Chrome OS, pronti notebook e tablet?

Un report interno sul sistema operativo Google svela le caratteristiche dei prodotti commerciali che arriveranno sul mercato quest'anno. Nessuna sorpresa, per il momento, nella dotazione hardware

Roma – Spuntano nuovi dettagli su “Alex”, il prossimo Chrome notebook su cui girerà il sistema operativo Google Chrome , realizzato e ottimizzato per il web. Il segretissimo portatile realizzato da Samsung sarà presentato ufficialmente soltanto il mese prossimo.

Stando alle informazioni trapelate, il computer in questione strizzerà l’occhio al Cr-48 ma sarà equipaggiato con un processore Intel Atom N550 da 1.5GHz, supportato da 2GB di memoria RAM ed una unità SSD SanDisk per l’archiviazione dei dati. Le dimensioni del display a cristalli liquidi non sono ancora chiare ma la risoluzione massima potrà arrivare a 1280 x 800 pixel.

Sul fronte connettività si parla invece modulo WiFi, porta Ethernet, Bluetooth e connessione dati 3G. Il compatto notebook progettato dal colosso Coreano includerà anche uno slot per memory card, una webcam frontale integrata nella cornice e un touchpad Synaptic.

Il report spuntato online, riferito ai bug-test della community Chromium , rivela anche le caratteristiche di quello che potrebbero essere il primo tablet Chrome. Dispositivo touch-screen, chiamato Seaboard, equipaggiato con SoC Tegra 2, un giga di RAM, due porte USB e uscita video HDMI. Anche in questo caso, per saperne di più bisognerà attendere la conferenza Google I/O che si terrà in California il mese prossimo.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • la redazione si riserva di cancellare scrive:
    Cool!
    Il sistema di censura randomico sta andando alla grande, ultimamente!!
  • collione scrive:
    notizia a riguardo
    http://www.tomshw.it/cont/news/windows-phone-7-flop-smartphone-sugli-scaffali/31177/1.htmlbeh se continua così lo sprint dei 2 succitati continuerà
  • Mark scrive:
    Concorrenza
    Riprendo un commento già fatto.Io dico che la concorrenza ci deve essere sia sul sw che sul hw!E, secondo me, standard, protocolli, formato dei file/dati etc., dovrebbero essere tutti "open": le aziende dovrebbero farsi la "guerra" su prodotti e servizi, garantendo che un utente possa cambiare sw facilmente, senza problemi di portabilità e altri sbattimenti!Chissà a che diavolo pensano all'antitrust?!
    • collione scrive:
      Re: Concorrenza
      e secondo te all'antitrust conoscono la differenza tra formato, protocollo e standard?comunque la tua affermazione non fa una grinza, nel senso che in un libero mercato è così, per la meccanica è così, per l'elettronica è così, non si capisce perchè per l'informatica non sia cosìma del resto in informatica si brevetta pure l'acqua calda quindi non mi meraviglio più di niente
  • Namekz scrive:
    è solo un problema di marketing
    è solo un problema di marketing, anche perché ormai linux riesce a far girare praticamente qualsiasi programma di windows. Il vero problema è che Windows te lo danno già installato e la maggior parte delle persone non sa manco cosa sia Linux.E' anche un problema di pacchetti software e driver ma ultimamente le cose sono migliorate tantissimo.
    • asdrubale scrive:
      Re: è solo un problema di marketing
      - Scritto da: Namekz
      è solo un problema di marketing, anche perché
      ormai linux riesce a far girare praticamente
      qualsiasi programma di windows. Il vero problema
      è che Windows te lo danno già installato e la
      maggior parte delle persone non sa manco cosa sia
      Linux.Infatti , lo vedo l'utente medio ad installarsi Linux e/o configurarlo e/o instarrlarci i programmi. Gli eeepc con Linux hanno fatto un flop tale da essere riportati indietro. Ma per quanto tempo deve andare avanti sta storia? 1996,1997,....,2011, le solite argomentazioni su MS che è cattiva, e che sarà l'anno di Linux..
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: è solo un problema di marketing
        Sono anni che non uso CD per installare driver di Windows. Oramai si scarica tutto automaticamente da rete. Sei sicuro di usare un sistema recente?
        • collione scrive:
          Re: è solo un problema di marketing
          non sempre purtroppo e comunque questa cosa funziona da 7 in poi, con vista non funzionava mica tanto beneultimamente mi è capitato di installare 7 su un notebook satellite e mio malgrado ho dovuto notare la presenza di due periferiche che lui ritiene sconosciutosi tratta di qualche elemento della motherboard perchè le periferiche esterne hanno tutte un driver installato
        • Pinin scrive:
          Re: è solo un problema di marketing
          - Scritto da: Zucca Vuota
          Sono anni che non uso CD per installare driver di
          Windows. Oramai si scarica tutto automaticamente
          da rete. Sei sicuro di usare un sistema
          recente?Si poi c'è il problema che spesso la periferica non riconosciuta è proprio la scheda di rete. Spiegami a quel punto come li scarico??? Si cercano su un altro pc li si mettono su chiavetta e li si portano di qui. Decisamente comodo!
  • la redazione si riserva di cancellare scrive:
    Mi chiamo virgola!
    Non è che, forse, nell'articolo che avete scritto, peraltro bello, anche se non proprio rigoroso, ci sono, e si notano, chessò, un po' troppe virgole?
  • ruppolo scrive:
    Ecco lo sprint vero:
    http://www.macitynet.it/macity/articolo/NetMarketshare-iOS-al-massimo-della-sua-storia/aA51079Ormai Windows rotola giù per la collina verde. I tempi del "oltre il 90%" sono finiti per sempre, ora si parla di "ottantotto virgola". E tra un paio di mesi "ottantasette virgola". Buona discesa, Windows @^E Android?Il povero Android ormai non lo vediamo manco più nello specchietto: 0,66% contro il 2,24% di iOS:http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=8Dove sono i troll del "Android ha superato iOS"? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma restando in tema di sprint, ecco un'altro sprint che non ha intenzione di cessare tanto presto:http://www.macitynet.it/macity/articolo/LiPhone-Verizon-spinge-Apple-al-terzo-posto-tra-i-produttori-di-cellulari-in-USA/aA51026Infine la ciliegina sulla torta:http://www.macitynet.it/macity/articolo/Apple-supera-Microsoft-anche-nei-profitti/aA51031Buon Maalox a tutti :D PS: oggi sono usciti gli iMac tutti con la Thunderbolt, ma "tanto il Mac è sempre indietro" (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • 6469 scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      - Scritto da: ruppolo
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/NetMarkets

      Ormai Windows rotola giù per la collina verde. I
      tempi del "oltre il 90%" sono finiti per sempre,
      ora si parla di "ottantotto virgola". E tra un
      paio di mesi "ottantasette virgola". Buona
      discesa, Windows
      @^


      E Android?
      Il povero Android ormai non lo vediamo manco più
      nello specchietto: 0,66% contro il 2,24% di
      iOS:
      http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=

      Dove sono i troll del "Android ha superato iOS"?
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

      Ma restando in tema di sprint, ecco un'altro
      sprint che non ha intenzione di cessare tanto
      presto:
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/LiPhone-Ve

      Infine la ciliegina sulla torta:
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/Apple-supe

      Buon Maalox a tutti :D

      PS: oggi sono usciti gli iMac tutti con la
      Thunderbolt, ma "tanto il Mac è sempre indietro"
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Qui ci sono delle statistiche ottime!http://www.unamelaalgiorno.com/(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Ruttolo scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      Errata corrige:Apple è sempre dietro... alle tue spalle. Pat pat pat pat...
    • FDG scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      - Scritto da: ruppoloMa te la dai una calmata?
    • JokerAHAHAH scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      ma tu i dati li analizzi prima di postare a casaccio, oppure batti indistintamente i tasti sulla tastiera?win e linux in discesa, fa hai cercato di capire il perchè???android trattato come fosse un trovatello, iOS osannato come il messia che entra in città nella domenica delle palme...sempre sparare fango su tutto ciò che non sia marchiato mela... alla fine risulti ripetitivo...si la apple sa capitalizzare bene le sue idee...riesce a rilanciare idee vecchie di decenni, è abbastanza innovativa... ma datti una calmata
      • attonito scrive:
        Re: Ecco lo sprint vero:

        sempre sparare fango su tutto ciò che non sia
        marchiato mela... alla fine risulti
        ripetitivo...
        si la apple sa capitalizzare bene le sue idee...
        riesce a rilanciare idee vecchie di decenni, è
        abbastanza innovativa... ma datti una
        calmatae ringrazia non ha attaccato la solita XXXXX del "siete dei pezzenti bla bla bla"
    • advange scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      Tralasciando il resto delle ruppolate (più che il distacco di Android, dovresti guarda il trend) e il fato che NetApplication è il meno attendibile delle fonti per le statistiche (porta dati assurdi sulla diffusione di IE6, tanto per fare un esempio), quello che dici è già stato detto da tale "informo" più sopra e confermato da molti: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3148962&m=3149476#p3149476
    • nome e cognome scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:

      PS: oggi sono usciti gli iMac tutti con la
      Thunderbolt, ma "tanto il Mac è sempre indietro"
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Mi raccomando, testala per bene cosi' quando sarà abbordabile e ci saranno periferiche da collegarci arriveremo noi. Già che ci sei passa anche da Pfizer, hanno dei nuovi farmaci per il macaco che è sempre avanti (rotfl)Il macaco... l'alternativa politically correct ai test sugli animali.
    • Certo certo scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      [img]http://3.bp.blogspot.com/_iGIL5dWDnCE/SnmeVVqmc-I/AAAAAAAAAFQ/bhUXlyKrl0I/s1600/astroturf.jpg[/img]
    • bertuccia scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      - Scritto da: ruppolo

      Ormai Windows rotola giù per la collina verde. I
      tempi del "oltre il 90%" sono finiti per sempre,
      ora si parla di "ottantotto virgola". E tra un
      paio di mesi "ottantasette virgola". Buona
      discesa, Windows
      @^credo sarà un po' come il film visto con IE..all'inizio la discesa è lenta...[img]http://i.imgur.com/GWE8K.png[/img]
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      certo che dell'articolo hai capito tutto.
    • Aleph2 scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:

      Dove sono i troll del "Android ha superato iOS"?
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)ho sempre capito che si parlasse di vendite su un periodo non totale di installato.Ti è chiara la differenza tra il valore di una funzione e la sua derivata?
      • Steve Robinson Hakkabee scrive:
        Re: Ecco lo sprint vero:
        ahaahahahahahahahaahahahahahahaahahahahha ahahahaha ma è ovvio la risposta è "apple"
    • Michele scrive:
      Re: Ecco lo sprint vero:
      - Scritto da: ruppolo
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/NetMarkets

      Ormai Windows rotola giù per la collina verde. I
      tempi del "oltre il 90%" sono finiti per sempre,
      ora si parla di "ottantotto virgola". E tra un
      paio di mesi "ottantasette virgola". Buona
      discesa, Windows
      @^


      E Android?
      Il povero Android ormai non lo vediamo manco più
      nello specchietto: 0,66% contro il 2,24% di
      iOS:
      http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=

      Dove sono i troll del "Android ha superato iOS"?
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

      Ma restando in tema di sprint, ecco un'altro
      sprint che non ha intenzione di cessare tanto
      presto:
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/LiPhone-Ve

      Infine la ciliegina sulla torta:
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/Apple-supe

      Buon Maalox a tutti :D

      PS: oggi sono usciti gli iMac tutti con la
      Thunderbolt, ma "tanto il Mac è sempre indietro"
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)mi vergogno di essere un utente Apple leggendoti
      • Onda scrive:
        Re: Ecco lo sprint vero:
        Mahh secondo me questa è gente pagata, capisco che puoi essere innamorato di un brand ma questo va oltre il fanatismo
        • Steve Robinson Hakkabee scrive:
          Re: Ecco lo sprint vero:
          no, è che non hanno una vita vera e si attaccano ad un brand come fosse una religione
        • Fiber scrive:
          Re: Ecco lo sprint vero:
          - Scritto da: Onda
          Mahh secondo me questa è gente pagata, capisco
          che puoi essere innamorato di un brand ma questo
          va oltre il
          fanatismosono solo promoter Apple che fanno propaganda sul web perche' degli allocchi leggendoli corrano a comprar devices Apple in modo tale che la stessa faccia poi piu' utili ed i promoter ( i Ruppoli di turno) con quelle 4 azioni in tasca appunto da promoter possano venderle sul Nasdaq a 400$ sperando nel rialzo sono pagati per questo su tutto il web ed i blog Apple = spararle grosse sperando che la gente che li legge e che non capisce una fava di informatica ( la massa)compri Apple perche' cosi' loro possano sbolognare le azioni ai prezzi massimi una volta che gli utili Apple aumenteranno ulteriormente proprio per questo loro lavoro certosino su tutto il web-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 14.21-----------------------------------------------------------
          • Onda scrive:
            Re: Ecco lo sprint vero:
            È evidente che le cose stanno così
          • collione scrive:
            Re: Ecco lo sprint vero:
            e il bello è che ci sono pure promoter microsoft che postano qui, altrimenti non si spiegherebbero le sparate antilinux gratuite e senza fondamenti tecnici a supporto
          • collione scrive:
            Re: Ecco lo sprint vero:
            p.s. è l'astroturfing e ms è stata sempre in prima linea su questo fronteovviamente dopo il FUD :D
          • Fiber scrive:
            Re: Ecco lo sprint vero:
            - Scritto da: collione
            e il bello è che ci sono pure promoter microsoft
            che postano qui, altrimenti non si spiegherebbero
            le sparate antilinux gratuite e senza fondamenti
            tecnici a
            supportoveramentre io posto sono il replica alle colossali razzate che postano i piccoli fanboy Apple e LinuS non ho mai aperto commenti con promozioni versus Microsoft come fate voi piccoli fans ...anche considerando che posseggo un Htd Desire Hd e non sono proprio fanboy controreligione di nientel'obiettiva e' una dote che vi manca ..ma leggendo il tuo Nick nn c'e' da meravigliarsi-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 maggio 2011 10.47-----------------------------------------------------------
  • Funz scrive:
    Ma come si misura Linux?
    Va bene le vendite di Redhat, quelle di Oracle, Novell, IBM eccetera, ma come si fa a capire quante installazioni di Linux ci sono al mondo, visto che chiunque può scaricarlo liberamente e installarselo sul suo server / PC / router / tostapane senza dirlo a nessuno?Semplice: non si può, e queste statistiche non hanno nessun significato.
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Ma come si misura Linux?
      fai uno sforzo e leggiti questa paginahttp://en.wikipedia.org/wiki/Usage_share_of_operating_systems
      • Funz scrive:
        Re: Ma come si misura Linux?
        - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
        fai uno sforzo e leggiti questa pagina
        http://en.wikipedia.org/wiki/Usage_share_of_operatGraziel'unico modo per contare i sistemi desktop pare sia l'acXXXXX al web... sarà così.
        • advange scrive:
          Re: Ma come si misura Linux?
          Di tutte le statistiche riportate nella pagina la più credibile è, IMHO, questa: http://stats.wikimedia.org/archive/squid_reports/2011-03/SquidReportOperatingSystems.htmChe, credo, sia in pratica le statistiche di acceso a wikimedia (tutti i siti, in tutte le lingue): ritengo sia credibile perché wikipedia è consultato ovunque e da chiunque (non ci sono filtri aziendali che tengano, viene usata in tutto il mondo, non è biased nei confronti di un SO / browser).L'unica cosa che non mi spiego è perché Linux abbia un sucXXXXX così netto in queste statistiche rispetto alle altre rilevazioni; la sola inclusione di Android nel conto non mi sembra sufficiente.
          • Ben scrive:
            Re: Ma come si misura Linux?
            Ma DoCoMo che sarebbe??
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: Ma come si misura Linux?
            - Scritto da: Ben
            Ma DoCoMo che sarebbe??A memoria una telco del sol levante, ma magari prendo una cantonata. :)http://www.nttdocomo.co.jp/english/Non erano poi quelli di "Tre" ?
          • Puriello scrive:
            Re: Ma come si misura Linux?
            No, 3 e di Hutchinson Wampoa di Honk Kong. DoCoMo e Giapponese.
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: Ma come si misura Linux?
            - Scritto da: Puriello
            No, 3 e di Hutchinson Wampoa di Honk Kong. DoCoMo
            e
            Giapponese.A ecco!! Ok grazie :P
      • Andreabont scrive:
        Re: Ma come si misura Linux?
        Sono statistiche, e come tali non daranno mai la certezza che quei dati siano reali.
        • Andreabont scrive:
          Re: Ma come si misura Linux?
          Tanto per dire: ho un router e 2 server con sopra linux, e quei computer non hanno mai aperto un sito web. Dunque non sono stati contati.
        • Aleph2 scrive:
          Re: Ma come si misura Linux?
          - Scritto da: Andreabont
          Sono statistiche, e come tali non daranno mai la
          certezza che quei dati siano reali.I dati delle statistiche sono sempre reali è il loro significato che non è detto che sia reale.
      • Rest scrive:
        Re: Ma come si misura Linux?
        - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
        fai uno sforzo e leggiti questa pagina
        http://en.wikipedia.org/wiki/Usage_share_of_operatquindi secondo te la apple ha il 13% di share come scritto su wikipedia nella pagina da te linkata?
  • Billo scrive:
    sempre lo stesso errore...
    Si continua a fare sempre lo stesso errore! Mac non è solo un sistema operativo, ma anche una piattaforma hardware, quindi chi vuole OSX deve necessariamente acquistare hardware Apple che oltretutto non è neanche economico. Aggiungiamo anche il fatto che un computer Apple dura di più, nel senso che l'ultima versione del sistema operativo gira benissimo sull'hardware di 3-4 anni fa. Visto che per usare Windows basta comprare una licenza e non tutto un computer, mi pare ovvio che la diffusione sia maggiore. Da utente Apple, poi posso dire che non mi sognerei mai di sostituire OSX con Linux anche se Ubuntu gira benissimo su MacBook Pro e sul PC che ho a disposizione non va daccordo praticamente con nessun componente hardware.
    • PinguinoCattivo scrive:
      Re: sempre lo stesso errore...
      - Scritto da: Billo
      Si continua a fare sempre lo stesso errore! Mac
      non è solo un sistema operativo, ma anche una
      piattaforma hardware, quindi chi vuole OSX deve
      necessariamente acquistare hardware Apple che
      oltretutto non è neanche economico. Aggiungiamo[...]Vabbè... però quando dici ad un applefan che Android ha uno share maggiore di iOS quello ti risponde che non puoi paragonare una piattaforma (Android) con un Sistema Operativo (iOS).Adesso si ribalta il discorso dicendo che lo share di OSX non è paragonabile a quello del sistema del PratoVerde perchè il primo è una piattaforma e il secondo è un OS ?Qualcuno mi aiuta a capire come mai certe volte:piattaforma
      OSmentre altre volte:OS
      piattaforma??
      • Billo scrive:
        Re: sempre lo stesso errore...
        - Scritto da: PinguinoCattivo
        Vabbè... però quando dici ad un applefan che
        Android ha uno share maggiore di iOS quello ti
        risponde che non puoi paragonare una piattaforma
        (Android) con un Sistema Operativo
        (iOS).Android è una piattaforma hardware ma disponibile per più produttori, come avviene per i PC. Un fanXXXXXne che sostiene quello che dici tu, evidentemente ha le idee parecchio confuse, non è neanche da prendere in considerazione.
        • certo certo scrive:
          Re: sempre lo stesso errore...
          - Scritto da: Billo
          Android è una piattaforma hardware [...]...ma sei sicuro di quello che scrivi ???
          • Rover scrive:
            Re: sempre lo stesso errore...
            Conosci il detto: "poche idee, ma ben confuse"Si addice bene allo zio billo!!!
          • Certo certo scrive:
            Re: sempre lo stesso errore...
            - Scritto da: certo certo
            - Scritto da: Billo

            Android è una piattaforma hardware
            [...]

            ...ma sei sicuro di quello che scrivi ???Che sei un fake? Certo (certo).
  • All scrive:
    Linux Ubuntu
    Secondo me con Ubuntu, Linux potrebbe fare passi in avanti nei sistemi desktop, arrivare anche al 4-5% dello share. Certo con la versione 11.04 forse si è avuta una battuta d'arresto, però sono fiducioso :-)E' troppo importante (per gli utenti e anhce gli sviluppatori) avere concorrenza nel mercato.Mah, staremo a vedere!
    • batman scrive:
      Re: Linux Ubuntu
      si la previsione è per l'anno prossimo, il 2012 è l'anno di linux.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Linux Ubuntu
      devi considerare le relase "long support technical" o come si chiamano di ubuntu, le ultime relase fatte sono solo "di passaggio" diciamo.
      • advange scrive:
        Re: Linux Ubuntu
        - Scritto da: Sgabbio
        devi considerare le relase "long support
        technical" o come si chiamano di ubuntu, le
        ultime relase fatte sono solo "di passaggio" diciamo.Long Term Support cioè LTS.Questo è verissimo, però Canonical farebbe bene a pubblicizzare la cosa in maniera diversa: oggi sul sito di Ubuntu trovo facilmente la 11.04 e non la 10.04; questo secondo me è un modo sbagliato di pubblicizzare la cosa e rovina l'immagine del sistema.
    • gino tavera scrive:
      Re: Linux Ubuntu
      - Scritto da: All
      Secondo me con Ubuntu, Linux potrebbe fare passi
      in avanti nei sistemi desktop, arrivare anche al
      4-5% dello share. Certo con la versione 11.04
      forse si è avuta una battuta d'arresto, però sono
      fiducioso
      :-)
      E' troppo importante (per gli utenti e anhce gli
      sviluppatori) avere concorrenza nel
      mercato.
      Mah, staremo a vedere!Non è che Linux con Ubuntu fa passi avanti, lo era già anche 5-10 anni fa.La questione sono i programmi che girano all'interno. Dovrebbero prendere un'altra piega.
      • All scrive:
        Re: Linux Ubuntu
        Ma questa storia dei programmi inizia a scocciarmi: ma i programmi ci sono anche per Linux e anche discreti!Poi quelli solo per windows si possono far girare con Wine;E poi per l'utenza domestica che programmi servono?? Facebook non mi sembra sia un "programma"! La mail altrettanto! Per vedere qualche film? c'è VLC! Scrivere qualche lettera? OpenOffice o LibreOffice.Quindi basta con sta menata dei programmi!Servirebbe solo un po' più di sensibilizazzione(leggasi marketing) e accordi commerciali con qualche produttore e/o distributore!
        • gino tavera scrive:
          Re: Linux Ubuntu
          - Scritto da: All
          Ma questa storia dei programmi inizia a
          scocciarmi:Allora ritirati (ritiratevi?) dall'ambito pubblico. ma i programmi ci sono anche per
          Linux e anche
          discreti!
          Poi quelli solo per windows si possono far girare
          con
          Wine;La semplicità no, eh?!!!
          E poi per l'utenza domestica che programmi
          servono?? Facebook non mi sembra sia un
          "programma"! La mail altrettanto! Per vedere
          qualche film? c'è VLC! Scrivere qualche lettera?
          OpenOffice o
          LibreOffice.
          Quindi basta con sta menata dei programmi!Quando finirete le menate Linux in campo aperto e pubblico.
          Servirebbe solo un po' più di
          sensibilizazzione(leggasi marketing)Piuttosto programmatori e progettisti capaci. e accordi
          commerciali con qualche produttore e/o
          distributore!Non eravate LA comunità open e collaborativa?
  • informo scrive:
    Il sucXXXXX di Mac
    L'articolo, già letto per altro un po' ovunque, è un po' un minestrone: mischia di tutto e di più.Ci sarebbe da sottolineare, però, la crescita fortissima di Mac negli ultimi due anni: sembra che il sucXXXXX di iOS abbia aiutato la gente a conoscere anche questo prodotto Apple.Questo ha fatto da traino sia per il SO (che rosicchia quote di mercato a Windows) sia per Safari (che grazie all'aumento della base installata sopravvive, anche se ben lontana dagli obiettivi di Jobs).Per Windows i segni della fine sono vicini: parlando di mercato web, l'accresciuta importanza di telefonini, tablet e netbook su cui non riesce in alcun modo a competere, porteranno la presto quota di mercato sotto l'80% (pensare che era quasi al 95% qualche anno fa).La mazzata definitiva si avrebbe se Google puntasse anche al segmento desktop: per ora si è accontentata dei netbook, domani chissà!
    • Rover scrive:
      Re: Il sucXXXXX di Mac
      Il sucXXXXX di mac nel settore pc è aleatorio.In ambito produzione e non fruizione di semplici contenuti web dovremo tenerci windows ancora per un pezzo.A parte windows, mac che non cresce in modo significativo, non vedo altro di fruibile.
      • advange scrive:
        Re: Il sucXXXXX di Mac
        - Scritto da: Rover
        Il sucXXXXX di mac nel settore pc è aleatorio.Aleatorio mi sembra davvero eccessivo: è presenti da decenni sul mercato e, se ti vai a vedere di GS è cresciuto davvero molto negli ultimi 3 anni.
    • Lemon scrive:
      Re: Il sucXXXXX di Mac

      Per Windows i segni della fine sono vicini:Windows non morirà MAI finchè non ci saranno molti applicativi web-based o comunque cross-platform (e non macigni lenti scritti in java che comunque, non so il perchè, vanno solo su windows lo stesso).Non sono uno sviluppatore ma penso che si farà di più man mano che si diffonderà l'uso di openajax e/o html5.Finchè la maggior parte delle software house del mondo faranno software per windows (parlo di software per lavorare tipo gestionali e mille altre cose), windows non morirà, almeno nelle aziende, e se vive nelle aziende è facile che viva anche nelle case della gente.Non sto dicendo che mi piace l'idea, come dice bertuccia in un post sopra sarebbe meglio avere più equilibrio per tutti i SO, però se una azienda deve scrivere software per 3 sistemi o più non vale la pena solitamente.
      • krane scrive:
        Re: Il sucXXXXX di Mac
        - Scritto da: Lemon

        Per Windows i segni della fine sono vicini:

        Windows non morirà MAI finchè non ci saranno
        molti applicativi web-based o comunque
        cross-platform (e non macigni lenti scritti in
        java che comunque, non so il perchè, vanno solo
        su windows lo stesso).
        Non sono uno sviluppatore ma penso che si farà di
        più man mano che si diffonderà l'uso di openajax
        e/o html5.
        Finchè la maggior parte delle software house del
        mondo faranno software per windows (parlo di
        software per lavorare tipo gestionali e mille
        altre cose), windows non morirà, almeno nelle
        aziende, e se vive nelle aziende è facile che
        viva anche nelle case della gente.Per lavorare... Insomma, il problema sono i videogame ! Fammi steam per linux e non avro' piu' bisogno di windows in casa.
        Non sto dicendo che mi piace l'idea, come dice
        bertuccia in un post sopra sarebbe meglio avere
        più equilibrio per tutti i SO, però se una
        azienda deve scrivere software per 3 sistemi o
        più non vale la pena solitamente.Si vede che non sai programmare.
        • Steve Robinson Hakkabee scrive:
          Re: Il sucXXXXX di Mac


          Non sto dicendo che mi piace l'idea, come dice

          bertuccia in un post sopra sarebbe meglio avere

          più equilibrio per tutti i SO, però se una

          azienda deve scrivere software per 3 sistemi o

          più non vale la pena solitamente.

          Si vede che non sai programmare.Perchè costa uguale scritto per 3 SO? Ma dai...
          • shevathas scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee


            Non sto dicendo che mi piace l'idea, come dice


            bertuccia in un post sopra sarebbe meglio
            avere


            più equilibrio per tutti i SO, però se una


            azienda deve scrivere software per 3 sistemi o


            più non vale la pena solitamente.



            Si vede che non sai programmare.

            Perchè costa uguale scritto per 3 SO? Ma dai...minimo il supportare 3 S.O. ti costringe a triplicare la fase di test dell'interfaccia, per non parlare dell'aumento di costi dovuto ad eventuali spese di supporto.
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            spiegaglielo al nobel che ha scritto prima (e dopo)
          • Guybrush Fuorisede scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee[...]
            minimo il supportare 3 S.O. ti costringe a
            triplicare la fase di test dell'interfaccia, per
            non parlare dell'aumento di costi dovuto ad
            eventuali spese di
            supporto.Si e no.Vuoi perché con la virtualizzazione si stanno facendo passi in avanti, vuoi perché sotto linux se usi i software giusti, puoi far girare un bel po' di cose.Qual è il problema? Che è a pagamento?Ma con Steam non puoi evitare di pagare.Valve si accorda con i produttori di SW o promuove il suo bel wrapper open source per linux e lancia la piattaforma sul pinguino.Se non lo fa è perché i margini di guadagno sono troppo bassi.Per ora e forse per sempre.Le console da gioco sono un affare più redditizio dei giochi per PC.SalutiGTFS
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac

            Le console da gioco sono un affare più redditizio
            dei giochi per
            PC.E su questo avrei molto di ridere (pensa solo ai giochi della blizzard)

            Saluti
            GTFS
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            E su questo avrei molto di ridere (pensa solo ai
            giochi della
            blizzard)
            Sono un eccezione insieme ai mmorpg e quei 2 generi che su pc si trovano ancora meglio che su console.Ma il mercato ludico ha puntato molto di più sulle console che sui pc.
          • krane scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee


            Non sto dicendo che mi piace l'idea, come dice


            bertuccia in un post sopra sarebbe meglio
            avere


            più equilibrio per tutti i SO, però se una


            azienda deve scrivere software per 3 sistemi o


            più non vale la pena solitamente.



            Si vede che non sai programmare.

            Perchè costa uguale scritto per 3 SO? Ma dai...Dopo il primo framework si, li vendono anche pronti.
          • Rover scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            Non è questo il punto:se ci fossero 3 sistemi 1/3 del mercato a testa i sw sarebbero scritti per le 3 piattaforme (con ovvio aggravio dei costi)Essendo che una da sola rappresenta i 4/5 del mercato, una 1/100 e l'altra poco più la risposta è intrinseca.
          • krane scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: Rover
            Non è questo il punto:
            se ci fossero 3 sistemi 1/3 del mercato a testa i
            sw sarebbero scritti per le 3 piattaforme (con
            ovvio aggravio dei costi)Ribadisco che l'aggravio e' minimale, si faceva ai tempi di Amiga / Atari / Mac / IBM; di programmi professionali multipiattaforma ce ne sono parecchi anche adesso, guarda Maya giusto per dirne solo uno.
            Essendo che una da sola rappresenta i 4/5 del
            mercato, una 1/100 e l'altra poco più la risposta
            è intrinseca.Infatti questo e' l'unico problema.
          • shevathas scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac

            Ribadisco che l'aggravio e' minimale, si faceva
            ai tempi di Amiga / Atari / Mac / IBM; di
            programmi professionali multipiattaforma ce ne
            sono parecchi anche adesso, guarda Maya giusto
            per dirne solo
            uno.
            il creare un programma multipiattaforma dipende anche da quale è la potenziale base di acquirenti, i programmi di grafica spesso lo sono visto che storicamente per la grafica ed il cad venivano usate o macchine apple o macchine della silicon graphics. Quindi il gioco vale la candela, mentre per i gestionali e gli altri applicativi più da "ufficio" la richiesta per linux e apple è troppo bassa da giustificare i costi.Che spesso sono quelli di supporto più che di mero sviluppo.
          • krane scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: shevathas

            Ribadisco che l'aggravio e' minimale, si faceva

            ai tempi di Amiga / Atari / Mac / IBM; di

            programmi professionali multipiattaforma ce ne

            sono parecchi anche adesso, guarda Maya giusto

            per dirne solo uno.
            il creare un programma multipiattaforma dipende
            anche da quale è la potenziale base di
            acquirenti, i programmi di grafica spesso lo sono
            visto che storicamente per la grafica ed il cad
            venivano usate o macchine apple o macchine della
            silicon graphics. Quindi il gioco vale la
            candela, mentre per i gestionali e gli altri
            applicativi più da "ufficio" la richiesta per
            linux e apple è troppo bassa da giustificare i
            costi.
            Che spesso sono quelli di supporto più che di
            mero sviluppo.Quale parte di: e' un serpente che si morde la cosa non avevi capito ?
          • Fiber scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: shevathas

            Ribadisco che l'aggravio e' minimale, si faceva

            ai tempi di Amiga / Atari / Mac / IBM; di

            programmi professionali multipiattaforma ce ne

            sono parecchi anche adesso, guarda Maya giusto

            per dirne solo

            uno.


            il creare un programma multipiattaforma dipende
            anche da quale è la potenziale base di
            acquirenti, i programmi di grafica spesso lo sono
            visto che storicamente per la grafica ed il cad
            venivano usate o macchine apple o macchine della
            silicon graphics. Quindi il gioco vale la
            candela, mentre per i gestionali e gli altri
            applicativi più da "ufficio" la richiesta per
            linux e apple è troppo bassa da giustificare i
            costi.
            Che spesso sono quelli di supporto più che di
            mero
            sviluppo.peccatoche il grosso di Cad e 3d si faccia su Workstation Wintel HP e Dell con grafica Nvidia Quadro e nessuna Apple a cui rimane solo Photohsop per i tipografima lo sai almeno cosa scrivi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 13.40-----------------------------------------------------------
          • shevathas scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac


            peccatoche il grosso di Cad e 3d si faccia su
            Workstation Wintel HP e Dell con grafica Nvidia
            Quadro e nessuna Apple a cui rimane solo
            Photohsop per i
            tipografi
            adesso, fino a pochi anni or sono non era raro trovare macchine SGI/Irix per il cad, molto più prestazionali delle coeve macchine windows.
        • Lemon scrive:
          Re: Il sucXXXXX di Mac


          Per lavorare... Insomma, il problema sono i
          videogame ! Fammi steam per linux e non avro'
          piu' bisogno di windows in
          casa.Non ho capito il passaggio, comunque non sono io che faccio steam e, a dirla tutta, mi sembra che gran parte del mercato videogame sia passato alle console

          Si vede che non sai programmare.Si infatti, non so programmare, l'ho anche scritto che non sono uno sviluppatore. Non hai risposto al punto comunque, ti risulta che la maggior parte delle aziende facciano software multi piattaforma? se così fosse mi sono sbagliato e siamo pronti per lo switch.saluti
          • krane scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: Lemon

            Per lavorare... Insomma, il problema sono i

            videogame ! Fammi steam per linux e non avro'

            piu' bisogno di windows in casa.
            Non ho capito il passaggio,Rileggilo...
            comunque non sono io che faccio steam Ma va ? Pensavo di si guarda...
            e, a dirla tutta, mi sembra che gran
            parte del mercato videogame sia passato
            alle consoleMa anche no, almeno le riviste dicono che non e' cosi' sen'e' parlato anche allo scorso E3.

            Si vede che non sai programmare.
            Si infatti, non so programmare,ùInfatti, senno' saresti l'autore di steam no ?
            l'ho anche
            scritto che non sono uno sviluppatore. Non hai
            risposto al punto comunque, ti risulta che la
            maggior parte delle aziende facciano software
            multi piattaforma? se così fosse mi sono
            sbagliato e siamo pronti per lo switch.
            salutiE ancora meno ne fanno le ditte di videogame, che porterebbero ad un maggiore uso di linux in ambito casalingo.
          • Lemon scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            bon bon, credo di aver capitosaluti
          • Funz scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: Lemon


            Non ho capito il passaggio, comunque non sono io
            che faccio steam e, a dirla tutta, mi sembra che
            gran parte del mercato videogame sia passato alle
            consoleMa io mi chiedo: hanno fatto Steam e parecchi giochi per mac e adesso c'è anche Portal 2 per PS3 (che è OpenGL). Quanto ci vorrebbe a portare tutto questo anche su Linux?
          • Lemon scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac


            Ma io mi chiedo: hanno fatto Steam e parecchi
            giochi per mac e adesso c'è anche Portal 2 per
            PS3 (che è OpenGL). Quanto ci vorrebbe a portare
            tutto questo anche su
            Linux?Non so cosa dirti, secondo me mancano i numeri per essere una piattaforma interessante per svilupparci sopra, ad occhio mi sembra la cosa più probabile.
          • lroby scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: Lemon
            Non so cosa dirti, secondo me mancano i numeri
            per essere una piattaforma interessante per
            svilupparci sopra, ad occhio mi sembra la cosa
            più
            probabile.A me ricorda un pò il gatto che si morde la coda, non ci sviluppano sopra perchè non c'è una base d'utenza degna di nota, e la base d'utenza non si allarga perchè non aumentano il numero dei software..
          • Stemby scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            Molto vero...Comunque il trend è positivo. Ad un certo punto mi aspetto il boom, quando si supererà la soglia del 10-15%, ma è davvero difficile ipotizzare quando questo avverrà. Sicuramente ci vorranno ancora diversi anni.
          • Lemon scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac

            A me ricorda un pò il gatto che si morde la coda,
            non ci sviluppano sopra perchè non c'è una base
            d'utenza degna di nota, e la base d'utenza non si
            allarga perchè non aumentano il numero dei
            software..Infatti, per questo sostenevo che maggiore diffusione avranno software web-based e più facilmente si diffonderà la piattaforma linux nei desktop aziendali.Una seconda possibilità è che windows inizi a non piacere più a nessuno, proprio non si sopporta più, arriva qualche software house che inizia rilasciare gli applicativi per entrambe le piattaforme in modo da coprire una fetta più ampia di possibili acquirenti per quanto percentualmente piccola (parlo sempre di di aziende), le aziende iniziano a usare dove possibile client linux, visto l'affermarsi di una concorrente che ha sviluppato per prima sotto linux, le competitor iniziano anch'esse a rilasciare applicativi per i due SO e pian piano si userà di più linux.Scusa se non ho scritto bene ma sono impegnato in altro, spero si capisca,saluti
          • Fiber scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: Lemon

            Non so cosa dirti, secondo me mancano i numeri

            per essere una piattaforma interessante per

            svilupparci sopra, ad occhio mi sembra la cosa

            più

            probabile.
            A me ricorda un pò il gatto che si morde la coda,
            non ci sviluppano sopra perchè non c'è una base
            d'utenza degna di nota, e la base d'utenza non si
            allarga perchè non aumentano il numero dei
            software..non dirglielo che poi si rodono e corrodono-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 13.42-----------------------------------------------------------
        • Funz scrive:
          Re: Il sucXXXXX di Mac
          - Scritto da: krane
          Per lavorare... Insomma, il problema sono i
          videogame ! Fammi steam per linux e non avro'
          piu' bisogno di windows in
          casa.Facessero steam E i giochi Valve (almeno) per Linux, e sicuramente la mia permanenza sulla partizione Windows crollerebbe di brutto :D
        • Aleph2 scrive:
          Re: Il sucXXXXX di Mac
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Lemon


          Per Windows i segni della fine sono vicini:



          Windows non morirà MAI finchè non ci saranno

          molti applicativi ...

          Si vede che non sai programmare.mah nessuno di noi sa dove andrà il computing in 10 anni, di certo stiamo scivolando verso l'html5 e le applicazioni html in locale (vedi Air o simili), ma non vedo la killer-app che ucciderà Visual Studio (ahi noi anche via Visual Basic, del resto il buon Bill Gates in picolla parte al basic a pure contribuito).Oggi la rivoluzione sembrano essere le interfacce utente stile schermi touch, da vedere se queste entreranno mai nel comuting ordinario o se resteremo col mouse e tastiera.
      • advange scrive:
        Re: Il sucXXXXX di Mac

        Windows non morirà MAI finchè non ci saranno
        molti applicativi web-based o comunque cross-platformNon è detto: certo il web-based dà una grande mazzata a Windows. Oggi nelle grandi aziende molti dei SW più importanti (in tutti i sensi: costosi, centrali per l'attività dell'azienda...) sono divenuti web-based.Però il sucXXXXX di Apple e Google ci dimostra che ci vuole abilità strategica e grossi investimenti; per intenderci, Canonical da sola non ce la può fare.Viceversa se ChromeOS prenderà il dominio de mercato netbook (non difficile da immaginare) allora si aprono prospettive interessanti.
        Finchè la maggior parte delle software house del
        mondo faranno software per windows (parlo di
        software per lavorare tipo gestionali e mille
        altre cose), windows non morirà, almeno nelle
        aziende, e se vive nelle aziende è facile che
        viva anche nelle case della gente.Qui bisogna vedere se verrà prima l'uovo o la gallina (non so se sono chiaro).
    • Domenico Neri scrive:
      Re: Il sucXXXXX di Mac

      Per Windows i segni della fine sono vicini:Ecco un'altro genio! Ma non ti rendi conto delle XXXXXXXte che scrivi?
    • lol scrive:
      Re: Il sucXXXXX di Mac
      - Scritto da: informo
      L'articolo, già letto per altro un po' ovunque, è
      un po' un minestrone: mischia di tutto e di
      più.
      Ci sarebbe da sottolineare, però, la crescita
      fortissima di Mac negli ultimi due anni: sembra
      che il sucXXXXX di iOS abbia aiutato la gente a
      conoscere anche questo prodotto
      Apple.
      Questo ha fatto da traino sia per il SO (che
      rosicchia quote di mercato a Windows) sia per
      Safari (che grazie all'aumento della base
      installata sopravvive, anche se ben lontana dagli
      obiettivi di
      Jobs).Diciamo che la Apple con un installato dell'1.7% sta piuttosto bassina, anche se è cresciuta in maniera geometrica.
      Per Windows i segni della fine sono vicini:
      parlando di mercato web, l'accresciuta importanza
      di telefonini, tablet e netbook su cui non riesce
      in alcun modo a competere, porteranno la presto
      quota di mercato sotto l'80% (pensare che era
      quasi al 95% qualche anno
      fa).Segni della fine vicini? ma stiamo guardando la stessa realtà dei fatti o stai guardando la cosa come un applefan? Con il pacchetto brevetti che ha Microsoft e con le partenship assicuratesi e con tutte le aziende che usano i suoi sistemi è ben lungi dal cadere, molto piu facile che la crisi entri in Apple dopo la dipartita di Jobs e non credo che stavolta Microsoft stia li a salvarla.
      La mazzata definitiva si avrebbe se Google
      puntasse anche al segmento desktop: per ora si è
      accontentata dei netbook, domani
      chissà!Dovrebbe combattere contro Microsoft ed al momento non è in grado di competere nel mercato dei sistemi operativi desktop.
      • Shu scrive:
        Re: Il sucXXXXX di Mac
        - Scritto da: lol
        Segni della fine vicini? ma stiamo guardando la
        stessa realtà dei fatti o stai guardando la cosa
        come un applefan? Con il pacchetto brevetti che
        ha Microsoft e con le partenship assicuratesi e
        con tutte le aziende che usano i suoi sistemi è
        ben lungi dal cadere, molto piu facile che la
        crisi entri in Apple dopo la dipartita di Jobs e
        non credo che stavolta Microsoft stia li a
        salvarla.Non è il pacchetto di brevetti che ti salva da una gestione disastrosa. Quelli al limite ti salvano in tribunale facendoti raggiungere accordi extragiudiziali.Dopo la dipartita di Gates la MS ha iniziato un (lento) declino. Si è sfracellata nel mobile (smartphone), ha perso quote nel portatile (netbook), sta perdendo nel settore server, e anche Office è a rischio, costringendola a ricercare formule alternative (affitto o ad-based).Si è praticamente "comprata" Nokia per cercare di salvare il salvabile di WinPhone7, ma la vedo molto dura.

        La mazzata definitiva si avrebbe se Google

        puntasse anche al segmento desktop: per ora si è

        accontentata dei netbook, domani

        chissà!

        Dovrebbe combattere contro Microsoft ed al
        momento non è in grado di competere nel mercato
        dei sistemi operativi
        desktop.A Google non interessa il desktop. Vuole il cloud. Si è perfino offerta di rilevare la banda lasciata libera dalle TV per infilarci una connessione a Internet.Perché Google vive di ads. E` il suo core business.O trovano il modo di infilare ads sul desktop (che quindi dovrà essere sempre connesso) o non lo farà mai.Google sarebbe perfettamente in grado di competere con MS sul desktop, ha già buona parte del necessario pronto (S.O., browser, office, ecc.) e avrebbe anche la forza di comprarsi OpenOffice o quello che le manca e di "finirne" lo sviluppo come dice lei nel giro di 1-2 anni.Non lo vogliono (ancora) fare.Bye.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Il sucXXXXX di Mac
          Onestamente .. ma li leggete i dati? Guarda che il mercato server, business ed office sono quelli maggiormente profittevoli per Microsoft ...
          • Pinin scrive:
            Re: Il sucXXXXX di Mac
            profittevole non significa che autometicamente ne abbia la maggior quota, significa soltanto che in quel segmento ci guadagna bene, potrebbe anche averne solo il 10%!
        • Fiber scrive:
          Re: Il sucXXXXX di Mac
          - Scritto da: Shu
          - Scritto da: lol


          Segni della fine vicini? ma stiamo guardando la

          stessa realtà dei fatti o stai guardando la cosa

          come un applefan? Con il pacchetto brevetti che

          ha Microsoft e con le partenship assicuratesi e

          con tutte le aziende che usano i suoi sistemi è

          ben lungi dal cadere, molto piu facile che la

          crisi entri in Apple dopo la dipartita di Jobs e

          non credo che stavolta Microsoft stia li a

          salvarla.

          Non è il pacchetto di brevetti che ti salva da
          una gestione disastrosa. Quelli al limite ti
          salvano in tribunale facendoti raggiungere
          accordi
          extragiudiziali.

          Dopo la dipartita di Gates la MS ha iniziato un
          (lento) declino. Si è sfracellata nel mobile
          (smartphone), ha perso quote nel portatile
          (netbook), sta perdendo nel settore server, e
          anche Office è a rischio, costringendola a
          ricercare formule alternative (affitto o
          ad-based).

          Si è praticamente "comprata" Nokia per cercare di
          salvare il salvabile di WinPhone7, ma la vedo
          molto
          dura.



          La mazzata definitiva si avrebbe se Google


          puntasse anche al segmento desktop: per ora
          si
          è


          accontentata dei netbook, domani


          chissà!



          Dovrebbe combattere contro Microsoft ed al

          momento non è in grado di competere nel mercato

          dei sistemi operativi

          desktop.

          A Google non interessa il desktop. Vuole il
          cloud. Si è perfino offerta di rilevare la banda
          lasciata libera dalle TV per infilarci una
          connessione a
          Internet.
          Perché Google vive di ads. E` il suo core
          business.
          O trovano il modo di infilare ads sul desktop
          (che quindi dovrà essere sempre connesso) o non
          lo farà
          mai.
          Google sarebbe perfettamente in grado di
          competere con MS sul desktop, ha già buona parte
          del necessario pronto (S.O., browser, office,
          ecc.) e avrebbe anche la forza di comprarsi
          OpenOffice o quello che le manca e di "finirne"
          lo sviluppo come dice lei nel giro di 1-2
          anni.

          Non lo vogliono (ancora) fare.

          Bye.stando a tutte le immani razzate che hai scritto fammi un fischio quando Microsoft entro brevissimo sara' definitivamente alla gogna ... in riferimento alle tue anal-isi-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 14.19-----------------------------------------------------------
      • Rover scrive:
        Re: Il sucXXXXX di Mac
        Essendoci un altro competitor MS non avrebbe alcun vantaggioa salvarla.Comunque con la marea di soldi che apple sta facendo per un po' tirerà avanti lo stesso.
    • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
      Re: Il sucXXXXX di Mac
      - Scritto da: informo
      La mazzata definitiva si avrebbe se Google
      puntasse anche al segmento desktop: per ora si è
      accontentata dei netbook, domani
      chissà!Ci sono netbook con android? e cosa si si fa?
      • Fiber scrive:
        Re: Il sucXXXXX di Mac
        - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
        - Scritto da: informo


        La mazzata definitiva si avrebbe se Google

        puntasse anche al segmento desktop: per ora si è

        accontentata dei netbook, domani

        chissà!


        Ci sono netbook con android? e cosa si si fa?nn ci fai niente senonche' capzeggiare..quello che piace tanto fare alla massa home consumer oggi su Fessbook e cinguettando su Twitter-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 15.58-----------------------------------------------------------
  • mikronimo scrive:
    Qualità effettiva.
    Il punto non è cosa è meglio, ma cosa si è "dimostrato" essere meglio; le cifre, pur incontestabili, dicono solo che fino a quando, nel momento che si compra un computer, se è un PC, ci si trova installato Win, se è Apple, vi si trova installato iOS, MS quadagnerà (e pure Apple) un mare di denaro; non è banale, ma dimostra che il marketing seguita a fare il suo lavoro; per tanti anni si è sentito dire che che installare da soli un s.o. era COMPLICATISSIMO e la gente anche se aveva un xp o vista, se lo teneva, anche se doveva passare MOLTE ore alla settimana a deframmentare, ottimizzare, riparare registri, disinfettare, riavviare, bestemmiare e poi a confessarsi; mai usato mac, ma uso sia Win7 (sul pc di un'amica) e Ubuntu 10.10 (passerò a 11.04 a breve) e sono buoni entrambi (win7 è migliorato molto), ma rimane la necessità di "rinfrescarlo" con regolarità, mentre Ubuntu è più leggero, più veloce, e auto-ottimizzato e soprattutto non costa nulla; anche l'installazione è semplicissima; se si cominciasse a fare un lavoro di marketing più spinto (ma per quale ritorno?), non dubito che le quote di mercato Win e Apple, calerebbero anche nel settore Home e Small Office.
    • Rover scrive:
      Re: Qualità effettiva.
      Non è un problema di marketing.Ci sono sw per mac e windows che per linux non esistono, e se esistono spesso sono dei prodotti con potenzialità ridotte o più difficilmente fruibili.Se linux, dopo 10 anni di promesse, non è ancora decollato ci sono motivi più seri del marketing.E non sono certo i presunti ricatti di qualcuno, ma il fatto che in fondo non è un prodotto rivoluzionario rispetto alla concorrenza. Guardala dalla parte del "popolo bue"
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: Qualità effettiva.
        Io da tutti quelli a cui ho installato e configurato per benino Ubuntu non ho mai ricevuto lamentele. Il popolo bue spesso e volentieri fa cose (navigare, posta, qualche foto e qualche filmino) che con un linux moderno si fanno facilmente come con Win. I problemi nascono quando devi comprare l'hardware (stampanti, scanner, webcam...) per il quale prima occorre informarsi, cosa che molti non fanno e/o non sanno fare per vari motivi. Credo che tecnologicamente parlando Win, Linux e Mac siano ormai tutti e 3 buoni s.o., mi piacerebbe che linux fosse meglio supportato dai produttori hardware (pc con linux preinstallato, driver per le periferiche...) e penso che le quote di Win si ridurrebero e non di poco.Ma questa è tutta teoria ovviamente...Ciao :-)
        • mikronimo scrive:
          Re: Qualità effettiva.
          Ma (lo so che mi ripeto...) è sempre un problema di marketing; come si fa a spìegare in una pubblicità che oltre all'osannato WinX, si potrebbe installare un s.o. linux, a chi non sa neanche cosa è l'open source? Di conseguenza i produttori di hardware, che sanno di poter contare su di un istallato di centinaia di milioni di copie Win o Mac, perché dovrebbero preoccuparsi di rendere i loro driver compatibili con i s.o. Linux? Ma ancora una volta le varie comunità risolvono (quando più, quando meno) e quindi in genere i vari programmini linux per stampanti e quant'altro, lavorano bene e con il tempo le cose vanno migliorando. Alla fine, quello che realmente importa, è che io, e come me tanti altri, ho risolto i problemi da sempre connaturati con i s.o. Win; per il resto MS e Apple facciano come vogliono e con loro chi ancora li usa. Una cosa certa è che la prossima volta che comprerò un computer (che avrà sicuramente installato un s.o. Win) o me lo danno vuoto, scalandomi il costo della licenza, o giro i tacchi e cambio negozio; non sono che un semplice utilizzatore (non programmo ne altro e anche con il terminale, senza apposite indicazione che vi incollo dentro, non saprei come fare), ma le comunità sono il valore aggiunto del mondo Linux e dopo varie versioni di Ubuntu installate (dalla 8.04) i problemi sono sempre stati risolti al meglio, quindi per me, semplice home user, basta e avanza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 maggio 2011 15.30----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 maggio 2011 15.31-----------------------------------------------------------
          • lroby scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: mikronimo
            Una cosa certa è che la prossima
            volta che comprerò un computer (che avrà
            sicuramente installato un s.o. Win) o me lo danno
            vuoto, scalandomi il costo della licenza, o giro
            i tacchi e cambio negozio; Se compri un assemblato in un negozio di computer lo puoi ovviamente comprare senza il s.o., se invece ti serve un portatile, ci sono anche se sono pochi e quelli che vedo io mediamente costano attorno ai 400 euro con perfino 1 anno di polizza Kasko compresa nel prezzo (oltre ai 2 anni effettivi di garanzia della casa madre e all'elevatissima qualità del prodotto)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            io ho visto notebook senza OS, ma non è raro trovare configurazioni HW molto datate rispetto ai notebook con su windows purtroppo... :(
          • lroby scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: Sgabbio
            io ho visto notebook senza OS, ma non è raro
            trovare configurazioni HW molto datate rispetto
            ai notebook con su windows purtroppo...
            :(Quello che dico io ha un hdd sata2 da 500gb, 2gb ddr3quindi abbastanza aggiornato no? :)
          • vincenzo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: Sgabbio
            io ho visto notebook senza OS, ma non è raro
            trovare configurazioni HW molto datate rispetto
            ai notebook con su windows purtroppo...
            :(Praticamente trovi anche gli i7, che tra l'altro, manco sugli ultimi iMac è montato.. Tanto per citare un procio che si trova..
      • mikronimo scrive:
        Re: Qualità effettiva.
        Mi dispiace, ma è solo un problema di marketing; è proprio grazie alla pubblicità che le persone vengono martellate e convinte a seguitare a tenersi i sistemi Win; difronte al consiglio di qualcuno: "prova Linux" e al fatto di doverselo installare da soli, a non ritrovare i soliti Office, MS Media Player, IE (tutte le volte sbandierato come grandemente migliorato e poi in realtà sempre indietro a tutti gli altri Browser) ecc, si sentono perduti, perché, pur nelle enormi difficoltà del tenere funzionante (e male) il computer, hanno tutto premasticato e predigerito; i sistemi linux sono gratuiti e solo l'assistenza professionale si paga, quindi il ritorno per una eventuale campagna pubblicitaria sarebbe in perdita (o costringerebbe a far pagare tutti il s.o. perdendosi lo spirito open source); la qualità effettiva è superiore in qualsiasi sistema linux; è chiaro che nel mondo a pagamento i programmi possano in genere essere più completi, ma molto spesso le funzionalità extra (quelle che si pagano), all'utilizzatore comune non servono; in s.o. che non danno problemi (come i Win), che non costano nulla (come le centinaia di euro dei Win), che arrivano in ISO già stracolme di programmi gratuiti (perfettamente in grado di soddisfare le esigenze comuni, senza contare, per fare un esempio, LibreOffice, suite per ufficio equivalente e compatibile con WinOffice, ecc.), le promesse sono state del tutto mantenute e ad ogni nuova release, i vari O.S. Linux migliorano; dopo oltre trenta anni di nuovi Windows, che crashano, deframmentano, si deottimizzano, incredibilmente vulnerabili a virus e malware, i dieci anni di Linux, sono sempre stati non uno, ma molti passi avanti, pur con le pecche di programmi giovani e sviluppati solo da appassionati volontari, stanchi di soffrire tragicamente solo nell'avviare il sistema. Ho avuto modo di usare personalmente sia XP che Vista (e come ho detto Win7 su computer altrui); al momento non ci sono validi motivi perché io possa solo immaginare di tornare indietro a tribolare e spendere, dato che non faccio un uso professionale e videoludico del computer (uso PS3 e tanto basta).
        • Fiber scrive:
          Re: Qualità effettiva.
          - Scritto da: mikronimo
          Mi dispiace, ma è solo un problema di marketing;
          è proprio grazie alla pubblicità che le persone
          vengono martellate e convinte a seguitare a
          tenersi i sistemi Win; difronte al consiglio di
          qualcuno: "prova Linux" e al fatto di doverselo
          installare da soli, a non ritrovare i soliti
          Office, MS Media Player, IE (tutte le volte
          sbandierato come grandemente migliorato e poi in
          realtà sempre indietro a tutti gli altri Browser)
          ecc, si sentono perduti, perché, pur nelle enormi
          difficoltà del tenere funzionante (e male) il
          computer, hanno tutto premasticato e predigerito;
          i sistemi linux sono gratuiti e solo l'assistenza
          professionale si paga, quindi il ritorno per una
          eventuale campagna pubblicitaria sarebbe in
          perdita (o costringerebbe a far pagare tutti il
          s.o. perdendosi lo spirito open source); la
          qualità effettiva è superiore in qualsiasi
          sistema linux; è chiaro che nel mondo a pagamento
          i programmi possano in genere essere più
          completi, ma molto spesso le funzionalità extra
          (quelle che si pagano), all'utilizzatore comune
          non servono; in s.o. che non danno problemi (come
          i Win), che non costano nulla (come le centinaia
          di euro dei Win), che arrivano in ISO già
          stracolme di programmi gratuiti (perfettamente in
          grado di soddisfare le esigenze comuni, senza
          contare, per fare un esempio, LibreOffice, suite
          per ufficio equivalente e compatibile con
          WinOffice, ecc.), le promesse sono state del
          tutto mantenute e ad ogni nuova release, i vari
          O.S. Linux migliorano; dopo oltre trenta anni di
          nuovi Windows, che crashano, deframmentano, si
          deottimizzano, incredibilmente vulnerabili a
          virus e malware, i dieci anni di Linux, sono
          sempre stati non uno, ma molti passi avanti, pur
          con le pecche di programmi giovani e sviluppati
          solo da appassionati volontari, stanchi di
          soffrire tragicamente solo nell'avviare il
          sistema. Ho avuto modo di usare personalmente sia
          XP che Vista (e come ho detto Win7 su computer
          altrui); al momento non ci sono validi motivi
          perché io possa solo immaginare di tornare
          indietro a tribolare e spendere, dato che non
          faccio un uso professionale e videoludico del
          computer (uso PS3 e tanto
          basta).se ogni volta che usi Windows devi deframmentare,pulire ,ottimizzare ...specchiati e chiediti se sei capace di usare un computer ..ti ci vuole solo un grillo parlante Clementoni e stop
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Vola basso; uso il computer da quando c'era solo DOS e questo significava aprire e chiudere i programmi, trasferire file da una cartella ad un'altra e così via esclusivamente da riga di comando; niente icone, niente copia-incolla o drag-and-drop; quelle operazioni non si fanno ogni volta, ma PERIODICAMENTE, cosa che dipende dall'uso che se ne fa; nell'uso normale (aprire e chiudere i programmi, scaricare ed installare gli aggiornamenti e di conseguenza riavviare per ogni singolo programma e non solo per l'aggiornamento del s.o., come succede con Linux), può significare una cadenza settimanale; nell'uso professionale, cioè per usa il cumputer intesivamente tutti i giorni, molte ore al giorno, può essere necessario farlo più frequentemente; caso mai ti fosse sfuggito, ho detto che la mia è un'esperienza personale, ma, aggiungo, è stata anche professionale e, all'epoca, programmavo anche in Basic e Fortran; poi ho preso direzioni diverse, ma ho seguitato ad usare il computer, in un modo o in un altro; ma i tifosi come te vanno alla carica, estremizzano e cavillano, pieni della loro ignoranza (ciechi davanti all'evidenza e soprattutto scarsamente informati) e anche se dovrebbero imparare a parlare solo dopo aver collegato il cervello alla bocca in banda larga, dati alla mano, non perdono l'occasione di dare aria ai denti a sproposito, ottenendo l'unico risultato di fare figure di melma. Non ti sprecare a rispondere, non sei degno di attenzione, visto come parli.
          • Fiber scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: mikronimo
            Vola basso; uso il computer da quando c'era solo
            DOS e questo significava aprire e chiudere i
            programmi, trasferire file da una cartella ad
            un'altra e così via esclusivamente da riga di
            comando; niente icone, niente copia-incolla o
            drag-and-drop; quelle operazioni non si fanno
            ogni volta, ma PERIODICAMENTE, cosa che dipende
            dall'uso che se ne fa; nell'uso normale (aprire e
            chiudere i programmi, scaricare ed installare gli
            aggiornamenti e di conseguenza riavviare per ogni
            singolo programma e non solo per l'aggiornamento
            del s.o., come succede con Linux), può
            significare una cadenza settimanale; nell'uso
            professionale, cioè per usa il cumputer
            intesivamente tutti i giorni, molte ore al
            giorno, può essere necessario farlo più
            frequentemente; caso mai ti fosse sfuggito, ho
            detto che la mia è un'esperienza personale, ma,
            aggiungo, è stata anche professionale e,
            all'epoca, programmavo anche in Basic e Fortran;
            poi ho preso direzioni diverse, ma ho seguitato
            ad usare il computer, in un modo o in un altro;
            ma i tifosi come te vanno alla carica,
            estremizzano e cavillano, pieni della loro
            ignoranza (ciechi davanti all'evidenza e
            soprattutto scarsamente informati) e anche se
            dovrebbero imparare a parlare solo dopo aver
            collegato il cervello alla bocca in banda larga,
            dati alla mano, non perdono l'occasione di dare
            aria ai denti a sproposito, ottenendo l'unico
            risultato di fare figure di melma. Non ti
            sprecare a rispondere, non sei degno di
            attenzione, visto come
            parli.ma come si fa a scrivere che ogni volta che usi Windows devi deframmentare e ottimizzare?se usi i programmi installati per aprirli doppiocliccandoci sopra e lavorarci cosa devi ottimizzare ogni volta? nientenn vedi che qua la melma la spari solo tu? usare una cosa da anni nn significa averci capito qualcosa.. conosco una valanga di gente che usa cose ma nn sa niente di quelle stesse cose = le usa ad capzum perche' pasticcia e bastafattene un mea culpa-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 15.25-----------------------------------------------------------
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Ma li leggi i post a cui rispondi? Ti ho risposto PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE! Non tutte le volte; sono sicuro che non hai mai installato un s.o. linux in una macchina virtuale, tanto per provarlo (non parleresti così...), quindi seguiti a ripetere le solite cose, senza sapere proprio cosa dici; la deframmentazione avviene OGNI SINGOLA VOLTA che carichi un programma (cioè lo avvii) e anche quando lo chiudi e lo stesso avviene per il registro che non si aggiorna alle nuove posizioni che il s.o. assegna ai singoli pezzi dei programmi; avvengono due cose: nella FAT (o NTFS), cioé la tabella di allocazione file (che dice dove ogni singola porzione di programma è allocata (per sapere dove andare a prenderlo all'occorrenza), esistono indirizzi logici non validi (posizioni non più allocate), che vengono letti invano; poi il s.o. cerca in altre posizioni fino a che trova la parte di programma richiesta; prosegue fino a che ha trovato tutto il programma da caricare nella RAM; la seconda cosa è che tutte le volte i programmi cambiano posizione e i pezzi degli stessi aumentano, occupando sempre nuove posizioni, costringendo la testina dell'hardisk a lavorare molto di più che se tutto il s.o. o il programma da caricare fosse in posizioni adiacenti e non tutto sparpagliato; con il passare dei giorni (pochi) il tempo di caricamento del S.O. e dei singoli programmi aumenta; ecco perché se da appena istallato il s.o. si carica ragionelvolmente alla svelta (e così i singoli programmi), poi il tempo aumenta sempre di più; ecco perché PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, è fondamentale deframmentare e riparare il registro.
          • Fiber scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: mikronimo
            Ma li leggi i post a cui rispondi? Ti ho risposto
            PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE,
            PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE,
            PERIODICAMENTE! Non tutte le volte; sono sicuro
            che non hai mai installato un s.o. linux in una
            macchina virtuale, tanto per provarlo (non
            parleresti così...), quindi seguiti a ripetere le
            solite cose, senza sapere proprio cosa dici; la
            deframmentazione avviene OGNI SINGOLA VOLTA che
            carichi un programma (cioè lo avvii) e anche
            quando lo chiudi e lo stesso avviene per il
            registro che non si aggiorna alle nuove posizioni
            che il s.o. assegna ai singoli pezzi dei
            programmi; avvengono due cose: nella FAT (o
            NTFS), cioé la tabella di allocazione file (che
            dice dove ogni singola porzione di programma è
            allocata (per sapere dove andare a prenderlo
            all'occorrenza), esistono indirizzi logici non
            validi (posizioni non più allocate), che vengono
            letti invano; poi il s.o. cerca in altre
            posizioni fino a che trova la parte di programma
            richiesta; prosegue fino a che ha trovato tutto
            il programma da caricare nella RAM; la seconda
            cosa è che tutte le volte i programmi cambiano
            posizione e i pezzi degli stessi aumentano,
            occupando sempre nuove posizioni, costringendo la
            testina dell'hardisk a lavorare molto di più che
            se tutto il s.o. o il programma da caricare fosse
            in posizioni adiacenti e non tutto sparpagliato;
            con il passare dei giorni (pochi) il tempo di
            caricamento del S.O. e dei singoli programmi
            aumenta; ecco perché se da appena istallato il
            s.o. si carica ragionelvolmente alla svelta (e
            così i singoli programmi), poi il tempo aumenta
            sempre di più; ecco perché PERIODICAMENTE,
            PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE,
            PERIODICAMENTE, PERIODICAMENTE, è fondamentale
            deframmentare e riparare il
            registro.peccato che io ci lavoro da anni coi software Pro su Windows ed usando i programmi e richiudendoli non si frammenta proprio un bel niente ..ne l'Hard Disk con file system NTFS che controllo e dopo l'analisi evinco :nessuna deframmentazione necessaria ..cosi' come il registro che con appositi tool tipo Auslogics Registry Defrag dopo averlo analizzato ottengo il responso : no registry Hive defrag needed ora ti saluto-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 15.53-----------------------------------------------------------
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Un vero miracolato, non c'è che dire; non esiste al mondo persona che possa dire la stessa cosa e, soprattutto, non esiste programma di analisi (usavo Advanced System Care Pro, riconosciuto tra i migliori al mondo) che dopo una settimana o due, non indichi la necessità di deframmentare l'hd o riparare il registro. Sono contento per te, come per tante cose nella vita è più utile essere fortunati che informati (parafrasando...)
          • Fiber scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: mikronimo
            Un vero miracolato, non c'è che dire; non esiste
            al mondo persona che possa dire la stessa cosa e,
            soprattutto, non esiste programma di analisi
            (usavo Advanced System Care Pro, riconosciuto tra
            i migliori al mondo) che dopo una settimana o
            due, non indichi la necessità di deframmentare
            l'hd o riparare il registro. Sono contento per
            te, come per tante cose nella vita è più utile
            essere fortunati che informati
            (parafrasando...)ma cosa combini con quel computer se devi deframmentare ogni settimana dei files sul disco?continui a scaricare dalla rete , copiare, e spostare a raffica files sul file system 24 ore su 24 come i pazzi attaccati al p2p a scaricar cacate dalla mattina alla sera?e' cosi' che lavori col computer da esperto come ti sei voluto qualificare ?(rotfl)poi per "riparare" il registro cosa intendi?eliminare le stringhe obsolete come fa CCleaner e programmi simili ?quello non e' riparare un bel niente ma solo eliminare stringhe di riferienti non piu' utilizzati e non apporta nessun beneficio sulle performances di sistema soprattutto su Vista e Windows 7 che caricano il registro in ram a sezioni, ovvero solo quelle che servono in quel momento lasciando negli Hives sul disco tutto il resto = non rallenta niente se nn conosci i termini e non conosci cose di base delle ultime versioni di Windows tu puoi dir tutto cio' che vuoi che non concludi mai niente-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 16.43-----------------------------------------------------------
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Usavo DOS, ho usato XP, Vista e conosco Win7; non pensavo di dover litigare semplicemente affermando una scelta (motivata), che mi permette un uso più sereno del computer e soprattutto gratuito; le scelte che fate sono solo vostre, ma installate in una macchina virtuale un sistema linux e fate la prova. E' così che ho capito che potevo migliorare la mia esperienza d'uso con un computer, indipendemente da cosa faccio con esso; questo perché la vita non è fare i tifosi e gli estremisti informatici (o se preferite i coerenti assoluti), ma essere curiosi e flessibili davanti alle novità, pronto a cambiare idea se i fatti dimostrano che ha senso farlo; volete seguitare ad usare i prodotti MS? Perfetto... ma provate a vedere se è proprio vero che sono perfetti (per quello che costano); il vantaggio del confronto può venire solo a voi; io resto dove sono e la vostra aggressività e arroganza mi lascia del tutto indisturbato, perché le mie scelte sono motivate dagli esperimenti personali.
          • Fiber scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: mikronimo
            Usavo DOS, ho usato XP, Vista e conosco Win7; non
            pensavo di dover litigare semplicemente
            affermando una scelta (motivata), che mi permette
            un uso più sereno del computer e soprattutto
            gratuito; le scelte che fate sono solo vostre, ma
            installate in una macchina virtuale un sistema
            linux e fate la prova. E' così che ho capito che
            potevo migliorare la mia esperienza d'uso con un
            computer, indipendemente da cosa faccio con esso;
            questo perché la vita non è fare i tifosi e gli
            estremisti informatici (o se preferite i coerenti
            assoluti), ma essere curiosi e flessibili davanti
            alle novità, pronto a cambiare idea se i fatti
            dimostrano che ha senso farlo; volete seguitare
            ad usare i prodotti MS? Perfetto... ma provate a
            vedere se è proprio vero che sono perfetti (per
            quello che costano); il vantaggio del confronto
            può venire solo a voi; io resto dove sono e la
            vostra aggressività e arroganza mi lascia del
            tutto indisturbato, perché le mie scelte sono
            motivate dagli esperimenti
            personali.usa quello che vuoi ma non venirci a dire che sei esperto per poi paventare tutte quelle razzate su Windows perche' il punto e' solo quellousate cio' che volete per carita' ma nn sparate razzatebye
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Si, si, come no; un giorno ti sveglierai dal tuo sogno fatato, dove MS non sfrutta i fessi come te, felici di credere nell'onnipotente perfezione dei suoi programmi e ti troverai nel mondo reale dove mentire sapendo di mentire (e sapendo che TUTTI gli altri sanno che stai mentendo, che chissà a cosa possa servire...) è del tutto inutile; seguita ad illuderti che quello che ho detto sia falso e seguita a fare finta che non esistano realtà alternative, altrettanto valide (se non altro perché GRATUITE); d'altronde il Sole non sorge tutti i giorni ad est, non è la Terra che gli gira intorno, la quale è piatta... Sogni d'oro.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 18.25-----------------------------------------------------------
          • Fiber scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 18.25
            --------------------------------------------------se tutto fosse come hai blaterato sarei il primo a dirlo dato che nn sono fanboy di niente ma solo del mio lavoro con strumenti che mi consentono di svolgerlo ..computer compresi che per fortuna conosco molto bene e su cui lavoro da 23 anni con plurime aziende di produzionema dato che hai sparato solo razzate in merito alla continua ottimizzazione e minkiate varie solo per usare dei programmi installati , aprirli e lavorarci... allora ho controbattutotu usa anche il Clementoni che non mi interessa una fava di cosa usi tu e delle tue CREDENZEcredi a cio' che vuoi..anche alla vita su Veneresaluti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 20.06-----------------------------------------------------------
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            hahahahahahaha hahahahahahaha hahahahahahaha hahahahahahaha hahahahahahahaha !!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!
          • Fiber scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: mikronimo
            hahahahahahaha hahahahahahaha hahahahahahaha
            hahahahahahaha hahahahahahahaha !!!!!!!!!!!!!!!!
            !!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!
            !!!!!!!!!!!!!!!!
            !!!!!!!!!!!!!lo so lo sone spari talmente tante che ridi pure da solo quando pensi a tutte le colossali razzate che scrivi su PI :D :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 20.14-----------------------------------------------------------
          • Rover scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Ma da dove sbuca quel trollone isterico?
          • Rover scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            A parte il tono da crisi isterica, mi sembra che tu abbia scarsa cognizione dell'argomento su cui ti ritieni competente
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Isteria? ripeto solo una cosa che viene evidentemente ignorata pur di non ammetterla (dico periodicamente, mi si dice che ho detto sempre). Dimostrami, argomentando, quali errori faccio nei miei ragionamenti.
          • Fiber scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: mikronimo
            Isteria? ripeto solo una cosa che viene
            evidentemente ignorata pur di non ammetterla
            (dico periodicamente, mi si dice che ho detto
            sempre). Dimostrami, argomentando, quali errori
            faccio nei miei
            ragionamenti.eccoti servitohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3148962&m=3151002#p3151002controbatti con argomentazioni e non le solite cantilene da forum di ciucci-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 16.40-----------------------------------------------------------
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Usavo DOS, ho usato XP, Vista e conosco Win7; non pensavo di dover litigare semplicemente affermando una scelta (motivata), che mi permette un uso più sereno del computer e soprattutto gratuito; le scelte che fate sono solo vostre, ma installate in una macchina virtuale un sistema linux e fate la prova. E' così che ho capito che potevo migliorare la mia esperienza d'uso con un computer, indipendemente da cosa faccio con esso; questo perché la vita non è fare i tifosi e gli estremisti informatici (o se preferite i coerenti assoluti), ma essere curiosi e flessibili davanti alle novità, pronto a cambiare idea se i fatti dimostrano che ha senso farlo; volete seguitare ad usare i prodotti MS? Perfetto... ma provate a vedere se è proprio vero che sono perfetti (per quello che costano); il vantaggio del confronto può venire solo a voi; io resto dove sono e la vostra aggressività e arroganza mi lascia del tutto indisturbato, perché le mie scelte sono motivate dagli esperimenti personali.
          • Fiber scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            - Scritto da: mikronimo
            Usavo DOS, ho usato XP, Vista e conosco Win7; non
            pensavo di dover litigare semplicemente
            affermando una scelta (motivata), che mi permette
            un uso più sereno del computer e soprattutto
            gratuito; le scelte che fate sono solo vostre, ma
            installate in una macchina virtuale un sistema
            linux e fate la prova. E' così che ho capito che
            potevo migliorare la mia esperienza d'uso con un
            computer, indipendemente da cosa faccio con esso;
            questo perché la vita non è fare i tifosi e gli
            estremisti informatici (o se preferite i coerenti
            assoluti), ma essere curiosi e flessibili davanti
            alle novità, pronto a cambiare idea se i fatti
            dimostrano che ha senso farlo; volete seguitare
            ad usare i prodotti MS? Perfetto... ma provate a
            vedere se è proprio vero che sono perfetti (per
            quello che costano); il vantaggio del confronto
            può venire solo a voi; io resto dove sono e la
            vostra aggressività e arroganza mi lascia del
            tutto indisturbato, perché le mie scelte sono
            motivate dagli esperimenti
            personali.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3148962&m=3151090#p3151090
        • Rover scrive:
          Re: Qualità effettiva.
          Ecco, bravo. Continua ad usare PS3, che alle cose serie ci pensiamo noi.Tanto per navigare sul web tutto fa brodo, anzi forse linux è il migliore, ma c'è ben altro
          • mikronimo scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Quali cose serie? Cosa c'entra con il tipo di scelte che una persona decide di fare? Ma, soprattutto, cosa vi fa credere di essere stati voi tifosi a fare le scelte giuste?
          • Rover scrive:
            Re: Qualità effettiva.
            Taci, fanatico dei miei stivali.Come ti permetti di dare del fan agli altri?Rileggiti i tuoi post...
  • pinco pallo scrive:
    pronti....partenza...via
    Vai con le querre di religione...é meglio win, no è piu bello mac, no, malinux....PER FAVORE NON INIZIATE LA SOLITA FARSAanche se la notizia si presta...
    • bertuccia scrive:
      Re: pronti....partenza...via
      - Scritto da: pinco pallo
      Vai con le querre di religione...
      é meglio win, no è piu bello mac, no, ma
      linux....

