Cina, embargo sui giochi online

Annuncio protezionista da parte delle autorità: non saranno possibili join venture e cooperative con produttori stranieri. In allarme i fan cinesi di World Of Warcraft

Roma – “Queste nuove regole sono un buon inizio per fare in modo che i giochi online vengano approvati a norma di legge, per arrivare ad una regolamentazione dell’intero mercato dei game”. Così Kou Xiaowei, dirigente della General Administration of Press and Publication (GAPP) cinese, che ha illustrato all’agenzia di stampa Xinhua quella che sembra una nuova mossa nella battaglia del governo di Pechino contro gli insalubri giochi online. Le autorità cinesi hanno così dichiarato di voler mettere al bando all’interno del settore qualsiasi tipo di investimento proveniente dall’estero .

GAPP, d’accordo con le autorità a tutela del copyright, ha innanzitutto annunciato che ad essere banditi saranno gli investimenti da parte di aziende estere all’interno di produzioni cinesi, sia attraverso join venture che cooperative , fino a proibire anche l’apertura di divisioni sul territorio domestico. Ma c’è di più: la nuova regolamentazione prevede che non sarà possibile influenzare, anche indirettamente, le case di produzione cinesi, che ciò avvenga tramite accordi o supporto tecnologico.

Nuove regole anche per i giochi attualmente in circolazione sul territorio: nessun titolo potrà circolare senza previa autorizzazione della GAPP , addirittura ogni aggiornamento dello stesso dovrà essere vagliato. Chiunque contravvenga a queste disposizioni verrà privato della licenza necessaria per circolare, oltre a finire sotto inchiesta per sospetta pubblicazione di online game illegali.

Certamente, una mossa che, nella visione delle autorità, finirà con il tutelare con reale efficacia il mercato interno, uno dei più sviluppati del mondo. GAPP ha pubblicato dati che attendono un aumento delle vendite del 20 per cento entro la fine dell’anno, con ricavi totali per 27 miliardi di yuan (4 miliardi di dollari) . Ma costituirebbe anche una nuova occasione per lottare con più forza contro quelli che sono stati descritti come dei veri e propri pericoli per la crescita morale delle nuove generazioni.

Ad essere verificati saranno, infatti, anche altri parametri come, ad esempio, quelli relativi agli elevati tassi di dipendenza diffusi dai giochi elettronici. Le autorità cinesi avrebbero ritirato già 45 titoli privi di licenza, molti dei quali sviluppati all’estero e contenenti temi criminosi come Omerta ed America 1930. A preoccupare i milioni di appassionati cinesi, tuttavia, sarebbe il rischio che la mano della censura possa colpire il mondo di World Of Warcraft , distribuito a Pechino da NetEase con licenza da parte di Blizzard . Ora, pare che Azeroth sia in pericolo, questa volta reale.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Re: Qua Windows non affila le unghie?
    Adesso è magicamente scomparsa quella di di questo grappolo di patch.Ci sono molte notizie poco importanti che stazionano a lungo in homepage, magari tra gli hot topic e queste scomode sulle vulnerabilità spariscono molto rapidamente.
  • pippo scrive:
    Re: Qua Windows non affila le unghie?
    Bravo sei l'unico che ha scritto un commento decente.
    • Redazione imbarazzan te scrive:
      Re: Qua Windows non affila le unghie?
      Sara' , ma e' questo uno dei motivi (tra i quali anche l'obrobrioso sistema di notizie che prima avevano una sorta di cronologia ed ora sono alla rinfusa totale) ad aver costretto molta gente che frequentava questo posto assiduamente a scappare a gambe levate verso altri lidi...e lo prova il fatto che prima avevat migliaia di commenti ed ora se superate i 150 e' un sucXXXXX...ma contenti voi..continuate a fare disinformazione parziale, mi raccomando.
      • piero ponz scrive:
        Re: Qua Windows non affila le unghie?
        - Scritto da: Redazione imbarazzan te
        Sara' , ma e' questo uno dei motivi (tra i quali
        anche l'obrobrioso sistema di notizie che prima
        avevano una sorta di cronologia ed ora sono alla
        rinfusa totale) ad aver costretto molta gente che
        frequentava questo posto assiduamente a scappare
        a gambe levate verso altri lidi...e lo prova il
        fatto che prima avevat migliaia di commenti ed
        ora se superate i 150 e' un sucXXXXX...ma
        contenti voi..continuate a fare disinformazione
        parziale, mi
        raccomando.Verissimo.
      • DarkSchneider scrive:
        Re: Qua Windows non affila le unghie?
        - Scritto da: Redazione imbarazzan te
        Sara' , ma e' questo uno dei motivi (tra i quali
        anche l'obrobrioso sistema di notizie che prima
        avevano una sorta di cronologia ed ora sono alla
        rinfusa totale) ad aver costretto molta gente che
        frequentava questo posto assiduamente a scappare
        a gambe levate verso altri lidi...e lo prova il
        fatto che prima avevat migliaia di commenti ed
        ora se superate i 150 e' un sucXXXXX...ma
        contenti voi..continuate a fare disinformazione
        parziale, mi
        raccomando.Accontentati che la disinformazione è solo parziale, pensa se fosse totale!
        • Redazione imbarazzan te scrive:
          Re: Qua Windows non affila le unghie?
          mi sono espresso male. Per disinformazione parziale intendo disinformare, e non in maniera imparziale, ma pendendo da un lato....stile Emilio Fede quando parla di Berlusca per intenderci.
  • ruppolo scrive:
    Re: Qua Windows non affila le unghie?
    - Scritto da: Redazione imbarazzan te
    Aggiungo che i bug in questione non affliggono
    windows seven, che risulta MOLTO piu' sicuro
    delle precedenti versioni di windowsMa che bravo. Ora che che aggiunto, aggiungi un post per togliere, visto che patch riguardano anche (e questo è comico) anche il sistema operativo che deve ancora uscire.Mi ricordo uno qui che pigliava per il XXXX per l'aggiornamento di Snow Leopard uscito solo un mese dopo... qui l'aggiornamento arriva addirittura prima del sistema (rotfl)
    • Redazione imbarazzan te scrive:
      Re: Qua Windows non affila le unghie?
      - Scritto da: ruppolo
      - Scritto da: Redazione imbarazzan te

      Aggiungo che i bug in questione non affliggono

      windows seven, che risulta MOLTO piu' sicuro

      delle precedenti versioni di windows

      Ma che bravo. Ora che che aggiunto, aggiungi un
      post per togliere, visto che patch riguardano
      anche (e questo è comico) anche il sistema
      operativo che deve ancora
      uscire.

      Mi ricordo uno qui che pigliava per il XXXX per
      l'aggiornamento di Snow Leopard uscito solo un
      mese dopo... qui l'aggiornamento arriva
      addirittura prima del sistema
      (rotfl)Vedo che la tua competenza e' pari a quella di un bambino al quale chiedono di risolvere una equazione differenziale. Windos seven e' gia disponibile per gli abbonati MSDN e technet, quindi prima di parlare sul fatto che non sia disponibile, informati.
      • ruppolo scrive:
        Re: Qua Windows non affila le unghie?
        - Scritto da: Redazione imbarazzan te
        Windos seven e' gia
        disponibile per gli abbonati MSDN e technet,
        quindi prima di parlare sul fatto che non sia
        disponibile,
        informati.Ma guarda, e io che pensavo che quelle fossero delle beta... invece sono le copie per i VIP!
        • panda rossa scrive:
          Re: Qua Windows non affila le unghie?
          - Scritto da: ruppolo
          Ma guarda, e io che pensavo che quelle fossero
          delle beta... invece sono le copie per i
          VIP!Il mondo degli utenti M$ e' bello variopinto.C'e' gente che non solo e' disposta a pagare per poter fare da beta tester, ma c'e' pure gente che e' disposta a pagare di piu' per poterlo fare in esclusiva.
          • ruppolo scrive:
            Re: Qua Windows non affila le unghie?
            - Scritto da: panda rossa
            Il mondo degli utenti M$ e' bello variopinto.
            C'e' gente che non solo e' disposta a pagare per
            poter fare da beta tester, ma c'e' pure gente che
            e' disposta a pagare di piu' per poterlo fare in
            esclusiva.Caspita, è proprio un altro mondo, il mondo Windows (rotfl)
          • SevenSpacca Tutto scrive:
            Re: Qua Windows non affila le unghie?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            Il mondo degli utenti M$ e' bello variopinto.

