Cittadinanza digitale, Venezia si connette

WiFi gratis per i residenti. Per sbriciolare il digital divide italiano

Roma – Un’altra città italiana è tutta in rete. A partire dal 3 luglio, il Comune di Venezia consentirà l’accesso ad un’infrastruttura basata su fibra ottica e WiFi. Internet gratis per i residenti , per chi lavora, studia o visita la città.

Il progetto si chiama ” Venice Connected ” e darà vita a quella che è stata definita dall’Amministrazione “Cittadinanza Digitale”. Tutti i residenti potranno accedere tramite una serie di hot-spot pubblici dopo aver ottenuto, ovviamente, user-id e password. Per arrivare già ben nutrita e funzionale a luglio, la rete ha dato il via ai processi di registrazione per i cittadini veneziani che dovranno scegliere tra due percorsi.
I maggiorenni, con un indirizzo email valido e la carta d’identità, riceveranno un codice via SMS per poi completare la registrazione online . Tutti coloro che hanno meno di 18 anni, invece, si presenteranno direttamente agli sportelli comunali.

Quello di Venezia è un progetto che si inserisce nel progressivo abbattimento del digital divide italiano, favorendo l’utilizzo di Internet da parte dei cittadini. Intento già portato avanti dalla Provincia di Roma nel 2008 con la creazione di 500 hot-spot per l’accesso WiFi. O dal Comune di Pordenone che ha inaugurato un servizio di connettività nell’ambito del progetto Wireless Naonis.

Esperienze digitali made in Italy crescono. A differenza degli Stati Uniti che hanno visto fallire molteplici tentativi di allaccio municipale. A partire dalla maxi-penale da 5 milioni di dollari pagata da Earthlink al Municipio di Houston, Texas, dopo aver perso oltre 30 milioni di dollari nei soli ultimi tre mesi del 2007. Staccate, dunque, le connessioni cittadine a stelle e strisce, in difficoltà in altre località come Chicago dove il progetto di una rete cittadina è naufragata per costi troppo alti.

Il luglio veneziano, invece, si godrà il suo “WiFi Day”, piccolo evento che porterà al Lido blogger e giornalisti che potranno usufruire di un punto WiFi sul Canal Grande per creare contenuti in maniera libera e condivisa. Sarà un bagno speciale, perché tutto nel mare magnum del web. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tuxer scrive:
    HTML5 =
    Funziona
    Ho fatto delle prove con Firefox 3.5pre-Gecko/20090623.Video OGV con codec Theora/Vorbis, embeddato con i tags" .. " , su server locale lighttpd....... funziona. Incredibile! Il full screen manca, ma sono io che sicuramente non sono capace.Lo screenshot ve lo risparmio, se vi fidate sulla parola, altrimenti uppo ;-)Saluti.
    • Teo_ scrive:
      Re: HTML5 =
      Funziona
      Stavo vedendo un esempio qui: http://webkit.org/blog/140/html5-media-support/Intressante.
      • Tuxer scrive:
        Re: HTML5 =
        Funziona
        Dènghiu, anche se non sono riuscito a farlo funzionare. Ma anche qui come sopra: colpa mia ;-)In compenso ho trovato questo:http://xhtml.html.it/articoli/leggi/2543/unanteprima-di-html-5/5/E funzica.Ciao.
  • Trunk scrive:
    Mai sentito nominare AIR?
    Ma avete mai sentito parlare di Adobe AIR? Ovvero un apiattaforma in perfetto stile HTML 5.0 con possibilità di fare applciazioni ibride locali/web.E ovviamente flash enabled...
    • Svn scrive:
      Re: Mai sentito nominare AIR?
      - Scritto da: Trunk
      E ovviamente flash enabled...Appunto: chissene.. di flash.
    • pabloski scrive:
      Re: Mai sentito nominare AIR?
      certo e nessuno mette in dubbio le sue qualità, anche se bisogna ammettere che wpf è un pò avantiil punto è che air è proprietario e adobe non fa nessuno sforzo nemmeno per migliorare i propri plugin e non parlo di flash sotto linux, ma di flash sotto windows che pure dà problemi a non finire di stabilità e performanceair non è in stile html 5, fa semplicemente uso di mxml che è un linguaggio basato su xml, alla stregua di xaml di mssinceramente devo ammettere che all'epoca di macromedia si stava decisamente meglio, flash era migliore, i plugin erano migliori e c'era un'attenzione per i dettagli molto maggiore
      • DVD74 scrive:
        Re: Mai sentito nominare AIR?
        - Scritto da: pabloski
        sinceramente devo ammettere che all'epoca di
        macromedia si stava decisamente meglio, flash era
        migliore, i plugin erano migliori e c'era
        un'attenzione per i dettagli molto
        maggioreConcordo pienamente con te!da quando Adobe a acquistato Macromedia le cose sono andate sempre peggio e le loro tecnologie per il web non sono più all'altezza dei tempi. Il gap tecnologico e la direzione che ha preso Adobe negli ultimi anni, sta creando notevoli problemi agli sviluppatori, hanno puntato troppo su Flash dimenticandosi di cosa serve veramente agli sviluppatori. In dreamweaver non sono state fatte innovazioni, i comportamenti lato server sono ancora quelli di macromedia. Oggi ci sono programmini che per pochi euro sono in grado di gestire i css e i template meglio di dreamwever e alla adobe ancora non hanno capito che devono migliorarli questi strumenti, altrimenti gli sviluppatori non la comprano la CS5, la CS6 ecc...
  • RunAway scrive:
    Flash, volendo, è già morto
    Già ora è possibile fare un mucchio di cose senza Flash, ecco alcuni esempi:http://www.youtube.com/html5http://www.280north.com/http://280slides.com/Editor/http://280atlas.com/http://www.sproutcore.com/http://www.chromeexperiments.com/Basterebbe che gli sviluppatori web aprissero gli occhi e si rendessero conto che ormai IE non detta più legge come un tempo, e ormai basta un ultimo colpo di coda per far calare ulteriormente la sua percentuale in modo da tarpargli totalmente le ali:http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=1&qpcustom=Microsoft+Internet+Explorer
    • pabloski scrive:
      Re: Flash, volendo, è già morto
      il problema non è IE, allo stato attuale Google ha le armi per distruggere IE, annientare flash sostituendolo con html5 e nello stesso tempo spingere Chrome e/o Firefoxbasterebbe usare Youtube per forzare l'utente ad usare browser che supportano html5del resto Apple, che è l'altro grande contendente nel settore pc, sta adottando a piene mani html5, di fatto è l'azienda maggiormente convinta del sucXXXXX futuro di html5
      • Uno scrive:
        Re: Flash, volendo, è già morto
        si va be in caso microsoft si renda conto sia necessario supportare html 5, lo farebbe dubito non abbia giò qlcosa di pronto in caso di necessità
        • advange scrive:
          Re: Flash, volendo, è già morto
          - Scritto da: Uno
          si va be in caso microsoft si renda conto sia
          necessario supportare html 5, lo farebbe dubito
          non abbia giò qlcosa di pronto in caso di
          necessitàFinora con i browser è sempre rimasta indietro e l'emorragia appare oggi inarrestabile; poi magari l'ha fatto apposta per non umiliare gli avversari (rotfl)
  • vac scrive:
    Adobe reggerà l'urto di HTML 5 ?
    Dipendesse da me = FALSE
    • deactive scrive:
      Re: Adobe reggerà l'urto di HTML 5 ?
      gia' che ci siamo levati dalle scatole le applet e' un gran bel traguardo ...flash e' il prossimo ( spero )
  • Melacchio scrive:
    flash (&co) deve sparire
    è una piaga e basta.
  • Ics scrive:
    Si partì dall'ipertesto...
    Il problema, secondo me, è che si vuole abracciare l'internet multimediale usando un'approccio che è stato inventato per l'ipertesto. Nessuno riuscirà mai a farmi cambiare idea: c'è un limite a tutto questo, ci credo che Adobe non ha paura, bisognerà sempre usare altre risorse per un minimo di multimedialità/interattività fatta in modo decente (e da questo punto di vista AJAX mi sembra tanto è fumo negli occhi)... Silverlight, WPF, Flash: ho usato queste tecnologie che danno sicuramente dei grandi vantaggi, l'html eventualmente per fare da scheletro (ma potrebbe anche non servire).
    • pabloski scrive:
      Re: Si partì dall'ipertesto...
      si ma alla fin fine, silverlight, wpf, flash usano un linguaggio di markupi linguaggi xml sono estensibili per definizione e puoi aggiungerci qualsiasi tipo di tag, anche uno che fa le piroettenon c'è un limite intrinseco all'estensibilità di un linguaggio a marcatori
      • nicola scrive:
        Re: Si partì dall'ipertesto...
        COn tutti questi browsers eterogenei, flash è una delle poche sicurezze di internet per uno sviluppatore web client side.
        • pabloski scrive:
          Re: Si partì dall'ipertesto...
          vabbè ormai pure ms supporta gli standard w3c, quindi una volta terminato html5 si potrà benissimo dismettere flash senza dover cadere nelle disfunzioni del passatoms non ha nessun interesse reale a non supportare html5 e se i grossi colossi come google migreranno verso html5, allora sarà costretta ad implementarlo pienamente
    • Shu scrive:
      Re: Si partì dall'ipertesto...
      - Scritto da: Ics
      Il problema, secondo me, è che si vuole
      abracciare l'internet multimediale usando
      un'approccio che è stato inventato per
      l'ipertesto. Nessuno riuscirà mai a farmi
      cambiare idea: c'è un limite a tutto questo, In realtà il succo è che verranno introdotti elementi multimediali in HTML, permettendo di embeddare sì video e musica, ma tutta la gestione (play, pausa, ecc.) verrà implementata in javascript.Il risultato finale è esattamente lo stesso di flash: un canvas dove disegni e un linguaggio per controllare le animazioni e le azioni.Ma è già tutto integrato nel browser, quindi le prestazioni sono maggiori e la personalizzabilità anche (un flash è "confinato" nel suo rettangolo, un in HTML lo puoi sovrapporre a un o a un in HTML tramite css, e spostarlo per tutta la pagina con js).
      credo che Adobe non ha paura, bisognerà sempre
      usare altre risorse per un minimo di
      multimedialità/interattività fatta in modo
      decenteSecondo me Adobe non ha paura per due motivi:1- ci vorranno ancora anni perché tutti i browser lo implementino completamente (ricordo che si prevede di definire completamente lo standard HTML5 per il 2020... Webkit e Gecko stanno anticipando lo standard. Per fortuna, in questo caso! Speriamo implementino anche CSS3 già che ci sono.)2- non esiste un editor visuale per creare gli effetti, va ancora programmato tutto a mano (tranne gli SVG che possono essere creati con inkscape, per esempio): XML, javascript, HTML e CSS.Unendo la 1 e la 2, secondo me Adobe sa che avrà almeno 2-3 anni di tempo per sviluppare Flash (l'editor, non il plugin) in modo da generare sia flw/swf che html5, e quindi "rimanere nel mercato".Dall'altra parte,sui device mobili (che stanno facendo il botto sul mercato e rappresenteranno buona parte dei visitatori di siti entro 2-3 anni, IMHO, almeno in USA/Giappone) è più facile implementare HTML5 (basta usare WebKit, vedi Palm Pre) che flash (che va riscritto e, ora come ora, è inutilmente pesante anche su un proXXXXXre a 3 GHz, figurarsi su uno a 5-600 MHz).Altro vantaggio non indifferente: HTML5 prevede anche dei database locali (WebKit usa sqlite) nel browser/client, cosa che Flash non prevede (se non tramite limitatissimi cookie) e non può prevedere, per via delle limitazioni di sicurezza dei plugin.
      (e da questo punto di vista AJAX mi
      sembra tanto è fumo negli occhi)...Perché in realtà chiami AJAX una cosa che AJAX non è. Vedi l'altro mio messaggio. Bye.
      • Ics scrive:
        Re: Si partì dall'ipertesto...
        Mi batto il petto per la mia ignoranza... Sicuramente le tue sono ottime argomentazioni.La cosa che volevo dire (e non ci sono riuscito) è che secondo me ci si trascina ancora un po' dietro quel "fare" da ipertesto per cui è nato l'html.Comunque, come dici tu, vedremo con che velocità si adatteranno i browser, sperando che non si "dividano" come è sucXXXXX in passato (IE, Mozilla, ecc.)
        • pabloski scrive:
          Re: Si partì dall'ipertesto...
          il fare da ipertesto è legato alla natura xml di htmlperò se vai a guardare i concorrenti noterai che xaml e mxml sono linguaggi a marcatori sulla falsariga di html e actionscript è una versione potenziata del javascript
          • Ics scrive:
            Re: Si partì dall'ipertesto...
            Si ma con xaml si possono fare cose ben diverse da html. Animazioni, ecc... che con html puoi fare solo integrando con javascript, o ricordo male?
          • pabloski scrive:
            Re: Si partì dall'ipertesto...
            si e no, nel senso che non è xaml a movimentare gli sprite sullo schermoxaml come html è un linguaggio descrittivo e il suo compito si esaurisce lìsono poi i linguaggi .net che permettono di "animare" gli elementi xaml, così come accade con mxml/action script e con html/javascriptpoi c'è un altro elemento dell'html "dinamico" del futuro di cui nessuno mai parla ed è svg....non esiste un web flash-free senza svg e svg è invece in grado di supportare le animazioni
  • theora scrive:
    Finalmente!
    Fuori dalle balls quell'obbrobrio di flash.Occupazione del proXXXXXre inaccettabile per un video a bassissimo bitrate e altrettanto bassa risoluzione, ad eccezione di IE, l'unico browser su cui gira bene. Su Opera e Firefox invece è un danno. E su Linux? MacOs? Uhuh, roba da ridere per non piangere.Dispiace per alcuni progetti legati a flash, come il player opensource flowplayer.Ad ogni modo:ciao ciao Adobe.
    • eaman1 scrive:
      Re: Finalmente!
      Ma veramente, non vedo l'ora di liberarmi di Falsh!Lo odio dai tempi di flash 2, quando lavoravo co director,e da quando usavo i PPC di apple per cui non c'erail palyer di Macromedia (linux ovviamente).E' la principale 'porcheria' che riesce a mandare in tilt le cpu dei miei pc, il tutto per vedere dei video che xine o mplayer farebbe 5 volte meglio.Baaaasta flash, W html5
  • Giechi Cian scrive:
    HTML
    Andrebbe ristrutturato dalla A alla Z.Premetto che non ho letto le specifiche della versione 5.L'HTML ha un formato tipico della rappresentazione di UN singolo documento.Dovrebbe trasformarsi un qualcosa di più generico, alla cui base ci sono layer, con la possibilità di associare i fogli di stile anche questi ultimi oltre che all'intero "documento".Ajax/JQuery dovevano essere una rivoluzione più definitiva supportata nativamente dai browser e l'integrazione con i Webservices (JSON) a mo di include direttamente nei tag.E invece stiamo ancora scapicollando per i formati dei dati nelle textbox e a studiare 2000 javascript toolkit diversi.L'accessibilità e la validità di un documento, obbligatoria.E' ancora tutto troppo "sXXXXX", staremo a vedere.
    • Federico scrive:
      Re: HTML
      Che io sappia, l'HTML 5 mira solo ed esclusivamente a rendere i documenti più multimediali senza il ricorso a formati esterni (quindi plugin).Tu hai ragione, ma credo che una ristrutturazione come quella che intendi tu non avverrà mai.Di tecnologie aggiuntive che dovevano fungere da pezza (anche parziale) ce ne sono state a milioni. Per esempio quando è uscito Cocoon mi ci sono interessato, l'ho usato, sono tutt'ora convinto che fosse validissimo... ma quanti pensi che lo abbiano provato in tutto il mondo? 15? 20?La gente è fermamente convinta che utilizzare una tecnologia demenziale che conosci sia meglio che utilizzare una tecnologia intelligentissima che non conosci. Il risultato è sotto gli occhi di tutti.
  • ciko scrive:
    maddechè???

    non decida altrimenti per il futuro del Tubo. E quindi del mercato.certo... perchè internet = youtubbo...
  • apalmate scrive:
    no..
    proprio ora che mi sto facendo il mazzo a fare il porting di Gnash su AmigaOS4.. :'( :'( (amiga)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: no..
      - Scritto da: apalmate
      proprio ora che mi sto facendo il mazzo a fare il
      porting di Gnash su AmigaOS4.. :'( :'(
      (amiga)Pensavo proprio a questo mentre leggevo l'articolo! Ora che abbiamo OWB pure su Aros... Certo se HTML5 venisse implementato in fretta in webkit il problema si risolverebbe da solo! (amiga)TAD
  • TADsince1995 scrive:
    Il linguaggio vincolato dal browser?
    Cito dall'articolo: Internet Explorer non supporterebbe molte della caratteristiche imposte dal prossimo standard ... costringere gli sviluppatori del linguaggio HTML5 ad un lavoro straordinario per adattarsi alle specifiche richieste da IE8 In poche parole siamo arrivati al punto che lo sviluppo di uno standard deve essere frenato delle mancanze di un browser proprietario? (che, per la cronaca, è concepito per implementare quello standard, quindi è lui che si dovrebbe adattare semmai) :|Raccapricciante.TAD
    • Funz scrive:
      Re: Il linguaggio vincolato dal browser?
      Quoto. Microsoft e il software chiuso in generale sono l'esatto contrario di innovazione e progresso, ovvero lock-in a tecnologie obsolete e posizioni di mercato da difendere con ogni mezzo.E'ora che Google implementi html5 in youtube e tiri la mazzata che MS si merita.
    • advange scrive:
      Re: Il linguaggio vincolato dal browser?

      In poche parole siamo arrivati al punto che lo
      sviluppo di uno standard deve essere frenato
      delle mancanze di un browser proprietario?Scusami, ma sei ironico o fai sul serio? Per anni è sempre stato così e continuerà ad esserlo. E i problemi sono al 90% tutti a causa dello stesso browser: IE.Francamente non condivido il pessimismo: IE perde il 6% di share ogni anno, sta scendendo sotto quella massa critica che consente di dire agli sviluppatori "Quasi quasi me ne frego" (con i dovuti distinguo).
      • asd scrive:
        Re: Il linguaggio vincolato dal browser?
        speriamo perche' non se ne puo' piu' di quello schifo
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Il linguaggio vincolato dal browser?

        Scusami, ma sei ironico o fai sul serio? Per anni
        è sempre stato così e continuerà ad esserlo. E i
        problemi sono al 90% tutti a causa dello stesso
        browser:
        IE.Appunto. Per questo, ahimè, non ero affatto ironico. Però fino a che lo standard c'era e Explorer non lo supportava bene era un conto, la cosa veniva vista correttamente come un difetto del browser al quale bisognava rassegnarsi, dato che la gente continua in massa a usare explorer. Ma qui si va molto oltre, sta nascendo una nuova versione di uno standard storico, col senno di poi. E non solo explorer è ancora oggi, dopo oltre dieci anni, in difetto, ma addirittura si parla di adattare lo standard a explorer. E' pura follia! Il prossimo passo quale sarà? Di fargli scrivere le specifiche direttamente a Microsoft e gli altri devono pagare licenze?
        Francamente non condivido il pessimismo: IE perde
        il 6% di share ogni anno, sta scendendo sotto
        quella massa critica che consente di dire agli
        sviluppatori "Quasi quasi me ne frego" (con i
        dovuti
        distinguo).E' vero che Explorer ha perso molto, ma ha perso nell'ambito di quell'utenza minimamente sveglia e consapevole che sa distinguere due browser ed è capace di scegliere, ma c'è un sottobosco enorme di signor Rossi che comprano il cassone acer al supermarket e che impareranno che per andare su internet bisogna cliccare sulla E. Stop.TAD
        • advange scrive:
          Re: Il linguaggio vincolato dal browser?

          Appunto. Per questo, ahimè, non ero affatto
          ironico. Però fino a che lo standard c'era e
          Explorer non lo supportava bene era un conto, la
          cosa veniva vista correttamente come un difetto
          del browser al quale bisognava rassegnarsi, dato
          che la gente continua in massa a usare explorer.
          Ma qui si va molto oltre, sta nascendo una nuova
          versione di uno standard storico, col senno di
          poi. E non solo explorer è ancora oggi, dopo
          oltre dieci anni, in difetto, ma addirittura si
          parla di adattare lo standard a explorer. E' pura
          follia! Il prossimo passo quale sarà? Di fargli
          scrivere le specifiche direttamente a Microsoft e
          gli altri devono pagare licenze?Mah, in verità nessuno ha detto che lo standard va adatto ad IE, anzi. La frase che tu hai quotato è questa: costringere gli sviluppatori del linguaggio HTML5 ad un lavoro straordinario per adattarsi alle specifiche richieste da IE8. e non significa che chi sviluppa HTML5 deve adattarsi ad IE8, ma chi sviluppa in HTML5 deve trovare scappatoie per la compatibilità con IE8. Niente di nuovo, come vedi. La frase è forse ambigua e ti ha portato in errore, ma figurati se un esponente di Mozilla affermerebbe che un futuro standard deve adattarsi alle esigenze di IE.
          E' vero che Explorer ha perso molto, ma ha perso
          nell'ambito di quell'utenza minimamente sveglia e
          consapevole che sa distinguere due browser ed è
          capace di scegliere, ma c'è un sottobosco enorme
          di signor Rossi che comprano il cassone acer al
          supermarket e che impareranno che per andare su
          internet bisogna cliccare sulla E. Stop.Non condivido: se così fosse IE avrebbe circa il 90% del mercato; infatti, possiamo al più sperare che il 10% sia costituito da un'utenza sveglia. Invece oggi viaggia sotto il 66%, un vero cambiamento epocale. Per il signor Rossi c'è da sperare nella soluzione che MS prospettava nei giorni scorsi: Win 7 venduto senza IE agli OEM e questi ultimi che stringono accordi con i venditori di browser. A quel punto, almeno in Europa (dove per altro IE è ancora più in difficoltà che altrove) probabilmente IE sparirà o quasi.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Il linguaggio vincolato dal browser?

