Wave è la nuova trovata di Clubhouse per le chat private

Wave è la novità di Clubhouse per le chat private

C'è una novità disponibile su Clubhouse: con il debutto di Wave, la piattaforma strizza l'occhio a una forma di interazione più privata.
C'è una novità disponibile su Clubhouse: con il debutto di Wave, la piattaforma strizza l'occhio a una forma di interazione più privata.

È stata senza dubbio l'applicazione più chiacchierata (e desiderata) nella prima metà di quest'anno, poi ha fisiologicamente perso parte della propria attrattiva, complice l'inclusione di funzionalità del tutto simili a quella che è la sua peculiarità principale nei servizi concorrenti: ora Clubhouse prova a rilanciarsi, con il debutto di Wave.

Clubhouse lancia Wave per le chat private

Si trova già a disposizione di tutti, non bisogna far altro che scaricare l'ultima versione per Android e iOS. Di cosa si tratta? È sostanzialmente una caratteristica che permette di creare chat private, ovviamente vocali, stanze di più piccole dimensioni rispetto a quelle pubbliche in cui l'accesso non è consentito a tutti. Queste le parole del CEO e co-fondatore Paul Davison affidate alla redazione di Reuters.

Molte persone ci conoscono per le conversazioni di più grande portata, ma la ragione per cui stanno con noi a lungo è per incontrare i loro amici e conoscere nuova gente.

Questo il funzionamento spiegato da Clubhouse.

Quando vedi i tuoi amici che vagano per i corridoi di Clubhouse e vuoi iniziare una conversazione con loro, tutto quello che devi fare è salutarli (Wave), proprio come nel mondo reale.

Una curiosità: nel post di annuncio è stata citata direttamente Jane Manchun Wong, nome ben noto a chi segue le evoluzioni delle app mobile, poiché costantemente al lavoro per analizzarne il codice alla ricerca di caratteristiche inedite. È stata lei, qualche giorno fa, ad anticipare l'arrivo di Wave.

Fonte: Clubhouse
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti