Cina, Google è stato solo l'inizio?

Gli utenti cinesi non sono contenti dell'addio di Google. Che oltre lasciare mano libera ai censori di stato starebbe anche provocando altri abbandoni eccellenti

Roma – Il turbolento epilogo dell’esperienza di Google in Cina sta condizionando non solo i rapporti diplomatici tra Pechino e gli Stati Uniti, ma anche la percezione generale dei netizen cinesi circa il ruolo ricoperto da BigG fino a qualche giorno fa: le reazioni riportate dalla BBC lasciano trasparire un vago senso di abbandono, di tradimento, da parte di quello che era considerato un baluardo della libertà di espressione capace di eludere, anche se non completamente, la meticolosa censura applicata al Web.

“Andate via, abbiamo Baidu” è solo uno dei molti commenti lasciati sul sito sina.com da utenti risentiti per la decisione di Google. Un malessere generale che ha coinvolto i navigatori di tutta la Cina, compresa l’isola di Hong Kong che in principio sembrava essere una sorta di ultima spiaggia per il search libero di Mountain View: una speranza vana visto il tempestivo intervento del governo centrale per inasprire la censura anche sulla versione locale di Google.

Li Ka-shing, l’uomo più ricco dell’ex colonia britannica e proprietario del provider TOM Online, ha espressamente dichiarato di non essere più intenzionato a usare Google , sia a livello personale che aziendale. Attualmente fra Mountain View è l’ISP asiatico sussiste però un accordo di collaborazione che, secondo un portavoce di BigG, dovrebbe essere comunque rispettato.

Lo switch da google.cn a google.com.hk è stato subito giudicato come “un gesto irresponsabile” dalle autorità cinesi e gli effetti di eventuali blocchi o malfunzionamenti di una o più parti dell’ecosistema Google in Cina sono stati raccolti in una pagina appositamente dedicata alla questione: al momento YouTube e Blogger risultano essere completamente inaccessibili , mentre sono segnalati alcuni disservizi su Picasa, Docs e Groups. Sono in funzione, almeno in apparenza, Gmail, Search e News.

Pechino d’altronde aveva da subito minacciato ritorsioni di questo genere nel caso in cui Google non si fosse piegata alle sue richieste: così facendo sarebbe quindi emersa in tutto il suo splendore l’etica comportamentale dell’amministrazione cinese, la cui autoritarietà potrebbe spingere, secondo gli addetti ai lavori, altre aziende occidentali a ritirarsi dal grande mercato asiatico per non dover più sottostare alle sue norme.

Attualmente però sono pochi i casi in cui si sia palesata questa intenzione: tra questi, il registrar GoDaddy ha manifestato l’intezione di seguire le orme di BigG. Durante una riunione amministrativa è stato deciso di non accogliere più richieste di registrazioni provenienti dalla Cina , in risposta a quella che viene giudicata “l’eccessiva mole di dati che il richiedente deve fornire per completare la registrazione”.

Ai partenti potrebbe aggiungersi presto anche Dell . Stando infatti a quanto dichirato dal primo ministro indiano Manmohan Singh subito dopo un incontro con il presidente dell’azienda statunitense, la necessità di stringere accordi con altri partner commerciali al fine di garantire sistemi di produzione più efficienti, anche per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente, potrebbe spingere Dell a trasferire le proprie fabbriche dall’altra parte dell’Himalaya.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Wolf01 scrive:
    Eye Tracking per il controllo dei VG
    http://www.hwupgrade.it/news/videogiochi/da-studenti-nuova-tecnologia-per-controllare-i-videogiochi-con-i-movimenti-degli-occhi_32111.html:EQuesto è più figo ancora
  • GianGian scrive:
    Ma funzionerà veramente?
    Ho visto tutti i filmati di youtube sul projet Natal.Secondo voi funzionerà veramente come nei filmati? Io ho seri dubbi.Una telecamera e qualche sensore, meno di 100$, sarebbe fantastico, ma individuare il soggetto davanti alla televisione e coglierne i movimenti fini è così facile? E farlo interagire con l'avatar sullo schermo? C'è potenza elebaorativa sufficiente in una Xbox?Dite la vostra opinione.GrazieGian
    • zuzzurro scrive:
      Re: Ma funzionerà veramente?
      Avevo scritto qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2820308&m=2821143#p2821143brevemente, come funziona Natal (almeno, l'idea originale).E' un qualcosa in più di "una webcam e qualche sensore"... o meglio, forse è solo quello ma le varie parti sono unite da "una buona idea".Ovviamente, bisognerà vedere se la buona idea si convertirà in un buon progetto.
    • rb1205 scrive:
      Re: Ma funzionerà veramente?
      A me non pare per niente "così facile", e il tempo di developement necessario ad implementarlo ne è la prova, direi.
    • Steve scrive:
      Re: Ma funzionerà veramente?
      - Scritto da: GianGian
      Secondo voi funzionerà veramente come nei
      filmati?Ma non ci credo neancheeeee.... MI sa che sara' al massimo come i vary speech dictators che non vanno una cippa a meno che hai il microfono fatto bene, instruisci il computer dopo ore di prove, stai in una stanza senza rumori di sottofondo.Altro che iPad questo si, sara' un bel flop.
      • antonio scrive:
        Re: Ma funzionerà veramente?
        - Scritto da: Steve
        - Scritto da: GianGian


        Secondo voi funzionerà veramente come nei

        filmati?

        Ma non ci credo neancheeeee....

        MI sa che sara' al massimo come i vary speech
        dictators che non vanno una cippa a meno che hai
        il microfono fatto bene, instruisci il computer
        dopo ore di prove, stai in una stanza senza
        rumori di
        sottofondo.

        Altro che iPad questo si, sara' un bel flop.vediamolo in azione prima di sparare sentenzo,no?!? ;)
      • zuzzurro scrive:
        Re: Ma funzionerà veramente?
        Mah, io resto di un parere: Microsoft ha spesso buonissime idee, ma altrettanto spesso le realizza così così, ed è per questo che non si può mai dire cosa possa succedere.D'altro canto, l'idea di base è "innovativa" e, sinceramente, mi piacerebbe prendere l'accrocchio e sperimentarci sopra (tempo permettendo).
        • zuzzurro scrive:
          Re: Ma funzionerà veramente?
          Aggiungo anche: alcuni dicono "lo sfondo" "i mobili" possono dare problemi... beh, se il funzionamento è quello che ho descritto se il mobile non è DAVANTI al giocatore siamo certi che il problema non c'è... nemmeno viene visto!
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Come scritto già soto... non hai letto il mio link all'altro mio post eh :D :D ?in realtà, se leggi, c'è spiegato perchè a project natal importerà ben poco del fatto che dietro di te ci sia o no movimento (fino ad un certo range).in particolare: se con una comune cam e un bellissimo programma di image recognition fatto con i controca//i osserviamo una persona con alle sue spalle uno schermo gigante con altre cose in movimento molto probabilmente il programma si confonderà. Grazie all'hardware particolare (leggi il mio post che ho linkato sopra, chetticosta è gratis! :D ) a PN non creerà il minimo disturbo (neanche la vede!)
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Ma scusa, hai a casa questa periferica? Sei nel gruppo di sviluppo della Microsoft?Ho letto si il tuo post ed effettivamente leggo solo congetture.Tu parli come se Project Natal fosse una cosa diversa da quello che si può trovare in giro già adesso.Io invece sto parlando di come funzionano le applicazioni attuali che dovrebbero andare a comporre questo Project Natal almeno stando alle indiscrezioni.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            E' una cosa diversa. ma a quanto ho capito a te non importa.Quindi fa lo stesso.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            - Scritto da: Wolf01
            Ma scusa, hai a casa questa periferica? Sei nel
            gruppo di sviluppo della
            Microsoft?No comment
            Ho letto si il tuo post ed effettivamente leggo
            solo
            congetture.Mi sembrano più congetture quelle che hai sparato tu fino ad ora. Io volevo solo farti leggere quello che si sa al riguardo di P.N. ... tu continui nei tuoi post a parlare di cose che non centrano NIENTE con project natal, proprio vista la sostanziale differenza hardware con quello già presente.
            Tu parli come se Project Natal fosse una cosa
            diversa da quello che si può trovare in giro già
            adesso.Infatti lo è, ma a te non importa...
            Io invece sto parlando di come funzionano le
            applicazioni attuali che dovrebbero andare a
            comporre questo Project Natal almeno stando alle
            indiscrezioni.Tu stai parlando di image recognition classica, che non centra niente con l'hardware in questione. le "indiscrezioni" sono quelle che ho riportato io, se di indiscrezioni vogliamo parlare...Ad ogni modo, per me non è importante che tu voglia o non voglia leggere il mio post, informarti, capire ecc. ecc. .Per me è importante (o forse nemmeno questo) che si capisca la differenza e non perchè mi pagano o perchè mi piace microsoft ma perchè non mi piacciono le boiate.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Ma funzionerà veramente?
      Secondo me si, se fatto bene funzionerà.Già esistono software che permettono di usare la webcam del pc e oggetti come controller (io ho ne ho provato uno e funziona, ma bisogna avere una buona illuminazione e una buona webcam altrimenti i colori si confondono e non riconosce niente)
      • zuzzurro scrive:
        Re: Ma funzionerà veramente?
        Ciao, hai letto su il mio post con il link al funzionamento del tutto? E' qualcosa di più di una webcam con annessa AI di image recognition. la vera cosa innovativa è l'hardware, non tanto il software (a meno che a breve non ci siano novità in campo matematico scoperte da qualche impiegato di Microsoft :D )
        • Wolf01 scrive:
          Re: Ma funzionerà veramente?
          Certo, Project Natal è un assembramento di varie tecnologie, ma niente di così sensazionale.L'unica cosa sensazionale può essere il fatto che sarà molto ben sviluppata rispetto alle tecnologie comuni.Cose che ieri sembravano fantascienza viste su un film oggi sono realtà, il difficile sta solo nel creare una soluzione adeguata, completa e performante per usare queste cose.Ad esempio nel mio Omnia2 ho un'applicazione (SmartReader) che mi fa la scansione OCR di un testo fotografato (bhe certamente con condizione di luce ottimali e testo scritto con un carattere decente) con ottimi risultati, ad esempio ho provato con una pagina di giornale e riconosce tutto il testo quasi senza errori, in più agisce anche da traduttore ita eng e crea automaticamente i contatti fotografando i biglietti da visita, poi il magnetometro che mi permette di usarlo come bussola e metal detector, la livella a bolla e il GPS, il tutto in uno smartphone... roba da fantascienza fino ad un istante prima che lo provassi, altro che StarTrek.Quindi ritornando a Project Natal non è che mi meraviglio molto del fatto che siano riusciti a sviluppare quella periferica, tenendo anche conto del fatto che quasi tutto il lavoro è fatto dal software che risiederà sulla Xbox stessa.In fondo anche il WiiMote è un bel esempio di assembramento di più tecnologie diverse fra loro.Ed essendo perito elettronico oltre che programmatore forse do troppe cose per scontate perchè tendo a capire in fretta il funzionamento, senza fare troppe supposizioni.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            non hai letto è :D ?A parte gli scherzi, leggiti quello che ho scritto e vedrai che in realtà quello che fa il software è molto meno in realtà di quello che fanno oggi applicazioni similari.Saluti.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Ho letto il tuo post, ma perchè ci tieni tanto? Sei orgoglioso di quanto hai scritto? Ti pagano per ogni visita a quel post?
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            no, scusa, se non te ne frega niente di come funziona fa lo stesso.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Ok, professore, ho letto il tuo post già la prima volta che ho letto i commenti, e quello che hai scritto mi sembra una CAGATA.Sembra che tu abbia capito tutto, che tu sappia già quali saranno i componenti utilizzati, come funzionano e perfino quante viti ha.Portami link a prova delle tue vanverate ed evita di fare il sotuttoioeglialtrisonoignorantiperchènonleggonoimieiposteiopiango.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Cerca su google, trovi decine di link che parlano più o meno approfonditamente di questa cosa.Alla fine dell'anno passato c'era un link fatto molto bene che spiegava nei dettagli la cosa.meno nei dettagli (c'è scritto cosa fa ma non COME lo fa, cosa invece spiegata nel link che del quale parlavo prima) puoi vedere su: http://www.xbox.com/it-IT/news-features/news/Project-Natal-in-detail-050609.htm al punto 7,8 e 9:"Numero 7: Project Natal è il primo sistema al mondo a riunire una telecamera RGB, un sensore di profondità, un microfono a matrice multipla e un proXXXXXre appositamente studiato, il tutto coordinato da software proprietario. Memorizza questa frase e ripetila ad alta voce sempre più velocemente.Numero 8: la telecamera RGB, che fa parte del sensore Project Natal, consente il riconoscimento facciale e offre molti altri vantaggi. Per il momento non ti diremo quali sono gli "altri vantaggi". Ci piacerebbe, ma non possiamo. Spiacenti!Numero 9: il sensore di profondità è un proiettore a infrarossi combinato a un sensore CMOS monocromatico che consente a Project Natal di vedere la stanza in 3D (anziché dedurla da un'immagine in 2D) in qualsiasi condizione di luce."E' spiegato per gli utonti e non è approfondita ma è quello che si trova sui primi risultati di google.in particolare il punto 9 è, molto alla base, quello che indentevo.Detto questo:1) cosa diavolo c'è da inca//arsi?2) non capisco perchè tu ed altri personaggi di questo forum dobbiate per forza di cose sempre sostenere il contrario di una qualsiasi cosa anche se non avete idea di cosa state parlando. Il non sapere di cosa si sta parlando non è un problema perchè nessuno può sapere una cosa se non l'ha acquisita. è il linciare gli altri solo per il gusto di farlo che, a mio avviso, non è una cosa molto carina.3) io non sono il professore di nessuno. Volevo che leggessi il mio post solo per una questione di, come dire?, "distribuzione della conoscenza". Punto e basta... non me ne frega di fare il professorone. Quindi: vedi punto 1.4) Se vuoi per forza avere ragione a tutti i costi e dire che project natal è la solita webcam con annessa applicatione di image recognition alle spalle beh... tieniti la ragione a questo punto! Che ci posso fare?
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Sempre e solo se te ne frega qualcosa:http://en.wikipedia.org/wiki/Time-of-flightQuesto è il principio sul quale si basa P.N., già usato recentemente su scanner 3D. o, meglio, è il principio sul quale si basa la parte hardware che permette di capire la tridimensionalità della scena.Capisci la differenza rispetto a http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2840694&m=2842177#p2842177 ?