            costringere gli sviluppatori del linguaggio
            HTML5 ad un lavoro straordinario per adattarsi
            alle specifiche richieste da
            IE8.
            e non significa che chi sviluppa HTML5 deve
            adattarsi ad IE8, ma chi sviluppa in HTML5
            deve trovare scappatoie per la compatibilità con
            IE8. Niente di nuovo, come vedi.Non per cercare il pelo, ma la frase diceva "gli sviluppatori DEL linguaggio", non IN linguaggio... Mi auguro di cuore che tu abbia ragione e che sia stato un errore di battitura! :)
            La frase è forse
            ambigua e ti ha portato in errore, ma figurati se
            un esponente di Mozilla affermerebbe che un
            futuro standard deve adattarsi alle esigenze di
            IE.Su questo hai pienamente ragione, e ciò avvalora l'ipotesi che si tratta, in realtà, di un errore.
            Per il signor Rossi c'è da
            sperare nella soluzione che MS prospettava nei
            giorni scorsi: Win 7 venduto senza IE agli OEM e
            questi ultimi che stringono accordi con i
            venditori di browser.Che io sappia l'unico browser in vendita è Opera, a quel punto gli OEM installeranno Firefox, come hanno fatto sul mio pc che ho comprato a Marzo.
            A quel punto, almeno in
            Europa (dove per altro IE è ancora più in
            difficoltà che altrove) probabilmente IE sparirà
            o
            quasi.Mmm... Esistono ancora tanti siti che funzionano solo con explorer, un mio ex collega (fervente linuxaro) ha lavorato per anni in un'azienda dove solo nominare qualcosa che non sia Windows/Ie/Asp/vbscript era considerata una specie di attività sovversiva...TAD
          • advange scrive:
            Re: Il linguaggio vincolato dal browser?

            Non per cercare il pelo, ma la frase diceva "gli
            sviluppatori DEL linguaggio", non IN
            linguaggio... Mi auguro di cuore che tu abbia
            ragione e che sia stato un errore di battitura!
            :)Beh, tu come diresti, sviluppatori di C o sviluppatori in C? E per sviluppatori di C cosa intendi, persone che sviluppano il linguaggio C o persone che sviluppano usando il linguaggio C? Ciò non toglie che la frase poteva essere formulato così: "Chi svilupperà per HTML5..."


            Per il signor Rossi c'è da

            sperare nella soluzione che MS prospettava nei

            giorni scorsi: Win 7 venduto senza IE agli OEM e

            questi ultimi che stringono accordi con i

            venditori di browser.

            Che io sappia l'unico browser in vendita è Opera,
            a quel punto gli OEM installeranno Firefox, come
            hanno fatto sul mio pc che ho comprato a Marzo.Davvero? Quale OEM? Comunque è da qualche tempo che si parla della possibilità di accordi con Google per la distribuzione di Chrome; del resto già ora trovi PC con già la Google Toolbar e il motore di ricerca predefinito Google, anziché live o Bing.

            Mmm... Esistono ancora tanti siti che funzionano
            solo con explorer, un mio ex collega (fervente
            linuxaro) ha lavorato per anni in un'azienda dove
            solo nominare qualcosa che non sia
            Windows/Ie/Asp/vbscript era considerata una
            specie di attività sovversiva...Concordo: ma le aziende prima o poi si adegueranno; sono sempre loro ad essere più lente al cambiamento, e spesso non a torto.
          • n et c scrive:
            Re: Il linguaggio vincolato dal browser?


            Mmm... Esistono ancora tanti siti che funzionano
            solo con explorer, un mio ex collega (fervente
            linuxaro) ha lavorato per anni in un'azienda dove
            solo nominare qualcosa che non sia
            Windows/Ie/Asp/vbscript era considerata una
            specie di attività
            sovversiva...
            Capita anche il contrario, in certe ditte lo sviluppo di qualunque cosa non sia basata su open è vista come la peste...Forse superare guerra guelfi vs ghibellini sarebbe ora, basta con 'ste ideologie (close e open), hanno rotto. I clienti vogliono un prodotto con determinate caratteristiche che coincidono raramente con le ideologie
          • palle scrive:
            Re: Il linguaggio vincolato dal browser?

            Mmm... Esistono ancora tanti siti che funzionano
            solo con explorer, un mio ex collega (fervente
            linuxaro) ha lavorato per anni in un'azienda dove
            solo nominare qualcosa che non sia
            Windows/Ie/Asp/vbscript era considerata una
            specie di attività
            sovversiva...

            TADProbabilmente lavorava qui:http://www.mydev.it/
  • advange scrive:
    Come far scomparire Flash
    (e Silverlight)Come ho scritto ieri HTML5 può dare un deciso colpo a queste tecnologie chiuse; quello che manca è però uno standard completamente condiviso per lo script. Ancora oggi, in taluni casi per differenze minime in altri per qualcosa di più sostanzioso, c'è da lavorare su 3 o 4 diverse implementazioni di funzioni javascript. Comunque fin da ora è già possibile fare molto tenendo conto sia della ritrovata omogeneità nel CSS (almeno fino al 2, grazie ad IE8) e tenendo conto dell'imminente supporto dei tag audio e video da parte di FF e Opera (a proposito, qualcuno ha delle novità su Opera e il supporto a questi tag?), cui sicuramente seguiranno a ruota Chrome e Safari.La spinta decisiva verrà sicuramente dai grandi portali: Dailymotion ha già cominciato, youtube sperimenta (anche se, pare, non con i codec liberi), wikipedia sicuramente andrà in quella direzione. Le notizie sembrano andare nella direzione giusta: non ci resta che incrociare le dita.
    • pippo scrive:
      Re: Come far scomparire Flash

      La spinta decisiva verrà sicuramente dai grandi
      portali: Dailymotion ha già cominciato, youtube
      sperimenta (anche se, pare, non con i codec
      liberi)Che razzo vuol dire "codec non liberi"?Se comunque dovrò scaricare activeX o simili per vedere un video dove sta la novità??? :D
      • advange scrive:
        Re: Come far scomparire Flash

        Che razzo vuol dire "codec non liberi"?
        Se comunque dovrò scaricare activeX o simili per
        vedere un video dove sta la novità??? :DNo, non dovrai scaricarti nulla di simile ad activex. La diatriba è usiamo tutti i codec Ogg Theora / Vorbis o lasciamo la scelta ai produttori di browser? Al momento la controversia è in atto, sebbene FF abbia già optato per la soluzione open. Youtube, invece, pare abbia scelto un'altra strada; staremo a vedere.
        • pippo scrive:
          Re: Come far scomparire Flash

