Il WiFi di Chicago sta morendo

La città del vento abbandona le speranze di connessione ubiqua e senza fili gestita dalla municipalità. L'accordo con gli ISP non c'è, e anche in altre metropoli americane si rischia il tonfo

Roma – A Chicago la rete cittadina senza fili non si farà : il comune non ha raggiunto un accordo con Earthlink e AT&T, i due provider che avevano avanzato proposte in merito, e il progetto di una connettività wireless disponibile ad ogni angolo di strada pare definitivamente naufragato. Problemi per il WiFi anche nella altre città americane, con i costi che lievitano e la crescente concorrenza delle linee via cavo sempre più economiche e accessibili.

L’amministrazione della “Windy City”, riporta ars technica , non ha trovato conveniente sposare l’idea di pagare per usare la rete per i propri servizi interni, modello che già ha funzionato bene per il network di Philadelphia , così come ha tracciato una linea apparentemente insormontabile per il costo totale dell’operazione di installazione dei nodi di connessione preventivato dagli ISP.

Entrambi i provider avevano ottenuto dalla city piena autonomia nella distribuzione dell’infrastruttura, ma si sono visti bocciare le stime dei costi necessari alla sua costruzione , che nel caso di Philadelphia erano già lievitati molto oltre le aspettative. Earthlink era partita con 20-25 nodi posizionati per ogni miglio quadrato (circa 1 chilometro e mezzo), ma le scarse prestazioni della connessione hanno fatto salire le installazioni fino ad un massimo di 47 nodi per miglio quadrato con una media di 42.

Installare un numero maggiore di nodi implica un inferiore margine di guadagno sulle connessioni, e per tale motivo gli ISP hanno alzato la posta per quanto riguarda Chicago. Ma i problemi per la tecnologia di connettività a misura d’uomo , considerando quello che succede nel resto delle grandi città americane, appaiono strutturali : caso Philadelphia a parte, il WiFi va male anche a San Francisco, dove la decisione di costruire un network gratuito per i residenti passerà per un voto popolare il prossimo mese di novembre, così come è in forse la rete di Houston .

Una situazione che potrebbe ancora peggiorare, considerando che Earthlink ha annunciato un taglio di personale per 900 unità (circa la metà della forza lavoro totale), la chiusura di quattro sedi e la riduzione degli sforzi nella costruzione di network WiFi cittadini . Che sia arrivata la fine del sogno di connettività ubiqua accarezzato da tempo dai sostenitori della standard di connessione 802.11 ?

Non lo crede Craig Settles, consulente, osservatore e autore del volume Fighting the Good Fight for Municipal Wireless . “Non vedo la fine di grandi progetti – sostiene Settles – ma mi aspetto che essi vengano pensati in maniera più accorta”. I piani di copertura di intere megalopoli sono irrealistici secondo l’esperto, e il contraccolpo economico che i protagonisti del settore come Earthlink devono ora affrontare non è altro che il segno tangibile di calcoli sbagliati e aspettative gonfiate .

Settles fa l’esempio della cittadina texana di Corpus Christi, in cui la connettività wireless è stata in prima istanza fornita ai dipendenti dell’amministrazione quali addetti alla lettura dei consumi di gas e acqua. Avviato nel 2004, il network è stato poi esteso ad altri dipartimenti, arrivando a coprire un’area di 55 miglia quadrate con connessioni da 1 Mbps disponibili per i cittadini al prezzo di 19,95 dollari mensili. Per l’esperto un network efficace va insomma costruito partendo da progetti pilota di più corto respiro , lasciando che la tecnologia riveli la sua efficacia e che si dimostri nel tempo adattabile ad un più ampio spettro di applicazioni.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fsdfs
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-prince-c-9]Rolex Prince watches[/url], Rolex Prince watches
  • Pirla umana scrive:
    Sapete perche' usano windows?
    Perche' cosi' la prima volta che vengono beccati a vendere le informazioni raccolte alle aziende (echelon e compagnia serve molto di piu' alle aziende americane piuttosto che a combattere i pizzini, giusto?) o la prossima volta che vengono beccati a non far niente al terrorista figlio del ex socio in affari del papa' del presidente, o la prossima volta che sbattono la persona sbagliata in galera senza processo, praticamente creando terrorismo dove il terrorismo non c'e', avranno la scusa pronta: eeeeeh windows, eeeehhh ci sono entrati i crackers, eeeh non ha funzionato come doveva....Non vedo altre ragioni per cui gente con qualsiasi tecnologia a disposizione si affida a un papocchio che gli arriva dall'esterno.
  • Michele scrive:
    DA NOI NON SAREBBE SUCCESSO MAI
    Parlo dell'ordinanza del giudice ovviamente, si sarebbero trincerati tutti dietro "Segreto di Stato", "Sicurezza Nazionale", e via discorrendo. Non è un caso che il FOIA in Italia non esista per niente.Ma per fortuna posso sempre consigliarvi "L'Italia vista dalla CIA", che è sempre meglio di niente.http://www.laterza.it/scheda_libro.asp?isbn=9788842075837
  • FABIO scrive:
    RI-Domanda
    MA SIETE PROPRIO SICURI?
  • ahhhhhhhhhh h scrive:
    La steganografia fa una pippa
    a queste misure di sicurezzahttp://i26.photobucket.com/albums/c140/jedisentinal/simpsons_nelson_haha2.jpgper chi non lo sapesse, quest'immagine potrebbe essere steganografata, in parole povere contenere del testo occulto, voglio vedere come fanno a scoprirlo con questo sistema.http://it.wikipedia.org/wiki/Steganografia
    • nome e cognome scrive:
      Re: La steganografia fa una pippa
      buona parte dei software disponibili è quasi banalmente attaccabile con un'analisi statistica dei dati, oltretutto spesso ci si limita a steganografare senza criptare (bella c....)
    • **JK** scrive:
      Re: La steganografia fa una pippa
      l'immagine non è per gli occhi ma per la macchina = sono sempre e solo bit di datiBeccato!
      • ah ah scrive:
        Re: La steganografia fa una pippa
        i dati sono criptati con algoritmi forti
        • uccello_gigante scrive:
          Re: La steganografia fa una XXXXX
          - Scritto da: ah ah
          i dati sono criptati con algoritmi forti*forti* relativamente a chi?lo sai che per essere autorizzato alla distribuzione, ogni algoritmo di cifratura deve passare per l'NSA?sai cos'è l'NSA?
  • Greenu64 scrive:
    Non serve a niente
    Bin Laden e i suoi fedelissimi usano foglietti di carta trasportati a mano da messaggeri di fiducia. Se sperano di fermare un altro 11/9 con questo Echelon, non hanno capito nulla.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Non serve a niente
      - Scritto da: Greenu64
      Bin Laden e i suoi fedelissimi usano foglietti di
      carta trasportati a mano da messaggeri di
      fiducia. Se sperano di fermare un altro 11/9 con
      questo Echelon, non hanno capito nulla.Fermare ???La cia si deve limitare a non organizzarne un altro ed e' a posto.
    • dh3x scrive:
      Re: Non serve a niente
      ma voi credete veramente nell esistenza di bin laden.... e tutto una truffa aprite gli occhi
      • Isouma Bin Layan scrive:
        Re: Non serve a niente
        Bin Laden è un personaggio virtuale digitale. Hanno preso la faccia di un pescivendolo di nome Salvatore (Turi per gli amici) e con un po' di fotoritocco ci hanno costruito intorno un mito.
    • mr_setter scrive:
      Re: Non serve a niente
      - Scritto da: Greenu64
      Bin Laden e i suoi fedelissimi usano foglietti di
      carta trasportati a mano da messaggeri di
      fiducia....Miiiiiiiii, non ci posso credere!!! Hanno "masterizzato" i pizzini a Zio BernY (http://www.bernardop.splinder.com/)... :D :DLV&P O)
    • **JK** scrive:
      Re: Non serve a niente
      se pensi che lo facciano solo per monitorare i terroristi, non hai capito nulla tu
  • Lak scrive:
    tecnologia
    La tecnologia permette alla libertà personale di evolvere più in fretta del tecnocontrollo.vedi: http://www.youtube.com/watch?v=EuG2hYiO9AU
  • myPoint scrive:
    11/9
    l' 11/9 era guasto?
    • ... scrive:
      Re: 11/9
      Si tratta di misure di sicurezza adottate dopo l'undici settembre, con il Patriot Act.
      • mr_setter scrive:
        Re: 11/9
        - Scritto da: ...
        Si tratta di misure di sicurezza adottate dopo
        l'undici settembre, con il Patriot
        Act.non credo visto che il sistemone risulta attivo sin dal 1996 quindi ben 5 annetti prima del Patrioct Act...concordo con myPoint, per un guasto ad uno degli switch newyorkesi... :$ :$ :$ LV&P O)
    • A O scrive:
      Re: 11/9
      NO NO!!!FUNZIONAVA BENISSIMO... APPUNTO... ;-)
    • ilmusico scrive:
      Re: 11/9
      No, non era guasto: hanno fatto finta che lo fosse...!
  • pippo santoanast aso scrive:
    Vabbe...
    E dopo tutto questo popò di roba, negli USA esise ancora la criminalità??I casi sono due: o ci raccontano cazzate, o la ceiminalità americana è collusa con lo stato (come in Italia, insomma....)
    • fred scrive:
      Re: Vabbe...

