Conio, come accelerare i pagamenti in Bitcoin

Conio, wallet italiano per Bitcoin, offre una nuova funzionalità che consente di gestire e aver consapevolezza sul processo delle transazioni.

Conio, come accelerare i pagamenti in Bitcoin

Conio, portafoglio italiano per Bitcoin, ha introdotto una nuova importante funzione all’interno della propria app per consentire un rapporto più diretto, performante e consapevole con la criptovaluta. Tale funzione è legata alla velocità delle transazioni, ma la quantità di informazioni offerte è tale per cui l’utente ne riceve in cambio anche importanti elementi di conoscenza legati al processo che determina il percorso del valore da un mittente ad un destinatario.

Conio: mining e velocità

C’è un aspetto fondamentale nella comprensione del funzionamento delle criptovalute: il pagamento non è mai istantaneo e il processo, anzi, richiede del tempo. Il passaggio di valore da un portafoglio ad un altro, infatti, implica un elaborato processo di calcolo detto “mining“: è in questa fase che la transazione viene convalidata tramite l’elaborazione di complessi algoritmi su di una rete decentrata. Il mining è una fase cruciale sotto molti aspetti poiché estremamente oneroso per il sistema nel suo complesso (tanto da sollevare dubbi anche in relazione al suo evidente impatto in termini di consumi).

La novità offerta da Conio è una lente sul processo del mining basata sul concetto di velocità: maggiore è la cifra che si è disposti a versare per la transazione (che ha sempre, in ogni caso, un costo), maggiore è la priorità che sarà offerta alla transazione stessa nei processi di mining. Quella che viene a determinarsi è una vera e propria asta che modifica le code di elaborazione (mempool) tramite una selezione intelligente delle mining fee.

L’interfaccia di Conio offre ora le informazioni di cui l’utente abbisogna per capire la propria transazione:

  1. quante altre transazioni sono in coda
  2. quanto costa la transazione
  3. tempi previsti per la chiusura dell’operazione

In fase di invio di bitcoin (meccanismo di Fee Selection), direttamente al riepilogo dell’operazione, una volta selezionato il tempo e i costi di inclusione desiderati, l’app calcolerà in tempo reale le migliori mining fee in grado di soddisfare la richiesta. In questo modo, se un utente avesse la necessità di finalizzare velocemente un pagamento verso qualunque negozio ed e-commerce che accetta bitcoin, per l’acquisto di un prodotto/servizio (es. biglietto aereo o ricarica telefonica in offerta per un tempo limitato), potrebbe selezionare fin dall’avvio dell’operazione la stima dei minuti in cui desidera che la transazione venga effettuata, risparmiando contemporaneamente sui costi di inclusione grazie alle gestione di selezione delle fee. Lo stesso vale per pagamenti al ristorante e al bar, per i quali si dispone di un massimo di 10-15 minuti per la conclusione positiva del pagamento.

Accelera

Una volta ottenute tali informazioni, l’utente ha però ora la possibilità di avvalersi della funzione “Accelera“: tale servizio non fa altro che consentire una rivalutazione sulla velocità al costo di un sovrapprezzo sui costi di transazione, ottenendo maggior priorità per saltare la coda e chiudere rapidamente il processo. Tale espediente è utile (se non fondamentale) in alcuni casi quali la chiusura di un contratto di pagamento o uno scambio di bitcoin in momenti di alta fluttuazione del valore.

In fase di attesa (meccanismo di RBF – Replace By Fee), nel caso la transazione non sia stata ancora inclusa nel blocco di invio, dalla sezione movimenti sarà possibile aggiungere una commissione all’operazione in corso per saltare la “coda”. In questo caso l’utente potrà intervenire direttamente, velocizzando un pagamento già effettuato su qualsiasi piattaforma online e assicurarsi così l’acquisto del bene o servizio (es. la prenotazione di una camera d’albergo), prima che il prezzo di questi cambi o che l’offerta scada. La funzionalità Accelera inoltre, consentirà all’utente di risparmiare proponendo sempre le mining fee più convenienti.

Conio - Accelera

L’utilità di tale funzione è strettamente correlata alla dimensione della mempool: in momenti di basso traffico i costi sono minimi e senza grandi sforzi è possibile ottenere alte priorità; ci sono però cicli specifici (notte/giorno) che possono dettare il ritmo degli aumenti di traffico; ci sono invece elementi non prevedibili che possono imporre improvvisi picchi di transato, ossia improvvisi cambi del valore del Bitcoin o le cosiddetta fasi di “consolidamento” degli Exchange che vanno ad agglomerare tante piccole transazioni in poche ore.

Il vantaggio di tale funzione è la sua capacità di celare tutti i tecnicismi (affidati all’app) dietro a dati trasparenti con cui l’utente può interpretare e percepire ciò che succede dentro la propria transazione, fino a modificarne i parametri per controllarne il percorso. Se ne ha dunque percezione tangibile e sensazione rassicurante, elementi che molto possono fare per facilitare l’avvicinamento dell’utenza italiana alle transazioni in Bitcoin.

Il nostro è un processo di innovazione continua, che ha il preciso obiettivo di rendere la vita dei nostri clienti sempre più semplice, eliminando tutte quelle complessità tecniche tipiche del mondo delle criptovalute. Questa nuova versione dell’app infatti, integra un servizio altamente innovativo che risponde a uno dei bisogni principali degli utenti, ovvero velocizzare le transazioni sulla rete Bitcoin.

Vincenzo Di Nicola, Co-Fondatore, CEO e responsabile delle tecnologie di Conio

La consapevolezza passa dunque dall’essere un problema all’essere una feature: è alla base della nuova app con cui Conio, wallet 100% italiano, introduce per prima al mondo questo nuovo modo di fruire – e comunicare – il transato in Bitcoin.

Bitcoin: la percezione in Italia

Lo abbiamo chiesto direttamente al management Conio: qual è oggi la percezione dei Bitcoin dall’utenza media italiana? Secondo Conio la sensazione è che l’Italia sia stata finora molto più conservatrice del resto dell’Europa, più timida nel salire sul carro delle criptovalute e più resistente alla novità trasmessa dai nuovi sistemi di pagamento. La maggiore attenzione bancaria sul tema e l’ingresso di grandi attori a livello internazionale sarebbero però la premessa per un nuovo ritorno all’interesse generale, per un ritorno nelle cronache quotidiane e per un conseguente rimbalzo nel valore della criptovaluta.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti