Climagate: nuove email, nuove accuse

Emergono nuove email rubate al CRU: si rincorrono le accuse agli scienziati e le tesi difensive. In dubbio la credibilità di chi studia il riscaldamento globale?

Roma – Nuovo giro, nuova corsa: un secondo attacco all’istituto britannico di ricerca Climatic Research Unit ( CRU ) dell’Università di East Anglia (UEA) ha portato alla divulgazione di altre 5mila email che tirano nuovamente in ballo la credibilità degli scienziati che si occupano di riscaldamento globale.

In seguito al primo attacco era stato coniato il termine climagate : alla berlina erano finiti gli scienziati dell’istituto di ricerca, accusati di produrre bugie per denunciare i pericoli del riscaldamento globale e infiammare così la polemica sull’argomento . Al centro della vicenda vi era la presunta edulcorazione dei dati di circa 3mila diversi documenti che traspariva dalla lettura delle migliaia di email ottenute dal cyber attacco: secondo gli scienziati solo il risultato di una lettura fuori contesto della loro conversazione privata e informale.

Anche nelle email ora divulgate, come nel caso precedente, vi sono frasi che, almeno se estrapolate dal contesto, sembrano gettare un’ombra su questo settore della ricerca .

Uno degli scienziati scrive ad un suo collega “cosa succederebbe se il cambiamento climatico alla fine risultasse causato soprattutto da una fluttuazione naturale multidecade? Ci distruggerebbero”. Un altro scrive di essere “particolarmente scettico sulla qualità delle presenti ricostruzioni”. Il professor Phil Jones, ora direttore del CRU, scrive addirittura che “tutti i modelli sono sbagliati”.

L’Università, per la verità, stavolta non ha confermato la veridicità delle email, dichiarando di non avere le prove di un nuovo attacco informatico subito e supponendo che possano essere documenti conservati dal primo attacco del 2009 per essere divulgati nel periodo di massimo impatto: il 28 novembre si svolgerà in Sud Africa un meeting di due settimane sul clima organizzato dalle Nazioni Unite.

I responsabili di quel primo attacco rimangono d’altra parte anonimi e la polizia di Norfolk è per questo sotto accusa .