      E dopo tutto questo popò di roba, negli USA esise
      ancora la criminalità??A che serve Echelon? oltre a soffiare gli appalti alle aziende europee intendo.Qual e' l ostato dell'economia americana? pessimo, a giudicare dalla schizofrenia delle loro leggi e dall'enforcemente di brevetti e copyright di cui possiedono la stragrande maggioranza.Sono sicuro che anche la Riaa fara' parte del nugolo che accede a questi sistemi, l'Europa dovrebbe darsi una strigliata e cominciare a difendersi.
      • Matteo Sorba scrive:
        Re: Vabbe...
        L'Europa ha in mano l'America da una vita.La borsa di Londra è mai crollata? Chiediti perchè.Il centro finanziario del mondo è nella city of London.Tutto il resto solo burattini.Gli altri solo Massoni.
    • snk666 scrive:
      Re: Vabbe...
      la criminalità 'è' lo stato!! ;)
  • Pluto2 scrive:
    Moroon
    "Il fatto poi di usare la piattaforma Windows fa si che il sistema possa essere affetto da falle di sicurezza, sostengono gli esperti: una macchina su cui giri il client DCS-3000 richiede che l'account utente abbia i privilegi di amministratore, il che potrebbe portare al controllo completo del sistema da parte di un hacker o peggio ancora un criminale informatico assoldato per far danni."Ekkeppalle. QUALSIASI sistema operativo usato come "amministratore" presenta i fianchi agli "hacker" ecc. ecc...
    • tux wga slayer scrive:
      Re: Moroon
      - Scritto da: Pluto2
      "Il fatto poi di usare la piattaforma Windows fa
      si che il sistema possa essere affetto da falle
      di sicurezza, sostengono gli esperti: una
      macchina su cui giri il client DCS-3000 richiede
      che l'account utente abbia i privilegi di
      amministratore, il che potrebbe portare al
      controllo completo del sistema da parte di un
      hacker o peggio ancora un criminale informatico
      assoldato per far
      danni."

      Ekkeppalle. QUALSIASI sistema operativo usato
      come "amministratore" presenta i fianchi agli
      "hacker" ecc.
      ecc...sbaglio o inoltre non è connesso a internet? cmq 'sti governi fanno veramente SCHIFO PESOe ancora + SCHIFO PESO mi fa la gente che è contenta di essere spiata
  • beren scrive:
    l'onnipresente skype è CIFRATO
    ma l'onnipresente skype è cifrato.quindi lo intercetti e ascolti un bel niente.PSil codice antispam ha rotto: lo scrivo giusto e lui non lo accetta.
    • 163ma272825 scrive:
      Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
      Skype è cifrato ma a qualcuno la chiavel'hanno data ;)ps. leggi, non ti fidare
    • tux wga slayer scrive:
      Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
      - Scritto da: beren
      ma l'onnipresente skype è cifrato.
      quindi lo intercetti e ascolti un bel niente.

      PS
      il codice antispam ha rotto: lo scrivo giusto e
      lui non lo
      accetta.riguardo il codice antispam avevo proposto a PI per email una soluzione facile facile, ma per il momento (sono passati solo 2 giorni) è stata ignorata .La soluzione consiste in:DRAG And DROP di un X su un Y. (mettiamo caso 2 quadrati in SVG o flash o dhtml...)Operazione che va fatta a mano e una volta fatta, avrebbe inviato il commento. Avevo anche pregato di rilasciare il codice sotto GPL3.Sperando che questo commento sia raccolto da qualche utente in gamba e fedele alla GPL3...
      • gin0 scrive:
        Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
        il drag&drop è inaccessibile oltre che agli utenti non vedenti (come la maggior parte dei captcha) anche agli utenti con disfunzioni motorie o quelli che usano la sola tastiera. Senza contare che seghi l'utenza che non ha flash (poca) e l'utenza che ha js disabilitato (molta di più).ciao
        • gerry scrive:
          Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
          - Scritto da: gin0
          il drag&drop è inaccessibile oltre che agli
          utenti non vedenti (come la maggior parte dei
          captcha) anche agli utenti con disfunzioni
          motorie o quelli che usano la sola tastiera.Gli utenti disabili potrebbero essere esentati abilitandoli a mano, non credo che siano in numero così grande da generare molto lavoro.
      • Io hasto il pueblo e tu? scrive:
        Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
        - Scritto da: tux wga slayer
        Operazione che va fatta a mano e una volta fatta,
        avrebbe inviato il commento. Avevo anche pregato
        di rilasciare il codice sotto
        GPL3.
        Sperando che questo commento sia raccolto da
        qualche utente in gamba e fedele alla
        GPL3...Perché invece di proporre non scrivi TU il codice necessario, impiegando TU una parte del TUO tempo per poi regalare tutto in salsa GPL3? Sai mi serve una cosa simile per il mio sito e non vedo l'ora che qlcn me la faccia gratis mentre io faccio altro
    • fred scrive:
      Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
      - Scritto da: beren
      ma l'onnipresente skype è cifrato.
      quindi lo intercetti e ascolti un bel niente.no si tratta di forzare una cifratura ma semplicemente di dire a Skype: ti permetto di operare nel nostro paese solo se ti adegue alle nostre leggi!!!E Skype per non perdere quel mercato si adeguera' e fornira' i tool di accesso.per quanto mi riguarda uso una versione di Skype vecchia di qualche anno e mi guardo bene da aggiornarla, poi conoscendone il funzionamento chiuqnue potrebbe esaminare i suoi pacchetti che sono udp quali direzioni prendono.Skype usa i server centralizzati per la ricerca dei contatti e tenere le liste di chi e' presente etc etc, pero' la comunicazione avviene in udp direttamente fra due utenti skype usando un truchetto che non vi sto a spiegare per bypassare firewall e altro, spesso vedrete infatti che usa porte che sembrano di altri programmi o che il processo che avvia la comunicazione appare essere un altro (quindi il controllo di quali programmi possono comunicare e quali no su windows e' inefficente e cosi' i vari firewall che bloccano le comunicazioni in uscita).Dicevo, visto cher la comunicazione e' diretta con il destinatario e' necessario per un'intercettazione trasmettere a 2 ip differenti o molto piu' probabilmente mandare la comunicazione verso un server intermedio che fa dai relay tra i due e che cattura la discussione;in un caso del genere programmini come tcpview permettono di sapere l'ip di colui con cui state comunicando, poi e' vostro compito vedere se questo ip e' realmente il vostro interlocutore o qualcos'altro!!Riguardo le chat su skype passano attraverso il loro sistema centralizzato, tecnicamente e' possibile loggare per intero e conservare i dati per cui suggerisco di stare attenti ancora di piu' a quello che scrivete.Ci sono varie ipotesi sul famoso down di Sky di alcuni giorni fa, una fra le quali l'entrata in vigore della recente legge di intercettazioni statali voluta da Bush, il dubbio da coloro che sospettano e' dovuto proprio al coincidere dalle date in cui la legge andava in vigore e Skype e' andato giu.L'ipotesi di alcuni sarebbe cioe' che Skype in quel momento non si fosse ancora adeguato alla legge e' fosse stato messo offline per adeguare i lavori, ma come sappiamo su quello che e' successo in realta' vige ancora il mistero.E ricordo ancora i recenti processi da cui si e' saputo della raccolta di prove con l'aiuto di Microsoft, ma dove tutti negano e noi no nsappiamo esattamente che cosa e' successo.Allora dato che a pensare e' peccato ma spesso ci si azzecca traetene le discussioni, nel frattempo se qualcuno di voi usa skype in modo intensivo (non sono fra di loro) quella di verificare l'ip dell'interlocutore sarebbe una prova semplice da fare.
      • Jeena scrive:
        Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
        Ecco, perché su PI non scrivono persone come te, che piuttosto che riportare quasi pari pari le notizie di agenzia fanno un po' di approfondimento?Grazie dell'interventoJeena
      • FABIO scrive:
        Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
        ;) 8) GRAZIE DELLA INFO,Magari fossero tutti come te,Specifici e di buona GRAZIA per LA SPIEGAZIONERI-GRAZIE FABIO (geek) (love)
    • **JK** scrive:
      Re: l'onnipresente skype è CIFRATO
      AHAHAHAHAHAHma se ha più falle del Titanic!PI fai qualcosa! 3-4 anni fa i commenti erano molto diversi e più evoluti. Ormai scrivono solo i bambini!
  • Anonimo scrive:
    Si vabbè
    Poi arriva il terrorista islamico che comunica con una scimmia ammaestrata tramite pizzini e buttano giù l'ennesima costruzione USA facendo passare un bulldozer sotto il naso della security, troppo impegnata a controllare la dentiera di una nonnina di 90 anni all'aeroporto. E magari come nel 2001 avranno pure avuto la soffiata dai servizi segreti di mezzo mondo, e magari il giorno prima Bin Laden telefonerà a Bush per comunicargli ora e luogo dell'attentato.Questi americani si fanno sempre più ridere
    • 123 scrive:
      Re: Si vabbè
      ma se va via la luce?:o
      • Nonno Edison scrive:
        Re: Si vabbè
        - Scritto da: 123
        ma se va via la luce?

        :oti cade la connessione/communicazione, i switch mica sono alimentati a carbonella o biocombustibile (letame) eh ... sempre a SPALAR MERDA!
  • Luca scrive:
    anche con tor?
    come da topic, secondo voi possono attaccare anche la rete tor?
    • pippopluto scrive:
      Re: anche con tor?
      no, con tor sukano. E anche con il voip se si usano connessioni diverse da quella schifezza di skype, chiaramente pieno di backdoor. Che poi sicuramente chi fa qsa di sporco usa vpn cifrate, quindi oltre al traffico non vedono un tubo.
      • sk sk scrive:
        Re: anche con tor?
        - Scritto da: pippopluto
        no, con tor sukano. E anche con il voip se si
        usano connessioni diverse da quella schifezza di
        skype, chiaramente pieno di backdoor. Che poi
        sicuramente chi fa qsa di sporco usa vpn cifrate,
        quindi oltre al traffico non vedono un
        tubo.occhio al man in the middle
      • **JK** scrive:
        Re: anche con tor?
        ma che "tubo" dici??tutte le protezioni e le premure applicate o applicabili dal "grande pubblico" sono raggirabili. Quindi non esiste il messaggio sicuro e incodificabile inviato dal un privato a un altro!- Scritto da: pippopluto
        quindi oltre al traffico non vedono un
        tubo.
    • Lak scrive:
      Re: anche con tor?
      Se inseriscono in Tor dei nodi compromessi possono spiare cosa passa per quei nodi, specialmente se si sta usando Tor per comunicare con la rete esterna a Tor. Se non erro vengono preferiti i nodi con più banda passante, e queste persone non hanno problemi ad ottenere banda.
      • Giambo scrive:
        Re: anche con tor?
        - Scritto da: Lak
        Se inseriscono in Tor dei nodi compromessi
        possono spiare cosa passa per quei nodi,Ma se ho capito bene, da quei nodi passa solo una frazione del traffico intero, e inoltre sono dati cifrati ...
        • tizio_incog nito scrive:
          Re: anche con tor?
          Si, i dati sono cifrati, e inoltre la tua connessione passa per 4 o 5 nodi diversi. anche se decifrano il contenuto, per sapere mittente e destinatario dovrebbero bucare tutti e 5 i nodi da cui passi. Come se non bastasse ogni nodo conosce solo quello precedente e quello seguente.
          • pippo scrive:
            Re: anche con tor?
            - Scritto da: tizio_incog nito
            Si, i dati sono cifrati, e inoltre la tua
            connessione passa per 4 o 5 nodi diversi. anche
            se decifrano il contenuto, per sapere mittente e
            destinatario dovrebbero bucare tutti e 5 i nodi
            da cui passi. Come se non bastasse ogni nodo
            conosce solo quello precedente e quello
            seguente.E' perchè bucare 5,10,1000 nodi quando basta monitorare il traffico tra te e il tuo provider?Quando ti colleghi ad internet passi attraverso il tuo provider e da li esci su internet e raggiungi gli altri nodi tor. Quindi se io mi metto a spiare il traffico che generi sulla rete del provider automaticamente non mi resta che decrittare il traffico senza andarti a cercare per tutti i nodi tor di questo mondo.Un'altra cosa...ricordate quando la crittografia a 128 bit non poteva essere diffusa al di fuori degli USA? Secondo voi perchè? Semplice perchè a quei tempi era difficile, per i servizi segreti USA, violarla in breve tempo. Adesso perchè non ci sono più questo tipo di restrizioni? Porbabilmente hanno trovato la risoluzione al problema ;)
          • Matteo scrive:
            Re: anche con tor?
            Perchè i calcolatori non erano abbastanza potenti :DAdesso lo sono.Quoto che se voglio sapere cosa invii-ricevi devi PER FORZA monitorare il traffico del tuo provider. E devono comunque avere accesso alla sua centrale xkè sulla fibra i dati son multiplati e viaggiano comunque in ordine sparso.Una volta sulla rete, è praticamente impossibile intercettare una intera sessione, ricomporre i dati e decifrarli. Troppi hop- Scritto da: pippo
            - Scritto da: tizio_incog nito