          Per questo dovremmo tifare per le soluzioni open:
          niente più codec da scaricare. Noi che siamo
          utenti di youporn, XXXXXtube, tubi rossi e simili
          dobbiamo farci sentire anche con i nsotri
          providere
          :$azz meno male ;)
          • belo scrive:
            Re: Come far scomparire Flash
            Inviamo tutti una mail a support[AT]youporn.com chiedendo loro di iniziare ad implementare una versione del sito con HTML5 e OGG/Vorbis?
    • advange scrive:
      Re: Come far scomparire Flash
      Per mio gusto personale le cose incredibili che può fare un grafico con Flash non sono interessanti né utili PER IL WEB.Poi con semplice scripting si possono fare tantissime cose; una volta qualcuno qui postò un link ad un sito con una serie di effetti del tutto paragonabili a quelli ottenibili con flash (anche se mi pare funzionassero solo per FF, ma potrei sbagliarmi).Poi, è chiaro, con flash si possono fare anche altre cose: ma nessuna mi sembra realmente indispensabile PER IL WEB. Magari in altri contesti ci sono utilizzi validi. Tutto questo IMHO
      • belo scrive:
        Re: Come far scomparire Flash
        Qui: http://script.aXXXX.us/ ;)
        • advange scrive:
          Re: Come far scomparire Flash
          - Scritto da: belo
          Qui: http://script.aXXXX.us/ ;)Sì, questo e quelli postati da Runaway
          • reef scrive:
            Re: Come far scomparire Flash
            Premetto che io sviluppo soprattutto applicazioni Web (senza flash) e non siti Web e di conseguenza conosco bene gli effettucci con jQuery o qualsiasi altra libreria JS/Ajax (o componenti JSF che sia) ma la Grafica che puoi fare partendo da Photoshop Illustrator e tutti i prodotti Adobe è un'latra cosa.. Considerando che naturalmente tutto ciò che crei con questi prodotti lo puoi sincronizzare (assegnare livelli di PS a livelli di FL importare modificare ecc..)...
  • Uno scrive:
    Ajax...
    Il fatto html5 introduca nuove componenti multimediali non può essere che un bene, trovo però l'accrocchio AJAX, un modo confuso per risolvere problemi, la speranza è di un superamento anche di questo strumento di dialogo client server, che questo arrivi da soluzioni propietarie, flash, wpm, o libere
    • Bruno scrive:
      Re: Ajax...
      - Scritto da: Uno
      Il fatto html5 introduca nuove componenti
      multimediali non può essere che un bene, trovo
      però l'accrocchio AJAX, un modo confuso per
      risolvere problemi, la speranza è di un
      superamento anche di questo strumento di dialogo
      client server, che questo arrivi da soluzioni
      propietarie, flash, wpm, o
      libereAjax non è altro che uno "standard" che chiarisce come usare diverse tecnologie insieme per fare una certa cosa. Senza Ajax quelle stesse cose le facevano uguali anche prima, solo che le poteva fare solamente chi era un esperto... adesso con uno standard chiaro possono farle anche le persone meno esperte.Quindi non capisco perchè chiamarlo accrocchio confuso dato che è stata la gioia di tutti quegli sviluppatori che non avevano una preparazione tale da poter capire da soli come usare 3 o 4 tecnologie diverse insieme...
    • Shu scrive:
      Re: Ajax...
      - Scritto da: Uno
      però l'accrocchio AJAX, un modo confuso per
      risolvere problemiLascia perdere "AJAX" come te lo presenta il marketing (fading, roba che si sposta, ecc.).Il cuore di AJAX non è altro che un oggetto javascript (XMLHttpRequest) che fa una chiamata HTTP a un server e riceve risposta (tendenzialmente in XML, ma praticamente in qualsiasi formato: HTML, JSON, puro testo, ecc.).Cosa ci costruisci intorno dipende essenzialmente da te (programmatore).E` forse una delle cose più "pulite" del web attuale, visto che le API (tranne la creazione dell'oggetto) sono praticamente uguali per tutti i browser (per fortuna).Bye.
      • Uno scrive:
        Re: Ajax...
        So bene cos'è, ma non soddisfa le esigenze delle nuove interfaccia, che si continui a sviluppare sistemi che cresciano ogni tre per due. Che poi sia nato solo per lo scambio XML, tramite l'oggetto XMLHttpRequest mi va bene, ma l'utilizzo, o quello per il quale è diventato famoso, è più ambizioso.. E francamente io vorrei un linguaggio in grado di disegnare l'interfaccia e il dialogo client server, più evoluto, non basato su javascript. P.s. Ma avete visto che cosa orribile è la libreria che vuol automatizzare lo scambio di info in ajax di microsoft, ajaxdotnet?
        • pabloski scrive:
          Re: Ajax...
          hai avuto una gran brutta esperienza con quella libreria però ci sono anche dojo, jquery e web toolkitajax fondamentalmente non è nulla di esoterico, è solo javascript che comunica tramite l'oggetto xmlhttprequest con il serverle interfacce piuttosto sono limitate dalle possibilità dell'accoppiata html/css ed è proprio questo il problema che si vuole superare con html5
  • DDD scrive:
    vi sta bene
    Opensorci schifosi, preparatevi a morire! Bill danzerà sui vostri cadaveri! Cantinari occhialuti maledetti aspiranti anarchici!
    • w la cantina scrive:
      Re: vi sta bene
      - Scritto da: DDD
      Opensorci schifosi, preparatevi a morire! Bill
      danzerà sui vostri cadaveri! Cantinari occhialuti
      maledetti aspiranti
      anarchici![img]http://stradeperdute.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/13067/blog/personaggi%20famosi/bill-gates.jpg[/img] :D
  • Federico scrive:
    sono ottimista
    Ora che il formato SWF è libero (lo scrivo anche per l'autore dell'articolo...) i programmatori dei plugin alternativi potranno creare prodotti migliori di Adobe Flash, è solo questione di tempo. Mi riferisco in particolare a Gnash e swfdec. Credo che già oggi Youtube sprechi molte risorse per fare in modo che il suo formato non sia compatibile con Gnash (prova ne è che fino a qualche mese fa funzionava perfettamente, poi il formato di Youtube è cambiato, nonostante non abbiano aggiunto alcuna nuova feature).Ma per allora Firefox/IceCat e gli altri browser alternativi avranno probabilmente nu buon supporto per HTML5. M$ minaccia di non supportarlo appieno? Hanno perso il contatto con la realtà. Se per caso Youtube dovesse passare a HTML5 e IE non lo dovesse supportare decentemente, quel "browser" cadrebbe in disuso nel giro di 3 ore.Sono finiti i tempi in cui potevano far trascorrere 2 anni senza aggiungere mezza funzionalità al loro "browser".
    • Francesco scrive:
      Re: sono ottimista
      - Scritto da: Federico
      Ora che il formato SWF è libero (lo scrivo anche
      per l'autore dell'articolo...) i programmatori
      dei plugin alternativi potranno creare prodotti
      migliori di Adobe Flash, è solo questione di
      tempo. Mi riferisco in particolare a Gnash e
      swfdec. no... swf non è libero.... infatti le implementazioni libere supportano flash solo sino alla versione 7.0 (mentre per la produzione di swf siamo ancora in alto mare) se fosse un formato libero ci sarebbe supporto pieno per l'esecuzione e la creazione
      Credo che già oggi Youtube sprechi molte
      risorse per fare in modo che il suo formato non
      sia compatibile con Gnash (prova ne è che fino a
      qualche mese fa funzionava perfettamente, poi il
      formato di Youtube è cambiato, nonostante non
      abbiano aggiunto alcuna nuova
      feature).hanno cambiato il formato audio/video e questo non è stato previsto nelle implementazioni free prodotte sino ad oggi, nonostante estrapollando il flusso audiovisivo (con youtube-dl o con lo stesso swfdec ad esempio) player come VLC sono in grado di riprodurlo correttamente
      Ma per allora Firefox/IceCat e gli altri browser
      alternativi avranno probabilmente nu buon
      supporto per HTML5. M$ minaccia di non
      supportarlo appieno? Hanno perso il contatto con
      la realtà. Se per caso Youtube dovesse passare a
      HTML5 e IE non lo dovesse supportare
      decentemente, quel "browser" cadrebbe in disuso
      nel giro di 3
      ore.Sarebbe bellissimo, il web farebbe un enorme passo avanti
      Sono finiti i tempi in cui potevano far
      trascorrere 2 anni senza aggiungere mezza
      funzionalità al loro
      "browser".
      • Federico scrive:
        Re: sono ottimista
        - Scritto da: Francesco
        no... swf non è libero.... infatti le
        implementazioni libere supportano flash solo sino
        alla versione 7.0Questo dipende dal fatto che le due implementazioni libere sono molto giovani e dichiaratamente in stadio alpha.
        hanno cambiato il formato audio/video e questo
        non è stato previsto nelle implementazioni free
        prodotte sino ad oggi, nonostante estrapollando
        il flusso audiovisivo (con youtube-dl o con lo
        stesso swfdec ad esempio) player come VLC sono in
        grado di riprodurlo
        correttamenteCome sopra: da quanto tempo esiste VLC? E ancora: non ti pare che una minor release di Gnash fa quasi più progressi di una major release di VLC? Secondo me è solo questione di tempo.
        Sarebbe bellissimo, il web farebbe un enorme
        passo
        avantiSi, sarebbe ancora più bello se quelli che non sopportano IE se la prendessero con qualsiasi software proprietario e smettessero di usarlo a meno che proprio non ne possano fare a meno (cioè per lavoro... non per vedere i XXXXX su Youtube).
      • sqwvbgf scrive:
        Re: sono ottimista
        niente da dire sui vostri argomenti, peró "estrapollando" mi fa troppo ridere: sembra che ti stia mangiano polli giganti eheh..chiudo qui, senza polemiche, perpiaccere..
  • Francesco scrive:
    La colpa è.....
    alla fine la colpa è sempre di Internet Exploreravremmo una rete migliore senza quel browser
    • Federico scrive:
      Re: La colpa è.....
      Si forse... ma ricordati che le Netscape avesse vinto la guerra dei browser vedresti questa scritta lampeggiante! hehehe(chi ha iniziato a navigare più tardi non può capire questa battuta... ma chi ha imparato l'HTML ai tempi di Netscape 3 o 4 ricorderà il maledetto tag che veniva usato da TUTTI su TUTTE LE PAGINE)
      • Francesco scrive:
        Re: La colpa è.....
        non sono d'accordo, netscape dalla versione 4 ha iniziato a seguire gli standard w3c per quanto riguarda l'HTML e lo standard ECMA per javascript, accantonando le soluzioni proprietarie incompatibili con questi ultimi
        • NonSonoIo scrive:
          Re: La colpa è.....
          - Scritto da: Francsco
          non sono d'accordo, netscape dalla versione 4 ha
          iniziato a seguire gli standard w3c per quanto
          riguarda l'HTML e lo standard ECMA per
          javascript, accantonando le soluzioni
          proprietarie incompatibili con questi
          ultimiE' una battuta vero? Solo quello si salvava! Netscape 4 era quanto di più fuori standard ci fosse per html e css. Ricordo gli incubi nello scrivere pagine html su quel browser! :|
        • Federico scrive:
          Re: La colpa è.....
          Può darsi: Netscape è un browser proprietario, per cui non mi interessano eventuali pregi e difetti che aveva.La mia battuta era riferita a un effetto collaterale della guerra dei browser, quando il web era fatto di personal home page e nella metà di esse c'erano titoli (o interi paragrafi) lampeggianti (se fatte da utenti Netscape) o scorrevoli (se fatte da utenti IE), in entrambi i casi ovviamente illeggibili. Non richiedeva una risposta così seria :)
      • angry html nerd scrive:
        Re: La colpa è.....
        - Scritto da: Federico