            C'e' gente che non solo e' disposta a pagare per

            poter fare da beta tester, ma c'e' pure gente
            che

            e' disposta a pagare di piu' per poterlo fare in

            esclusiva.

            Caspita, è proprio un altro mondo, il mondo
            Windows
            (rotfl)sempre meglio del mondo macXXXXXsoft, dove invece si paga pure l'aria che si respira...ovviamente al doppio del costo normale.
  • Il Profeta scrive:
    Re: Qua Windows non affila le unghie?
    - Scritto da: Redazione imbarazzan te
    Aggiungo che i bug in questione non affliggono
    windows sevenUhauhauhauha!E queste cosa sono secondo te?http://news.cnet.com/8301-27080_3-10374134-245.html
    • Redazione imbarazzan te scrive:
      Re: Qua Windows non affila le unghie?
      - Scritto da: Il Profeta
      - Scritto da: Redazione imbarazzan te


      Aggiungo che i bug in questione non affliggono

      windows seven

      Uhauhauhauha!

      E queste cosa sono secondo te?

      http://news.cnet.com/8301-27080_3-10374134-245.htmCapisco che il tuo cervello non lo usi da una vita, di conseguenza i tuoi centri neurali non avranno compreso le lettere che via via gli occhi andavano visualizzando, ma si parla di un solo update critico per seven, contro le 34 vulnerabilita' dei passati OS. Ora fai una cosa, comprati un cervello nuovo oppure (e' uguale) comprati un tornio nuovo e gioisci mentre il tuo leopard si affila le unghie...
      • Il Profeta scrive:
        Re: Qua Windows non affila le unghie?
        - Scritto da: Redazione imbarazzan te
        Capisco che il tuo cervello non lo usi da una
        vita, di conseguenza i tuoi centri neurali non
        avranno compreso le lettere che via via gli occhi
        andavano visualizzando, ma si parla di un solo
        update critico per seven, contro le 34
        vulnerabilita' dei passati OS. Ora fai una cosa,
        comprati un cervello nuovo oppure (e' uguale)
        comprati un tornio nuovo e gioisci Ti sei impegnato per scrivere ste XXXXXXcce o ti escono spontanee?Ti do un consiglio, cambia nick: da "Redazione imbarazzante" a "Io sono imbarazzante".
        mentre il tuo
        leopard si affila le
        unghie...Non lo uso. Uso Ubuntu.
        • Profeta idiota scrive:
          Re: Qua Windows non affila le unghie?
          - Scritto da: Il Profeta
          - Scritto da: Redazione imbarazzan te

          Capisco che il tuo cervello non lo usi da una

          vita, di conseguenza i tuoi centri neurali non

          avranno compreso le lettere che via via gli
          occhi

          andavano visualizzando, ma si parla di un solo

          update critico per seven, contro le 34

          vulnerabilita' dei passati OS. Ora fai una cosa,

          comprati un cervello nuovo oppure (e' uguale)

          comprati un tornio nuovo e gioisci
          Ti sei impegnato per scrivere ste XXXXXXcce o ti
          escono
          spontanee?
          Ti do un consiglio, cambia nick: da "Redazione
          imbarazzante" a "Io sono
          imbarazzante".



          mentre il tuo

          leopard si affila le

          unghie...
          Non lo uso. Uso Ubuntu.meglio questo nick, esprime il tuo essere...
  • iRoby scrive:
    Non usate Windows per l'home banking
    Bell'articolo:http://www.theinquirer.net/inquirer/news/1558597/avoid-windows-online-bankingFatevi sempre una chiavetta USB con una distro live solo per accedere al conto online e ad altri siti importanti.Una chiavetta USB da 1GB costa pochissimi euro e può sempre tornare utile... Ci può girare un Linux completo + 300M di dati dell'utente.
    • pennuto lacustre scrive:
      Re: Non usate Windows per l'home banking
      Anche altri esperti di sicurezza la pensano così:http://tips.vlaurie.com/2009/10/is-windows-too-unsafe-for-secure-online-transactions/
      • pennuto lacustre scrive:
        Re: Non usate Windows per l'home banking
        Il problema è che windows deve fare affidamento sui SW di sicurezza (antivirus, antispyware, ecc).Se questi falliscono, ti puoi trovare installato un malware che, tramite gli hook di sistema, funge da keylogger e ti frega la login e la pwd del tuo conto online prima che questi entrino nel tunnel SSL...
        • nome e cognome scrive:
          Re: Non usate Windows per l'home banking

          Se questi falliscono, ti puoi trovare installato
          un malware che, tramite gli hook di sistema,
          funge da keylogger e ti frega la login e la pwd
          del tuo conto online prima che questi entrino nel
          tunnel
          SSL...E a quel punto cosa ci fai con la login e la password del mio conto online?
          • pennuto lacustre scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            - Scritto da: nome e cognome
            E a quel punto cosa ci fai con la login e la
            password del mio conto
            online?Mah, non saprei.... Magari entro e faccio una transazione di tutti i tuoi risparmi sul mio c/c...
          • lroby scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            - Scritto da: pennuto lacustre
            Mah, non saprei.... Magari entro e faccio una
            transazione di tutti i tuoi risparmi sul mio
            c/c...immagino che tu abbia anche una chiavetta hardware che cambia codice ogni 15 secondi legata al suo conto in banca per fare ciò ,vero?
          • pennuto lacustre scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            - Scritto da: lroby
            immagino che tu abbia anche una chiavetta
            hardware che cambia codice ogni 15 secondi legata
            al suo conto in banca per fare ciò
            ,vero?Lo sai vero che non tutte le banche la forniscono?
          • pennuto lacustre scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            E poi come specificato in questo articolo gli hacker (o ladri informatici nel nostro caso ;) ) hanno implementato sistemi più evoluti che reindirizzano le transazioni da te effettuate (senza bisogno di sgamarti la password)http://blogs.computerworld.com/14882/being_alert_about_online_banking Secure HTTPS web pages don't protect you. According to Finjan, the new URLZone software doesn't even bother to generate new transactions, instead, it silently modifies the transaction you enter.
          • A s d f scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            Ok, hai un conto presso la banca di paperopoli, mi correggo.
          • pennuto lacustre scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            Come vedi ci sono trojan che non necessitano ti rubarti login/password, hanno solo bisogno di un Windows da infettare:http://blogs.computerworld.com/14882/being_alert_about_online_banking
          • nome e cognome scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            - Scritto da: pennuto lacustre
            - Scritto da: lroby


            immagino che tu abbia anche una chiavetta

            hardware che cambia codice ogni 15 secondi
            legata

            al suo conto in banca per fare ciò

            ,vero?

            Lo sai vero che non tutte le banche la forniscono?Lo sai vero che i bonifici non sono eseguiti all'istante ma possono essere annullati per tempo? Quindi non solo hai una banca che non ti fornisce la password dispositiva monouso (mi piacerebbe sapere quali sono) ma non ha nemmeno uno straccio di meccanismo per avvisarti che è stato disposto un trasferimento... qui non è questione di hacker. Poi tutta sta paranoia per l'online banking quando bancomat e carta di credito sono decisamente più insicure.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            - Scritto da: nome e cognome
            Poi tutta sta paranoia per l'online banking
            quando bancomat e carta di credito sono
            decisamente più
            insicure.Le carte di credito sono sicurissime. Per l'utente, ovviamente.
          • Il Profeta scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            - Scritto da: lroby
            immagino che tu abbia anche una chiavetta
            hardware che cambia codice ogni 15 secondi legata
            al suo conto in banca per fare ciò
            ,vero?Ciao lroby tornato tra noi? Ti stai informando perchè hai paura che i tuoi eurozzi finiscano sul conto di qualche hacker dell'est Europa?Preoccupazione più che giustificata per un utente Winzozz!! :D
          • bollito scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            Sono OT ma volevo sapere se avevi provato Aimp2.
          • lroby scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            - Scritto da: bollito
            Sono OT ma volevo sapere se avevi provato Aimp2.si l'ho provato ma molto di sfuggita, mi sono promesso di provarlo meglio non appena avrò del tempo libero(già ,ma quando?)
          • A s d f scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            Non basta l'autenticazione con user e pass, per trasferire del denaro..A meno che tu non abbia un conto presso la banca di Paperopoli.
          • pennuto lacustre scrive:
            Re: Non usate Windows per l'home banking
            - Scritto da: A s d f
            Non basta l'autenticazione con user e pass, per
            trasferire del
            denaro..