            Si, i dati sono cifrati, e inoltre la tua

            connessione passa per 4 o 5 nodi diversi. anche

            se decifrano il contenuto, per sapere mittente e

            destinatario dovrebbero bucare tutti e 5 i nodi

            da cui passi. Come se non bastasse ogni nodo

            conosce solo quello precedente e quello

            seguente.

            E' perchè bucare 5,10,1000 nodi quando basta
            monitorare il traffico tra te e il tuo
            provider?
            Quando ti colleghi ad internet passi attraverso
            il tuo provider e da li esci su internet e
            raggiungi gli altri nodi tor. Quindi se io mi
            metto a spiare il traffico che generi sulla rete
            del provider automaticamente non mi resta che
            decrittare il traffico senza andarti a cercare
            per tutti i nodi tor di questo
            mondo.
            Un'altra cosa...ricordate quando la crittografia
            a 128 bit non poteva essere diffusa al di fuori
            degli USA? Secondo voi perchè? Semplice perchè a
            quei tempi era difficile, per i servizi segreti
            USA, violarla in breve tempo. Adesso perchè non
            ci sono più questo tipo di restrizioni?
            Porbabilmente hanno trovato la risoluzione al
            problema
            ;)
    • uccello_gigante scrive:
      Re: anche con tor?
      tor è un giocattolo.
Chiudi i commenti