sono noti invece se B. fa altri affarucci con P., visto che non si degna di riferirne in parlamento.
      • krane scrive:
        Re: Tutti contro Berlusconi
        - Scritto da: Darth Vader
        - Scritto da: pippuz

        - Scritto da: Undertaker


        Qui non si fa che sparlare di Berlusconi,


        ironizzando sui famosi (o fantomatici)
        festini,


        di cui parla (senza avere nulla, se non


        chiacchiere di seconda mano) l'ambasciatrice

        USA.



        Precisazione del Dipartimento di Stato:

        Precisazione dell ministro degli esteri USA
        (Clinton):

        http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/cliE' lo stesso che dichiarava che non erano stati uccisi giornalisti tra le vittime collaterali e che nonostante la precista, puntuale, attenta e severa inchiesta militare non e' riuscito a risalire a chi era a bordo di un elicottero militare in azione di guerra ? Vabbe' lo capisco, con tutti i terroristi talebani che ci sono magare era uno di loro che pilotava le mitragliatrici in quel momento, oppure un fattorino o il figlioletto di un mariche che voleva giocare un po'.
      • pippuz scrive:
        Re: Tutti contro Berlusconi
        Hillary Clinton: Karzai Is a Reliable Partnerhttp://www.cbsnews.com/stories/2010/04/10/ftn/main6383584.shtml
        • Darth Vader scrive:
          Re: Tutti contro Berlusconi
          - Scritto da: pippuz
          Hillary Clinton: Karzai Is a Reliable Partner

          http://www.cbsnews.com/stories/2010/04/10/ftn/mainE che c'entra. Mica è riparatoria questa presa di posizione. E' datata aprile 2010...
          • pippuz scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi

            E che c'entra. Mica è riparatoria questa presa di
            posizione. E' datata aprile
            2010...La dimostrazione che le dichiarazioni pubbliche possono essere finte o comunque spinte dalla necessità politica, come emerso abbastanza evidentemente in questi giorni.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: pippuz

            E che c'entra. Mica è riparatoria questa presa
            di

            posizione. E' datata aprile

            2010...

            La dimostrazione che le dichiarazioni pubbliche
            possono essere finte o comunque spinte dalla
            necessità politica, come emerso abbastanza
            evidentemente in questi
            giorni.A me non sembra proprio. Cosa abbiamo scoperto ieri? Che in america c'è almeno un antiberlusconiano tra i funzionari USA. Bè, sai che scoperta.
          • pippuz scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi

            A me non sembra proprio. A te non sembra che le dichiarazioni diplomatiche pubbliche possano essere parziali se non false?
            Cosa abbiamo scoperto
            ieri? Che in america c'è almeno un
            antiberlusconiano tra i funzionari USA. Bè, sai
            che scoperta.No, abbiamo scoperto che l'ambasciata USA in Italia (1 non un suo funzionario, sono analisi, non opinioni), che ovviamente avrà una certa influenza sul dipartimento di stato USA, ritiene B. un incapace, vanitoso e lo ritiene subalterno ai russi, così tanto da ridurlo ad un semplice portavoce di Putin.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: pippuz

            A me non sembra proprio.

            A te non sembra che le dichiarazioni diplomatiche
            pubbliche possano essere parziali se non false?A me sembra che se la Clinton è stata costretta a rettificare (chiamando lei di sua sponte un incontro con Berlusconi) è perché in qualche modo le serviamo. E se le serviamo vuol dire che siamo, in una qualche misura seppur piccola, necessari. E questa è una conquista della politica estera.Ricordati che non esiste MAI tra nazioni l'amico o il nemico. Esiste solo l'utile o il dannoso.



            Cosa abbiamo scoperto

            ieri? Che in america c'è almeno un

            antiberlusconiano tra i funzionari USA. Bè, sai

            che scoperta.

            No, abbiamo scoperto che l'ambasciata USA in
            Italia (1 non un suo funzionario, sono analisi,
            non opinioni), Analisi? E cosa sono le analisi politiche se non opinioni? Mica la politica è una scienza esatta dove le analisi sono non impugnabili e ineccepibili.che ovviamente avrà una certa
            influenza sul dipartimento di stato USA, ritiene
            B. un incapace, vanitoso e lo ritiene subalterno
            ai russi, così tanto da ridurlo ad un semplice
            portavoce di
            Putin.Dove tu leggi "portavoce di Putin" io leggo un livore per un rapporto che gli USA ritengono dannoso per loro. Forse quando gli USA ci venderanno il petrolio e il gas potremo abbandonare le amicizie con personaggi come Putin o Gheddafi. Purtropo pare che il petrolio nel mondo stia sotto i piedi degli XXXXXXX. Non è colpa nostra.Sull'incapace e vanitoso, permettimi, sono veramente opinioni personali. Forse la Dibble è imparentata con la Bindi...
          • pippuz scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi

            A me sembra che se la Clinton è stata costretta a
            rettificare (chiamando lei di sua sponte
            un incontro con Berlusconi) è perché in qualche
            modo le serviamo.Senza nulla togliere all'importanza che può ricoprire l'Italia, affermazioni, smentite, etc. in tal senso sono state fatte per molti se non tutti, dei Paesi coinvolti.
            Analisi? E cosa sono le analisi politiche se non
            opinioni? Mica la politica è una scienza esatta
            dove le analisi sono non impugnabili e
            ineccepibili.Non è che hanno raccolto quattro opinioni, le hanno riscritte in inglese e le hanno mandate al dip. di stato, non funziona esattamente così. Vedo che il concetto di analisi non ti è familiare.
            Dove tu leggi "portavoce di Putin" io leggo un
            livore per un rapporto che gli USA ritengono
            dannoso per loro. [...]Io leggo invece come il riconoscimento di una posizione di subalternità, di portatori di idee non proprie (portavoce).
            Sull'incapace e vanitoso, permettimi, sono
            veramente opinioni personali. Spiacente, ma temo non sia proprio così. Se fossero "opinioni personali", dubito sarebbero state inserite in un rapporto confidenziale. Come prima, tu non hai evidentemente la minima idea di cosa significhi fare un'analisi, che non è certo raccogliere quattro informazioni a caso e inviarle a Washington.
            Forse la Dibble è imparentata con la Bindi...A parte la frase incommentabile, forse non ti è chiaro, ma la Dibble è stata promossa a "Deputy Assistant Secretary", ossia assistente del segretario di stato e dirige la sezione "European and Eurasian Affairs" e a lei fanno riferimento tutte le ambasciate europee. Ecco, a me non fa ridere (come a B.) che una diplomatica di massimo livello di un nostro alleato pensi queste cose del capo del nostro governo.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: pippuz

            A me sembra che se la Clinton è stata costretta
            a

            rettificare (chiamando lei di sua sponte

            un incontro con Berlusconi) è perché in qualche

            modo le serviamo.

            Senza nulla togliere all'importanza che può
            ricoprire l'Italia, affermazioni, smentite, etc.
            in tal senso sono state fatte per molti se non
            tutti, dei Paesi coinvolti.Non so. Ma non mi risulta che la Clinton abbia chiesto di fare lo stesso colloquio privato con Sarkozy in Kazakistan nel quale dire che la Francia (anzi, Sarkozy) è il migliore amico che gli USA abbiano.



            Analisi? E cosa sono le analisi politiche se non

            opinioni? Mica la politica è una scienza esatta

            dove le analisi sono non impugnabili e

            ineccepibili.

            Non è che hanno raccolto quattro opinioni, le
            hanno riscritte in inglese e le hanno mandate al
            dip. di stato, non funziona esattamente così.
            Vedo che il concetto di analisi non ti è
            familiare.Si pensava la stessa cosa dei corrispondenti dei giornali esteri in Italia, finchè il Giornale non ha pubblicato stralci di Repubblica e di New York Times che messi uno di fianco all'altro erano il secondo la traduzione del primo.Ah già, ma voi non leggete il Giornale.


            Dove tu leggi "portavoce di Putin" io leggo un

            livore per un rapporto che gli USA ritengono

            dannoso per loro. [...]

            Io leggo invece come il riconoscimento di una
            posizione di subalternità, di portatori di idee
            non proprie (portavoce).Certo. Considerando che lei era la responsabile dell'ambasciata USA in Italia, in quel momento, avere il capo del governo Italiano che va a braccetto con una nazione non particolrmente amica come la Russia deve aver sicuramente fatto piacere alla Dibble.Tieni conto che B non è andato in Russia a bere la vodka ma a far chiudere contratti alle aziende italiane come l'ENI.Subalternità? Io non so per chi tu lavori ma nel mio mestiere il mio cliente è il mio datore di lavoro. E non è esattamente consigliabile andare in giro a sparlare del mio cliente o a sconfessarlo e criticarlo apertamente, se voglio mantenere la commessa.Gli USA non avranno bisogno di tenersi buona la Russia. Noi e le nostre aziende sì. E, cosa disgustosa, pure quel buffone di Gheddafi.



            Sull'incapace e vanitoso, permettimi, sono

            veramente opinioni personali.

            Spiacente, ma temo non sia proprio così. Se
            fossero "opinioni personali", dubito sarebbero
            state inserite in un rapporto confidenziale.Sbagliato. Ribadisco che "incapace" e "vanitoso" sono e resteranno sempre opinioni soggettive. Oppure esiste la scala di valutazione oggettiva della "vanità" o della "capacità"? Esiste l'altezza media oggettiva. Il peso medio oggettivo. La "vanità" media? Mai sentita.Io sono stato giudicato capace da alcuni e meno capace da altri. Vanitoso da alcuni e umile da altri. Simpatico da alcuni e antipatico da altri. Bello e brutto. Serio e faceto. Tutte metriche soggettive. Come
            prima, tu non hai evidentemente la minima idea di
            cosa significhi fare un'analisi, che non è certo
            raccogliere quattro informazioni a caso e
            inviarle a
            Washington.


            Forse la Dibble è imparentata con la Bindi...

            A parte la frase incommentabile,è lecito essere antiberlusconiani e non antibindiani? forse non ti è
            chiaro, ma la Dibble è stata promossa a "Deputy
            Assistant Secretary", ossia assistente del
            segretario di stato e dirige la sezione "European
            and Eurasian Affairs" e a lei fanno riferimento
            tutte le ambasciate europee. Ecco, a me non fa
            ridere (come a B.) che una diplomatica di massimo
            livello di un nostro alleato pensi queste cose
            del capo del nostro
            governo.Bè, io considero il primo ministro di uno stato sovrano un po' più importante di un diplomatico, anche se fosse (scusa il termine) Prodi. La Bindi... no, bè. Lei no. Sarebbe troppo.
          • pippuz scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi

            Si pensava la stessa cosa dei corrispondenti dei
            giornali esteri in Italia, finchè il Giornale non
            ha pubblicato stralci di Repubblica e di New York
            Times che messi uno di fianco all'altro erano il
            secondo la traduzione del primo.Che un giornali ospiti traduzioni di articoli di un altro giornale è normale, dubito che questi siano a firma dei corrispondenti del giornale estero. Link?
            Ah già, ma voi non leggete il Giornale.Ah, quel giornale che pubblica notizie false! Quello con il direttore che è stato più volte sanzionato dall'ordine dei giornalisti, condannato più volte per diffamazione (senza contare il resto, ovviamente). Cacchio, proprio una fonte autorevole.
            Certo. Considerando che lei era la responsabile
            dell'ambasciata USA in Italia, in quel momento,
            avere il capo del governo Italiano che va a
            braccetto con una nazione non particolrmente
            amica come la Russia deve aver sicuramente fatto
            piacere alla Dibble.Risposte nel merito, niente vero?
            Tieni conto che B non è andato in Russia a bere
            la vodka ma a far chiudere contratti alle aziende
            italiane come l'ENI.Questo nei colloqui ufficiali. Nei colloqui non ufficiali si potrebbe sapere? Potrebbe essere riferito in parlamento, visto che non si degna di farlo?
            Subalternità? Io non so per chi tu lavori ma nel
            mio mestiere il mio cliente è il mio datore di
            lavoro. E non è esattamente consigliabile andare
            in giro a sparlare del mio cliente o a
            sconfessarlo e criticarlo apertamente, se voglio
            mantenere la commessa.Cosa c'entra? Un conto è essere rispettosi, un conto è essere subalterni.
            Io sono stato giudicato capace da alcuni e meno
            capace da altri. Vanitoso da alcuni e umile da
            altri. Simpatico da alcuni e antipatico da altri.
            Bello e brutto. Serio e faceto. Tutte metriche
            soggettive.Tutti ti hanno analizzato con attenzione, immagino.
            è lecito essere antiberlusconiani e non antibindiani?Non è lecito giudicare una persona dal suo aspetto fisico, soprattutto nel caso questo sia un politico e per questo denigrarla. Cosa che il tuo amico B. fa spesso, dimostrandosi sessista e ignorante.
            Bè, io considero il primo ministro di uno stato
            sovrano un po' più importante di un diplomaticoPrimo ministro? Sbagli nazione. O davvero ti devo rispiegare l'ipocrisia delle dichiarazione diplomatiche?Ah, se lo dice il giornale...
          • Darth Vader scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: pippuz

            Si pensava la stessa cosa dei corrispondenti dei

            giornali esteri in Italia, finchè il Giornale
            non

            ha pubblicato stralci di Repubblica e di New
            York

            Times che messi uno di fianco all'altro erano il

            secondo la traduzione del primo.

            Che un giornali ospiti traduzioni di articoli di
            un altro giornale è normale, dubito che questi
            siano a firma dei corrispondenti del giornale
            estero.
            Link?Guarda, non sono riuscito a ritrovare il link. Comunque la cosa comica era che su Repubblica c'era stato un errore ed era stato erroneamente citato un omonimo (qualcosa tipo Gianni Letta / Enrico Letta, stesso nome ma fazioni opposte) e l'articolo del giornale straniero lo aveva riportato pari pari.


            Ah già, ma voi non leggete il Giornale.

            Ah, quel giornale che pubblica notizie false!
            Quello con il direttore che è stato più volte
            sanzionato dall'ordine dei giornalisti,
            condannato più volte per diffamazione (senza
            contare il resto, ovviamente). Cacchio, proprio
            una fonte
            autorevole.La notizia della condanna di Boffo era vera. Il fatto che ci fosse di mezzo l'omosessualità non era dimostrata. Il Giornale ha pubblicato smentita e scuse. Quante volte Repubblica o Il Fatto o L'Unità pubblicano smentite o scuse per tutta la serie inimmaginabile di insulti o allusioni che tutti i giorni pubblicano da 15 anni (tranne il Fatto) contro Berlusconi e il centrodestra? MAI.La regola è sempre questa: in Italia c'è la libertà di dire qualsiasi cosa si voglia, basta che sia di sinistra.

            Cosa c'entra? Un conto è essere rispettosi, un
            conto è essere
            subalterni.Chi è ostile al destinatario del tuo rispetto ti vede subalterno. Mi stupisce che tu non lo sappia, visto che dalla tua parte siete esperti in questo giochino: giornalista di sinistra = intellettuale, giornalista di destra = servo. Inchiesta di sinistra = indagine giornalistica, inchiesta di destra = dossieraggio. Imprenditore di sinistra = professionista, imprenditore di destra = faccendiere. Elettore di sinistra = colto progressista, elettore di destra = primate teledipendente... e potrei andare avanti all'infinito.


            Io sono stato giudicato capace da alcuni e meno

            capace da altri. Vanitoso da alcuni e umile da

            altri. Simpatico da alcuni e antipatico da
            altri.

            Bello e brutto. Serio e faceto. Tutte metriche

            soggettive.

            Tutti ti hanno analizzato con attenzione,
            immagino.


            è lecito essere antiberlusconiani e non
            antibindiani?

            Non è lecito giudicare una persona dal suo
            aspetto fisico, soprattutto nel caso questo sia
            un politico e per questo denigrarla. Brunetta = Energumeno tascabile (by D'Alema, cfr. http://www.corriere.it/politica/08_ottobre_21/dalema_brunetta_insulti_03d12a6e-9f96-11dd-b0d4-00144f02aabc.shtml)Berlusconi = "dittatorello", "rozzo", "irresponsabile", "pagliaccio", "volgare", "intollerante", "impudente", "immorale", "antidemocratico", "folle", "incapace", "portasfiga", "vigliacco", "stalinista", "estremista", "piduista", "satana", "nerone" (by politici di sinistra, cfr. http://www.ibs.it/code/9788804571810/d-alessandro-luca/berlusconi-ti-odio-le.html)Vedete di fare meno le verginelle.
          • pippuz scrive:
            Re: Re: Tutti contro Berlusconi

            Guarda, non sono riuscito a ritrovare il link.che caso
            La notizia della condanna di Boffo era vera. Il
            fatto che ci fosse di mezzo l'omosessualità non
            era dimostrata. Ti riporto le falsità scritte: "falsità del presunto casellario giudiziario, nessun riferimento all'orientamento sessuale, assenza di schedatura poliziesca, denuncia contro ignoti, nessuna intercettazione, nessun patteggiamento, conclusione con remissione della querela".
            Il Giornale ha pubblicato smentita e scuse. Scuse? Manipoli sempre così la verità? " La ricostruzione dei fatti descritti nella nota, oggi posso dire, non corrisponde al contenuto degli atti processuali". http://www.ilgiornale.it/interni/boffo_ho_avuto_modo_vedere/04-12-2009/articolo-id=403971-page=0-comments=1Questo è quanto si è limitato a pubblica Feltri. Ricordo, non è stato sanzionato una sola volta...
            Quante volte Repubblica o Il
            Fatto o L'Unità pubblicano smentite o scuse per
            tutta la serie inimmaginabile di insulti o
            allusioni che tutti i giorni pubblicano da 15
            anni (tranne il Fatto) contro Berlusconi e il centrodestra?Ogni tanto mi capita di leggere smentite. Se non sei d'accordo, fai un esposto all'ordine dei giornalisti.
            Chi è ostile al destinatario del tuo rispetto ti
            vede subalterno. Mi stupisce che tu non lo
            sappia, visto che dalla tua parte siete esperti
            in questo giochino: 1 Classica tecnica di chi non ha argomenti, mischiarne due o tre per far perdere il filo del discorso. B. è descritto come incapace e inefficace come moderno leader europeo: questo è un dato di fatto. Che uno dei nostri alleati pensi questo del nostro presidente del consiglio non mi fa certo piacere.2 Paragonare le informative di un diplomatico USA ad un giornale nazionale non ha alcun senso. Oppure anche i diplomatici USA sono comunisti (ah, però anche Putin lo è, come risolviamo)?3 Questo lo dici tu. Ma da uno che mi dice che "il giornale" ha pubblicato le scuse di Feltri, non è che possa aspettarmi molto, eh.
            Brunetta = Energumeno tascabile (by D'Alema, cfr.
            http://www.corriere.it/politica/08_ottobre_21/daleHa sbagliato, quindi? Se uno si butta da un ponte, ti butti anche tu? Non hai un cervello? Ah, tu credi alle "scuse" di Feltri.
            http://www.ibs.it/code/9788804571810/d-alessandro-nomi, cognomi. Non la "sinistra", che in Italia non esiste più, se non nelle fantasie di B.
    • krane scrive:
      Re: Tutti contro Berlusconi
      - Scritto da: Undertaker
      Qui non si fa che sparlare di Berlusconi,
      ironizzando sui famosi (o fantomatici) festini,
      di cui parla (senza avere nulla, se non
      chiacchiere di seconda mano) l'ambasciatrice
      USA.
      Non si parla degli ottimi rapporti tenuti da B.
      con la Libia o la Russia, o di come finalmente
      l'Italia sia vista come un alleato affidabile,
      non come il paese bizantino che puntualmente
      complotta con il nemico (vedi Aidid).A me sembra che piu' che un alleato affidabile sia vista come un cane che, nonostante sia sciolto, e' troppo piccolo e sdentato per spaventare chicchessia. Hai presente un veeeecchio yorkshyre che non ce la fa neanche piu' ad abbaiare ?
      Oggi la Russia non é piú il nemico con cui i
      patrioti di sinistra complottavano l'invasione e
      l'occupazione del nostro paese, forse per questo
      la sinistra critica Berlusconi: ora che la Russia
      non é piú il nemico i compagni la odiano.
      Vi faccio notare anche che l'odio
      antiberlusconiano di cui sono pieni forum, blog e
      trasmissioni tv puntualmente non resiste nel
      mondo reale, visti i risultati delle ultime
      elezioni, A proposito, tu che sei bene informato, sai mica come e' finita l'indagine sulla questione dei brogli elettorali del 2006 ?Se non sbaglio ci hanno fatto anche un film che si intitolava qualcosa tipo: uccidete la democrazia.
      probabilmente confermati dalle prossime: siete
      solo quattro gatti con la bocca troppo larga che
      se la cantano e se la suonano da soli nei forum,
      masticando e sputando veleno contro un politico
      che sta cercando di far diventare l'Italia una
      nazione normale.Ma 4 gatti secondo quali fonti ? Io continuo a vedere manifestazioni, anche spontanee, di persone qualunque contro mister B, certo non le vedo su rete4, ma gia' se guardi qui:http://www.google.it/#hl=it&biw=627&bih=362&q=manifestazione%20anti%20berlusconi&um=1&ie=UTF-8&tbo=u&tbs=vid:1&source=og&sa=N&tab=wv&fp=9e0c01bf5a7dfbe1
      • Darth Vader scrive:
        Re: Tutti contro Berlusconi
        - Scritto da: krane

        A proposito, tu che sei bene informato, sai mica
        come e' finita l'indagine sulla questione dei
        brogli elettorali del 2006Intendi quelle vinte dal centrosinistra per 24.000 voti? Quell in cui i centrosinistra è andato al governo pur avendo globalmente ricevuto meno voti del centrodestra? Quelle in cui il centrosinistra non ci ha governati per 2 anni introducendoci però le tasse che stiamo pagando ancora oggi? Bè, in effetti anche io ho avuto il forte sospetto che qualcosa non andasse. Effettivamente me lo stai confermando.
        • krane scrive:
          Re: Tutti contro Berlusconi
          - Scritto da: Darth Vader
          - Scritto da: krane

          A proposito, tu che sei bene informato, sai mica

          come e' finita l'indagine sulla questione dei

          brogli elettorali del 2006
          Intendi quelle vinte dal centrosinistra per
          24.000 voti? Quell in cui i centrosinistra è
          andato al governo pur avendo globalmente ricevuto
          meno voti del centrodestra? Quelle in cui il
          centrosinistra non ci ha governati per 2 anni
          introducendoci però le tasse che stiamo pagando
          ancora oggi?Intendo TUTTE da qualche anno da qualche anno a questa parte, ma tu leggi i giornali da una parte sola come accusi gli altri di fare ?
          Bè, in effetti anche io ho avuto il forte
          sospetto che qualcosa non andasse. Effettivamente
          me lo stai confermando.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: krane
            Intendo TUTTE da qualche anno da qualche anno a
            questa parte, ma tu leggi i giornali da una parte
            sola come accusi gli altri di fare
            ?Quindi, in TUTTE le elezioni da qualche anno da qualche anno a questa parte il centrodestra ha fatto dei brogli a suo favore? Anche quando le organizzava il centrosinistra? Cavolo, questi del centrodestra sono così bravi che mi verrebbe voglia di averli al governo.
          • krane scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: krane

            Intendo TUTTE da qualche anno da qualche anno a

            questa parte, ma tu leggi i giornali da una

            parte sola come accusi gli altri di fare ?
            Quindi, in TUTTE le elezioni da qualche anno da
            qualche anno a questa parte il centrodestra ha
            fatto dei brogli a suo favore? Anche quando le
            organizzava il centrosinistra?Tu hai il cervello diviso in destra e sinistra vero ? Ma non diviso in lobi come tutti, il tuo sembra diviso in idee politiche.Quale parte di TUTTI non hai capito ?
            Cavolo, questi del centrodestra sono così bravi
            che mi verrebbe voglia di averli al governo.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: krane
            Tu hai il cervello diviso in destra e sinistra
            vero ? Ma non diviso in lobi come tutti, il tuo
            sembra diviso in idee
            politiche.
            Quale parte di TUTTI non hai capito ?Magari se non mi scrivi "TUTTE" in un post e "TUTTI" nell'altro... mi sa che anche tu hai il cervello diviso in destra e sinistra. Solo che dovresti farle parlare tra di loro.
          • krane scrive:
            Re: Tutti contro Berlusconi
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: krane

            Tu hai il cervello diviso in destra e sinistra

            vero ? Ma non diviso in lobi come tutti, il tuo

            sembra diviso in idee politiche.

            Quale parte di TUTTI non hai capito ?
            Magari se non mi scrivi "TUTTE" in un post e
            "TUTTI" nell'altro... mi sa che anche tu hai il
            cervello diviso in destra e sinistra. Solo che
            dovresti farle parlare tra di loro.Non hai notato il soggetto divero ?Soggetto: elezioni (TUTTE)Soggetto: partiti (TUTTI)
  • SSS scrive:
    quarto oggiaro
    A noi di quarto ce lo può sucare assange!
  • Eugenio Odorifero scrive:
    Assange "vuole distruggere il mondo"?
    ...Oppure vuole scoraggiare il mondo politico a fare o dire XXXXXXXte?
    • Franky scrive:
      Re: Assange "vuole distruggere il mondo"?
      - Scritto da: Eugenio Odorifero
      ...Oppure vuole scoraggiare il mondo politico a
      fare o dire
      XXXXXXXte?la seconda forse?
  • nome e cognome scrive:
    fa festini ed e' un idiota
    direi che gli americani hanno il dono della sintesi, nessuno era riuscito a descrivere il presidente del consiglio italiano in modo cosi' conciso e corretto degno di nota anche il pensiero di berlusconi in rispostauna nuova forma di terrorismo: la verita'
  • Boston George scrive:
    B si fa una risata....
    B dice che sono i giudizi di un funzionario di 3° grado.Ma in realtà la Dibble è una fonte diplomatica di massimo livello!Da un mese a questa parte dirige al Dipartimento di Stato la sezione European and Eurasian Affairs, a lei fanno riferimento TUTTE le ambasciate americane dell'UE! Funzionario di 3° ordine un paio di p...e!!!Altro problema è che il documento, non riporta pensieri personali della Dibble, ma come ha detto l'ambasciatore David Thorne, si tratta di "analisi"!!!
    • Valeren scrive:
      Re: B si fa una risata....
      Se la Dibble è un funzionario di 3° grado, Frattini è un usciere.
    • Undertaker scrive:
      Re: B si fa una risata....
      - Scritto da: Boston George
      Altro problema è che il documento, non riporta
      pensieri personali della Dibble, ma come ha detto
      l'ambasciatore David Thorne, si tratta di
      "analisi"!!!guarda che l'analisi si fa esaminando le fonti disponibili, che nel caso dell'Italia sono i giornalastri che, non avendo argomenti validi cercano di lanciare fango.Berlusconi viene anche criticato per gli ottimi rapporti con Geddafi e con Putin: sono partner commerciali di primo livello, grandi produttori di petrolio e gas di cui l'Italia ha bisogno.Si capisce che gli USA non siano entusiasti, loro preferivano far morire di fame russi e libici, che sono ex nemici ma questi non sono gli interessi del nostro paese.
    • Darth Vader scrive:
      Re: B si fa una risata....
      - Scritto da: Boston George
      B dice che sono i giudizi di un funzionario di 3°
      grado.
      Ma in realtà la Dibble è una fonte diplomatica di
      massimo
      livello!
      Da un mese a questa parte dirige al Dipartimento
      di Stato la sezione European and Eurasian
      Affairs, a lei fanno riferimento TUTTE le
      ambasciate americane dell'UE! Funzionario di 3°
      ordine un paio di
      p...e!!!Questa invece: http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/clinton-berlusconi-wikileaks_95b148ec-fd22-11df-a940-00144f02aabc.shtmlil Dipartimento di Stato lo dirige tutto quanto. Ed è il capo della Dibble.
  • vuoto scrive:
    Se wikileaks fosse contro il sistema
    Perché mai il sistema dovrebbe dargli i riflettori?Risposta: fanno comodo per qualche aspetto, o sono addirittura disinformazione* Dove sono le pagine dei media dedicate a un sito simile come cryptome, o quelle dedicate alle stranissime cose che escono ufficialmente a seguito ad esempio di statunitensi richieste FOIA?*tenete presente che questo post potrebbe essere disinformazione, quindi siamo sul 50/50 :D
    • SSS scrive:
      Re: Se wikileaks fosse contro il sistema
      - Scritto da: vuoto
      Perché mai il sistema dovrebbe dargli i
      riflettori?

      Risposta: fanno comodo per qualche aspetto, o
      sono addirittura disinformazione*


      Dove sono le pagine dei media dedicate a un sito
      simile come cryptome, o quelle dedicate alle
      stranissime cose che escono ufficialmente a
      seguito ad esempio di statunitensi richieste
      FOIA?

      *tenete presente che questo post potrebbe essere
      disinformazione, quindi siamo sul 50/50
      :Dnon sono contro il sistema, sono i Rage again The System, reincarnati in forma web 2.0
    • pippo75 scrive:
      Re: Se wikileaks fosse contro il sistema
      - Scritto da: vuoto
      Perché mai il sistema dovrebbe dargli i
      riflettori?Di wikileaks al momento non mi interesso molto, ma in genere si fa un rumore forte per nascondere un rumore scomodo.Qualcuno si ricorda un film con Alvaro Vitali che interpretava un giocatore brasiliano, successe che in un locale pubblico dovette mettersi d'accordo con un musicista per nascondere qualche rumore, purtroppo la parte olfattiva rimaneva.
  • reXistenZ scrive:
    basito
    Mai letto un articolo di un dilettantismo e di una superficialità così evidenti.Non so quante volte la parola "segreti" viene citata (tutte impropriamente). Le rivelazioni vengono mostrate come dimostrazioni di fatti avvenuti, come se non avesse bisogno di altro riscontro che quello di essere divulgate.Ma soprattutto non ci si chiede se quello che è sucXXXXX è capitato per caso o è un piano studiato a tavolino. Visto il tenore dell'articolo e dei commenti devo constatare purtroppo che il livello di credulità dell'opinione pubblica è mostruosamente sotto la soglia di idiozia.
    • pippuz scrive:
      Re: basito

      Le rivelazioni vengono mostrate come
      dimostrazioni di fatti avvenuti, come se non
      avesse bisogno di altro riscontro che quello di
      essere divulgate.La notizia non è "B. è un incapace" (quello lo si sapeva già da soli -_-), la notizia è che è ciò che pensano gli americani (non solo su B., ovvviamente), che è probabilmente altrettanto importante delle notizie in sé. Cose che in parte erano prevedibili, ma che mettono a nudo le relazioni internazionali, mettendo in evidenza a chi ancora non se n'era accorto, che gli USA, Cina e Russia sono gli unici soggetti ad avere un certo potere e una serie di altre cose.
      • reXistenZ scrive:
        Re: basito

        La notizia non è "B. è un incapace" (quello lo si
        sapeva già da soli -_-), la notizia è che è ciò
        che pensano gli americani (non solo su B.,
        ovvviamente), che è probabilmente altrettanto
        importante delle notizie in sé. Questo è il commento che può fare un perfetto idiota. Altro che incapace. Berlusconi è stato molto, molto capace, con i suoi accordi con Libia, Algeria e Russia, di dar fastidio al governo USA. Ora a loro conviene far passare la versione secondo lui è un incapace, per screditarlo di fronte agli occhi dell'opinione pubblica, ed evitare che continui a stipulsare accordi vantaggiosi per l'Italia e fastidiosi per loro.Gheddafi è un beduino quando fa affari con Berlusconi, però stranamente è persona rispettabile quando fa affari con le multinazionali petrolifere anglosassoni che pure in questo periodo lo cercano.E le dichiarazioni di oggi di quella XXXXX d'uomo che è Assange (le rivelazione si fanno, non si annunciano) dimostrano come tutta questa manovra sia stata orchestrata.
    • OldDog scrive:
      Re: basito
      - Scritto da: reXistenZ
      Le rivelazioni vengono mostrate come
      dimostrazioni di fatti avvenuti, come se non
      avesse bisogno di altro riscontro che quello di
      essere divulgate.Non banalizzare: le dichiarazioni non sono propriamente state smentite, ma piuttosto si accusa l'autore di:- spionaggio (se le notizie sono inventate? quando mai!)- attentato terroristico (al massimo diffamazione, no?)- minacciare la vita dei diplomatici (per aver denigrato l'interlocutore di stato? al massimo verrebbero espulsi)Risulta siano stati divulgate info su persone sotto copertura, infiltrate, agenti dormienti? No.La verità può uccidere? Anche la menzogna, e in genere è con quella che si infanga chi non ha colpe. Io voto per la verità. Non pretendo di poter affermare che sia vero tutto quanto divulgato, ma parlarne mi sembra un atto opportuno e necessario.
      Ma soprattutto non ci si chiede se quello che è
      sucXXXXX è capitato per caso o è un piano
      studiato a tavolino. Visto il tenore
      dell'articolo e dei commenti devo constatare
      purtroppo che il livello di credulità
      dell'opinione pubblica è mostruosamente sotto la
      soglia di idiozia.Mentre la tua supponenza, in mancanza di altre prove, e l'isteria del complottismo come le cataloghiamo? Genio nascosto? Argomenta a piacere, ma per favore rispetta gli altri.Il piano studiato a tavolino che ospita 250mila documenti è bello articolato, non ti pare? Quale sarebbe il suo scopo? Perché per ottenerlo occorre mobilitare un tale spiegamento mediatico? Gli USA di Bush hanno attaccato l'IRAQ con molte meno prove relative alle armi di distruzione di massa, e pur dopo aver ammesso che si erano "aggiustati" dei documenti NON è sucXXXXX niente. Ergo, se hai potere lo eserciti e ne abusi. I piani macchiavellici servono a chi potere non ne ha.
      • reXistenZ scrive:
        Re: basito

        Non banalizzare: le dichiarazioni non sono
        propriamente state smentite, ma piuttosto si
        accusa l'autore
        di:Quale autore?
        - spionaggio (se le notizie sono inventate?
        quando
        mai!)
        - attentato terroristico (al massimo
        diffamazione,
        no?)
        - minacciare la vita dei diplomatici (per aver
        denigrato l'interlocutore di stato? al massimo
        verrebbero
        espulsi)Tutti particolari del dito, la luna è di là.
        Risulta siano stati divulgate info su persone
        sotto copertura, infiltrate, agenti dormienti?
        No.
        La verità può uccidere? Anche la menzogna, e in
        genere è con quella che si infanga chi non ha
        colpe. Io voto per la verità. Non pretendo di
        poter affermare che sia vero tutto quanto
        divulgato, ma parlarne mi sembra un atto
        opportuno e
        necessario.Santa ingenuità. Il vero delitto è spacciare questa m3rd4 per verità e omettere tutto il resto. Non è verità. E' solo una piccola, piccolissima parte della verità. La verità non è che Berlusconi è un incapace (cioè, è vero), la verità è che i traditori che vogliono il suo posto (contro le regole democratiche, per inciso) sono peggio di lui. Spacciare come verità le prove di una parte della verità vera, è criminale. Crederci, è da idiota. Tutto il resto è fuffa. Immaginare che lo stato più potente al mondo non faccia nulla per fermare delle rivelazioni che guardacaso minano solo la credibilità dei politici e degli stati ostili, è da XXXXXXXXX.Basta farsi una semplice domanda: cui prodest?
        Mentre la tua supponenza, in mancanza di altre
        prove, e l'isteria del complottismo come le
        cataloghiamo? Genio nascosto? Argomenta a
        piacere, ma per favore rispetta gli
        altri.La cosa triste purtroppo è che non mi ritengo un genio. E' talmente lampante quello che sta succedendo che, non dico il non vederlo e non capirlo, ma anche solo il non dubitarlo è da spappolamento mentale alla Infinite Jest. Significa che anche lo stato più potente del mondo si può permettere una mossa così avventata e superficiale perché ha di fronte una platea di invidiui che hano perso qualunque facoltà di ragionamento. Questo ovviamente in un paese come il nostro. Andiamo in Russia o in Cina o in Brasile o in Iran o in India e sicuramente troveremo qualcuno che riesce a leggere gli eventi per quello che sono.
        Il piano studiato a tavolino che ospita 250mila
        documenti è bello articolato, non ti pare? Quale
        sarebbe il suo scopo? Perché per ottenerlo
        occorre mobilitare un tale spiegamento mediatico?Lo scopo, a giudicare da quello che leggo qui, è già stato ottenuto. Saggiare la capacità critica delle persone, e la prossima volta alzare la posta.
        Gli USA di Bush hanno attaccato l'IRAQ con molte
        meno prove relative alle armi di distruzione di
        massa, e pur dopo aver ammesso che si erano
        "aggiustati" dei documenti NON è sucXXXXX niente.
        Ergo, se hai potere lo eserciti e ne abusi. I
        piani macchiavellici servono a chi potere non ne
        ha.Uno dei grandi meriti di Macchiavelli è stato quello di far capire che il Principe deve adoperare le armi a seconda delle circostanze. Chi usa sempre il bastone è destinato a soccombere, e così anche chi usa sempre la carota, così come il giocatore di poker che bluffa sempre e quello che non bluffa mai.In questo ammiro gli USA per la loro capacità camaleontica di cavalcare i tempi e le situazioni. Non mi curo invece di chi ha la visione estremamente limitata delle cose, ma passo oltre.
        • pippuz scrive:
          Re: basito

          La verità non è che Berlusconi è un incapace (cioè, è vero), la
          verità è che i traditori che vogliono il suo
          posto (contro le regole democratiche, per inciso)
          sono peggio di lui. Ecco, poi tu saresti quello che capisce le cose. :|
          • reXistenZ scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: pippuz

            La verità non è che Berlusconi è un incapace
            (cioè, è vero),
            la

            verità è che i traditori che vogliono il suo

            posto (contro le regole democratiche, per
            inciso)

            sono peggio di lui.

            Ecco, poi tu saresti quello che capisce le cose.
            :|REGOLA NUMERO UNOLa democrazia è un valore assoluto.REGOLA NUMERO DUELa precedente regola non vale se le elezioni le vince Berlusconi.REGOLA NUMERO TREBerlusconi ha vinto tre volte le elezioni solo perché ha le televisioni.REGOLA NUMERO QUATTROI traditori non sono traditori se rinnegano il voto elettorale per sfanculare Berlusconi, come è sucXXXXX due volte su tre.REGOLA NUMERO CINQUEBerlusconi fa affari con Gheddafi perché è cinico e corrotto. Il governo inglese invece, che vuole soffiare a Berlusconi le commesse libiche all'Italia, fa affari con Gheddafi solo perché è realista.REGOLA NUMERO SEIChi vota Berlusconi è contro la democrazia.REGOLA NUMERO SETTEWikileaks è uno strumento democratico perché mette in cattiva luce Berlusconi. Se avesse messo in cattiva luce Bersani, Vendola o Di Pietro non sarebbe democratico ma questo non può succedere per definizione.REGOLA NUMERO OTTOChi osa solo pensare che dopo Berlusconi verrà qualcuno peggio di lui, e quindi è meglio tenerselo, è un peccatore blasfemo.REGOLA NUMERO NOVELa regola precedente non vale per Borsellino, che ha detto la stessa identica cosa.
          • desyrio scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ

            REGOLA NUMERO OTTO
            Chi osa solo pensare che dopo Berlusconi verrà
            qualcuno peggio di lui, e quindi è meglio
            tenerselo, è un peccatore
            blasfemo.

            REGOLA NUMERO NOVE
            La regola precedente non vale per Borsellino, che
            ha detto la stessa identica
            cosa.Tralascio le precedenti affermazioni, molte discutibili ma sarebbe un OT infinito, ma mi spieghi com'è possibile che Borsellino abbia detto una cosa del genere se, quando è morto, ancora mancava UN ANNO E MEZZO alla fondazione di Forza Italia?
          • il texano scrive:
            Re: basito


            REGOLA NUMERO OTTO

            Chi osa solo pensare che dopo Berlusconi verrà

            qualcuno peggio di lui, e quindi è meglio

            tenerselo, è un peccatore

            blasfemo.



            REGOLA NUMERO NOVE

            La regola precedente non vale per Borsellino,
            che

            ha detto la stessa identica

            cosa.

            Tralascio le precedenti affermazioni, molte
            discutibili ma sarebbe un OT infinito, ma mi
            spieghi com'è possibile che Borsellino abbia
            detto una cosa del genere se, quando è morto,
            ancora mancava UN ANNO E MEZZO alla fondazione di
            Forza
            Italia?Ritenta, Google è tuo amico.
          • reXistenZ scrive:
            Re: basito

            Ritenta, Google è tuo amico.Già, ci si attacca a tutto, anche a un cognome senza nome, pur di non verificare...
          • desyrio scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: il texano

            Ritenta, Google è tuo amico.Ho cercato un pò e non ho trovato questa specifica affermazione; non ho voglia di cercare in lungo e in largo semplicemente perchè il suo giudizio su Berlusconi è per forza di cosa estremamente parziale (Borsellino non aveva nessuna idea di come potesse essere Berlusconi politico), e non si può paragonare in nessun modo a giudizi che possono essere dati oggi, alla luce di quello che è sucXXXXX negli ultimi 18 anni.Cmq siamo pericolosamente OT ormai... la discussione potrebbe sparire.
          • pippuz scrive:
            Re: basito

            REGOLA NUMERO QUATTRO
            I traditori non sono traditori se rinnegano il
            voto elettorale per sfanculare Berlusconi, come è
            sucXXXXX due volte su tre.La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. Questa prevede che gli elettori eleggono un parlamento, che poi decide se concedere o meno il proprio voto alle iniziative governative o meno. Sono le basi della democrazia, eh.Nel caso specifico: B caccia F dal partito di cui F è cofondatore e poi lo accusa di essere un traditore. Interessante.Pensa, nel caso del centrosinistra è sucXXXXX uguale, eppure...
            REGOLA NUMERO CINQUE
            Berlusconi fa affari con Gheddafi perché è cinico
            e corrotto. Il governo inglese invece, che vuole
            soffiare a Berlusconi le commesse libiche
            all'Italia, fa affari con Gheddafi solo perché è
            realista.La differenza è che gli inglesi non si lasciano trattare a pesci in faccia da Gheddafi, né gli offrono apertamente sostegno e collaborazione, giustificando e avvallando la sua dittatura.
            REGOLA NUMERO NOVE
            La regola precedente non vale per Borsellino, che
            ha detto la stessa identica cosa.Ah, si? Questa dove salterebbe fuori? A me risulta che Borsellino sia morto nel 1992, due anni prima che Berlusconi "scendesse in campo". O Borsellino aveva doti divinatorie, oppure c'è qualcosa che non quadra. Pensa, poi, Borsellino è lo stesso che combatteva i "colleghi" di uno che B. definisce essere stato un eroe..Ah, a proposito di Borsellino e dell' "eroe":http://www.terzoocchio.org/documenti/ultima-intervista-a-paolo-borsellino/
          • reXistenZ scrive:
            Re: basito

            La sovranità appartiene al popolo, che la
            esercita nelle forme e nei limiti della
            Costituzione. Questa prevede che gli elettori
            eleggono un parlamento, che poi decide se
            concedere o meno il proprio voto alle iniziative
            governative o meno. Sono le basi della
            democrazia,
            eh.CVD REGOLA NUMERO QUATTRO
            La differenza è che gli inglesi non si lasciano
            trattare a pesci in faccia da Gheddafi, né gli
            offrono apertamente sostegno e collaborazione,
            giustificando e avvallando la sua dittatura.La differenza è che gli inglesi vorrebbero, implorano di essere trattati a pesci in faccia da Gheddafi (pecunia non olet), ma Berlusconi li ha fregati in anticipo.
            Ah, si? Questa dove salterebbe fuori? A me
            risulta che Borsellino sia morto nel 1992, due
            anni prima che Berlusconi "scendesse in campo". O
            Borsellino aveva doti divinatorie, oppure c'è
            qualcosa che non quadra. Già, c'è qualcosa che non quadra. Altro su cui attaccarti?
          • pippuz scrive:
            Re: basito

            CVD REGOLA NUMERO QUATTRONon è una risposta.
            La differenza è che gli inglesi vorrebbero,
            implorano di essere trattati a pesci in faccia da
            Gheddafi (pecunia non olet), ma Berlusconi li ha
            fregati in anticipo.Quindi l'Italia è l'unica a fare affari con la Libia, vero?
            Già, c'è qualcosa che non quadra. Altro su cui
            attaccarti?Borsellino parla di (presunti) legami mafiosi di Berlusconi con la mafia nel 1992, ben prima della "discesa in campo". Dimmi quindi dove dice qualcosa di simile a "Chi osa solo pensare che dopo Berlusconi verrà qualcuno peggio di lui, e quindi è meglio tenerselo, è un peccatore blasfemo.". Vedo che non sei capace di argomentare.
          • desyrio scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: pippuz

            CVD REGOLA NUMERO QUATTRO

            Non è una risposta.


            La differenza è che gli inglesi vorrebbero,

            implorano di essere trattati a pesci in faccia
            da

            Gheddafi (pecunia non olet), ma Berlusconi li ha

            fregati in anticipo.

            Quindi l'Italia è l'unica a fare affari con la
            Libia,
            vero?


            Già, c'è qualcosa che non quadra. Altro su cui

            attaccarti?

            Borsellino parla di (presunti) legami mafiosi di
            Berlusconi con la mafia nel 1992, ben prima della
            "discesa in campo". Dimmi quindi dove dice
            qualcosa di simile a "Chi osa solo pensare che
            dopo Berlusconi verrà qualcuno peggio di lui, e
            quindi è meglio tenerselo, è un peccatore
            blasfemo.".

            Vedo che non sei capace di argomentare.Ho capito ora che per "Borsellino" qui sopra si intende Salvatore Borsellino. Mah, buona discussione...
          • reXistenZ scrive:
            Re: basito


            CVD REGOLA NUMERO QUATTRO

            Non è una risposta.La cosa inaudita è che anche gli eventi più infami vengono assunti a prova delle proprie ragioni. "Nel centrosinistra è sucXXXXX uguale."Ovvero, ogni volta che si teme che le elezioni vengano vinte da Berlusconi, tutto è lecito per rimandarle. In un'occasione, si riuscì perfino a fare anche un governo presieduto da una persona (e mi attengo ai fatti) della quale fu poi chiesta l'incriminazione come criminale di guerra.Si tace sul governo che per non far andare al voto considerò carta straccia l'articolo 11 della costituzione, spingendo l'Italia a un'aggressione militare, e a me si contesta la mancanza delle basi della democrazia. Mi permetto di dire: pfui!
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            Vedi sopra. Per l'aggressione militare ti riferisci a quella in Iraq o quella in Serbia? Sappi che ero (e sono) contrario ad entrambe.E Borsellino?
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            Il "vedi sopra" si riferiva a:"tipica persona priva di argomenti, che salta da un argomento all'altro (o peggio, li mischia) perché non è capace o di argomentare o di ammettere di avere torto marcio"- Scritto da: pippuz
            Vedi sopra. Per l'aggressione militare ti
            riferisci a quella in Iraq o quella in Serbia?
            Sappi che ero (e sono) contrario ad
            entrambe.

            E Borsellino?Aspetto risposta, eh.
          • shevathas scrive:
            Re: basito

            La differenza è che gli inglesi non si lasciano
            trattare a pesci in faccia da Gheddafi, né gli
            offrono apertamente sostegno e collaborazione,
            giustificando e avvallando la sua dittatura.
            fatti una googlata per vedere quanto capitato ai terroristi di lockerbie e le polemiche sul governo inglese che ha fatto la figura del peracottaro.
          • pippuz scrive:
            Re: basito

            REGOLA NUMERO NOVE
            La regola precedente non vale per Borsellino, che
            ha detto la stessa identica
            cosa.Berlusconi è un criminale (sentenze passate in giudicato, patteggiamenti, ... ).Altra cosa: dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?
          • pippuz scrive:
            Re: basito

            REGOLA NUMERO NOVE
            La regola precedente non vale per Borsellino, che
            ha detto la stessa identica
            cosa.Berlusconi è un criminale (sentenze passate in giudicato, patteggiamenti, ... ).Altra cosa: dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?PS per la redazione: il messaggio contiene tutte notizie verificate e in linea con l'argomento di cui si sta dibattendo
          • pippuz scrive:
            Re: basito

            REGOLA NUMERO NOVE
            La regola precedente non vale per Borsellino, che
            ha detto la stessa identica
            cosa.Dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?
        • desyrio scrive:
          Re: basito
          - Scritto da: reXistenZ La verità non è
          che Berlusconi è un incapace (cioè, è vero), la
          verità è che i traditori che vogliono il suo
          posto (contro le regole democratiche, per inciso)
          sono peggio di lui. A chi ti stai riferendo?Comunque quello che dici è interessante, ma credo che per giudicare in una direzione o nell'altra (a mio parere rischi di avvicinarti un pò troppo ad un complottismo a priori) sia opportuno aspettare che siano resi pubblici tutti i documenti.
          • reXistenZ scrive:
            Re: basito

            Comunque quello che dici è interessante, ma credo
            che per giudicare in una direzione o nell'altra
            (a mio parere rischi di avvicinarti un pò troppo
            ad un complottismo a priori) sia opportunoMa basta con questo complottismo!A mostra a B un biglietto in cui c'è la prova che la moglie lo tradisce con C.Vorrei capire per quale principio deduttivo è onesto solo chi sostiene che il tutto sia avvenuto per caso, mentre chi dice che C si è servito di A (in buona o in malafede) per far sapere a B che lo cornifica è un complottista.E' complottista anche questo?http://www.ilgiornale.it/interni/dietro_quel_sito_ce_qualche_007/29-11-2010/articolo-id=490134-page=0-comments=1E' complottista anchi fa immaginava qualcosa del genere alle precedenti rivelazioni di Wikileaks, argomentandole seriamente?(chiedo scusa, non trovo più la pagina, posterò il link più avanti)
            aspettare che siano resi pubblici tutti i
            documenti.Già, intanto che tu aspetti tutto il mondo commenta quello che c'è oggi. Questione di imprinting...http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7707
          • desyrio scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ[cut]Quel paragrafetto era un commento personale, che avrei dovuto tralasciare. Sottolineo che IO aspetto quello che mi pare per dare il mio giudizio, nessuno mi corre dietro.Mi interessava invece la risposta alla prima domanda, ma vabè.
          • reXistenZ scrive:
            Re: basito

            [cut]

            Quel paragrafetto era un commento personale, che
            avrei dovuto tralasciare. Sottolineo che IO
            aspetto quello che mi pare per dare il mio
            giudizio, nessuno mi corre
            dietro.Hai tagliato la citazione, quindi non so dirti a quale paragrafetto ti riferisci. In ogni caso certo che tu puoi fare ciò che ritieni più giusto od opportuno, e certo io non voglio toglierti questa facoltà ne importi una scelta diversa.Volevo solo sottolineare un fatto mi pare evidente. Per le fantomatiche armi di distruzione di massa l'opinione pubblica ha approvato l'aggressione all'Iraq. Le "scoperte" successive non hanno reso certo gli eventi reversibili.
            Mi interessava invece la risposta alla prima
            domanda, ma
            vabè.Forse perché la risposta è banale. Gli USA? La finanza angloamericana? Chi vede come il fumo negli acchi la partership tra Eni e Gazprom, la difesa delle aziende statali strategiche come la Finmeccanica che vuole aprirsi a mercati non atlantici, gli accordi per il South Stream, gli investimenti in Libia, tutto per depredare ciò che rimane del patrimonio strategico pubblico italiano? Chi vede come il fumo negli occhi la sconfessione della versione atlantica sulle guerre nel caucaso perché intacca il ruolo della "verità unica" cui è abituato il mondo occidentale? Di quest'ultimo fatto oggi trovi anche un video sul principale quotidiano dell'opposizione. P.S.: se hai un po' di tempo leggi qui a proposito di Wikileaks e nell'archivio degli articoli passati di Berlusconi.http://blogghete.blog.dada.net/GF è passato come me dal cieco antiberlusconismo a una visione più realistica degli eventi. E meno male che ne sono uscito. Solo chi è fuori si accorge di quanto è deleteria questa malattia.
      • reXistenZ scrive:
        Re: basito


        Ma soprattutto non ci si chiede se quello che è

        sucXXXXX è capitato per caso o è un piano

        studiato a tavolino. Visto il tenore

        dell'articolo e dei commenti devo constatare

        purtroppo che il livello di credulità

        dell'opinione pubblica è mostruosamente sotto la

        soglia di idiozia.
        Mentre la tua supponenza, in mancanza di altre
        prove, e l'isteria del complottismo come le
        cataloghiamo? Genio nascosto? Argomenta a
        piacere, ma per favore rispetta gli
        altri.
        Il piano studiato a tavolino che ospita 250mila
        documenti è bello articolato, non ti pare? Quale
        sarebbe il suo scopo? Perché per ottenerlo
        occorre mobilitare un tale spiegamento mediatico?
        Gli USA di Bush hanno attaccato l'IRAQ con molte
        meno prove relative alle armi di distruzione di
        massa, e pur dopo aver ammesso che si erano
        "aggiustati" dei documenti NON è sucXXXXX niente.
        Ergo, se hai potere lo eserciti e ne abusi. I
        piani macchiavellici servono a chi potere non ne
        ha.E ORA WIKILEAKS: CI HANNO PRESI TUTTI PER XXXXXXXXXLe Lobby che controllano i mass media del pianeta e le Consorterie mondialiste che ne indirizzano le strategie di imbonimento dei cervelli probabilmente sono ormai più che certe di avere a che fare con una massa di XXXXXXXXX, con unopinione pubblica decerebrata alla quale si può far credere ogni genere di sciocchezza.Del resto non è forse vero che dall11 settembre 2001 in avanti, con relativa facilità, si sono potuti coprire e mistificare, presso lopinione pubblica mondiale, una quantità di cruenti attentati, del tutto evidenti quali false flag, facendoli passare come opera di una fantomatica Al Qaeda?In questo Nuovo Ordine Mondiale post caduta del muro di Berlino, non solo ci si è potuti permettere tali manipolazioni della credulità popolare, ma si è praticato anche lutilizzo spudorato e la successiva pacifica sconfessione di menzogne utilizzate per criminalizzare stati e nazioni sovrane che si volevano militarmente attaccare, distruggere e occupare. Il tutto come se niente fosse.Toh, a questo mondo siamo almeno in due supponenti. Ancora troppo pochi, ma meglio di niente.http://blogghete.blog.dada.net/post/1207165716/LA+PORTINAIA+GLOBALE+-+2#more
        • pippuz scrive:
          Re: basito
          Insomma, non sei neanche capace di scrivere cose tue.
          • reXistenZ scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: pippuz
            Insomma, non sei neanche capace di scrivere cose
            tue.LOL La cosa è divertente. Se sei solo, devi combattere contro tutti. Se fai vedere che almeno qualcun altro la pensa come te, sei un copione.Ci sarebbe da scrivere il seguito di Comma 22 e fare un sacco di soldi.Comunque OK, il gioco è stato bello, ma ora dico stop.
          • pippuz scrive:
            Re: basito

            LOL
            La cosa è divertente. Se sei solo, devi
            combattere contro tutti. Se fai vedere che almeno
            qualcun altro la pensa come te, sei un
            copione.Sei capace di rispondere delle tue affermazioni? Non mi sembra.Borsellino?
          • reXistenZ scrive:
            Re: basito

            Borsellino?http://andreacarancini.blogspot.com/2010/10/berlusconi-commissariato-da-tremonti-in.html
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ

            Borsellino?

            http://andreacarancini.blogspot.com/2010/10/berlus1 Allora posso dire tranquillamente che Berlusconi è un pluri-condannato che non è andato in galera solo grazie all'indulto. Sai, specificare nomi e cognomi è importante, soprattutto quando si tratta di personaggi poco conosciuti rispetto all'utilizzo solito che si fa di quel cognome.2 Non penso che intendesse in senso positivo, considerando che Andreotti era un mafioso (ovviamente solo al 1980) e che Berlusconi ha avuto rapporti con mafiosi, se lui stesso non è coinvolto in qualche faccenda. Anche perché, su B., S. Borsellino non ha certo opinioni lusinghiere...
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ

            Borsellino?

            http://andreacarancini.blogspot.com/2010/10/berlusBerlusconi è un criminale (sentenze passate in giudicato, patteggiamenti, ... ).Altra cosa: dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?PS per la redazione: evitate di cancellare questo messaggio, ce ne sono ben altri a cui pensare...
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            Berlusconi è un criminale (sentenze passate in giudicato, patteggiamenti, ... ).Altra cosa: dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ

            Borsellino?

            http://andreacarancini.blogspot.com/2010/10/berlusBerlusconi è un criminale (sentenze passate in giudicato, patteggiamenti, ... ).Altra cosa: dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?PS per la redazione: o mi motivate decentemente la cancellazione di questo messaggio, oppure lo ripropongo-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 dicembre 2010 13.42-----------------------------------------------------------
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ

            Borsellino?

            http://andreacarancini.blogspot.com/2010/10/berlusBerlusconi è un criminale (sentenze passate in giudicato, patteggiamenti, ... ).Altra cosa: dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?PS per la redazione: evitate di cancellare questo messaggio, ce ne sono ben altri a cui pensare...
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            Berlusconi è un criminale (sentenze passate in giudicato, patteggiamenti, ... ).Altra cosa: dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?PS per la redazione: il messaggio contiene tutte notizie verificate e in linea con l'argomento di cui si sta dibattendo
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ

            Borsellino?

            http://andreacarancini.blogspot.com/2010/10/berlusUsando i tuoi stessi metodi, Berlusconi è un criminale (sentenze passate in giudicato, patteggiamenti, ... ).Altra cosa: dubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ

            Borsellino?

            http://andreacarancini.blogspot.com/2010/10/berlusDubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?PS per la redazione: evitate di cancellare questo messaggio, ce ne sono ben altri a cui pensare...
          • pippuz scrive:
            Re: basito
            - Scritto da: reXistenZ

            Borsellino?

            http://andreacarancini.blogspot.com/2010/10/berlusDubito che S. Borsellino parlasse intendesse la cosa in termini positivi: Andreotti è stato (almeno fino al 1980) un mafioso, uno stretto collaboratore di B. è stato condannato in primo grado e in appello per associazione mafiosa. Per capirne il significato basta leggere le affermazioni che fa nei suoi riguardi, ma decontestualizzare le affermazioni fa comodo, eh?
  • corrotti scrive:
    SCHIFOSI
    - Scritto da: Bobone
    ma siamo sicuri che si tratti di un attacco DDOS?Hai visto per caso il messaggio "default" di instalazione di apache?Significa che hanno dovuto reinstallare tutto quanto, grazie al DDOS eseguito da acari a libro paga di qualche governo che ha parecchi scheletri nell'armadio da nascondere.Il brutto è che non lo si puo dimostrare. I veri delinquenti li abbiamo al governo che con i soldi comprano tutto. Anche atti valdalici e di controinformazione.Chi, non si sa bene, ha compiuto un attacco DDOS contro wiki, e di sicuro non sono stati i loro lettori.Basta questo per mettere almeno in dubbio la sovranita dello ststo che con i suoi fetenti piedi schiaccia ogni testa che cerca di rialzarsi da questa situazione di perpetua sottomissione?Ah gia, se poi ti trovano, ti mettono in casa mezzo chilo di eroina, cosidimostrano che sei un volgare spacciatore e millantatore.Viva la giustizia, viva berlusconi! Il dossierista per eccellenza.
    • Anonymous scrive:
      Re: SCHIFOSI
      - Scritto da: corrotti
      - Scritto da: Bobone

      ma siamo sicuri che si tratti di un attacco
      DDOS?

      Hai visto per caso il messaggio "default" di
      instalazione di
      apache?

      Significa che hanno dovuto reinstallare tutto
      quanto, grazie al DDOS eseguito da acari a libro
      paga di qualche governo che ha parecchi scheletri
      nell'armadio da
      nascondere.Senti na cosa.. non ci sarebbero acari, se quei 4 *ottuti *ementi che si collegano ad internet tenessero quei cessi di bidoni di computer che si ritrovano, decentemente.
      Il brutto è che non lo si puo dimostrare. I veri
      delinquenti li abbiamo al governo che con i soldi
      comprano tutto. Anche atti valdalici e di
      controinformazione.Eh già.. peccato che la ciurma di figli-di-papà giacca-cravattari che favoleggiano con i titoloni e l'aria fritta, ed ora invece fanno la fame, se si fossero preoccupati di più di fare gli onesti e di maturare un pò più d'interesse politico, invece che passare di settimana in settimana a chiedere il cinquantone al pappone del loro pàpi di turno, magari certe cose non sarebbero mai accadute. Ma sai, è più facile bere spritz e gasarsi di andare all'università ed essere tuttologi solo per sto fatto qui, che non farsi un *ulo così sul serio. Solite favole. Ora però la pacchia è finita e sti qua vorrebbero pure ottenere ciò che non si sono mai meritati.Approposito, per chi osanna l'ipotetica guerra U.S.A contro Cina, sappiate che non accadrà MAI. I cinesi hanno già vinto. Comprando obbligazioni.
      • Valeren scrive:
        Re: SCHIFOSI
        Non so nemmeno da QUANTO tempo ripeto che la CIna ha il 50% del debito pubblico USA e che gli basti ventilare l'ipotesi di reclamarlo per vedere il mondo occidentale a cuccia.Non ci credono.
        • pippuz scrive:
          Re: SCHIFOSI
          - Scritto da: Valeren
          Non so nemmeno da QUANTO tempo ripeto che la CIna
          ha il 50% del debito pubblico USA e che gli basti
          ventilare l'ipotesi di reclamarlo per
          vedere il mondo occidentale a
          cuccia.E lei vedere i sorci verdi di conseguenza.
          • Valeren scrive:
            Re: SCHIFOSI
            Ma quali porci verdi...Una delle poche cose sensate che ho sentito dire da un giornalista: se gli si inviasse contro un esercito, i cinesi si limiterebbero a chiedere " Prego, dove volete alloggiare nel frattempo? ".Perché mentre si cerca un qualunque punto strategico in territorio cinese ( buona fortuna, perchè sono troppi ) loro eseguono un takeover in borsa.Di qualunque cosa.Provo a scrivertela più facile: hanno già il 50% degli USA, più qualcosa di altre nazioni per non farsi mancare nulla.Ah scordavo: se bloccano l'esport per un mese qui non arriva più nulla dal manifatturiero all'hi-tech.
          • pippuz scrive:
            Re: SCHIFOSI
            - Scritto da: Valeren
            Ma quali porci verdi...
            Una delle poche cose sensate che ho sentito dire
            da un giornalista: se gli si inviasse contro un
            esercito, i cinesi si limiterebbero a chiedere "
            Prego, dove volete alloggiare nel frattempo?
            ".
            Perché mentre si cerca un qualunque punto
            strategico in territorio cinese ( buona fortuna,
            perchè sono troppi ) loro eseguono un takeover in
            borsa.E dopo cosa succederebbe? Che fine farebbe l'economia cinese? Se l'economia occidentale va in crisi, quella cinese segue a ruota visto che producono gran parte dei beni che noi consumiamo (= loro non possono più produrre, perché si ritroverebbero con un sacco di invenduta). Ci sono due grosse differenze: 1 la Cina *deve* crescere, perdipiù a ritmi molto più elevati di quello che potrebbero fare le economie occidentali per compensare le spinte socio-economiche che la rapida trasformazione economica ha portato. Tradotto: contro chi pensi si rivolgeranno i cinesi emigrati dalle campagne quando non avranno più un lavoro (se quello che hanno ora si può definire tale)? Sono decine di milioni e pongono un problema non da poco. La crescita cinese è per ora l'unica soluzione agli squilibri esistenti, se viene a mancare questa (o a ridursi di parecchio, cosa che è solo in piccola parte successa con questa crisi) sono volatili per diabetici. Se noi andiamo in default, noi affoghiamo, ma loro si ritrovano con l'acqua alla gola. 2 La Cina ha, come giustamente dici, riserve pari a quelle di tutto il mondo occidentale complessivamente e sta investendo dappertutto per pararsi il c**o in caso di necessità. Ma la dipendenza dal mercato occidentale è ancora troppo ampia per potersi permette il nostro collasso economico. La tua spiegazione semplice arriva fino a un certo punto, bisogna anche però capire quali sarebbero le conseguenze per *loro*.
          • MegaJock scrive:
            Re: SCHIFOSI
            Se i Cinesi vogliono giocare al rialzo, facciano pure. A dire la verità, un po' di crisi nel settore IT non sarebbe male, magari ci accorgeremmo che a delocalizzare la produzione si finisce con l'essere troppo dipendenti in un settore vitale.Il problema con la Cina non é il loro esercito, é il territorio troppo grande da controllare.
    • SSS scrive:
      Re: SCHIFOSI
      Perchè quelli di wikileaks secondo te come hanno ottenuto quei documenti ?
    • OsFor scrive:
      Re: SCHIFOSI
      - Scritto da: corrotti
      Chi, non si sa bene, ha compiuto un attacco DDOS
      contro wiki, e di sicuro non sono stati i loro
      lettori.Perché, non c'era da aspettarselo? E allora perché per giorni hanno annunciato questa pubblicazione? Potevano farla senza annunciarla.Questo mi pare strano, ecco.
  • Disinformat ico scrive:
    Andateci piano ...
    Sono 260 su 251.000 ... ce n'è di tempo !
  • bertuccia scrive:
    ULTIMORA - RIVELAZIONE DI WIKILEAKS
    questo è l'anno di linux :D scusatemi non ho resistito :D
    • Ubunto scrive:
      Re: ULTIMORA - RIVELAZIONE DI WIKILEAKS
      - Scritto da: bertuccia
      questo è l'anno di linuxSe l'ha detto la Clinton io ci credo. :
  • gnugnolo scrive:
    WikiLeaks su PI
    [troll mode on]WikiLeaks ha annunciato che domani svelerà altre rivelazioni scottanti sui rapporti USA-Italia in merito all'informatica. Pare infatti che il Governo USA sia preoccupato che dopo India e Cina anche l'Italia faccia perdere agli USA il primato nell'informatica grazie alla incessante e ultra professionale attività divulgativa di una rivista informatica online di nome Punto Informatico. Sembra infatti che PI instilli conoscenze tecniche elevatissime ed elevi la preparazione informatica e lo spirito critico della popolazione italica a tutto scapito del mito a stelle e strisce.[troll mode off]
    • Boston George scrive:
      Re: WikiLeaks su PI
      - Scritto da: gnugnolo
      [troll mode on]
      WikiLeaks ha annunciato che domani svelerà altre
      rivelazioni scottanti sui rapporti USA-Italia in
      merito all'informatica. Pare infatti che il
      Governo USA sia preoccupato che dopo India e Cina
      anche l'Italia faccia perdere agli USA il primato
      nell'informatica grazie alla incessante e ultra
      professionale attività divulgativa di una rivista
      informatica online di nome Punto Informatico.
      Sembra infatti che PI instilli conoscenze
      tecniche elevatissime ed elevi la preparazione
      informatica e lo spirito critico della
      popolazione italica a tutto scapito del mito a
      stelle e
      strisce.
      [troll mode off]LOL
  • Savino Dicorato scrive:
    5 domande su Wikileaks
    Sul contenuto dei documenti tutti possono farsi un'idea propria. La mia prima riflessione, invece, è sulle modalità di pubblicazione e sulle possibili conseguenze di questo storico scoop. E così mi sono posto 5 semplici domande. 1. Siamo sicuri che la pubblicazione di 250.000 documenti in un colpo solo sia un bene per "la notizia"? 2. Chi è il vero bersaglio di questa operazione? 3. Siti "open" e a contributo pubblico (seppur limitato e altamente verificato) come Wikileaks hanno ancora bisogno di essere sostenuti dall'autorevolezza dei quotidiani storici? 4. Perchè tra i quotidiani scelti non c'è un italiano?5. Come andrà a finire la vicenda? Le risposte qui: http://savinodicorato.blogspot.com
    • Anonymous scrive:
      Re: 5 domande su Wikileaks

      4. Perchè tra i quotidiani scelti non c'è un
      italiano?Perchè anche Wikileaks aveva capito cos'era l'Italia, ben prima di mettere le mani sui dispacci.
    • SSS scrive:
      Re: 5 domande su Wikileaks
      - Scritto da: Savino Dicorato

      4. Perchè tra i quotidiani scelti non c'è un
      italiano?Perchè a noi piace e interessa solo LA GNOCCA ! e dunque berlusconi è l'uomo giusto per guidarci !Pane e Gnocca per tutti ! il prossimo slogan di partito.
    • zuzzurro scrive:
      Re: 5 domande su Wikileaks

      Le risposte qui:
      http://savinodicorato.blogspot.comBella spammata!
      • krane scrive:
        Re: 5 domande su Wikileaks
        - Scritto da: zuzzurro

        Le risposte qui:

        http://savinodicorato.blogspot.com
        Bella spammata!E il stito fa XXXXXX, diciamolo a tutti!
    • krane scrive:
      Re: 5 domande su Wikileaks
      - Scritto da: Savino Dicorato
      Sul contenuto dei documenti tutti possono farsi
      un'idea propria. La mia prima riflessione,
      invece, è sulle modalità di pubblicazione e sulle
      possibili conseguenze di questo storico scoop. E
      così mi sono posto 5 semplici domande.
      1. Siamo sicuri che la pubblicazione di 250.000
      documenti in un colpo solo sia un bene per "la
      notizia"?
      2. Chi è il vero bersaglio di questa operazione?
      3. Siti "open" e a contributo pubblico (seppur
      limitato e altamente verificato) come Wikileaks
      hanno ancora bisogno di essere sostenuti
      dall'autorevolezza dei quotidiani storici?
      4. Perchè tra i quotidiani scelti non c'è un
      italiano?
      5. Come andrà a finire la vicenda?
      Le risposte qui:
      http://savinodicorato.blogspot.comChe sito di M.R.A, i primi due articoli su firefox si sovrappongono alle immagini e non si legge niente: [BOCCIATO]
    • pippuz scrive:
      Re: 5 domande su Wikileaks

      1. Siamo sicuri che la pubblicazione di 250.000
      documenti in un colpo solo sia un bene per "la
      notizia"?La pubblicazione di una tale mole di documenti è molto più significativa di decine di pubblicazione di mole inferiore e soprattutto le garantisce una rilevanza mediatica senza pari. "La notizia" non è il contenuto dei dossier pubblicati, quanto la pubblicazione in sé (basta vedere come viene trattato dai media). Che poi all'interno delle pubblicazioni vi siano cose molto rilevanti, è un altro discorso.
      2. Chi è il vero bersaglio di questa operazione? Buona domanda, a primo acchito direi gli USA, ma è evidente che non possano essere gli unici.
      3. Siti "open" e a contributo pubblico (seppur
      limitato e altamente verificato) come Wikileaks
      hanno ancora bisogno di essere sostenuti
      dall'autorevolezza dei quotidiani storici?Ovvio che sì, perché sono in pochi ad avere gli strumenti per interpretare correttamente le notizie, visto che la stragrande maggioranza degli utenti non ha le informazioni, le conoscenze e a volte pure le competenze necessarie per interpretarle. Se vuoi, spiegherò meglio questo punto.
      4. Perchè tra i quotidiani scelti non c'è un italiano?L'Italia, oltre a giocare un ruolo non così significativo all'interno del panorama mondiale, non è certo conosciuta per la sua libertà di stampa. Ti ricordo che siamo classificati come Paese semi-libero, quindi non certo il posto migliore per avere la sicurezza che qualcosa venga pubblicato.
      5. Come andrà a finire la vicenda? La vicenda è lungi dall'essere finita, certo è che se Assange fa una mossa sbagliata rischia di passare un bel po' di tempo in gattabuia e questo potrebbe ripercuotersi in maniera drastica su Wikileaks. Le risposte le leggi dove posti, non dove vuoi tu.
  • maurizio carena scrive:
    La vera informazione 2.0
    WIKILEAKS HA FATTO UNA PAGINA DELLA STORIA DEL MONDO.
  • Humnt scrive:
    Pattumiera Informatica
    Pattumiera Informaticaniente di più
    • Anonymous scrive:
      Re: Pattumiera Informatica
      - Scritto da: Humnt
      Pattumiera Informatica
      niente di piùAlmeno così non diranno che la maggior parte del traffico è composto solo da P2P e Youtube.
  • iupiter scrive:
    penoso
    sto assage mi sembra il solito esibizionista XXXXXXXXX con smanie di celebrita' di turno...penoso e comunistello
    • deactive scrive:
      Re: penoso
      non ho capito perche' la parola "penoso" sta vicino a comunistello?ok, niente da dire, lo sapevo ...
      • SSS scrive:
        Re: penoso
        - Scritto da: deactive
        non ho capito perche' la parola "penoso" sta
        vicino a
        comunistello?

        ok, niente da dire, lo sapevo ...comunistello = paracomunista = pseudocomunista, quello che fa ca22ate fingendo di farle in nome di ideali che non ha. Nessuna offesa ai veri comunisti, coi quali non condivido per nulla le idee, ma che farei di tutto purchè continuino ad esprimerle.
  • pippuz scrive:
    trasparenza a tutti i costi
    Ho letto un commento su wikileaks che mi sembra interessante: è sempre opportuna la trasparenza a tutti i costi?Esempio: settimane precedenti allo sbarco in Normandia, ci sono le comunicazioni fra i vari generali delle forze alleate per organizzare lo sbarco, arriva l'Assange di turno e le mette a disposizione del mondo intero, compreso dei nazisti che così possono organizzare una controffensiva coi fiocchi e l'Europa se ne va a p....Esempio 2: perché, in nome della trasparenza, non vengono fatti i nomi delle "talpe"? Perché la trasparenza vale in un caso (documenti segreti) e non in un altro?Ecco, vorrei avviare un dibattito semi-serio (siamo pur sempre su PI, ecchecac...io) sull'argomento. Io non mi sono ancora fatto un'idea in merito, quindi vorrei evitare flame-war, opinioni assolutiste o chi passa il proprio tempo su questo forum a cazz.....are / trollare (i soliti noti, ovviamente).
    • deathspell scrive:
      Re: trasparenza a tutti i costi
      domande interessanti, ma che, a mio giudizio, non affrontano il quesito di fondo:chi finanzia l'attività di pubblicazione?server in un bunker antiatomico, aerei per muoversi in continuazione per non farsi beccare, avvocati per difendersi son tutti costi abbastanza rilevanti, senza considerare l'evenienza che accanto a fonti con rimorso di coscienza che forniscono gratuitamente i materiali da pubblicare, ce ne siano anche con rimorso di coscienza a pagamento.Assange sostiene di aver ricevuto milioni di dollari di donazioni online, ma, imho, è una sciocchezza.Anche perchè se così fosse perchè pubblicare a rate?Perchè preannunziare e lasciare intendere chissà che?Non so voi, ma a me personalmente il comportamento di Assange ricorda molto quello dell'Anonima sarda che recapitava ai parenti del sequestrato un pezzo di orecchio o altra parte del corpo per dimostrare di essere in possesso del sequestrato .... per ora Assange ha mandato in giro i wild parties o la richiesta di Hillary di investigare sull'esistenza di interessi privati da parte di B e Putin .... è un segnale per dire 'occhio che ho in mano anche l'esito delle investigazioni?'Ripeto personalmente più che un'operazione da libertà di stampa mi ricorda molto un'operazione da ricatto internazionale ... paga e non pubblico.
    • desyrio scrive:
      Re: trasparenza a tutti i costi
      - Scritto da: pippuz
      Ho letto un commento su wikileaks che mi sembra
      interessante: è sempre opportuna la trasparenza a
      tutti i
      costi?La questione è spinosa: la trasparenza totale non credo sia opportuna sempre, ed anzi ci sono alcuni documenti che ragionevolmente sarebbe il caso di lasciare segreti. Il criterio è difficile da definire, direi che moralmente non andrebbero pubblicati tutti quei documenti che danneggiano entrambe le parti, senza portare vantaggi a nessuno.Ad esempio, sapere che il re (o quello che era) dello Zimbabwe è considerato da qualche ambasciatore un vecchio pazzo, a chi giova? Inasprisce la diplomazia e basta.

      Esempio: settimane precedenti allo sbarco in
      Normandia, ci sono le comunicazioni fra i vari
      generali delle forze alleate per organizzare lo
      sbarco, arriva l'Assange di turno e le mette a
      disposizione del mondo intero, compreso dei
      nazisti che così possono organizzare una
      controffensiva coi fiocchi e l'Europa se ne va a
      p....
      C'è da dire che nell'esempio che citi si tratta di passare informazioni di guerra al nemico, mentre sostanzialmente quello che sta succedendo ora è mettere a nudo relazioni diplomatiche "finte".Per inciso, sulla questione teorica della trasparenza: se assumi piena trasparenza nello sbarco in Normandia, dovresti assumerla per coerenza logica anche nelle strategie di Hitler. Ad esempio, difficilmente le cose sarebbero andate nello stesso modo se la Francia si fosse aspettata l'invasione attraverso Belgio e Olanda, invece che quella sul confine con la Germania.
      Esempio 2: perché, in nome della trasparenza, non
      vengono fatti i nomi delle "talpe"? Perché la
      trasparenza vale in un caso (documenti segreti) e
      non in un
      altro?
      Eh, questa è una bella domanda.
      Ecco, vorrei avviare un dibattito semi-serio
      (siamo pur sempre su PI, ecchecac...io)
      sull'argomento. Io non mi sono ancora fatto
      un'idea in merito, quindi vorrei evitare
      flame-war, opinioni assolutiste o chi passa il
      proprio tempo su questo forum a cazz.....are /
      trollare (i soliti noti,
      ovviamente).Spero di aver contribuito.
      • Miao scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi
        La segretezza e' un'arma a doppio taglio: e' uno strumento nella competizione, e rinunciarvi comporta degli svantaggi.Dall'altro lato finisce per generare pezzi di Stato senza controllo: servizi segreti usati per altri fini, o ai politici di coprire affari sporchi, e alla fin fine impedisce ai cittadini di giudicare l'operato dei loro governi.L'ideale sarebbe un segreto di stato di durata 5-10 anni e poi tutto (ma proprio tutto) dovrebbe essere obbligatoriamente pubblicato.Questo avrebbe anche l'effetto di evitare grosse XXXXXte, col rischio che vengano scoperte nonostante il segreto... vedi il danno d'immagine enormeche stanno subendo gli stati uniti in questi giorni.
      • morpe scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi
        a me non va che il mio governo, fa XXXXXte, ne traggono vantaggio solo i soliti noti e poi ci raccontano XXXXXXXte tutto il giorno per farci vivere nella paura...la verità è virtù, ogni segreto è una debolezza, forse è tempo di cambiare e governare con trasparenza.
        • pippuz scrive:
          Re: trasparenza a tutti i costi

          la verità è virtù, ogni segreto è una debolezza,
          forse è tempo di cambiare e governare con
          trasparenza.Utopia: per dire gli USA che trattino con uno dei suoi alleati e si trovano di fronte B., non è che possono dire pubblicamente che B. è un incapace, anche perché questo smetterebbe di appoggiarli. Quindi devono tenerselo buono e mentire, soprattutto nel caso questi abbia una certa influenza su altri. La diplomazia è per forza bugia: d'altronde, non vorrei neanche sapere cosa pensa veramente il mio vicino di casa, mi interessa mantenere delle relazioni di buon vicinato.
          • morpe scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            la verità è virtù, ogni segreto è una debolezza,

            forse è tempo di cambiare e governare con

            trasparenza.

            Utopia: per dire gli USA che trattino con uno dei
            suoi alleati e si trovano di fronte B., non è che
            possono dire pubblicamente che B. è un incapace,
            anche perché questo smetterebbe di appoggiarli.
            Quindi devono tenerselo buono e mentire,
            soprattutto nel caso questi abbia una certa
            influenza su altri. La diplomazia è per forza
            bugia: d'altronde, non vorrei neanche sapere cosa
            pensa veramente il mio vicino di casa, mi
            interessa mantenere delle relazioni di buon
            vicinato.ma pensa te.... bugie necessarie anche con i vicini, ma vi piace vivere così?sembra uno stile di vita in nome dell ipocrisia.Wikileaks a messo paura a tutti gli ipocriti, bene, era tempo che succedesse
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            ma pensa te.... bugie necessarie anche con i
            vicini, ma vi piace vivere così?
            sembra uno stile di vita in nome dell ipocrisia.Ipocrisia cosa? Considero i miei vicini "strani", per una serie di motivi. Non per questo faccio a meno di avere rapporti il più possibile cordiali con loro, per quel che poco che ci abbiamo a che fare. Oppure, secondo te, dovrei andare da loro e dire: "ma sapete che siete strani?". Non sono miei amici, sono miei vicini. Rispetto, educazione, cordialità, come con tutti. Ciò non toglie che possa pensare che siano "strani" senza andarglielo a dire.Prima di giudicare, pensare a cosa si scrive.
            Wikileaks a messo paura a tutti gli ipocriti,
            bene, era tempo che succedesseImpara a scrivere in italiano, prima di esprimere giudizi del cavolo.
          • Funz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz
            Ipocrisia cosa? Considero i miei vicini "strani",
            per una serie di motivi. Non per questo faccio a
            meno di avere rapporti il più possibile cordiali
            con loro, per quel che poco che ci abbiamo a che
            fare. Oppure, secondo te, dovrei andare da loro e
            dire: "ma sapete che siete strani?". Non sono
            miei amici, sono miei vicini. Rispetto,
            educazione, cordialità, come con tutti. Ciò non
            toglie che possa pensare che siano "strani" senza
            andarglielo a
            dire.
            Coi tuoi vicini puoi evitare di avere qualunque rapporto, ma un Paese non può astrarsi dal resto del mondo. Quindi sarebbe meglio che ci si comportasse con trasparenza e onestà, tanto figuriamoci se queste cose non le vengono a sapere comunque...
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            Coi tuoi vicini puoi evitare di avere qualunque
            rapporto, ma un Paese non può astrarsi dal resto
            del mondo. Quindi sarebbe meglio che ci si
            comportasse con trasparenza e onestà, tanto
            figuriamoci se queste cose non le vengono a
            sapere comunque...1 Il fatto che io pensi di te qualcosa, non significa che non debba essere onesto con te. Pur pensando che i miei vicini siano strani, non per questo mi comporto male o disonestamente con loro.2 Nel contesto diplomatico, è importantissimo salvare le apparenze. Un conto è credere che qualcuno pensi qualcosa di te, un conto è averne la conferma *ufficiale*.
          • Funz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz
            1 Il fatto che io pensi di te qualcosa, non
            significa che non debba essere onesto con te. Pur
            pensando che i miei vicini siano strani, non per
            questo mi comporto male o disonestamente con
            loro.No, certo, ma non sei nemmeno obbligato ad avere qualsiasi rapporto umano con loro.
            2 Nel contesto diplomatico, è importantissimo
            salvare le apparenze. Un conto è credere che
            qualcuno pensi qualcosa di te, un conto è averne
            la conferma
            *ufficiale*.Non essere ingenuo, tutti sanno quello che tutti pensano di tutti. Quelli che vengono tenuti all'oscuro sono le opinioni pubbliche. Vedi quanta gente in Italia crede veramente che il nostro governo sia ben considerato all'estero e abbia veramente ottenuto grandi risultati diplomatici... come no!
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            No, certo, ma non sei nemmeno obbligato ad avere
            qualsiasi rapporto umano con
            loro.Cosa c'entra?
            Non essere ingenuo, tutti sanno quello che tutti
            pensano di tutti. Quelli che vengono tenuti
            all'oscuro sono le opinioni pubbliche.Un conto è credere che qualcuno pensi qualcosa di te, un conto è avernela conferma *ufficiale*. Sono cose ben diverse, perché, come dici tu, hanno impatto sulle opinioni pubbliche.Pensi che il fatto che i Sauditi (o chi per loro) appoggi (in privato) un eventuale attacco all'Iran, mentre in pubblico lo condanni, sia ininfluente? È su queste differenze che si gioca la diplomazia, mica su cosa...
          • Funz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            No, certo, ma non sei nemmeno obbligato ad avere

            qualsiasi rapporto umano con

            loro.

            Cosa c'entra? niente, ma sei tu che hai paragonato la diplomazia internazionale coi rapporti tra vicini di casa... non c'entrano niente.

            Non essere ingenuo, tutti sanno quello che tutti

            pensano di tutti. Quelli che vengono tenuti

            all'oscuro sono le opinioni pubbliche.

            Un conto è credere che qualcuno pensi qualcosa di
            te, un conto è
            averne
            la conferma *ufficiale*. Sono cose ben diverse,
            perché, come dici tu, hanno impatto sulle
            opinioni
            pubbliche.Ad esempio finora ci (vi) hanno fatto credere che il ns. governo sia tenuto in alta considerazione e che abbia ottenuto grandi risultati diplomatici. Adesso viene finalmente fuori che erano tutte palle, e l'opinione pubblica avrebbe tutto il diritto di incavolarsi....
            Pensi che il fatto che i Sauditi (o chi per loro)
            appoggi (in privato) un eventuale attacco
            all'Iran, mentre in pubblico lo condanni, sia
            ininfluente? È su queste differenze che si gioca
            la diplomazia, mica su
            cosa...E pensi che gli iraniani non lo abbiano sempre saputo???Questo atteggiamento doppio e falso danneggia l'Arabia, ed è giusto che venga messo alla berlina. E' ora che i nostri cari politici inizino a parlare alla luce del sole.
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            Ad esempio finora ci (vi) hanno fatto credere che
            il ns. governo sia tenuto in alta considerazione
            e che abbia ottenuto grandi risultati
            diplomatici. Adesso viene finalmente fuori che
            erano tutte palle, e l'opinione pubblica avrebbe
            tutto il diritto di incavolarsi....Pensi che se uno non se ne è accorto in questi anni, se ne accorga ora?
            E pensi che gli iraniani non lo abbiano sempre saputo???Ti ripeto: un conto è pensare di saperlo, un conto è averne la certezza.
            Questo atteggiamento doppio e falso danneggia
            l'Arabia, ed è giusto che venga messo alla
            berlina. E' ora che i nostri cari politici
            inizino a parlare alla luce del sole.In parte giusto, ma non è mica questo il punto del mio post iniziale.
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            In parte, il senso del mio post si ritrova anche in questo articolo dell'Annunziata:http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=8147&ID_sezione=29&sezione=Vorrei sottolineare, per non dare adito ad equivoci, la frase:"Loperazione-verità di Wikileaks, cui va dato il benvenuto come a tutte le operazioni di trasparenza"
          • krane scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            ma pensa te.... bugie necessarie anche con i

            vicini, ma vi piace vivere così?

            sembra uno stile di vita in nome dell ipocrisia.
            Ipocrisia cosa? Considero i miei vicini "strani",
            per una serie di motivi. Non per questo faccio a
            meno di avere rapporti il più possibile cordiali
            con loro, per quel che poco che ci abbiamo a che
            fare. Oppure, secondo te, dovrei andare da loro e
            dire: "ma sapete che siete strani?".E parte del rapporto con loro non e' proprio sapere quali sono le reciproche "stranezze" e rispettarle ? La tua e' semplice chiusura.
            Non sono miei amici, sono miei vicini. Rispetto,
            educazione, cordialità, come con tutti. Ciò non
            toglie che possa pensare che siano "strani" senza
            andarglielo a dire.E la mancanza di confronto su quegli argomenti vi portera' in conflitto e vi toglera' capacita' di dialogo.
            Prima di giudicare, pensare a cosa si scrive.Non dare del tuo agli altri...

            Wikileaks a messo paura a tutti gli ipocriti,

            bene, era tempo che succedesse
            Impara a scrivere in italiano, prima di esprimere
            giudizi del cavolo.E tu sai scrivere in italiano quindi puoi permetterti di non fare altro che esprimere giudizi del cavolo per tutto il post ? Oppure si dialoga ?
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            E parte del rapporto con loro non e' proprio
            sapere quali sono le reciproche "stranezze" e
            rispettarle ? La tua e' semplice
            chiusura.Chi ha detto che non le rispetto? Un altro che giudica senza conoscere gli altri.
            E la mancanza di confronto su quegli argomenti vi
            portera' in conflitto e vi toglera' capacita' di
            dialogo.Ma cosa stai dicendo? Ma su cosa basi le tue valutazioni? Guarda che si può perfettamente dialogare con gli altri senza rivelare tutto ciò che si pensa su di loro, le persone trasparenti al 100% non esistono e affermarlo è questo sì da ipocriti.
            Non dare del tuo agli altri...Siete voi che giudicate senza conoscere le persone.
            E tu sai scrivere in italiano quindi puoi
            permetterti di non fare altro che esprimere
            giudizi del cavolo per tutto il post ? Io non mi permetto di giudicare o dare ad un'altra persona dell'ipocrita senza conoscerla, come fa lui. Questo dimostra la sua ignoranza e se non lo capisci, probabilmente anche la tua.
          • krane scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            E parte del rapporto con loro non e' proprio

            sapere quali sono le reciproche "stranezze" e

            rispettarle ? La tua e' semplice chiusura.
            Chi ha detto che non le rispetto? Un altro che
            giudica senza conoscere gli altri.Veramente lo giudico dal fatto che tu vuoi nascondere le tue opinioni ed i tuoi contrasti, piuttosto che avere un confronto proprio su di essi che lono i motivi di stridio, anzi ci fai operazioni segretate.Ovviamente non parlo di TE, ma ci siamo confontando relativamente alla visione opposta che abbiamo sull'atteggiamento dei governi.

            E la mancanza di confronto su quegli argomenti

            vi portera' in conflitto e vi toglera' capacita'

            di dialogo.
            Ma cosa stai dicendo? Ma su cosa basi le tue
            valutazioni? Guarda che si può perfettamente
            dialogare con gli altri senza rivelare tutto ciò
            che si pensa su di loro, le persone trasparenti
            al 100% non esistono e affermarlo è questo sì da
            ipocriti.Se un governo fa operazioni segrete non vedo perche' debba stupirse se gli altarini vengono fuori; se non aveva intenzione di farle non le avrebbe fatte, se le ha fatte che lo ammetta, a negare l'evidenza si fa solo una figura peggiore.

            Non dare del tuo agli altri...
            Siete voi che giudicate senza conoscere le
            persone.Veramente non stiamo parlando di persone, ma di atteggiamenti, le persone sono usate come esempi, ti ricordo che stavamo parlando di trasparenza partendo dalle notizie che sono uscite su Wikileaks, tra le quali almeno per ora, non e' ancora uscito niente di te' ne del tuo vicino di casa.

            E tu sai scrivere in italiano quindi puoi

            permetterti di non fare altro che esprimere

            giudizi del cavolo per tutto il post ?
            Io non mi permetto di giudicare o dare ad
            un'altra persona dell'ipocrita senza conoscerla,
            come fa lui. Questo dimostra la sua ignoranza e
            se non lo capisci, probabilmente anche la
            tua.L'hai appena fatto: hai giudicato il suo italiano e ti sei permesso di dire che i suoi giudizi sono delle cavolate.Non e' dando dell'ignorante che dimostri di essere meglio, ma dando i tuoi argomenti in modo chiaro e smontando civilmente chi te li attacca.
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            Veramente lo giudico dal fatto che tu vuoi
            nascondere le tue opinioni ed i tuoi contrasti,
            piuttosto che avere un confronto proprio su di
            essi che lono i motivi di stridio, anzi ci fai
            operazioni segretate.
            Ovviamente non parlo di TE, ma ci siamo
            confontando relativamente alla visione opposta
            che abbiamo sull'atteggiamento dei
            governi.Non hai letto il secondo post di morpe, evidentemente. Considerando che queste risposte lo seguono, è abbastanza grave. Hai una visione ideologica del dibattito, come è evidentemente,, visto che scrivi che abbiamo una "visione opposta sull'atteggiamento dei governi, quando ti sfido a trovare un'opinione in merito diversa da questa ( http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3046989&m=3048368#p3048368 ). Io non ho posto una questione se è necessaria la trasparenza, ma se una totale trasparenza è sempre necessaria.Il tizio sopra, invece, mi ha dato dell'ipocrita perché non dico ai miei vicini tutto quello che penso di loro e tu a ruota.
            Se un governo fa operazioni segrete non vedo
            perche' debba stupirse se gli altarini vengono
            fuori; se non aveva intenzione di farle non le
            avrebbe fatte, se le ha fatte che lo ammetta, a
            negare l'evidenza si fa solo una figura
            peggiore.Non è di questo che si sta parlando, basta leggere l'inizio del thread per capirlo, eh.
            Veramente non stiamo parlando di persone, ma di
            atteggiamenti, le persone sono usate come esempi,
            ti ricordo che stavamo parlando di trasparenza
            partendo dalle notizie che sono uscite su
            Wikileaks, tra le quali almeno per ora, non e'
            ancora uscito niente di te' ne del tuo vicino di
            casa.No, morpe stava parlando di persone e precisamente stava dando a me dell'ipocrita e tu a ruota.
            L'hai appena fatto: hai giudicato il suo italiano
            e ti sei permesso di dire che i suoi giudizi sono
            delle cavolate.Certo, giudica una persona senza conoscerla. Io invece ho giudicato quello (e come) che ha scritto, non i suoi giudizi, ma quel giudizio (giudicare, appunto, una persona senza conoscerla). La differenza è palese.
            Non e' dando dell'ignorante che dimostri di
            essere meglio, ma dando i tuoi argomenti in modo
            chiaro e smontando civilmente chi te li
            attacca.Se uno giudica gli altri senza conoscerli, è ignorante e lui lo è stato sia nella forma che nei contenuti.
          • krane scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            Veramente lo giudico dal fatto che tu vuoi

            nascondere le tue opinioni ed i tuoi contrasti,

            piuttosto che avere un confronto proprio su di

            essi che lono i motivi di stridio, anzi ci fai

            operazioni segretate.

            Ovviamente non parlo di TE, ma ci siamo

            confontando relativamente alla visione opposta

            che abbiamo sull'atteggiamento dei governi.
            Non hai letto il secondo post di morpe,
            evidentemente. Considerando che queste risposte
            lo seguono, è abbastanza grave.Verissimo, purtroppo il tempo e' limitato.
            Hai una visione ideologica del dibattito, come è
            evidentemente,, visto che scrivi che abbiamo una
            "visione opposta sull'atteggiamento dei governi,
            quando ti sfido a trovare un'opinione in merito
            diversa da questa (
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3046989&m=304Quello che a me da' piu' fastidio e' da una parte l'atteggiamento dei governi che negano l'evidenza, dall'altra i cittadini che sembrano non rendersi conto che ci sono cose "sporche" che per vari motivi accadono, e quando quancuno glie lo fa notare cadono dalle nuvole. Questo a me sembra immaturita' da entrambe le parti.
            Il tizio sopra, invece, mi ha dato dell'ipocrita
            perché non dico ai miei vicini tutto quello che
            penso di loro e tu a ruota.Posso capire, ammetto di essere entrato nel discorso a meta', ma se tu rispondi a tono ti abbassi al suo livello, con Morpe non ci ho mai parlato, vedere te scendere a livello di insulti mi spiace.

            Se un governo fa operazioni segrete non vedo

            perche' debba stupirse se gli altarini vengono

            fuori; se non aveva intenzione di farle non le

            avrebbe fatte, se le ha fatte che lo ammetta, a

            negare l'evidenza si fa solo una figura peggiore.
            Non è di questo che si sta parlando, basta
            leggere l'inizio del thread per capirlo,
            eh.Ma questa e' stata la cosa che ha colpito me.

            Veramente non stiamo parlando di persone, ma di

            atteggiamenti, le persone sono usate come
            esempi,

            ti ricordo che stavamo parlando di trasparenza

            partendo dalle notizie che sono uscite su

            Wikileaks, tra le quali almeno per ora, non e'

            ancora uscito niente di te' ne del tuo vicino di

            casa.
            No, morpe stava parlando di persone e
            precisamente stava dando a me dell'ipocrita e tu
            a ruota.Io ti ho insultato perche' ti ho sentito insultare :D Volevo fati notare che sei sceso allo stesso livello.

            L'hai appena fatto: hai giudicato il suo

            italiano e ti sei permesso di dire che i

            suoi giudizi sono delle cavolate.
            Certo, giudica una persona senza conoscerla. Io
            invece ho giudicato quello (e come) che ha
            scritto, non i suoi giudizi, ma quel giudizio
            (giudicare, appunto, una persona senza
            conoscerla). La differenza è palese.E io ti ho giudicato per il tuo giudizio e per quello che hai scritto :)

            Non e' dando dell'ignorante che dimostri di

            essere meglio, ma dando i tuoi argomenti in modo

            chiaro e smontando civilmente chi te li

            attacca.
            Se uno giudica gli altri senza conoscerli, è
            ignorante e lui lo è stato sia nella forma che
            nei contenuti.Un lettore neutrale pero' alla fine vede due persone darsi dell'ignorante a vicenda e non portare argomenti.
          • gnugnolo scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            L'ipocrisia a volte ci vuole, fa parte del gioco, della natura... il predatore si nasconde alla preda mica gli si presenta là bello e pronto;) Nessuno è trasparente e sincero al 100%.
      • pippuz scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi

        La questione è spinosa: la trasparenza totale non
        credo sia opportuna sempre, ed anzi ci sono
        alcuni documenti che ragionevolmente sarebbe il
        caso di lasciare segreti. Il criterio è difficile
        da definire, direi che moralmente non andrebbero
        pubblicati tutti quei documenti che danneggiano
        entrambe le parti, senza portare vantaggi a
        nessuno.
        Ad esempio, sapere che il re (o quello che era)
        dello Zimbabwe è considerato da qualche
        ambasciatore un vecchio pazzo, a chi giova?
        Inasprisce la diplomazia e
        basta.Quella attuale mi sembra una pubblicazione abbastanza "mirata", senza vantaggi particolari per alcuno, quanto svantaggi per uno e per i suoi alleati. A chi giovano le cose pubblicate?
        C'è da dire che nell'esempio che citi si tratta
        di passare informazioni di guerra al nemico,
        mentre sostanzialmente quello che sta succedendo
        ora è mettere a nudo relazioni diplomatiche "finte".Qualsiasi relazione diplomatica è "finta", per forza di cose. Devi trattare con una pluralità di soggetti, ognuno con i suoi interessi, ognuno con le sue peculiarità. È ovvio che non puoi pretendere di creare relazioni con chi scegli tu, ma con chi (nel migliore dei casi) è stato scelto dal proprio popolo.
        Per inciso, sulla questione teorica della
        trasparenza: se assumi piena trasparenza nello
        sbarco in Normandia, dovresti assumerla per
        coerenza logica anche nelle strategie di Hitler.
        Ad esempio, difficilmente le cose sarebbero
        andate nello stesso modo se la Francia si fosse
        aspettata l'invasione attraverso Belgio e Olanda,
        invece che quella sul confine con la
        Germania.Certo, mettiamo però caso di avere l'Assange della situazione: mica pubblica tutti i documenti riservati di tutti, pubblica quelli di un soggetto ben preciso. Assange, nel caso specifico, avrebbe potuto pubblicare quello che riguardava gli alleati e non quello che riguardava la Germania.
        Spero di aver contribuito.Si, grazie.
      • Boston George scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi
        - Scritto da: desyrio
        - Scritto da: pippuz

        Ho letto un commento su wikileaks che mi sembra

        interessante: è sempre opportuna la trasparenza
        a

        tutti i

        costi?

        La questione è spinosa: la trasparenza totale non
        credo sia opportuna sempre, ed anzi ci sono
        alcuni documenti che ragionevolmente sarebbe il
        caso di lasciare segreti. Il criterio è difficile
        da definire, direi che moralmente non andrebbero
        pubblicati tutti quei documenti che danneggiano
        entrambe le parti, senza portare vantaggi a
        nessuno.
        Ad esempio, sapere che il re (o quello che era)
        dello Zimbabwe è considerato da qualche
        ambasciatore un vecchio pazzo, a chi giova?
        Inasprisce la diplomazia e
        basta.




        Esempio: settimane precedenti allo sbarco in

        Normandia, ci sono le comunicazioni fra i vari

        generali delle forze alleate per organizzare lo

        sbarco, arriva l'Assange di turno e le mette a

        disposizione del mondo intero, compreso dei

        nazisti che così possono organizzare una

        controffensiva coi fiocchi e l'Europa se ne va a

        p....




        C'è da dire che nell'esempio che citi si tratta
        di passare informazioni di guerra al nemico,
        mentre sostanzialmente quello che sta succedendo
        ora è mettere a nudo relazioni diplomatiche
        "finte".
        Per inciso, sulla questione teorica della
        trasparenza: se assumi piena trasparenza nello
        sbarco in Normandia, dovresti assumerla per
        coerenza logica anche nelle strategie di Hitler.
        Ad esempio, difficilmente le cose sarebbero
        andate nello stesso modo se la Francia si fosse
        aspettata l'invasione attraverso Belgio e Olanda,
        invece che quella sul confine con la
        Germania.



        Esempio 2: perché, in nome della trasparenza,
        non

        vengono fatti i nomi delle "talpe"? Perché la

        trasparenza vale in un caso (documenti segreti)
        e

        non in un

        altro?



        Eh, questa è una bella domanda.


        Ecco, vorrei avviare un dibattito semi-serio

        (siamo pur sempre su PI, ecchecac...io)

        sull'argomento. Io non mi sono ancora fatto

        un'idea in merito, quindi vorrei evitare

        flame-war, opinioni assolutiste o chi passa il

        proprio tempo su questo forum a cazz.....are /

        trollare (i soliti noti,

        ovviamente).

        Spero di aver contritalpe?? documenti top top top secret,,,saranno in mano a meno di 20 persone...per cui impossibili da avere...
        • pippuz scrive:
          Re: trasparenza a tutti i costi
          Per quello l'ho messo tra virgolette, anche se penso che siano ben più di 20 persone ad avere acXXXXX a quei documenti, un centinaio almeno, se non di più. Altrimenti si fa presto a far la conta e a capire chi è stato.
      • shevathas scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi

        Per inciso, sulla questione teorica della
        trasparenza: se assumi piena trasparenza nello
        sbarco in Normandia, dovresti assumerla per
        coerenza logica anche nelle strategie di Hitler.
        Ad esempio, difficilmente le cose sarebbero
        andate nello stesso modo se la Francia si fosse
        aspettata l'invasione attraverso Belgio e Olanda,
        invece che quella sul confine con la
        Germania.
        non è detto. Anzi se il nemico, nel caso l'esercito tedesco, tiene segrete tutte le sue informazioni per colpirti di sorpresa credi che la strategia di rendere tutto pubblico da parte degli angloamericani avrebbe pagato ?


        Esempio 2: perché, in nome della trasparenza,
        non

        vengono fatti i nomi delle "talpe"? Perché la

        trasparenza vale in un caso (documenti segreti)
        e

        non in un

        altro?



        Eh, questa è una bella domanda.


        Ecco, vorrei avviare un dibattito semi-serio

        (siamo pur sempre su PI, ecchecac...io)

        sull'argomento. Io non mi sono ancora fatto

        un'idea in merito, quindi vorrei evitare

        flame-war, opinioni assolutiste o chi passa il

        proprio tempo su questo forum a cazz.....are /

        trollare (i soliti noti,

        ovviamente).

        Spero di aver contribuito.
    • gnugnolo scrive:
      Re: trasparenza a tutti i costi
      Mi sa che come x tutte le domande di questo genere una risposta vera non c'è... se non la solita "via di mezzo" che può variare tra il segreto totale e la trasparenza totale... che ovviamente non vanno bene a nessuno. La risposta migliore è: dipende da caso a caso... e qui ognuno opterà x uno a sfavore di un altro... caso...I segreti e i relativi servizi e tutte le XXXXXte a essi associate esistono fin dall'antichità, non sono una novità, quindi non saranno mai eliminati perché in fondo fanno parte della natura umana (non siamo tutti fratelli e non ci vogliamo tutti bene quindi cerchiamo modi per prevalere l'uno sull'altro come è normale che sia in natura).Quello che mi chiedo piuttosto è: a parte questi commenti che sono quello che sono... qui qualcuno accennava a cose più serie... ma diciamocela tutta... se uno prepara attentati, colpi di stato, spionaggi e ribaltoni vari... che mette tutto nero su bianco???? Ma davvero crediamo che cose di questo tipo abbiano dei veri e propri dossier? Per quanto cifrati e palle varie. Pensiamo al nostro piccolo... mettiamo x iscritto i ns. scheletri negli armadi, le ns. "marachelle"? Che segreto è se è documentato???
      • pippuz scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi

        Pensiamo al nostro piccolo... mettiamo x iscritto
        i ns. scheletri negli armadi, le ns.
        "marachelle"? Che segreto è se è
        documentato???Mentre per noi stessi, siano noi a decidere, nel caso di un'ambasciata è il governo a farlo, che deve avere quindi tutte le informazioni possibili per fare la miglior scelta. Tu non vai dal tuo capo a dirgli: guarda, secondo me con questi clienti ci sono delle possibili criticità per quanto riguarda la nostra sicurezza informatica? Così fa l'ambasciatore.
      • Boston George scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi
        - Scritto da: gnugnolo
        Mi sa che come x tutte le domande di questo
        genere una risposta vera non c'è... se non la
        solita "via di mezzo" che può variare tra il
        segreto totale e la trasparenza totale... che
        ovviamente non vanno bene a nessuno. La risposta
        migliore è: dipende da caso a caso... e qui
        ognuno opterà x uno a sfavore di un altro...
        caso...

        I segreti e i relativi servizi e tutte le XXXXXte
        a essi associate esistono fin dall'antichità, non
        sono una novità, quindi non saranno mai eliminati
        perché in fondo fanno parte della natura umana
        (non siamo tutti fratelli e non ci vogliamo tutti
        bene quindi cerchiamo modi per prevalere l'uno
        sull'altro come è normale che sia in
        natura).

        Quello che mi chiedo piuttosto è: a parte questi
        commenti che sono quello che sono... qui qualcuno
        accennava a cose più serie... ma diciamocela
        tutta... se uno prepara attentati, colpi di
        stato, spionaggi e ribaltoni vari... che mette
        tutto nero su bianco???? Ma davvero crediamo che
        cose di questo tipo abbiano dei veri e propri
        dossier? Per quanto cifrati e palle varie.
        Pensiamo al nostro piccolo... mettiamo x iscritto
        i ns. scheletri negli armadi, le ns.
        "marachelle"? Che segreto è se è
        documentato???deve essere tutto documentato, per avere nomi di responsabili in caso di fallimento, copertura budget, organizzare le operazioni,,l'organizzazione è così vasta che non si potrebbe agire senza refertare tutto.
    • Funz scrive:
      Re: trasparenza a tutti i costi
      - Scritto da: pippuz
      Ho letto un commento su wikileaks che mi sembra
      interessante: è sempre opportuna la trasparenza a
      tutti i
      costi?Si, per me si
      Esempio: settimane precedenti allo sbarco in
      Normandia, ci sono le comunicazioni fra i vari
      generali delle forze alleate per organizzare lo
      sbarco, arriva l'Assange di turno e le mette a
      disposizione del mondo intero, compreso dei
      nazisti che così possono organizzare una
      controffensiva coi fiocchi e l'Europa se ne va a
      p....Scusa, ma non saremmo in tempo di pace (ah! ah! ah!)? E se comunque i documenti fossero stati pubblicati 6 mesi dopo lo sbarco, che problema ci sarebbe stato?

      Esempio 2: perché, in nome della trasparenza, non
      vengono fatti i nomi delle "talpe"? Perché la
      trasparenza vale in un caso (documenti segreti) e
      non in un
      altro?Per continuare a ricevere documenti. Si chiama riservatezza delle fonti.
      Ecco, vorrei avviare un dibattito semi-serio
      (siamo pur sempre su PI, ecchecac...io)
      sull'argomento. Io non mi sono ancora fatto
      un'idea in merito, quindi vorrei evitare
      flame-war, opinioni assolutiste o chi passa il
      proprio tempo su questo forum a cazz.....are /
      trollare (i soliti noti,
      ovviamente).Spero di non essere stato troppo assolutista, e poi qualunque assolutista ha diritto di parola in Italia, purché sia cattolico di destra? :p
      • pippuz scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi

        E se comunque i documenti fossero stati
        pubblicati 6 mesi dopo lo sbarco, che problema ci
        sarebbe stato?Mettiamo invece che fossero stati pubblicati 3 mesi prima, cosa fai? Metti che ci una guerra che dura decenni, pensi che 6 mesi siano sufficienti per rendere pubbliche *tutte* le informazioni?
        Per continuare a ricevere documenti. Si chiama
        riservatezza delle
        fonti.Beh, allora metti già un limite alla trasparenza. E poi: se Wikileaks pubblica il nome degli informatori / collaboratori afgani degli USA in Afghanistan va bene, mentre i nomi degli informatori di Wikileaks non vengono pubblicati? Due metri e due misure?Che dire, volendo, dei finanziamenti di Wikileaks, anch'essi sconosciuti (e tenuti ben nascosti). Trasparenza sempre a senso unico?
        • Funz scrive:
          Re: trasparenza a tutti i costi
          - Scritto da: pippuz

          E se comunque i documenti fossero stati

          pubblicati 6 mesi dopo lo sbarco, che problema
          ci

          sarebbe stato?

          Mettiamo invece che fossero stati pubblicati 3
          mesi prima, cosa fai?Sarebbe stato un problema, nel bel mezzo di una guerra.Ma ora siamo in tempo di paca, no? E la Storia non si fa con i "mettiamo che" :p
          Metti che ci una guerra che dura decenni, pensi
          che 6 mesi siano sufficienti per rendere
          pubbliche *tutte* le
          informazioni?si

          Per continuare a ricevere documenti. Si chiama

          riservatezza delle

          fonti.

          Beh, allora metti già un limite alla trasparenza.certo
          E poi: se Wikileaks pubblica il nome degli
          informatori / collaboratori afgani degli USA inchi ha detto che i nomi sono stati divulgati?
          Afghanistan va bene, mentre i nomi degli
          informatori di Wikileaks non vengono pubblicati?
          Due metri e due
          misure?No, la riservatezza delle fonti è la base del giornalismo, se non ci fosse non esisterebbero nemmeno le fonti!
          Che dire, volendo, dei finanziamenti di
          Wikileaks, anch'essi sconosciuti (e tenuti ben
          nascosti). Trasparenza sempre a senso
          unico?Chi se ne fotte, se permetti, di chi finanzia WL?A me interessa ben di più cos'ha da rivelare :pNon fare come i nostri governanti che ad ogni critica replicano con insinuazioni sulla persona che critica...
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            Sarebbe stato un problema, nel bel mezzo di una
            guerra.
            Ma ora siamo in tempo di paca, no? E la Storia
            non si fa con i "mettiamo che"
            :pBeh, però così non rispondi alla domanda.
            sinon ne sono così sicuro
            certo
            chi ha detto che i nomi sono stati divulgati?ci fai o ci sei? fra gli altri, Amnesty International
            No, la riservatezza delle fonti è la base del
            giornalismo, se non ci fosse non esisterebbero
            nemmeno le fonti!Ma non si vuole la trasparenza totale?
            Chi se ne fotte, se permetti, di chi finanzia WL?
            A me interessa ben di più cos'ha da rivelare :p
            Non fare come i nostri governanti che ad ogni
            critica replicano con insinuazioni sulla persona
            che critica...Beh, permetterai che un'organizzazione che potenzialmente mette a rischio vite umane e la stabilità di relazioni internazionali e che promette trasparenza totale non possa sottrarsi a domande del genere, anche perché i soldi che Wikileaks / Assange hanno a disposizione si calcolano in milioni di dollari (avvocati, connettività, spostamenti aerei, ... ), difficilmente giustificabili con donazioni private di internet, pensando che solo un anno fa Wikileaks era al collasso economico. Non lo ritieni sospetto? E poi, applichiamo la regola della trasparenza a tutti tranne che a se stessi? Non è questione di criticare chi fa delle critiche, ma molti, con la superficialità tipica di questi tempi, assumono Wikileaks e Assange a nuovi eroi senza macchia e senza peccato, senza un minimo di spirito critico. Discutiamo pure del merito di ciò che viene riportato da Wikileaks, ma non crediamo che questa sia un'assoluta portatrice di verità, visto che sappiamo pochissimo di come opera o di come si finanzia. Sia chiaro, non ho niente in contrario alla pubblicazione di documenti segreti, anzi, ma penso che questa vada fatta con intelligenza, cosa che non è sempre stata fatta (come ha fatto notare, ad esempio, Amnesty International).
          • Funz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            chi ha detto che i nomi sono stati divulgati?

            ci fai o ci sei? fra gli altri, Amnesty
            InternationalNon ho capito. Hanno divulgato i nomi di quelli di AI, o di spie / informatori / agenti sotto copertura?

            No, la riservatezza delle fonti è la base del

            giornalismo, se non ci fosse non esisterebbero

            nemmeno le fonti!

            Ma non si vuole la trasparenza totale?la trasparenza della politica, non di chi denuncia le malefatte! Altrimenti per timore di ritorsioni nessuno denuncerebbe mai nulla.

            Chi se ne fotte, se permetti, di chi finanzia
            WL?

            A me interessa ben di più cos'ha da rivelare :p

            Non fare come i nostri governanti che ad ogni

            critica replicano con insinuazioni sulla persona

            che critica...