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Ecco, adesso si può iniziare a discutere, certamente non si può iniziare da: - c'è un dispositivo che emette un fascio di infrarossi, credo un onda quadra di una certa frequenza- un sensore sincrono al primo con un tempo di (come dirla?) "esposizione" (mi sfugge il termine preciso, pardon!) Detti così sembrano scritti da uno che sta scrivendo solo per scrivere qualcosa. Esistono degli algoritmi che non solo tracciano un oggetto in movimento (facile, anzi facilissimo visto quello detto prima) ma riescono a "distinguerlo" dagli altri prevedone statisticamente lo spostamento (non mi ricordo di preciso il nome perchè l'algoritmo più recente e funzionale che si conosca è di qualche anno fa, ma si basa comunque sull'algoritmo di "Viola e Jones" ). Questa cosa è utile anche quando un oggetto rimane "nascosto" da un altro e poi sbuca di nuovo fuori: prevedendone lo spostamento si può tracciare! Esistono da vari anni, ne ho visti in azione sia nei videogiochi sia implementati come sistema di tracciamento hardware e qualcuno ho tentato pure di utilizzarlo pure io.Comunque resta il fatto che:Telecamera RGB = webcam... Sensori di profondità = probabilmente saranno gli stessi dei robottini della parallax che ti vendono nei kit di montaggio, funzionano per effetto doppler.Microfono a matrice multipla = microfono stereo, capisce da dove arriva la voce, se da destra o da sinistra e può distinguere tra più persone col software dedicato, ce l'ho pure io attaccato al monitor, era allegato alla scheda madre del pc.Riconosce anche le fattezze e le espressioni del viso = software di face-recognition, riconoscimento facciale, ce l'hanno pure le macchine fotografiche di ultima generazione.Un proXXXXXre appositamente studiato = per raggruppare tutti i dati dei vari sensori e trasferirli alla consolle certamente servirà un proXXXXXre dedicato...Il tutto coordinato da software proprietario = ma va? E sicuramente questo sarà lato consolle tramite un bell'aggiornamento della dashboard.Toh, che strano, tre quarti di roba esiste già, bastava solo raggrupparla e scrivere un software per comunicare con l'xbox.Non hanno inventato nessuna nuova tecnologia, se non il proXXXXXre che trasforma i segnali in dati, è questo che sto tentando di dire, non sto mettendo in dubbio l'idea in se che a me pare anche molto buona.Il chroma key si usa per riconoscere solamente l'oggetto che si vuole riprendere isolandolo dallo sfondo, se loro ci riescono tramite l'interazione tra webcam e sensori di profondità tanto meglio, vuol dire che non servirà mettere un lenzuolo bianco davanti all'armadio.Anche se secondo me avere una parete sgombra e di colore uniforme dietro facilita le cose.Riprendo sall'altro post:1) cosa diavolo c'è da inca//arsi?Qui funziona così, se arrivi facendo il saccente sei segnato come troll, specialmente se in una dimostrazione scientifica supertecnica sbagli una virgola.2) non capisco perchè tu ed altri personaggi di questo forum dobbiate per forza di cose sempre sostenere il contrario di una qualsiasi cosa anche se non avete idea di cosa state parlando. Il non sapere di cosa si sta parlando non è un problema perchè nessuno può sapere una cosa se non l'ha acquisita. è il linciare gli altri solo per il gusto di farlo che, a mio avviso, non è una cosa molto carina.Perchè esigiamo che ci siano portati fatti concreti a prova di quello di cui sta parlando il nostro interlocutore. (leggasi "link o non esiste")E poi ci piace linciare gli altri a prescindere.3) io non sono il professore di nessuno. Volevo che leggessi il mio post solo per una questione di, come dire?, "distribuzione della conoscenza". Punto e basta... non me ne frega di fare il professorone. Quindi: vedi punto 1.Quello che traspariva dai tuoi post era esattamente l'opposto.4) Se vuoi per forza avere ragione a tutti i costi e dire che project natal è la solita webcam con annessa applicatione di image recognition alle spalle beh... tieniti la ragione a questo punto! Che ci posso fare?Bhe una parte lo è, che poi abbia vari sensori che corredano e migliorano la soluzione tanto meglio, no? Specialmente se oltre al face recognition può fare molte altre cose.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Il saccente professorone sarei io? Dopo tutte le caxxate accumulate senza un nesso logico che hai postato negli altri post?Senti, facciamo una cosa:Wolf ha perfettamente ragione in tutto e per tutto. in questo e in tutti gli altri post. Ok ora? Soddisfatto?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            No, sono solo smanettone...
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma funzionerà veramente?
            Smanettone? Parli di cose messe a caso in fila una con l'altra che hanno come unico nesso il fatto che riguardano i computer e le immagini e ti definisci smanettone?Poi fai le pulci quando, in un discorso tranquillo, una persona scrive in due secondi netti il principio di funzionamento di un pezzo di ferraglia senza dover usare inutili paroloni e cercando di tenere la spiegazione al livello più semplice possibile. unica colpa: averlo linkato perchè stavi scrivendo un sacco di cose che non centravano niente con l'oggetto in questione perchè agisce in tutt'altro modo.Complimentoni a te e a tutti quelli che su questo forum continuano a comportarsi in questo modo.Ripeto: tenetevi pure la ragione.
Chiudi i commenti