CIA e NSA vogliono più potere su Internet

A chiederli è ancora l'ex direttore Micheal Hayden. Supportato da RSA Security: che adesso dice che dietro al furto dei suoi token c'è un paese straniero

Roma – L’ ex direttore dell’NSA e della CIA Michael Hayden è tornato a parlare della necessità di intensificare i controlli sulla Rete e, conseguentemente, aumentare i poteri delle strutture che ha diretto per anni .

Secondo Hayden la NSA dovrebbe avere i poteri per monitorare la rete pubblica e prevenire così attività criminali di Stati stranieri e singoli individui.

Intervenendo al comitato governativo che si occupa dell’Intelligence ha detto che l’agenzia ha “le capacità che aspettano solo la giusta indicazione dalla politica”. Oltre a chiedere fondi e maggior controlli, insomma, Hayden ha chiesto che la sicurezza informatica non sia affidata in esclusiva al Department of Homeland Security (DHS).

A supporto della sua tesi anche Art Coviello, vertice di RSA Security, divisione di EMC Corporation specializzata in sicurezza informatica, che ha subito a marzo la compromissione dei suoi token di autenticazione SecurID causando problemi anche a contractor per la sicurezza informatica sia del DHS sia del Dipartimento della Difesa. E che adesso si spertica con le lodi dell’NSA e punta il dito contro la Cina: pur non nominando direttamente Pechino, Coviello afferma che un’attacco della portata di quello subito dalla sua azienda non poteva che essere perpetrato da uno stato e che per questo il ruolo delle agenzie federali nel garantire la sicurezza informatica è fondamentale .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • James Kirk scrive:
    Serve un atto politici
    Se l'UE rispondesse picche ad ACTA sarebbe una bella prova di coraggio e di indipendenza politica .. ma con la mediocre classe burocratico/politica che governa la UE la vedo difficile.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Serve un atto politici
      - Scritto da: James Kirk
      Se l'UE rispondesse picche ad ACTA sarebbe una
      bella prova di coraggio e di indipendenza
      politica .. ma con la mediocre classe
      burocratico/politica che governa la UE la vedo
      difficile.Sono sempre tutti mediocri per voi. Se è una roba del governo italiano allora è mediocre, perché nel resto d'Europa sono meglio. Se è l'Europa a decidere allora non va bene lo stesso. E' un trattato contro la contraffazione, sei a favore della contraffazione?Hanno tolto le righe che parlavano della criminalizzazione di chi viola il copyright, non ti va bene?Hai letto il trattato visto che non ti piace o è una cosa a priori?
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Serve un atto politici

        Hanno tolto le righe che parlavano della
        criminalizzazione di chi viola il copyright, non
        ti va
        bene?No, perchè parlano ancora di "pirateria".
      • collione scrive:
        Re: Serve un atto politici
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        Hai letto il trattato visto che non ti piace o è
        una cosa a
        priori?si potrebbe rigirare la domanda a teda quel che ho letto e so su acta, è il più grande obbrobrio nella storia dell'umanità, roba da far impallidire Hitlerè nè più nè meno che una prova generale di regime globaledel resto basta ricordare che è stato creato in segreto!!!! se sono così onesti, perchè fanno le cose alle nostre spalle?
        • MegaLOL scrive:
          Re: Serve un atto politici
          - Scritto da: collione
          da quel che ho letto e so su acta, è il più
          grande obbrobrio nella storia dell'umanità, roba
          da far impallidire
          Hitler
          HAHAHAHAHAHA!Povero nerdino SFIGATO!Forse che ACTA prevede l'eliminazione di milioni di persone? Non mi pare proprio! Se anche dovesse porre fine all'internacchio una volta per tutte (e ancora non ci siamo) non ci sarebbe comunque paragone!HAHAHAHAHAHA!INTANTO PERÒ LA PACCHIA É FINITA!Nuovi, inflessibili regole che saranno LEGGE in tutto il mondo, a riprova che le leggi non le fanno i BAMBINETTI malati di INTERNACCHIO ma legislatori seri e competenti, e che il MONDO REALE regna incontrastato sulle XXXXXXXLLE VIRTUALI!HAHAHAHAHAHA!Piangete, nerdini: la vostra disperazione è la mia gioia!
      • James Kirk scrive:
        Re: Serve un atto politici
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        E' un trattato contro la contraffazione, sei a
        favore della
        contraffazione?Io non sono ne contro la contraffazione nè contro i brevetti nè contro il copyright, ma in realtà ACTA contiene tante altre cose che con la contraffazione non hanno nulla a che vedere.E poi rinforza ancora di più la proprietà intellettuale, mentre invece questa dovrebbe essere prima ri-regolamentata.
Chiudi i commenti