            Beh, permetterai che un'organizzazione che
            potenzialmente mette a rischio vite umane e lama quali vite umane? Facciano un esempio di personaggi messi effettivamente messi a rischio. A me pare una frase vuota buttata lì per impressionare la gente.
            stabilità di relazioni internazionali e chefalsità, doppiogiochismo, menzogne, di queste relazioni facciamone pure a meno
            promette trasparenza totale non possa sottrarsi a
            domande del genere, anche perché i soldi che
            Wikileaks / Assange hanno a disposizione si
            calcolano in milioni di dollari (avvocati,
            connettività, spostamenti aerei, ... ),
            difficilmente giustificabili con donazioni
            private di internet, pensando che solo un anno fa
            Wikileaks era al collasso economico. Non lo
            ritieni sospetto? E poi, applichiamo la regola
            della trasparenza a tutti tranne che a se stessi?Qualcuno pubblichi i bilanci di WL allora, sarei curioso anche io di sapere chi c'è dietro.
            Non è questione di criticare chi fa delle
            critiche, ma molti, con la superficialità tipica
            di questi tempi, assumono Wikileaks e Assange a
            nuovi eroi senza macchia e senza peccato, senza
            un minimo di spirito critico. Discutiamo pure del
            merito di ciò che viene riportato da Wikileaks,
            ma non crediamo che questa sia un'assoluta
            portatrice di verità, visto che sappiamo
            pochissimo di come opera o di come si finanzia.

            Sia chiaro, non ho niente in contrario alla
            pubblicazione di documenti segreti, anzi, ma
            penso che questa vada fatta con intelligenza,
            cosa che non è sempre stata fatta (come ha fatto
            notare, ad esempio, Amnesty
            International).A me fa piacere che esista WL, e che dia un po' di mazzate in giro a gente abituata a non dover mai rendere conto a nessuno del proprio operato. Per quanto riguarda i danni presunti, poco male.
          • krane scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: pippuz

            promette trasparenza totale non possa sottrarsi

            a domande del genere, anche perché i soldi che

            Wikileaks / Assange hanno a disposizione si

            calcolano in milioni di dollari (avvocati,

            connettività, spostamenti aerei, ... ),

            difficilmente giustificabili con donazioni

            private di internet, pensando che solo un anno

            fa Wikileaks era al collasso economico. Non lo

            ritieni sospetto? E poi, applichiamo la regola

            della trasparenza a tutti tranne che a se

            stessi?
            Qualcuno pubblichi i bilanci di WL allora, sarei
            curioso anche io di sapere chi c'è
            dietro.http://www.ilpost.it/2010/08/23/come-si-mantiene-wikileaks/http://online.wsj.com/article/SB10001424052748704554104575436231926853198.html
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            http://www.ilpost.it/2010/08/23/come-si-mantiene-w

            http://online.wsj.com/article/SB100014240527487045i nomi, non come
          • krane scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz
            http://www.ilpost.it/2010/08/23/come-si-mantiene-w
            http://online.wsj.com/article/SB100014240527487045
            i nomi, non comeMa li hai letti gli articoli ???Fai domande di cui conosci gia' la risposta ?
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            Ma li hai letti gli articoli ???
            Fai domande di cui conosci gia' la risposta ?Quello del post l'avevo già letto, l'altro gli ho dato un'occhiata veloce. In nessuno dei due compaiono i nomi dei donatori, perché senza quelli possono anche dire che hanno ricevuto milioni di donazioni da un dollaro, ma posso dire lo stesso anch'io. Per inciso, tutte le ong pubblicano l'elenco dei propri donatori.Considerando che Assange ha a disposizioni centinaia di migliaia di dollari se non milioni (non considerare solo i server di wikileaks, gli avvocati, i viaggi aereo, cellulari, ...) quando Wikileaks fino ad un anno fa era in bancarotta, è piuttosto importante capire da dove vengano questi soldi.
          • krane scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            Ma li hai letti gli articoli ???

            Fai domande di cui conosci gia' la risposta ?
            Quello del post l'avevo già letto, l'altro gli ho
            dato un'occhiata veloce. In nessuno dei due
            compaiono i nomi dei donatori, perché senza
            quelli possono anche dire che hanno ricevuto
            milioni di donazioni da un dollaro, ma posso dire
            lo stesso anch'io. Per inciso, tutte le ong
            pubblicano l'elenco dei propri donatori.Quindi avrai letto che: La principale fonte di finanziamento dellorganizzazione è una fondazione creata in Germania, la Wau Holland Foundation. La fondazione raccoglie le donazioni e grazie alle leggi tedesche può mantenere il segreto sui nomi dei donatori. Ma non cè solamente la Germania, spiegano sul Wall Street Journal citando le parole di Assange: ecc...Circa la metà dei soldi che riceve Wikileaks provengono dalle piccole donazioni effettuate dagli utenti sul sito web dellorganizzazione, mentre laltra metà arriva direttamente da singoli finanziatori con i quali Assange e colleghi sono in contatto. Si tratta di persone che in genere hanno a disposizione «diversi milioni e che si fanno sentire per donare tra i 60mila e i 10mila» spiega Assange, senza specificare in quale valuta, probabilmente dollari.Buona parte delle transazioni economiche orbita comunque intorno alla Wau Holland e ricevere i soldi non è per nulla semplice. Per ottenere il denaro Wikileaks deve presentare delle ricevute alla fondazione che poi attiva i rimborsi. La legge tedesca richiede però alle fondazioni di rendere pubbliche le spese, così quelli di Wikileaks utilizzano altre organizzazioni secondarie per mettere insieme diverse ricevute e presentarle poi alla Wau Holland. In pratica Assange e colleghi cercano di disperdere le tracce delle loro spese e dei soggetti con cui fanno affari inserendo passaggi intermedi che garantiscano lanonimato.
            Considerando che Assange ha a disposizioni
            centinaia di migliaia di dollari se non milioni
            (non considerare solo i server di wikileaks, gli
            avvocati, i viaggi aereo, cellulari, ...) quando
            Wikileaks fino ad un anno fa era in bancarotta, è
            piuttosto importante capire da dove vengano
            questi soldi.Mandagli una mail e chiediglielo.
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            Quindi avrai letto che: La principale fonte di
            finanziamento dellorganizzazione è una
            fondazione creata in Germania, la Wau Holland
            Foundation. La fondazione raccoglie le donazioni
            e grazie alle leggi tedesche può mantenere il
            segreto sui nomi dei donatori. Ma non cè
            solamente la Germania, spiegano sul Wall Street
            Journal citando le parole di Assange:
            ecc...Chi finanzia Wikileaks tramite la Wau Holland Foundation?
            Circa la metà dei soldi che riceve Wikileaks
            provengono dalle piccole donazioni effettuate
            dagli utenti sul sito web dellorganizzazione,
            mentre laltra metà arriva direttamente da
            singoli finanziatori con i quali Assange e
            colleghi sono in contatto. Si tratta di persone
            che in genere hanno a disposizione «diversi
            milioni e che si fanno sentire per donare tra i
            60mila e i 10mila» spiega Assange, senza
            specificare in quale valuta, probabilmente dollari.Chi sono?
            Buona parte delle transazioni economiche orbita
            comunque intorno alla Wau Holland e ricevere i
            soldi non è per nulla semplice. Per ottenere il
            denaro Wikileaks deve presentare delle ricevute
            alla fondazione che poi attiva i rimborsi. La
            legge tedesca richiede però alle fondazioni di
            rendere pubbliche le spese, così quelli di
            Wikileaks utilizzano altre organizzazioni
            secondarie per mettere insieme diverse ricevute e
            presentarle poi alla Wau Holland. In pratica
            Assange e colleghi cercano di disperdere le
            tracce delle loro spese e dei soggetti con cui
            fanno affari inserendo passaggi intermedi che
            garantiscano
            lanonimato.Quindi, di fatto, non si sa chi finanzi Wikileaks. Immagino non ti sia sfuggito il titolo del WSJ:How WikiLeaks Keeps Its Funding Secret: come W. mantiene i propri finanziamenti segreti. Come, non chi.
            Mandagli una mail e chiediglielo.Lo farei, ma penso abbia già abbastanza da fare.
          • krane scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            Quindi avrai letto che: La principale fonte di

            finanziamento dellorganizzazione è una

            fondazione creata in Germania, la Wau Holland

            Foundation. La fondazione raccoglie le donazioni

            e grazie alle leggi tedesche può mantenere il

            segreto sui nomi dei donatori. Ma non cè

            solamente la Germania, spiegano sul Wall Street

            Journal citando le parole di Assange: ecc...
            Chi finanzia Wikileaks tramite la Wau Holland
            Foundation?A me lo chiedi ? Spetta che guardo nella sfera di cristallo.... Ah c'e' la pubblicita' in questo momento spiace.

            Circa la metà dei soldi che riceve Wikileaks

            provengono dalle piccole donazioni effettuate

            dagli utenti sul sito web dellorganizzazione,

            mentre laltra metà arriva direttamente da

            singoli finanziatori con i quali Assange e

            colleghi sono in contatto. Si tratta di persone

            che in genere hanno a disposizione «diversi

            milioni e che si fanno sentire per donare tra i

            60mila e i 10mila» spiega Assange, senza

            specificare in quale valuta, probabilmente

            dollari.
            Chi sono?A me lo chiedi ? Spetta che guardo nella sfera di cristallo.... Ah c'e' l'intervallo in questo momento spiace.

            Buona parte delle transazioni economiche orbita

            comunque intorno alla Wau Holland e ricevere i

            soldi non è per nulla semplice. Per ottenere il

            denaro Wikileaks deve presentare delle ricevute

            alla fondazione che poi attiva i rimborsi. La

            legge tedesca richiede però alle fondazioni di

            rendere pubbliche le spese, così quelli di

            Wikileaks utilizzano altre organizzazioni

            secondarie per mettere insieme diverse ricevute

            e presentarle poi alla Wau Holland. In pratica

            Assange e colleghi cercano di disperdere le

            tracce delle loro spese e dei soggetti con cui

            fanno affari inserendo passaggi intermedi che

            garantiscano lanonimato.
            Quindi, di fatto, non si sa chi finanzi
            Wikileaks.Vedo che inizi a trarre conclusioni dagli articoli che leggi, bravo.
            Immagino non ti sia sfuggito il titolo del WSJ:
            How WikiLeaks Keeps Its Funding Secret: come W.
            mantiene i propri finanziamenti segreti.A me sembra che sia sfuggito a te, era proprio quello che volevo farti notare.
            Come, non chi.Mandagli una mail e chiediglielo.

            Mandagli una mail e chiediglielo.
            Lo farei, ma penso abbia già abbastanza da fare.Anche ho da fare, ho gia' guardato per te la sfera di cristallo 2 volte ma ti e' andata male, pubblicita' ed intervallo come scrivevo sopra, ora che sono finiti entrambi non ho piu' tempo; forse ne ha di piu' il tipo prova a chiedere direttamente a lui.
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            A me lo chiedi ?Sei tu che hai risposto a "Qualcuno pubblichi i bilanci di WL allora, sarei curioso anche io di sapere chi c'è dietro."

            Quindi, di fatto, non si sa chi finanzi

            Wikileaks.

            Vedo che inizi a trarre conclusioni dagli
            articoli che leggi, bravo.Ricapitoliamo, io mi chiedo *chi* finanzi Wikileaks, tu metti due link (in risposta alla domanda) che spiegano *come* faccia e non chi ci sia dietro, io ti faccio notare che nei tuoi link viene spiegato, appunto, il *come*, tu reagisci chiedendomi se ho letto gli articoli e io te li posto, per renderti evidente che lì viene spiegato il *come* e non il *chi*. E sarei io quello incapace di trarre le conclusioni dagli articoli che leggo.Delle due, l'una: o sei un troll (visto che non leggi i post a cui si risponde, per tua stessa affermazione) oppure... beh, non c'è altra scelta, dimmi tu.Chiudo qui la discussione, non ci sono i presupposti.

            Immagino non ti sia sfuggito il titolo del WSJ:

            How WikiLeaks Keeps Its Funding Secret: come W.

            mantiene i propri finanziamenti segreti.

            A me sembra che sia sfuggito a te, era proprio
            quello che volevo farti
            notare.Leggi sopra.
          • krane scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi
            - Scritto da: pippuz

            A me lo chiedi ?
            Sei tu che hai risposto a "Qualcuno pubblichi i
            bilanci di WL allora, sarei curioso anche io di
            sapere chi c'è dietro."E io ti ho passato un articolo in cui si faceva proprio quell'indagine e ci si poneva la stessa domanda, spiace che non sia una risposta completa alla tua domanda ma al momento e' quello che si conosce.


            Quindi, di fatto, non si sa chi finanzi


            Wikileaks.

            Vedo che inizi a trarre conclusioni dagli

            articoli che leggi, bravo.
            Ricapitoliamo, io mi chiedo *chi* finanzi
            Wikileaks, tu metti due link (in risposta alla
            domanda) che spiegano *come* faccia e non chi ci
            sia dietro, io ti faccio notare che nei tuoi link
            viene spiegato, appunto, il *come*, tu reagisci
            chiedendomi se ho letto gli articoli e io te li
            posto, per renderti evidente che lì viene
            spiegato il *come* e non il *chi*. E sarei io
            quello incapace di trarre le conclusioni dagli
            articoli che leggo.Negli articoli si piega bene che le persone che finanaziano sono nascoste da una rete di passamano, la risposta alla tua domanda e' questa.
            Delle due, l'una: o sei un troll (visto che non
            leggi i post a cui si risponde, per tua stessa
            affermazione) oppure... beh, non c'è altra
            scelta, dimmi tu.Io voto per un genio del male, come seconda risposta, ho vinto qualche cosa ?
            Chiudo qui la discussione, non ci sono i
            presupposti.Bhe, a meno che non ti metta tu di persona ad indagare su chi da' i soldi alle associazioni nominate dagli articoli, si non ci sono i presupposti per rispondere alla tua domanda, e' proprio quello che volevo farti notare.


            Immagino non ti sia sfuggito il titolo del


            WSJ: How WikiLeaks Keeps Its Funding


            Secret: come W. mantiene i propri


            finanziamenti segreti.

            A me sembra che sia sfuggito a te, era proprio

            quello che volevo farti notare.
            Leggi sopra.Letto & risposto.
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            Non ho capito. Hanno divulgato i nomi di quelli
            di AI, o di spie / informatori / agenti sotto
            copertura?http://www.huffingtonpost.com/2010/08/10/amnesty-international-hum_n_677048.htmlun link a caso, eh.
            la trasparenza della politica, non di chi
            denuncia le malefatte! Altrimenti per timore di
            ritorsioni nessuno denuncerebbe mai
            nulla.Assange chiede, giustamente, la trasparenza non solo della politica, ma di tutti! O le banche, per fare il prossimo esempio, sono politica? Si, lo sono tanto quanto Wikileaks lo è. Che quindi dovrebbe essere soggetta alla stessa trasparenza, *se l'obiettivo è la trasparenza a tutti i costi*. Altrimenti qual è l'obbiettivo, la trasparenza *di chi vuole Assange*? Su questi dubbi si basa il senso del mio post, vatti a rileggere il primo post del thread.
            ma quali vite umane? Facciano un esempio di
            personaggi messi effettivamente messi a rischio.
            A me pare una frase vuota buttata lì per
            impressionare la gente.vedi articolo di prima. Certo è che parlare di Wikileaks senza nemmeno conoscere 'ste cose...
            falsità, doppiogiochismo, menzogne, di queste
            relazioni facciamone pure a menodelle relazioni di per sé non puoi sicuramente fare a meno, delle falsità e delle menzogne dubito, ma sono le mie opinioni.
            Qualcuno pubblichi i bilanci di WL allora, sarei
            curioso anche io di sapere chi c'è
            dietro.attendiamo con impazienza
            A me fa piacere che esista WL, idem e non ha mai sostenuto il contrario
            e che dia un po'
            di mazzate in giro a gente abituata a non dover
            mai rendere conto a nessuno del proprio operato.
            Per quanto riguarda i danni presunti, poco male.Poco male, dipende, se si dovessero verificare rappresaglie (ad esempio) su chi collabora con la Nato in Afghanistan, ad esempio, sarebbe piuttosto male (che poi è il sunto delle critiche di Amnesty International)E poi, vogliamo cominciare a ragionare su quello che Wikileaks vuole? Vuole la trasparenza assoluta o meno? Va sempre bene la trasparenza in ogni caso o meno? Discutere di queste cose significa discutere di quale potrebbe essere il comportamento migliore di Wikileaks, non se debba fare queste rivelazioni o meno.
    • Franky scrive:
      Re: trasparenza a tutti i costi
      - Scritto da: pippuz
      Ho letto un commento su wikileaks che mi sembra
      interessante: è sempre opportuna la trasparenza a
      tutti i
      costi?

      Esempio: settimane precedenti allo sbarco in
      Normandia, ci sono le comunicazioni fra i vari
      generali delle forze alleate per organizzare lo
      sbarco, arriva l'Assange di turno e le mette a
      disposizione del mondo intero, compreso dei
      nazisti che così possono organizzare una
      controffensiva coi fiocchi e l'Europa se ne va a
      p....

      Esempio 2: perché, in nome della trasparenza, non
      vengono fatti i nomi delle "talpe"? Perché la
      trasparenza vale in un caso (documenti segreti) e
      non in un
      altro?

      Ecco, vorrei avviare un dibattito semi-serio
      (siamo pur sempre su PI, ecchecac...io)
      sull'argomento. Io non mi sono ancora fatto
      un'idea in merito, quindi vorrei evitare
      flame-war, opinioni assolutiste o chi passa il
      proprio tempo su questo forum a cazz.....are /
      trollare (i soliti noti,
      ovviamente).Fatti la stessa domanda nel caso delle intercettazioni ai cittadini...E' giusto intercettare i cittadini e dire " se non hai nulla da nascondere non hai nulla da temere?" Siamo sicuri che magari non sia opportuno che alcune informazioni sui cittadini restino segrete... tipose uno e' malato o sano, le sue preferenze politiche,le sue preferenze ed i suoi gusti sessuali...se e' fedele alla moglie o meno....di chi e' amico e di chi e' nemico...i segreti confidenziali di un nostro amico che noi riveliamo ad un altro amico....se va daccordo con gli amici o meno...cosa pensa di Berlusconi cosa pensa di Veltroni cosa pensa del suo datore di lavoro... perche' i governi devono e possono sapere tutto dei cittadini ma i cittadini non possono sapere nulla dei governi?...chiediti questo..."se un governo ha agito bene e nel giusto non ha nulla da temere da chicchessia...o no ?"Cio' che vale per i cittadini deve valere per i governi...Se un governo ha agito male hanno i cittadini diritto a saperlo o no?Se un cittadino ha agito male hanno i governi diritto a saperlo ?se rispondi si' alla seconda domanda dovresti rispondere si' anche alla prima...
      • pippuz scrive:
        Re: trasparenza a tutti i costi

        Se un governo ha agito male hanno i cittadini
        diritto a saperlo o no?
        Se un cittadino ha agito male hanno i governi
        diritto a saperlo?
        se rispondi si' alla seconda domanda dovresti
        rispondere si' anche alla
        prima...La risposta è sì ad entrambe. Il punto è: quanto c'è di vero nella "ricerca della trasparenza"? Vogliamo la trasparenza totale ad ogni costo o ci va bene un grado (sufficientemente alto) di essa? Perché chi parla di trasparenza è poi il primo a non attuarla completamente?Non vorrei essere equivocato, non sono contro la trasparenza, anzi, però mi pare stupido liquidare la questione con "WikiLeaks fa benissimo a fare quello che fa, pubblicando tutto quello che vuole pubblicare". Ci sono dei limiti? Se si, quali sono? Siccome nessuno è trasparente al 100%, fino a dove vogliamo che la trasparenza arrivi?
        • Funz scrive:
          Re: trasparenza a tutti i costi
          - Scritto da: pippuz
          La risposta è sì ad entrambe. Il punto è: quanto
          c'è di vero nella "ricerca della trasparenza"?
          Vogliamo la trasparenza totale ad ogni costo o ci
          va bene un grado (sufficientemente alto) di essa?
          Perché chi parla di trasparenza è poi il primo a
          non attuarla
          completamente?Quello che non riesci a capire è che la segretezza di wikileaks è indispensabile per la sua stessa esistenza. Certo è meglio uno che denuncia mettendoci nome e cognome, ma se rischia di venire ammazzato lui stesso, gli si concede l'anonimato.
          Non vorrei essere equivocato, non sono contro la
          trasparenza, anzi, però mi pare stupido liquidare
          la questione con "WikiLeaks fa benissimo a fare
          quello che fa, pubblicando tutto quello che vuole
          pubblicare". Ci sono dei limiti? Se si, quali
          sono? Siccome nessuno è trasparente al 100%, fino
          a dove vogliamo che la trasparenza
          arrivi?No, nessun limite.
          • pippuz scrive:
            Re: trasparenza a tutti i costi

            Quello che non riesci a capire è che la
            segretezza di wikileaks è indispensabile per la
            sua stessa esistenza. Questo mi è chiaro, ma la trasparenza comporta dei rischi per tutti; o accettiamo entrambi in blocco, oppure facciamo a meno di fare i moralisti.
            Certo è meglio uno che
            denuncia mettendoci nome e cognome, ma se rischia
            di venire ammazzato lui stesso, gli si concede
            l'anonimato.Si, ammazzerebbero i finanziatori di Wikileaks, certo.
            No, nessun limite.Opinione legittima, ovviamente, ma l'argomentazione è un po' scarna.
  • FridayChild scrive:
    Ma XXXXX cane
    Che delusione sesquipedale.Speravo che venisse fuori qualcosa su Ustica... o sul Cermis... invece niente, i soliti festini buei di Berlusconi, sai che novita'.Mannaggia!!!!!
    • fiertel91 scrive:
      Re: Ma XXXXX cane
      - Scritto da: FridayChild
      Che delusione sesquipedale.
      Speravo che venisse fuori qualcosa su Ustica... o
      sul Cermis... invece niente, i soliti festini
      buei di Berlusconi, sai che
      novita'.
      Mannaggia!!!!!http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3046989&m=3047489#p3047489
    • Vindicator scrive:
      Re: Ma XXXXX cane
      - Scritto da: FridayChild
      Che delusione sesquipedale.
      Speravo che venisse fuori qualcosa su Ustica... o
      sul Cermis... invece niente, i soliti festini
      buei di Berlusconi, sai che
      novita'.
      Mannaggia!!!!!x2Purtroppo i giornali che hanno ricevuto "er malloppo" hanno ceduto a pubblicare gossip e cavolate. Come se noi già non sapessimo che uno è inetto, l'altro è vanitoso, l'altro di là è mezzo criminale e gli altri sono assolutisti. Roba premasticata.Anch'io volevo sapere di Ustica, del Cermis, la Cecenia, di come gli americani addestravano i talebani contro i russi, di come i francesi vendono armi e impianti nucleari all'Iraq prima (vedi il raid di Mosul) e all'Iran oggi. Volevo sapere come mai non si è trovata nessun'arma di distruzione di massa a casa di saddam...Pensa se oggi gli amerregani si fossero svegliati con la certezza che l'ultimo boeing dirottato l'11 settembre è stato abbattuto e non "salvato da alcuni eroici passeggeri".Invece niente.Sia chiaro, già quei 200 documenti sono roba che scotta parecchio, io però volevo il big bang, volevo la prova, tangibile ed inappuntabile del grandissimo mucchio di XXXXXXXte che ci vomitano addosso da decenni attraverso quel cubo nero che abbiamo tutti in salotto, quello che io chiamo il frabbrica-XXXXXXX.
  • pietro scrive:
    c'è solo un modo
    c'è solo un modo per i vari governi mondiali per XXXXXXX wikileeks, pubblicare per primi!
  • il solito bene informato scrive:
    Nonostante la morte di Leslie Nielsen...
    ... non ho smesso di ridere tutta la mattina! Grazie Wikileaks! :-D
    • petrestov scrive:
      Re: Nonostante la morte di Leslie Nielsen...
      - Scritto da: il solito bene informato
      ... non ho smesso di ridere tutta la mattina!
      Grazie Wikileaks!
      :-Dè Leslie che dall'alto del paradiso ha orchestrato un'altra delle sue gag. addio Nielsen[yt]fK0LdtSNtFs[/yt]
  • anonimo scrive:
    William Gibson
    Bello essere ottimisti, ma forse non ha capito con chi ha a che fare.
    • krane scrive:
      Re: William Gibson
      - Scritto da: anonimo
      Bello essere ottimisti, ma forse non ha capito
      con chi ha a che fare.O forse l'ha capito meglio di altri.
  • Fetente scrive:
    COLPIRE l'immagine dell'ITALIA
    Strategia per colpire l'immagine dell'Italia nel mondo???Caro ministro Frattini, non si crucci. L'immagine dell'Italia nel mondo è già al punto più basso, nessuno ha interesse a perdere tempo per peggiorarla. Stiamo facendo tutto il lavoro da soli.Puah
    • Ubunto scrive:
      Re: COLPIRE l'immagine dell'ITALIA
      - Scritto da: Fetente
      Strategia per colpire l'immagine dell'Italia nel
      mondo???

