Come salvare in automatico foto e video di Facebook

Come salvare in automatico foto e video di Facebook

Salvare fotografie e video dal proprio profilo Facebook è possibile: ecco due metodi per effettuare il backup.
Come salvare in automatico foto e video di Facebook
Salvare fotografie e video dal proprio profilo Facebook è possibile: ecco due metodi per effettuare il backup.

Facebook, nel bene o nel male, è una sorta di scrigno dei ricordi: post, fotografie, video che hanno documentato la nostra vita online nel corso degli anni. Che tu senta il bisogno di staccartene cancellando il profilo o semplicemente preferisci conservare queste memorie sul tuo PC, tutto ciò che dovrai fare è effettuare un backup. Ecco quindi due metodi per scaricare facilmente foto e video da Facebook.

Utilizza il tool ufficiale

Per trasferire foto e video da Facebook puoi utilizzare il tool ufficiale messo a disposizione dal social blu. Ti basterà selezionare il tuo profilo, cliccare su “Impostazioni”, poi “Privacy” e infine “Le tue informazioni su Facebook”. Nella scheda che si aprirà, cerca “Trasferisci una copia delle tue informazioni”. In questa schermata potrai selezionare una destinazione dove trasferire i dati del tuo profilo: tra i più noti ci sono Google Foto, Google Docs (per i post e le note), Dropbox e Photobucket.

Una volta completato il trasferimento, troverai tutto nei tuoi account dei rispettivi servizi, con la data originale di caricamento su Facebook. Tuttavia questo metodo si limita a salvare solamente i post, le foto e i video aggiunti al tuo profilo fino a quel momento e non quelli futuri, costringendoti a ripetere l’operazione a cadenza regolare. Se invece cerchi un servizio automatico, passa al prossimo metodo.

pCloud per il salvataggio automatico

Tra i migliori servizi di archiviazione cloud c’è pCloud, che tra le sue funzionalità offre anche la possibilità di effettuare un backup di tutte le fotografie e video da Facebook. Si tratta di un’operazione semplicissima: basterà accedere al proprio account o crearne uno (gratuito o a pagamento) e nella bacheca personale selezionare la voce “Backup” e poi “Third-party”. Tra i vari servizi (come Google Drive, Google Photos e Dropbox) troviamo anche Facebook. Dopo aver cliccato sullo switch di attivazione, si aprirà una finestra in cui verrà chiesto di confermare il collegamento tra i due account.

Una volta confermato, è tutto pronto: pCloud inizierà ad effettuare il salvataggio dei file, che troveremo poi in una cartella nella home, anche in questo caso con la data originale. Tutti i dati (protetti da crittografia 256-bit AES) sono sincronizzati automaticamente tra i dispositivi connessi all’account e potrai – ad esempio – visualizzarli istantaneamente sia su PC che su smartphone senza dover scaricare nulla. Inoltre, il backup verrà eseguito automaticamente ogni 7 giorni, così in caso di nuove fotografie o tag nel profilo non dovrai preoccuparti di trasferire tutto manualmente di volta in volta.

pCloud offre due tipologie di servizio: gratuito con spazio limitato, oppure piano a vita con pagamento una tantum. Cosa significa? Una volta acquistato il piano più adatto alle tue esigenze, sarà tuo per sempre e potrai farne ciò che vuoi. Anche il prezzo è piuttosto vantaggioso: il piano “Premium 500 GB” è disponibile al prezzo scontato di 175 euro, mentre il “Premium Plus 2TB” a 350 euro. A questo link puoi dare un’occhiata nel dettaglio a tutte le funzionalità di pCloud ed – eventualmente – acquistare il piano che più fa per te.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 lug 2022
Link copiato negli appunti