      PER FAVORE NON INIZIATE LA SOLITA FARSA

      anche se la notizia si presta...il mio unico pensiero è che se si arriva ad una situazione di equilibrio simile a quella a cui stanno tendendo i browser, è un bene per tutti.[img]http://i.imgur.com/aIy5n.jpg[/img]e penso che non ci vorranno nemmeno troppi anni perchè ci si arrivi anche con gli OS desktop
      • Max Damage scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        Un bene per tutti tranne che per gli sviluppatori web... :P
        • Steve Robinson Hakkabee scrive:
          Re: pronti....partenza...via
          guarda gli standard web si iniziano a rispettare bene.
        • bertuccia scrive:
          Re: pronti....partenza...via
          - Scritto da: Max Damage

          Un bene per tutti tranne che per gli sviluppatori
          web...il bene maggiore invece ce l'hanno proprio loro..infatti IE guarda caso ha iniziato a implementare sempre meglio gli standard, altrimenti il suo tonfo non si sarebbe fermato al 40~50% dal 90% a cui era solo pochi anni fa
      • AMEN scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        - Scritto da: bertuccia

        il mio unico pensiero è che se si arriva ad una
        situazione di equilibrio simile a quella a cui
        stanno tendendo i browser, è un bene per tutti.Non è un caso che MS sia rimasta letteralmente ferma per ANNI su IE6 e appena le hanno messo un pò di pepe al sedere, abbia cominciato ad aggiornarlo con ritmi accettabili. E soprattutto costringendola a guardare in faccia gli standard e non a crearseli...
        • Fiber scrive:
          Re: pronti....partenza...via
          - Scritto da: AMEN
          - Scritto da: bertuccia



          il mio unico pensiero è che se si arriva ad una

          situazione di equilibrio simile a quella a cui

          stanno tendendo i browser, è un bene per tutti.

          Non è un caso che MS sia rimasta letteralmente
          ferma per ANNI su IE6 e appena le hanno messo un
          pò di pepe al sedere, abbia cominciato ad
          aggiornarlo con ritmi accettabili. E soprattutto
          costringendola a guardare in faccia gli standard
          e non a
          crearseli...non e' un caso che la notizia su PI parla chiaro in merito all'utilizzo di Microsoft sia in ambito professionale server che consumer desktop .....proprio per questo ti stai rodendo da matti come un ratto-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 13.15-----------------------------------------------------------
          • AMEN scrive:
            Re: pronti....partenza...via
            - Scritto da: Fiber

            .....proprio per questo ti stai rodendo da
            matti come un rattoCaspita, stanotte non ci dormo...Ho fatto una considerazione sul fatto che la concorrenza porti tutti a migliorare. Sai cosa me ne frega di IE, io uso firefox...
          • Mah scrive:
            Re: pronti....partenza...via
            Lascia perdere, non sprecare energie con certi tipi!
          • Fiber scrive:
            Re: pronti....partenza...via
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: Fiber



            .....proprio per questo ti stai rodendo da

            matti come un ratto

            Caspita, stanotte non ci dormo...
            Ho fatto una considerazione sul fatto che la
            concorrenza porti tutti a migliorare. Sai cosa me
            ne frega di IE, io uso
            firefox...scusa ho sbagliato a quotarevolevo quotare l'altro che si rodeva nel leggere che M$ domina ancora sia nel lato Pro che consumer-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2011 15.13-----------------------------------------------------------
          • AMEN scrive:
            Re: pronti....partenza...via
            - Scritto da: Fiber
            scusa ho sbagliato a quotare
            No problema
            volevo quotare l'altro che si rodeva nel leggere
            che M$ domina ancora sia nel lato Pro che
            consumerIn alcuni ambiti domina, in altri no. In alcuni sale, in altri scende.Mi sembra talmente ovvio....
    • aigor scrive:
      Re: pronti....partenza...via
      Basta usarli e amarli tutti e tre....per quello che sanno fare meglio.
      • Roberto Di scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        - Scritto da: aigor
        Basta usarli e amarli tutti e tre....per quello
        che sanno fare
        meglio.Saggia risposta anche se io lascierei solo "Usarli" e toglierei "Amarli"
      • AMEN scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        - Scritto da: aigor
        Basta usarli e amarli tutti e tre....per quello
        che sanno fare meglio.QUOTONE immenso.E soprattutto pensare che, una volta spento il pc, là fuori c'è una vita...
    • Fab scrive:
      Re: pronti....partenza...via
      No ho mai capito e non capirò mai queste guerre di "fede"....Ogni prodotto ha i suoi pregi e difetti,dal canto mio uso con soddisfazioneWindows, Linux e OSX.Perchè privarmi di qualcosa quando posso sfruttareil meglio di ognuno?Just my 0.02
      • krane scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        - Scritto da: Fab
        No ho mai capito e non capirò mai queste guerre
        di "fede"....Bhe, io non ho mai capito il tifo calcistico.
        Ogni prodotto ha i suoi pregi e difetti,
        dal canto mio uso con soddisfazione
        Windows, Linux e OSX.
        Perchè privarmi di qualcosa quando posso
        sfruttare il meglio di ognuno?
        Just my 0.02
      • aruba OWNED scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        - Scritto da: Fab
        No ho mai capito e non capirò mai queste guerre
        di
        "fede"....
        Ogni prodotto ha i suoi pregi e difetti,
        dal canto mio uso con soddisfazione
        Windows, Linux e OSX.

        Perchè privarmi di qualcosa quando posso sfruttare
        il meglio di ognuno?

        Just my 0.02Perchè a questo mondo vivono molte persone povere di spirito, che hanno davvero una vita triste e purtroppo si devono attaccare a certe cose materiale, come un iPhone.Chi ha detto Ruppolo ? Cattivoni.
      • AMEN scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        - Scritto da: Fab
        Ogni prodotto ha i suoi pregi e difetti,
        dal canto mio uso con soddisfazione
        Windows, Linux e OSX.
        Shhhh, che non ti sentano i vari ruppolo, pandarossa, ecc, ecc
      • JokerAHAHAH scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        per il semplice fatto che c'è molta gente che critia le scelte altrui, e c'è anche chi tenta di propinarlo come dio in terra... poi si sa... parte uno ad indispettirsi l'altro lo segue a ruota, e le guerre nascono così...una volta linux lo provavo, lo usavo, poi quando sono iniziate le crociate di utenti e gli sfottò, ho iniziato a sopportarlo poco, idem con patate MacOs (anche se in misura minore)
    • Sisko212 scrive:
      Re: pronti....partenza...via

      Vai con le querre di religione...
      é meglio win, no è piu bello mac, no, maChe cavolo vai dicendo ???Molto meglio lo Zx Spectrum... vuoi mettere il biscottone del C64 ??? :-D :-D
      • DarkSchneider scrive:
        Re: pronti....partenza...via
        - Scritto da: Sisko212

        Vai con le querre di religione...

        é meglio win, no è piu bello mac, no, ma

        Che cavolo vai dicendo ???
        Molto meglio lo Zx Spectrum... vuoi mettere il
        biscottone del C64 ??? :-D
        :-DLe conosle 16bit domineranno il mondo! A morte l'Amiga! @^Come dici? Ho sbagliato secolo?
    • attonito scrive:
      Re: pronti....partenza...via
      - Scritto da: pinco pallo
      Vai con le querre di religione...
      é meglio win, no è piu bello mac, no, ma
      linux....

      PER FAVORE NON INIZIATE LA SOLITA FARSA

      anche se la notizia si presta...ma che cacchio dici, il migliore e' lo ZX Spectrum, altro che quella merdina del C64!!!!
  • Picchiatell o scrive:
    Inutile minestrone di dati
    Un inutile minestrone di dati tanto per far risultare m$ al comando.... quando nella realtà oramai e' fuori da determinati mercati per sempre....
    • Rover scrive:
      Re: Inutile minestrone di dati
      Sì Sì, come no!
    • Zuccone scrive:
      Re: Inutile minestrone di dati
      bè... dai server seri è sicuramente fuori!
      • tunele scrive:
        Re: Inutile minestrone di dati
        come no, infatti questo è l'anno di linux
        • nome e cognome scrive:
          Re: Inutile minestrone di dati
          Di più ... questo è il decennio di linux! :-)
          • collione scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            considerando il tasso di espansione degli smartphone e il fatto che android sia l'os che domina quel mercato, direi che è proprio il decennio di linuxti fa così male sapere che a Redmond ci sono solo uomini e non Dei?come dice pinco pallo "basta con queste guerre di religione e trollaggi assortiti"fattene una ragione, non è bill gates l'uomo che ha inventato l'informatica e di certo non sarà con la morte di bill gates che l'informatica cesserà di esistere
          • nome e cognome scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            I voli pindarici sono affascinanti ma in questo caso fuori luogo.Dove avrei detto che Bill Gates sarebbe l'uomo che ha inventato l'informatica?Dove avrei detto che a Redmond ci sono dei e non uomini?Android è di certo l'OS a maggior diffusione (e ti credo, sta pure nei cellulari da 100$) ma deve fare i conti con iOS e almeno BlackBerry e tutto sommato non darei neanche per scontato che l'accoppiata Windows Phone + Nokia sia fallimentare.
          • gino tavera scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            - Scritto da: nome e cognome
            Di più ... questo è il decennio di linux! :-)Bene, allora andate a rompere i maroni per 10 anni in ambito server, e non in ambito desktop.
      • Seven scrive:
        Re: Inutile minestrone di dati
        dipende che server...certo magari i webserver sì...ma nelle aziende la maggior parte sono Windows...
        • gazzare scrive:
          Re: Inutile minestrone di dati
          nella tua azienda probabilmente.non in quelle in cui ho lavorato io.non in quelle della fortune 500.non nei supercomputer.non nei centri di calcolo.non nelle università.Buon trollaggio amigos ;)
          • Francesco scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            Ovvero linux si afferma laddove c'è personale tecnico dedicato e disponibile 24/7.Ma nelle piccole e medie aziende quantio server linux ci sono?Se mi baso su quelle che conosco io, contando anche le macchine virtuali i server windows battono linux circa 60/4.
          • Aleph2 scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            - Scritto da: Francesco
            Ovvero linux si afferma laddove c'è personale
            tecnico dedicato e disponibile 24/7.dubito che linux richieda maggiore supporto di windows, se mai richiede competenze di amministrazione diverseil fattore che determina la scelta è spesso un altro: nella maggior parte dei casi le piccole aziende comprano la prima cosa proposta (ovvero windows) soprattutto perché nessuno ha spiegato loro quanto risparmierebbero con Linux (del resto a chi vende interessa farti pagare anche la licenza Windows).Poi chiaramente nelle aziende più grandi chi ha già esperti Unix migra a Linux più facilmente.Ma per le piccole aziende che non hanno in molti casi nessun reale sys-admin (chiamano il tecnico) avere windows o Linux non dovrebeb fare la differenza, anzi.
          • nano notturno scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            Bè dipende non è sempre così.Io tifo linux ma in molti ambiti professionali win rimane (la borsa di londra usa win e non ha molti problemi è l'unico grande esempio di questo tipo spero w linux)
          • ad essere precisi... scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            ...la borsa di Londra ha abbandonato windows a favore di linux a fine 2009.http://blogs.computerworld.com/london_stock_exchange_to_abandon_failed_windows_platform
        • vincenzo scrive:
          Re: Inutile minestrone di dati
          - Scritto da: Seven
          dipende che server...certo magari i webserver
          sì...ma nelle aziende la maggior parte sono
          Windows...http://news.netcraft.com/archives/2011/Sarà anche vero, ma comunque Ms esiste anche nel mercato dei server web. Non si può dire lo stesso di Linux nei desktop, almeno MS nei server ad un 20% scarso ci arriva. E considerando il costo di Windows Server direi che è un ottimo risultato
      • aigor scrive:
        Re: Inutile minestrone di dati
        Facile gestire 200 client windows con un server Linux... oppure facile convincere 200 utenti che da domani non vedranno piu' il tasto start.
        • krane scrive:
          Re: Inutile minestrone di dati
          - Scritto da: aigor
          Facile gestire 200 client windows con un server
          Linux... oppure facile convincere 200 utenti che
          da domani non vedranno piu' il tasto start.Rinomini il tasto avvio e sei a posto quindi :) Ok.
        • Pirello scrive:
          Re: Inutile minestrone di dati
          - Scritto da: aigor
          Facile gestire 200 client windows con un server
          Linux...Nessun problema, le aziende lo fanno regolarmente
          oppure facile convincere 200 utenti che
          da domani non vedranno piu' il tasto
          start.Il client non dipende dal servervedo che ne sai molto di informatica...
    • il signor rossi scrive:
      Re: Inutile minestrone di dati
      - Scritto da: Picchiatell o
      Un inutile minestrone di dati tanto per far
      risultare m$ al comando.... quando nella realtà
      oramai e' fuori da determinati mercati per
      sempre....beh se microsoft equipaggia il 78% dei computer venduti, quale che sia lo scopo per cui vengono usati, è sicuramente al comando.Ciò detto penso anch'io che sia poco utile una classifica che metta nello stesso calderone i server, i pc desktop e i tablet.Quello che sta succedendo è che il mercato probabilmente sta scoprendo l'esistenza di sistemi operativi diversi per i vari ambiti.Non esiste più solo microsoft, e questo è un bene, però probabilmente domina ancora il mercato dei desktop home e aziendali, mentre nei server linux cresce.Il fenomeno nuovo è l'informatica "personale", che ha scoperto iOS e Android, e qui si è creata tutta una classe di dispositivi dove microsoft non è presente.Insomma, diciamo che il panorama è un po' più variegato di qualche anno fa. Dopo un ventennio in cui, dopo la fine del caos degli anni '80, si cercava la compatibilità e l'uniformità a tutti i costi finalmente si torna ad avere un po' più di varietà e di scelta, e questo è solo un bene.
      • Rover scrive:
        Re: Inutile minestrone di dati
        La varietà di scelta va bene sull'hw; ho seri dubbi che vada bene se non si stabilisce una seria interoperabilità tra i diversi sistemi a costo zero per i clienti.Mi spiego: se oggi si vuole passare da win a macos o linux, e viceversa, si butta tutto il sw acquistato e si ricomincia da capo.Quindi dico che, per fortuna, ci sono stati windows e macos e non altri. L'aggiunta di altri OS non farà altro che vincolare molti utenti a scelte precedenti, se non vogliono svenarsi.Pensa un po' se avessimo diversi sistemi operativi a seconda del brand:appleacerhpdellibm/lenovoasusCon incompatibilità dei sw tra i diversi sistemi.Altro che libertà dis celta!
        • ruppolo scrive:
          Re: Inutile minestrone di dati
          - Scritto da: Rover
          La varietà di scelta va bene sull'hw; ho seri
          dubbi che vada bene se non si stabilisce una
          seria interoperabilità tra i diversi sistemi a
          costo zero per i
          clienti.
          Mi spiego: se oggi si vuole passare da win a
          macos o linux, e viceversa, si butta tutto il sw
          acquistato e si ricomincia da
          capo.
          Quindi dico che, per fortuna, ci sono stati
          windows e macos e non altri. L'aggiunta di altri
          OS non farà altro che vincolare molti utenti a
          scelte precedenti, se non vogliono
          svenarsi.
          Pensa un po' se avessimo diversi sistemi
          operativi a seconda del
          brand:
          apple
          acer
          hp
          dell
          ibm/lenovo
          asus

          Con incompatibilità dei sw tra i diversi sistemi.
          Altro che libertà dis celta!Io invece auspico proprio sistemi operativi diversi per ogni brand. E anche applicazioni diverse, in modo che ogni brand si specializzi in un determinato settore.Allora la scelta, prima ancora di essere libera o non libera, sarebbe una scelta vera, una scelta RAZIONALE!
          • 5791 scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Rover

            La varietà di scelta va bene sull'hw; ho seri

            dubbi che vada bene se non si stabilisce una

            seria interoperabilità tra i diversi sistemi a

            costo zero per i

            clienti.

            Mi spiego: se oggi si vuole passare da win a

            macos o linux, e viceversa, si butta tutto il sw

            acquistato e si ricomincia da

            capo.

            Quindi dico che, per fortuna, ci sono stati

            windows e macos e non altri. L'aggiunta di altri

            OS non farà altro che vincolare molti utenti a

            scelte precedenti, se non vogliono

            svenarsi.

            Pensa un po' se avessimo diversi sistemi

            operativi a seconda del

            brand:

            apple

            acer

            hp

            dell

            ibm/lenovo

            asus



            Con incompatibilità dei sw tra i diversi
            sistemi.

            Altro che libertà dis celta!

            Io invece auspico proprio sistemi operativi
            diversi per ogni brand. E anche applicazioni
            diverse, in modo che ogni brand si specializzi in
            un determinato
            settore.
            Allora la scelta, prima ancora di essere libera o
            non libera, sarebbe una scelta vera, una scelta
            RAZIONALE!Certo nel 1978-1979-1980 era + o - così (ho detto più o meno in realtà c'erano già lodevoli eccezzioni ) peccato che ora siamo nel 2011!
          • ruppolo scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            - Scritto da: 5791
            Certo nel 1978-1979-1980 era + o - così (ho detto
            più o meno in realtà c'erano già lodevoli
            eccezzioni ) peccato che ora siamo nel
            2011!Peccato?Per fortuna, vorrai dire. Infatti il monopolio MS è su un binario morto e i nuovi personal computer (i tablet) sono e saranno variegati, come lo sono gli smartphone (anche se Android minaccia una seconda era di monopolio, ma per fortuna non ce la farà).
          • 6469 scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: 5791

            Certo nel 1978-1979-1980 era + o - così (ho
            detto

            più o meno in realtà c'erano già lodevoli

            eccezzioni ) peccato che ora siamo nel

            2011!

            Peccato?
            Per fortuna, vorrai dire. Infatti il monopolio MS
            è su un binario morto e i nuovi personal computer
            (i tablet) sono e saranno variegati, come lo sono
            gli smartphone (anche se Android minaccia una
            seconda era di monopolio, ma per fortuna non ce
            la
            farà).Forse non hai capito bene.... sopratutto le date ! :DRileggi!
          • MacBoy scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: 5791

            Certo nel 1978-1979-1980 era + o - così (ho
            detto

            più o meno in realtà c'erano già lodevoli

            eccezzioni ) peccato che ora siamo nel

            2011!

            Peccato?
            Per fortuna, vorrai dire. Infatti il monopolio MS
            è su un binario morto e i nuovi personal computer
            (i tablet) sono e saranno variegati, come lo sono
            gli smartphone (anche se Android minaccia una
            seconda era di monopolio, ma per fortuna non ce
            la farà).Non saranno variegati. Lo sono adesso perché il mercato è praticamente all'inizio e tutti ci provano a crearsi la propria fettina di mercato.Ma presto le cose si consolideranno e non rimarranno più di 2-3 sistemi, come è naturale.In particolare non penso già oggi ci sia spazio per altri sistemi mobili che non siano iOS e Android (benché altri abbiano i loro meriti e delle piccole chance... vedremo).
          • vincenzo scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: 5791

            Certo nel 1978-1979-1980 era + o - così (ho
            detto

            più o meno in realtà c'erano già lodevoli

            eccezzioni ) peccato che ora siamo nel

            2011!

            Peccato?
            Per fortuna, vorrai dire. Infatti il monopolio MS
            è su un binario morto e i nuovi personal computer
            (i tablet) sono e saranno variegati, come lo sono
            gli smartphone (anche se Android minaccia una
            seconda era di monopolio, ma per fortuna non ce
            la
            farà).Perchè Monopolio se esiste Apple che vende sistemi operativi e pc? Forse la parola "Mono" ti sfugge?
          • Fiber scrive:
            Re: Inutile minestrone di dati
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: 5791

            Certo nel 1978-1979-1980 era + o - così (ho
            detto

            più o meno in realtà c'erano già lodevoli

            eccezzioni ) peccato che ora siamo nel

            2011!

            Peccato?
            Per fortuna, vorrai dire. Infatti il monopolio MS
            è su un binario morto e i nuovi personal computer
            (i tablet) sono e saranno variegati, come lo sono
            gli smartphone (anche se Android minaccia una
            seconda era di monopolio, ma per fortuna non ce
            la
            farà).e si l'importante per te da buon proselite piccolo faciuccio e' che ce la faccia solo Apple
        • Mark scrive:
          Re: Inutile minestrone di dati
          Io invece dico che la concorrenza ci deve essere sia sul sw che sul hw!!E, secondo me, standard, protocolli, formato dei file/dati etc., dovrebbero essere tutti "open": le aziende dovrebbero farsi la "guerra" su prodotti e servizi, garantendo che un utente possa cambiare sw facilmente, senza problemi di portabilità!Chissà a che diavolo pensano all'antitrust!!
Chiudi i commenti