Come nel primo caso gli scienziati chiamati in causa dicono che le loro frasi sono state estratte dal contesto e dimostrerebbero, al massimo, l’umanità degli uomini dietro la ricerca, l’applicazione del metodo scientifico teoria-confutazione e l’informalità che si crea in una comunità omogenea.
Per esempio, Jones spiega che i “modelli sbagliati” della frase citata sono nuovi modelli che tentano di raccogliere quelli esistenti, e che secondo lui non sarebbero sufficientemente complessi. Mentre altri commenti , più che critiche alla ricerca in generale, sarebbero da interpretare come reciproche reprimende, conseguenza naturale di gelosie e e disistime che si vengono a creare in un ambiente chiuso e competitivo.
E ancora, quelle che traspaiono sono frasi che più che altro mostrano semplicemente la necessità di adottare una strategia di comunicazione, che a ben vedere non ha a che fare con la veridicità dei dati ma con il modo in cui li si dovrebbero divulgare: necessità connaturate al fatto che si tratta di una materia fortemente pubblicizzata e su cui sono sviluppate diverse politiche e, naturalmente, in cui si è intrecciato un regime di pressioni .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • c02u098u234 0f92ju scrive:
    Google e sicurezza dati? ahhahah
    Google parla di sicurezza dei dati? Ma stiamo parlando di quelli che ti estorcono il numero di cellulare per iscriverti a youtube??Andiamo bene, anzi benissimo!
    • Funz scrive:
      Re: Google e sicurezza dati? ahhahah
      - Scritto da: c02u098u234 0f92ju
      Google parla di sicurezza dei dati? Ma stiamo
      parlando di quelli che ti estorcono il numero di
      cellulare per iscriverti a
      youtube??
      Andiamo bene, anzi benissimo!Mi sono iscritto (per guardare qualche video ad acXXXXX limitato), ma non mi hanno mai chiesto un numero di cellulare.O se me lo hanno chiesto e ho messo cifre a caso, non ricordo :pOgni tanto greader/gmail mi chiede il numero in caso per qualche motivo io perdessi i dati di acXXXXX, ma basta mandarlo affan...
    • hermanhesse _quello vero scrive:
      Re: Google e sicurezza dati? ahhahah
      Ciao.Da quale pianeta arrivi?(troll2)
    • sbrotfl scrive:
      Re: Google e sicurezza dati? ahhahah
      - Scritto da: c02u098u234 0f92ju
      Google parla di sicurezza dei dati? Ma stiamo
      parlando di quelli che ti estorcono il numero di
      cellulare per iscriverti a
      youtube??
      Andiamo bene, anzi benissimo!1) Non te lo chiedono per iscriverti... ma solo in caso smarrissi la password2) Credi sul serio che sia google il problema? Magari scommetto che possiedi la carta fedeltà del famila grazie alla quale possono sapere tutto di te... cosa mangi, quante volte vai in bagno (in base alla carta igenica che compri), quali sono i tuoi gusti ecc...
    • max scrive:
      Re: Google e sicurezza dati? ahhahah
      - Scritto da: c02u098u234 0f92ju
      Google parla di sicurezza dei dati? Ma stiamo
      parlando di quelli che ti estorcono il numero di
      cellulare per iscriverti a
      youtube??
      Andiamo bene, anzi benissimo!nessuno ti estorce un bel nulla... quando mi capita di dover inserire per forza un numero di tel io scrivo 1234567890
    • mcmcmcmcmc scrive:
      Re: Google e sicurezza dati? ahhahah
      e che cosa se ne farebbero del tuo cellulare? Cosa hai paura, che ti chiamino?E pensare che qualche anno fa tutti si era sull'elenco telefonico, con numero di telefono e indirizzo. Ora ci si preoccupa di dare il cellulare a Google.
    • Cracker Salato scrive:
      Re: Google e sicurezza dati? ahhahah
      No, stiamo parlando di quella che il tuo numero di cellulare ce l'ha già nel momento in cui un tuo amico ha comperato un telefonino Android e ha lasciato le impostazioni di default per il sync con Google. ;) - Scritto da: c02u098u234 0f92ju
      Google parla di sicurezza dei dati? Ma stiamo
      parlando di quelli che ti estorcono il numero di
      cellulare per iscriverti a
      youtube??
      Andiamo bene, anzi benissimo!
    • Sgabbio scrive:
      Re: Google e sicurezza dati? ahhahah
      - Scritto da: c02u098u234 0f92ju
      Google parla di sicurezza dei dati? Ma stiamo
      parlando di quelli che ti estorcono il numero di
      cellulare per iscriverti a
      youtube??
      Andiamo bene, anzi benissimo!A dire il vero, ti chiede il numero del cellulare SOLO se vuoi levarti il limite dei 15 minuti, fin da subito.
  • Lina Acciderbo scrive:
    ma che state a di ahò!
    Diffie Hellman incentrato sulle curve ellittiche?! Ma te se sicùùùùr?!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: ma che state a di ahò!
      DH non ha niente a che fare con le curve ellittiche.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: ma che state a di ahò!
        Dopo aver letto l'articolo ;) mi sono reso conto che c'è un po' di confusione; anche da parte dell'articolista.Come ho detto: DH non ha niente a che fare con le curve ellittiche.Nell'articolo si parlerebbe però di ECDH, anche se poi si mischia tutto e si linka wikipedia che parla di DH. Praticamente una confusione totale.DH: qui le curve ellittiche non c'entrano e non servono a nientehttp://en.wikipedia.org/wiki/Diffie%E2%80%93Hellman_key_exchangeECDH: una variante di DH con le curve ellittichehttp://en.wikipedia.org/wiki/Elliptic_curve_Diffie%E2%80%93Hellman
  • jepessen scrive:
    E opera?
    E' compatibile?
Chiudi i commenti