            A meno che tu non abbia un conto presso la banca
            di
            Paperopoli.Lo so anche io che il 90% delle banche offre garanzie aggiuntive. Ma sinceramente, se posso, preferisco essere sicuro al 99.99999% (il 100% non lo è mai) quando accedo alla mia banca online.E poi come specificato in questo articolo gli hacker (o ladri informatici nel nostro caso ;) ) hanno implementato sistemi più evoluti che reindirizzano le transazioni da te effettuate (senza bisogno di sgamarti la password)http://blogs.computerworld.com/14882/being_alert_about_online_banking Secure HTTPS web pages don't protect you. According to Finjan, the new URLZone software doesn't even bother to generate new transactions, instead, it silently modifies the transaction you enter.
    • Il Profeta scrive:
      Re: Non usate Windows per l'home banking
      Hahahahaha!Ma Winzozz non era il sistema insostituibile nei client? Ormai non va più bene neppure lì: è più bucherellato dello scolapasta!Gli unici che sperano che Winzozz sopravviva sono gli hacker e i winari di PI! :D
  • gnulinux86 scrive:
    Un disastro su Server.
    Per un uso desktop, si può tranquillamente aggiornare ogni mese con relativo riavvio, ma su Server, è improponibile, la manutenzione va programmata, ma la cadenza mensile è impraticabile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2009 19.37-----------------------------------------------------------
    • doncrispone scrive:
      Re: Un disastro su Server.
      dove lo hai visto che è un diminuzione? un link? a me per esperienza personale sembra in aumento... le tue fonti? impressioni od ufficiali?
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Un disastro su Server.
        ?????-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2009 19.37-----------------------------------------------------------
        • Gianluca70 scrive:
          Re: Un disastro su Server.
          - Scritto da: gnulinux86
          http://news.softpedia.com/news/Server-markets-contMa dico, lo leggi il link prima di postarlo?"Microsoft Windows server revenue totaled at $3.7 billion in the second quarter, a 27.7 percent decline compared to last year. Linux server revenue fell as well, with total revenue of $1.3 billion, a 28.9 percent decline. Unix server revenue dropped by 30.9 percent compared to last year's Q2."Ricapitolando: il mercato server va giù in generale, MS -27.7% ,Linux -28.9% and Unix -30.9% .A me pare un trend generale, altro che storie.Visto che la frequenza delle patch secondo te è la causa del calo MS, qual è la motivazione dei cali ancora più evidenti dei server *nix in generale quindi?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Un disastro su Server.

            Visto che la frequenza delle patch secondo te è
            la causa del calo MS, qual è la motivazione dei
            cali ancora più evidenti dei server *nix in
            generale
            quindi?Bravo! Complimenti, ora abbiamo un altro linaro con la crescita bloccata per colpa tua.
          • Gianluca70 scrive:
            Re: Un disastro su Server.
            No no, non ti devi preoccupare, è già bello svezzato, tanto che ha pensato bene di dare una passata di spugna ai suoi precedenti post... :)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Un disastro su Server.
            Era un link che trattava del calo delle vendite server in generale.Il punto non è quello, leggi il mio primo commento.
          • Gianluca70 scrive:
            Re: Un disastro su Server.
            Ho letto il tuo primo commento, ma a parte che mi pare che siano sparite parti fondamentali dei tuoi precedenti post, quelle in cui sottolineavi il calo di mercato dei sistemi MS dovuto all'eccessiva frequenza di patch (mica perchè i clienti stanno virtualizzando o consolidando, ad esempio, sia sistemi MS che *nix intendo, vedi le cifre da -30% per tutti), alla tua affermazione che un patching mensile è improponibile io potrei ribattere così:1. una finestra di manutenzione mensile (per patch o altre attività) è più che accettabile, soprattutto quando tutti i servizi vitali sono in altra disponibilità (anche quello *nix)2. e comunque non sempre i clienti decidono di installare immediatamente tutte le patch: ad esempio, patch di IE/librerie ATL o altro sw a livello applicativo che non deve essere usato su un server possono tranquillamente essere posticipate, tipo ogni 2 mesi3. e puoi garantire al 100% che patch critiche per sistemi *nix non richiedano mai riavvio dei sistemi o dei servizi stessi?Lamentarsi che le patch non arrivano mai e poi lamentarsi perchè arrivano regolarmente a cadenze mensili, insomma lamentarsi sempre e comunque per partito preso mi lascia alquanto perplesso, soprattutto quando tali lamentele arrivano sempre da utenti *nix.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Un disastro su Server.
            Desktop e Server non sono la stessa cosa, ripeto il desktop puoi tranquillamente aggiornarlo con il riavvio di rito, su Server no, la manutenzione va programmata, non puoi applicare patch a cadenza mensile, Conficker su Server si è particolarmente diffuso per tale motivo, nonostante Ms abbia rilasciato la patch in tempi brevi, molti server basati su piattaforma Windows sono rimasti scoperti a lungo, su server la questione della compatibilità della patch è molto importante.Su Linux, le falle gravi, sono meno frequenti rispetto Windows, spesso il riavvio non è d'obbligo, non devi pensare a Linux su server come una distribuzione. Linux è un *nix like, su server ci va nozze, al contrario di Windows, che a mio avviso su server è una forzatura, per via della sua natura da sistema desktop.
      • pennuto lacustre scrive:
        Re: Un disastro su Server.
        - Scritto da: doncrispone
        dove lo hai visto che è un diminuzione? un link?
        a me per esperienza personale sembra in
        aumento... le tue fonti? impressioni od
        ufficiali?Nei sistemi critici l'up-time è un fattore importante, e in questo i server unix,linux,bsd sono nettamente superiori ai server Windows.Lo so che ormai tutte le aziende che forniscono tali servizi hanno grappoli di cluster (per cui si può riavviare una macchina alla volta senza interrompere il servizio), però non dover impiegare uno o più sistemisti una volta al mese per farlo è un discreto guadagno ;)
        • nome e cognome scrive:
          Re: Un disastro su Server.

          interrompere il servizio), però non dover
          impiegare uno o più sistemisti una volta al mese
          per farlo è un discreto guadagno
          ;)Vero, che spreco costringere sti sistemisti a spegnere unreal per andare a riavviare i server :D
  • ruppolo scrive:
    Che bene che sto...
    ...col mio Mac :DSaluti & Buone Patch, avete di che passare la serata (rotfl)
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Che bene che sto...
      Operazione conclusa in circa cinque minuti ...... con il netbook :D
      • Se PDpiuL uguale PDmenoL allora Luguale0 scrive:
        Re: Che bene che sto...
        Confermato. Anche io, tra downoload e installazione neanche 10 minuti.Mac? No grazie.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Che bene che sto...
          - Scritto da: Se PDpiuL uguale PDmenoL allora Luguale0
          Confermato. Anche io, tra downoload e
          installazione neanche 10
          minuti.
          Mac? No grazie.Con windows 7 ho scaricato ora 26 mega di patch. Ora però ho il terrore di loggarmi con l'account guest ... mi cancellerà i dati?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Che bene che sto...
            dio mio è sucXXXXX davveroho fatto il login con windows seven con l'account guest e ho perso tutti i miei datierano oltre 480 gb di film XXXXX
          • apeciolla scrive:
            Re: Che bene che sto...
            Così impari!Windows 7 ti vuole così bene che non ti fa diventare cieco :D
        • nome e cognome scrive:
          Re: Che bene che sto...
          - Scritto da: Se PDpiuL uguale PDmenoL allora Luguale0
          Confermato. Anche io, tra downoload e
          installazione neanche 10
          minuti.
          Mac? No grazie.Se ne hai uno in più e non sai cosa fartene ricordati che ci sono io disponibile eh :)
        • rover scrive:
          Re: Che bene che sto...
          Non me ne sono neppure accorto. Solo al momento di spegnersi mi ha detto che si stava aggiornando.
    • Utente non loggato scrive:
      Re: Che bene che sto...
      - Scritto da: ruppolo
      ...col mio Mac :D

      Saluti & Buone Patch, avete di che passare la
      serata
      (rotfl)Eh ma la debolezza di Mac è più grave.Sì, sono ironico. (Al primo che parla di HDD formattati: con quei buchi - e tanto di exploit pubblici - un PC si formatta tranquillamente. Ma mooolto tranquillamente. Addirittura puoi chiuderlo in una botnet per 3-4 mesi, senza che l'utonto se ne accorga, e poi cancellare tutto.)
      • max scrive:
        Re: Che bene che sto...
        - Scritto da: Utente non loggato
        - Scritto da: ruppolo

        ...col mio Mac :D



        Saluti & Buone Patch, avete di che passare la

        serata

        (rotfl)

        Eh ma la debolezza di Mac è più grave.