        (chi ha iniziato a navigare più tardi non può
        capire questa battuta... ma chi ha imparato
        l'HTML ai tempi di Netscape 3 o 4 ricorderà il
        maledetto tag che veniva usato da TUTTI
        su TUTTE LE
        PAGINE) veniva? siore e siori ecco a voi il blink 2.0!http://www.agenzia7.com/riservata.html(rotfl)
      • qwa aqw scrive:
        Re: La colpa è.....
        Dissento. Questo testo non sta scorrendo
  • anonimo scrive:
    Aggiornamento browser
    Vedremo in quanto tempo si aggiorneranno i siti ad html5 allo stato attuale chi sviluppa siti html5 deve indicare quali browser sono compatibiliVedremo quindi se gli utenti aggiorneranno i loro browser in tempi rapidi oppure se freneranno il passaggio a html5 dei siti
    • tuba scrive:
      Re: Aggiornamento browser
      firefox tra meno di un mese supporterà con la sua versione stabile e di produzione html5.e una cifra che oscilla tra un quarto e un terzo dello share mondiale, beh, può portare ad una rapidissima diffusione di html5 ;)
      • TuttoaSaldo scrive:
        Re: Aggiornamento browser
        Vogliamo aggiungere che ci sarà sempre più mobile in nternet, che mal sopporta formati proprietari, e sempre più google nei browser. Io prevedo buone speranze !!
    • pippo75 scrive:
      Re: Aggiornamento browser
      - Scritto da: anonimo
      Vedremo in quanto tempo si aggiorneranno i siti
      ad html5
      conosci qualche editor html ( non visuale ) che supporta HTML5Almeno come guida in linea e preview.Giusto per non dover andare a cercare tutto su W3.org.
      • io loso io loso scrive:
        Re: Aggiornamento browser
        - Scritto da: pippo75
        conosci qualche editor html ( non visuale ) che
        supporta
        HTML5No che non lo conosce. Qui sono tutti bravi e espertissimi, ma solo a parole.
        Almeno come guida in linea e preview.
        Giusto per non dover andare a cercare tutto su
        W3.org. Se ti aspetti la dritta qui, stai fresco :D
Chiudi i commenti