      Caro ministro Frattini, non si crucci. L'immagine
      dell'Italia nel mondo è già al punto più basso,
      nessuno ha interesse a perdere tempo per
      peggiorarla. Stiamo facendo tutto il lavoro da
      soli.

      PuahNon scherziamo, in tutto il mondo pensano da sempre che Berlusconi sia un GRANDE statista! (rotfl)
      • Maestro Miyagi scrive:
        Re: COLPIRE l'immagine dell'ITALIA
        dalla Cina dicono che Bellusconi appale anche a lolo come un glande statista, ploplio glande glande! :P
        • Ubunto scrive:
          Re: COLPIRE l'immagine dell'ITALIA
          - Scritto da: Maestro Miyagi
          dalla Cina dicono che Bellusconi appale anche a
          lolo come un glande statista, ploplio glande
          glande!
          :PIo ho sentito dire che è più o meno all'altezza di Putin e Sarkozzi.
      • Aleph72 scrive:
        Re: COLPIRE l'immagine dell'ITALIA
        - Scritto da: Ubunto
        Non scherziamo, in tutto il mondo pensano da
        sempre che Berlusconi sia un GRANDE statista!
        (rotfl)Dio: "allora, i grandi statisti a sinistra e i ladri a destra... B. dove XXXXX vai??" (cit. Benigni)(rotfl)
        • Undertaker scrive:
          Re: COLPIRE l'immagine dell'ITALIA
          - Scritto da: Aleph72
          Dio: "allora, i grandi statisti a sinistra e i
          ladri a destra... B. dove XXXXX vai??" (cit.Come Bersani, un grande statista che é stato capace di perdere le primarie, un elezione farsa dove votano solo gli elettori DEL SUO PARTITO (rotfl)
    • Undertaker scrive:
      Re: COLPIRE l'immagine dell'ITALIA
      - Scritto da: Fetente
      Caro ministro Frattini, non si crucci. L'immagine
      dell'Italia nel mondo è già al punto più basso,
      nessuno ha interesse a perdere tempo per
      peggiorarla. Stiamo facendo tutto il lavoro da
      soli.parli del giudizio positivo del fondo monetario internazionale ?o degli oltre quattromila mafiosi sbattuti in carcere e lasciati in mutande con il sequestro dei beni ?O dell'ottima gestione delle emergenze ?O della fine degli sbarchi di clandestini ?ma forse parli della campagna d'odio scatenata da certi giornalacci, manovrati da faccendieri che vogliono far fallire lo stato per comprarselo alla svendita fallimentare ?O dei delinquentelli no-global, che vogliono far restare al potere i baroni e mantere gli sprechi di quello che forse é il peggior sistema scolastico del mondo occidentale ?Ma forse parli dei nuovi amici della sinistra, i camorristi che con la crisi dei rifiuti stanno cercando di mettere in difficoltá il governo che li ha colpiti cosí duramente.Ma dai documenti di Wikileaks non emerge nulla di negativo per L'Italia che viene descritta, per esempio come il migliore alleato della Russia.Forse é questo che ai compagni non piace: oggi la Russia non é piú un nemico, rimpiangono quando era il nemico ed i suoi migliori amici erano loro.
      • pippuz scrive:
        Re: COLPIRE l'immagine dell'ITALIA

        parli del giudizio positivo del fondo monetario
        internazionale?Parla, presumo, di questo: http://www.corriere.it/economia/10_novembre_30/disoccupazione-record-dal-2004_655e6afa-fc71-11df-8fb3-00144f02aabc.shtml
        o degli oltre quattromila mafiosi sbattuti in
        carcere e lasciati in mutande con il sequestro
        dei beni?Peccato che siano sospettati di mafia all'interno del governo... ah, no, Cosentino si è dimesso, ora organizza solo la gestione dei rifiuti in Campania e fa il coordinatore del PDL.
        O dell'ottima gestione delle emergenze ?Già, all'Aquila ne sanno qualcosa, non tanto sentendo le telefonate degli amici di Bertolaso, quanto sulla propria pelle..
        O della fine degli sbarchi di clandestini ?http://notizie.virgilio.it/cronaca/sbarco-di-clandestini-vicino-roma-partiti-dalla-libia.htmlhttp://www.liberainformazione.org/news.php?newsid=12912http://www.essenzialeonline.it/cronaca/Caritas-sbarchi-clandestini-in-aumento_17499.htmlLa Caritas è comunista?
        ma forse parli della campagna d'odio scatenata da
        certi giornalacci, manovrati da faccendieri che
        vogliono far fallire lo stato per comprarselo
        alla svendita fallimentare?Quello che ha fatto B. con Alitalia, svenduta (tenendosi i debiti) ai suoi amichetti?
        O dei delinquentelli no-global, che vogliono far
        restare al potere i baroni e mantere gli sprechi
        di quello che forse é il peggior sistema
        scolastico del mondo occidentale?Sarà pure il peggior sistema scolastico del mondo occidentale, ma tagliare 4 mld di euro alla scuola pubblica, dandoli alla scuola privata (non interamente, sia chiaro) o alla scuola paritaria della moglie di Bossi (80 mln per una sola scuola) non mi sembra un gran aiuto.
        Ma forse parli dei nuovi amici della sinistra, i
        camorristi che con la crisi dei rifiuti stanno
        cercando di mettere in difficoltá il governo che
        li ha colpiti cosí duramente.Con la stessa logica, pure il governo Prodi è stato messo in difficoltà dai camorristi...
        Ma dai documenti di Wikileaks non emerge nulla di
        negativo per L'Italia che viene descritta, per
        esempio come il migliore alleato della
        Russia.No, B. viene definito (oltre a incapace e vanitoso) il portavoce di Putin, se non capisci la differenza tra "miglior alleato" e "portavoce" è grave.
    • Darth Vader scrive:
      Re: COLPIRE l'immagine dell'ITALIA
      - Scritto da: Fetente
      Strategia per colpire l'immagine dell'Italia nel
      mondo???

      Caro ministro Frattini, non si crucci. L'immagine
      dell'Italia nel mondo è già al punto più basso,
      nessuno ha interesse a perdere tempo per
      peggiorarla. Se il peggio è questo: http://www.corriere.it/politica/10_dicembre_01/clinton-berlusconi-wikileaks_95b148ec-fd22-11df-a940-00144f02aabc.shtmlallora non va così male.
  • talebANO scrive:
    Assange non è un XXXXX
    Quello ha capito come farsi i soldi... Pubblica 4 documenti su cose già scontate, si prende i soldi dalle testate giornalistiche e vive protetto da qualche sceicco saudita, in palazzi dove pure il XXXXX è d'oro, e tutte le sera c'ha qualche fighetta da sbattersi... Lui si che ha capito tutto dalla vita...
    • pippO scrive:
      Re: Assange non è un XXXXX
      - Scritto da: talebANO
      Quello ha capito come farsi i soldi... Pubblica 4
      documenti su cose già scontate, si prende i soldi
      dalle testate giornalistiche e vive protetto da
      qualche sceicco saudita, in palazzi dove pure il
      XXXXX è d'oro, e tutte le sera c'ha qualche
      fighetta da sbattersi... Lui si che ha capito
      tutto dalla
      vita...si si certo torna a incartare il cioccolato...
    • Redpill scrive:
      Re: Assange non è un XXXXX
      - Scritto da: talebANO
      Quello ha capito come farsi i soldi... Pubblica 4
      documenti su cose già scontate, si prende i soldi
      dalle testate giornalistiche e vive protetto da
      qualche sceicco saudita, in palazzi dove pure il
      XXXXX è d'oro, e tutte le sera c'ha qualche
      fighetta da sbattersi... Lui si che ha capito
      tutto dalla
      vita...Curioso, ogni volta che qualcuno rivela verità piú o meno scottanti deve per forza essere riconducibile ad una ricerca di facili soldi o popolarità. Guardacaso invece dei "cessi d'oro" di chi viene giustamente sXXXXXXXto nessuno si vuole ricordare...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Assange non è un XXXXX
        E' una trollata classica la sua, mi pare ovvio :DQueste "rivelazioni" confermano quello che molti pensavano, ma nessuno si è soffermato con i TG nazionali hanno bollato tutto come gossip e non si sono presi la briga di riportare certe schifezze come la cina ?E pensare che su rai tre uno diceva appunto, stamattina che non hanno niente di riservato contro la cina perchè loro sanno mantenere i segreti... :D
      • Anonymous scrive:
        Re: Assange non è un XXXXX

        Curioso, ogni volta che qualcuno rivela verità
        piú o meno scottanti deve per forza essere
        riconducibile ad una ricerca di facili soldi o
        popolarità. Guardacaso invece dei "cessi d'oro"
        di chi viene giustamente sXXXXXXXto nessuno si
        vuole
        ricordare...Sì, perchè i lobotomizzati mentali, quelli che suppongono d'avere la verità in tasca, sono i primi ad essere bersagliati dai messaggi subliminali. Infatti, non a caso, credono d'avere la verità, come se questa potesse essere un qualcosa di statico, che una volta acquisito, rimane per sempre. Già da questo si capisce..
    • MegaJock scrive:
      Re: Assange non è un XXXXX
      - Scritto da: talebANO
      Lui si che ha capito
      tutto dalla
      vita...Meglio per lui. Anche il medico che mi cura non lo fa perché é buono, ma perché lo pago bene.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Assange non è un XXXXX
        Bhe ha fatto pure un giuramento quando ha preso "il pezzo di carta" :D
        • MegaJock scrive:
          Re: Assange non è un XXXXX
          - Scritto da: Sgabbio
          Bhe ha fatto pure un giuramento quando ha preso
          "il pezzo di carta"
          :DSi, il Giuramento di Ipocrita. Nessuno lo pronuncia sul serio, altrimenti non potresti curare i calcoli renali, praticare aborti o emettere parcelle.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Assange non è un XXXXX
            ipocratE, ma capisco la battuta, comunque se un medico si rifiuta di curare un paziente per i motivi più idioti, viene defenestrato, solitamente.
          • ale scrive:
            Re: Assange non è un XXXXX
            ma vai al diavolo ignorantehttp://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?titolo=Aborto:%20odissea%20al%20San%20Camillo,%20con%20(quasi)%20tutti%20%3Cbr%20/%3E%20anestesisti%20obbiettori&idSezione=2367
    • Ubunto scrive:
      Re: Assange non è un XXXXX
      - Scritto da: talebANO
      Quello ha capito come farsi i soldi... Pubblica 4
      documenti su cose già scontate, si prende i soldi
      dalle testate giornalistiche e vive protetto da
      qualche sceicco saudita, in palazzi dove pure il
      XXXXX è d'oro, e tutte le sera c'ha qualche
      fighetta da sbattersi... Lui si che ha capito
      tutto dalla
      vita...Che ore sono?
    • fiertel91 scrive:
      Re: Assange non è un XXXXX
      - Scritto da: talebANO
      Lui si che ha capito
      tutto dalla
      vita...Chi tutto, chi niente. Eh, talebANO?
    • AMEN scrive:
      Re: Assange non è un XXXXX
      - Scritto da: talebANO
      e tutte le sera c'ha qualche fighetta da sbattersi... Non so perchè, ma mi ricorda qualcuno!!
  • MegaJock scrive:
    Dov'é il problema...
    ... Se non hanno nulla da nascondere non hanno nulla da temere.Sono loro a dirlo, no? :D
  • Il Profeta scrive:
    Appello ai governi di tutto il mondo
    Se non vi va che WL pubblichi certi documenti (per il momento ha pubblicato solo cose che già si sapevano... vedremo in futuro...), seguite 2 semplici regole:1) Insegnate ai vostri dipendenti a non incollare intorno al monitor i postit con le varie password2) Ma soprattutto NON USATE PRODOTTI M$, che sono bucati come scolapasta!! :D
    • P&G scrive:
      Re: Appello ai governi di tutto il mondo
      Sì appunto, stai attento con i post-it.Se vuoi sapere come è andata leggi qui: http://gizmodo.com/5701089/how-a-burnt-lady-gaga-cd-helped-leak-thousands-of-intelligence-files
      • Il Profeta scrive:
        Re: Appello ai governi di tutto il mondo
        Ho sempre sospettato che Lady Gaga fosse una spia :D
      • fiertel91 scrive:
        Re: Appello ai governi di tutto il mondo
        - Scritto da: P&G
        Sì appunto, stai attento con i post-it.
        Se vuoi sapere come è andata leggi qui:
        http://gizmodo.com/5701089/how-a-burnt-lady-gaga-cDa notarsi come gizmodo sostiene che il contenuto delle rivelazioni di Wikileaks sia gossip. Certo che l'ignoranza supera ogni categoria: trova buoni rappresentanti anche nel giornalismo (sì, diciamo così).http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3046989&m=3047489#p3047489
    • fiertel91 scrive:
      Re: Appello ai governi di tutto il mondo
      - Scritto da: Il Profeta
      Se non vi va che WL pubblichi certi documenti
      (per il momento ha pubblicato solo cose che già
      si sapevano... vedremo in futuro...), seguite 2
      semplici
      regole:

      1) Insegnate ai vostri dipendenti a non incollare
      intorno al monitor i postit con le varie
      password

      2) Ma soprattutto NON USATE PRODOTTI M$, che sono
      bucati come scolapasta!!
      :DPensavo che una soluzione potesse essere: trasparenza.
    • werity scrive:
      Re: Appello ai governi di tutto il mondo
      grande!
    • Anonymous scrive:
      Re: Appello ai governi di tutto il mondo


      1) Insegnate ai vostri dipendenti a non incollare
      intorno al monitor i postit con le varie
      password

      2) Ma soprattutto NON USATE PRODOTTI M$, che sono
      bucati come scolapasta!!
      :DGrazie per il FUD quotidiano. Considerando il metodo citato per la diffusione delle informazioni: 1) Non c'entra una fava M$2) E' colpa della leggerezza con cui si è deciso di dare l'acXXXXX ai dati a certi soldati
      • krane scrive:
        Re: Appello ai governi di tutto il mondo
        - Scritto da: Anonymous



        1) Insegnate ai vostri dipendenti a non
        incollare

        intorno al monitor i postit con le varie

        password



        2) Ma soprattutto NON USATE PRODOTTI M$, che
        sono

        bucati come scolapasta!!

        :D

        Grazie per il FUD quotidiano. Considerando il
        metodo citato per la diffusione delle
        informazioni:


        1) Non c'entra una fava M$
        2) E' colpa della leggerezza con cui si è deciso
        di dare l'acXXXXX ai dati a certi
        soldatiChe davanti a una shell da linea di comando avrebbero recuperato i dati altrettanto facilmente, dopo aver ricompilato il kernel.
    • AMEN scrive:
      Re: Appello ai governi di tutto il mondo
      - Scritto da: Il Profeta

      2) Ma soprattutto NON USATE PRODOTTI M$, che sono
      bucati come scolapasta!!
      :DLa noia di questo post potrebbe uccidermi....
  • Luther_Blissett scrive:
    Siamo seri
    Per ora gli scoop di uichilics sono stati:1) A Berlusconi piace la gnocca2) A Gheddafi piace la gnocca e il botox3) Putin è Batman e Medvedev è Robin4) Ahmadinejad è brutto e cattivoSconvolgente!Mavaff....va!
    • deactive scrive:
      Re: Siamo seri
      infatti quando ho letto le "rivelazioni" ho espresso soltanto un bel LOL.Per una volta capisco Berlusconi.
      • Boston George scrive:
        Re: Siamo seri
        Che Berlusconi fosse incapace, gheddafi idem, e tutte le cose varie le si sapeva... La cosa grave che dovete capire è che ora si ha l'ufficialità che gli USA lo pensano... e mi direte ma va... e io vi chiedo "stareste cn un amico che vi ritiene un idiota?"...è questo lo scoop... da oggi gli equilibri tra le varie nazioni cambieranno radicalmente per nn parlare delle inchieste che partiranno
        • OsFor scrive:
          Re: Siamo seri
          - Scritto da: Boston George
          Che Berlusconi fosse incapace, gheddafi idem, e
          tutte le cose varie le si sapeva... La cosa grave
          che dovete capire è che ora si ha l'ufficialità
          che gli USA lo pensano...prima invece si credeva che pensassero che Gheddafi era il nuovo Kennedy...
          e mi direte ma va...ma va.. :-)
          da oggi gli
          equilibri tra le varie nazioni cambieranno
          radicalmentema anche no. La diplomazia si chiama così per un evidente motivo,lo sanno tutti che ci sono cose che si pensano ma non si possono dire,o se, vuoi, non si possono dire ma le si pensano...Io mi aspetto semmai rivelazioni di altro tipo (non gossip intendo), del tipo: com'è andata ad Ustica? Chi si è fatto corrompere per soldi andando contro l'interesse del proprio paese? o episodi in cui i servizi segreti abbiano depistato, o ucciso e via dicendo.Però ho un altro dubbio. Per quale motivo Wikileaks ha annunciato per giorni e giorni queste notizie, col risultato di rischiare 1) che i servizi segreti gli facessero la pelle 2) e soprattutto riuscissero a prendere contromosse informatiche che impedissero almeno per un po' l'acXXXXX al sito? Non sarebbe stato più logico mettere "prima" in linea le informazioni e dopo darne l'ampio risalto?Perché questa strategia? Hanno voluto evitare che ci fossero "danni collaterali" più grossi (per es., che un corrotto potesse almeno cambiare aria prima che venisse linciato), o c'è stato un qualche altro tentativo (una trattativa, un ricatto). ciao
        • Funz scrive:
          Re: Siamo seri
          - Scritto da: Boston George
          Che Berlusconi fosse incapace, gheddafi idem, e
          tutte le cose varie le si sapeva... La cosa grave
          che dovete capire è che ora si ha l'ufficialità
          che gli USA lo pensano... e mi direte ma va... e
          io vi chiedo "stareste cn un amico che vi ritiene
          un idiota?"...è questo lo scoop... da oggi gli
          equilibri tra le varie nazioni cambieranno
          radicalmente per nn parlare delle inchieste che
          partirannoMeglio saperle 'ste cose, no? Però c'è gente che preferirebbe continuare a vivere nell'oblio televisivo, e merita solo che la verità gli venga brutalmente sbattuta in faccia .
    • fox82i scrive:
      Re: Siamo seri
      Dagli tempo siamo sono agli inizi!
      • fiertel91 scrive:
        Re: Siamo seri
        - Scritto da: fox82i
        Dagli tempo siamo sono agli inizi!Come inizio non siamo male: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3046989&m=3047489#p3047489 .
      • Boston George scrive:
        Re: Siamo seri
        - Scritto da: fox82i
        Dagli tempo siamo sono agli inizi!Infatti,è come un romanzo, si inizia presentando i personaggi, e poi si passa ad altro. mica potevano uscire con il botto già oggi?? ;-)
    • petrestov scrive:
      Re: Siamo seri
      - Scritto da: Luther_Blissett
      Per ora gli scoop di uichilics sono stati:

      1) A Berlusconi piace la gnocca

      2) A Gheddafi piace la gnocca e il botox

      3) Putin è Batman e Medvedev è Robin

      4) Ahmadinejad è brutto e cattivo

      Sconvolgente!

      Mavaff....va!Sbaglio o il mio thread all'argomento è sparito dal server (wokileaks = pettegolezzo). errore del sistema o censura (sempre legittima perché sono in casa d'altri)? e se fosse vera la seconda ipotesi, quale sarebbe la ragione della cancellazione? giusto per evitare certi argomenti in futuro.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Siamo seri
        La moderazione di PI si basa su un'estrazione del lotto tarocca.
        • Pinco Palla scrive:
          Re: Siamo seri
          - Scritto da: Sgabbio
          La moderazione di PI si basa su un'estrazione del
          lotto
          tarocca.http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Punto_Informatico#Sistema_di_moderazione
          • fiertel91 scrive:
            Re: Siamo seri
            - Scritto da: Pinco Palla
            - Scritto da: Sgabbio

            La moderazione di PI si basa su un'estrazione
            del

            lotto

            tarocca.
            http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Punto_InformatAhaha! Ci sono dei pezzi divertentissimi! :D
          • jex scrive:
            Re: Siamo seri
            - Scritto da: Pinco Palla
            - Scritto da: Sgabbio

            La moderazione di PI si basa su un'estrazione
            del

            lotto

            tarocca.
            http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Punto_InformatRagazzi, la foto di Ruppolo con la clava in mano, è spettacolare!!!
      • MegaJock scrive:
        Re: Siamo seri
        - Scritto da: petrestov
        quale sarebbe la ragione della
        cancellazione? giusto per evitare certi argomenti
        in
        futuro.Nessuna ragione se non la furia copronanista di viscidi personaggio quali il T1000. Censurare post alla ugly dog lo compensa delle botte che ogni giorno riceve (giustamente) a scuola.La finisse almeno, la scuola. Saranno decenni che ripete la seconda elementare (é stato promosso per voto politico).
        • petrestov scrive:
          Re: Siamo seri
          - Scritto da: MegaJock
          - Scritto da: petrestov

          quale sarebbe la ragione della

          cancellazione? giusto per evitare certi
          argomenti

          in

          futuro.