        Sì, sono ironico. (Al primo che parla di HDD
        formattati: con quei buchi - e tanto di exploit
        pubblici - un PC si formatta tranquillamente. Ma
        mooolto tranquillamente. Addirittura puoi
        chiuderlo in una botnet per 3-4 mesi, senza che
        l'utonto se ne accorga, e poi cancellare
        tutto.)Pensa che invece a snow leopard basta il guest per formattare!
      • piero ponz scrive:
        Re: Che bene che sto...
        Forse anche punto-informatico sbaglia,spara la notizia a tutta pagina e poi infila in fondo la notizia,tra l'altro gravissima,su leopard.Sarebbe ora di smetterla con questa mitizzazione dei prodotti apple,sono delle vere e proprie ciofeche e costano pure molto,ma contenti voi che li comprate contenti pure noi che usiamo il pinguino.
        • io me scrive:
          Re: Che bene che sto...
          ecco bravo, continua ad usare il pinguino e vivi nel tuo mondo di favole.
          • panda rossa scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: io me
            ecco bravo, continua ad usare il pinguino e vivi
            nel tuo mondo di
            favole.Il mio mondo di favole e' un server che non devo mai riavviare se non quando programmato.La tua cruda realta' invece sono carriolate di patches per rappezzare vulnerabilita' causate dalle patches precedenti.Tu pensa a patchare e tenere aggiornato l'antivirus.Invece il mio sistema viaggia proprio da favola!
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: panda rossa
            Il mio mondo di favole e' un server che non devo
            mai riavviare se non quando
            programmato.Addirittura un server? Kaspita, una vera stazione p2p professionale...
        • deactive scrive:
          Re: Che bene che sto...
          beh ciofeche non direi.Il software mi pare quello sviluppato meglio al momento, piu' user friendly, veloce e affidabile di sempre.Parlare di ciofeche non mi pare adeguato. L'hai mai provato un Mac almeno?
        • ruppolo scrive:
          Re: Che bene che sto...
          - Scritto da: piero ponz
          Sarebbe ora di smetterla con questa mitizzazione
          dei prodotti
          apple,Se ti da fastidio significa che il tuo sistema non ti soddisfa.
          sono delle vere e proprie ciofeche e costano pure
          molto,Questo è il tipico sfogo di chi "vorrei ma non posso".
          ma contenti voi che li comprate contenti
          pure noi che usiamo il
          pinguino.Allora se sei così contento, cosa rompi?
          • piero ponz scrive:
            Re: Che bene che sto...
            Certo che sono soddisfatto da due anni uso linux senza problemi.Vorrei dire che la apple sforna dei s.o. che secondo me sono difettosi,anche perche' bisogna considerare che girano su una sola configurazione hardware,quindi teoricamente dovrebbero girare in maniera perfetta,senza bisogno di centinaia di mb di patch.Ma voi vi stupite con la rapidita' con cui vengono rilasciate, ci credo il computer è sempre lo stesso.Vorrei aggiungere che il s.o. linux,come del resto windows,gira su centinaia di configurazioni diverse,facci girare il tuo leopard se ti riesce.
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: piero ponz
            Certo che sono soddisfatto da due anni uso linux
            senza
            problemi.Questo non significa che sia soddisfacente. Usare il computer deve portare benefici, non solo "non creare problemi". Ad esempio, il software che gestisce i tuoi album fotografici, riconosce i volti? Ti permette con un click di ordinare un album stampato e impaginato a tua scelta? Oppure si limita a non piantarsi?
            Vorrei dire che la apple sforna dei s.o. che
            secondo me sono difettosi,anche perche' bisogna
            considerare che girano su una sola configurazione
            hardware,Veramente le configurazioni sono centinaia.
            quindi teoricamente dovrebbero girare in
            maniera perfetta,senza bisogno di centinaia di mb
            di patch.Ma voi vi stupite con la rapidita' con
            cui vengono rilasciate, ci credo il computer è
            sempre lo stesso.Vorrei aggiungere che il s.o.
            linux,come del resto windows,gira su centinaia di
            configurazioni diverse,facci girare il tuo
            leopard se ti
            riesce.Non ne ho bisogno, c'è già qualcuno che si è fatto carico del problema e mi fornisce un sistema funzionante, senza problemi di compatibilità. Perché mai dovrei andare a cercarmeli?
          • panda rossa scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: piero ponz

            Certo che sono soddisfatto da due anni uso linux

            senza

            problemi.

            Questo non significa che sia soddisfacente. Usare
            il computer deve portare benefici, non solo "non
            creare problemi". Ad esempio, il software che
            gestisce i tuoi album fotografici, riconosce i
            volti? Ma che bel ragionamento.Il software dei miei album fotografici NON DEVE RICONOSCERE PROPRIO NIENTE E GUAI A LUI SE CI PROVA!Sono io quello che comanda, non il computer.Io riconosco il volto e io lo inserisco negli EXIF.Il software deve limitarsi a catalogare le mie foto sulla base degli EXIF.Altro che riconoscere i volti.Ricorda che tra me e il mio computer, sono io quello che possiede il cervello.
            Ti permette con un click di ordinare un
            album stampato e impaginato a tua scelta? Io pretendo che lo faccia da linea di comando.Se poi lo fa anche con un click e' una cosa in piu'.Se con un click non lo fa, posso sempre fare in modo che lo faccia se e' prevista l'opzione da linea di comando.
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: piero ponz


            Certo che sono soddisfatto da due anni uso
            linux


            senza


            problemi.



            Questo non significa che sia soddisfacente.
            Usare

            il computer deve portare benefici, non solo "non

            creare problemi". Ad esempio, il software che

            gestisce i tuoi album fotografici, riconosce i

            volti?

            Ma che bel ragionamento.
            Il software dei miei album fotografici NON DEVE
            RICONOSCERE PROPRIO NIENTE E GUAI A LUI SE CI
            PROVA!
            Sono io quello che comanda, non il computer.Ecco bravo, e gli comandi di riconoscere i volti, lui ubbidisce o ti manda affanXXXX?
            Io riconosco il volto e io lo inserisco negli
            EXIF.Ma come, devi sgobbare tu?
            Il software deve limitarsi a catalogare le mie
            foto sulla base degli
            EXIF.Mmmm... mi pare che ti fidi poco del tuo computer...
            Altro che riconoscere i volti.
            Ricorda che tra me e il mio computer, sono io
            quello che possiede il
            cervello.Non ne dubito, ma se lo usi per fare tu quello che potrebbe fare il computer, cosa hai preso il computer a fare?

            Ti permette con un click di ordinare un

            album stampato e impaginato a tua scelta?

            Io pretendo che lo faccia da linea di comando.Impaginare a linea di comando? Come si faceva negli anni '70? Ah, ho capito, appassionato di vintage.
            Se poi lo fa anche con un click e' una cosa in
            piu'.
            Se con un click non lo fa, posso sempre fare in
            modo che lo faccia se e' prevista l'opzione da
            linea di
            comando.Ma come se è prevista? Prevista da chi? Non sei tu che comandi?
          • panda rossa scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: ruppolo


            Questo non significa che sia soddisfacente.

            Usare


            il computer deve portare benefici, non solo
            "non


            creare problemi". Ad esempio, il software che


            gestisce i tuoi album fotografici, riconosce i


            volti?



            Ma che bel ragionamento.

            Il software dei miei album fotografici NON DEVE

            RICONOSCERE PROPRIO NIENTE E GUAI A LUI SE CI

            PROVA!

            Sono io quello che comanda, non il computer.

            Ecco bravo, e gli comandi di riconoscere i volti,
            lui ubbidisce o ti manda
            affanXXXX?Non hai capito una cippa.Io riconosco i volti non lui.

            Io riconosco il volto e io lo inserisco negli

            EXIF.
            Ma come, devi sgobbare tu?Non e' mica sgobbare se si tratta delle mie foto.

            Il software deve limitarsi a catalogare le mie

            foto sulla base degli

            EXIF.
            Mmmm... mi pare che ti fidi poco del tuo
            computer...Non mi fido degli automatismi, mai, in assoluto.Il software fa quello che gli dico io, non deve prendere iniziative.

            Altro che riconoscere i volti.

            Ricorda che tra me e il mio computer, sono io

            quello che possiede il

            cervello.
            Non ne dubito, ma se lo usi per fare tu quello
            che potrebbe fare il computer, cosa hai preso il
            computer a fare?Per fare cicliche operazioni noiose e ripetitive, per ricordarsi miliardi di informazioni...Ma non per sostituire la mia intelligenza.


            Ti permette con un click di ordinare un


            album stampato e impaginato a tua scelta?



            Io pretendo che lo faccia da linea di comando.
            Impaginare a linea di comando? Come si faceva
            negli anni '70? Ah, ho capito, appassionato di
            vintage.Non hai capito niente neanche stavolta.A te il concetto di usare un computer senza il mouse, e' altamente inconcepibile, vero?

            Se poi lo fa anche con un click e' una cosa in

            piu'.

            Se con un click non lo fa, posso sempre fare in

            modo che lo faccia se e' prevista l'opzione da

            linea di

            comando.
            Ma come se è prevista? Prevista da chi? Non sei
            tu che comandi?Se il software prevede l'opzione --impaginazione_automatica, io posso scrivere un batch che lancia il software con quella modalita' e associarlo eventualmente ad un click a qualcosa.Se il software non prevede quella opzione da linea di comando ma solo attivabile cliccando, allora l'interfaccia di quel software fa schifo perche' si rivolge solo ai cerebrolesi.
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: panda rossa
            Non hai capito una cippa.
            Io riconosco i volti non lui.Ovvio, non ne è capace, indipendentemente dai tuoi comandi.
            Non e' mica sgobbare se si tratta delle mie foto.Ah no?
            Non mi fido degli automatismi, mai, in assoluto.
            Il software fa quello che gli dico io, non deve
            prendere
            iniziative.Ma infatti mica prenderebbe lui l'iniziativa, saresti tu a dare l'ordine "RICONOSCI LE FOTO, E MUOVITI, PELANDRONE!"Ma, ahimè, lui non può, non ne è capace. Il tuo. Il mio, si.
            Per fare cicliche operazioni noiose e ripetitive,
            per ricordarsi miliardi di
            informazioni...
            Ma non per sostituire la mia intelligenza.Sostituire no, ma coadiuvare si.
            Non hai capito niente neanche stavolta.Ah, io non ho capito...
            A te il concetto di usare un computer senza il
            mouse, e' altamente inconcepibile,
            vero?Al contrario, concepirei molto un usare un computer comandato a voce o con il pensiero, al posto del mouse.Certo non i comandi a tastiera degli anni '70, quelli no, li lascio agli appassionati di vintage.
            Se il software prevede l'opzione
            --impaginazione_automatica, io posso scrivere un
            batch che lancia il software con quella modalita'
            e associarlo eventualmente ad un click a
            qualcosa.O si certo, puoi anche fare 37 giri intorno la stanza, lavare 43 bicchieri e preparare 18 panini alla mortadella, ma se si può fare solo con un semplice click, perché complicarsi la vita?
            Se il software non prevede quella opzione da
            linea di comando ma solo attivabile cliccando,
            allora l'interfaccia di quel software fa schifo
            perche' si rivolge solo ai
            cerebrolesi.No, si rivolge ai furbi. È diverso.
          • panda rossa scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: ruppolo

            A te il concetto di usare un computer senza il

            mouse, e' altamente inconcepibile,

            vero?
            Al contrario, concepirei molto un usare un
            computer comandato a voce o con il pensiero, al
            posto del
            mouse.Non ci capiamo proprio.Ritorniamo pure alla metafora del riconoscimento delle foto.Tu vuoi che lo faccia con un click o con un comando vocale o con il pensiero.Ma questo costringe te a stare davanti al computer ad impartire l'ordire.Io invece voglio poter scrivere un batch con tutti gli ordini in sequenza, e poi poterlo schedulare in modo che il computer lavori mentre io non sono li' davanti a dargli i comandi.Capisci perche' non mi interessa poterlo fare con un click?Perche' mi costringerebbe stare li' davanti a cliccare.Una bella procedura di elaborazione invece e' qualcosa che io stabilisco in anticipo e poi quando la macchina e' scarica da altro lavoro esegue in perfetta autonomia mentre io sono libero di fare quello che mi pare (es. guardare un film).Quando ritorno trovo il lavoro tutto svolto e un bel log riepilogativo col risultato.Senza bisogno di click, o di comandi vocali.
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo


            A te il concetto di usare un computer senza il


            mouse, e' altamente inconcepibile,


            vero?

            Al contrario, concepirei molto un usare un

            computer comandato a voce o con il pensiero, al

            posto del

            mouse.

            Non ci capiamo proprio.
            Ritorniamo pure alla metafora del riconoscimento
            delle
            foto.
            Tu vuoi che lo faccia con un click o con un
            comando vocale o con il
            pensiero.
            Ma questo costringe te a stare davanti al
            computer ad impartire
            l'ordire.Beh, magari anche no, potrei trovarmi di fronte ad un altro computer dall'altro capo del mondo e dare ordine al primo.Ma del resto cosa c'è di strano? È uno strumento, pertanto va utilizzato. Non vive una vita propria...

            Io invece voglio poter scrivere un batch con
            tutti gli ordini in sequenza, e poi poterlo
            schedulare in modo che il computer lavori mentre
            io non sono li' davanti a dargli i
            comandi.Bene, ma questo batch lo devi pur fare, pure davanti il computer.Inoltre, le elaborazioni batch non prevedono interattività, quindi sono adatte solo ad un certo tipo di compiti. Nell'esempio del riconoscimento facciale, che tu non puoi fare né col batch né senza, una elaborazione batch non è proponibile: il software ha bisogno di conferme, ad esempio, per i volti nuovi. Quindi è una operazione da fare interattivamente, davanti il computer, magari subito dopo aver importato le foto.
            Capisci perche' non mi interessa poterlo fare con
            un
            click?
            Perche' mi costringerebbe stare li' davanti a
            cliccare.Mi pare una arrampicata sugli specchi...
            Una bella procedura di elaborazione invece e'
            qualcosa che io stabilisco in anticipo e poi
            quando la macchina e' scarica da altro lavoro
            esegue in perfetta autonomia mentre io sono
            libero di fare quello che mi pare (es. guardare
            un
            film).Quel modo di usare i computer andava in voga negli anni '60, poi venne l'interattività. Prima ancora delle interfacce grafiche. Chissà perché...
            Quando ritorno trovo il lavoro tutto svolto e un
            bel log riepilogativo col
            risultato.Un log? E che ti devi stare a leggere un log? Ma per piacere...
            Senza bisogno di click, o di comandi vocali.Certo, al posto del click devi scrivere una procedura e poi consultare un log. Mi sa che fare un click è più rapido e più semplice.
          • panda rossa scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ruppolo



            A te il concetto di usare un computer senza
            il



            mouse, e' altamente inconcepibile,



            vero?


            Al contrario, concepirei molto un usare un


            computer comandato a voce o con il pensiero,
            al


            posto del


            mouse.



            Non ci capiamo proprio.

            Ritorniamo pure alla metafora del riconoscimento

            delle

            foto.

            Tu vuoi che lo faccia con un click o con un

            comando vocale o con il

            pensiero.

            Ma questo costringe te a stare davanti al

            computer ad impartire

            l'ordire.
            Beh, magari anche no, potrei trovarmi di fronte
            ad un altro computer dall'altro capo del mondo e
            dare ordine al
            primo.Se tu li potessi dare da linea di comando invece che con un click, potresti perfino pensare di impartirli via SMS, questi ordini.Il click su un pulsante e' una operazione troppo limitante.
            Ma del resto cosa c'è di strano? È uno strumento,
            pertanto va utilizzato. Non vive una vita
            propria...Io pero' si' che vivo una mia vita propria e non mi piace consumarla cliccando.

            Io invece voglio poter scrivere un batch con

            tutti gli ordini in sequenza, e poi poterlo

            schedulare in modo che il computer lavori mentre

            io non sono li' davanti a dargli i

            comandi.
            Bene, ma questo batch lo devi pur fare, pure
            davanti il computer.Si, certo, lo faccio una volta e poi lo posso usare sempre, e anche condividerlo con altri, eventualmente.
            Inoltre, le elaborazioni batch non prevedono
            interattività, quindi sono adatte solo ad un
            certo tipo di compiti. Tutti i compiti che il computer puo' svolgere con diligenza al posto mio.
            Nell'esempio del
            riconoscimento facciale, che tu non puoi fare né
            col batch né senza, una elaborazione batch non è
            proponibile: il software ha bisogno di conferme,
            ad esempio, per i volti nuovi. Per questo in un post precedente avevo detto a gran voce che il riconoscimento facciale non e' una operazione che intendo demandare ad una accozzaglia di ferro e silicio, cosi' come le traduzioni o la correzione ortografica, per citare altri esempi.
            Quindi è una
            operazione da fare interattivamente, davanti il
            computer, magari subito dopo aver importato le
            foto.Esatto. Importo le foto e poi compilo a mano gli exif.

            Capisci perche' non mi interessa poterlo fare
            con

            un

            click?

            Perche' mi costringerebbe stare li' davanti a

            cliccare.
            Mi pare una arrampicata sugli specchi...Mica tanto. Lascia perdere l'esempio del riconoscimento facciale, e soffermati sul concetto.Perche' io non dovrei avere la possibilita' di poter effettuare anche via batch una opzione che effettuo via click?Senza contare che se devi spiegare ad un utonto come fare una certa cosa al telefono, e' molto piu' semplice dettargli una sequenza di caratteri da digitare che dirgli di cliccare sull'icona con disegnato sopra un certo simbolo, che magari poi sulla sua configurazione quel simbolo neanche c'e' perche' quello si e' fatto la barra degli strumenti a modo suo.

            Una bella procedura di elaborazione invece e'

            qualcosa che io stabilisco in anticipo e poi

            quando la macchina e' scarica da altro lavoro

            esegue in perfetta autonomia mentre io sono

            libero di fare quello che mi pare (es. guardare

            un

            film).
            Quel modo di usare i computer andava in voga
            negli anni '60, poi venne l'interattività. Prima
            ancora delle interfacce grafiche. Chissà
            perché...Perche' agli inizi solo determinate persone usavano i computer.Adesso invece ci sono gli utonti.

            Quando ritorno trovo il lavoro tutto svolto e un

            bel log riepilogativo col

            risultato.
            Un log? E che ti devi stare a leggere un log? Ma
            per piacere...Qui potrei anche risponderti male, ma siccome non sei un winaro, ti concedo il beneficio del dubbio.Come faccio io a sapere se una procedura di un migliaio di comandi lanciati in un ciclo, schedulata per girare di notte, e' andata a buon fine, se non le faccio scrivere un log?Il concetto di scrivere una procedura, che secondo il tuo ragionamento fa tanto anni '60, e' strettamente legato a quello di leggersi un log quando la procedura ha finito.Non essendo interattivo il proXXXXX, non si puo' mica, ad ogni errore, proporre un popup con il messaggio "Si e' verificato il seguente errore... [ignora] [riprova] [interrompi]"

            Senza bisogno di click, o di comandi vocali.
            Certo, al posto del click devi scrivere una
            procedura e poi consultare un log. Mi sa che fare
            un click è più rapido e più
            semplice.Se sei davanti al monitor e devi eseguire quell'operazione subito, il click e' piu' semplice.Ma se devi schedulare una certa operazione ad una certa ora, oppure dopo una operazione parecchio lunga?Immagina di dover effettuare un backup su una unita' esterna USB, che dura una mezz'oretta, e al termine della quale effettuare una scansione di tutti i files dell'unita' esterna.Se vuoi farlo con un click, devi stare per mezz'ora ad aspettare che finisca prima il backup.Se lo fai via batch, scrivi un batch di due righe:1) fai la copia di backup2) effettua la scansione dell'unita' esternalo lanci e vai a fare altro.Se secondo te e' piu' comodo un click...
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            Il discorso sta andando in direzioni che non hanno nulla a che fare con il discorso iniziale, la mia risposta a piero ponz che ha scritto: "Certo che sono soddisfatto da due anni uso linux senza problemi."La mia riposta è stata che la soddisfazione sull'uso di un computer non deve e non può limitarsi al fatto che non abbia problemi, altrimenti potrei dire "Certo che sono soddisfatto, da due anni uso una cariola senza problemi".Il Mac mi soddisfa non perché non ha problemi, ma perché fa delle cose soddisfacenti. Il fatto che non abbia problemi lo considero una cosa normale, come il frigorifero che non ha problemi, non una cosa straordinaria su cui gioire.So bene che un utente Windows non sa cosa vuol dire un computer senza problemi, perché per lui i problemi del computer sono un fatto normale e accettato. Invece per un utente Mac un problema al computer è come un problema al frigo: un evento raro, una "sfiga", non la normalità. Un utente che passa da Windows a Mac gioirà i primi tempi per l'assenza di problemi, ma poi dimenticherà presto l'intera questione, godendosi le funzioni che i PC non hanno.
          • panda rossa scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: ruppolo
            Il discorso sta andando in direzioni che non
            hanno nulla a che fare con il discorso iniziale,
            la mia risposta a piero ponz che ha scritto:
            "Certo che sono soddisfatto da due anni uso linux
            senza
            problemi."
            La mia riposta è stata che la soddisfazione
            sull'uso di un computer non deve e non può
            limitarsi al fatto che non abbia problemi,Il suo modo di dire "senza problemi" non credo che sottintenda il fatto che il computer non gli si pianta tutte le volte che il virus fallisce la connessione coi server russi, ma che sottintenda il fatto che "non e' vero che deve portarlo in cantina per ricompilare il kernel o che deve digitare chissa' quali assurde sequenze di tasti sulla linea di comando per poter fare qualunque cosa".Fud propagato ad arte dai winari, che sono riusciti a convincere il mondo che:1) e' normale che il computer si pianti2) e' normale che il computer debba essere dotato di antivirus, firewall e vaccinazione contro l'influenza suina3) e' normale che se non hai almeno 4 GB di ram il computer sia lento4) e' normale che per installare qualunque cosa ti serva il crackE LA GENTE CI CREDE!!!! PURE QUELLI CHE USANO ALTRI SISTEMI!!!
          • davide scrive:
            Re: Che bene che sto...
            basta solo sapere usare il computer io uso windows è non ho mai problemi uso anche il adsl si ci sn delle persone incapace a usare per forza posso prendere di virus o trojan o altre cose vi faccio presente che non essite sistema operativo che non puo prendere nessun tipo di virus o errore di sistema come il linux si deve aggiornare il kernel 1 volta alla settimana o il mac che deve controllare il aggiornamento di safari cmq io uso il mac o linux debian anche windows... !!!
          • panda rossa scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: davide
            basta solo sapere usare il computer Ok, il copia/incolla hai dimostrato di saperlo fare.Bravo.
          • Shiba scrive:
            Re: Che bene che sto...
            Allo stesso modo potevi benissimo evitare di rispondere tu :P
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: Shiba
            Allo stesso modo potevi benissimo evitare di
            rispondere tu
            :PE tu serviva rispondere al sottoscritto?Potremo continuare all'infinito... :P
    • Gianluca70 scrive:
      Re: Che bene che sto...
      - Scritto da: ruppolo
      ...col mio Mac :DFino al prossimo upgrade da 70MB consigliato da Apple per migliorare stabilità, sicurezza e prestazioni?"includes general operating system fixes that enhance the stability, compatibility, and security of your Mac"http://support.apple.com/downloads/#macosScusa, vedo Security patch da 160MB, sono perplesso, pensavo che Mac fosse monolitico e granitico, mi spieghi cosa sono?? :)

      Saluti & Buone Patch, avete di che passare la
      serata
      (rotfl)5 minuti e 1 riavvio e sono già qua a divertirmi :)
    • max scrive:
      Re: Che bene che sto...
      - Scritto da: ruppolo
      ...col mio Mac :D

      Saluti & Buone Patch, avete di che passare la
      serata
      (rotfl)Tutta la serata? Per me download in background e meno di un minuto per il riavvio del sistema. Tu invece hai già installato la megapatchona da 70 MB 10.6.1 uscita neanche due settimane dopo Snow Leopard? E sei pronto alla più grande 10.6.2?E che dire della combo patchona di Leopard?http://support.apple.com/downloads/Mac_OS_X_10_5_8_Combo_Update759 MB cioè 3/4 dei due service pack di sVista messi assieme (anzi più di 3/4 poiché sp2 contiene anche il service pack di Windows server 2008 altrimenti sarebbe più piccolo) e sVista è uscito anche 9 mesi prima!Ma MacOS non aveva molte meno bug di Windows?E mi raccomando: attento al Guest! (rotfl)(rotfl)(rotfl)Scarica! Scarica!
    • Notevole scrive:
      Re: Che bene che sto...
      Ruppolo, a stare zitto facevi più bella figura...
      • ruppolo scrive:
        Re: Che bene che sto...
        - Scritto da: Notevole
        Ruppolo, a stare zitto facevi più bella figura...AHHAHAHHA 34 falle gravi sulla sicurezza... di cui un quarto già sfruttate... messi bene, eh? (rotfl)E queste sono solo quelle di questo mese!Il baco di OS X sull'utente guest è insignificante rispetto anche solo una delle vostre 34 falle: ha riguardato meno di 100 utenti. Dubito che le vostre falle sfruttate abbiano colpito meno di 100 utenti...
        • Nama a cagnama scrive:
          Re: Che bene che sto...
          Non sapete più a cosa attaccarvi. Ormai siete lo zimbello del villaggio globale! Abbiate almeno la decenza di ritirarvi in un dignitoso silenzio.[img]http://www.theapplelounge.com/wp-content/uploads/2008/05/bug_1053_2905200811.jpg[/img]
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: Nama a cagnama
            Non sapete più a cosa attaccarvi. Ormai siete lo
            zimbello del villaggio globale!Veramente siete voi lo zimbello, con i vostri milioni di virus e di falle, e il vostro sistema operativo più vecchio di un Brunello invecchiato. Fate ridere i polli.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Che bene che sto...
            Qui l'unico giullare sei tu. Nota che gli altri utenti Mac che frequentano il forum, in questo caso, non sono intervenuti !
        • Notevole scrive:
          Re: Che bene che sto...
          Le vostre???? Ma le vostre di chi!?!?!? Non sai neanche che OS uso...per l'ennesima volta... facevi più bella figura a stare zitto.
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: Notevole
            Le vostre???? Ma le vostre di chi!?!?!? Non sai
            neanche che OS uso...per l'ennesima volta...
            facevi più bella figura a stare
            zitto.Guarda, la mia figura non dipende da che sistema operativo usi tu, tanto i destinatari del mio post sono il 90%, quindi è andato a segno!
          • Notevole scrive:
            Re: Che bene che sto...
            Andato a segno? Cosa te lo fa credere?Curioso comunque che tu non abbia risposto a Gianluca 70 che ha evidenziato un interessante argomentazione in proposito.Si vede che anche lui è "andato a segno"...
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bene che sto...
            - Scritto da: Notevole
            Andato a segno? Cosa te lo fa credere?
            Curioso comunque che tu non abbia risposto a
            Gianluca 70 che ha evidenziato un interessante
            argomentazione in
            proposito.
            Si vede che anche lui è "andato a segno"...Interessante argomentazione?L'argomentazione è che le patch per la sicurezza in Windows sono di 3 ordini di grandezza superiori a quelle per Mac, e che il malware è di 6 ordini di grandezza più numeroso. Il che si traduce in DUE malware per Mac e UN MILIONE e passa per Windows.
    • Alexander DeLarge scrive:
      Re: Che bene che sto...
      Per Win sono Patch, per Apple Upgrade ......- Ma tu guidi una Fiat?- No, ho una Punto
    • AMEN scrive:
      Re: Che bene che sto...
      - Scritto da: ruppolo
      ...col mio Mac :D
      http://punto-informatico.it/2725836/PI/News/snow-leopard-ha-una-grande-macchia.aspx
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Che bene che sto...
      Dovresti iniziare a guardare cosa combina Apple, sulla sua nuova creatura, Snow, prima dimenticano di fornirlo con la versione di FlashPlyer aggiornata, dopo Charlie Miller, mette in evidenza, che manca ancora la protezione DEP, per finire l'account guest che cancella tutti i dati.http://blog.intego.com/2009/08/31/snow-leopard-ships-with-insecure-version-of-flash-player/http://news.techworld.com/security/3201863/snow-leopard-less-secure-than-windows-says-hacker/?pn=2http://discussions.apple.com/message.jspa?messageID=10198726-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2009 12.08-----------------------------------------------------------
      • ruppolo scrive:
        Re: Che bene che sto...
        - Scritto da: gnulinux86
        Dovresti iniziare a guardare cosa combina Apple,
        sulla sua nuova creatura, Snow, prima
        dimenticano di fornirlo con la versione di
        FlashPlyer aggiornata,Capirai che guaio... forse la versione non aggiornata non funzionava?
        dopo Charlie Miller, mette
        in evidenza, che manca ancora la protezione DEP,???
        per finire l'account guest che cancella tutti i
        dati.Un caso raro capitato a meno di 100 utenti, per una funzione del tutto marginale.Io non mi sognerei di parlare di questi problemi, a 3 giorni dal debutto di Windows 7...
    • Redazione imbarazzan te scrive:
      Re: Che bene che sto...
      - Scritto da: ruppolo
      ...col mio Mac :D

      Saluti & Buone Patch, avete di che passare la
      serata
      (rotfl)Infatti stai benissimo....perche' da voi quando patchano, affilano le unghie a Leopard, che e' lo stesso che patchare un sistema windows, ma fa piu' figo e costa di piu' (rotfl)
      • ruppolo scrive:
        Re: Che bene che sto...
        - Scritto da: Redazione imbarazzan te
        - Scritto da: ruppolo

        ...col mio Mac :D



        Saluti & Buone Patch, avete di che passare la

        serata

        (rotfl)
        Infatti stai benissimo....perche' da voi quando
        patchano, affilano le unghie a Leopard, che e' lo
        stesso che patchare un sistema windows, ma fa
        piu' figo e costa di piu'
        (rotfl)Eh si, costa molto di più...
  • devenali scrive:
    Un vero incubo...
    Ricordo che sin dai tempi del mitico Amiga cominciarono a girare i primi virus. Possibile che non si possa più vivere in pace? Siamo sempre tempestati da malaware e codici maligni; creati da chi, non si sa (si può solo congetturare). Poi, mi domando, a che pro? Ormai si vive, non tanto con l'incubo di trovarsi la macchina infettata (difficile per il mio Mac), tanto quanto perdere continuamente tempo stando dietro ai rattoppi delle software-house.Luigi-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2009 19.26-----------------------------------------------------------
    • Az Nock scrive:
      Re: Un vero incubo...
      E' il business degli Antivirus
    • panda rossa scrive:
      Re: Un vero incubo...
      - Scritto da: devenali
      Ricordo che sin dai tempi del mitico Amiga
      cominciarono a girare i primi virus. Possibile
      che non si possa più vivere in pace? Certo che si puo' vivere in pace.Per non prendere i virus e' sufficiente non fare il bagno nelle fogne e non bere il liquame medesimo.Tu hai mac, io ho linux, noi siamo a posto.Chi invece insiste con lo stare immerso nella fogna, non deve mica lamentarsi se poi si infetta.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Un vero incubo...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: devenali

        Ricordo che sin dai tempi del mitico Amiga

        cominciarono a girare i primi virus. Possibile

        che non si possa più vivere in pace?

        Certo che si puo' vivere in pace.
        Per non prendere i virus e' sufficiente non fare
        il bagno nelle fogne e non bere il liquame
        medesimo.

        Tu hai mac, io ho linux, noi siamo a posto.

        Chi invece insiste con lo stare immerso nella
        fogna, non deve mica lamentarsi se poi si
        infetta.Io ci sono immerso da un paio d'anni eppure nessun virus... mah, che fortunato che sono, eh? (rotfl)
        • rover scrive:
          Re: Un vero incubo...
          IO da MS-DOS, e mai preso nulla.Uso un NAV + AdAware + Spybot e non installo schifezze inutili.Dimenticavo: installato XP nel 2002 e formattato a marzo 2008 per cambio sk madre e sk SCSI.Cercasi un Mac-utente che sia stato sei anni senza essere formattare....
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Un vero incubo...
            Anche io vivo tranquillo, e l'ultima volta che ho piallato Windows, esclusi cambi computer, sarà stato nel 2003.Di computer impestati ne ho visto assai, ma tutti in mano a gente abituata a cliccare a casaccio su ogni tetta del web
          • ruppolo scrive:
            Re: Un vero incubo...
            - Scritto da: rover
            IO da MS-DOS, e mai preso nulla.
            Uso un NAV + AdAware + Spybot e non installo
            schifezze
            inutili.
            Dimenticavo: installato XP nel 2002 e formattato
            a marzo 2008 per cambio sk madre e sk
            SCSI.Scheda SCSI? Noi l'abbiamo messa in pensione nel lontano 1997!
            Cercasi un Mac-utente che sia stato sei anni
            senza essere
            formattare....Quasi tutti. Il Mac si formatta giusto se gli cambi il disco.
          • al tappeto scrive:
            Re: Un vero incubo...
            - Scritto da: ruppolo
            Scheda SCSI? Noi l'abbiamo messa in pensione nel
            lontano
            1997!c'è anche gente che lavara oltre che giocare con Iphoto torna sulla terra.
          • ruppolo scrive:
            Re: Un vero incubo...
            - Scritto da: al tappeto
            - Scritto da: ruppolo


            Scheda SCSI? Noi l'abbiamo messa in pensione
            nel

            lontano

            1997!

            c'è anche gente che lavara oltre che giocare con
            Iphoto torna sulla
            terra.Il lavoro presuppone professionalità, che richiede l'uso di tecnologie attuali, non dei tempi di Garibaldi.
          • panda rossa scrive:
            Re: Un vero incubo...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: al tappeto

            - Scritto da: ruppolo




            Scheda SCSI? Noi l'abbiamo messa in pensione

            nel


            lontano


            1997!



            c'è anche gente che lavara oltre che giocare con

            Iphoto torna sulla

            terra.

            Il lavoro presuppone professionalità, che
            richiede l'uso di tecnologie attuali, non dei
            tempi di
            Garibaldi.Vaglielo a dire ad un cliente che ha tutti i backup su una unita' scsi esterna, che arrivi tu e gli dici che ci vogliono tecnologie attuali...Prima regola dell'informatica: mai toccare cio' che funziona!Seconda regola dell'informatica: se hai toccato qualcosa che funziona, in violazione della prima regola, sono tutti ca$$i tuoi!
          • ruppolo scrive:
            Re: Un vero incubo...
            - Scritto da: panda rossa
            Prima regola dell'informatica: mai toccare cio'
            che
            funziona!Si, la regola per andare verso il fallimento per la strada più breve.
        • Shiba scrive:
          Re: Un vero incubo...
          - Scritto da: nome e cognome
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: devenali


          Ricordo che sin dai tempi del mitico Amiga


          cominciarono a girare i primi virus. Possibile


          che non si possa più vivere in pace?



          Certo che si puo' vivere in pace.

          Per non prendere i virus e' sufficiente non fare

          il bagno nelle fogne e non bere il liquame

          medesimo.



          Tu hai mac, io ho linux, noi siamo a posto.



          Chi invece insiste con lo stare immerso nella

          fogna, non deve mica lamentarsi se poi si

          infetta.

          Io ci sono immerso da un paio d'anni eppure
          nessun virus... mah, che fortunato che sono, eh?
          (rotfl)No, sei solo un po' melnetto ;)
      • Eretico scrive:
        Re: Un vero incubo...
        Pur avendo molta simpatia per Linux e Mac (prima o poi un bel Mac me lo compro), utilizzo molto anche XP e Vista. Devo dire che di virus da 4 anni a questa parte non ne ho visti. E' vero sono sistemi a rischio, ma se accendi il cervellino di virus e simili manco l'ombra. Se sei un utonto allora sei a rischio anche con Linux e Mac. Nel senso che il virus in questo caso si troverebbe tra la sedia e la tastiera.
        • ruppolo scrive:
          Re: Un vero incubo...
          - Scritto da: Eretico
          Pur avendo molta simpatia per Linux e Mac (prima
          o poi un bel Mac me lo compro), utilizzo molto
          anche XP e Vista. Devo dire che di virus da 4
          anni a questa parte non ne ho visti.Perché secondo te i proprietari dei PC facenti parte delle botnet, li vedono?(instillato il dubbio...)
          E' vero sono
          sistemi a rischio, ma se accendi il cervellino di
          virus e simili manco l'ombra.Guarda che il cervellino ce l'hanno anche i virus writer, sai? E loro lo usano tutto il giorno per XXXXXXX te e gli altri utenti Windows.
          Se sei un utonto
          allora sei a rischio anche con Linux e Mac.Su Linux non mi pronuncio, ma su Mac no, puoi essere utonto quanto vuoi, di virus non ne prendi: non ce ne sono. Meglio, ci sono 2 malware, che sono già resi inoffensivi dall'attuale sistema operativo. Due di numero, eh.
          Nel
          senso che il virus in questo caso si troverebbe
          tra la sedia e la
          tastiera.L'utente non ha colpa di questo stato di cose.
      • davide scrive:
        Re: Un vero incubo...
        basta solo sapere usare il computer io uso windows è non ho mai problemi uso anche il adsl si ci sn delle persone incapace a usare per forza posso prendere di virus o trojan o altre cose vi faccio presente che non essite sistema operativo che non puo prendere nessun tipo di virus o errore di sistema come il linux si deve aggiornare il kernel 1 volta alla settimana o il mac che deve controllare il aggiornamento di safari cmq io uso il mac o linux debian anche windows... !!!
        • panda rossa scrive:
          Re: Un vero incubo...
          - Scritto da: davide
          basta solo sapere usare il computer io uso
          windows è non ho mai problemiDa come hai scritto il messaggio, che taglio via per rispetto della lingua italiana, direi che i problemi ci sono eccome!
    • Alexander DeLarge scrive:
      Re: Un vero incubo...
      Per Win sono Patch, per Apple Upgrade ......- Ma tu guidi una Fiat?- No, ho una Punto
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Un vero incubo...
      Il problema è che tutti i sistemi hann bisogno dei rattoppi.
      • ruppolo scrive:
        Re: Un vero incubo...
        - Scritto da: gnulinux86
        Il problema è che tutti i sistemi hann bisogno
        dei
        rattoppi.Certo, forse anche i tuoi calzini, ma di sicuro un barbone necessita di un numero maggiore di rattoppi.
        • panda rossa scrive:
          Re: Un vero incubo...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: gnulinux86

          Il problema è che tutti i sistemi hann bisogno

          dei

          rattoppi.
          Certo, forse anche i tuoi calzini, ma di sicuro
          un barbone necessita di un numero maggiore di
          rattoppi....e di un bagno, con una bella energica grattata di spugna, uno shampoo, con annesso taglio di capelli a zero o quasi, di una rasata...Questo per tornare appena appena presentabile.
Chiudi i commenti