Come Sim City, ma sul serio

IBM intende sviluppare un videogioco per la reale organizzazione cittadina. Con lo scopo di promuovere eco-consapevolezza ed efficenza. E di promuovere i suoi strumenti di gestione
IBM intende sviluppare un videogioco per la reale organizzazione cittadina. Con lo scopo di promuovere eco-consapevolezza ed efficenza. E di promuovere i suoi strumenti di gestione

Si chiamerà CityOne, seguirà la falsa riga dei giochi stile Sim , dovrebbe essere gratuito e nelle intenzioni di IBM rappresenterà “un gioco serio” destinato agli urbanisti.

L’idea è quella di aggiungere componenti di divertimento a vari scenari che pongono di fronte a problematiche ambientali e logistiche . D’altronde se già ad oggi vi sono numerosi problemi di viabilità nelle grandi città, con una popolazione in continuo aumento la situazione non può che diventare più difficile da gestire: nel 2050, per esempio il numero di abitanti delle zone urbane potrebbe essere raddoppiato.

Lo scopo del gioco è quello di “aumentare di pari passo le proprie capacità di gestione e scoprire un modo per rendere il nostro pianeta più intelligente, rivoluzionare l’industria e risolvere reali problemi ambientali e logistici attraverso le soluzioni trovate nel gioco”. Che probabilmente saranno basate sulle tecnologie di gestione delle risorse sviluppate da IBM per ottimizzare le performance di strutture pubbliche e private.I diversi scenari che il giocatore si trova ad affrontare sono basati su città reali e pongono diversi problemi, quali la riorganizzazione in maniera efficiente un sistema idrico.

IBM ha già sviluppato videogame con i medesimi scopi educativi , come INNOV8 che punta a insegnare alcuni meccanismi gestionali, RoboCode
che mira ad aiutare nell’apprendimento di Java, e PowerUp che vuole sensibilizzare sulle tematiche ambientali. Il nuovo titolo sarà <a href="
http://www.smartplanet.com/business/blog/business-brains/sim-city-ibm-developing-serious-game-for-city-planners/6758/” target=”_blank”>presentato nel corso della conferenza Impact 2010 a Las Vegas.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti