Cina: basta con gli internet café

Il regime pechinese secerne la soluzione finale: per un anno nessun nuovo locale potrà aprire. Il motivo? Molti giovani commettono crimini perché dipendenti da Internet e videogiochi violenti

Pechino – Ha fatto molto per scoraggiarne l’uso da parte di minori , li ha costretti lontano dalle scuole e ha imposto loro rigidi orari di apertura, li ha censurati, denunciati e chiusi in quantità , ma non è bastato: ora Pechino intende porre fine al proliferare di Internet café sul territorio.

Come riporta l’agenzia di stato Xinhua , nel 2007 non sarà più possibile aprire nuovi internet point .

A richiederlo è una nuova direttiva sostenuta da 14 diversi ministeri cinesi: considerando il ruolo decisivo svolto da questi esercizi con l’accesso ad Internet nella diffusione della rete in Cina e nella conoscenza delle sue potenzialità, si potrebbe leggere la nuova misura come un tentativo di riorganizzare il monitoraggio dei locali. Oggi, secondo il ministero dell’Informazione, sono 113mila le attività di questo tipo operative sul territorio.

“Nel 2007 – spiega la direttiva – gli enti locali non possono concedere l’apertura di nuovi internet café. L’apertura di café che abbiano ricevuto l’autorizzazione prima della diffusione di questa direttiva, deve avvenire entro il 30 giugno 2007”.

Con la direttiva si ricordano ai gestori le regole di base per la conduzione dei café: nessun accesso a chi ha meno di 18 anni, mentre gli internet point nelle scuole devono essere gestiti direttamente dagli istituti d’istruzione ed operare come entità non profit.

Tra le giustificazioni addotte per le misure che, se trasgredite, possono portare a multe e sequestri, anche la dipendenza da internet e dal videogaming online che per le autorità cinesi sembra divenuta quasi una ossessione , peraltro alimentata da tristi episodi di cronaca .

Xinhua da parte sua ricorda come uno studio del Centro nazionale per i Minori abbia constatato che circa 18 milioni di cinesi sotto l’età dei 18 anni sono da considerarsi dipendenti da Internet . Ed evidenzia un altro studio, questa volta svolto da un Riformatorio di Pechino, secondo cui il 33,5 per cento dei giovani detenuti sarebbe stato indotto a commettere crimini, come rapine e abusi sessuali, proprio dall’uso di videogiochi e dalla frequentazione di siti erotici.

Tra le ragioni del giro di vite sui nuovi café, invece, non viene citata la pur evidente volontà del regime di tenere sotto continuo controllo le attività web dei cittadini, spesso propensi a lasciarsi andare a discussioni e dichiarazioni su temi politici sgraditi al regime.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • vjtt scrive:
    aiuto
    mi puo' aiutare a scaricare le canzoni del sanremo 2008 senza problemi come fare?
  • Anonimo scrive:
    L'unica canzone che vorrei comprare
    L'unica canzone che vorrei comprare da questo sanremo e "La Fontanella" di Momo, che è stata scartata dalla race...
  • Anonimo scrive:
    Ma Sanremo...
    non è un paese? cosa c'entra con le masterizzazioni pirata?
  • Pejone scrive:
    Questa si che è pirateria!
    Quasi 300 masterizzatori attivi,150mila cd già pronti per essere immessi sul mercato.Questa si che è pirateria!Altro che quattro ragazzini che scaricano uno straccio di mp3 per ascoltarselo da soli sull'ipod..E altro che -citando la legge Urbani-"per trarne profitto". Quì c'è proprio lucro a palate.
  • Sgabbio scrive:
    piccola puntualizzazione
    Visto che molti affermano che le canzoni di San remo fanno schifo, posso concordare con loro però ho notato che molte canzoni presenti al petulante evento canoro, non erano propio le solite canzonette di cuore amore che innondano il panorama musicale da molto tempo ormai.
  • Funz scrive:
    PIPPOBAUDO AL TAPPETO
    Come da titoloOk, trollata a parte, vorrei far notare che chi compra dal lenzuolo del marocchino/napoletano arricchisce le varie mafie, quando potrebbe benissimo scaricare/scambiare con gli amici gli stessi brani senza compiere alcunche' di moralmente riprovevole (checche' ne dicano i parassiti delle major)
  • rockroll scrive:
    Perchè, c'è stato SanRemo?
    Io francamente non lo sapevo nemmeno, e non me ne sono proprio accorto.Ed anche se me ne fossi accorto, vi pare che, col nick che porto, mi sarei beato nelle lagne nostrane?Certo che se arrivano a piratare anche i pezzi di SanRemo, sonoo proprio alla frutta! E se li hanno beccati, mi dispiace per loro che magari su questo evento ci campavano, ma è decisamente un fatto positivo togliere dalla circolazione simili italiche soporifere melodie, prima che contribuiscano a testimoniare la modestia e la pochezza di contenuti dei nostri prodotti musical/canori nazional/popolari....
    • ishitawa scrive:
      Re: Perchè, c'è stato SanRemo?
      no, io me ne sono accorto perchè se guardi una qualsiasi edicola praticamente qualunque giornale ha in copertina pippo, la hunzi o altro legato al festivalle
    • Ics-pi scrive:
      Re: Perchè, c'è stato SanRemo?
      - Scritto da: rockroll
      Io francamente non lo sapevo nemmeno, e non me ne
      sono proprio
      accorto.

      Ed anche se me ne fossi accorto, vi pare che, col
      nick che porto, mi sarei beato nelle lagne
      nostrane?

      Certo che se arrivano a piratare anche i pezzi di
      SanRemo, sonoo proprio alla frutta! E se li hanno
      beccati, mi dispiace per loro che magari su
      questo evento ci campavano, ma è decisamente un
      fatto positivo togliere dalla circolazione simili
      italiche soporifere melodie, prima che
      contribuiscano a testimoniare la modestia e la
      pochezza di contenuti dei nostri prodotti
      musical/canori
      nazional/popolari....
      Io non mi sono accorto, sicuramente è una trovata mediatica... p)
  • Anonimo scrive:
    Io mi sono sempre chiesto due cose...
    1-Ma chi sono il famoso 54% e passa di "share" che si vede Sanremo con Baudo come presentatore ?...Mah...dicono milioni di persone, in realta' ne' parenti ne' amici da me lo hanno visto, chi era fuori a cena, chi si e' visto un film in Dvd, chi la tv proprio non la possiede e legge o studia, etc...Magari sono io che conosco tutti quelli che non guardano Sanremo...sara' una coincidenza... :D2-Ma chi cavolo ascolta le canzoni in lizza a Sanremo ?Non solo : chi ha il coraggio non di scaricarle, ma ADDIRUTTURA comprarsele !!! (anche se piratate, costeranno pur qualche euro...).....misteri della vita....
    • Anonimo scrive:
      Re: Io mi sono sempre chiesto due cose..
      Beh ho sempre ritenuto il famoso sistema "auditel" più una leggenda metropolitana che altro...non ti meravigliare se non conosci nessuno con l'apparechcio auditel, io non ne conosco, e nemmno "il cuggino" sembra aver mai sentito di qulacuno con l'auditel...sul sito dell'auditel si legge addirittura--- Non è troppo semplice poter individuare e, casomai, "influenzare" qualcuno dei possessori del meter?Le famiglie non sono in una società segreta di incappucciati: vivono tra noi. Qualsiasi giornalista può, con un po' di tempo e di fortuna, individuarne una o due (è avvenuto).---se è capitato raramente che qualche giornalista trovasse qualcuno con l'auditel figurati quanti ne possiamo trovare tu o io...secondo me ce ne saranno 200 in tutta italia, ma essi vivono tra noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io mi sono sempre chiesto due cose..

        secondo me ce ne saranno 200 in tutta italia, ma
        essi vivono tra
        noi.Qui ci starebbe bene la sigla di "Ai confini della realtà"
      • Ics-pi scrive:
        Re: Io mi sono sempre chiesto due cose..
        Io non conosco nessuno che abbia guardato San Remo, inoltre nessuno dell'auditel che IMHO sono tutti amici e parenti di quelli che fanno i sondaggi.Eppure esisterà uno "zoccolo duro" di vecchiette che si è guardato S.R. da qualche parte... ;)
    • Facoccero scrive:
      Re: Io mi sono sempre chiesto due cose..
      - Scritto da:
      1-Ma chi sono il famoso 54% e passa di "share"
      che si vede Sanremo con Baudo come presentatore
      ?...

      Mah...dicono milioni di persone, in realta' ne'
      parenti ne' amici da me lo hanno visto, chi era
      fuori a cena, chi si e' visto un film in Dvd, chi
      la tv proprio non la possiede e legge o studia,
      etc...

      Magari sono io che conosco tutti quelli che non
      guardano Sanremo...sara' una coincidenza...
      :D


      2-Ma chi cavolo ascolta le canzoni in lizza a
      Sanremo
      ?

      Non solo : chi ha il coraggio non di scaricarle,
      ma ADDIRUTTURA comprarsele !!! (anche se
      piratate, costeranno pur qualche
      euro...)

      .....misteri della vita....Non 6 il solo: di tutte le persone che conosco io solo una coppia si e guardata un po di sanremo, e quando dico un po intendo 1 oretta in tutte le serate. Neanche i miei genitori che sono tutt'altro che giovani se lo son filato. E il peggio sai qual'è ? Che pur non vedendolo ci e costato una follia di soldi come contribuenti !!!! E come acquistare una macchina che poi usa sempre il tuo vicino di casa: fa girare leggermente i c...ioni !!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Perche' le canzoni di SanRemo..........
    .......chi le vuole? E' da vent'anni che in questo paese si privilegia l'artista straniero senza minimamente sostenere la nostra musica che fra le altre qualita' possiede un delicatissimo suono del parlato.Che li impieghino per compiti piu' seri ed importanti,vedi evasioni milionarie,tipo quello di Roma che han preso la settimana scorsa.
  • Anonimo scrive:
    Di sicuro..
    ..quella roba non la trovano sul mio di pc.A Siae..magna tranquilla...Erka
  • Anonimo scrive:
    Che tristezza!
    Che tristezza però, piratare i pezzi di San Remo.Normalmente non posso sopportare la SIAE e affini, nemmeno a distanza, ma in questo caso sono dalla loro parte.Insomma se pirati i pezzi di San Remo, allora proprio te lo meriti! @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Che tristezza!
      - Scritto da:
      Che tristezza però, piratare i pezzi di San Remo.
      Normalmente non posso sopportare la SIAE e
      affini, nemmeno a distanza, ma in questo caso
      sono dalla loro
      parte.
      Insomma se pirati i pezzi di San Remo, allora
      proprio te lo meriti!
      @^Quoto! Se uno mette in share Milva e Albano si merita la Polpost alle 6 del mattino! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Che tristezza!
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Che tristezza però, piratare i pezzi di San
        Remo.

        Normalmente non posso sopportare la SIAE e

        affini, nemmeno a distanza, ma in questo caso

        sono dalla loro

        parte.

        Insomma se pirati i pezzi di San Remo, allora

        proprio te lo meriti!

        @^

        Quoto! Se uno mette in share Milva e Albano si
        merita la Polpost alle 6 del mattino!
        :DPreferisco Polpot @^ :D
  • Anonimo scrive:
    Ottimo. Ma non basta...
    dovrebbero arrestare anche quelli che comprano (anche gli originali) i CD della caçça targata sanremo.(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)(ghost)...e speriamo che almeno quest'anno mi risparmio quelli del palazzo di fronte con sta 'musica' a tutto volume.
  • Anonimo scrive:
    SIAE ASSOCIAZIONE MAFIOSA
    Parassiti che pretendono di campare succhiando soldi ai consumatori anche sui supporti vergini.
    • Anonimo scrive:
      Re: SIAE ASSOCIAZIONE MAFIOSA
      - Scritto da:
      Parassiti che pretendono di campare succhiando
      soldi ai consumatori anche sui supporti
      vergini.Ti basta comprare i supporti all'estero per risparmiare e non dargli una lira...E' legale e la qualita' dei supporti resta invariata :)
Chiudi i commenti