          Nessuna ragione se non la furia copronanista di
          viscidi personaggio quali il T1000. il T1000 è una evoluzione del T9 nel mio cellulare?A parte le battute, non credo che la censura in sé sia una cosa buona o cattiva. Sono in casa d'altri e mi pare giusto doversi moderare o essere moderati. Il problema è che il mio thread è scomparso senza una alcun minima spiegazione o giustificazione per la sua cancellazione.
          • MegaJock scrive:
            Re: Siamo seri
            - Scritto da: petrestov
            A parte le battute, non credo che la censura in
            sé sia una cosa buona o cattiva. La censura é SEMPRE male. Significa che qualcuno ha deciso per te cosa é meglio che tu sappia o meno, e si basa sul principio che tutti si debba vivere di latte perché i neonati non possono mangiare la bistecca.
          • desyrio scrive:
            Re: Siamo seri
            - Scritto da: MegaJock

            La censura é SEMPRE male. Significa che qualcuno
            ha deciso per te cosa é meglio che tu sappia o
            meno, e si basa sul principio che tutti si debba
            vivere di latte perché i neonati non possono
            mangiare la
            bistecca.Beh c'è almeno un caso in cui non è vero: se censurano link che portano a shock sites per esempio, non può che farmi piacere. :P
          • MegaJock scrive:
            Re: Siamo seri
            - Scritto da: desyrio
            Beh c'è almeno un caso in cui non è vero: se
            censurano link che portano a shock sites per
            esempio, non può che farmi piacere.
            :PPaura che Sadako ti mangi la faccia, eh? :)
      • Boston George scrive:
        Re: Siamo seri
        - Scritto da: petrestov
        - Scritto da: Luther_Blissett

        Per ora gli scoop di uichilics sono stati:



        1) A Berlusconi piace la gnocca



        2) A Gheddafi piace la gnocca e il botox



        3) Putin è Batman e Medvedev è Robin



        4) Ahmadinejad è brutto e cattivo



        Sconvolgente!



        Mavaff....va!

        Sbaglio o il mio thread all'argomento è sparito
        dal server (wokileaks = pettegolezzo). errore del
        sistema o censura (sempre legittima perché sono
        in casa d'altri)? e se fosse vera la seconda
        ipotesi, quale sarebbe la ragione della
        cancellazione? giusto per evitare certi argomenti
        in
        futuro.la notizia non è il pettegolezzo ma il fatto che questi scambi di info siano a livelli "ufficiali". Sono documenti di stato...se ti dicono che il tuo vicino ti parla male, può anche essere vero come falso, ma se leggi direttamente un suo messaggio scritto, penso che i vostri rapporti cambierebbero, no???
        • gnugnolo scrive:
          Re: Siamo seri
          Fino a un certo punto... un conto sono i rapporti personali (come dici tu tra vicini o amici), un altro quelli tra i paesi... che non diventano alleati ecc. perché si stanno simpatici ma x interesse, convenienza, ricatto ecc. Al max non si stringeranno la mano in pubblico o rilasceranno qualche dichiarazione ma quello che conta è ben altro. Se vieni a sapere cosa pensa veramente di te il tuo amico, magari rompi, se lo vieni a sapere a livello di nazione e con quella nazione ci fai affari ecc. te ne sbatti anche perché già lo immaginavi o magari gli "apprezzamenti" sono reciproci e cmq i sentimentalisismi in guerra o affari non contano molto
      • ciccio scrive:
        Re: Siamo seri
        - Scritto da: petrestov
        Sbaglio o il mio thread all'argomento è sparito
        dal server (wokileaks = pettegolezzo). errore del
        sistema o censura (sempre legittima perché sono
        in casa d'altri)? e se fosse vera la seconda
        ipotesi, quale sarebbe la ragione della
        cancellazione? giusto per evitare certi argomenti
        in futuro.Se vuoi la libertà di espressione sei nel posto sbagliato;PI ha smesso di essere un posto libero nel secolo scorso.Si fanno forti della mancanza totale di concorrenza per XXXXresenza pietà quello che non piace a loro, ai loro sponsor o alloro gatto, ma vedrai appena esce l'alternativa che gran fuggifuggi generale!
    • Il Profeta scrive:
      Re: Siamo seri
      Io speravo di leggere qualche bella rivelazione sugli intrallazzi del Vaticano... ma ancora nulla :(
    • Sgabbio scrive:
      Re: Siamo seri
      Visto il tg ? Avete ignorato il resto -_-
      • fiertel91 scrive:
        Re: Siamo seri
        - Scritto da: Sgabbio
        Visto il tg ? Avete ignorato il resto -_-L'italiano medio ha i suoi degni rappresentanti anche su PI.
    • tommy scrive:
      Re: Siamo seri
      Tutti a guardare solo il TG1 qui???ROTFL...
    • fiertel91 scrive:
      Re: Siamo seri
      - Scritto da: Luther_Blissett
      Sconvolgente!
      Mavaff....va!1) I diplomatici statunitensi sono convinti che il maggior sostegno economico ad al Qaeda e ad altri gruppi estremisti sunniti venga proprio dallArabia. (http://www.uaar.it/news/2010/11/29/wikileaks-gli-usa-accusano-arabia-di-sostenere-al-qaeda/)2) Alcune direttive impartite nel 2009 dal dipartimento di Stato americano ai propri funzionari: raccogliere dati sulla vita privata, numeri telefonici, indirizzi email, password e codici di comunicazione, numeri delle carte di credito, perfino i dati biometrici del segretario generale dellOnu, Ban Ki-moon. Spiati anche collaboratori, dirigenti, consulenti, portaborse, leader di organizzazioni internazionali, capi di missioni militari, Ong. (http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/11/29/lonu-spiato-dagli-americani-il-portavoce-palazzo-di-vetro-inviolabile-da-paesi-membri/79350/)3) Il leader religioso iraniano Ali Khamenei ha il cancro. (http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/speciali/2010/11/25/visualizza_new.html_1677179926.html)4) [Sui rapporti tra Putin e Berlusconi] Regali sontuosi, vantaggiosi contratti energetici e un misterioso intermediario russo-italiano. (http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/11/28/79309/79309/)Sveglia.
    • Anonymous scrive:
      Re: Siamo seri


      4) Ahmadinejad è brutto e cattivo
      Ahmadinejad, a quanto pare, sta producendo pezzi per armi nucleari. Almeno secondo il report dell'AIEA mai diffuso. Inoltre, ci sono molti inebriati di potere (tra cui gli arabi lì vicino), che vorrebbero iniziare una guerra contro l'Iran, la quale sicuramente avrà risvolti molto più disastrosi di alcuni finte armi di distruzione di massa.
    • SSS scrive:
      Re: Siamo seri
      - Scritto da: Luther_Blissett
      Per ora gli scoop di uichilics sono stati:

      1) A Berlusconi piace la gnoccaE allora ? anche a me ! e se avessi i soldi che ha lui altro che festini, gli farei molta concorrenza.

      2) A Gheddafi piace la gnocca e il botox
      Idem come sopra... il botox non mi piacerebbe però i gusti sono gusti... sicuramente ascolterei le motivazioni del generale.
      3) Putin è Batman e Medvedev è RobinMeco ? ricominciamo con le spie russe ? dai come negli anni 70... bel periodo

      4) Ahmadinejad è brutto e cattivoEntrambe considerazioni soggettive, quando si pensi che qualcuno è cattivo si pensi a "mors tua vita mea" o come razzo si scrive.

      Sconvolgente!

      Mavaff....va!
    • www scrive:
      Re: Siamo seri
      perchè per la stampa italiana conta solo dare contro Berlusconi, ma tra le altre cose c'è la notizia che l'Italia ha fornito 11 navi veloci all'Iran contro la volontà USA...ok navi civili ma facilmente modificabili per uso militare...ma per la nostra stampa le cose importanti sono altre... ah quando capirete che Berlusconi è l'ultimo dei problemi per la libertà di stampa e la trasparenza sarà tardi...
  • shevathas scrive:
    Re: Wikileaks = pettegolezzo
    già, riguardo al berlusco e al resto del mondo non c'è nulla di così sconvolgente che già non si sapesse.Nello specifico la situazione italiana coincide con quanto lanciano, da circa un anno e mezzo, nei titoli di testa repubblica e il fatto quotidiano. E anche riguardo alla situazione mondiale non mi sembra ci sia quella grande differenza rispetto a quanto scrivono i giornali, che i paesi confinanti dell'iran siano preoccupati della bomba, che karzai sia un paranoico...L'unica cosa è che quanto riportato non ha la patina ipocrita usata dalla diplomazia per addolcire le pillole.Insomma tanti segreti di pulcinella e basta.
    • Bobo Vieri scrive:
      Re: Wikileaks = pettegolezzo
      Peccato che i giornali italiani pubblicano solo questa parte delle notizie, piuttosto che ad esempio il fatto che uno sceicco arabo voleva far dichiarare guerra all'Iran dagli USA...o altri simpatici accadimenti...altro che i profili humor dei capi di stato...
  • the_m scrive:
    Re: Wikileaks = pettegolezzo
    - Scritto da: petrestov
    2 Berlusconi è vanesio e inefficientehai dimenticato "incapace"...E P.I. ha dimenticato di riportare anche queste 2 indiscrezioni in croce (per ora) venute fuori dai documenti sul nostro premier...
  • Bobone scrive:
    DDOS o semplicemente troppi contatti?
    ma siamo sicuri che si tratti di un attacco DDOS? o forse mezzo mondo sta cercando veramente di accedere al sito che non regge il traffico?Per me Wikileaks e Assange rappresentano l'arroganza del giornalista, che pensa che qualunque verità vada annunciata, anche quelle che così trasmesse, senza contesto ne commento, possono diventare pericolose.
    • pippO scrive:
      Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?

      Per me Wikileaks e Assange rappresentano
      l'arroganza del giornalista, che pensa che
      qualunque verità vada annunciata, anche quelle
      che così trasmesse, senza contesto ne commento,
      possono diventare
      pericolose.Sei abituato male: fido e scodinzolini NON sono giornalisti! :D
      • www scrive:
        Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
        Però non è vero che è sempre giusto dire tutto comunque...non è un discorso di censura, ma certe informazioni alla luce del sole posso creare attriti internazionali se non provocare conflitti...
        • krane scrive:
          Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
          - Scritto da: www
          Però non è vero che è sempre giusto dire tutto
          comunque...non è un discorso di censura, ma certe
          informazioni alla luce del sole posso creare
          attriti internazionali se non provocare
          conflitti...In che senso ? Perche' i governi quelle informazioni non le conoscono ?
          • Be&O scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            Inoltre no ho capito per l'Italia quali sarebbero state le "Sconvolgenti" notizie, visto che hanno detto quello che già si sapeva, anzi si son dimenticati di dire che oltre a Putin e Gheddafi il Silvio leccava le natiche anche al Sarcozy, vedi centrali di 2',5 generazione che ci rifila.
          • Torsolo scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            Probabilmente sono sconvolgenti per chi ha ancora le fette di salame sugli occhi: una consistente fetta dei connazionali, che probabilmente continueranno a credere alle panzane e ai complotti mondiali contro Berlusconi.
          • collione scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            esatto, come se Berlusconi non sapesse già di essere considerato il cagnolino di Vladricordo che 2 anni fa Blondet, noto giornalista italiano, scriveva di come gli USA vedevano col fumo negli occhi l'azione di mediazione dell'Italiadel resto Berlusconi è quello che ne esce meglio da questa faccenda, almeno lui preferisce farsi degli amici piuttosto che andare in giro a sparare bombe sulla testa della gentepensare che la Russia si rannicchi ad est tremando dalla paura ogni volta che zio Sam tossisce è semplicemente follestessa cosa vale per la Cina che ha una storia millenaria che gli USA possono solo sognare
          • MegaJock scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: collione
            stessa cosa vale per la Cina che ha una storia
            millenaria che gli USA possono solo
            sognarePeccato che conti la storia recente. Puoi avere millenni di civiltà alle spalle, ma quando arriva il tizio con la tecnologia dalla sua parte, hai chiuso.Altrimenti saremmo qui a prendere ordini dall'Egitto...
          • Il Profeta scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: MegaJock
            Peccato che conti la storia recente. Puoi avere
            millenni di civiltà alle spalle, ma quando arriva
            il tizio con la tecnologia dalla sua parte, hai
            chiuso.Guarda che gli USA sono dipendenti economicamente dalla Cina (e non solo)... Se la Cina chiudesse ogni rapporto con gli USA, l'economia americana crollerebbe in brevissimo tempo.
          • MegaJock scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: Il Profeta
            Guarda che gli USA sono dipendenti economicamente
            dalla Cina (e non solo)... Se la Cina chiudesse
            ogni rapporto con gli USA, l'economia americana
            crollerebbe in brevissimo
            tempo.E di conseguenza anche quella cinese. Guarda che non commerciano con l'Occidente perché sono filantropi, lo fanno perché ne hanno bisogno.Un po' come l'UE con la Russia. O commerciamo con loro, o commerciamo con loro. Non é che abbiamo molta scelta.
          • krane scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: Il Profetahttp://www.youtube.com/watch?v=g7evxpcJl38
          • gnugnolo scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            Verissimo... dimentichi forse però che il grosso del debito pubblico USA è in mano alla Cina, non è una mera questione di commercio
          • MegaJock scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: gnugnolo
            Verissimo... dimentichi forse però che il grosso
            del debito pubblico USA è in mano alla Cina, non
            è una mera questione di
            commercioLi voglio proprio vedere a riscuoterlo. ;)I Cinesi vogliono il loro posto al sole, e sanno che per ottenerlo é meglio non fare troppa maretta. Affondare il tuo miglior cliente é come uccidere il tuo spacciatore.
          • gnugnolo scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            Sì certo... ma fa "leva"...
          • ces scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: gnugnolo
            Verissimo... dimentichi forse però che il grosso
            del debito pubblico USA è in mano alla Cina, non
            è una mera questione di
            commercioPerò è anche vero che si tratta di un gatto che si morde la coda o di simbiosi se vuoi. Il debito è ormai così grande che non può essere usato come merce di scambio o di ricatto semplicemente perché se cadono gli USA cade anche la Cina.
          • Hiperlon scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: Il Profeta
            - Scritto da: MegaJock

            Peccato che conti la storia recente. Puoi avere

            millenni di civiltà alle spalle, ma quando
            arriva

            il tizio con la tecnologia dalla sua parte, hai

            chiuso.
            Guarda che gli USA sono dipendenti economicamente
            dalla Cina (e non solo)... Se la Cina chiudesse
            ogni rapporto con gli USA, l'economia americana
            crollerebbe in brevissimo
            tempo.Che fesseria!!!!Se gli usa e l'occidente smettessero di comprare roba dalla cina vivrebbero bene comunque, anzi un pò di consumismo in meno ci farebbe bene. Al contrario la cina orientata come è all'export avrebbe rischi gravissimo di masse di operai senza lavoro per nulla desiderosi di tornarsene all'aeconomia di sussistenza della campagna da dove sono emigrati in massa verso le città industrializzate. immaginabili le nefaste conseguenze per quel paese.
          • jex scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: collione


            stessa cosa vale per la Cina che ha una storia

            millenaria che gli USA possono solo

            sognare

            Peccato che conti la storia recente. Puoi avere
            millenni di civiltà alle spalle, ma quando arriva
            il tizio con la tecnologia dalla sua parte, hai
            chiuso.

            Altrimenti saremmo qui a prendere ordini
            dall'Egitto...Infatti. La Cina ha tali risorse umane, economiche e tecnologiche da sbattere col XXXX a terra gli USA in breve tempo.
          • Osvy scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: collione
            ricordo che 2 anni fa Blondet, noto giornalista
            italiano, scriveva di come gli USA vedevano col
            fumo negli occhi l'azione di mediazione
            dell'ItaliaMa è Maurizio Blondet? quello - se non sbaglio - che sostiene la tesi dell'autocomplotto USA per le torri gemelle?
          • OldDog scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: collione
            del resto Berlusconi è quello che ne esce meglio
            da questa faccenda, almeno lui preferisce farsi
            degli amici piuttosto che andare in giro a
            sparare bombe sulla testa della genteA dire il vero, qualche giorno fa chi aveva anteprime dei documenti parlava di rivelazioni su accordi legati agli interventi in IRAQ e in Afghanistan, sostegni di scambio, forse corruzioni e altre notizie politicamente più rilevanti. Il fatto che ora che i buoi sono fuori dalla stalla qualcuno si soffermi a parlare della pezzatura e dei peli della coda per distogliere dal grosso del bue, ossia sdogani solo notiziole da gossip e, guarda caso, già discusse e commentate da mesi o anni sulle amicizie opportunistiche e l'etica di Berlusconi è ovviamente il classico fumo negli occhi.
        • Il Profeta scrive:
          Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
          Semmai l'unica cosa che da fastidio ai governi è che certe cose vengano lette dalla popolazione. I governi sono già a conoscenza di tutto ciò che è scritto in quei documenti, fidati.In Italia se non si vuole che la popolazione apprenda troppe informazioni basterà trasmettere qualche partita in più in TV o qualche reality con delle fanciulle scosciate e il 99% della popolazione lascerà perdere le notizie di WL. ;)
          • PGStargazer scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: Il Profeta
            Semmai l'unica cosa che da fastidio ai governi è
            che certe cose vengano lette dalla popolazione. I
            governi sono già a conoscenza di tutto ciò che è
            scritto in quei documenti,
            fidati.Secondo me anche se vengono lette non ci capirebbero un tuboè come accennato nella puntata di report di ieri la bolletta è talmente complessa che serve un laureato per caXXXXX ma anche con tutti i laureati non hanno mai capito cosa fosse veramente l'A1 A2 A3 A4 A5quindi la bolletta la pagavano con tutta tranquillità e fiducia
            In Italia se non si vuole che la popolazione
            apprenda troppe informazioni basterà trasmettere
            qualche partita in più in TV o qualche reality
            con delle fanciulle scosciate e il 99% della
            popolazione lascerà perdere le notizie di WL.
            ;)Beh se ci pensi come strategia è vincente, non per niente l'avevano usata con bartali per distogliere la massa dall'attentato a togliatti Ma vista la capacità di manipolazione psiclogica usata con sucXXXXX dalla sinistra e successivamente migliorata dai nazisti?Decidono che wl non e' niente di che e la gente concorda, berlusconi e tutti gli altri si fanno una risata e noi ci facciamo solo il sangue amarogià adesso è a tripoli per chissaquale strategia da adottare nei dossier con gheddafi... e poi basta guardare gheddafi appunto, ha praticamente ricattato l'europa-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2010 17.06-----------------------------------------------------------
          • jex scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
            - Scritto da: PGStargazer
            - Scritto da: Il Profeta

            Semmai l'unica cosa che da fastidio ai governi è

            che certe cose vengano lette dalla popolazione.
            I

            governi sono già a conoscenza di tutto ciò che è

            scritto in quei documenti,

            fidati.

            Secondo me anche se vengono lette non ci
            capirebbero un
            tubo
            è come accennato nella puntata di report di ieri
            la bolletta è talmente complessa che serve un
            laureato per caXXXXX ma anche con tutti i
            laureati non hanno mai capito cosa fosse
            veramente l'A1 A2 A3 A4
            A5
            quindi la bolletta la pagavano con tutta
            tranquillità e
            fiducia



            In Italia se non si vuole che la popolazione

            apprenda troppe informazioni basterà trasmettere

            qualche partita in più in TV o qualche reality

            con delle fanciulle scosciate e il 99% della

            popolazione lascerà perdere le notizie di WL.

            ;)

            Beh se ci pensi come strategia è vincente, non
            per niente l'avevano usata con bartali per
            distogliere la massa dall'attentato a togliattiSi, ma quella volta pure Togliatti fu grato a Bartali...
          • pippO scrive:
            Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?

            Ma vista la capacità di manipolazione psiclogica
            usata con sucXXXXX dalla sinistra e
            successivamente migliorata dai
            nazisti?
            Decidono che wl non e' niente di che e la gente
            concorda, berlusconi e tutti gli altri si fanno
            una risata e noi ci facciamo solo il sangue
            amaro
            già adesso è a tripoliSta preparando l'esame di bunga bunga :D
        • Anonymous scrive:
          Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
          - Scritto da: www
          Però non è vero che è sempre giusto dire tutto
          comunque...non è un discorso di censura, ma certe
          informazioni alla luce del sole posso creare
          attriti internazionali se non provocare
          conflitti...Se certe cose possono provocare conflitti, è proprio perchè son state compiute contro il volere pubblico, lontano dai riflettori. Questo dimostra come la democrazia presente nei famigerati paesi occidentali sia solo un concetto populista diffuso al fine di permettere ai politici il gioco del bastone e della carota. Il futuro è l'open-government, ove tutti partecipano e tutti sanno tutto. Ormai questo tipo di politica, martoriato dalla corruzione, ha dimostrato il suo inevitabile fallimento.
    • aw4y scrive:
      Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
      "anche quelle che così trasmesse, senza contesto ne commento, possono diventare pericolose."siamo proprio abituati male eh.forse il giornalismo italiano ci ha abituato a "contestualizzare" troppo :)(ogni riferimento è puramente ovvio...)saremo anche in grado, documenti alla mano, di farci un'idea delle cose, senza che nessuno ce ne imponga una?
    • Funz scrive:
      Re: DDOS o semplicemente troppi contatti?
      - Scritto da: Bobone
      ma siamo sicuri che si tratti di un attacco DDOS?
      o forse mezzo mondo sta cercando veramente di
      accedere al sito che non regge il
      traffico?L'ho pensato anch'io
      Per me Wikileaks e Assange rappresentano
      l'arroganza del giornalista, che pensa che
      qualunque verità vada annunciata, anche quellePerfettamente d'accordo, è il loro dovere.
      che così trasmesse, senza contesto ne commento,
      possono diventare
      pericolose.Sono pericolose per chi in malafede voleva tenerle nascoste.Ma quali vite umane messe in pericolo da questi documenti? Andiamo, è solo fumo negli occhi...Poi il commento e il contesto lo devono fornire i giornalisti, è sempre il loro dovere. (è sottinteso ogni riferimento al giornalismo in Italia)
  • giumarto scrive:
    Re: Wikileaks = pettegolezzo
    Infatti la conferma l'hanno avuto i suoi elettori... quelli che gridano al complotto....
  • ... scrive:
    Re: Wikileaks = pettegolezzo
    in effetti più che wikileaks terrorismo 2.0 lo chiamerei wikileaks 3000
Chiudi i commenti